Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘innocente’

Il peggio deve ancora arrivare

Posted by fidest press agency su sabato, 16 aprile 2011

Pur assistendo ad un momento di alta tensione, sembra proprio che si tratti solo dell’inizio o dei primi passi, e che il peggio deve ancora arrivare. Il processo breve appena approvato dalla Camera, non è la panacea per tutti i reati in cui Berlusconi è attore principale; se approvato dal Senato e firmato dal capo dello Stato, vanificherebbe il processo Milss, nel quale il cavaliere si proclama innocente, ma che cerca di sfuggire come dalla peste, con una fuga che diventa una implicita ammissione di colpa, cercando la difesa dal processo, consapevole di non potersi difendere nel processo. E se il capo dello Stato non dovesse firmare quella norma personalizzata su misura per il cavaliere? L’opinione pubblica capirebbe che l’insistenza del cavaliere proclama le sue colpe, dalle quali pretende l’assoluzione convinto di essere il solo intoccabile della nazione, un po’ come le vacche sacre dell’India. Ma poi c’è il processo Ruby, per il quale è in corso di discussione in Senato un’altra legge per prolungare i termini processuali, in attesa della consueta prescrizione; si discute, infatti, di una norma che permetterebbe alla difesa di interrogare tutti i testimoni che crede, ovviamente allo scopo di rimandare ad libitum l’analisi del merito e l’elenco telefonico è pieno di nomi e i testimoni disponibili sarebbero tantissimi, dipende dal prezzo! Ci è dato pensare che non sono solo i quattro processi in corso a terrorizzare ilo cavaliere e che ben altro esiste ben conservato in qualche cassetto di una qualche Procura; altri reati ben più gravi che disarcionerebbero questo cavaliere con ignominia e aggressione ad un patrimonio, nato con aspetti dubbi per i quali lo stesso cavaliere si è avvalso della facoltà di non rispondere, e dilatato con leggi di comodo da parte di interessati amici politici, e, quindi, con la personale esposizione in politica, dove ha promosso lo stravolgimento della politica economica, privilegiando l’economia della finanza a discapito dell’economia del lavoro, secondo la sola legge che conosce: la legge del più forte che impone la propria volontà. Ora diventa tangibile un pericolo gravissimo da non sottovalutare. Nell’ipotesi che possa diventare concreto il rischio di una condanna penale, allo scopo del cavaliere servirebbe una emergenza nazionale da dover neutralizzare, anche con la sospensione delle garanzie costituzionali; una rivolta di piazza da sedare anche con risvolti autoritari. Il pericolo è dietro l’angolo e non va sottovalutato! (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sono una persona strana, anomala, forse un po’ matta

Posted by fidest press agency su domenica, 24 ottobre 2010

Lettera al direttore. Nessuno mi crederà, eppure vi giuro che degli infiniti articoli sulla casa di Montecarlo non ne ho letto neppure uno. I titoli, quando mi capitavano sotto gli occhi, per me erano più che sufficienti. Ma cosa ancora più incredibile, almeno per le persone normali, è che non ho guardato nessun programma d’approfondimento sulla vicenda brutta di Avetrana. Neppure uno per più di un minuto, passando da un canale all’altro. Pochi secondi che sono bastati a disgustarmi. A dire il vero, qualche sera fa forse devo aver guardato per più di sessanta secondi e, mi vergogno a dirlo, nonostante la gravità dell’argomento, non ho potuto fare a meno di ridere. Ho visto un signore non più tanto giovane, che giocava con delle automobiline e il plastico di una casa, e gli invitati che lo guardavano attentamente, ansiosi di esprimere il loro prezioso parere. Il loro prezioso contributo alla verità. Ma in fondo, a me che sono così strana, sembra che tutti questi conduttori televisivi siano sempre lì  a giocare, ed anche gli mportanti opinionisti mi sembra che giochino, tutti giocano un po’, anche se sanno perfettamente, ma fanno orecchie da mercante, che non è cosa buona giocare quando si parla di una creatura innocente uccisa. Ma la vita è questa. Che tristezza per una strana come me. Per una forse un po’ matta. (Francesca Ribeiro) (n.r. Forse bisogna essere anomali, strani e un po’ matti rinunciare a letture che la stragrande maggioranza degli italiani divora di continuo. Noi, che teniamo sotto controllo l’audience della Fidest ne sappiamo qualcosa. Per i fattacci di cronaca nera e di politica “sporca” con pettegolezzi e quel che ne segue abbiamo riservato uno spazio molto limitato e di là dell’annuncio non siamo andati oltre con i cosiddetti “approfondimenti” da telenovela. A conti fatti l’indice d’accesso, da quando non ne abbiamo più parlato, è sceso del 45%. Logico, quindi, che gli altri media non si sono lasciati scappare la buona fetta di ascolto che ha fatto aumentare la tiratura alla carta stampata e lo stesso dicasi per  i ritorni ottenuti dai famelici teledipendenti sino ad arrivare al web.)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caro Silvio, appassionatamente

Posted by fidest press agency su domenica, 15 novembre 2009

Lettera al direttore. Premesso che: “Meno male che Silvio c’è”; premesso che questa canzoncina la canto sempre mentre faccio la doccia; ed alle volte, te lo confesso, anche prima di addormentarmi; premesso che voterò sempre per te; senti un po’, lo vuoi un consiglio spassionato da una fan? Perché, anziché creare tanto casino, non gli dai uno schiaffo morale a questi comunisti di m…, e non ti fai processare? Sei innocente, innocentissimo,  e quindi i magistrati rossi o neri che siano dovranno per forza assolverti. Stai tranquillo, caro Silvio. Non aver paura. Dopo uno smacco del genere questi maledetti comunisti non fiateranno più. E tu starai in pace per sempre. Amen.  (Elisa Merlo)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »