Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘inquietudini’

“Donne in cerca di dio”

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 gennaio 2011

In un tempo caratterizzato dalla secolarizzazione e dal consumismo, ha ancora senso la vita monastica? Può una donna realizzare sé stessa nel silenzio, nella preghiera, nella rinuncia a tutti gli aspetti più celebrati dalla cultura diffusa? L’intervista di Paola Bignardi all’abadessa del Monastero Benedettino di Viboldone, Maria Grazia Angelini, pubblicata dall’Editrice La Scuola(Donne in cerca di Dio, pp. 101, euro 9), ricostruisce il percorso esistenziale di una monaca che per la vita religiosa ha deciso di abbandonare tutto, ponendo Gesù al centro della sua vita. Senza rinunciare tuttavia a condividere inquietudini e speranze delle persone di oggi. “…Ma il nome di Gesù è ogni giorno nuova rivelazione. Perchè la sua singolarità, nella vicenda di Nazareth, del Calvario, accade e s’incunea nella storia sempre nuova dell’umanità”, dice l’abbadessa a Paola Bignardi. E aggiunge: “Cercare Dio è dunque la domanda di ogni giorno. Ogni mattina risorge nuova. L’Eucarestia è, per questo, l’incessante novità della nostra vita. Non c’è mai un Vangelo proclamato che sia uguale a quello del giorno prima”. Madre Angelini smonta in questa intervista tanti luoghi comuni sulla vita monastica, a cominciare dall’idea stessa di contemplazione, a proposito della quale afferma: “Guardo con un certo sospetto al termine contemplazione che, lo sappiamo, è ereditato da una cultura per sé estranea a quella bibilica”. Ma anche la prospettiva del monastero come oasi di pace e silenzio viene contestata, in nome di una verità cristiana che deve essere condivisa e radicata nella storia. “L’astrazione dalla storia”- dice all’intervistatrice- “è atteggiamento pericoloso per la preghiera e per la vita cristiana. C’è un’eresia gnostica sempre in agguato che tende a farci pensare a un Dio senza mondo, senza storia, senza intreccio con la libertà umana, e in tal modo si riduce il cristianesimo a un rapporto con Dio quasi ripulito dalla polvere della storia”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Le inquietudini del Barbablú di Bartók

Posted by fidest press agency su martedì, 23 novembre 2010

Torino 25 novembre 2010 Auditorium Rai “Arturo Toscanini” piazza Rossaro Rai Orchestra Sinfonica Nazionale con le proiezioni di Alfred Kubin. Una grande sala immersa nel buio; due figure oscure: un uomo e una donna; sette porte che li fissano come occhi spaventosi; mura che piangono e sanguinano; sospiri agghiaccianti; gioielli insanguinati; un lago di lacrime, “liscio, bianco, immacolato”; tre donne bellissime, che emergono da un passato misterioso; l’oscurità e il silenzio che avvolgono tutto. È Il castello del duca Barbablù, l’opera in un atto di Béla Bartók su testo di Béla Balázs, che l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai propone giovedì 25 novembre 2010 alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, in diretta su Radio3 e in streaming audio-video sul sito http://www.orchestrasinfonica.rai.it. A rendere ancora più inquietante il clima dell’opera, e a rispecchiare la vicenda di caduta nella tenebra di Barbablù e di Judit, sono  le proiezioni di alcune immagini di Alfred Kubin, artista austriaco rappresentante dell’Espressionismo, proiettate nell’Auditorium Rai durante il concerto, in collaborazione con il Centro di Produzione TV della Rai di Torino. Sul podio il Direttore principale dell’Orchestra Rai: il giovane slovacco Juraj Valcuha, che nella prima parte del concerto propone la Trauer-Symphonie in mi minore di Joseph Haydn: uno dei primi esempi musicali della sensibilità artistica Sturm und Drang. Protagonisti dell’opera di Bartók sono invece il basso ungherese Peter Fried, più volte interprete del ruolo di Barbablù, che ha anche inciso con l’Orchestra Sinfonica della Radio di Stoccarda diretta da Peter Eötvös (disco che ha ottenuto un “Grammy Award” nel 2003) e il soprano russo Tatjana Pavlovskaja, interprete nella passata stagione Rai della Quattordicesima Sinfonia di Šostakovic. Il concerto è replicato venerdì 26 novembre 2010 alle 21. Le poltrone numerate, da 30 a 15 euro (ridotto giovani per i nati dal 1981) sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell’Auditorium Rai. Un’ora prima dei due concerti sono messi in vendita gli ingressi non numerati a 20 e 9 euro (ingresso giovani per i nati dal 1981). Informazioni: 011.8104653 -www.orchestrasinfonica.rai.it (Paolo Cairoli) (jmg)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spettacolo in memoria di Dino Buzzati

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 marzo 2010

Roma, dal 13 al 18 Aprile p.v. la Compagnia teatrale “Pegaso” porta in scena al Teatro Agorà80 di Roma (via della Penitenza, 33), una rielaborazione di “Eppure battono alla porta”, uno dei racconti, ricchi di mistero e inquietudine, del grande scrittore e giornalista Dino Buzzati. Quest’anno ricorre il 70° anniversario dalla sua prima pubblicazione, avvenuta su “La Lettura”, rivista del Corriere della Sera. E proprio quest’anno, Dino Buzzati potrà finalmente tornare sulle sue amate Dolomiti. Dopo anni di battaglie da parte dei familiari, sarà infatti esaudita la sua ultima volontà: le sue ceneri verranno disperse sulle montagne sopra Cortina.  : http://www.eppurebattonoallaporta.it. (spettacolo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione del libro “noi”

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 gennaio 2010

Vercelli 15 gennaio 2010, alle ore 18.00, presso la Cripta dell’Abbazia di Sant’Andrea (Via Galileo Ferraris, 116) a Vercelli, l’On. Luigi Bobba (Deputato PD e Vice Presidente Commissione Lavoro della Camera) organizza la presentazione del libro “Noi” di Walter Veltroni.  Conduce Filippo Campisi. Roberto Sbaratto leggerà alcuni brani tratti dal libro edito dalla Rizzoli. L’ultimo romanzo di Walter Veltroni racconta quattro stagioni cruciali della nostra storia attraverso quattro generazioni della stessa famiglia romana. Quattro ragazzi colti ciascuno in un punto di svolta che coincide con momenti decisivi della recente storia italiana o si proietta in un futuro di inquietudini e di speranze.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »