Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Posts Tagged ‘innovativi’

AcomeA SGR: Indipendenti, innovativi e in continua evoluzione, i primi 10 di anni

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2020

I 10 anni di AcomeA SGR (www.acomea.it), società di Gestione del Risparmio specializzata in fondi comuni d’investimento e gestioni patrimoniali, sono l’occasione per fare il punto su una storia di successo del risparmio gestito, indipendente e tutta italiana. Nata nel 2010 dall’iniziativa di un gruppo di gestori e imprenditori con una lunga esperienza nel settore – Alberto Foà, Giordano Martinelli e Giovanni Brambilla, che oggi include anche Matteo Serio e Daniele Cohen – AcomeA SGR ha da poco raggiunto l’importante traguardo dei 100mila clienti. A oggi, ha un patrimonio gestito che ammonta a oltre 2,4 miliardi di euro (dati al 30 settembre) e ha registrato una crescita del 60% circa negli ultimi 3 anni, con ben 33 accordi di distribuzione in essere. La raccolta del triennio 2018-2020 si attesta a +800 milioni di euro, con una gamma di 14 fondi di investimento diversificati tra strategie globali value contrarian che puntano sulla liquidità, sulle obbligazioni e sui titoli azionari. La strategia di investimento, che caratterizza da sempre la SGR, si basa su una valutazione razionale dei titoli, indipendentemente dal consenso sui mercati, da previsioni sul futuro o da modelli matematici. L’offerta di prodotto è composta da una accurata selezione di fondi comuni di investimento e da mandati in gestione per conto di terze parti. Lo stile di gestione non è infatti la sola ragione in grado di raccontare le performance di AcomeA SGR che si contraddistingue per un approccio innovativo e in continua evoluzione, con servizi che semplificano la finanza e gli investimenti in ottica inclusiva.Esiste un credo nella Società, quello dello skin in the game, avere cioè, per primi, degli interessi in gioco, gli stessi dei clienti e partner commerciali. Per questo motivo, i gestori di AcomeA SGR sono anch’essi tra gli investitori dei fondi. Non sono, infine, mancate scelte aziendali coraggiose e lungimiranti volte ad accrescere l’inclusività e la produttività dell’azienda, con piani di azionariato diffuso, rivolti ai dipendenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agricoltura: Nuovi bandi per macchinari innovativi

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 luglio 2020

Con la firma del ministro Stefano Patuanelli, è stato pubblicato lo scorso 23 giugno il decreto del Ministero dello Sviluppo economico che definisce termini e modalità di presentazione delle domande di agevolazione previste dal nuovo bando “Macchinari Innovativi”. Con una dotazione complessiva di 265 milioni di euro, l’intervento mira a sostenere i programmi di investimento diretti a consentire la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese nonché a favorire la transizione del settore manifatturiero verso il paradigma dell’economia circolare.“Si tratta di una importante occasione da cogliere per le micro, piccole e medie imprese e per le reti d’impresa agroalimentari delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia – dichiara il Sottosegretario alle Politiche Agricole, Giuseppe L’Abbate – Saranno finanziati investimenti da 400mila a 3 milioni di euro che prevedano l’acquisizione di tecnologie abilitanti atte a consentire la trasformazione tecnologica e digitale nonché soluzioni tecnologiche in grado di rendere il processo produttivo più sostenibile e circolare. In questo modo – prosegue L’Abbate – sosteniamo il percorso delle imprese agroalimentari italiane nei principi del Green Deal europeo e della strategia Farm to Fork”.Le risorse, previste dal Programma operativo nazionale “Imprese e connettività 2014-2020 FESR”, saranno erogate dall’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa SpA – Invitalia e saranno concesse come contributo in conto impianti e finanziamento agevolato, per una percentuale sulle spese ammissibili pari al 75%. Il finanziamento agevolato, non assistito da particolari forme di garanzia, deve essere restituito dall’impresa beneficiaria senza interessi in un periodo della durata massima di 7 anni a decorrere dalla data di erogazione dell’ultima quota a saldo delle agevolazioni.Attraverso procedure informatiche sul sito del Mise e l’utilizzo della Carta nazionale dei servizi, sarà possibile registrarsi alla piattaforma dal 23 luglio, mentre l’invio delle domande di partecipazione al bando partirà dal 30 luglio. Sebbene non si tratti di un click day ma di un bando a sportello, è probabile, visto l’alto gradimento della misura per le imprese, l’esaurimento delle risorse già dal primo giorno utile per l’invio delle richieste, come accaduto nelle annualità precedenti?

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Master in “Materiali innovativi per Economia Circolare”

Posted by fidest press agency su domenica, 1 marzo 2020

Camerino. E’ stata prorogata a venerdì 6 marzo 2020 la data di scadenza delle iscrizioni al master in “Materiali innovativi per Economia Circolare”, attivato dall’Università di Camerino in collaborazione con sei prestigiose realtà industriali marchigiane. Il master, diretto dal prof. Roberto Gunnella, docente della sezione di Fisica della Scuola di Scienze e Tecnologie di Unicam, rappresenta un percorso di studi unico in Italia, che colma una lacuna nella preparazione specifica di metodo di approccio nel settore dei materiali e che nasce dalla proficua esperienza dell’Università di Camerino con diverse ed importanti realtà del mondo imprenditoriale, quali ICA, iGuzzini Illuminazione, Clementoni, Tod’s, Elantas ed Elica. I materiali e la loro gestione ricopriranno un ruolo centrale nelle attività formative del master, che si prefigge come obiettivi la promozione delle tecnologie a bassa impronta di carbonio, il trasferimento e interazione tra laboratorio e industria e tra pubblico e privato, nonché la riduzione dei rischi di innovazione attraverso un eco-sistema che condivida i processi virtuosi
Il nuovo master è rivolto in particolar modo a laureati nei settori della Chimica, della Fisica, delle Scienze dei materiali ed affini, che al termine del percorso saranno in grado di operare e di prendere decisioni informate ed ottimizzate su tutti gli aspetti della produzione e della gestione dei materiali, dall’approvvigionamento al suo smaltimento, ed in particolare sul controllo della materia prima, sulla certificazione e qualità del prodotto, sul consumo energetico e produzione CO2 durante tutto il ciclo di vita, sullo smaltimento e salute del luogo di lavoro.Tutte le informazioni sono disponibili nel sito http://193.205.94.21:8080/index.htm

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Master in “Materiali innovativi per Economia Circolare”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 febbraio 2020

Camerino I materiali, la loro innovazione e la loro gestione su tutto il ciclo di vita, sono le tematiche al centro del nuovo master universitario al altamente professionalizzante attivato dall’Università di Camerino in collaborazione con sei prestigiose realtà industriali marchigiane.Il master in “Materiali innovativi per Economia Circolare”, diretto dal prof. Roberto Gunnella, docente della sezione di Fisica della Scuola di Scienze e Tecnologie di Unicam, rappresenta un percorso di studi unico in Italia, che colma una lacuna nella preparazione specifica di metodo di approccio nel settore dei materiali e che nasce dalla proficua esperienza dell’Università di Camerino con diverse ed importanti realtà del mondo imprenditoriale, quali ICA, iGuzzini Illuminazione, Clementoni, Tod’s, Elantas ed Elica. I materiali e la loro gestione ricopriranno un ruolo centrale nelle attività formative del master, che si prefigge come obiettivi la promozione delle tecnologie a bassa impronta di carbonio, il trasferimento e interazione tra laboratorio e industria e tra pubblico e privato, nonché la riduzione dei rischi di innovazione attraverso un eco-sistema che condivida i processi virtuosi. Il processo di progressiva trasformazione della filiera industriale in ottica di ecosostenibilità, processo che interessa l’economia e la società, richiede proprio la formazione di nuove professionalità frutto della proficua sinergia tra atenei e aziende ed è in questa direzione che va questo nuovo percorso formativo. Il nuovo master è rivolto in particolar modo a laureati nei settori della Chimica, della Fisica, delle Scienze dei materiali ed affini, che al termine del percorso saranno in grado di operare e di prendere decisioni informate ed ottimizzate su tutti gli aspetti della produzione e della gestione dei materiali, dall’approvvigionamento al suo smaltimento, ed in particolare sul controllo della materia prima, sulla certificazione e qualità del prodotto, sul consumo energetico e produzione CO2 durante tutto il ciclo di vita, sullo smaltimento e salute del luogo di lavoro.Il bando è disponibile nel sito Unicam, sezione Master, e le domande di iscrizione possono essere inoltrate entro il 24 febbraio 2020.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fintech, servizi innovativi per le imprese

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 dicembre 2019

Udine. Venerdì 6 dicembre, dalle 09.30, in Sala Valduga, la Camera di Commercio di Pordenone-Udine ospita il seminario “Le imprese incontrano il Fintech” realizzato in collaborazione con Innexta – Consorzio camerale per il credito e la finanza. L’incontro vuole diffondere la conoscenza e le opportunità offerte alle imprese dalla finanza digitale: prospettive, dimensioni del fenomeno, esperienze a confronto con operatori del settore. Il seminario rappresenterà anche l’occasione per illustrare i servizi digitali che la Camera di Commercio di Pordenone Udine – in collaborazione con Innexta –mette a disposizione delle imprese del proprio territorio: Fintech digital Index, Innexta score, Incentivi monitor.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I prezzi dei farmaci innovativi

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 luglio 2019

Un farmaco innovativo per una malattia rara grave che colpisce soprattutto i bambini: questo è Spinraza per la SMA (atrofia muscolare spinale), unica opzione terapeutica disponibile per pazienti che altrimenti rimarrebbero senza alcuna cura.Spinraza arriva sul mercato (prima negli USA, poi in Europa e nel resto del mondo) grazie alla collaborazione tra Biogen e Ionis (che ne ha effettivamente portato avanti la sperimentazione clinica). Tra brevetti e protezioni, l’esclusiva di mercato di Biogen sul farmaco scade a metà del 2029, ma già nel primo anno di commercializzazione (2017) l’azienda farmaceutica ha recuperato più di quanto investito.Grazie ad un’analisi comparativa dei bilanci delle due società, Altroconsumo e Test-Achats sono riuscite a quantificare una differenza tra costi di sviluppo e ricavi di quasi due miliardi: in soli due anni le vendite di Spinraza fruttano 2,61 miliardi di dollari, a fronte di un investimento di 648 milioni. Ogni dollaro investito ha già reso quattro volte tanto.In Italia, il prezzo “ex-factory”, ossia la base da cui parte la contrattazione con il SSN per arrivare al prezzo finale effettivo, è stato fissato a 70.000 euro più Iva a fiala. Il prezzo finale è coperto da riservatezza, ma sulla base di informazioni raccolte da più fonti, Altroconsumo può affermare che, per ogni paziente cui viene somministrato Spinraza, il SSN spende all’anno tra i 210.000 e i 280.000 euro Iva esclusa (a seconda delle dosi necessarie).Sono queste le cifre che hanno convinto Altroconsumo e Test-Achats a denunciare Biogen all’Antitrust per presunto abuso di posizione dominante, perché tra costi effettivamente sostenuti per portare Spinraza sul mercato e prezzo corrisposto dal SSN, c’è una sproporzione talmente eccessiva da risultare iniqua.
I prezzi dei farmaci innovativi sono sempre più sganciati da riferimenti reali – i costi di sviluppo e produzione e il giusto profitto che garantisce l’innovazione futura – vengono tarati dall’industria del farmaco con l’obiettivo di sfruttare al massimo le diverse possibilità di spesa dei sistemi sanitari, diventando insostenibili.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I modelli di business innovativi

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 aprile 2019

Digital Magics, Auchan Retail Italia, Cisco, Do different, Nava Design, Nexi, RDS 100% GRANDI SUCCESSI, SisalPay e UBI Banca hanno decretato le 6 startup innovative vincitrici di “Magic Wand Retail Revolution”: il primo acceleratore in Italia dedicato all’innovazione tecnologica in ambito retail.Dopo aver concluso la prima fase con oltre 300 ore di formazione qualificata e advisoring – raggiungendo interessanti performance di crescita – Dilium, Disignum, Eligo, Impossible Minds, InTribe e Wenda accedono alla seconda fase del programma, che consentirà loro di validare i modelli di business sviluppati nel corso degli ultimi due mesi e di entrare a far parte del portfolio di Digital Magics, il più importante incubatore di startup digitali “Made in Italy” attivo su tutto il territorio italiano.Ognuna delle 6 startup riceverà un investimento iniziale di 90.000 Euro e parteciperà ai due eventi esclusivi, organizzati a Londra e a Milano, presentando le loro innovazioni a importanti investitori italiani e internazionali.Gli obiettivi di “Magic Wand Retail Revolution” sono innovare il settore retail, migliorare l’esperienza dei clienti e creare il negozio del futuro connesso e omnicanale.Al termine del programma di accelerazione, è previsto un ulteriore round di investimento, sempre con la partecipazione di Digital Magics. Grazie alla collaborazione con 200Crowd, piattaforma di equity crowdfunding, gli investitori interessati a partecipare ai round d’investimento avranno la possibilità di investire in tutte le startup vincitrici tramite un veicolo costituito ad hoc.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arriva il “super-infermiere”

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 aprile 2012

Il Servizio sanitario nazionale si apre al “super-infermiere”. Che potrà visitare, diagnosticare e anche prescrivere, anche se nell’ambito di percorsi condivisi e “multiprofessionali”, gestiti cioè assieme ai medici e alle altre fi gure del Ssn. La novità è contenuta in un documento del ministero della Salute che riscrive ruolo e competenze degli infermieri in vista di un’intesa dedicata da parte di Stato e Regioni. La bozza, diffusa giovedì sera a Ordine dei medici e Ipasvi (la Federazione dei collegi degli infermieri) per un parere, merita una lettura attenta anche da parte dei farmacisti perché getta un grosso punto interrogativo sulla cosiddetta farmacia dei servizi.
Dà da pensare già la filosofia d’approccio con cui il Ministero ha redatto la proposta. Che nel preambolo ricorda come «si stia assistendo a una significativa evoluzione delle componenti organizzativo-assistenziali» del sistema sanitario, da cui la necessità di «ridefinire gli ambiti di cura e di assistenza» in base a modalità «interdisciplinari», in uno scenario che impone «l’acquisizione di saperi elevati per ciascuna professione dell’equipe e competenze agite in una logica di integrazione, collaborazione e cooperazione». Tali principi vengono così declinati dal Ministero nelle varie aree dell’assistenza: Cure primarie (cioè territorio), emergenza-urgenza, area chirurgica, area pediatrica, area salute mentale e dipendenza. E per ognuna, la proposta detta uno schema dei nuovi profili che attendono l’infermiere.
Per i farmacisti il capitolo che li riguarda da vicino è quello delle Cure primarie, ossia la medicina del territorio. Qui la proposta ministeriale apre agli infermieri ambiti d’attività come l’utilizzo di strumenti standardizzati per l’identificazione precoce di possibili stati patologici (medicina di opportunità e di iniziativa)», il monitoraggio delle condizioni di stabilità della persona cronica, il trattamento «in autonomia» di problemi specifici sulla base di percorsi clinico assistenziali o protocolli condivisi, la prescrizione «in base a procedure e criteri condivisi di presidi e ausili a supp orto della dipendenza/non autosufficienza», l’impiego di ecografo e «altri strumenti di diagnostica semplice», l’organizzazione di campagne vaccinali, la realizzazione «in collaborazione con gli insegnanti delle scuole di specifici programmi di educazione alla salute» e molto altro ancora.
Chi ha un buon ricordo del d.lgs 153/2009 che disegnava i nuovi servizi in farmacia troverà certamente alcune sovrapposizioni. Ma la domanda più impellente è un’altra: al “super-infermiere” disegnato dal Ministero, rimarrà tempo o voglia per sviluppare quella collaborazione con il titolare di farmacia che rappresentava uno dei punti più innovativi del decreto Fazio? Oppure c’è il rischio che un professionista dal profilo così “arricchito” nel Ssn finisca per diventare un centro di gravità antitetico rispetto alle farmacie? Il dibattito è aperto, ma forse basta già a preoccupare che sul documento del Ministero sia gi&agrav e; piovuta la bocciatura dei medici di famiglia. A dir poco arrabbiati per l’invasione di campo.(fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corsia preferenziale per i farmaci innovativi

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 aprile 2012

«Per alcune patologie gravi, come il melanoma, credo sia necessario prevede un percorso preferenziale» per l’approvazione di farmaci particolarmente innovativi. Lo ha sottolineato Maurizio de Cicco, amministratore delegato di Roche Spa, alla presentazione alla stampa dello stabilimento di Segrate, dove verrà prodotto per tutto il mondo il vemurafenib, farmaco personalizzato per il trattamento del melanoma metastico. «Ancora non siamo in grado di dire esattamente quando il farmaco sarà disponibile in Italia» spiega «perché non abbiamo ancora ricevuto la prima convocazione. Il farmaco &egr ave; stato registrato in Europa a fine 2011, e i tempi medi in Italia sono abbastanza lunghi, visto che oscillano tra i 9 e 12 mesi. A questi vanno aggiunti i tempi delle Regioni, che costituiscono una vera barriera. In alcuni casi, infatti, ci mettono anche un anno per rendere disponibile ai cittadini il medicinale». Ma per patologie dove i pazienti hanno un periodo di vita limitato, secondo de Cicco «servirebbe una corsia preferenziale». Il vemurafenib attualmente è già disponibile in Germania, Gran Bretagna, Svizzera e presto in Francia. «Il nostro rammarico è che invece i cittadini italiani ancora non possano beneficiare di questa terapia» conclude l’Ad di Roche.(fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno: rete oncologica

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 marzo 2012

Roma 28 marzo dalle 9 alle 14, presso l’Istituto Tumori “Regina Elena” (Via Fermo Ognibene, 23), si terrà il convegno “Rete oncologica del Lazio: presentazione dell’attività ed evoluzioni future” in cui interverranno, tra gli altri, il prof. Francesco Cognetti, Direttore del Dipartimento di Oncologia Medica del “Regina Elena”, il prof. Stefano Cascinu, presidente dell’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) e il prof. Francesco De Lorenzo, presidente della FAVO (Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia). Ai giornalisti verrà distribuita la cartella stampa.
Ogni anno nella regione Lazio i nuovi casi di tumore sono 34.000 e i decessi circa 16.000. Tra gli obiettivi principali della Rete c’è quello di ridurre le liste d’attesa, creando percorsi assistenziali uniformi, efficienti ed innovativi che permettano ai pazienti un equo accesso ai servizi e ai trattamenti.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inaugurazione Cromie 2011/2012

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 ottobre 2011

Castellaneta Marina (Ta), 15 ottobre.riapre il Cromie e vedrà in consolle tre guest dj: il duo The Martinez Brothers e Michel Cleis, La maxi discoteca è una struttura caratterizzata dalla sofisticata architettura e da innovativi elementi tecnologici che esaltano tutti i sensi e rendono il locale altamente suggestivo. Ledwall a trecentosessanta gradi, teste mobili, macchine del fumo e tanti altri effetti speciali che puntano ad esaltare l’aspetto visivo, accostandosi all’elemento principale che è contraddistinto dalla musica d’eccezione.
Ai due giovani fratelli Martinez, si alternerà il più grande, in senso anagrafico, Michel Cleis, il genio che ha dato vita alla hit mondiale “La Mezcla”. Nato a Losanna e cresciuto ascoltando Miles Davis, John Coltrane, i Beatles e Lucio Battisti, mai avrebbe immaginato di lavorare nel settore musicale. “Non so cosa avrei fatto – ha affermato il dj – Ma io non volevo un lavoro normale”. E così è stato grazie alla sua principale creazione e all’ausilio di Luciano che gli ha aperto le porte della Cadenza Records. Così nell’arco di pochi anni è diventato uno dei dj-producer più apprezzati che sabato 15 ottobre emozionerà il pubblico del Cromie con le sue sonorità tech house influenzata da ritmi latineggianti eccezionali che contraddistinguono il suo stile.
Con loro, in consolle, si alterneranno anche i dj resident Mr Frank e Flavio Santoro e le voci di Nico P e Danyel. Oltre all’Arena, il Cromie ha a disposizione altre due zone da ballo: il Don Giò, la zona dell’avanguardia musicale, di ispirazione e tendenza berlinese.; Fra Noi, fashion privè, da sempre, dedicato alla fetta più glamour del popolo della notte che tra parquet, lussuosi divani ed intere pareti di vetro, dà vita ad un ambiente intimo e sofisticato.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Condividere Valori per creare Valore

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 luglio 2011

Roma 14 luglio 2011 – ore 18.30 Shenker – Piazza di Spagna, 66 Raccontare storie di manager che hanno pensato, portato, coltivato e realizzato in azienda, uno o più progetti di Responsabilità Sociale di Impresa creativi e innovativi, affinché le imprese possano trarne input, ispirazione e idee per realizzare progetti ad alto valore aggiunto. Questo l’obiettivo del progetto Manager con Anima, ideato e realizzato da Anima per il sociale nei valori d’impresa,Associazione non profit promossa da Unindustria, in collaborazione con Shenker, il cui quarto incontro, in programma domani, 14 luglio, vedrà protagonista l’azienda Ferrero. Interverrà l’Ambasciatore Fulci, Presidente della Ferrero SPA. Introdurranno l’incontro Sabrina Florio, Presidente di Anima,Barbara Santoro, Presidente Shenker e coordinatrice di “Manager con Anima”. Condurrà Giovanni Anversa, giornalista RAI. Attenzione continua e crescente ai temi della Responsabilità Sociale d’Impresa, responsabilità condivisa lungo tutta la catena produttiva, materie prime certificate sostenibili, autosufficienza energetica e utilizzo di fonti rinnovabili, fidelizzazione dei collaboratori. L’incontro con l’Ambasciatore Fulci, in occasione del quale verrà presentato il secondo Rapporto di responsabilità sociale della Ferrero, offrirà l’occasione per riflettere su queste tematiche e conoscere l’esperienza di uno dei Gruppi italiani più importanti ed attrattivi del mondo. Un’azienda che, attraverso le proprie attività imprenditoriali, è fortemente impegnata a migliorare la qualità delle vita delle aree più bisognose del mondo, grazie alle due ‘braccia’ del Gruppo tese verso l’impegno etico e sociale, le Imprese Sociali e la Fondazione Ferrero.
Sabrina Florio, Presidente di Anima: “Abbiamo scelto di proseguire il ciclo di incontro Manager con Anima con Ferrero perché rappresenta uno dei Gruppi italiani più importanti nel mondo che ha saputo mantenere la sua caratteristica di azienda familiare, basata su un forte ‘legame’ con il territorio di riferimento, la valorizzazione delle ricchezze culturali ed artistiche, l’attenzione alle risorse umane, l’impegno etico e sociale per la realizzazione di concrete iniziative nelle comunità in cui opera”.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Medicinali contraffatti

Posted by fidest press agency su sabato, 19 febbraio 2011

I deputati europei hanno approvato il 16 febbraio una nuova legge per impedire l’ingresso di farmaci contraffatti nella filiera farmaceutica legale.  Il testo ha ricevuto 569 voti a favore, 12 contrari, on 7 astensioni. Si stima che l’1% dei medicinali attualmente in vendita al pubblico europeo attraverso la catena di approvvigionamento legale sia falsificata e che tale numero sia in aumento. In altre parti del mondo, oltre il 30% dei medicinali in vendita può essere stato falsificato. Inoltre, sempre più farmaci innovativi e salvavita sono contraffatti. I deputati hanno ritenuto necessario regolamentare la vendita di farmaci via Internet, dal momento che Internet è una delle vie principali attraverso le quali i farmaci contraffatti sono immessi nel mercato dell’UE. Negli Stati membri in cui sono consentite, le farmacie online dovranno, secondo i deputati, ottenere un’autorizzazione speciale a fornire medicinali al pubblico via Internet per poter operare.Il progetto di legge aggiorna le vigenti regole e introduce le cosiddette norme di sicurezza sulle confezioni dei farmaci, per garantire l’autenticità e l’identificazione delle singole confezioni, nonché per verificare se l’imballaggio esterno sia stato manomesso. Una caratteristica di sicurezza – che deve ancora essere sviluppata dalla Commissione europea – potrebbe essere, per esempio, un numero di serie che può essere “letto” dalle farmacia a garanzia dell’autenticità della confezione.Come regola generale, queste caratteristiche si applicano a tutti i medicinali soggetti a prescrizione, a meno che non sia chiaramente escluso ogni rischio. Solo in casi eccezionali, se vi è un rischio di falsificazione, tali regole sono applicabili ai medicinali non soggetti a prescrizione.Oggi la rete distributiva per i farmaci è sempre più complessa e coinvolge non solo i distributori, che sono già contemplati dalla normativa esistente, ma anche i mediatori dei medicinali.  Infine, sono introdotte sanzioni per violazioni della direttiva, che non devono essere inferiori a quelle applicabili alle violazioni del diritto nazionale, equiparabili per natura e importanza.Il testo approvato dai deputati europei è il risultato di un accordo raggiunto con il Consiglio, che deve anche dare la sua approvazione formale. Una volta approvato, gli Stati membri hanno 24 mesi di tempo per apportare modifiche alla loro legislazione nazionale.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alma Mater

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 dicembre 2010

San Giorgio in Poggiale 6 dicembre alle ore 17 presso la biblioteca verrà  presentato il volume di Carlo Calcaterra Alma Mater Studiorum L’Università di Bologna nella storia della cultura e della civiltà (Ed. BUP) a cura di Emilio Pasquini e Ezio Raimondi  Saranno presenti:  Fabio Roversi-Monaco, Gian Mario Anselmi, Simona Salustri, Emilio Pasquini, Marco Veglia Carlo Calcaterra (1884-1952) si formò nel Piemonte nativo, dove ebbe a maestri, nell’Università di Torino, il Graf e il Renier; suo amico prediletto fu Guido Gozzano. Calcaterra si occupò, lasciando la testimonianza di studi severi e innovativi, del Frugoni, del Rolli, di Metastasio, dell’Alfi eri, del Gioberti, della cultura e letteratura del Seicento. Restano magistrali le sue ricerche sul Petrarca. Fu un fervido animatore culturale, condirettore del «Giornale Storico della Letteratura Italiana», fondatore di «Convivium» e di «Studi Petrarcheschi», direttore del Centro di Studi Alfieriani. Alma Mater Studiorum (1948), la storia dell’Università di Bologna (dov’era giunto nel 1937), chiuse la sua vita di uomo e di studioso con un magnanimo affresco, pensato a lungo e a lungo lavorato, nutrito in ogni sua pagina da una mai intermessa forza speculativa, a sua volta tramata di fatti e di problemi storici, di cose vive, aperte non meno alla letteratura che alla scienza, capaci, allora come oggi, di condurre per mano i lettori verso nuovi e più vasti orizzonti.(carlo calcaterra)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accordo sui farmaci innovativi

Posted by fidest press agency su sabato, 20 novembre 2010

“Siamo molto soddisfatti dell’accordo firmato ieri, che ha dato il via all’inclusione automatica dei farmaci innovativi nei Prontuari Terapeutici Ospedalieri Regionali, a seguito della loro approvazione da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco” così Alessandro Sidoli, Presidente di Assobiotec – l’Associazione nazionale per lo Sviluppo delle Biotecnologie, che fa parte di Federchimica – a commento dell’approvazione, da parte della Conferenza Stato-Regioni, dell’accordo per il diretto recepimento nei Prontuari terapeutici ospedalieri regionali dei farmaci valutati come innovativi dall’AIFA. “Si tratta di un passo importante, che tutela ulteriormente i pazienti, permettendo loro di avere pieno accesso alle cure migliori oggi disponibili, e che incentiva le imprese innovative che investono in ricerca e sviluppo” prosegue Sidoli. “Esprimiamo un grazie particolare al Ministro della Salute Ferruccio Fazio, al quale va il merito di aver avanzato questa proposta un anno fa, oltre che alle Regioni, che l’hanno accolta positivamente”. “E’ ora auspicabile proseguire con il lavoro, già avviato con l’industria, di verifica e di approfondimento dei criteri di valutazione dell’innovatività delle nuove terapie, indispensabile per rafforzare il passo compiuto ieri con la sigla dell’accordo. In questo senso Assobiotec offre piena disponibilità al confronto su questo come su altri temi di grande rilevanza per il sistema-salute” conclude il Presidente di Assobiotec.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cancro e farmaci innovativi

Posted by fidest press agency su martedì, 9 novembre 2010

“Basta un semplice emendamento per far sì che i farmaci innovativi antitumorali vengano garantiti immediatamente a tutti i pazienti italiani. Con una norma inserita nel “mille proroghe” è possibile prevedere che, una volta approvati dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), vengano resi subito disponibili in tutto il Paese, senza ulteriori passaggi dalle regioni. E senza costi aggiuntivi per il servizio sanitario nazionale”. È la proposta congiunta dell’Associazione Italiana di Oncologica Medica (AIOM) e della Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (FAVO), che denunciano dal XII Congresso nazionale AIOM in corso a Roma la situazione di disparità territoriale che penalizza i pazienti. “I tempi della sanità non coincidono con le esigenze dei pazienti: le inutili procedure burocratiche ritardano anche di anni l’accesso a farmaci oncologici innovativi in alcune parti d’Italia. Attualmente la disponibilità automatica è garantita solo per il 30% dei malati. Una situazione non più accettabile – afferma il prof. Francesco De Lorenzo, presidente FAVO -. Come sub-emendamento si può prevedere la possibilità per le Regioni di modificare il regime di prescrizione, ma solo con provvedimento formale motivato”. Attualmente la situazione prevede sostanziali difformità sia nella composizione dei Prontuari terapeutici ospedalieri regionali (PTOR), che nelle modalità di composizione e di funzionamento delle commissioni tecniche. Il risultato? Variazioni di 50,5 mesi per cetuximab, 45,4 mesi per ibritumomab, 36,3 mesi per sorafenib, solo per citare alcune delle molecole biologiche di recente introduzione. “Si tratta di farmaci salvavita che costituiscono Livello Essenziale di Assistenza di rilevanza nazionale, a tutela dei diritti dei malati di tumore ad un trattamento terapeutico uniforme su tutto il territorio – afferma il prof. Carmelo Iacono, presidente AIOM -. Su questo tema stiamo lavorando in maniera congiunta da mesi: in particolare abbiamo attivato un Osservatorio permanente. Come tutti i medicinali, anche questi subiscono una rigorosa verifica ed autorizzazione da parte degli enti regolatori europei (EMA) e italiani. In particolare, in AIFA sono rappresentate anche le regioni. Risulta quindi superfluo e inopportuno un ulteriore passaggio a livello locale”. Il Ministro della Salute, prof. Ferruccio Fazio, ha già sposato e condiviso questa proposta, da oltre un anno, ma la Conferenza Stato-Regioni non ha ancora affrontato il tema. “Chiediamo una decisa svolta – concludono i due presidenti – i malati di cancro e le loro famiglie non possono più tollerare questo inaccettabile ritardo”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per i cento anni di Confindustria

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 luglio 2010

Latina 15 luglio, alle ore 17:00, presso l antica Infermeria dell Abbazia di Fossanova a Priverno, Assemblea in occasione dei cento anni di Confindustria. Saranno presenti fra gli altri il Presidente Nazionale Emma Marcegaglia, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Maurizio Sacconi, il Presidente della Regione Lazio Renata Polverini, oltre i rappresentanti delle 830 imprese del territorio. Sarà un importante occasione per analizzare e dibattere i temi più sentiti dalla piccola e media imprenditoria. Alla manifestazione sarà presente con uno stand anche Deltaeffe, azienda leader nell innovazione tecnologica, con sede a Latina ed in Irlanda. Sarà presente anche Davide Ferrari Amministratore Delegato di Deltaeffe. Secondo i nostri dati – spiega Ferrari – le aziende della Provincia che intendono investire nei prossimi due anni in IT, sono il 31%, ma per le aziende piccole (meno di 10 dipendenti), la percentuale si riduce al 28%. Un discorso a parte va fatto per le aziende con nessuna/scarsa conoscenza/uso di internet o di IT che sono il 18%, ma se si guarda alle piccole arriviamo al 39%. Sempre secondo i dati raccolti,  le aziende che con internet hanno un rapporto  minimo , ossia che hanno un sito, usano le email, hanno una rete aziendale collegata al web, sono il 69%, ma nelle piccole sono il 55%. Infine le aziende che investono correntemente sull IT e che aumentano il proprio business grazie ad esso sono il 13%, ma per le piccole siamo sul 6% . Come si osserva da questi dati il digital divide nella provincia di Latina – continua Ferrari – è un problema che affligge il territorio, spaccato tra chi ha accesso alla tecnologia e chi ne è escluso quasi completamente.
Deltaeffe è un azienda, con sedi a Latina ed in Irlanda, dedicata all innovazione per le imprese e per le pubbliche amministrazioni, che esplora con il proprio team di esperti le  nuove frontiere  dell IT al servizio dei cittadini e della produttività, per proporre soluzione semplici a problemi complessi. Deltaeffe è uno dei partner strategici di Telecom Italia con la quale avvia numerosi progetti innovativi.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Borse di studio dell’università dell’Aquila

Posted by fidest press agency su sabato, 20 marzo 2010

L’Istituto per gli affari Sociali (Ias), di concerto con l’Università dell’Aquila, indice un concorso per l’assegnazione di dodici borse di studio: sei sono riservate agli studenti della Facoltà di Economia e sei a quelli della Facoltà di Scienze della Formazione. Le domande dovranno pervenire entro il 15 giugno 2010. Tutte le borse di studio del Concorso sono di importo pari a 1.500 euro ciascuna e sono riservate a laureati triennali nell’anno accademico 2008-2009 ed iscritti ad una laurea magistrale nell’anno accademico 2009-2010, che abbiano sviluppato o intendano sviluppare attività di studio o ricerca nelle seguenti tematiche: povertà ed esclusione sociale; organizzazione dei servizi sociali; recupero e reinserimento sociale; progetti innovativi nell’ambito della riabilitazione e della rieducazione; inclusione sociale. I concorrenti devono avere la residenza nel Comune dell’Aquila o nei comuni ricompresi nel cosiddetto cratere (come individuato dalla normativa vigente) o, con preferenza subordinata, nella provincia dell’Aquila e di Teramo. http://www.istitutoaffarisociali.it

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

12 progetti innovativi sul mondo del lavoro

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 novembre 2009

Sono 12 i progetti finanziati dall’università di Pavia nell’ambito dell’iniziativa “Dottori di ricerca e mondo del lavoro”.  Un progetto avviato nella primavera del 2009, con lo scopo di promuovere l’inserimento dei giovani Dottori di Ricerca dell’Università di Pavia in ambito extrauniversitario e di soddisfare l’esigenza di sempre più forti interazioni tra Università e mondo esterno. Con questi obiettivi l’Ateneo ha bandito un concorso per finanziare progetti di ricerca caratterizzati da un elevato potenziale di innovazione, sviluppo e crescita, di particolare interesse per Enti, Imprese, Centri di Ricerca extra-universitari. Il bando, aperto a chi ha conseguito un Dottorato di Ricerca a Pavia prevede il finanziamento dei progetti, per un anno, fino ad un massimo di 30.000 euro ciascuno.

Posted in Università/University, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuove regole sui costumi

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2009

Per Speedo la credibilità e l’immagine dello sport del nuoto hanno un’importanza vitale. La recente introduzione di vere e proprie mute realizzate al 100% in materiale non-permeabile e che favoriscono il galleggiamento hanno creato effetti clamorosi e un notevole disorientamento, generando ombre sull’ambiente del nuoto. Tutto ciò ha messo in difficoltà gli atleti, tanto da far prendere a FINA la decisione odierna di bandire l’uso di materiali non-permeabili e di adottare le tradizionali silhouettes dai costumi da competizione a partire dal 2010. La decisione FINA prevede infatti che ci sia il ritorno ai pantaloncini (dal ginocchio alla vita) per l’uomo e al body senza zip (dal ginocchio) per le donne, entrambi in tessuto. Speedo ritiene che il ritorno ai body interamente in tessuto come quelli usati ai Mondiali di Melbourne nel 2007 avrebbe risolto la questione.  Tuttavia Speedo desidera sottolineare che il body Speedo LZR Racer è stato sviluppato per più di tre anni con il contributo di oltre 400 nuotatori, allenatori ed esperti, ed è stato pienamente approvato da FINA. Lo Speedo LZR Racer è stato realizzato per il 50% con il tessuto LZR Pulse, proprio per evitare che potesse favorire il galleggiamento in acqua, in quanto ha sempre creduto che non ci fosse posto nel nostro sport per tutto ciò che lo favorisca.  Speedo ribadisce la sua dedizione alla crescita dello sport del nuoto, come ha sempre fatto da oltre 80 anni, appoggiando il nuotatore dalle prime bracciate fino ai campioni nei loro allenamenti e nei loro appuntamenti più importanti. Speedo continuerà ad investire in ricerca e sviluppo per garantire la propria leadership nei costumi da competizione, sempre nel pieno rispetto sia degli organi competenti e ancora più importante nei confronti dei veri protagonisti di questo sport, ovvero gli atleti, continuando a lavorare al loro fianco per sviluppare prodotti sempre più innovativi.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »