Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n°178

Posts Tagged ‘internazionale’

Ottavo convegno internazionale sull’IVA

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 aprile 2018

Parma giovedì 12 aprile, dalle ore 15 alle ore 18.30, nell’Aula dei Filosofi della Sede Centrale dell’Università di Parma (via Università 12). Nuovi profili dell’imposta, verso una disciplina definitiva il titolo dell’appuntamento, promosso dal Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali dell’Ateneo.Il convegno ha ottenuto il patrocinio del Collegio Europeo di Parma, dell’Institudo de Estudios Tributários (Brasile), dell’Ordine degli Avvocati di Parma, dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Parma e dell’Associazione culturale della Scuola dei Difensori tributari (ADT), fondata dal Prof. Cesare Glendi, Professore Emerito di Diritto processuale civile all’Università di Parma.Si tratta dell’ottavo convegno sull’imposta sul valore aggiunto organizzato ogni anno a Parma dal prof. Alberto Comelli, Professore Associato di Diritto tributario al Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali dell’Università di Parma.
Sarà un’occasione utile per approfondire le più attuali problematiche in materia di IVA, sotto il profilo sia europeo sia domestico, analizzando la traiettoria evolutiva di questo fondamentale (e complesso) tributo, nell’ottica di realizzare “uno spazio unico europeo dell’IVA” alla luce non solamente delle iniziative della Commissione europea ma anche delle più recenti sentenze in materia della Corte di giustizia dell’Unione Europea. Alla stregua della comunicazione della Commissione europea 566 del 4 ottobre 2017, sarà analizzata l’evoluzione verso la disciplina definitiva dell’imposta suddivisa in due tappe, con applicazione del principio di imposizione nello Stato membro di destinazione, con riferimento sia alle cessioni di beni sia alle prestazioni di servizi.Il convegno conferma la centralità del Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali dell’Università di Parma nel panorama non solamente italiano ma europeo nella ricerca in materia di imposta sul valore aggiunto.Tra i relatori si segnalano il prof. Franco Gallo, Presidente Emerito della Corte Costituzionale, la dott.ssa Roberta Grappiolo, che lavora presso la Direzione Generale della Commissione europea, e il prof. Arthur Maria Ferreira Neto, Professore di Direito Tributário e Direito Constitucional presso la Pontifícia Universidade Católica do Rio Grande do Sul (PUCRS), a Porto Alegre (Brasile).Il convegno celebrerà i primi dieci anni di attività (2008-2018) del Network di ricerca in Diritto tributario, fondato e coordinato dal prof. Alberto Comelli. Il Network promuove in modo sistematico la ricerca individuale e collettiva nella materia tributaria europea e internazionale, in collaborazione con alcune importanti Università e Centri di ricerca europei.Durante i lavori sarà presentata la pubblicazione degli atti del settimo convegno annuale sull’IVA (Nuove problematiche e prospettive di evoluzione del sistema dell’IVA, che si è svolto a Parma il 23 marzo 2017), inserita nella collana dell’Associazione Italiana dei Professori di Diritto tributario.La partecipazione al convegno è gratuita.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lavorare nella cooperazione internazionale

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 novembre 2017

Università per Stranieri di PerugiaPerugia 5 dicembre 2017 ore 11,30 Palazzo Gallenga, Sala Goldoni, si terrà un’altra tappa del progetto “Cooperazione internazionale – Il nostro futuro nel mondo”. Il vice ministro degli esteri con delega alla cooperazione, Mario Giro, è in tour nelle università italiane per fornire suggerimenti professionali ai giovani interessati al mondo della Cooperazione internazionale e per offrire loro gli strumenti per rispondere alle domande del mondo del lavoro. All’evento, prenderà parte il prof. Giovanni Paciullo, Rettore dell’Università per Stranieri di Perugia insieme al prof. Emidio Diodato, docente di Relazioni internazionali e Geopolitica.
Il progetto a livello nazionale comprende una serie di “Giornate d’orientamento sulle opportunità di lavorare con la Cooperazione Internazionale”, dove gli studenti universitari e quelli dell’ultimo anno delle superiori sono protagonisti di un confronto libero e informale. Mario Giro illustrerà tutte le opportunità di lavoro che la Cooperazione internazionale offre ai giovani oggi e illustrerà le modalità di partecipazione per accedere alle borse di studio offerte dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (Aics) che verranno assegnate nel 2018. Questi incontri sono parte integrante del percorso di preparazione della Prima Conferenza Nazionale della Cooperazione allo Sviluppo che si terrà nel 2018. Idee, spunti, riflessioni e iniziative di particolare interesse verranno valorizzati e portati al Forum per rilanciare la Cooperazione Internazionale.
“Vogliamo raccogliere i messaggi dei giovani e portarli alla Conferenza della Cooperazione, vogliamo far conoscere le concrete opportunità professionali che il mondo della cooperazione già offre: la cooperazione non è solo una visione del mondo che può cambiare la prospettiva di sviluppo futuro, ma può diventare anche un’ importante opportunità professionale per tanti giovani” – ha dichiarato Mario Giro – “Non basta fare cooperazione, è necessario raccontare al Paese come ha cambiato tante vite e spiegare che si tratta di un investimento per il futuro dell’Italia”.
Il seminario è organizzato dalla Farnesina, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione, dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo sviluppo (AICS) d’intesa con l’Università per Stranieri di Perugia, da tempo protagonista di azioni di cooperazione, che rilancia con forza questa tematica, rinnovandola nei contenuti e nell’approccio: aprirsi al mondo per scoprire nuove opportunità di lavoro e per costruire insieme una società globale più equa. Dopo l’intervento del Vice Ministro ampio spazio al dibattito con gli studenti e alle testimonianze dei soggetti della Cooperazione.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La maratona di Roma è diventata un evento internazionale

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 novembre 2017

maratona di romaRoma “Nel corso degli anni la Maratona di Roma ha assunto il carattere di evento internazionale arrivando a coinvolgere oltre 100.000 partecipanti di tutte le età. L’attuale amministrazione ha portato i grandi eventi sportivi ospitati dalla Capitale ai massimi livelli qualitativi e sempre più Roma è al centro dei desideri degli organizzatori nazionali ed internazionali. Per questo motivo sono giunte richieste di autorizzazione per altre maratone ed ultramaratone ma, in linea con quanto stabilito dalla Federazione di Atletica, ogni città può avere in calendario al massimo una corsa. Per questo motivo l’assegnazione dell’evento, a partire dal 2019, avverrà tramite una procedura ad evidenza pubblica”. Lo dichiara in una nota Angelo Diario, Presidente della Commissione capitolina Personale, Statuto e Sport.
“Per la prima volta nella sua storia l’organizzazione della manifestazione, giunta alla sua XXIV edizione, viene assegnata attraverso un procedimento aperto. La nuova normativa in materia di contratti pubblici prevede infatti, anche per l’organizzazione di eventi, l’assegnazione secondo una procedura ad evidenza pubblica che favorisca la concorrenza e naturalmente impedisca l’insorgere di monopoli”, spiega. “La prossima settimana arriverà in Aula Giulio Cesare una mozione di cui sono primo firmatario con la quale il M5s chiede di adottare ogni iniziativa ed atto al fine di predisporre l’avvio del procedimento. Un atto di indirizzo necessario affinché la a manifestazione sportiva più partecipata d’Italia possa essere un evento sempre più innovativo e attrattivo. Si tratta di una grande festa che coinvolge non solo atleti e professionisti ma tutta la città con il centro storico completamente chiuso al traffico. Un’occasione in cui ciascuno può sentirsi protagonista e partecipare con tutta la famiglia”.“La ‘Maratona di Roma’ e le mezze maratone, pensiamo ad esempio a quelle storiche come la Roma-Ostia o la Roma by night, e a quelle più recenti come la Mezzamaratona di Roma e la Via Pacis, rappresentano un volano per lo sviluppo delle attività di base organizzate dalle associazioni del territorio che, con il loro carattere aggregativo, offrono un’opportunità di crescita dal punto di vista sportivo, mediatico e turistico. Siamo fermamente convinti che tutte queste manifestazioni debbano essere promosse e tutelate perché l’attività sportiva è un elemento qualificante della vita sociale e del benessere personale e collettivo della città”, conclude.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra d’arte internazionale

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 luglio 2017

napoliNapoli. Dal 19 al 25 luglio 2017 Presso Galleria Serio Via Oberdan 8 Vernissage: 19 luglio ore 17 Visitabile dal lunedì al sabato h.10.30 – 13.00 / 16.30 – 19.30 Chiuso domenica Ingresso libero mostra d’arte internazionale “Napoli in Arte” curata dal critico e storico dell’arte Sabrina Falzone. L’esposizione, dedicata ad un pubblico eterogeneo, sarà visitabile dal lunedì al sabato fino al 25 luglio presso la Galleria Salvatore Serio, situata nel cuore della capitale partenopea.
L’evento prevede l’esposizione di opere provenienti da Parigi, dalla Spagna, dall’Austria, dalla Svizzera e da diverse città italiane per un confronto culturale a più voci che metta in evidenza la pluralità stilistica di differenti scuole artistiche.
Nel percorso di allestimento saranno esposte le opere di alcuni rinomati artisti d’eccellenza sul panorama artistico contemporaneo, come Jacqueline Gallicot Madar, Stefano Iosca, Daniela Rancati, Roberto Re, Paolo Remondini, Julio Saldaña Manero , Roswitha Schablauer, Paolo Schifano, Carmela Scialò, Georgeta Stefanescu, Traversi Guerra. Un viaggio tra scultura e pittura, da non perdere.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lo storytelling del giornalismo internazionale

Posted by fidest press agency su martedì, 23 maggio 2017

Roma Giovedì 25 Maggio 2017, ore 10:00 Dipartimento di Scienze Politiche, Aula A Via Gabriello Chiabrera, 199. Nell’ambito delle giornate di orientamento al lavoro il Collegio didattico in Studi Europei e Internazionali del Dipartimento di Scienze Politiche di Roma Tre ha organizzato, in collaborazione con la cattedra di Storia del giornalismo e delle comunicazioni di massa, il workshop di giornalismo internazionale. L’edizione 2017 tratterà il tema Lo storytelling del giornalismo internazionale e si svolgerà nella giornata del 25 maggio. Ospiti della seconda edizione del workshop saranno: Francesco Martini (In mezz’ora – Rai3), Cecilia Rinaldini (Giornale Radio – Rai), Amedeo Ricucci (Tg1 – RAI) e Gianluca Santoro (Agorà – Rai3).

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontri con la dottrina di Diritto internazionale privato

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 maggio 2017

Roma Lunedì 15 Maggio 2017, ore 10:00 Dipartimento di Giurisprudenza, Edificio Tommaseo, Aula 4 Via Ostiense 139. L’avvocato Francesca Prietrangeli, patrocinante presso le Giurisdizioni superiori, autrice di numerose pubblicazioni su riviste autorevoli in materia di Diritto internazionale privato e dell’arbitrato, ha da poco ultimato un lungo articolo relativo al tema dell’incontro del prossimo 15 maggio, di estremo interesse per gli studiosi e per gli operatori del diritto.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno internazionale sulla depressione

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 aprile 2017

ospedale bresciaBrescia 7 aprile in via Pilastroni 4 dalle 9.30 alle 13 in concomitanza con la Giornata mondiale della salute e vedrà intervenire Stefano Cappa (direttore scientifico Irccs Fatebenefratelli), Giovanni de Girolamo (Unità di Psichiatria epidemiologica e valutativa Irccs Fatebenefratelli), Diego De Leo (Emeritus professor di Psichiatria della Griffith University di Brisbane), Francesco Saviotti, direttore del dipartimento di salute mentale ASST del Garda e Vincenzo Zingaro, direttore del dipartimento di Salute Mentale ASST Valcamonica. Male oscuro, mal di vivere, la depressione ha assunto molti nomi pur di non farsi riconoscere: oggi però sappiamo che il tema scelto dall’Oms per la Giornata mondiale della Salute (7 aprile) è una delle principali cause dei disabilità a livello globale. La depressione è un disturbo mentale comune che può colpire chiunque, a tutte le età: incide sui rapporti interpersonali e sulla vita lavorative, sul tempo libero e in genere su tutte le attività delle persone che ne sono affette. Nei casi più gravi può condurre al suicidio, che rappresenta la seconda causa di morte dei giovani tra i 15 e i 29 anni in tutto il mondo. Del resto, proprio nei giovani, 6 delle 10 cause di disabilità o morte prematura sono ascrivibili a disturbi mentali. I centri di ricerca e di cura dei frati Fatebenefratelli lavorano da anni su questo problema e la conferenza internazionale di Venezia sulla salute mentale dei giovani nel 2014, organizzata dall’Ordine Ospedaliero San Giovanni di Dio, ha segnalato l’esistenza di un forte ritardo nella diagnosi di disturbi come la depressione: «per questo abbiamo aderito con convinzione alla campagna Depression let’s talk dell’Organizzazione mondiale della sanità – spiega fra Marco Fabello, presidente dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia – riunendo il 7 aprile alcuni dei maggiori esperti internazionali di questa problematica, allo scopo di sensibilizzare i professionisti del mondo sanitario e dare modo a utenti e famiglie di raggiungere una maggiore consapevolezza, anche con l’obiettivo di facilitare il riconoscimento dei segnali di sofferenza e favorire un intervento più tempestivo ed efficace».

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Europa nello scenario economico e finanziario internazionale

Posted by fidest press agency su martedì, 21 marzo 2017

europa-comunitariaRoma Giovedì 23 Marzo 2017, ore 11:00 Dipartimento di Economia, Aula Magna Via delle Sette Chiese, 139. Convegno organizzato dalla Facoltà di Economia dell’Università degli Studi Internazionali di Roma e dal Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi Roma Tre per la presentazione del volume Il sistema monetario internazionale: dall’approccio egemone a quello multivalutario curato da Olga Marzovilla e Gian Cesare Romagnoli.Programma:
– Saluti: Antonio Magliulo, Preside della Facoltà di Economia
– Presiede: Pier Luigi Belvisi, Università degli Studi Internazionali di Roma
– Relatori: Olga Marzovilla, Università degli Studi Internazionali di Roma; Marco Mele, Università degli Studi Internazionali di Roma; Cosimo Magazzino, Università degli Studi Roma Tre; Gian Cesare Romagnoli, Università degli Studi Roma Tre.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Settimana internazionale del Cervello

Posted by fidest press agency su martedì, 7 marzo 2017

cervelloDal 13 al 19 marzo si celebra la “Settimana del cervello”, organizzata in concomitanza in 65 paesi del mondo. Il Gruppo Editoriale Macro, leader editoriale in Italia per tutto quanto riguarda la salute dell’Uomo, ha pubblicato un libro proprio sul come difendersi dagli attacchi sempre più frequenti che il nostro cervello è costretto a subire e soprattutto sul come mantenerlo efficiente e in salute.Le rapide modificazioni ambientali sotto gli occhi di tutti hanno messo il nostro corpo biologico di fronte a una situazione difficile da affrontare e ancor più da risolvere.Stiamo subendo importanti ripercussioni sul nostro equilibrio endocrino e immunitario sbilanciandolo verso risposte abnormi o deficitarie.L’incidenza delle malattie neuro-degenerative e/o autoimmuni, come la sclerosi multipla, il morbo di Parkinson, la malattia di Alzheimer, la sclerosi laterale amiotrofica (SLA) ecc…, è una conseguenza più o meno diretta dell’impatto che la degenerazione ambientale ha sul nostro corpo biologico.
È possibile far fronte ai mutamenti ambientali?
Questa è la domanda di fondo alla base di Attacco alle malattie del cervello, il nuovo libro del dott. Paolo Giordo.“Entro certi termini – scrive l’autore – la risposta è affermativa; è possibile modificare il nostro ambiente più prossimo, la nostra alimentazione, il nostro stile di vita e le credenze e le usanze non consone con la nostra aspettativa di salute e di armonia”.Giordo dopo aver descritto le caratteristiche delle malattie neurodegenerative e del sistema autoimmunitario, spiega soprattutto perché le terapie convenzionali sono sostanzialmente inefficaci e propone una serie di soluzioni per affrontare queste patologie, tra cui: modificare l’alimentazione (vengono descritte vari tipi di diete);
il digiuno;
l’attività fisica;
l’idratazione del corpo e del cervello;
la terapia chelante;
l’uso di sostanze e di integratori più utili per ciascuno: coenzima Q10, biotina, glutatione, cannabis, tiamina e niacina (vitamine del gruppo B), vitamina K2, acido alfa-lipoico ecc…;
più vitamina D.
Paolo Giordo, laureato in medicina e chirurgia e in filosofia, specializzato in neurologia, esercita la libera professione nell’ambito delle MnC (Medicine non Convenzionali).Ha conseguito i diplomi in Medicina Psicosomatica, in Bioenergetica Medica, in Omeopatia e Omotossicologia, ha studiato Ayurveda e Floriterapia di Bach.
Il libro: Paolo Giordo Attacco alle Malattie del Cervello Prevenire e curare con metodi naturali: sclerosi multipla, parkinson, alzheimer, miastenia gravis, sla, fibromialgia, sindrome da fatica cronica Pagine 168 Casa editrice MACRO EDIZIONI Collana La Biblioteca del Benessere Prima edizione Febbraio 2017 Prezzo € 11,80 (anche in versione eBook € 9,99)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

10 aprile: Giornata Internazionale della Medicina Omeopatica

Posted by fidest press agency su domenica, 26 febbraio 2017

Lunedì 10 aprile si svolgerà “Stiamo bene… naturalmente!”, un’iniziativa promossa da A.M.I.O.T. – Associazione Medica Italiana di Omotossicologia – su tutto il territorio nazionale nell’ambito della Giornata Internazionale della Medicina Omeopatica. Per tutta la giornata gli studi medici, odontoiatrici e veterinari associati offriranno al pubblico consulti gratuiti per sensibilizzare sull’importanza di un corretto stile di vita, illustrare le basi di una corretta prevenzione dei mali di stagione, delle allergie, delle intossicazioni dell’organismo, dei dolori cronici o di altri malesseri, e sulle terapie d’avanguardia per prendersi cura di sé e prevenire i disagi e le malattie, oltre a un aggiornamento sulle ultime novità in ambito terapeutico.Il progetto è promosso da A.M.I.O.T. – Associazione Medica Italiana di Omotossicologia – che beneficia del sostegno non condizionato di GUNA, azienda leader in Italia nel settore della produzione e distribuzione di farmaci di origine biologico-naturale.“Attraverso la giornata promossa da A.M.I.O.T.” – ha dichiarato il Dr. Marco Del Prete, a nome dell’A.M.I.O.T. – “ogni cittadino avrà modo di approfondire le proprie conoscenze su soluzioni terapeutiche di origine naturale, efficaci e prive di effetti indesiderati; la possibilità di accrescere la propria consapevolezza nei confronti dell’efficacia che hanno le medicine complementari nel ristabilire l’equilibrio delle naturali funzioni di difesa dell’organismo e dell’importanza di un salutare stile di vita per una corretta prevenzione delle malattie”.
A.M.I.O.T. mette a disposizione una rete di professionisti associati disponibili non solo a effettuare un consulto gratuito per un controllo medico, ma anche ad approfondire le conoscenze sull’offerta di terapie d’avanguardia basate sulla medicina dei bassi dosaggi, e allineate alle più moderne ed efficaci metodologie cliniche.Lo scorso anno migliaia di nuovi pazienti hanno usufruito dell’iniziativa grazie all’adesione di 582 studi medici, odontoiatrici e veterinari, in 106 province italiane, a conferma dell’interesse crescente verso le medicine complementari, nel rispetto del principio di libertà di scelta terapeutica di medici e di pazienti. Tra le Regioni che hanno risposto in maniera più significativa al primo posto si è piazzata la Lombardia (28%) con 1/3 delle adesioni e a seguire il Lazio (14%), la Campania (9%), il Piemonte (9%) e l’Emilia Romagna (8%). Nel complesso è stata garantita una copertura di circa il 78% del territorio italiano.
Migliaia di persone si sono presentate negli studi medici, con un’incidenza maggiore da parte del pubblico femminile (83%) in confronto a quello maschile (17%), con un’incidenza maggiore nella fascia d’età 41-60 anni.Le visite specialistiche hanno coperto diversi aree terapeutiche: dalla dermatologia alla ginecologia, dalla pediatria alla geriatria, dalla gastroenterologia all’odontoiatria, fino anche alle visite veterinarie dedicate ai nostri “amici” animali.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torneo Internazionale di Para Ice Hockey

Posted by fidest press agency su domenica, 19 febbraio 2017

italia-norvegiaTorino Lunedì 27 febbraio a Torino prenderà il via la sesta edizione del Torneo Internazionale di Para Ice Hockey, organizzato dall’associazione Sportdipiù in collaborazione con l’IPC-International Paralympic Commitee. La manifestazione, patrocinata dalla Città Metropolitana di Torino, si svolgerà al PalaTazzoli e si concluderà sabato 4 marzo.Sono annunciate le partecipazioni delle squadre nazionali di Italia, Canada, Corea del Sud e Norvegia. Le squadre arriveranno in città già qualche giorno prima e, tra venerdì 24 e domenica 26, svolgeranno due allenamenti di rifinitura. Il torneo di Torino è il primo evento internazionale del 2017 per quanto riguarda il para ice hockey. La stagione culminerà con i Mondiali, in programma nel mese di aprile a Pyeongchang e validi per la qualificazione alle Paralimpiadi Invernali del 2018. La Corea del Sud, padrona di casa ai prossimi Giochi, sarà quindi al PalaTazzoli con l’obiettivo di migliorare il terzo posto conquistato nell’ultima edizione del torneo sabaudo, nel dicembre del 2015. In quella edizione vinse il Canada, che in finale sconfisse la nazionale italiana. Al terzo posto, come detto, si piazzò la Corea, dopo aver battuto la Norvegia ai rigori nella finale di consolazione. Anche quest’anno la squadra favorita sarà quella canadese, medaglia d’argento mondiale in carica e bronzo alle Paralimpiadi di Sochi. Da guardare con attenzione anche l’Italia, quinta ai Mondiali 2015 e seconda nei Campionati Europei 2016, battuta solamente dalla Russia. Nella prima trasferta internazionale della stagione, in autunno in Svezia, gli locandinaazzurri hanno affrontato due volte in amichevole la Norvegia, tornando a casa con una vittoria e una sconfitta entrambe maturate ai rigori.
Lunedì 27 febbraio alle 10 si giocherà la partita Italia-Norvegia e alle 15 Canada-Corea del Sud; martedì 28 alle 10 Canada-Italia e alle 15 Norvegia-Corea del Sud; mercoledì 1°marzo alle 10 Corea del Sud-Italia e alle 15 Norvegia-Canada; venerdì 3 alle 10 la semifinale 1 e alle 15 la semifinale 2. Sabato 4 alle 10 e alle 13 si disputeranno le finali, con la cerimonia di premiazione a seguire. L’albo d’oro del torneo comprende le vittorie nel 2015 del Canada, nel 2014 e 2013 della Russia, nel 2012 della Repubblica Ceca e nel 2011 della Norvegia. Come avvenuto per le passate edizioni, la manifestazione verrà trasmessa integralmente in diretta sui canali di Rai Sport, che proporranno anche highlights e interviste. Nel corso del torneo l’ingresso al PalaTazzoli sarà libero e gratuito. Centinaia di studenti delle scuole di Torino e del Piemonte assisteranno ad alcune partite della nazionale italiana.
Il para ice hockey (o sledge hockey) è una disciplina paralimpica derivante dall’hockey su ghiaccio, nella quale gli atleti si spostano su una slitta utilizzando le braccia per spingersi sul ghiaccio e una stecca, di dimensioni ridotte rispetto a quella dell’hockey tradizionale, per muovere il disco. La prima apparizione olimpica risale ai Giochi di Lillehammer del 1994. Da allora il para ice hockey è diventato una disciplina molto popolare e amata dal pubblico, per il dinamismo, la velocità e la fisicità. La finale delle Paralimpiadi di Sochi tra Russia e Stati Uniti ha richiamato allo stadio più di 6.000 spettatori e anche a livello televisivo è stato uno degli eventi paralimpici più seguiti nella storia. (foto Mauro Ujetto: Italia-Norvegia, locandina)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

8 marzo: sciopero internazionale delle donne

Posted by fidest press agency su sabato, 11 febbraio 2017

inno donneL’Unione Sindacale di Base ha risposto all’appello del movimento delle donne Non una di meno con la proclamazione dello sciopero generale di 24 ore per l’8 marzo.Uno sciopero internazionale delle donne, oltre 20 i Paesi che hanno già aderito, dopo l’enorme manifestazione del 26 novembre scorso e la grande partecipazione alla 2 giorni svoltasi a Bologna il 4/5 febbraio. Uno sciopero dalle attività produttive che vedrà mobilitazioni in tutte le città ma, anche, uno sciopero dal lavoro domestico e di cura che ancora troppo spesso grava in via esclusiva sulle donne, siano esse native o migranti, che fungono da ammortizzatore sociale di un welfare sempre più privatizzato.Uno sciopero per dire basta alla violenza maschile sulle donne, alle discriminazioni di genere e alle molestie nei luoghi di lavoro, ai femminicidi.Uno sciopero per urlare che non se ne può più delle discriminazioni salariali di genere fatte di livelli contrattuali più bassi, di una retribuzione fino al 20% inferiore a quella degli uomini a parità di mansione, di ricorso massiccio al part time involontario, di lavori non qualificati nonostante una maggiore scolarizzazione, di richiesta di dimissioni in bianco all’atto dell’assunzione, di maggiori contratti atipici e precari da giovani e di pensioni da fame in vecchiaia.Uno sciopero per rivendicare il diritto a servizi pubblici gratuiti ed accessibili, al reddito sociale, alla casa, al lavoro e alla parità salariale; all’educazione scolastica, alle strutture sanitarie pubbliche – a comiciare dai consultori – libere da obiettori; alla formazione di operatori sociali, sanitari e del diritto. Per il diritto all’autodeterminazione e all’interruzione di gravidanza gratuita e sicura.
Per il riconoscimento ed il finanziamento dei Centri Antiviolenza ed il sostegno economico per le donne che denunciano le violenze.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata internazionale del Safer Internet Day

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

internetRoma 6 Febbraio 2017 S.O.S. Telefono Azzurro onlus celebra la giornata internazionale del Safer Internet Day “Be the change: Unite for a better internet” organizzando la conferenza “Insieme per un Web più sicuro” che si svolgerà dalle ore 9:30 alle 13:30 presso la Nuova Aula Gruppi Parlamentari di via Campo Marzio, 78. La giornata presenterà osservazioni ed esperienze, analizzando prospettive ed impegni assunti da parte di esperti e stakeholders nazionali ed internazionali, del mondo istituzionale, accademico ed aziendale, per sollecitare una riflessione condivisa sul tema della sicurezza online, più attenta ai valori etici e alla responsabilità collettiva. L’evento prevede la realizzazione di un approfondimento tematico tra stakeholder ed esperti di settore, finalizzato ad un confronto su una delle sfide più attuali di oggi per la realizzazione del mercato unico digitale europeo: La sicurezza dei minori in rete.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La società di sviluppo internazionale Areas rafforza la propria posizione nella stazione ferroviaria Sants di Barcellona

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 dicembre 2016

Parigi torre-eiffel1PARIGI /PRNewswire/ Areas, il marchio di ristorazione globale della ristorazione da viaggio del Gruppo Elior, è diventato uno dei maggiori operatori nella stazione ferroviaria di Sants, quartiere a sud di Barcellona, con l’apertura del nuovo e prestigioso punto vendita a marchio COMO. Il consolidamento di Areas come principale operatore in questa stazione deriva anche dall’apertura di un punto Lavazza Espression la scorsa estate e dall’ aggiudicazione, nello scorso aprile, dell’appalto per i nuovi punti vendita di alimenti e bevande nella stazione di Sants, una delle maggiori stazioni in termini di volumi di passeggeri della Spagna. Questa concessione, valida fino a gennaio del 2022, comprende due innovativi format nel campo degli alimenti e delle bevande per i viaggiatori, in una superficie di oltre 1.500 m.Progettato appositamente per i viaggiatori, COMO è il terzo punto vendita di alimenti e bevande sviluppato da Areas, aperto dopo l’inaugurazione nelle piazze di transito di Selva e La Jonquera. COMO è un nuovo format di ristorazione/caffetteria con un design moderno e dagli interni curati. Areas ha aperto il principale punto vendita del marchio COMO a Sants che si sviluppa su una superficie interna di oltre di 1.230 m[2] e 78 m[2] di terrazza, per offrire ai viaggiatori comfort estremo, massima velocità negli spostamenti e una vasta offerta di prodotti e piatti a base di ingredienti della dieta mediterranea. Dai viaggiatori di brevi distanze, ai pendolari e ai clienti aziendali dell’AVE, il punto vendita offre quattro opzioni di servizio differenziate: caffetteria, self-service, grill e Grab&Go.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Re degli Ignoranti, tributo internazionale a Celentano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 novembre 2016

celentano1celentanoTaneto di Gattatico (Re) Venerdì 2 dicembre al circolo Arci ore 22.30 Concerto-spettacolo «IL RE DEGLI IGNORANTI», tributo internazionale di Maurizio Schweizer a Celentano, già sold out in Russia e Usa: sul palco 10 musicisti professionisti e 3 coriste per gli hit di Adriano, ma anche gag comiche, coreografie e maxischermo per i video.
L’ultimo tour di Adriano Celentano risale al 1994 e il penultimo addirittura al 1979, 37 anni fa: un digiuno di concerti interrotto solo da qualche raro live a sfondo televisivo. Chi desidera vedere il Molleggiato dal vivo, può ampiamente consolarsi con un artista che alla naturale somiglianza fisica e vocale sa abbinare il carisma, l’abilità da showman e l’imponenza di una band completa: Maurizio Schweizer, in arrivo col suo spettacolo «Il Re degli Ignoranti» venerdì 2 dicembre 2016 al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia), per la prima volta in assoluto nella storia del locale. Si tratta di un tributo internazionale a Celentano che ha spopolato in Russia e girato gli Usa, con arrangiamenti fedeli all’originale eseguiti da ben dieci musicisti professionisti, tre coriste, momenti comici, estratti di film sul maxischermo dietro il palco, cinque look differenti e molto altro.
Il concerto «Il Re degli Ignoranti» inizia alle ore 22.30: ingresso a 12 euro con una consumazione inclusa, riservato ai soci Arci. Il Fuori Orario apre alle ore 20, insieme al suo ristorante e pizzeria (per la cena prenotare allo 0522-671970). Dalle 0.30, dopo lo show, si balla con la musica di Dj Tano; info http://www.arcifuori.it.
celentano2Da oltre 50 anni Adriano Celentano è l’artista più amato e discusso dello spettacolo italiano. Qualsiasi cosa abbia fatto, ha sempre stupito, innovato e lasciato il segno. Cantante professionista già da molti anni, Maurizio Schweizer si trova perfettamente a suo agio nella vocalità di Adriano, senza forzature e con lo stesso accento naturale. La voce certamente stupisce, ma i movimenti tolgono il fiato: il passo, la gestualità, i molleggi, il modo inconfondibile di ballare… e sempre con facilità e scioltezza. Per sublimare la magia, Schweizer indossa costumi identici (almeno cinque) a quelli utilizzati dal Celebre in diversi periodi della sua lunga carriera.
La stessa cura maniacale viene dedicata alla parte musicale, con l’ampio organico capace di arrangiamenti filologici. Nello spettacolo «Il Re degli Ignoranti», divertimento ed emozioni si rincorrono così tra le belle canzoni del Molleggiato, amatissime da un pubblico di tutte le età. Senza dimenticare le numerose gag, le coreografie delle tre coriste che interagiscono col protagonista, la sceneggiatura serrata, scorrevole e briosa e il notevole impatto scenografico composto dal gigantesco fondale ledwall, per creare ambientazioni suggestive.
Diversamente da molte tribute band, lo show conquista perfino chi non è un fan di Adriano Celentano. Anche fuori dai confini nazionali «Il Re degli Ignoranti – Celentano Tribute Show» ha ottenuto risultati eclatanti, come nel memorabile concerto al Crocus City Hall di Mosca, un sold out da 7000 persone, e nei teatri degli Stati Uniti nel 2015, ma pure in una decina di nazione europee.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La ricerca medica italiana rimane tra le più attive ed apprezzate a livello internazionale

Posted by fidest press agency su martedì, 8 novembre 2016

istituto superiore sanitàMa non basta. Dalle relazioni emerse oggi durante il convegno “la ricerca clinica in Italia: evoluzione o involuzione?”, patrocinato dal Ministero della Salute, dall’Istituto Superiore della Sanità e dall’Agenzia Italiana del Farmaco e promosso dalla Consulta delle Società Scientifiche SCV in collaborazione con UniSalute, la prima assicurazione sanitaria in Italia per numero di clienti gestiti.
Molti sono stati gli elementi di riflessione per affrontare alcune delle sfide che la ricerca italiana si trova di fronte quotidianamente. Secondo l’ultima ricerca presentata da European House-Ambrosetti, il nostro Paese rientra nella ‘top 10’ mondiale per numero di pubblicazioni realizzate in ambito medico nel periodo 1996-2015 (al settimo posto con quasi 456.000 pubblicazioni), mentre è addirittura al primo posto per numero di pubblicazioni per ricercatore (5,3) e per numero di citazioni per ricercatore (101,6). Permangono tuttavia in Italia alcuni ostacoli allo sviluppo della ricerca clinica: il numero di studi clinici è andato progressivamente riducendosi negli ultimi anni per la contingenza economica, ma anche per una generale sofferenza della ricerca in Italia, come per esempio le tempistiche richieste per avviare i trial e la scarsa accessibilità alle informazioni necessarie che rendono il nostro Paese meno attrattivo per gli investitori rispetto ai competitor europei. Fiammetta Fabris, direttore generale UniSalute, commenta: “Sono convinta che per rafforzare la posizione di leadership dell’Italia nella ricerca sia necessaria un’efficace collaborazione tra tutti gli attori coinvolti nella ricerca clinica, dal servizio sanitario ai centri di ricerca, oltre chiaramente all’importante ruolo che le aziende possono ricoprire nei confronti del mondo scientifico.”
UniSalute è la prima assicurazione sanitaria in Italia per numero di clienti gestiti. Si prende cura ogni giorno della salute di 6 milion di persone provenienti dalle più grandi aziende italiane, dai Fondi sanitari di categoria e dalle Casse professionali. E’ l’unica compagnia in Italia che si dedica da 20 anni esclusivamente alla protezione della salute e offre piani sanitari personalizzati e integrati con un’ampia gamma di servizi per rispondere nel modo più efficace ai diversi bisogni di protezione per le aziende di ogni dimensione e tipo. Inoltre, per prima in Italia, ha sviluppato una gamma di polizze individuali acquistabili online.Garantisce ai propri assistiti l’accesso in tempi rapidi alle migliori strutture sanitarie in Italia e all’estero tra cui ospedali, case di cura, poliambulatori, centri diagnostici e fisioterapici, studi odontoiatrici e di psicoterapia, operatori socio assistenziali anche a domicilio. E’ la prima assicurazione in Italia ad aver istituito un Circuito termale a cui i clienti possono accedere a tariffe riservate. Monitora costantemente la qualità proprio network di migliaia di strutture: 9 clienti su 10 consigliano la struttura in cui hanno effettuato le cure. Fondata dal Gruppo Unipol nel 1995 è l’operatore di riferimento nel mercato della sanità integrativa italiana.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ricerca internazionale Zurich “Income Protection Gap Study 2016”

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 giugno 2016

zurichZurich Insurance Group (Zurich) presenta i risultati della Ricerca internazionale Zurich “Income Protection Gap Study 2016” realizzata in 11 Paesi nel mondo sul fenomeno della riduzione o perdita del reddito familiare a causa di morte o invalidità.
Dalla Ricerca emerge la poca conoscenza del tema, viene sottovalutata la possibilità di perdere il proprio reddito da lavoro, ma c’è molto interesse a capirne di più. Le principali evidenze in ITALIA:
– il 36% degli intervistati ritiene che il rischio di poter perdere il reddito a causa di una sopravvenuta perdita della capacità di lavorare sia inferiore al 10%, mentre secondo le statistiche fino al 25% della forza lavoro potrebbe perdere la capacità lavorativa
– il 65% degli intervistati è interessato a sottoscrivere una polizza a protezione del reddito
– in Italia: cresce la fiducia verso il welfare aziendale. Dal “welfare state” al “welfare aziendale”: con il protrarsi della crisi finanziaria cresce la sfiducia verso interventi a sostegno delle famiglie da parte dello Stato: 6 intervistati su 10 si aspettano una diminuzione del supporto economico da parte dello Stato nei prossimi 5 anni. Oltre il 50% degli intervistati preferirebbero un pacchetto di benefit con incluse coperture assicurative, rispetto ad uno stipendio più elevato
– allarme povertà: sono oltre 4 milioni le persone che vivono senza redditi da lavoro; il reddito disponibile delle famiglie si è ridotto negli ultimi sette anni di oltre il 10%

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Pisa un summit internazionale per comprendere le cause dell’infarto

Posted by fidest press agency su martedì, 7 giugno 2016

pisaSi svolgerà a Pisa dal 16 al 18 giugno il quarto “International Summit on Ischemic Heart Disease”, dedicato all’ischemia cardiaca. L’ischemia indica una riduzione della quantità di sangue e ossigeno che arriva al cuore, dovuta al restringimento di una coronaria: la conseguenza più grave è l’infarto. Il restringimento dell’arteria è considerata una malattia da deposito di colesterolo, quindi provocata dall’aterosclerosi, ma questa condizione oggi non è più indicata come l’unico determinante per l’ischemia cardiaca. Si è capito infatti che l’aterosclerosi è in realtà un processo infiammatorio attivo, responsabile dell’evoluzione e delle complicazioni delle lesioni arteriose, e negli ultimi anni è stata rivolta una particolare attenzione al microcircolo coronarico, che può contribuire all’insorgenza di ischemia miocardica anche in assenza di aterosclerosi. Con queste premesse, si può capire perché un intervento di rivascolarizzazione di una coronaria chiusa può risolvere provvisoriamente un’angina o un’ischemia, ma non è in grado di proteggere da eventi trombociti successivi e nemmeno di eliminare la malattia. Il rischio quindi è che i problemi cardiaci possano ripresentarsi nonostante il trattamento.A partire da queste premesse, lo scopo del quarto “International Summit on Ischemic Heart Disease” è di esplorare le diverse cause dell’ischemia sia per avere una diagnosi più precisa, sia per Individuare nuove terapie. L’evento, organizzato dal Dipartimento Cardio Toracico dell’Università degli Studi di Pisa e promosso dalla Fondazione Internazionale Menarini, si svolge dal 16 al 18 giugno 2016 all’Auditorium “G. Toniolo”, Opera della Primaziale, Piazza Duomo 17, Pisa.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno internazionale sulla depressione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 gennaio 2016

vaticanoE’ la più diffusa malattia al mondo e secondo le stime dell’OMS, solo nel 2015, la depressione ha interessato 350 milioni di persone, più dell’intera popolazione degli Stati Uniti (che conta 321 milioni di abitanti) o di Brasile e Messico messi insieme (226 milioni e 127 milioni, rispettivamente). E se non bastasse ogni anno circa un1 milione di persone si toglie la vita a causa di questa penosa condizione non solo clinica ma dai pesanti risvolti umani e sociali. La Pontificia Accademia delle Scienze lavora alla diffusione delle conoscenze che possano migliorare il progresso scientifico e la vita delle persone. E’ l’obiettivo che anima la Conferenza Internazionale dal titolo “Depression: State of the Art 2016” in corso alla Casina Pio IV all’interno della Città del Vaticano, evento realizzato con il contributo non condizionato di Lundbeck. Contesto internazionale in cui saranno presentati i più recenti progressi sia in termini di comprensione della patogenesi della malattia che della presentazione clinica nelle varie forme e intensità, le malattie correlate e, non ultime, le terapie attualmente disponibili. Non solo serotonina – negli ultimi anni la ‘teoria serotoninergica’ ha segnato il passo a favore di una migliore comprensione delle complesse interazioni tra i vari neurotrasmettitori, la loro regolazione a livello dei recettori e le sensibilità individuali. Alla più famosa serotonina (H-5T) quindi si sono affiancati, reclamando lo status di ‘co-protagonisti’ altri neuropeptidi come norepinefrina (NE), dopamina (DA), glutammato e altri fattori neutrofici di derivazione cerebrale (BDNF). Molteplici forme di presentazione – Endogena, reattiva, atipica, con base stagionale, distimia e melanconia sino alla forme emergenti segnalate in Giappone che sembrano individuare una ‘depressione moderna’ tipica della popolazione giovanile, segnalata già dal 2000 e in attesa di un riconoscimento da parte della comunità scientifica. Sono alcuni dei diversi tipi di questa patologia che può variare in forma, ma anche numero dei sintomi, severità, tipo e durata, variabili che la rendono particolarmente complessa da trattare ma anche da diagnosticare. Due malati su tre non si curano – I due terzi dei pazienti infatti non sono consapevoli di avere un disturbo trattabile e quindi non cercano aiuto e non ricevono alcun trattamento con il rischio di fare il proprio ingresso nella spirale della cronicità. Semplicemente, queste persone vivono in una condizione di disagio, di sofferenza costante ma non immediatamente riconoscibile. D’altra parte i segni delle forme lievi e moderate possono essere sfumati, graduali, non immediatamente riconoscibili se non da un medico esperto. Lievi flessioni dell’umore, irritabilità, perdita del piacere di fare le cose, disturbi del sonno e dell’appetito, della memoria e dell’attenzione. E’ come se la vita perdesse sapore, come se tra la persona depressa e la propria esistenza calasse un velo, un filtro opaco che rende meno nitide esperienze ed emozioni. Una condizione che porta con se anche disturbi somatici: mal di testa, fatica, disturbi digestivi i più frequenti. Sino a vere e proprie comorbidità ossia malattie correlate.
Epidemia nella popolazione anziana – I ratei di patologia nella popolazione anziana parlano di numeri importanti che troppo spesso viene considerata una condizione ‘normale’ della terza età, periodo della vita che guarda al tramonto dell’esistenza in cui un ripiegamento su se stessi e un declino cognitivo più o meno importante viene sottovalutato anche dai sanitari. Nonostante il periodo che segue lo spegnimento delle 65 candeline sia maggiormente costellato da perdite, lutti e cambiamenti di status sociale, la depressione non è affatto una condizione inevitabile. Eppure il 15% degli anziani mostra sintomi depressivi di varia entità e quelli con un disturbo ‘maggiore’ arriva al 3% della popolazione portando con sé un corollario di patologie importanti con un detrimento complessivo della qualità della vita di queste persone che invece potrebbero essere curate efficacemente.
Umore basso ma non solo – la comorbidità con altri disturbi ha numeri precisi, le persone anziane con depressione sono più spesso bersaglio di infarto (succede dal 30 al 60%), malattie coronariche (sino al 44% dei soggetti), cancro (sino al 40%) ma anche una caduta verticale verso le forme di demenza, l’Alzheimer e la Malattia di Parkinson (circa il 40%). Nonostante lo scenario desolante ancora troppo spesso una flessione dell’umore prolungata negli anziani non viene rilevata ma associata a quel decadimento mentale che si considera – a torto – fisiologico. Valutazione complicata da alcuni segni cognitivi della depressione delle persone più adulte che vede una compromissione di memoria, concentrazione e attenzione e che possono essere efficacemente trattati da terapie ad hoc. Anche per evitare situazioni di ricovero, lungodegenza e mortalità precoce dovute proprio al mancato trattamento. Gli anziani infatti si tolgono la vita in misura doppia rispetto ai pazienti giovani.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata internazionale di studi dal titolo Celebrities

Posted by fidest press agency su sabato, 14 novembre 2015

Paparazzi taking pictures of celebrity on red carpet

Paparazzi taking pictures of celebrity on red carpet

Bologna Mercoledì 18 novembre 2015, ore 9.15-19 nel salone di palazzo Marescotti, via Barberia 4 ingresso libero fino a esaurimento posti. Il Dipartimento delle Arti – Centro La Soffitta dell’università di Bologna, realizza una giornata di studi internazionale dal titolo: CELEBRITIES fashion, branding, performance nell’era dei social media, a cura di Sara Pesce, Roy Menarini e Antonella Mascio. Lo scopo è fare il punto degli studi accademici sulle matrici culturali della celebrità nel panorama contemporaneo (che hanno dato vita a riviste dedicate), tracciando percorsi storico-critici in dialogo con studiosi dei media, giornalisti e rappresentanti del settore della moda.L’evento è inserito nella 27° rassegna LA SOFFITTA 2015, che proseguirà fino al 9 dicembre con altri, interessanti progetti.
Spiegano i curatori: “La cultura della celebrità circonda ormai molti degli ambiti della quotidianità: dalla diffusa fascinazione per i costumi del cinema alle fiorenti investigazioni sull’intreccio tra divismo e haute couture, al più recente interesse per forme “branded” di notorietà disseminate nella società contemporanea grazie ai media digitali.
La celebrità è prodotto industriale ma, nell’epoca dei social media, può configurarsi come un fenomeno che nasce dal basso. Si moltiplicano le piattaforme di distribuzione della visibilità personale (il self-branding cross-mediale di personalità ibride, i fashion-bloggers che creano tendenze, i trend-setters che trasformano in star ragazze che si autopromuovono su Facebook). Performance, meccanismi di credibilità e appeal subiscono mutamenti connessi alle trasformazioni del rapporto tra individui e oggetti, nel contesto di una diversa accessibilità al lusso di cui il mercato della moda è protagonista.
In programma dodici interventi, in italiano e inglese, con studiosi dei media, giornalisti, professionisti della moda. Keynote Pamela Church Gibson (London College of Fashion, University of the Arts). Nell’ambito del convegno, verrà anche presentato il numero 581 della rivista «Bianco e Nero» e del monografico Stardom – Nel paese degli antidivi con i curatori Giulia Carluccio e Andrea Minuz, alla presenza di Giacomo Manzoli e Roy Menarini. (foto: archivio)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »