Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Posts Tagged ‘inquietudine’

Commestibili

Posted by fidest press agency su sabato, 25 settembre 2010

Bologna fino al 30/10/2010 Strada Maggiore, 81 Florido Esercizio prima esposizione personale dell’artista Federica Aghadian. Il progetto è costituito da due serie di fotografie diverse e complementari. Fragili antropomorfi e’ composto da venticinque immagini macro di patatine a forma di calciatori, che, grazie a un accurato studio di luci, appaiono come sculture antropomorfe fortemente plastiche, lanciate e scavate da linee d’ombra in equilibri impossibili. Una materia protagonista, che mantiene del prodotto originale la fragilità e la leggerezza, ma che viene ora caricata da un’inquietudine antica, che inventa i segni della precarietà della condizione umana in falsi non finiti scultorei.
Federica Aghadian nasce a Teheran da padre iraniano e madre italiana nel 1975. Dopo aver vissuto in Iran, in Turchia e negli Stati Uniti, a New York, torna in Italia nel 1994 dove frequenta il Corso triennale di fotografia presso l’Istituto Europeo del Design di Roma, conseguendo il diploma nel 1997. (federica)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Antonio Scarpino “Il poeta del sogno e del colore”

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 marzo 2010

Avigliana (Torino), 20 marzo 2010 alle ore 16 (la mostra resterà aperta sino al 5 aprile 2010) nella ex Chiesa Santa Croce, in Piazza Conte Rosso ad Avigliana s’inaugura la mostra antologica dedicata ad “Antonio Scarpino, Il Poeta del sogno e del colore”, curata da Angelo Mistrangelo. Promossa da Patrizia Scarpino (che cura il riordino dell’Archivio Antonio Scarpino) e realizzata con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della Città di Avigliana, la mostra rappresenta un’occasione per rivedere e, in certi casi, “scoprire” l’essenza dell’opera di questo pittore dal colore intenso e dalla figurazione che esprime inquietudine, sofferenza, rilettura del mondo antico, come si può leggere nei pochi scritti che si sono salvati dall’incendio dello studio nel 2008.
Antonio Scarpino, (Catanzaro 1939-Avigliana 2009) pittore, disegnatore, autore del collages e di piccole sculture, Scarpino ha frequentato negli anni  Settanta la Scuola Libera del Nudo dell’Accademia Albertina di Belle Arti, allievo di Filippo Scroppo e Giacomo Soffiantino.Dopo la personale alla Galleria Inarte di Avigliana (1988), Scarpino è stato invitato ad esporre nel 1990 nelle sale della Galleria di Palazzo San Domenico a Taverna (Calabria), con presentazione di Giuseppe Valentino: “… Guidato dalle sue “visioni fantastiche”, racconta un modo impossibile ma bellissimo, ove figure e paesaggi si colorano per incanto, di azzurro, di verde, di rosso, di nero. Un mondo dai segni segreti, abitato da dame e folletti vaganti fra alberi e cieli turbinosi…”. Antonio Scarpino ha lavorato nella casa-studio di Vicolo Paglierino, nel centro storico di Avigliana, e in quello di Santa Maria del Mezzogiorno (Catanzaro). Si sono interessati alla sua pittura: Vittorio Bottino, Gianni Caruso, Enzo Cosentino, Giuseppe Martucci, Mimmo Rotella, Angelo Mistrangelo, Marcello Salvati, Giuseppe Valentino. Scritti sui giornali e riviste: Flash Art News, Luna Nuova, Corriere di Torino e della Provincia, Il Giornale di Calabria, Artecultura, Il Giornale dell’Arte.  http://www.antonioscarpino.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Armonici contrasti

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2009

foglieMilano Sabato 23 Maggio ore 18,30 Presso: Galleria Il Borgo C.so San Gottardo 14. Esposizione Personale di Pittura di Marialuisa Sabato In mostra fino al 3 giugno 2009 Ingresso libero. L’esposizione, curata dal critico e storico dell’arte Sabrina Falzone, propone un inedito nucleo di opere della pittrice che si contraddistingue per una “tangibile poetica del contrasto. Tale orientamento pittorico non s’impernia esclusivamente su una pluridirezionalità della pennellata, scaltra e sicura, ma si fonda piuttosto su piacevoli contrasti cromatici nonché su opposte pulsioni interiori. Se da un lato l’autrice si diletta ad accostare inconsuete tonalità fredde ad ampie stesure purpuree, dall’altro si percepisce l’inquietudine di uno stato d’animo travagliato: un velo di malinconia, infatti, affiora dalla joie de vivre di Marialuisa Sabato, un moto di dissenso si eleva con voce altisonante, come un grido soffocato, dinanzi alle atrocità della nostra epoca decadente. Da questo raccapricciante scenario sociale, l’artista riesce a trovare la forza interiore per esprimere il suo intramontabile ottimismo verso il genere umano. Nella nuova produzione artistica nasce dentro di lei una forte esigenza di equilibrio tra se stessa e il mondo esterno, tra l’impulso creativo e la ratio, tra lotta e rassegnazione, che si esprime in armonici contrasti. In questo senso il letto di sangue da cui svettano eleganti steli diviene calamitante tappeto d’amore, energia primordiale e messaggio di fiducia. Maria Luisa Sabato ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Bari, diplomandosi nel 1994. Nell’ottobre 2005 è stata finalista del IV Concorso Nazionale di Pittura “Città di Fondi”, promosso dalla Presidenza del Consiglio della Regione Lazio, con il famoso Maurizio Calvesi presidente di Giuria. Nel 2008 ha vinto il 1° Premio Internazionale Barberart presso il Foro Boario di Nizza Monferrato (AT) con la seguente motivazione della Giuria: “riflessi e rifrangenze d’anima, filtri sospesi con la dolce persuasione del colore…” (foto foglie)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »