Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘informatica’

Difesa informatica: i deputati chiedono una politica comune UE

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 ottobre 2021

In una risoluzione adottata giovedì, i deputati affermano che una politica comune di ciberdifesa e una cooperazione a livello UE per la creazione di capacità informatiche militari comuni sono elementi essenziali per lo sviluppo di un’Unione europea della difesa. Nel suo discorso sullo Stato dell’Unione del 2021, la Presidente della Commissione ha sottolineato la necessità di una politica dell’UE in materia di ciberdifesa. Secondo i deputati, è essenziale superare l’attuale frammentazione e complessità dell’architettura informatica globale all’interno dell’UE e sviluppare una visione comune per raggiungere la sicurezza e la stabilità nel ciberspazio.Il Parlamento raccomanda quindi l’istituzione di un’unità congiunta per il ciberspazio per superare la mancanza di condivisione delle informazioni tra le istituzioni, gli organi e le agenzie UE e garantire una rete di informazione sicura e rapida.Il testo è stato approvato con 591 voti favorevoli, 65 contrari e 26astensioni.Indipendenza tecnologica, innovazione e investimenti. Sottolineando il frequente carattere “a duplice uso” (civile e militare) delle capacità informatiche, i deputati accolgono con favore il piano d’azione della Commissione sulle sinergie tra l’industria civile, della difesa e dello spazio. Diversamente da altri settori militari, l’infrastruttura utilizzata per “creare” il ciberspazio è per gran parte gestita da entità commerciali con sede principalmente al di fuori dell’UE e ciò comporta una dipendenza industriale e tecnologica da terzi. L’UE dovrebbe potenziare la propria sovranità tecnologica, stimolare l’innovazione e investire maggiormente nelle capacità di difesa informatica e nel personale.Inoltre, i deputati reputano fondamentale la cooperazione informatica UE-NATO e chiedono risposte congiunte e coordinate agli attacchi informatici, incluse sanzioni contro gli attori ostili. I deputati sono poi preoccupati per il comportamento sistemico aggressivo dimostrato in particolare da Cina, Russia e Corea del Nord, compresi numerosi attacchi informatici contro istituzioni governative e aziende private.Nella risoluzione si fa infine riferimento allo scandalo dello spyware Pegasus come esempio di un atto di spionaggio che ha colpito un gran numero di giornalisti, attivisti dei diritti umani, rappresentanti eletti e altri cittadini dell’UE.Il relatore Urmas Paet (Renew, ET) ha affermato: “Negli ultimi anni c’è stata una continua crescita delle operazioni informatiche dolose. L’Unione e i Paesi UE devono rafforzare le loro capacità di difesa per rispondere con successo a queste minacce informatiche. Pertanto, è di fondamentale importanza rafforzare la cooperazione tra gli Stati membri dell’UE e le istituzioni, la NATO, gli Stati Uniti e gli altri partner strategici”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Presentato il nuovo corso di laurea Unicam in “Informatica per la comunicazione digitale”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 luglio 2021

Si amplia ancora l’offerta formativa dell’Università di Camerino: dal nuovo anno accademico 2021/2022 sarà infatti attivato il nuovo corso di laurea in “Informatica per la Comunicazione digitale” nell’ambito dei corsi della Scuola di Scienze e Tecnologie.La presentazione ufficiale stamattina nel corso dell’incontro “L’informatica per la comunicazione digitale: sfida ed opportunità” al quale ha partecipato anche Raffaella Gentile, product marketing manager Southern Europe di Facebook, a testimonianza di quanto informatica e comunicazione siano un binomio inscindibile nei social media, attualmente principali mezzi di comunicazione, in particolar modo tra le giovani generazioni. L’incontro si è aperto con i saluti del Rettore Unicam Claudio Pettinari, al quale sono seguiti gli interventi del responsabile della sezione di Informatica Flavio Corradini e del responsabile del nuovo corso di laurea Michele Loreti. Il corso è unico nel panorama universitario del centro Italia e fornisce conoscenze e competenze strategiche a cavallo tra informatica e comunicazione digitale allo scopo di integrare tecnologia e modalità̀ di comunicazione. L’obiettivo è quello di formare figure professionali in grado di supportare la trasformazione digitale, sia nei settori privati che pubblici, al fine di garantire la competitività delle organizzazioni sia a livello locale che globale. Tra le attività formative, oltre agli insegnamenti caratterizzanti ogni tipico corso di laurea in Informatica, sono presenti anche corsi di comunicazione e marketing digitale, diritto dei prodotti digitali, grafica per la comunicazione digitale, modellazione e gestione della conoscenza, social media e social media marketing, progettazione interfaccia uomo-macchina, sul game design, solo per citarne alcuni. “Si tratta di un progetto – ha sottolineato il prof. Flavio Corradini, Responsabile della sezione di Informatica di Unicam – ambizioso e strategico: siamo nella società dell’informazione e della conoscenza, in cui la pervasività del digitale ha cambiato drasticamente il modo in cui interagiamo. Il corso di laurea si propone di formare due figure professionali necessarie e per questo molto richieste dal mercato del lavoro: l’informatico per la consulenza digitale, il cosiddetto “digital consulting” e l’informatico dei media digitali, il “digital media specialist”, che si occuperanno rispettivamente di supportare il processo per la comprensione e la valorizzazione delle tecnologie digitali in ambito aziendale o della pubblica amministrazione, e di progettare e sviluppare applicazioni per l’utente finale, note come lato front-end, che integrano componenti di tecnologia digitale per la comunicazione interna ed esterna di organizzazioni pubbliche e private curando gli aspetti di accessibilità ed usabilità”. “L’Università di Camerino – ha sottolineato il Rettore Unicam, prof. Claudio Pettinari – ha scelto da tempo di proporre un’offerta formativa moderna e innovativa, frutto anche di confronti con il mondo imprenditoriale e delle professioni e l’attivazione di questo nuovo corso ne è certamente una conferma. Informatica e comunicazione digitale sono due tematiche attualissime, i social media sono sempre più utilizzati ed è necessario che ci siano professionisti che vi operino: è in questo contesto che si inserisce la figura professionale che andrà a formare il nuovo corso di laurea ”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il cyberattacco a Leonardo mette in luce tutte le criticità della sicurezza informatica in Italia”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 dicembre 2020

L’esfiltrazione dei dati è avvenuta senza allarmi di sorta. Se, come proponiamo da sempre, ci fosse stata un’agenzia sul modello statunitense a difesa della sicurezza cibernetica, forse ce ne saremmo accorti prima. Leonardo, nostro “campione nazionale”, non può avere difese così poco strutturate e casi di spionaggio industriale così eclatanti. Presenterò un’interrogazione al premier Conte, al ministro dell’Economia Gualtieri, al ministro dello Sviluppo Economico Patuanelli e al ministro per l’Innovazione Pisano per chiedere quali iniziative intendano adottare per aumentare il livello della sicurezza informatica delle aziende strategiche nazionali. La minaccia cibernetica aumenta in termini qualitativi e quantitativi, come indicano gli analisti. Ne va della nostra sovranità digitale.” Così il Responsabile Innovazione di FDI, deputato Federico Mollicone.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

WatchGuard: 10 previsioni sulla sicurezza informatica per il 2021

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 novembre 2020

Gli esperti del Threat Lab di WatchGuard prevedono che nel 2021 i criminali informatici troveranno nuovi modi per attaccare le persone, le loro case e i loro dispositivi, al fine di trovare un varco per accedere alle reti aziendali a cui si collegano i “remote workers”. La pandemia globale ha rapidamente accelerato il passaggio al lavoro da remoto, portando i dipendenti a operare al di là della protezione firewall aziendale e creando nuovi spazi di vulnerabilità importanti che attireranno i malintenzionati. I cyber criminali sfrutteranno in particolare le emozioni e i sentimenti di paura legati all’emergenza sanitaria e alla situazione economico-politica per sferrare i loro attacchi.Ecco le 10 previsioni stilate dal Threat Lab di WatchGuard per il prossimo anno: L’automazione porterà a una crescita delle campagne di spear phishing I provider di hosting cloud prenderanno provvedimenti contro gli abusi informatici Gli hacker infesteranno le reti domestiche con i worm Smart charger e “homebrew” apriranno la strada a violazioni di smart car Gli utenti si ribelleranno chiedendo di regolamentare la privacy degli smart device Con l’aumento dello smart working gli attaccanti colpiranno VPN e RDP Gli attaccanti individueranno le lacune di sicurezza negli endpoint legacy Ogni servizio senza MFA subirà una violazione I truffatori sfrutteranno la paura della pandemia durante il 2021 Gli attacchi prenderanno di mira i bambini per arrivare ai genitori Scopri tutti gli approfondimenti sulle previsioni 2021 di WatchGuard su questa landing page dedicata: https://www.watchguard.com/wgrd-resource-center/cyber-security-predictions-2021

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piattaforma informatica per offrire servizi online anche agli italiani all’estero

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 giugno 2020

“Continua l’impegno di Forza Italia, già portato avanti nella scorsa legislatura, per dare servizi online ai connazionali all’estero. Infatti, ieri, e’ iniziato, con la relazione illustrativa dell’on. Osvaldo Napoli (FI), l’iter della risoluzione, a prima firma Nissoli, in Commissione Esteri che punta a implementare la dotazione di strumenti infornatici che il Maeci dispone per assistere i connazionali.Uno strumento importante anche alla luce delle necessità emerse con la pandemia da coronavirus. Tale risoluzione, tra i vari punti, invita il Maeci a costruire una sua piattaforma informatica che permetta di erogare anche alcuni servizi anagrafici online ai connazionali all’estero, snellendo le procedure e abbattendo la mole di lavoro dei consolati. Inoltre, come ha fatto notare l’on. Napoli, sarebbe importante che tale piattaforma prevedesse delle apposite stanze virtuali per le riunioni istituzionali dell’Amministrazione degli esteri, garantendo maggiormente gli aspetti legati alla riservatezza e privacy nelle comunicazioni.Un aspetto importante per garantire la sicurezza in un contesto dove la cybersecurity sta diventando un aspetto fondamentale dei capitoli di gestione della governance della Pubblica Amministrazione! Ora l’esame della risoluzione continuerà la settimana prossima, sempre in Commissione esteri ed auspichiamo che si arrivi ad una rapida approvazione del testo in modo che il Governo possa lavorare il prima possibile per implementare tale piattaforma.”.Questa la dichiarazione dei deputati di Forza Italia, Fucsia Nissoli Fitzgerald e Osvaldo Napoli.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quando saper usare l’informatica fa davvero la differenza

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 aprile 2020

“L’Italia soffre e si ingegna, ma alla fine diventerà più digitale e forse non sarà più il fanalino di coda nella classifica europea che misura le competenze e le abilità digitali dei suoi cittadini e delle sue aziende”, parola di chi l’informatica non solo la conosce bene ma cerca anche di farla usare bene agli altri.ISF è da molti anni impegnata nel colmare il digital divide, quel solco che lascia da una parte chi ha avuto la fortuna di avere accesso ad una formazione di qualità, che sa fare leva sulla tecnologia per migliorare la propria condizione di vita, e chi quella fortuna non l’ha avuta: famiglie, anziani, persone emarginate, ma anche molte scuole pubbliche che ancora non riescono ad includere, per scarsità di docenti abilitati, le competenze digitali nell’offerta formativa.Oggi saper usare una videochiamata per stare in contatto con la famiglia che non può varcare la porta dell’ospedale o della casa di riposo, o sapersi destreggiare con le piattaforme per la didattica a distanza che entrano nelle case degli alunni, o solo poter consentire l’uso del tuo Wi-Fi ai vicini che non ce l’hanno, può fare la differenza tra subire questa fase di isolamento o conviverci in modo costruttivo.Quelli appena descritti sono tutti servizi per i quali da oggi è possibile chiedere aiuto ai volontari di ISF per il supporto gratuito Covid19: facili guide gratuite per famiglie di anziani per l’uso di cellulari e tablet nelle videochiamate, esperti che rispondono alle richieste di aiuto nell’uso delle piattaforme didattiche a distanza, o per configurare il router per consentire l’accesso al tuo wi-fi alle famiglie dei vicini. In aggiunta, per i ragazzi chiusi a casa sono state realizzate delle video lezioni di Scratch, un linguaggio di programmazione visuale per alunni di elementari e medie, che consente di imparare divertendosi: una vera e propria palestra per il cervello dei ragazzi che permette di costruire giochi, animazioni, ma anche affrontare le materie scolastiche, dall’italiano alla geometria, dalle lingue straniere alla musica, in un modo più congeniale ai nativi digitali, collaborando a distanza con i compagni, ma anche con gli insegnanti delle scuole che già lo stanno divulgando.ISF si à anche attivata per raccogliere donazioni al fine di acquistare e distribuire pc e tablet a chi ancora non li ha.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Impatto della pandemia di Coronavirus sulla sicurezza informatica delle imprese

Posted by fidest press agency su domenica, 12 aprile 2020

I risultati principali della ricerca condotta su 411 professionisti dell’IT e della sicurezza in tutto il mondo sono: Gli attacchi legati a tematiche relative al Coronavirus aumentano vertiginosamente – Il 71% dei professionisti della sicurezza ha segnalato un aumento delle minacce o degli attacchi dall’inizio dell’epidemia. La principale minaccia è rappresentata dai tentativi di phishing (citati dal 55% degli intervistati), seguiti da siti web dannosi che affermano di offrire informazioni o consigli sulla pandemia (32%), seguiti da un aumento dei malware (28%) e dei ransomware (19%).
Aumentano le sfide nella gestione dello smart working – Il 95% degli intervistati ha dichiarato di dover affrontare ulteriori problemi di sicurezza IT a causa della diffusione del Covid-19. Le tre sfide principali sono state: la fornitura di un accesso remoto sicuro per i dipendenti (citato dal 56%), la necessità di soluzioni scalabili per l’accesso da remoto (55%) e di dipendenti che utilizzano soluzioni shadow IT – software, strumenti e servizi non testati (47%).
Preoccupazioni in materia di sicurezza nei prossimi mesi – Il 61% degli intervistati si è detto preoccupato per i rischi derivanti dal dover effettuare rapidi cambiamenti per consentire lo smart working, e il 55% ha ritenuto che la sicurezza dell’accesso da remoto deve essere migliorata. Il 49% è preoccupato per la necessità di aumentare la sicurezza degli endpoint.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bitdefender offre sicurezza informatica a costo zero a tutte le strutture sanitarie

Posted by fidest press agency su martedì, 24 marzo 2020

Bitdefender, azienda leader mondiale nella sicurezza informatica che protegge oltre 500 milioni di sistemi in tutto il mondo, annuncia oggi che offrirà gratuitamente le proprie soluzioni di sicurezza per le aziende a tutte le strutture sanitarie del mondo, per contribuire alle attività di supporto che si stanno compiendo a livello mondiale in questo periodo di pandemia causato dal COVID-19.
Le organizzazioni sanitarie di tutte le dimensioni, dai piccoli studi dentistici e oftalmici ai grandi ospedali, possono visitare il sito http://www.bitdefender.com/freehealthcaresecurity per richiedere l’accesso ai prodotti Bitdefender senza dover sborsare nessun costo d’acquisto per usufruire dei servizi. Per le grandi aziende, Bitdefender offrirà anche i suoi servizi professionali e tecnologie avanzate come la sicurezza e l’analisi del traffico di rete.Le analisi telemetriche di Bitdefender nel corso del mese di marzo mostrano che il numero di segnalazioni di malware legati a COVID-19 è aumentato finora di oltre il 475%. Entro la fine del mese, si prevede che gli attacchi aumenteranno di oltre cinque volte il totale rispetto a quelli di Febbraio. Il maggior numero di segnalazioni di malware è stato registrato nei paesi con un elevato numero di casi positivi di coronavirus come Italia, Francia, Germania, Spagna, Stati Uniti, ma anche in altri Paesi tra cui Turchia, Regno Unito, Canada, Romania e Thailandia.“Gli hacker hanno agito in modo opportunistico e non etico, approfittando di questo periodo di incertezza per diffondere malware, lanciare campagne phishing ed operare tentativi di frodi online contro le strutture sanitarie già duramente colpite dalla situazione”, ha dichiarato Florin Talpes, CEO di Bitdefender. “Siamo grati per il lavoro che gli operatori sanitari di tutto il mondo stanno facendo in queste settimane di emergenza e puntiamo a sostenerli fornendo la necessaria protezione alle informazioni sensibili degli ospedali in modo da garantire la continuità operativa e permettere alle strutture di concentrarsi sul trattamento dei pazienti e sul rallentamento della diffusione di questo virus.” Non è la prima volta che Bitdefender si occupa di iniziative solidali rivolte alla comunità come questa. Dal 2013 infatti, l’azienda con sede in Romania, collabora con TechSoup – una rete internazionale senza scopo di lucro che fornisce servizi di assistenza tecnologica e di supporto alle ONG. Dal 2020, il programma di beneficenza Bitdefender offre software di sicurezza a costo zero per proteggere più di 16.000 ONG in 106 paesi del mondo.Inizialmente l’accesso alle soluzioni di sicurezza dedicati alle aziende di Bitdefender viene offerto fino alla fine di giugno, con l’opportunità però di valutare le esigenze delle singole strutture e di estendere l’accesso fino a un totale di 12 mesi.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aton acquisisce le attività di TSP

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 ottobre 2019

Aton Informatica amplia la propria offerta di soluzioni tecnologicamente innovative con l’acquisizione delle attività di TSP -Tecnologie e Servizi Professionali – azienda italiana specializzata nell’erogazione di servizi ICT.Big Data, Cybersecurity, Application Management, Turismo 2.0, sono i principali servizi proposti da TSP, software factory altamente specializzata nello sviluppo di soluzioni innovative in settori emergenti come agrifood, turismo, cultura e smart cities, grazie ai progetti realizzati e alle competenze acquisite per la valorizzazione di un particolare territorio.L’acquisizione permette ad Aton di consolidare la propria posizione nel mercato romano, oltre a incrementare le attività di ricerca e sviluppo attraverso la partecipazione e la realizzazione di bandi, sia direttamente sia in partnership con i principali player del mercato.“Con questa acquisizione – afferma Giordano Duse CEO del Gruppo – Aton Informatica raggiunge, in anticipo sulla tabella di marcia, un primo traguardo, rispetto a quanto previsto nel piano strategico triennale che si concluderà nel 2022 e che dovrebbe fare di Aton, in termini dimensionali, un punto di riferimento nazionale nel mondo dell’IT”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aton Informatica e New Incentric: la sinergia per il futuro della mobilità

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 ottobre 2019

Il concetto di mobilità è in un periodo di transizione e rapida evoluzione con i motori a combustione che lasciano gradualmente il passo all’elettrico. Solo ad aprile del 2019 sono stati più di mille i veicoli elettrici immatricolati in Italia, circa 6.000 le immatricolazioni nei primi 7 mesi dell’anno, con una crescita del 113% rispetto allo stesso periodo del 2018 e una stima che va dai 2,5 ai 7 milioni di veicoli in circolazione sulle strade nazionali nel 2030 (dati School of Management del Politecnico di Milano). Il comune sguardo verso il futuro della mobilità ha spinto Aton Informatica e New Incentric ad unire le proprie competenze verso un’idea condivisa delle tecnologie a supporto di questo mercato in espansione, con soluzioni e servizi molto innovativi, rispetto all’attuale mercato, dedicati alle imprese e alla pubblica amministrazione ma con un occhio attento ed interessato, anche ai cittadini.Una sinergia completa che unisce le tecnologie sviluppate da New Incentric, relative alla mobilità elettrica e alle infrastrutture di ricarica – anche attraverso il “battery swap” – con le competenze negli ambiti di Cybersecurity, IoT, Blockchain e GDPR di Aton Informatica, che curerà in particolare tutto il firmware e lo sviluppo software dei sistemi.L’obiettivo è offrire una sistema integrato sicuro, sostenibile e applicabile alla mobilità urbana del cittadino, a scopo commerciale e turistico in linea con le esigenze più integrate della società e del mercato.“Lo sviluppo dei software e quindi l’evoluzione tecnologica è la nostra missione – spiega Fulvio Duse, Direttore Generale del Gruppo Aton – Questa partnership con New Incentric consolida le nostre competenze in un mercato in tumultuosa crescita che abbraccia ambiti sensibili per il presente e il futuro della società: l’economia, la sostenibilità e la mobilità elettrica”.
“La mobilità elettrica sostenibile va affrontata considerando non solo le caratteristiche dei veicoli, ma coniugando le stesse a innovazioni strutturali, servizi, connettività e sicurezza degli utenti – sottolinea Massimo Pagetti, New Incentric – generando delle piattaforme integrate personalizzabili alla crescente domanda del mercato. La stretta collaborazione con il Gruppo Aton, grazie alle sue competenze ed esperienze progettuali, completa e arricchisce il nostro Team di Professionisti integrando gli obiettivi congiuntamente condivisi”. http://www.atoninformatica.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La sicurezza informatica in aula

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 settembre 2019

Il back to school arriva dopo un’estate di preparativi da parte di insegnanti, personale amministrativo e IT all’interno delle scuole. Le strutture scolastiche stanno iniziando a investire in tecnologie didattiche come lavagne interattive, software didattici e altre innovazioni. Allo stesso modo, molti insegnanti hanno trascorso un periodo estivo all’insegna della formazione, per lanciare nuove iniziative di apprendimento digitale. In questo contesto, mesi prima che vengano implementati strumenti innovativi, i team IT si trovano a pensare a come massimizzarne l’utilizzo e garantire che i nuovi sistemi di gestione e controllo possano tenere il passo nonostante le limitazioni di budget e di personale. Gli studenti torneranno presto nelle loro classi ed è tempo che i team IT guardino alle esigenze digitali del prossimo anno; adottare un approccio integrato e basato su security fabric può creare l’efficienza necessaria per proteggere gli alunni e aiutarli ad apprendere utilizzando gli strumenti digitali.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bitdefender nomina John Stynes come direttore finanziario

Posted by fidest press agency su sabato, 23 marzo 2019

Bucarest, Romania/Santa Clara, California Bitdefender, società leader globale nella sicurezza informatica che protegge più di 500 milioni di sistemi in 150 paesi, ha nominato John Stynes come direttore finanziario.Stynes porta in Bitdefender la sua significativa esperienza maturata alla guida di importanti società pubbliche di varie dimensioni. Dal suo ufficio di Londra, Stynes si unisce alla squadra dirigenziale che guida gli sforzi della società nella trasformazione delle proprie procedure commerciali. Nel suo incarico più recente, in qualità di direttore finanziario di Verifone per Europa e Russia, Stynes è stato l’uomo chiave nel guidare la trasformazione degli aspetti finanziari, le intuizioni strategiche/commerciali e le relazioni con gli investitori europei. Il suo lavoro in Europa ha creato una solida base mentre la società passava dal pubblico al privato nell’agosto del 2018.Prima di Verifone, Stynes è stato vicedirettore finanziario presso TT Electronics, un produttore quotato nel FTSE, dove ha ricoperto un ruolo centrale nel team manageriale che gestiva le aspettative di consiglio, banche e investitori, mentre la società ha intrapreso uno sviluppo significativo. Ha trascorso la maggior parte della sua carriera in Cisco, creando Cisco Capital e Treasury, implementando SOX come EMEA Corporate Controller e fungendo da direttore finanziario per le loro organizzazioni operanti nel Nord Europa e Regno Unito. “Sono davvero lieto di unirmi a Bitdefender in un momento in cui l’azienda è in una notevole fase di crescita e trasformazione. Vedo un enorme potenziale per il settore della sicurezza informatica nei prossimi anni e Bitdefender vanta una posizione ben consolidata al suo interno. Circa il 38% delle soluzioni di sicurezza informatica al mondo e i loro utenti utilizzano già le tecnologie pluripremiate di Bitdefender”, ha dichiarato Stynes.Stynes entra in Bitdefender dopo aver ricoperto diversi ruoli dirigenziali negli ultimi tre anni. La società ha investito molto nei suoi team aziendali e di marketing, espandendo significativamente i propri uffici in Europa e Stati Uniti.L’ex CFO Niculae Dinca rimarrà parte del team di gestione delle finanze e sosterrà Stynes durante la transizione. Ha guidato con successo le operazioni finanziarie di Bitdefender negli ultimi 10 anni di enorme crescita e molteplici round di finanziamento.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Philips amplia il proprio portfolio di informatica per la radiologia

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Amsterdam, Paesi Bassi – Royal Philips (NYSE: PHG, AEX: PHIA), leader globale nel settore dell’Health Technology, ha annunciato oggi di aver sottoscritto un accordo per l’acquisizione del business Healthcare Information Systems di Carestream Health Inc., azienda statunitense di soluzioni di imaging e Healthcare Informatics destinate a strutture ospedaliere, centri di diagnostica per immagini e cliniche mediche specializzate. La piattaforma di gestione immagini basata su cloud di Carestream permetterà a Philips di aumentare la propria offerta nell’ambito dell’informatica per la radiologia, per la gestione dei dati e delle immagini, il miglioramento del flusso di lavoro, la visualizzazione avanzata e l’analisi.Inoltre, l’attività di Carestream Health Systems Information Systems e il presidio in termini di installato in America Latina, Europa e Asia sono complementari alla leadership di mercato di Philips nelle soluzioni IT per la gestione delle immagini diagnostiche in Nord America.Il perfezionamento dell’acquisizione é prevista nel secondo semestre del 2019, all’avveramento di condizioni sospensive tipiche in operazioni di acquisizione di questa natura, tra cui l’ottenimento delle necessarie approvazioni governative e regolamentari. Fino ad allora, le due società continueranno a operare in maniera autonoma come due società indipendenti.Le attuali soluzioni di Philips combinano una profonda esperienza clinica e informatica con l’innovazione tecnologica per connettere in totale sicurezza pazienti, operatori sanitari e dati di interi sistemi. Le applicazioni di visualizzazione avanzata e analisi utilizzano l’intelligenza adattiva per supportare il medico presso le strutture sanitarie, fornendo approfondimenti clinici e migliorando la collaborazione tra i team.Al perfezionamento dell’operazione di acquisizione, Philips potrà ampliare il proprio portfolio con l’inserimento della piattaforma cloud-based di Carestream, inclusi il Vendor Neutral Archive (VNA), i visualizzatori di immagini diagnostiche, il gestore del workflow e strumenti di analisi clinica, operativa e di business analytics. Il business Healthcare Information Systems e i suoi circa 900 dipendenti entreranno a far parte del business Healthcare Informatics di Philips all’interno del segmento Diagnosis & Treatment.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuove norme su sicurezza informatica e una difesa contro le minacce informatiche della Cina

Posted by fidest press agency su martedì, 12 marzo 2019

Bruxelles. I deputati europei hanno adottato in via definitiva una legge europea sulla sicurezza informatica con 586 voti favorevoli, 44 contrari e 36 astensioni. Si crea così il primo schema di certificazione a livello europeo per garantire che i prodotti, i processi e i servizi venduti nell’UE soddisfino gli standard di sicurezza informatica.Il Parlamento ha inoltre adottato una risoluzione non legislativa, per alzata di mano, in cui si chiede un’azione UE contro le minacce alla sicurezza legate alla crescente presenza tecnologica della Cina nell’UE.I deputati esprimono forte preoccupazione per le recenti affermazioni secondo cui le infrastrutture per le reti 5G potrebbero avere delle ‘backdoor’ incorporate che consentirebbero ai fornitori e alle autorità cinesi di avere un accesso non autorizzato ai dati personali e alle telecomunicazioni nell’UE.
Si teme che i fornitori di dispositivi di paesi terzi possano presentare un rischio per la sicurezza dell’UE a causa delle leggi del loro paese che obbligano le imprese a cooperare con lo Stato grazie a una definizione molto ampia della sicurezza nazionale. In particolare, le leggi cinesi sulla sicurezza dello Stato hanno suscitato reazioni negative in vari paesi.I deputati chiedono alla Commissione e agli Stati membri di fornire soluzioni per affrontare le vulnerabilità informatiche nell’acquisto dei materiali per il 5G, e propongono di: diversificare gli acquisti con diversi fornitori, introdurre procedure di appalto in più fasi, stabilire una strategia per ridurre la dipendenza dell’Europa dalla tecnologia di sicurezza informatica straniera e creare un sistema di certificazione cyber-sicurezza per l’introduzione del 5G.
Il Cybersecurity Act dell’UE, già concordato informalmente con i Ministri UE, prevede la certificazione delle infrastrutture critiche, comprese le reti energetiche, l’acqua e i sistemi bancari, oltre a prodotti, processi e servizi. Entro il 2023 la Commissione valuterà se tali nuovi sistemi volontari debbano essere resi obbligatori.La legge sulla sicurezza informatica prevede inoltre un mandato permanente e maggiori risorse per l’Agenzia europea per la sicurezza informatica, l’ENISA.Dopo la votazione sulla legge sulla sicurezza informatica, la relatrice Angelika Niebler (PPE, DE) ha dichiarato: “Questo importante successo consentirà all’UE di tenere il passo con i rischi per la sicurezza nel mondo digitale per gli anni a venire. La legislazione è una pietra angolare per far sì che l’Europa diventi un attore globale nel campo della sicurezza informatica. I consumatori, così come l’industria, devono potersi fidare delle soluzioni informatiche”.
Il Consiglio deve ora approvare formalmente la legge sulla sicurezza informatica. Il regolamento entrerà in vigore 20 giorni dopo la sua pubblicazione. La risoluzione sulla presenza cinese nell’UE sarà inviata alla Commissione e agli Stati membri.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Informatica resti a Crema, l’università è un valore per il territorio

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 marzo 2018

“Preoccupazione e incredulità” per lo spostamento a Milano, dal prossimo settembre, delle attività didattiche delle nuove immatricolazioni del Dipartimento di Informatica dell’Università di Crema. E’ questo, in sintesi, quanto esprime il neoeletto consigliere regionale del M5S Lombardia Marco Degli Angeli in una lettera inviata, questa mattina, al Rettore dell’Università di Milano Gianluca Vago. Per Degli Angeli: “La convenzione dell’università con Crema va rispettata. Chiedo al Rettore Gianluca Vago di adoperarsi, per quanto ancora nelle sue possibilità, per far sì che a settembre le nuove immatricolazioni dei corsi di Laurea in informatica e Sicurezza vengano confermate per la Sede di Crema nel rispetto della convenzione tra Comune, Provincia, Associazione Cremasca Studi Universitari e Università degli Studi di Milano”. E ancora: “Vanno sicuramente migliorate e riviste le modalità e il tenore di collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, ma le decisioni risolutive prese dal Dipartimento e che sembrano avallate dal Ateneo con cui è attiva la convenzione, non possono che trovarmi contrariato e preoccupato”. Il Consigliere conclude: “Mi auguro di ricevere rassicurazioni dall’Università di Milano. L’Ateneo di Crema è un presidio culturale fondamentale per lo sviluppo del nostro territorio ed è sempre stato sostenuto con ingenti sforzi economici da Istituzioni, associazioni di categoria, istituti bancari e dalla Camera di Commercio”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo SuperServer 1U NVMe

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 gennaio 2018

supermicroLAS VEGAS, /PRNewswire/ Super Micro Computer, Inc. (NASDAQ: SMCI), azienda leader globale per le soluzioni informatiche aziendali, per lo storage, il collegamento in rete e per soluzioni tecnologiche rispettose dell’ambiente, ha presentato un nuovo SuperServer 1U NVMe™ (Non-Volatile Memory Express) all-flash che può ospitare fino a 36 SSD NVMe Samsung NGSFF sostituibili a caldo.Con 36 alloggiamenti NVMe Samsung NGSFF sostituibili a caldo in un sistema di tipo 1U, la nuova soluzione di Supermicro offre una capacità completamente NVMe in scala petabyte. Il server al momento supporta 288 TB per sistema e nel corso del corrente anno supporterà oltre mezzo petabyte per sistema. La tecnologia NVMe è stata sviluppata per offrire la minore latenza possibile e offrire CPU più veloci per avere prestazioni per lo storage dati che favoriscano il calcolo avanzato. Ottimizzato per i nuovi SSD Samsung NGSFF, il nuovo sistema Supermicro offre una capacità di storage migliore del 300% rispetto ai server di storage all-flash precedenti che supportano SSD standard (U.2).
“Supermicro, leader di mercato nelle architetture server avanzate, riconosce l’importanza dei nuovi protocolli come NVMe e RDMA over Fabric che sfruttano in modo efficace le eccezionali prestazioni tipiche della tecnologia flash per sostituire i fattori di forma e le architetture di storage obsolete,” ha dichiarato Charles Liang, Presidente e Amministratore Delegato di Supermicro. “Adottando NVMe e NGSFF, Supermicro continua a dimostrare la sua leadership nel mercato con l’offerta di prestazioni e densità migliori presenti sul mercato grazie a queste soluzioni avanzate ottimizzate per il futuro.” Il sistema 1U NVMe all-flash a 36 unità presenta due processori Intel® Xeon® scalabili, 24 slot DIMM e dispone di ventole di raffreddamento ridondanti sostituibili a caldo, alimentatori e alloggiamenti unità sostituibili a caldo per una maggiore manutenzione e disponibilità. Per l’accessibilità, la soluzione supporta l’accensione e lo spegnimento del sistema da remoto oltre alla gestione e ad accensione/spegnimento ciclici per ogni unità. (foto: supermicro)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Matematica e informatica: “Seminario degli ex studenti”

Posted by fidest press agency su domenica, 24 dicembre 2017

parma universitàParma. Lunedì 8 e martedì 9 gennaio, nel Plesso di Matematica e Informatica dell’Università di Parma (Campus Scienze e Tecnologie), torna il “Seminario degli ex studenti”. Questa iniziativa, che nelle due precedenti edizioni ha riscosso molto successo, vede coinvolti ragazzi laureatisi in Matematica e in Informatica a Parma e ora impiegati in università o aziende.Durante il workshop verranno presentati dagli ex studenti alcuni esempi concreti di applicazione di queste scienze nei vari settori del mondo del lavoro e dell’università. Gli interventi saranno variegati e pensati per stimolare studenti già a conoscenza di cosa sia la matematica da un punto di vista universitario e decisi nel portare a termine i loro studi.Interverranno:
Davide Addona (Assegnista di Ricerca – Ferrara); Daniele Angella (Professore – Firenze); Danilo Bonardi (Founder and Developer – Shiny Frog, Parma); Mattia Cafferata (Dottorando – Modena, Ferrara e Parma); Giulio Catellani (BI Manager – Max Mara FG, Reggio Emilia); Edoardo Coscelli (Dottorando – Milano); Laura Cremaschi (Insegnante ISIS Sismondi-Pacinotti di Pescia (PT)); Mattia Laurini (Dottorando – Parma); Ilario Mazzieri (Ricercatore – POLIMI); Luca Pedrelli (Dottorando – Pisa); Simone Perri (R&D Engineer – Elettric80 S.p.A.); Federica Spoto (Post-Doc – Osservatorio di Nizza/Osservatorio di Parigi); Gianmaria Tarantino (Dottorando – Parma, prima Data Scientist – Maps group); Sara Torelli (Dottoranda – Pavia) Organizzatori: Amedeo Altavilla (Tor Vergata); Federico Rossi (Bicocca); Nicoletta Tardini (Pisa)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Seminario di Logica e Informatica – J.C. Valverde

Posted by fidest press agency su martedì, 5 dicembre 2017

Roma Giovedì 7 Dicembre 2017, ore 11:00 Dipartimento di Matematica e Fisica – Aula 211 Largo San Leonardo Murialdo 1 Periodic structure of graph dynamical systems on maxterm and minterm Boolean functions Prof. Jose C. Valverde (Università di Castiglia-La Mancia) The emergence of the concepts of cellular automata (CA) (Wolfram, 1983, 1984, 1986) and Boolean (BN) network (Kauffman, 1969), between the end of the 60s and early 80s, for the formalization of computational processes and genetic regulation, respectively, was a first step in the development of modeling of evolutionary phenomena using networks. This type of modeling has been useful to solve various problems in other Sciences such as Chemistry (see Kier & Seybold, 2009; Kier, Seybold & Cheng 2005; Scalise & Schulman, 2015), Physics (see Chopard & Droz, 1998), Biology (see Deutsch & Dormann, 2004, Toroczkai & Güçlü, 2007), Ecology (see Dieckman, Law & Metz, 2000; Hofbauer & Sigmund, 2003; Hogeweg, 1988), even of Social Sciences like Psychology or Sociology (see Abraham, 2015; Kempe, Kleminberg & Tardos, 2005).
This new paradigm of modeling has evolved in recent years, giving rise to the concept of graph dynamical system (GDS), which generalizes the previous ones, since it contemplates that the relationships among elements of the system can be arbitrary. That is, the graph representing the relations among elements of the system, called dependency graph, could be arbitrary. In this generalization, the smallest units of aggregation of the phenomenon are called nodes (or vertices), in relation to their membership in the graph, relieving the term of cells in a CA and entities in a BN.
In this talk, we discuss some of the advances in the study of the periodic structure of a GDS when the evolution operator is a maxterm or minterm Boolean function.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dall’unione di NetCom Group e Core Informatica nasce un gruppo da 50 milioni di fatturato annuo

Posted by fidest press agency su sabato, 29 luglio 2017

iacarellaUn “matrimonio” tra Nord e Sud per essere più competitivi, più appetibili e soprattutto proiettati verso il futuro. Si sintetizzano così le ragioni dell’ingresso di Core Informatica in NetCom Group. La prima, società piemontese con sede ad Ivrea, specializzata nei servizi di supporto tecnico alle infrastrutture informatiche e che offre una vasta gamma di servizi principalmente per aziende di medie e grandi dimensioni e con sedi a Pont Saint Martin, Milano, Padova e Trieste, la seconda invece azienda campana, che vanta sedi in tutta Italia ed anche all’estero, con un fatturato che sfiora i 20 milioni di euro annui, un trend di crescita del personale del 27% e neo assunti per lo più laureati con una età media di 31 anni. Un gruppo che ora unito non solo diventa sempre più strategico nel settore di propria competenza ma che va a raddoppiarsi sia in termini di fatturato che di personale, proiettato entro l’anno al raggiungimento di 50 milioni di fatturato e con circa 600 dipendenti dislocati nelle varie sedi in tutta Italia del nuovo gruppo. Forte di una squadra composta tutta da ingegneri specializzati nei vari indirizzi, NetCom Group ha vinto la scommessa di coniugare l’alta qualità con il contenimento dei costi puntando su «uno spirito imprenditoriale teso alla costruzione di rapporti industriali – spiega Domenico Lanzo, presidente e amministratore delegato di NetCom Group – un’organizzazione che sa adattare alle Pmi locali il meglio lanzodella gestione tipica delle grandi industrie internazionali; un gruppo aziendale in grado di sostenere l’impegno finanziario per l’avvio dell’attività». Nel suo portafoglio clienti NetCom Group vanta brand di caratura internazionale riferiti ai diversi settori di riferimento: MBDA Italia, Gruppo FCA, Jaguar, Lamborghini, Italdesign Giugiaro, Sky Italia, Vodafone, H3G, Huawei, Cisco System, Axa Assurance, Lottomatica, Luxottica, Banca Intesa, Banco Bpm.
Core Informatica nasce nel 1997 negli anni “post Olivetti”. Due giovani manager provenienti da esperienze diverse ma ugualmente ricche di significato, si incontrano e trovano il capitale per iniziare una nuova avventura. Un’intera generazione di tecnici e gestori si è sviluppata in questi anni ed è cresciuta all’interno dell’azienda mantenendo le caratteristiche iniziali di delega nelle responsabilità, meritocrazia e passione. Tra i clienti di Core Informatica anche multinazionali come Coca Cola, Enel, Telecom, Accenture, nei servizi Dedalus, Engineering e Comdata e numerose società nel campo assicurativo come Generali, Cattolica, Reale Mutua ed Allianz solo per citarne alcune.
«I benefici di questa unione – sottolinea Sandro Iacarella, amministratore delegato di Core Informatica – sono sostanzialmente racchiusi nella gestione generale delle risorse che noi utilizziamo sul territorio e dei clienti che insieme possiamo condividere. Ci accomuna la capacità di valorizzare le persone che lavorano per noi. Essendo aziende di servizi, il nostro valore sono le persone, sia in Core Informatica che in NetCom Group». (foto: iacarella, lanzo)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Informatica: il fantastico reale

Posted by fidest press agency su martedì, 18 luglio 2017

informatica fantastico reale(Tecnologie Vol. 1) (Italian Edition) Kindle Edition. L’informatica è come un lampo di raggi gamma che arrivano dai confini dell’Universo. Misteriosi e affascinanti nello stesso tempo. Ma se la mente è stata capace di duplicarsi mettendo al suo servizio un computer, non dobbiamo credere che non esista una comune sorgente e che essa non arrivi, come improvvisi bagliori, per dare origine, qui e altrove, alla nostra vita. Il tutto si contorna di chiarori che non durano, perché non hanno tempo, in quel mondo dove non esiste un passato o un futuro. Essi germinano i loro effetti nel lungo presente nel quale siamo avvolti e da dove ritagliamo il nostro segmento tridimensionale. Fortunati coloro che prima di noi hanno sfiorato l’infinito nel cuore delle galassie e rivelato il mistero che ci circonda.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »