Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘inserimento’

800 milioni di € per incentivare l’inserimento dei lavoratori disoccupati nel mercato del lavoro

Posted by fidest press agency su sabato, 17 luglio 2021

Bruxelles. La Commissione europea ha approvato un regime italiano da 878 milioni di € per incentivare i datori di lavoro a integrare i lavoratori disoccupati nel mercato del lavoro nel contesto della pandemia di coronavirus. Il regime, approvato ai sensi del quadro temporaneo per gli aiuti di Stato, mira a ridurre il costo del lavoro sostenuto dai datori di lavoro privati in relazione a lavoratori neoassunti precedentemente disoccupati. L’aiuto consisterà in un’esenzione dal pagamento dei contributi sociali a carico dei datori di lavoro, per un periodo massimo di 6 mesi, per i nuovi contratti di lavoro a tempo indeterminato firmati tra il 1º luglio 2021 e il 31 ottobre 2021. I beneficiari possono ricevere aiuti fino a 3 000 EUR per ciascun lavoratore assunto. Per essere ammissibili, i datori di lavoro non devono aver licenziato dipendenti nei 6 mesi precedenti l’assunzione. La Commissione ha constatato che il regime è conforme alle condizioni stabilite nel quadro di riferimento temporaneo. In particolare, l’aiuto i) non supererà l’importo di 1,8 milioni di € per impresa e ii) sarà concesso entro il 31 ottobre 2021. La Commissione ha concluso che la misura è necessaria, opportuna e proporzionata a quanto necessario per porre rimedio al grave turbamento dell’economia di uno Stato membro in linea con l’articolo 107, paragrafo 3, lettera b) del TFUE e con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo. Su queste basi la Commissione ha approvato le misure in conformità delle norme dell’Unione sugli aiuti di Stato. Maggiori informazioni sul quadro temporaneo e su altre azioni intraprese dalla Commissione per affrontare l’impatto economico della pandemia di coronavirus sono disponibili qui. La versione non riservata della decisione sarà consultabile sotto il numero SA.63721 nel registro degli aiuti di Stato sul sito web della DG Concorrenza della Commissione una volta risolte eventuali questioni di riservatezza.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Navigator. Bene avvio formazione: reddito di cittadinanza è misura di inserimento al lavoro

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 settembre 2019

“Il reddito di cittadinanza non è un sussidio ma uno strumento attivo di inserimento nel mondo del lavoro. Bene quindi l’avvio della formazione in Lombardia di 329 navigator che affiancheranno gli operatori dei centri per l’impiego. Sarà un sostegno utile per individuare, da una parte, le competenze di chi usufruisce del reddito di cittadinanza e successivamente per ampliarle e per interfacciarsi direttamente con il mondo del lavoro. L’invito va alle aziende perché si rivolgono ai centri per l’impiego per la ricerca personale”, così Raffaele Erba, consigliere regionale del M5S Lombardia, commenta l’avvio della formazione dei 329 navigator in Lombardia.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Politiche attive lavoro dovrebbero essere punto di partenza, non di arrivo”

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 settembre 2016

lavoratori“È di tutta evidenza che siamo davanti ad una strategia che segna pesantemente il passo e che, quindi, necessita di un rapido cambio di rotta, per il quale, tuttavia, il governo Renzi non sembra essere pronto”.
Lo dichiara il segretario confederale dell’Ugl, Fiovo Bitti, per il quale “la sfida lanciata oggi dal ministro Poletti ovvero la costruzione di un sistema di politiche attive per l’inserimento e il reinserimento delle persone nel mondo del lavoro rischia di risultare del tutto inefficace, perché le politiche attive dovrebbero essere il punto di partenza e non l’approdo finale”.
Per il sindacalista “i numeri parlano chiaro e indicano l’urgenza di un intervento del governo in corso d’opera: le variazioni nette fra assunzioni e cessazioni nei primi tre mesi del 2016 danno un risultato positivo di appena 51mila unità, a fronte di circa 225mila unità nello stesso periodo del 2015; l’uso eccessivo e distorto dei voucher; la marginalizzazione del contratto di apprendistato, nonostante la lieve ripresa nei primi tre mesi dell’anno; il fenomeno della crescita delle dimissioni volontarie, 110mila in più su base annua, accompagnato peraltro da un sensibile incremento dei licenziamenti nell’ambito di applicazione del contratto a tutele crescenti, quasi 15mila in più”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Defibrillatori che non toccano il cuore

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 giugno 2015

Bergamo. In 15 mesi sono già 13 i defibrillatori di ultima generazione impiantati dall’équipe di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione dell’ospedale-bergamo-papa. Si tratta di dispositivi innovativi, che non richiedono l’inserimento di un catetere all’interno del cuore e da poco è disponibile una versione di dimensioni ridotte, già utilizzata per un paziente. I defibrillatori tradizionali prevedono l’inserimento di elettrocateteri nei vasi sanguigni sino al cuore, mentre il modello sottocutaneo si compone di due elementi, uno posto sul lato sinistro della gabbia toracica e uno nella regione dello sterno, entrambi inseriti sottocute. “Grazie a questo tipo d’impianto – spiega Paolo De Filippo, responsabile dell’Elettrofisiologia – è stato azzerato uno dei rischi più gravi correlati alla presenza di un defibrillatore, l’endocardite. La possibilità di mantenere l’intero sistema all’esterno del cuore e delle vene ha cancellato l’eventualità che il catetere “trasporti” un’infezione fino alle valvole cardiache, con effetti spesso letali”.Il sistema sottocutaneo inoltre riduce il rischio di rottura dell’elettrocatetere, riduce lo spessore del 20%, offre una maggiore durata (+40%) e consente il monitoraggio da remoto, senza recarsi in ospedale. “Caratteristiche che lo rendono preferibile per i pazienti più giovani, che devono essere protetti dalla morte improvvisa a causa di cardiopatie di origine ischemica, ipertrofica, congenita o genetica. Da oggi, grazie alla versione mini, il dispositivo si adatterà meglio anche all’utilizzo pediatrico”, sottolinea Paola Ferrari, dell’équipe del Papa Giovanni XXIII.Minore invasività significa un minor impatto dal punto di vista psicologico, ma anche costi ridotti e degenze più brevi. Paolo De Filippo spiega: “Tutto il Dipartimento cardiovascolare lavora per offrire le migliori risposte ai nostri pazienti cardiopatici, dai feti ai bambini, sino agli anziani. In questo caso, riusciamo a offrire una terapia salvavita con maggior comfort, riducendo le possibili complicanze e senza l’impiego di raggi X per l’impianto”.La casistica fa del Papa Giovanni un centro di riferimento, nazionale ed internazionale, per la formazione di colleghi: come lo scorso anno, anche nel 2015 sono attese delegazioni di medici da tutta Italia e dal Giappone per apprendere funzionamento, benefici e tecnica di impianto del nuovo sistema sottocutaneo che previene la morte improvvisa. (defibrillatori)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso per favorire l’inserimento sociale delle persone autistiche

Posted by fidest press agency su martedì, 28 febbraio 2012

L’Agenzia per la formazione dell’Asl 11 e Enaip Toscana Formazione e Lavoro, entrambe agenzie formative accreditate dalla Regione Toscana, organizzano “InAut”, un corso di aggiornamento per operatori sociali impegnati nell’assistenza delle varie forme di disabilità, le cui iscrizioni scadranno il prossimo 30 marzo.
L’obiettivo è quello di migliorare le competenze degli operatori impegnati nei servizi e nella cura dei soggetti deboli, in particolare con disturbi dello spettro autistico, al fine di formare figure di consulenti e tutor per l’inserimento lavorativo dei soggetti disabili.
Il corso, finanziato dal fondo sociale europeo, è gratuito e con frequenza obbligatoria ed è rivolto a formatori, imprenditori, parti sociali, operatori di settore, compresi gli operatori delle cooperative e imprese sociali con esperienza professionale nel settore dei servizi di cura ed assistenza ai disabili.
Sono programmate, da aprile a dicembre 2012, due edizioni di 100 ore (70 ore di aula e 30 ore di formazione sul campo) per 8 partecipanti in ciascuna edizione, che si svolgeranno nei locali della sede Enaip a Firenze.
Per iscriversi occorre compilare l’apposito modulo della Regione Toscana disponibile presso i Centri per l’Impiego della Provincia di Firenze e presso Enaip Toscana e restituirlo, debitamente compilato, ad Enaip stessa.
Per informazioni: Enaip Toscana Formazione e Lavoro, Largo M. Liverani n. 19 a Firenze, tel. 055 432536, fax 055 4368771 (ore 9-17), http://www.enaip.toscana.it

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inserimento socio-lavorativo

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Roma 17 giugno 2011 alle ore 9.45 presso la Sala Rossa del Palazzo del Vicariato si terrà il convegno finale del progetto “Oltre la Vulnerabilità 2. Percorsi individualizzati per l’inserimento socio-lavorativo di richiedenti e titolari di protezione internazionale”, co-finanziato dal Fondo Europeo per i Rifugiati 2008 – 2013 e dal Ministero dell’Interno. Il progetto, realizzato dalla Cooperativa Roma Solidarietà, ente gestore promosso dalla Caritas di Roma haintercettato oltre 700 richiedenti e titolari di protezione internazionale, offrendo interventi individualizzati a 123 destinatari, tra cui 31 donne e 44 minori stranieri non accompagnati. Trattandosi di persone rientranti nelle categorie vulnerabili, esse incontrano spesso maggiori ostacoli all’integrazione in Italia ed hanno bisogno quindi di un accompagnamento specifico. Di questo progetto non vanno tuttavia ricordati solo i dati numerici, in alcune azioni anche superiori agli indicatori prefissati, ma soprattutto la complessità degli interventi realizzati. Il progetto ha avuto come obiettivo quello di favorire l’inserimento socio-economico di richiedenti e titolari di protezione internazionale appartenenti alle categorie vulnerabili, con particolare attenzione ai minori non accompagnati, realizzando interventi integrati e personalizzati nei diversi ambiti dell’integrazione: lavoro, salute, istruzione e formazione, cultura e impiego formativo del tempo libero. Grazie al progetto “Oltre la vulnerabilità 2” i destinatari hanno ricevuto un orientamento sociale, legale e uncounselling lavorativo, beneficiando di contributi per frequentare corsi di formazione e tirocini formativi. Per i minori stranieri non accompagnati sono stati organizzati percorsi di Life Skills Education, cui hanno fatto seguito specifici interventi di psicoterapia, nonché attività sportive e di socializzazione ed un laboratorio teatrale. I partecipanti al laboratorio, in occasione del convegno, metteranno in scena uno spettacolo teatraledal titolo “Invisibile blu”. Il progetto ha recato un valore aggiunto ai servizi che da decenni l’Ente gestore svolge a favore di richiedenti e titolari di protezione internazionale a Roma, in un contesto difficile senza eguali in Italia. L’inserimento del progetto in una realtà già funzionante e articolata ha consentito di ottimizzare le risorse e di realizzare un approccio globale e multisettoriale al processo d’integrazione ed a un’attenzione individualizzata alle particolari esigenze dei più vulnerabili.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cooperative sociali

Posted by fidest press agency su domenica, 5 giugno 2011

Almeno 7mila euro a lavoratore è il risparmio per la Pubblica Amministrazione che deriva dall’inserimento lavorativo dei lavoratori svantaggiati (ossia disabili psichici e fisici, tossicodipendenti, detenuti) nelle cooperative sociali (6.700 soci, 148 milioni di euro di fatturato in Fvg). Il dato è emerso nel corso del convegno organizzato da Confcooperative-Federsolidarietà a Udine, per presentare alle 147 cooperative sociali associate il Libro Verde sull’inserimento lavorativo. «Le cooperative sociali garantiscono un lavoro remunerato a persone non solo altrimenti disoccupate, ma spesso anche assistite da servizi pubblici: così esse determinano in effetti consistenti risparmi per le pubbliche amministrazioni», ha spiegato Gianfranco Marocchi, della presidenza nazionale di Federsolidarietà, coordinatore del gruppo di lavoro sul Libro Verde. «È assolutamente necessario riconoscere il ruolo d’interesse generale ricoperto dalle cooperative sociali anche nell’ambito delle politiche industriali, non solo in quello delle politiche sociali», è la richiesta espressa da Giuliana Colussi, presidente di Federsolidarietà Fvg. Il Libro Verde auspica in particolare l’inserimento di clausole sociali a favore delle cooperative sociali d’inserimento lavorativo nell’ambito dei lavori pubblici. «La cooperazione sociale – ha concluso Colussi – negli ultimi 30 anni ha inventato soluzioni innovative per rispondere a bisogni sociali in continua evoluzione e per interpretare al meglio la propria funzione pubblica: ora l’obiettivo è favorire la nascita di nuove cooperative sociali e la capacità di quelle esistenti di crescere».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stage e stagisti

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 maggio 2011

Sono passati oltre 8 anni dalla famigerata legge 30 o più precisamente il Decreto Legislativo numero 30 del 2003, meglio noto come “legge Biagi”, che negli intenti dichiarati doveva risolvere o comunque alleviare i problemi relativi all’occupazione ed in particolare dell’inserimento dei giovani e dei meno giovani nel mondo del lavoro, ma gli esiti da quando è entrata in vigore sono risultati disastrosi e sono sotto gli occhi di tutti: il precariato dilaga, il “nero” non accenna a diminuire ed i Nostri giovani hanno ripreso la via dell’emigrazione per cercare di salvare il proprio futuro. Al di là del doloroso commento di Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” che riguarda le scelte scellerate della politica del Lavoro e dello Sviluppo nazionali, ogni tanto qualche regione virtuosa sembra portare una ventata di positività tentando di regolamentare, nell’ambito delle modeste competenze delegate, le forme di lavoro precario o di avvio alle professioni, con ciò sopperendo alle gravi lacune e vuoti normativi presenti in materia e che consentono ai datori di lavoro di proseguire lecitamente nel mantenimento dello status quo. Per queste ragioni non possiamo non plaudere all’iniziativa voluta dalla regione Toscana in materia di stage e tirocini, spesso subdolamente utilizzati dalla categoria datoriale per mascherare lo sfruttamento ed il precariato tant’è che solo un esiguo numero di questi si traduce in lavoro stabile e duraturo. Proprio in questi giorni, infatti, è stato firmato dall’Assessore alle attività produttive, lavoro e formazione Gianfranco Simoncini e i rappresentanti regionali di Cgil, Cisl, Uil, Confindustria, Cia, Cna, Coldiretti, Confartigianato, Confcommercio, Confcooperative, Confesercenti, Confturismo e Lega Coop un protocollo finalizzato a regolamentare l’uso dei tirocini come occasione di formazione e di inserimento nel mondo del lavoro, attraverso l’approvazione della “Carta dei tirocini e degli stage di qualità” che sarà operativa già a partire dal 1 giugno prossimo. Secondo le intenzioni della Carta che in primo luogo definisce il concetto di tirocinio o stage, ognuno di questi dovrà essere preceduto da un piano formativo individualizzato, che sarà attuato sotto la supervisione di un tutor. L’importante iniziativa s’inserisce in un più ampio progetto della suddetta regione denominato “Giovani Si” che prevede lo stanziamento di risorse pubbliche a sostegno dei tirocinanti d’età compresa fra i 18 ed i 30 anni attraverso l’attribuzione di borse di studio d’importo pari ad euro 400 mensili pro capite che saranno compartecipate per la misura di 200 euro a carico della regione, mentre saranno interamente versate dall’ente per gli appartenenti alle categorie protette Da sottolineare, inoltre, gli importanti incentivi previsti per le imprese che, alla fine del tirocinio, assumeranno il giovane a tempo indeterminato: il bonus previsto ammonta a 8 mila euro, ma ben 2 mila in più sono stabiliti in caso di tirocinanti appartenenti alle categorie previste nella legge sul lavoro dei disabili.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Master sull’Automobile”

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 febbraio 2011

Aziende sponsor dell’iniziativa sono le società leader nell’autonoleggio ALD Automotive, Arval, AVIS, Leaseplan Italia, Maggiore, la finanziaria Findomestic, la Nissan Italia e Pirelli, con il patrocinio di Aniasa (Autonoleggio) e Assilea (Leasing Finanziario).  Le aziende sponsor – oltre a offrire lo stage ed eventuali successive opportunità di inserimento – contribuiscono al Master facendo partecipare i loro senior manager in qualità di docenti. Per venire incontro alle esigenze degli aspiranti allievi, quest’anno sono, inoltre, previste alcune borse di studio finanziate dalle aziende promotrici a parziale e totale copertura dei costi di iscrizione. 3 borse di studio saranno assegnate l’8 febbraio, in occasione del Career Day, nel quale i responsabili delle imprese sponsor selezioneranno i candidati più meritevoli.  Il costo del master, come lo scorso anno, è pari a 8.000 euro. Per i primi iscritti sono previste borse di studio a copertura parziale dell’ammontare complessivo del costo.
Il Centro Studi Fleet&Mobility promuove lo sviluppo e l’evoluzione della mobilità automobilistica e delle auto aziendali, al fianco degli operatori, attraverso un’intesa attività di ricerca e analisi, seminari di aggiornamento, incontri, convegni e la pubblicazione del Bollettino Fleet&Mobility. Dal 2007 promuove il Master sull’Automobile, con il sostegno di importanti imprese e associazioni del settore. Cura il convegno La Capitale Automobile, a Roma, punto di incontro trasversale per gli operatori del settore automobilistico.(studenti)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Tassa spiagge

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

“L’introduzione di un contributo da 1 a 3 euro per i servizi balneari dovrà essere rivisto nel regolamento attuativo per il contributo di soggiorno così come previsto anche per gli altri contributi previsti nella Delibera del Consiglio Comunale n. 67 del 28.7.2010. Già in quella sede ho espresso le mie perplessità sull’inserimento di un contributo per i servizi balneari poiché ad usufruirne sono nella stragrande maggioranza dei casi i cittadini romani e non i turisti. Mi venne risposto che il contributo sarebbe stato previsto solo per i turisti, ma ho fatto presente che sarebbe stato difficile individuarli al momento dell’ingresso, problema che oggi è stato evidenziato anche da alcuni rappresentanti degli stabilimenti balneari.  Ad onor del vero ci è stato anche comunicato che questo contributo era stato concertato e deciso con i rappresentanti degli operatori. A questo punto i problemi sono due o all’interno della categoria ci sono delle visioni diverse su questa iniziativa oppure che gli interlocutori ascoltati da alcuni rappresentanti delle commissioni comunali non sono rappresentativi della categoria stessa. Comunque, indipendentemente da tutto ciò mi auguro che nel futuro Regolamento venga eliminato questo contributo poiché a fronte dei disagi che creerà agli operatori per la riscossione e l’individuazione di chi dovrà pagare o meno, non rappresenterà un’entrata importante per le casse comunali, al contrario gli altri interventi previsti nella delibera sono utili, necessari ed adeguati, quindi spero che si possa chiudere da subito questa polemica poiché non  è nostra intenzione tassare i romani sotto l’ombrellone.” Questo quanto dichiara Federico Rocca Vice Presidente della Commissione Turismo del Comune di Roma.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Cure Palliative

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 giugno 2010

Bergamo. Potenziare l’offerta della continuità delle cure e la rete delle cure palliative a favore delle persone in fase avanzata di malattia in carico agli Ospedali Riuniti, rinforzando la relazione tra i reparti di Medicina Interna, Cure Palliative e la Centrale di Dimissioni Protette. È questo l’obiettivo del progetto promosso da Antonio Brucato, direttore della Medicina Interna, e Gianbattista Cossolini, primario della Cure Palliative degli Ospedali Riuniti, che ha visto la luce grazie al contributo dell’Associazione Cure Palliative.  Concretamente il progetto prevede l’inserimento all’interno dell’équipe di Medicina Interna di un medico geriatra, che seguirà il paziente dopo la dimissione dall’ospedale attraverso visite a domicilio oppure l’attivazione di un percorso integrato per le cure di fine vita condiviso con l’Hospice di Borgo Palazzo o con l’Ambulatorio Geriatrico-Oncologico (GONG), da tempo presente agli Ospedali Riuniti. Il progetto prevede anche l’attivazione di un ambulatorio dedicato alla continuità della cura che supporti il paziente in fase avanzata di malattia nella delicata fase di transizione dalle cure specifiche a quelle palliative o di supporto, attraverso visite di controllo, valutazione geriatriche multidimensionali e l’attivazione di domande di accompagnamento o di invalidità.
“L’Associazione Cure Palliative è particolarmente orgogliosa di contribuire a questo importante progetto che coniuga ospedale e territorio e farà in modo che i dati rientrino anche nel grande progetto di ricerca sui modelli di continuità terapeutica e assistenziale che ha recentemente finanziato con 150.000 euro all’Università di Bergamo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

24.000 posti di lavoro nell’artigianato

Posted by fidest press agency su sabato, 16 gennaio 2010

“Il Piano ‘Italia 2020′ è finalmente l’occasione per rilanciare l’apprendistato, offrendo ai giovani uno strumento formativo fondamentale per entrare nel mondo del lavoro². E’ quanto ha sottolineato il Segretario Generale di Confartigianato Cesare Fumagalli al convegno organizzato oggi a Roma dalla Confederazione per approfondire i contenuti del ‘Piano di azione per l’occupabilità dei giovani attraverso l’integrazione tra apprendimento e lavoro’  messo a punto dal Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. L’apprendistato rappresenta il principale strumento di inserimento lavorativo nelle imprese artigiane attraverso un percorso di formazione e lavoro. Nel 2008 (ultimo dato disponibile) gli apprendisti nelle imprese artigiane erano 218.344, vale a dire circa un terzo rispetto al totale dei 640.863 apprendisti. La valorizzazione dell’apprendistato, secondo Confartigianato, puòconsentire a giovani di acquisire quelle competenze che le imprese non trovano sul mercato del lavoro. Secondo i dati dell’Ufficio studi di Confartigianato, infatti, nel 2009, nonostante la crisi, 1 impresa artigiana su 4 ha avuto difficoltà a reperire personale qualificato. Con il risultato che lo scorso anno, rispetto ad un fabbisogno occupazionale di 93.410 persone, i piccoli imprenditori hanno dovuto rinunciare ad assumere il 25,1% della manodopera necessaria, pari a 23.446 persone. Occasioni di lavoro perse in un Paese come l’Italia che, tra settembre 2008 e settembre 2009, ha visto crescere il tasso di disoccupazione dei giovani under 25 dal 19,5% al 23,5%. Senza dimenticare che siamo al terzo posto in Europa per il più alto tasso di disoccupazione dei giovani under 25, preceduti soltanto da Spagna e Grecia. Ancora più negativo il record italiano per il tasso di occupazione dei giovani under 29: siamo al penultimo posto tra i Paesi Ue con un valore del 39,3%, rispetto alla media europea del 51,2%. Per i giovani l’inserimento nelle piccole imprese, rappresenta un’opportunità di formazione e di occupazione stabile e qualificata. Secondo le rilevazioni di Confartigianato, negli ultimi 4 anni, gli imprenditori artigiani hanno speso molto tempo e denaro per insegnare il mestiere ai giovani: hanno dedicato alla formazione sul lavoro 64 milioni di ore, con un investimento di 1,8 miliardi l’anno e il 53% degli apprendisti, concluso il percorso di formazione, ha continuato a lavorare nell’azienda.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Immigrazione: “Rapporto della Rete europea”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 gennaio 2010

Assicurare lo scambio e l’aggiornamento continuo sul fenomeno migratorio e sui richiedenti asilo è l’intento dello European Migration Network (EMN), programma comunitario avviato a titolo sperimentale nel 2003 e ora diventato iniziativa strutturale di cui fanno parte i 27 Paesi dell’UE. Questo primo “Rapporto EMN Italia”, presentato il 18 dicembre 2009 presso la Biblioteca del CNEL, si sofferma, nella prima parte, sulle politiche e strutture riguardanti l’immigrazione: fornisce i più recenti aggiornamenti normativi e sottolinea le possibili prospettive a livello giuridico e sociale, con specifico riferimento all’inserimento nel mondo del lavoro nelle sue varie forme. Le altre due parti riguardano il rapporto tra mercato occupazionale e flussi qualificati, quindi, l’apporto di medici e infermieri stranieri nel settore sanitario. Le annotazioni giuridiche, completate con i dati socio-statistici, da una parte, fanno il punto sulla situazione riscontrata a metà degli anni ‘2000, dall’altra, forniscono l’aggiornamento al 2008. Si entra nel merito delle carenze di questo personale, del suo reclutamento, delle esperienze di formazione all’estero, della necessità delle reti formative in Italia e dei possibili sviluppi. Per quanto riguarda la questione dei lavoratori altamente qualificati in Italia si illustra, sulla base dei dati socio-statistici, come la maggior parte dei lavoratori non comunitari, pur avendo fruito mediamente di una buona preparazione, non abbia avuto un inserimento corrispondente alle capacità acquisite e sia stata chiamata ad assolvere mansioni meno qualificate che permangono in gran numero anche in una società altamente industrializzata.  Dossier “Immigrazione: Rapporto della Rete europea”

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Un Natale per chi è solo”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2009

Bologna 25 dicembre presso il Centro Commerciale Vialarga oltre 300 persone, anziani profondamente soli ma anche ragazzi con difficoltà di inserimento sociale, si ritroveranno per trascorrere insieme questo giorno così importante. Il Natale, in questa quindicesima edizione, sarà dedicato ad alcuni gravissimi impossibilitati ad integrarsi, fragili nei rapporti tra persone, e in difficoltà nel trovare un sostegno concreto nei momenti di crisi. E’ un’iniziativa che si propone, infatti, di tradurre la solidarietà in azione concreta e in risposta attiva e reale, coinvolgendo numerosi soggetti, pubblici e privati, associazioni e singoli cittadini: in particolare questa edizione avrà come protagonisti i ragazzi del Centro di Giustizia Minorile di Via del Pratello, che lo scorso anno hanno vissuto grazie a “Un Natale per chi è solo” una esperienza molto forte e significativa. Quest’anno si vuole quindi rafforzare questa collaborazione, facendo sì che la loro partecipazione all’evento del 25 dicembre sia il punto di partenza di una sinergia che si ponga come obiettivo il reinserimento  dei ragazzi nella nostra comunità. “Un Natale per chi è solo” vuole dare voce anche a queste problematiche, vuole essere un’opportunità per aprire un dialogo che coinvolga Enti e Istituzioni pubbliche in stretta collaborazione con tutte le realtà attive sul territorio, dalle associazioni alle aziende, ai privati affinché si creino le condizioni per recuperare e re-inserire nella società ragazzi che altrimenti sarebbero emarginati e quindi spinti a vivere nell’illegalità. I promotori come sempre sono l’Associazione Il Parco, Il Centro Commerciale Vialarga, il Quartiere San Vitale, Camst, Publieventi,  e poi Coop. Ansaloni, Manutencoop  con il sostegno del Comune di Bologna con i quartieri cittadini, la Provincia di Bologna, il Segretariato Sociale RAI, e i media Il Resto del Carlino e Ciao Radio.  “Un Natale per chi è solo” si qualifica come un’iniziativa forte promossa per far rivivere lo spirito natalizio a chi ogni giorno vive nella sofferenza e nell’emarginazione, ma soprattutto un’importante opportunità per focalizzare l’attenzione sulle tante facce della solitudine e del disagio sociale: problemi purtroppo fortemente presenti nelle nostre città, anche se spesso ignorati e dimenticati. Per sottolineare il loro impegno i rappresentanti dei patrocinatori e organizzatori dell’iniziativa saranno presenti presso il Centro Commerciale Vialarga il giorno di Natale per brindare insieme alle centinaia di persone invitate.  Ecco il programma del 25 dicembre al Vialarga: Brindisi con le massime autorità cittadine. Ha confermato la sua presenza il Sindaco del Comune di Bologna Flavio Delbono. Sono stati invitati: Vasco Errani, Presidente Regione Emilia Romagna; Beatrice Draghetti Presidente della Provincia di Bologna e poi la Prefettura, la Questura, il Comando dei Carabinieri, i Vigili del Fuoco di Bologna, la Polizia Municipale, la Guardia di Finanza, la Protezione Civile, il 118 e tanti altri ancora.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mei per il dialetto al festival di Sanremo

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2009

“Apprendiamo con stupore” dichiara Giordano Sangiorgi , patron del MEI, a conclusione del Meeting degli Indipendenti che ha portato oltre 30 mila persone a Faenza, 400 artisti dal vivo, 400 espositori, 350 videomaker, 200 media accreditati, 150 incontri e convegni e 100 operatori dall’estero al piu’ importante salone della nuova musica italiana “che il Comune di Sanremo avrebbe detto di no all’inserimento del dialetto nei testi delle canzoni che possono partecipare al prossimo Festival di Sanremo, dopo che era stato inserito ufficialmente dal direttore artistico Gianmarco Mazzi”. “Siamo esterrefatti” prosegue Sangiorgi “l’inserimento del dialetto nelle canzoni di Sanremo c’è stato da sempre – sono oltre venti le canzoni dialettali che hanno partecipato a Sanremo negli anni – e l’inserimento di tale opportunità in modo chiaro ha portato una ventata di novità e di rinnovamento al Festival di Sanremo stesso, insieme all’apertura agli indipendenti, avvenuta con successo lo scorso anno con gli Afterhours e il progetto Il Paese è Reale che dato visibilità al mondo indies. Il Mei, appena concluso, ha infatti dimostrato come quest’anno vi sia un forte movimento giovanile legato alle musiche dei propri territori che è stato finalizzato dal Mei  alla realizzazione di un doppio cd intitolato Aie d’Italia che raccoglie 33 brani provenienti da ogni regione d’Italia e che ha visto come testimoni artisti importanti come Davide Van De Sfroos e Teresa De Sio che tra i tantissimi artisti sempre al Mei si sono espressi favorevolmente all’ingresso del dialetto a Sanremo.” “Infine” conclude Sangiorgi “l’inserimento di brani dialettali realizzati da artisti importanti del settore potrebbe aprire una finestra sul mercato estero di grande rilievo dato che è noto che sono tantissime le musiche locali e indipendenti del nostro paese che riescono ad esportare la nostra musica all’estero. Auspichiamo quindi” chiude Sangiorgi “anche dopo il successo della nostra fiera, che ha visto riempirsi di giovani un padiglione tutto dedicato al folk e sapendo di avere con noi le principali realtà musicali innovative del paese, che tale apertura resti affinchè la vetrina della canzone italiana diventi la vetrina di tutte le musiche del nostro paese aprendosi così anche a tutte le altre espressioni della musica italiana prodotta dalle indies e presenti in massa all’ultimo Mei di Faenza”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Formazione universitaria

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2009

Roma 10 Novembre 2009, ore 14-18, Centro Congressi della Facoltà di Scienze della Comunicazione, Sapienza Università di Roma, Via Salaria 113 si terrà il convegno dal titolo La formazione universitaria per un’industria musicale in trasformazione, in occasione dell’inaugurazione della sesta edizione del Master post-lauream in Management, Marketing e Comunicazione della Musica. Istituito nel 2004 dal Dipartimento di Sociologia e Comunicazione della Sapienza Università di Roma il corso, che rientra nell’offerta didattica della Facoltà di Scienze della Comunicazione, si è rapidamente imposto come riferimento nazionale per la formazione universitaria dedicata all’inserimento professionale negli ambiti del music management, grazie ad un progetto originale e trasversale ai profili tradizionali, in linea con le trasformazioni in atto e con le esigenze espresse dalle istituzioni e dalle associazioni di categoria. Il Master prevede la formazione specialistica nelle aree di management e marketing dei progetti fonografici e live, del catalogo e dei diritti musicali, nonché delle forme più innovative di business che adottano le tecnologie digitali e interattive e che sposano l’integrazione strategica fra attività online e offline. L’obiettivo è di fornire le competenze multidisciplinari e gli strumenti tecnico-operativi per intervenire in modo pertinente, creativo e competitivo, sui processi di gestione e comunicazione dei contenuti musicali, ponendo attenzione alla qualità dei prodotti. Come ogni anno il Master aggiorna il percorso didattico ed il range dei partner per offrire un pacchetto formativo all’avanguardia, efficace e ricettivo rispetto a sviluppi e tendenze del music business. Fra i nuovi partner, che si aggiungono all’ampio spettro di collaborazioni già maturate negli anni precedenti, il corso potrà annoverare realtà di prestigio come F&P Group, Vision e Circolo degli Artisti.  Dopo cinque edizioni il Master organizza un convegno con l’obiettivo di fare il punto della situazione sullo stato dell’industria musicale italiana e sull’esperienza formativa intrapresa. L’incontro, al quale parteciperanno docenti universitari e professionisti del settore, rappresenterà un’occasione di pubblico confronto e di riflessione sui cambiamenti in atto, sui problemi attuali e sugli scenari che è possibile intravedere, sul tipo di competenze adeguate a intervenire sui primi e a gestire i secondi, sulle opportunità di inserimento professionale, nonché sui mutamenti linguistici e culturali richiesti ai futuri professionisti. Interverranno: Gianluigi Chiodaroli (Scf), Alberto Cottica (Kublai), Davide D’Atri (Beatpick), Franco Fabbri (Università di Torino), Ilaria Gradella (Assomusica), Alberto Marinelli (Sapienza Università di Roma), Alberto Mattiacci (Sapienza’Università di Roma), Enzo Mazza (Fimi), Giordano Sangiorgi (AudioCoop), Massimo Scialò (Emergenza). Il coordinamento sarà affidato a Francesco D’Amato (Sapienza Università di Roma), ideatore del Master in Management, Marketing e Comunicazione della Musica e autore del libro Musica e Industria. http://www.mmcm.it.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Primo master in credit risk management

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 ottobre 2009

Milano. Experian, di riferimento nel mondo nei servizi e nei sistemi di supporto alle decisioni per i rischi di credito, ha definito una collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano per sostenere la prima edizione del Master in Credit Risk Management, che prenderà il via a novembre 2009. La collaborazione prevede interventi e testimonianze di esperti Experian secondo i programmi stabiliti dal corpo docente, e l’accesso agli strumenti più evoluti di analisi e supporto alle decisioni. Aperte fino al 26 ottobre, le iscrizioni saranno poi valutate da una commissione fino al raggiungimento dei 30 posti disponibili. Il programma del Master prevede una prima fase di formazione tecnico-giuridica sulla gestione del rischio di credito, a cui seguirà un periodo di inserimento lavorativo presso le aziende partner, tra cui Experian.
Experian (Experian Plc) è leader mondiale nei servizi informativi per la prevenzione dei rischi di credito e di frode, il marketing  e la protezione dei dati di aziende e consumatori. E’ quotata alla Borsa di Londra (EXPN), ove concorre all’indice FTSE-100, espresso dai 100 titoli azionari più importanti.  Ha sede a Dublino (Irlanda) e le principali direzioni operative sono  a Costa Mesa (California, USA) , Nottingham (GB) e San Paolo (Brasile). Conta circa 15.000 addetti in 40 paesi per una clientela estesa a più di 65 paesi, con un fatturato annuo che supera i 3,9 miliardi di dollari. In Italia, opera dal 1995; ha sede a Roma, e filiali a Milano e Pontedera (PI).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giustizia minorile

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 ottobre 2009

Roma 5 ottobre, presso “Il Centro Amministrativo Giuseppe Altavista”, via Gonfalone 29, ore 11.00. Promosso dal Dipartimento per la Giustizia Minorile, Direzione Generale per l’attuazione dei provvedimenti giudiziari e co-finanziato dal Fondo FEI e dal Ministero dell’Interno, e attuato dall’AICCRE, dall’Istituto Don Calabria e dall’IPRS-Istituto Psicoanalitico per le Ricerche Sociali, l’intervento realizza una campagna di comunicazione sociale. L’obiettivo è favorire l’inserimento sociale e lavorativo dei minori migranti i nei territori di riferimento dei Centri per la Giustizia Minorile che sono: Lazio, con sede a Roma; Veneto, Friuli-Venezia Giulia e delle Province Autonome di Trento e Bolzano, con sede a Venezia. È previsto anche il coinvolgimento degli organismi di rappresentanza datoriale e sindacale dei media per la concertazione di Linee Guida sul tema. Una necessità occuparsi del fenomeno perché il 45% dei minori, coinvolti in procedimenti penali, sono migranti e per loro si registra ancora una forte difficoltà ad utilizzare misure alternative alla pena, rispetto ai loro coetanei italiani. Difficoltà aggravate dal fatto che alcuni di loro, circa 7000/8000 sono minori non accompagnati. La gestione dei minori che entrano nel sistema penale minorile richiede, dunque, come spiegano i promotori e gli attuatori, un approccio “globale”, in grado di affrontare i fattori di discriminazione multipla che li riguardano: la minore età; la condizione giuridica di autore di reato; lo status di straniero e/o nomade; l’esposizione al rischio di disagio psicologico o altri come devianza e sfruttamento; la questione di genere. I partner saranno impegnati sui territori sia negli interventi rivolti a minori migranti entrati nel circuito della Giustizia Minorile in Italia; sia nella costruzione ed animazione di reti interistituzionali che operano per la promozione delle pari opportunità e dell’inclusione sociale. La campagna del progetto ‘OLTRE LA DISCRIMINAZIONE’ prevede la realizzazione e diffusione di materiali e strumenti informativi (sito web, depliant e guide plurilingue, newsletter), il consolidamento di una rete interistituzionale e la realizzazione di interventi di sensibilizzazione rivolti alle realtà rappresentative dei contesti territoriali (istituzioni, sistema lavoro, formazione, welfare), operatori dei servizi e minori stranieri coinvolti nei procedimenti penali.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inaugurazione dello Studio Martelli & Partners

Posted by fidest press agency su martedì, 29 settembre 2009

Roma 30 settembre dalle ore 18 l’inaugurazione dello Studio Martelli & Partners in Viale delle Milizie, 4.30 settembre inaugura il nuovo Studio Martelli & Partners, il primo studio legale del terzo millennio, tra arte, responsabilità sociale ed ambientale. Lo Studio Martelli & Partners nasce nel 1959 con l’Avv. Domenico Martelli, con specializzazione in ambito penale ed assicurativo. In seguito con l’inserimento dell’avv. Giovanni Battista Martelli, l’impalcatura classica dello studio si arricchisce di una corrente innovativa e moderna, contribuendo all’alto livello di informatizzazione dello studio; si specializza nel settore del Corporate avvicinandosi alla consulenza aziendale e nella litigation area civile. Successivamente entra in qualità di Senior Partner l’avv. Anna Maria Tripodi, che si specializza nell’area del diritto penale e nella corporate compliance. Oggi lo studio Martelli & Partners è una “boutique del diritto” in grado di offrire consulenze specialistiche e di essere un punto di riferimento  in materia fiscale, societaria e immobiliare, con un team organizzato e numerosi uffici operativi a New York, Londra, Dubai, Milano e in tutto il territorio nazionale. Lo Studio è esso stesso ben oltre il tradizionale studio legale, pensato ed organizzato come una galleria d’arte, ospita i dipinti e le opere di diversi giovani artisti emergenti, che doneranno una loro opera all’associazione no profit che lo Studio intende promuovere e che metterà all’asta in un prossimo evento per raccogliere fondi a favore della Croce Rossa Italiana e dell’Abruzzo. In allegato delle schede degli artisti partecipanti. La mostra è curata in collaborazione con la Galleria Margutta 102, direttore artistico Davide Caramagna. Lo Studio Martelli & Partners  promuoverà quindi una Charity onlus, ente creato a scopo di beneficienza, al quale sarà anche devoluta una quota del fatturato dello Studio. I fondi ottenuti saranno utilizzati, oltre che per la CRI, principalmente per l’assistenza alle malattie dei bambini ed al sostegno delle donne in stato di bisogno in Italia e all’estero.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giappone oggi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2009

giappone oggiPieve di Cento (BO) fino al 19/10/09 Mostra collettiva presso il Magi 900 si tiene la mostra collettiva degli artisti giapponesi allievi del maestro Shozo Shimamoto (tra i fondatori del movimento Gutai nel 1954).  La mostra permette di dare continuità ai rapporti tra MAGI’900, l’associazione e -scuola- Shimamoto.  Dopo la performance e la mostra del maestro (novembre 2008), il museo promuove i suoi giovani allievi dando visibilità ad opere eterogenee, prevalentemente non figurative, sperimentali, in alcuni casi realizzate con un gusto del colore puro, brillante, materico e l’inserimento di altri materiali, a volte modellati (i draghi di carta di Takada) a volte immediatamente riconoscibili (i palloncini di LOCO). Cio’ che emerge e’ la freschezza del -nuovo-, abbinata alla tradizione culturale giapponese. artisti presenti in mostra: Mamoru Atsuta  Ayako Isogai Takehiro kawatani  LOCO  Akihisa Matsuda  Nakajima Yumiko  Motonari Nohara Motoo Nomura  Yuhei Takada  Chikako Tanaka  Tomohiro Yagi  Yoshiko Yamamoto Le opere esposte saranno 51 di piccolo e medio formato. (giappone oggi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »