Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘interattiva’

Conferenza interattiva “Divina Astronomia”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 dicembre 2018

dante alighieriBagno a Ripoli (Firenze) Venerdì 21 Dicembre, ore 11:10 – 13:10 Sala Perini – Istituto Statale d’Istruzione Superiore Gobetti – Volta Via Roma, 77/A Emanuele Pace, ricercatore Confermato di Fisica e Astronomia all’Università degli Studi di Firenze e Responsabile Scientifico dell’OPC – Osservatorio Polifunzionale del Chianti, terrà una conferenza interattiva “Divina Astronomia” nell’ambito del progetto Dante Metropolitano: il rapporto con le Arti e Scienze Dal reale al web nella Città Metropolitana di Firenze. L’I.S.I.S. Gobetti è l’unica scuola secondaria di II° della Città Metropolitana di Firenze, che offre agli studenti iscritti al Liceo Scientifico, la possibilità di aggiungere due ore settimanali di “Astronomia” al quadro orario dell’intero piano di studi.
Dal reale al web nella Città Metropolitana di Firenze, di cui ACPST è soggetto ideatore e promotore con la collaborazione di: OPC – Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Cooperativa Feel Crowd e Libreria Salvemini – Cultural Center Florence Urbaan Libreria Diffused Museum Libreria Salvemini. Realizzato con il contributo di Fondazione CR Firenze nell’ambito del progetto motu proprio PortaleRagazzi – volto a diffondere tra i più giovani, una “cultura digitale” basata su un approccio transdisciplinare e critico – sostenuto da Anallergo SpA – iprobob e MOMAX, vede la partecipazione di ChiantiBanca come main sponsor. Il progetto vede la partecipazione di studiosi, divulgatori e professionisti, tra cui: il prof. Massimo Seriacopi (dantista, divulgatore e docente in forze all’I.S.I.S. Russell – Newton di Scandicci); il Dott. Mauro Marrani (geografo in forze all’IGM – Istituto Geografico Militare di Firenze e divulgatore); e dello stesso Prof. Emanuele Pace. Le attività realizzate nell’ambito del progetto, che ha lo scopo di valorizzare l’opera del sommo poeta, e in particolare la Divina Commedia, in quanto fonte d’ispirazione che perdura nel tempo, influenzando le nuove generazioni, sono iniziate quest’anno, e in considerazione dell’ottimo accoglimento che hanno avuto in particolare da parte dei giovani, proseguiranno anche nel 2019.
Il progetto prevede Incontri di carattere formativo; conferenze pubbliche e presentazioni, nelle scuole secondarie di II° grado, in biblioteche civiche, in centri culturali, librerie, a carattere interdisciplinare e interattivo, presenti nella Città Metropolitana di Firenze. A breve, sarà inoltre disponibile anche una web app quiz. Il quiz è diviso in tre parti-cantiche: Inferno, Purgatorio, e Paradiso, e per ogni cantina sono previste “batterie” di domande, a scelta multipla, ed una sola risposta corretta, al termine delle quali si può visualizzare e archiviare il punteggio conseguito. Rivolto in particolare agli studenti, e più in generale a tutti coloro che vogliono, in modo interattivo e divertente, accertare le loro conoscenze sulla “Divina Commedia”, la web app quiz è corredata di immagini volte a fornire indizi utili per rispondere alle domande.
L’Astronomia è la scienza delle leggi che reggono i movimenti dei corpi celesti, delle loro dimensioni e distanze; inoltre, studia le loro proprietà fisiche e chimiche, la loro origine ed evoluzione. Agli albori della sua storia, s’interessa dell’osservazione degli oggetti celesti, che potevano essere osservati a occhio nudo, e della previsione dei loro movimenti. Nella cultura occidentale medievale, l’astronomia entra a far parte del corso ordinario di studi, nel noto quadrivio. Il XIII secolo vede le scoperte astrali di Guido Bonatti: 700 stelle ca., sconosciute ai suoi predecessori. Ed anche la civiltà araba fornisce un considerevole contributo allo studio dell’Astronomia. Durante il Rinascimento, Nicolò Copernico teorizza il sistema eliocentrico. La sua teoria viene in seguito, ripresa, ampliata, corretta e perfezionata da Galileo Galilei e Giovanni Keplero. Per quanto riguarda Dante, ha un grande interesse per l’astronomia. In realtà, occorre precisare che le opere dantesche offrono letture che coinvolgono anche la filosofia naturale e discipline come la logica, la matematica, la geografia e la fisica. Le opere che offrono spunti al riguardo sono: il Convivio, nelle cui pagine compaiono elementi d’indubbio interesse scientifico; l’operetta in lingua latina De situ et forma aque et terre, in cui si affronta la quaestio dell’epoca, cioè l’ipotesi che la sfera dell’acqua potesse superare le terre emerse, in qualche punto del globo; e ovviamente la Divina Commedia, in cui il Sommo Poeta ricorre con sapienza a diverse scienze, tra cui prevale l’astronomia, considerata nel suo duplice aspetto di osservazione del cielo e di studio matematico delle posizioni astrali. Emanuele Pace, darà ai partecipanti alla conferenza, interagendo con loro, l’opportunità di fare un affascinante “viaggio storico-scientifico” che, partendo dagli arbori dell’astronomia, avrà come focus l’astronomia nella Divina Commedia, per arrivare alla moderna astronomia, oggi sinonimo di astrofisica.
Un particolare ringraziamento va: al Prof. Simone Cavari e alla Prof. ssa Lorella Rotondi, rispettivamente Dirigente Scolastico e Docente di Lettere e Storia all’Istituto Statale d’Istruzione Superiore Gobetti – Volta, per aver accolto con entusiasmo la proposta di i organizzare una conferenza pubblica: aperta, quindi, oltreché a tutti i loro studenti – e non solo a quelli del Liceo Scientifico che hanno aderito al progetto “Potenziamento di Astronomia” – anche a tutta la cittadinanza di Firenze, a partire dalla comunità di Bagno a Ripoli; al Dott. Francesco Casini, Sindaco del Comune di Bagno a Ripoli, per aver voluto concedere il patrocinio del Comune all’iniziativa; e a tutto il suo staff che, da subito, si è adoperato per la buona riuscita dell’iniziativa. Infine un sincero ringraziamento va al Prof. Emanuele Pace, per la sua consueta disponibilità.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ecolife, la fiera interattiva

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 luglio 2010

Sanremo dal 22 al 25 luglio, presso il Palafiori di corso Garibaldi, si svolgerà Ecolife, la fiera interattiva per un futuro sostenibile che, nelle scorse edizioni piemontesi, ha riscosso molto successo ed apprezzamento.  Ecolife, organizzata da Tre Sei Zero Sport e Cultura, si propone quale punto di riferimento per affrontare i problemi, attualissimi e di estrema importanza, del risparmio energetico e della qualità della vita. Inoltre, si snoda lungo un percorso che vede in primo piano l’energia rinnovabile.  Ecolife è una fiera di settore, specialistica, con espositori sia locali che provenienti dal nord Italia che operano nei campi del risparmio energetico, energie rinnovabili, ecoabitare, impiantistica ed edilizia.   Molto significativa la presenza delle istituzioni e delle associazioni di categoria, tra cui Confartigianato e CNA.  Numerosi gli appuntamenti informativi, divisi tra convegni in sala e presentazioni effettuate direttamente negli stand.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Psichiatria: un viaggio senza ritorno

Posted by fidest press agency su domenica, 29 novembre 2009

Giorni fa, la nuova sede della Chiesa di Scientology di Roma e Mediterraneo in via della Maglianella 375, ha ospitato la mostra interattiva ” Psichiatria: un viaggio senza ritorno – errori e orrori in nome della salute mentale”.  Organizzata in cooperazione con il Comitato dei Cittadini per i  Diritti Umani (CCDU), GESEF (GEnitori SEparati dai Figli) e LIDU (Lega Internazionale Diritti dell’Uomo), la mostra illustra con i suoi 60 panelli e 15 video informativi il percorso di “errori ed orrori” che la psichiatria ha perpetrato ai danni di milioni di individui nel corso della storia, dalle sue origine ai tempi moderni. Partendo dalle origini della pratica psichiatrica, con le sue “terapie” basate su docce fredde, camice e letti di contenzione, quando il paziente riceveva “shock terapuetici”,  passando per i salassi di Benjamin Rush, teorico del “troppo sangue al cervello” quale causa della malattia mentale, la mostra racconta dell’esigenza di dare veste scientifica al concetto di malattia mentale al fine di giustificare agli occhi del legislatore e della gente comune simili pratiche brutali. La veste scientifica data fu l’origine biologica della “malattia mentale” che consentiva di considerare le “cure” invasive come trattamento medico. Successivamente, pur senza l’abbandono di bizzarre teorie di “cura dei sintomi” tramite elettroshock, psicochirurgia e lobotomia prefrontale, questo condusse verso l’uso sempre più smodato di psicofarmaci che dovrebbero bilanciare un ipotetico, ma non misurabile (per stessa ammissione degli psichiatri), squilibrio chimico nel cervello, come radice e causa dell’insania. Oltre a questo excursus sull’evoluzione ideologica della psichitaria, intercalata con notizie sull’origine psichiatrica delle teorie eugenetiche e i relativi campi di concentramento, che hanno avuto i loro sostenitori e praticanti più tristemente famosi in Adolf Hitler, nello psichiatra Karadicz e in Milosevic, questi ultimi principali attori della guerra del Kosovo. La mostra riporta anche le testimonianze di ex rappresentanti di farmaci. Gwen Olsen riferisce che oltre 100 milioni di persone in tutto il mondo prendono psicofarmaci, mentre Micheal Oldani argomenta su come il 70% di prescrizioni degli psicofarmaci da parte di medici generici siano il risultato di un’operazione di marketing: “Consiste nel creare una buona storia che fa uso di termini scientifici per convincere un medico a pensare di fare prescrizioni di psicofarmaci”.  L’esposizione guida anche attraverso la crescita del numero di “disturbi” mentali ufficialmente riconosciuti e inseriti nel Manuale Diagnostico Statistico delle Malattie Mentali (DSM), la “bibbia” con cui gli psichiatri fanno diagnosi. Ben 374 disturbi nell’ultima edizione, la IV, con una quinta ancora più voluminosa in preparazione.  Inseriti con metodo certamente democratico, ma non scientifico, per alzata di mano nel corso di convegni internazionali di psichiatri, questi disturbi hanno condotto alla creazione di nuovi psicofarmaci, la cui lista è passata dai 44 esistenti nel 1966 ai 174 di oggi.  La carrellata informativa si chiude con alcune preoccupanti statistiche di decessi causati dai “trattamenti” psichiatrici che “dal 1960 al 2000 hanno mietuto il doppio delle vittime rispetto a tutti i soldati americani morti dalla guerra civile alla “guerra del golfo”. Insomma una vera e propria industria di morte che rastrella 300 miliardi di dollari l’anno, e che il CCDU denuncia ed espone da oltre 40 anni con i suoi 250 gruppi in 34 nazioni, ispirando al contempo centinaia di riforme e ricevendo il plauso delle Nazioni Unite per il lavoro svolto.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Web Sicuro: parte il progetto “non perdere la bussola”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2009

La Polizia delle Comunicazioni e You Tube, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, hanno presentato il progetto educativo “Non perdere la bussola”, per sensibilizzare i giovani tra i 13 e i 18 anni sui temi della sicurezza in Rete e dell’uso responsabile delle community online. L’inziativa prevede, a partire dall’anno scolastico 2009-2010, l’organizzazione di una serie di workshop formativi gratuiti presso le scuole che decideranno di ospitarli, dietro esplicita richiesta di adesione. I moduli di formazione prevedono: a) una parte didattica, volta a fornire agli studenti un background teorico sui nuovi paradigmi della comunicazione all’interno delle reti sociali e accorgimenti pratici su come tutelarsi in Rete; b) una parte interattiva, con momenti dedicati al confronto con gli studenti e gli insegnanti ed aperto alle loro domande. I momenti formativi saranno supportati da un kit didattico fornito da YouTube composto da una guida pratica e da una serie di video, scaricabili all’indirizzo: http://sites.google.com/site/nonperderelabussola/. Le scuole interessate ad ospitare il workshop formativo possono trovare tutte le informazioni sul sito: http://www.youtube.com/t/workshopscuole,

Posted in Diritti/Human rights, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival Puccini a Pechino

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 aprile 2009

festival-pucciniGrande successo al Teatro Nazionale di Pechino per la colossale mostra, che andrà avanti fino al 3 luglio, dedicata all’opera Lirica Italiana realizzata dalla Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago e dal National Centre for the Performing Arts di Pechino in collaborazione con Ricordi & C e con Bertelsmann. 650.000 sono i visitatori che il National Centre for the Performing Arts attende nella grande sala sotto il lago artificiale che circonda il teatro a due passi della Città Proibita dove la fantasia di Puccini ha ambientato la sua grande opera incompiuta. Tra i primi visitatori della mostra anche il grande tenore italiano Marcello Giordani impegnato a Pechino nel ruolo di Cavaradossi in Tosca e che presto sarà a Viareggio per il concerto di beneficienza organizzato dalla Fondazione Festival Pucciniano a favore delle popolazioni colpite dal terremoto in Abruzzo.  L’entusiastico apprezzamento del già numeroso pubblico che ha visitato la mostra a poche ore dalla sua inaugurazione ha stimolato l’Ambasciatore d’Italia a Pechino Riccardo Sessa a proporre la mostra all’interno delle iniziative che l’Italia programmerà per l’Expo Universale di Shanghai nel 2010. La mostra, realizzata grazie alla preziosissima collaborazione dell’archivio Ricordi, di proprietà della multinazionale dell’Entertainment Bertelsmann che in Italia è rappresentata da Ricordi & C, hanno messo a disposizione numerose immagini storiche, manoscritti, bozzetti guiderà i visitatori attraverso una esperienza multimediale personalizzata e interattiva, lungo un percorso formato da dieci “stanze” ognuna delle quali è dedicata alla comunicazione di informazioni e suggestioni, finalizzati a coinvolgere e appassionare i visitatori, facendoli diventare “personaggi dentro un’opera lirica”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »