Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 328

Posts Tagged ‘installazione’

Scuola: Installazione di telecamere di sorveglianza

Posted by fidest press agency su martedì, 9 ottobre 2018

A quanto pare, a breve vi sarà il via libera della Camera alla proposta di legge che consente l’installazione di telecamere a circuito chiuso negli asili e nelle strutture socio assistenziali per anziani pubblici e privati, al fine di contrastare gli abusi sulle persone più indifese della società. Come riporta Il Messaggero, il Garante della Privacy ha dato il suo ok, ma va migliorata: infatti Antonello Soro afferma che “il testo proposto presenta indubbi miglioramenti rispetto a quelli originariamente presentati nella scorsa legislatura”. Il Garante è stato dunque ascoltato nelle commissioni riunite Affari Costituzionali e Lavoro pubblico e privato della Camera sulla proposta di legge sulle misure per prevenire e contrastare maltrattamenti o abusi in asili, scuole e strutture per anziani e disabili. Nel particolare, “l’installazione delle telecamere da obbligatoria è stata resa facoltativa, subordinata al consenso degli ospiti nel caso delle strutture socio-sanitarie o socio-assistenziali; sono stati previsti la cifratura dei dati raccolti e il divieto di accesso agli stessi, superabile solo dagli organi inquirenti in sede di indagine; è stato aggiunto un riferimento alle sanzioni applicabili in caso di violazione delle prescrizioni a tutela della sicurezza dei dati”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurazione installazione scultorea dell’artista Alberto Timossi

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Roma venerdì 18 maggio 2018 alle ore 11.00 presso la Fontana della Minerva della Sapienza Università di Roma, sarà inaugurata l’installazione scultorea dell’artista Alberto Timossi “Fata Morgana/La fonte sospesa”, un’iniziativa curata dal direttore del Museo di Arte Classica, Marcello Barbanera.”Fata Morgana /La fonte sospesa“ pone l’attenzione su di un tema di grande attualità: l’acqua. La linea di galleggiamento/equilibrio dell’installazione, che equivale alla quota 2722 del precedente intervento sul laghetto del Rock Glacier del Col d’Olen, rimane fissa a mezz’aria, segnalata da una sottile linea nera. Il valore simbolico della Fontana, che rappresenta il desiderio di conoscenza, alimentato da Atena/Minerva, coincide qui con la necessità di studio e di indagine dei fenomeni che indicano il cambiamento.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Progetto installazione “LA FOLLA”

Posted by fidest press agency su martedì, 23 maggio 2017

la follaCortona (Ar) Centro convegni sant’Agostino vernissage 4 giugno ore 11,30 Via Guelfa 40 (durata mostra: dal 5 giugno al 5 luglio 2017). Il progetto installazione “LA FOLLA” dell’artista Davide Dall’Osso intercetta una tematica che da sempre ma soprattutto recentemente, è stata oggetto di confronti, talvolta anche accesi, sulla diversità e accettazione di essa, in tutte le sue manifestazioni. Una diversità che lo scrittore Roberto Saviano, ha stigmatizzato dicendo che la diversità è negli occhi di chi guarda e non di chi é guardato”. Il Comune di Cortona in sinergia con l’artista Davide Dall’Osso con la curatela della dott.ssa Maria Laura Perilli presenta nel prestigioso spazio del Centro Convegni Sant’Agostino un installazione dal titolo ” la Folla”. Una sorta di auspicio al superamento di vecchi preconcetti perchè si viva in un domani fatto di accettazione dell’altro quale superamento di qualsiasi tipo di ”differenza”. Questa installazione, rappresenta con i suoi 100 corpi in policarbonato, un vero e proprio esercito dell’anima, ciascuno con la sua diversità, espressione di uno stato psicologico predisposto alla ricerca di una connessione empatica con il mondo che lo circonda. Questi corpi sembrano quasi consumarsi nel faticoso tentativo di trovare un canale di comunicazione con l’esterno e si pongono lì, davanti all’osservatore, arrovellati in una sorta di circuito fatto di decomposizione e rigenerazione. E’ questa opera quasi una sfida che all’apparente perfezione, involucro parco nei contenuti, ha preso da troppo tempo il sopravvento sulla sostanza. L’identificazione dell’ individuo passa attraverso cosi detti canoni ” normali” di fisicità e modo di porsi e dove alcuni segnali di accoglienza , talvolta, sono sovente legati al sentimento ” della pena”. Una sorta di omologazione al negativo che trova in una frase di Paul Wilson la sua umiliante vacuità: “Lascia la perfezione agli altri. Tu contentati di essere te stesso e ti sentirali molto più sereno”. (foto: la folla)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: collocata l’installazione “Misericordia”

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2016

misericordiamisericordia1Roma. In occasione del Giubileo della Misericordia oggi all’alba nelle vicinanze di Castel Sant’Angelo all’incrocio di Via della Conciliazione e Piazza Pia, è stata collocata l’installazione MISERICORDIA. L’opera d’arte riproduce in forme tridimensionali la parola “misericordia”. Sulle dodici lettere sono applicate le stampe di altrettanti dipinti provenienti da artisti ungheresi ed italiani che si sono interrogati sul tema della misericordia. I lati delle lettere riproducono i colori della bandiera italiana e di quella ungherese (entrambi rosso, bianco e verde). Sul retro delle lettere si possono leggere le riflessioni degli artisti stessi sul concetto della misericordia, nonché citazioni della bolla Misericordiæ vultus di Papa Francesco. Le dimensioni delle lettere sono 3 metri di altezza e 1 metro di spessore, per uno spazio complessivo di 38 metri di lunghezza. L’installazione MISERICORDIA è un omaggio dell’Ungheria a Sua Santità Papa Francesco e alla Roma del Giubileo straordinario da Egli voluto, che si collega anche all’Anno di San Martino celebrato in Ungheria nel 1700° anniversario della nascita del Santo. Un gesto di condivisione culturale per sensibilizzare – con l’ausilio delle moderne tecnologie e la sensibilità degli artisti contemporanei coinvolti nel progetto – un pubblico potenzialmente mondiale. L’opera verrà infatti ripresa da due mini-telecamere Street view Live 360 montate all’interno della struttura e connesse al sito dedicato al progetto (http://www.misericordiaroma.com/), permettendo anche a coloro che non si trovano a Roma di vedere l’installazione in diretta.
Un’altra particolarità dell’opera è la sua interattività. Sedendosi all’interno dei monumentali caratteri lo spettatore passivo dell’opera potrà farne parte materialmente, diventandone egli stesso componente integrante.
L’installazione diventerà emblema di un solenne gesto di misericordia in occasione della messa di San Martino, celebrata da Sua Santità Papa Francesco alla Basilica di San Pietro l’11 novembre p.v., data di ritiro dell’installazione. Il progetto è stato realizzato sotto l’alto patronato del Vice Primo Ministro di Ungheria, Dr. Zsolt Semjén.

Posted in recensione, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Video-installazione Magnificent Obsession

Posted by fidest press agency su sabato, 8 ottobre 2016

Roma Giovedì 13 ottobre 2016 alle ore 12.oo Festa del Cinema di Roma Auditorium Parco della Musica Studio due Viale Pietro de Coubertin 30 verrà presentata per la prima volta in Italia la video-installazione Magnificent Obsession, realizzata dall’artista e regista svizzero Matthias Brunner e visibile fino al 23 ottobre 2016. L’evento è promosso e organizzato dalla casa di produzione In Between Art Film, fondata da Beatrice Bulgari, in collaborazione con la galleria Magazzino e la Kunsthaus di Zurigo.
Le immagini dell’opera di Brunner sono estratte da 36 film realizzati tra gli anni Cinquanta e Sessanta: scegliendo per quest’opera alcuni dei più significativi adattamenti cinematografici di capolavori letterari di grandi scrittori, come Marguerite Duras (Hiroshima mon amour), Alberto Moravia (La noia) e Raymond Quenau (Zazie nel metrò), affiancandoli alle pellicole di registi che hanno incentrato la loro ricerca su aspetti dal sapore letterario, come Claude Chabrol (I cugini e Le Beau Serge), Francois Truffaut (I 400 colpi), Alfred Hitchcook (Gli uccelli e Marnie), Elia Kazan (Splendore nell’erba), Louis Bunuel (Il diario di una cameriera e Bella di giorno), Jean-Pierre Melville ( La carne e l’anima).
Lunedì 17 ottobre 2016 alle ore 16.00 si terrà presso lo Studio Tre dell’Auditorium Parco della Musica un incontro che vedrà come protagonista Matthias Brunner in conversazione con il critico cinematografico Vieri Razzini e Andrea Viliani, direttore del Museo MADRE e grande appassionato di cinema.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

NO MAN’S LAND: installazione site-specific di Yona Friedman

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 maggio 2016

alberiLoreto Aprutino (Pescara) Località Contrada Rotacesta Sabato 14 maggio 2016, alle ore 12.00, la Fondazione ARIA inaugura l’installazione site-specific No man’s land, realizzata da Yona Friedman e Jean-Baptiste Decavèle. Il progetto nasce dalla significativa collaborazione tra gli artisti, ARIA, Cecilia Casorati, direttrice artistica della Fondazione, l’Associazione Zerynthia e Mario Pieroni, che ha donato il terreno sul quale è stato realizzato.
L’installazione è la più grande mai realizzata da Friedman: si estende per più di due ettari nella campagna, è composta da un grande arazzo naturale fatto con una grande quantità di sassi bianchi di fiume, una struttura di bambù che rievoca il museo senza pareti di Friedman e un dizionario immaginario che gli artisti hanno fatto incidere su oltre 200 alberi di noce.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Eco e Narciso: a Nole ritorna l’installazione dell’artista Sandrine Nicoletta

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 ottobre 2015

sandrineSabato 24 ottobre, in occasione dell’inaugurazione della pista ciclopedonale di Corona Verde Stura, sarà riallestita l’opera Io sono questo di Sandrine Nicoletta. Si tratta di “un percorso ginnico per la mente”, un’installazione ideata dall’artista per Nole nel 2004, in occasione del processo di valorizzazione dell’area naturalistica tra l’abitato e la Stura di Lanzo e nell’ambito del Lap, il Laboratorio artistico permanente avviato dalla Provincia di Torino all’interno del progetto “Eco e Narciso”.
Il Lap proponeva alle amministrazioni comunali, sulla base delle loro esigenze di governance, di intraprendere un percorso di interventi artistici sul paesaggio, capaci di innescare un dialogo fra buone pratiche, riconoscimento della cultura materiale e progettualità territoriale.In quell’occasione, Sandrine Nicoletta, artista che porta avanti un’indagine incentrata sulla “condizione psicofisica dell’uomo e l’analisi del suo rapporto con gli spazi che attraversa”, realizzò per Nole un percorso costituito da un susseguirsi di frasi capaci di stimolare l’attenzione dei visitatori sulla percezione dell’ambiente circostante. Le frasi, incise su supporti di legno e pietra costituiscono, nel loro insieme, un originale sandrine1sistema di segnaletica e arredo “suburbano”.L’opera, che nel 2004 era stata esposta in via transitoria, è tornata in via definitiva sul percorso cicloturistico, grazie alla collaborazione fra l’amministrazione comunale di Nole e la Città metropolitana, oggi titolare del progetto “Eco & Narciso”.“L’idea di promuovere la cultura materiale, in tutte le sue forme –da quella storica di cui ci offrono le testimonianze gli ecomusei a quelle legate alla contemporaneità espresse dal progetto ‘Eco e Narciso’”spiega la consigliera metropolitana Barbara Cervetti “acquista forza con le nuove competenze acquisite dalla Città metropolitana che puntano allo sviluppo strategico e alla valorizzazione del territorio. Per fortuna non si parte da zero ma ereditiamo il consistente lavoro di rete fatto per oltre dieci anni dalla Provincia di Torino”. (Alessandra Vindrola) (foto: sandrine)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Asia Pulp & Paper in Cina installa impianti a energia solare per 200 mega-watt presso 8 delle sue cartiere

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 marzo 2015

shanghai-chinaShanghai. Asia Pulp & Paper (APP) sta realizzando l’installazione di impianti fotovoltaici su tetto per una capacità di oltre 200 mega-watt (MW) in 8 delle sue cartiere in Cina. Gli impianti in via di installazione apporteranno ulteriori 129,5 MW di potenza all’attuale capacità di 70.5 MW generata dai tetti fotovoltaici installati nell’ultimo trimestre dello scorso anno e sono in grado di fornire energia a oltre 500.000 abitazioni[1]. Con questo potenziamento di capacità, il progetto di APP risulta essere l’installazione fotovoltaica più estesa al mondo nel settore dell’industria della carta oltre a costituire uno dei più grandi impianti di energia solare presenti a livello globale.
Gli impianti solari di APP implicano l’utilizzo di 4 milioni di metri quadrati di pannelli fotovoltaici che andranno a ricoprire un’area equivalente a 560 campi da calcio. I pannelli saranno installati in territorio cinese nelle cartiere APP Gold East, Gold Hongye, Gold Huasheng, Hainan Jinhai, Yalong, Ningbo Zhonghua, Ningbo Asia e Guangxi Jingui.
Il progetto è stato sviluppato da un consorzio di produttori cinesi operativi negli impianti a energia solare sotto la direzione di APP ed è allineato alla strategia del Governo della Repubblica Popolare Cinese finalizzata all’incremento della capacità energetica da fonti di energia rinnovabile e della sua distribuzione sul territorio. L’energia generata dagli impianti fotovoltaici di APP sarà convogliata nel sistema nazionale di distribuzione a beneficio delle rispettive comunità locali, mentre APP a sua volta otterrà fornitura di energia elettrica a prezzi agevolati.
Gli impianti di APP sono stati progettati sulla base delle installazioni fotovoltaiche su tetto che il Gruppo ha sviluppato nel 2014:
· 30,5MW presso lo stabilimento Hainan Jinhai Pulp and Paper operative da marzo 2014, attualmente il singolo impianto fotovoltaico su tetto più grande esistente in Cina
· 20MW presso lo stabilimento Gold HongYe a Suzhou inaugurato lo scorso novembre
· 20MW presso lo stabilimento Gold East Paper, a Zhenjiang, attualmente in via di sviluppo, che sarà completato entro il mese di marzo 2015. “Questo progetto, grazie alla generazione di energia pulita e rinnovabile, darà un importante contributo alle comunità locali che vivono nei pressi delle cartiere interessate in Cina, oltre a consentire ad APP notevoli risparmi in consumo energetico. E’ un grande esempio di come la sostenibilità possa avere un effetto positivo sul pianeta e I suoi abitanti così come nelle attività imprenditoriali. Il progetto, inoltre, supporta gli impegni del Governo della Repubblica Cinese di incrementare del 20% la quota di energia rinnovabile nel Paese entro il 2030” ha dichiarato Bingjian Sun, Communications General Manager di APP-China.
“Quale impresa leader di settore nel mondo riconosciamo l’importanza del nostro ruolo nel contribuire alla riduzione delle emissioni nel mondo. Che si tratti di facilitare la crescita delle energie rinnovabili in Cina, o di ridurre le emissioni generate dalle torbiere in Indonesia o di tagliare il consumo di energia nella nostra produzione a livello globale, sappiamo che il nostro impatto è significativo.”
La capacità energetica di 200MW sarà portata a regime nei prossimi 3-5 anni. La Cina è il più grande investitore al mondo in energia rinnovabile con investimenti che nel 2014 hanno raggiunto circa 90 miliardi di dollari (fonte: Bloomberg New Energy Finance). Per La sola energia solare il Governo cinese si è impegnato per uno sviluppo annuale di 10GW di potenza tra il 2013 e il 2015.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Epicenter: re tracing the plains

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 maggio 2011

Venezia 1 – 4 guigno 2011 Palazzo Cosulich, Zattere, Dorsoduro1405 Dipartimento di Studi Europei e Postcoloniali A cura di Nancy Marie Mithlo, Ph.D. Assistant Professor, Department of Art History and American Indian Studies Program University of Wisconsin – Madison John Hitchcock/Hybrid Press, Artist and Associate Professor of Art, University of Wisconsin-Madison, The Dirty Printmakers of America (DPA)
Epicenter/Epicentro è una installazione multimediale a tema che affronta le fragilità della vita quotidiana, fortemente condizionata dalle immagini, dalla tecnologia, e dal consumismo. L’artista Nativo Americano, John Hitchcock, realizzerà sul posto un’installazione interattiva, attraverso opere grafiche, disegni, video e composizioni geometriche. I suoi lavori sono descritti come affascinanti, scherzosi e allo stesso tempo tremendamente seri. John Hitchcok crea figure mitologiche ibride che risultano dalla combinazione di immagini profondamente diverse tra loro: i mammiferi delle Grandi pianure americane (bisonti, lupi, cervi, cinghiali, alce americano) e immagini degli armamenti militari (carri armati, elicotteri) che risalgono alla sua infanzia, trascorsa nelle Wichita Mountains dell’Oklahoma, poco lontano dalla più grande base d’artiglieria da campo del Nord America, a Fort Sill/ Lawton (OK). Le sue rappresentazioni di animali e bestie mitologiche, ripetono diagrammi e modelli biologici, simboli della natura da una parte e macchine dall’altra, che rappresentano metaforicamente il comportamento spesso violento degli esseri umani nei confronti dell’ambiente.
Questo progetto è sostenuto dall’ University of Wisconsin-Madison (WI), The Museum of Contemporary Native Arts, a center of the Institute of American Indian Arts, Santa Fe (NM), in collaborazione con Venice Printmaking Studio http://www.veniceprintmaking.it e il Dipartimento degli Studio Europei e Postcoloniali del’Università Ca’Foscari di Venezia.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autovie venete: installazione telecamere

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2011

Integrazione del sistema di controllo del traffico sull’autostrada A4 eA23. Sabato 5 marzo, saranno installate nuove telecamere sui pannelli a messaggio variabile già presenti, un’operazione che richiederà brevi chiusure alternate delle corsie di marcia e di sorpasso nel tratto compreso fra Portogruaro e San Stino di Livenza per quanto riguarda la A4 e il tratto compreso fra il nodo di Palmanova e il casello di Udine sud per quanto riguarda la A23. Le chiusure sono indispensabili per mettere in sicurezza il tratto interessato dai lavori, all’interno del quale opereranno i tecnici di Autovie. Si invitano gli utenti a ridurre la velocità in prossimità dei cantieri.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sexting Salvatore Melillo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2011

Napoli 10 febbraio, ore 18.30 vernissage presso hotel Correra 241 via F. S. Correra, 241 (nei pressi di piazza Dante) dell’esposizione di 24 tele della serie sexting di Salvatore Melillo, visitabile fino al 28 febbraio. La sera dell’inaugurazione il piano superiore della hall dell’hotel si trasformerà in un set che ospiterà un’installazione di fabulouskhate: prosegue la “scoperta” della storia del fantomatico personaggio di Khate, musa ispiratrice dell’artista Alfonso Mezzacapo e dell’intero universo fabulouskhate. Verrà presentato il numero zero del magazine di fabulouskhate e tutto ciò che è visibile nell’installazione sarà in vendita: le opere esposte, il fumetto e gli oggetti con marchio fabulouskhate (t-shirts, culottes, posters…).
Due  artisti profondamente diversi l’uno dall’altro, due artisti che utilizzano tecniche differenti, eppure Alfonso Mezzacapo e Salvatore Melillo hanno anche molto che li accomuna, a partire dal tema guida della loro ricerca: l’erotismo. Il loro interfacciarsi, quindi, in un contesto espositivo, peraltro non canonico, come l’hotel Correra, prelude, allora, a un dialogo tra protagonisti dell’arte contemporanea, ma anche tra modi, tecniche, sguardi distinti, eppure complementari per interpretare lo stesso tema. (melillo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scott Treleaven: Operaprima

Posted by fidest press agency su domenica, 26 settembre 2010

Ancona fino al 30/10/2010 via Luigi Albertini, 9 White Fish Tank La prima personale italiana dell’artista canadese che, per l’occasione, presenta l’installazione video inedita Xtul  Riprende la stagione espositiva del white.fish.tank, che conferma il proprio impegno nel promuovere la giovane arte come veicolo per instaurare un dialogo col territorio favorendo un’apertura verso i linguaggi del contemporaneo, con il secondo appuntamento della rassegna operaprima, che dopo Emulating Echo di Jürgen Ots, presenta Xtul un’installazione video dell’artista canadese Scott Treleaven.
Scott Treleaven nasce a Toronto nel 1972, vive e lavora a Parigi. Tra le mostre personali recenti piu’ importanti si annoverano: Cimitero Drawings, Marc Selwyn Fine Art (Los Angeles); Your shadow at morning striding behind you, Or your shadow at evening rising to meet you, Kavi Gupta Gallery (Chicago); Silver Make-Up, The Breeder (Atene); Where He Was Going, John Connelly Presents (New York). Tra le collettive: Male, Maureen Paley (Londra); In Numbers: Serial Publications by Artists, X Initiative (New York); La Biennale de Montre’al (Montre’al). (scott)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Masashi echigo stories

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 settembre 2010

Roma 27 settembre ore 19 via San Francesco di Sales 16/a extraspazio. Accumulare oggetti significa raccogliere Storie?  Questa è  la domanda che ci pone la prima mostra personale italiana di Masashi Echigo (Toyama, Giappone, 1982) a cura di Emilia Giorgi.  Un tema centrale nella ricerca dell’artista, quello della collezione di oggetti desueti o abbandonati, che ritorna anche nell’installazione presentata dal 25 settembre sulla facciata principale della Galleria Nazionale d’Arte Moderna.
Masashi Echigo è nato a Toyama, Giappone nel 1982; vive e lavora attualmente a Ghent.
La galleria  e x t r a s p a z i o  è aperta dal martedì al sabato dalle 15.30 alle 19.30  e su appuntamento http://www.extraspazio.it

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Costabile Guariglia

Posted by fidest press agency su sabato, 3 luglio 2010

Barcelona (Spagna) dal 3/7/10 al 18/7/10 Amaranto domenec 23 si inaugura la personale dell’artista Costabile Guariglia, un progetto a cura di Silvia Piva, promosso dalla galleria Amaranto, che per la prima volta ospita un artista italiano.  La mostra apre gli scenari della memoria storica di una società in caduta libera dato dal controllo di un mercato globalizzato, valorizzandone il dialogo tra passato e presente, tra emozione e riflessione di un declino sistemico economico.  L’artista propone opere visionarie costituite da 3 fotografie di 1mt x 2mt e 1 installazione costituita da 1000 uove colorate che conservano all’interno di esse mille sorprese. Il mondo e’ folle! tutti noi lo siamo. Paura e delirio affaccendano la narrativa dell’ artista che evidenzia nelle 3 foto e nell’installazione il modus operandi attraverso il senso etico prima di tutto,estetico poi. (costabile)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I manichini di Nani

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 giugno 2010

Roma dal 25 giugno all’11 luglio a Palazzo delle Esposizioni (via Nazionale 194) Una mostra di Alessandro Marcucci Pinoli. Una scultura-installazione dell’artista sarà visibile sulla scalinata di accesso al Palazzo delle Esposizioni mentre altri due gruppi di sculture si troveranno nello Spazio Fontana del palazzo (via Milano 9 A) a ingresso gratuito.  Con questa mostra Palazzo delle Esposizioni intende dare il via a una serie di iniziative volte a far conoscere al grande pubblico artisti meno noti, se pur con un considerevole lavoro alle spalle, come appunto il caso di Marcucci Pinoli, riservando loro uno spazio che, proprio perché a ingresso gratuito e situato tra la caffetteria e la libreria, consente a un gran numero di persone di attraversarlo ogni giorno. L’umanità che i suoi manichini plastici offrono è il campione di un processo di omologazione  al quale  essa sembra inevitabilmente sottoposta. Gli androidi sono tutti dello stesso colore, nudi (il nudo è spersonalizzante, paradossalmente quanto lo sono le uniformi, nelle quali almeno ci sono i gradi a mantenere un certo orientamento distintivo), privi di pupille con i soli bulbi oculari bianchi che rendono l’uno simile all’altro. L’artista ha dato titoli alle sue opere: Turba (nel doppio senso di voce del verbo turbare: terza persona dell’indicativo presente, ma anche seconda persona dell’imperativo; senza dimenticare il significato di massa, che è una terza opzione di verità); Gabbia (quella che l’umanità, giorno dopo giorno, si costruisce attorno e dentro la quale finirà inesorabilmente imprigionata); Umanità (tre manichini di differente colore – è l’unica eccezione alla monocromia – vale e dire l’umanità dei bianchi, dei neri e dei gialli, legata alla stessa catena, allo stesso destino: ma se ne accorgerà?” (manichini)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Santo Graal

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 marzo 2010

Pietrasanta (Lu) dal 17 al 22 marzo 2010 Lorenzo D’Andrea presenta per la prima volta al pubblico, nella Chiesa di Sant’Agostino, la sua versione della leggendaria coppa. Una piccola, preziosa scultura bronzea, accompagnata da un’inedita installazione pittorica dal titolo “Jesus’ Band” con la quale l’artista lucchese offre una sua personale interpretazione dell’Ultima cena. Un’iniziativa dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Pietrasanta, a cura di Adolfo Lippi e Tiziano Lera, con la collaborazione della Galleria Della Pina Artecontemporanea. Vi sono due temi che da centinaia di anni affascinano, richiamano e coinvolgono curiosi, artisti, intellettuali: l’Ultima cena di Gesù Cristo e la leggenda del Graal, la coppa dentro la quale sarebbe stato raccolto il sangue del Messia. Due temi su cui si sofferma Lorenzo D’Andrea, architetto, pittore e scultore che, nella chiesa di Sant’Agostino, celebra i due misteri mosso da un’attenta ed approfondita ricerca.  Colloca la coppa con la scritta Yehoshoa sopra un tabernacolo: un cubo ricoperto di numeri ed un altare marcato dalle sagome di Adamo ed Eva, al centro del quale sta il pomo della conoscenza. Si tratta di un prezioso intervento artistico in bronzo, costituito da 4 pezzi, racchiuso in poco più di 17 centimetri di riferimenti, simboli e antiche iconografie. La prima fusione dell’opera è stata donata a Benedetto XVI.  Di grande impatto visivo l’Ultima cena dipinta da Lorenzo D’Andrea su sagome di legno. Un’installazione pittorica di oltre undici metri per tre di altezza. D’Andrea dà una sua personale visione, con evidenti richiami cubisti che ne accentuano la forza espressiva. Gli apostoli si muovono, scomposti, sulla scena, mentre il figlio di Dio è fermo e meditante al centro del banchetto. L’istallazione sarà visitabile tutti i giorni nell’orario 16-19, ad ingresso libero. (santo graal)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Davide D’Elia

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 marzo 2010

Roma  5 marzo – 20 aprile 2010 Vicolo S. Onofrio 10, Ex Elettrofonica, a cura di Andrea Aquilanti,  presenta nei suoi spazi una installazione site specific di Davide D’Elia. Curata dall’artista Andrea Aquilanti Ieri mi volsi a considerar altrui memorie (dalle quali mi trovai rinvigorito) F.P. è una mostra che riflette sulla memoria e sul tempo, facendo il verso nel titolo ai poemetti filosofici della nostra tradizione letteraria. Davide D’Elia definisce le sue opere degli “affreschi rabdomantici” e non a caso sceglie come immagine per la sua mostra un’antica rappresentazione del rabdomante, del cercatore d’acqua, personaggio a metà strada tra lo scienziato, il mago e il santone. Perché i suoi lavori cercheranno davvero l’acqua sulle pareti della galleria: perché le sue opere sono fatte di muffa. Davide D’Elia lavora sul residuo di “ciò che rimane”e sull’estetica della continua trasformazione che ci obbliga a considerare il passare.  Opere che tendono a svelare, e a gratificare la bellezza della nostra caducità e del nostro tempo che passa o meglio, che sta passando. La mostra viene curata da un altro artista Andrea Aquilanti con il linguaggio che gli è proprio: un’opera d’arte. Aquilanti che da anni lavora sul concetto di sdoppiamento della visione producendo opere di grande poesia e leggerezza, che alla pittura e al disegno uniscono la proiezione video, proietterà su una parete della galleria il suo commento all’opera di D’Elia. (davide)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Installazione site specific di Davide D’Elia

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 febbraio 2010

Roma 5 marzo – 20 aprile 2010 Vicolo S. Onofrio 10, Ex Elettrofonica presenta nei suoi spazi una installazione site specific di Davide D’Elia. Curata dall’artista Andrea Aquilanti Ieri mi volsi a considerar altrui memorie (dalle quali mi trovai rinvigorito) F.P. è una mostra che riflette sulla memoria e sul tempo, facendo il verso nel titolo ai poemetti filosofici della nostra tradizione letteraria. Davide D’Elia definisce le sue opere degli “affreschi rabdomantici” e non a caso sceglie come immagine per la sua mostra un’antica rappresentazione del rabdomante, del cercatore d’acqua, personaggio a metà strada tra lo scienziato, il mago e il santone. Perché i suoi lavori cercheranno davvero l’acqua sulle pareti della galleria: perché le sue opere sono fatte di muffa. La mostra viene curata da un altro artista Andrea Aquilanti con il linguaggio che gli è proprio: un’opera d’arte. Aquilanti che da anni lavora sul concetto di sdoppiamento della visione producendo opere di grande poesia e leggerezza, che alla pittura e al disegno uniscono la proiezione video, proietterà su una parete della galleria il suo commento all’opera di D’Elia.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Impianti nucleari: le regioni dicono no

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 febbraio 2010

Il governo si accinge ad impugnare dinanzi alla Corte Costituzionale le leggi regionali di Puglia, Campania e Basilicata che impediscono l’installazione di impianti nucleari nei territori regionali. In termini di diritto la legge potra’ anche permettere tale operazione, ma in termini di fatto e’ una dichiarazione di guerra che porterà l’Italia sull’orlo di una guerra civile mettendo lo Stato contro i cittadini.  Le parole di Vendola quando ha affermato che il governo si dovrà munire dei migliori carri armati per disporre della Puglia e dei pugliesi a suo piacimento ieri appaiono come una provocazione.  Domani, con l’arroganza istigatrice di Scajola, potrebbero diventare realtà. Gli italiani sono scesi in piazza e si sono recati alle urne, nel 1987, ed hanno messo alla porta il nucleare con un referendum. Se Silvio Berlusconi, per interessi ed accordi interpersonali, ha deciso di riportarci indietro di vent’anni reintroducendo una tecnologia superata, nociva e fallimentare, deve farlo con le stesse modalità, piazza per piazza, regione per regione e non con i suoi sondaggi taroccati. Siamo stufi di dover far ricorso a mozioni, referendum, petizioni, per riaffermare ciò che è già stato deciso con il loro stesso utilizzo.  Se un governo può buttare nel secchio un referendum, c’è un’unica interpretazione: chi governa rappresenta un’organizzazione illegittima che minaccia la democrazia. E non si rispolveri il consenso elettorale che non è stato acquisito parlando del nucleare e di molte altre porcate realizzate dopo l’insediamento al potere. Sappiamo che dovremo ancora una volta essere noi cittadini a ricorrere al referendum per il No al nucleare.  Come per il Lodo Alfano è inutile aspettare che il governo si ravveda, pertanto, l’Italia dei Valori domani inizierà la raccolta firme per il referendum contro il nucleare. I quesiti sono già stati depositati presso la Corte di Cassazione ed hanno lo scopo di chiamare i cittadini ad assumersi responsabilità importanti che peseranno sul loro futuro e su quello dei propri figli. Nel XXI secolo il futuro è nelle energie rinnovabili, certamente non nell’uranio che esaurirà nel giro qualche decennio, provocando danni irreversibili per la salute e l’ambiente.  Faccio solo un’inquietante riflessione: se il Parlamento è bypassato dai decreti, se la macchina della Giustizia è ridotta all’impotenza, se si parla di stravolgere la Costituzione, se le regioni sono piegate al volere di un gruppo ristretto di persone, se le televisioni trasmettono a reti unificate, se la legge non è più uguale per tutti, se si calpestano i referendum da un governo all’altro, perché continuiamo a raccontarci che l’Italia è una Repubblica parlamentare in cui vige la democrazia? Siamo ipocriti o incoscienti nel negare la realtà?  Cittadini, svegliatevi! L’unica arma che avete per non farvi fregare è il voto: utilizzatelo bene. (Antonio Di Pietro)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Desiderio: Supersonic Jet-Rocket!

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 gennaio 2010

Roma fino al 31/1/2010 via Margutta, 14 First Gallery In concomitanza con la partecipazione alla grande rassegna internazionale APOCALIPSE WOW! al Macro Future di Roma, dove Desiderio figura con tre grandi opere pittoriche e una video installazione, l’artista propone nella galleria romana un percorso di una quindicina di opere su tela e un cortometraggio frutto della sua ultima ricerca all’interno del ciclo I love my Queen. In questa mostra verrà esplorata ancora una volta la dimensione dell’infanzia attraverso l’esperienza ludica del gioco, un tema che Desiderio ha approfondito in maniera consequenziale nella trilogia: Beauty Hazard, Confabula Spurio e I Love my Queen. L’ambiente reale viene trasfigurato dall’immaginazione in una compresenza onirica di diversi livelli e piani di lettura. Oggetti e personaggi dal significato convenzionale vengono straniati psicologicamente dalla loro funzione e assumono aspetti diversi: il maestro e la maestra sono un robot, il maialino diventa Pig Rider, la scrofa e’ Big Mom e il trivellatore e’ Big Daddy mentre la vicina di casa e’ un Freak eccentrico e anomalo. Qui ogni oggetto, gioco o animale, messo a punto tecnicamente per uno scopo ben preciso viene adoperato in modo fabulistico, per trasformare la quotidianità in sogno, e la vita ordinaria in un’atmosfera pop-surrealista. (desiderio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »