Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘insolvenza’

Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 settembre 2019

Parma mercoledì 18 settembre alle 17 nell’Aula dei Filosofi della Sede centrale dell’Ateneo (via Università, 12) si parlerà del nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza nel prossimo appuntamento di I Mercoledì del Diritto, rassegna d’incontri d’ambito giuridico organizzata dal Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali dell’Università di Parma. Relatore dell’incontro sarà Massimo Montanari, docente di Diritto processuale civile al Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali.
Il seminario mira a illustrare i profili generali e i tratti più qualificanti dell’intervento, nel confronto, che sovente evidenzia un sensibile scarto, tra quelli che ne rappresentavano gli obiettivi dichiarati e quello che ne è stato poi il risultato effettivo”.
Gli incontri di I Mercoledì del Diritto hanno a oggetto sia temi di attualità, come norme recentemente promulgate o casi giudiziari, sia temi prettamente culturali ma comunque attinenti al Diritto, e che presentino profili di interesse non soltanto per un uditorio di specialisti. Relatori sono docenti, ricercatori e assegnisti del Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali dell’Università di Parma, ma anche giuristi e docenti italiani e stranieri.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bond: Insolvenza argentina

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2009

I risparmiatori italiani creditori del governo argentino si rivolgono ai  Deputati della Repubblica Italiana per “prendere decisioni tali che la portino  a rispettare le obbligazioni contratte con i 450.000 cittadini italiani. L’Argentina ha tentato e sta tentando, finora riuscendoci in tutte le maniere, di sottrarsi alle sentenze emesse negli Stati Uniti e in Germania, sedi delle giurisdizioni che lei stessa ha scelto. La Corte Costituzionale di Germania ha sentenziato che l’Argentina non è in stato di emergenza e necessità come pretestuosamente dichiarato e in ogni caso non lo può far ricadere su privati cittadini . Infatti le ricchezze naturali argentine sono enormi in tutti i campi, dal bestiame all’agricoltura, dalle miniere di materiali speciali al petrolio. Alcuni cittadini ricorsi alla Corte di Francoforte hanno visto riconosciuto il diritto di ricevere il capitale e gli interessi pattuiti. Sentenze esecutive  a cui il paese si sottrae”.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fallimento Todomondo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 luglio 2009

“Si consuma in questo inizio di vacanze, dichiara Paolo Landi Segretario Generale Adiconsum, l’ennesimo inganno a danno dei turisti che hanno acquistato pacchetti di viaggio da Todomondo, Tour Operator che ha dichiarato l’insolvenza si avvia al fallimento”.  “L’Adiconsum, continua Pietro  Giordano  Segretario Nazionale Adiconsum, ha denunciato ormai da tempo i pericoli che si nascondono dietro acquisti di pacchetti di viaggio soprattutto on-line,che troppo spesso finiscono con l’ essere annullati per fallimenti dei Tour Operators , delle Compagnie Aeree  con  conseguenze che penalizzano i consumatori”. “Non e’ piu’ possibile, continua Giordano, che i Ministeri competenti e le Associazioni degli imprenditori del turismo (Confindustria, Confcommercio e Confesercenti) facciano da semplici  spettatori  di fatti gravissimi che rovinano e spesso annullano le tanto desiderate ferie di migliaia di turisti”. Adiconsum chiede un tavolo concertativo bilaterale alle associazioni imprenditoriali, capace di trovare soluzioni che evitino le continue penalizzazioni dei consumatori e al contempo qualifichino le aziende sane del settore. Ai ministeri competenti, Adiconsum chiede maggiori controlli e un costante rapporto congiunto con le Associazioni dei Consumatori e le Associazioni degli Imprenditori del settore turistico.

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lettera aperta dei ricercatori di Nerviano alle Istituzioni Vaticane

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2009

I ricercatori di NMS hanno scritto una lettera aperta, inviata a CFIC, alle principali cariche Vaticane e ai Ministri del Governo coinvolti. La lettera fa riferimento alla volontà della Congregazione dei Figli dell’Immacolata Concezione di non apportare i capitali necessari e da tempo sottoscritti per garantire le attività del Centro di Ricerca e Sviluppo di Nerviano, determinando quindi lo stato di insolvenza e, di conseguenza, il rischio di una sua liquidazione entro pochi giorni.  I ricercatori NMS esprimono in questa lettera tutta il loro stupore, amarezza e indignazione per una decisione incomprensibile alla luce dei risultati concreti e tangibili ottenuti dal Centro Ricerche in questi anni e contraria a quanto dichiarato e sottoscritto dalla Congregazione solo alcuni mesi fa. Inoltre, ritengono sia loro dovere raffigurare con chiarezza le conseguenze, innanzi tutto etiche, ma anche materiali, della decisione di lasciare andare l’Azienda in liquidazione. Dal maggio 2004 oltre 900 pazienti con cancro sono stati trattati nei migliori centri clinici oncologici del mondo con i farmaci scoperti e caratterizzati con competenza e passione nei laboratori di Nerviano. Si tratta di 900 pazienti con cancro avanzato e metastatico che non rispondevano positivamente ad altre terapie. Molti di loro sono vissuti più a lungo grazie a questi farmaci e hanno avuto una qualità di vita migliore. Molti di loro sono ancora oggi in trattamento con questi farmaci. I ricercatori nella loro lettera chiedono alla Congregazione “Con la liquidazione alle porte, come potremo continuare il trattamento di questi pazienti, molti dei quali non potranno che soccombere alla progressione della loro malattia in mancanza dei nostri farmaci?”  Passando alle conseguenze materiali, i Ricercatori nella loro lettera ricordano alla Congregazione che NMS è l’unica realtà italiana con una tradizione unica e irripetibile di ricerca e sviluppo di farmaci Oncologici di nuova generazione, con un portafoglio di progetti altamente diversificato e competenze riconosciute a livello internazionale, come dimostrato dai recenti accordi di collaborazione con le aziende americane Bristol-Myers Squibb e Genentech. “Come è possibile distruggere in pochi giorni un Centro Ricerche il cui livello di eccellenza, le cui tecnologie e le cui competenze hanno richiesto oltre trent’anni di lavoro e investimenti di svariate centinaia di milioni di euro”. La distruzione di valore della decisione di lasciare andare il Centro di Nerviano in liquidazione va oltre. Verrebbe distrutto il lavoro svolto con successo in questi anni, lavoro grazie al quale sono stati generati numerosi nuovi farmaci anti-tumorali di nuova generazione. Su questi farmaci sono in corso trattative con le maggiori aziende multinazionali del mondo, trattative destinate inesorabilmente al fallimento se il Centro Ricerche venisse abbandonato a se stesso. I Ricercatori di Nerviano, a fronte dei risultati scientifici raggiunti e delle prospettive di sviluppo, del desiderio di migliorare la condizione umana e aiutare chi soffre, hanno ritenuto fosse loro dovere esprimere preoccupazione, angoscia e indignazione per quanto sta incomprensibilmente accadendo e hanno voluto rappresentare, in spirito di responsabilità, in maniera chiara le conseguenze etiche e materiali della decisione di non ricapitalizzare NMS, nella speranza che la loro piena comprensione da parte di tutti i soggetti coinvolti possa indurre a trovare una via d’uscita per una soluzione positiva della vicenda.

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »