Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘integrazione scolastica’

Integrazione scolastica per allievi con disabilità

Posted by fidest press agency su sabato, 7 luglio 2018

Torino Con una delibera approvata all’unanimità dal Consiglio metropolitano su proposta della consigliera delegata ad istruzione e formazione Barbara Azzarà, la Città metropolitana di Torino dà vita ad un accordo di programma sul tema dell’integrazione scolastica per gli allievi con disabilità per il territorio metropolitano della zona ovest. Fanno parte dell’accordo i Comuni di Collegno e Grugliasco, l’Asl TO3, il consorzio socio assistenziale della zona ovest e le istituzioni scolastiche”Un’intesa triennale – spiega Barbara Azzarà – frutto di un lavoro di squadra: ogni soggetto coinvolto è impegnato ad investire le risorse necessarie per garantire azioni di integrazione, a cominciare dai contributi per l’assistenza specialistica e per il trasporto previsti nel Piano della Città metropolitana, l’eliminazione delle barriere architettoniche, la fornitura di arredi scolastici adatti, le azioni specifiche di orientamento, senza dimenticare, nella formazione professionale, gli interventi di sostegno all’integrazione nei percorsi ordinari e i percorsi dedicati previsti nei bandi rivolti ad agenzie formative”
Finalità dell’intesa è qualificare interventi di sistema per l’inclusione scolastica e garantire agli studenti in certificata situazione di disabilità progetti di vita autonomi, partecipati e di inclusione sociale e di non discriminazione: un ruolo importante rivestono la scuola e la famiglia. Non è il primo accordo del genere sul territorio metropolitano: “l’intero territorio è stato interessato nel recente passato ad accordi di questo genere – spiega Barbara Azzarà – e come Città metropolitana siamo pronti a rinnovarli nelle zone in scadenza”

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Istruzione – Sostegno: il Parlamento approva il parere ma dal prossimo anno si complica l’integrazione scolastica

Posted by fidest press agency su domenica, 26 marzo 2017

ministero-pubblica-istruzioneIn attesa dell’ultimo verdetto del Governo sulle deleghe alla Legge 107/15, le commissioni parlamentari licenziano delle richieste di modifica senza tenere conto delle ripetute denunce dell’Anief e delle famiglie degli allievi: da settembre, il personale docente continuerà a essere utilizzato per 30 per cento dell’organico come precario, su posti in deroga, con oltre 52mila posti liberi assegnati fino al 30 giugno; arrivano nuove regole sulle ri-certificazioni che, senza alcuna copertura finanziaria e opportune risorse umane per le équipe mediche, sconvolgeranno la vita di 260mila alunni disabili; rimane anche in vita il blocco decennale per gli insegnanti di sostegno che, in questo modo, risultano assegnati alla scuola e non più agli alunni.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): il modello che si sta andando a determinare sugli insegnanti di sostegno contrasta la loro motivazione e li discrimina rispetto ai colleghi, addirittura rispetto ai neo-assunti, i quali vanno incontro a un blocco triennale sulla disciplina. Parlare di continuità didattica in queste condizioni significa solo fare demagogia. L’unico aspetto positivo è che viene riconosciuto il servizio pre-ruolo nel computo del blocco decennale su sostegno. Ma si conferma l’anomalia del riconoscimento dello stesso servizio nell’ipotesi di mobilità 2017: motivo per cui Anief lancerà ricorso, avendo già vinto nei tribunali.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »