Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘integrare’

Immigrati: Accogliere non basta: occorre integrare

Posted by fidest press agency su sabato, 5 novembre 2016

migranti1Non si può chiudere il cuore a un rifugiato, ma serve anche la prudenza dei governanti. Sono le ultime parole pronunciate da Papa Francesco, a ragione considerato il grande paladino dei diritti di migranti e rifugiati. Ed è a questa prudenza di buon governo che fa riferimento il convegno promosso dalla Associazione Etica e Democrazia lunedì prossimo, 7 novembre, alla Camera dei Deputati: Il diritto alla salute delle popolazioni migranti. E’ un convegno in cui si intrecceranno la voce del ministro Alfano con quella di Monsignor di Tora, presidente di Migrantes. La prospettiva istituzionale di chi si confronta giorno per giorno con i temi dell’emergenza e quella di chi ha un vero e proprio carisma, per dilatare il cuore nell’accoglienza. A Federico Gelli, presidente della Commissione parlamentare che si occupa dei richiedenti asilo, il compito di disegnare una mappa con le luci e le ombre emerse dalla recente inchiesta sui centri di accoglienza. Il tema della salute dei rifugiati e dei migranti farà da filo conduttore, negli interventi di Silvia Angeletti e Massimo Ciccozzi, che da anni lavorano per affrontare in modo scientifico la responsabilità di tutelare la salute, la propria e quella degli altri, come diritto inalienabile. Ma proprio per questo è necessario fare un salto di qualità nel modello di accoglienza e capire quali siano i rischi che corrono le persone quando arrivano in Italia, alla luce della propria storia clinica ed immunologica. Toccherà poi a Maurizio Lo Palco e Mario Affronti descrivere la complessa esperienza dei Cara, i loro punti forti e la condizione di rischio che si crea al loro interno, se non si predispongono concrete misure di prevenzione, di diagnosi precoce e di intervento tempestivo.” Lo afferma l’onorevole Paola Binetti, che ha promosso l’incontro e che ne curerà lo svolgimento. “Il riferimento del Papa alla prudenza dei governanti significa per tutti noi una sollecitazione a far meglio di quanto già l’Italia sta facendo. Sappiamo bene che l’Italia è il Paese che da anni fa di più, non solo per gestire emergenza e prima accoglienza, ma anche per farsi carico dei livelli essenziali di assistenza di tutte queste persone. La tutela della loro salute ci sta a cuore perché è un bene in se stesso e perché è un bene per noi; poche cose come la salute sono di interesse per tutta la comunità, perché siamo tutti esposti all’influenza di chi ci sta vicino. Di tutto questo parleremo lunedì prossimo ad un pubblico variegato di medici e di volontari, di associazioni impegnate nel settore dell’accoglienza e di responsabili istituzionali, perché solo un approccio integrato può facilitare davvero l’integrazione umana e socio-assistenziale indispensabile a tutelare il diritto alla salute di tutti”, conclude Binetti.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Medicine Complementari e cure primarie

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 febbraio 2013

Grassi Il gruppo coordinato da Miek C. Jong ha proposto su Patient Education Counselling un sondaggio ad un gruppo di pazienti con malattie articolari, al quale ha risposto un totale di 416 pazienti. La maggior parte di essi soffriva di osteoartriti (51%), altri di artrite reumatoide (29%) e di fibromialgia (24%). l’86% degli intervistati aveva già provato un qualche tipo di Medicina Complementare (MC), come i rimedi omeopatici o le vitamine o i prodotti fitoterapici, mentre il 71% negli ultimi due anni era stato visitato da medici esperti in MC per terapie manuali, agopuntura e omeopatia. Il sondaggio ha stabilito che una minoranza (30%) ha comunicato attivamente l’utilizzo di terapie MC al proprio medico di riferimento (MMG), mentre la maggioranza (92%) ha preferito un medico che fosse informato sulle terapie MC, e il 70% che lo stesso medico le praticasse, mentre il 42% auspicavano che il medico collaborasse con gli operatori MC. Ne è risultato, quindi, che i pazienti con malattie articolari avvertono la necessità di integrare le terapie MC nelle cure primarie e il ruolo del MMG è visto come colui che ascolta, che informa sulle MC e, se necessario, relazioni o collabori con i professionisti MC. Al momento, invece, esiste un divario gigantesco tra la medicina convenzionale e i pazienti che desiderano essere informati sulle MC, in quanto i pazienti non ne parlano con i loro medici di base.
Sempre secondo questo studio, il MMG deve avviare un confronto sulle MC con i propri pazienti. È interessante notare che quasi un quarto dei pazienti con malattie articolari, da quando ha iniziato l’uso di terapie di MC, riferisce di utilizzare meno farmaci convenzionali e di avere diminuito le visite dal proprio medico di famiglia. Recentemente, l’analisi di un insieme di dati, ha dimostrato che i pazienti curati da MMG con formazione in MC (medicina antroposofica, omeopatia, agopuntura) presentano fino al 30% di costi sanitari inferiori rispetto alla spesa sostenuta da quei MMG sprovvisti di una formazione MC. Questi risultati giustificano ulteriori ricerche per indagare i costi-benefici di una gestione integrata nelle cure primarie delle malattie articolari.Patient Edu Counseling,

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anagrafe. certificati a 16 euro

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 gennaio 2012

“Le nuove norme per l’autocertificazione che dal 1 gennaio 2012 non consentono più agli uffici anagrafici di emettere certificati anagrafici e di stato civile diretti ad altre pubbliche amministrazioni e a privati gestori di servizi pubblici favoriscono senz’altro lo snellimento e la velocizzazione delle pratiche attraverso il sistema dell’autocertificazione ma in questi giorni è indubbio che stiano creando più di un problema a tanti cittadini romani”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.
“In particolare se è vero che i cittadini, in base all’art. 15 della legge n. 183/2011, possono utilizzare l’autocertificazione – prosegue Santori – attraverso una dichiarazione gratuita, sottoscritta dall’interessato, che sostituisce i certificati (es. residenza, stato di famiglia, etc.) o gli atti di notorietà, è pur vero che ad oggi non è più possibile ottenere un certificato in carta semplice, di fatto obbligando l’utente a richiedere uno stato di famiglia o di residenza in carta bollata provvedendo conseguentemente all’esborso di circa 16 euro in marche da bollo”.
“Le segnalazioni che arrivano alla nostra attenzione – prosegue ancora la nota di Santori – sono quelle relative all’INPS, alla Prefettura, alle compagnie di assicurazione, ai commissariati, che non permetterebbero autocertificazione e che quindi starebbero causando gravi malumori tra i cittadini, in particolare di quelli fortemente compromessi dall’attuale crisi economica. Infatti, sembrerebbe essersi creato un contesto di implicito aumento della pressione fiscale sul cittadino che per poter stipulare una polizza, o sbrigare una pratica pensionistica, o richiedere un passaporto rischia di dover pagare ulteriori 16 euro in valori bollati”.
“Spero che entro breve tutti gli enti interessati – conclude Santori – si adeguino rigorosamente alle norme previste dalla legge 183 e, in caso di mancanza, che la stessa Roma Capitale provveda ad integrare tutti i casi in cui è necessario venire incontro al cittadino, evitando casi di ultra-imposte che gravano sulle spalle dei cittadini, in primis giovani ed anziani”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Seminario “Accogliere e integrare”

Posted by fidest press agency su sabato, 5 giugno 2010

Milano 22 giugno 2010, 9.30-12.50Sala Convegni Regione Lombardia Via Pola 12/14,  Il seminario è rivolto a tutti coloro che sono impegnati nella progettazione e nella realizzazione di interventi per l’accoglienza e l’integrazione degli stranieri. Questa mattinata di lavoro si inserisce a conclusione di un percorso di sperimentazioni regionali realizzate con una rete di partner territoriali. È questa una preziosa e rara occasione di riflessione e di confronto su temi fondamentali riguardanti la costruzione e l’attuazione di interventi per l’inclusione sociale quali: il sistema delle reti, i modelli e gli strumenti di intervento, i metodi di comunicazione in una prospettiva interculturale. Inoltre, l’autorevole presenza del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali consentirà di avere una visione nazionale sugli approcci e sulle tematiche connesse all’integrazione. Nel corso dell’iniziativa sarà distribuito il volume a cura di A.Vergani, F.Locatelli e V.Riniolo, Tra inserimento sociale e sostenibilità dei flussi migratori. Una sperimentazione in Lombardia, che contiene i contributi degli enti attuatori del programma regionale: Asl di Milano Città, Associazione Soleterre Onlus, Comune di Pavia, Cooperativa Sociale Crinali, Cooperativa Sociale Progetto Integrazione, Fondazione Ismu, Ufficio Scolastico Provinciale di Brescia e Ufficio Scolastico Provinciale di Milano.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »