Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 151

Posts Tagged ‘intesa sanpaolo’

Intesa Sanpaolo: Finanziamenti in favore di Fca

Posted by fidest press agency su sabato, 30 Maggio 2020

“Apprendiamo che l’istituto di credito Intesa Sanpaolo ha approvato la delibera relativa al finanziamento in favore di Fca per un importo pari a 6,3 miliardi di euro. In attesa dell’approvazione finale da parte della Sace e il via libera del Mef, che diamo per scontato.Ci sono tre domande a questo punto che vanno poste: il Governo italiano, dando disco verde al prestito, ha convocato Fca per avere garanzie sugli investimenti e farsi dare il nuovo piano industriale per condividerlo? Ha chiarito il perimetro della fusione con Psa e smentito coi fatti l’idea circolante di un’annessione di Fca a Psa? Ha considerato che in Psa c’è lo Stato francese, quindi un soggetto impari rispetto a qualunque azienda privata e ha valutato in quali forme difendere la nostra industria ammiraglia che si è alimentata anche grazie ai tanti sacrifici degli italiani? Il governo non firmi nessuna cambiale in bianco e si accerti che dietro prestito e fusione non ci siano operazioni opache e sconvenienti per l’Italia”. E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convenzione intesa-san Paolo-gesuiti per finanziamento studenti agli studi

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 giugno 2016

Banca europea per gli investimentiIntesa Sanpaolo ha firmato una Convenzione per consentire alle famiglie di studenti particolarmente meritevoli di finanziarsi gli studi attraverso il nuovo “PerTe Prestito Con Lode” con la Fondazione Gesuiti Educazione, che riunisce le scuole della rete ignaziana in Italia e in Albania (Istituto Leone XIII a Milano, Istituto Sociale a Torino, Istituto Massimo a Roma, Istituto Pontano a Napoli, Istituto Sant’Ignazio a Messina, Istituto Gonzaga a Palermo e Liceo Peter Meskhalla a Scutari).La convenzione, siglata dal presidente della Fondazione padre Vitangelo Denora SJ e dal responsabile della Direzione Marketing di Intesa Sanpaolo Andrea Lecce, permette l’accesso al credito, fino ad oggi concesso unicamente agli studenti delle Università, anche alle famiglie degli allievi delle scuole superiori che fanno capo alla Fondazione.“PerTe Prestito Con Lode” è pensato per garantire il diritto allo studio agli allievi di particolare talento in famiglie con temporanee difficoltà o capacità economiche più limitate. Il nuovo prodotto si articola in due fasi: l’apertura di credito su conto corrente e la concessione del finanziamento a tassi fissi agevolati. La richiesta di prestito viene presentata dal genitore (o tutore) e confermata dalla scuola. La concessione del prestito avviene mediante erogazioni annuali; quelle successive alla prima tranche sono subordinate al raggiungimento da parte degli studenti dei requisiti di profitto negli studi.
Il nuovo “PerTe Prestito Con Lode” è uno strumento unico nel suo genere per come è stato costruito e, a livello nazionale, non ha prodotti paragonabili e si pone come uno dei migliori anche a livello internazionale grazie alle sue opzioni di flessibilità adattandosi alla situazione lavorativa odierna delle famiglie.L’operazione è stata realizzata anche con il supporto del Gruppo Be nell’ambito dei suoi programmi di Corporate Social Responsibility.
Padre Vitangelo Denora SJ, presidente della Fondazione Gesuiti Educazione: “Grazie alla disponibilità di Intesa Sanpaolo e alla sua lungimiranza si crea un’opportunità per tutte quelle famiglie che, pur desiderando iscrivere i propri figli in uno dei nostri istituti, finora non lo hanno fatto perché gravati dal peso dell’incertezza economica. È un altro passo nel cammino che la Fondazione sta facendo nella direzione indicata da Papa Francesco, che ci ha chiesto di aprire il più possibile le porte delle nostre scuole. La convenzione con Intesa Sanpaolo si aggiunge infatti all’iniziativa Giovani, leadership e futuro che, attraverso una
serie di eventi, finanzia dal 2014 borse di studio per alunni meritevoli, figli di famiglie meno abbienti. Il desiderio è che questa convenzione sia solo un inizio; la Fondazione Gesuiti Educazione si impegnerà infatti perché tali opportunità possano essere estese a tutti gli alunni di talento del nostro Paese”.Andrea Lecce, responsabile Marketing Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo: “Il punto di forza di questa convenzione è sostenere le famiglie nello sforzo di far proseguire gli studi ai propri figli. Intesa Sanpaolo è a disposizione delle nuove generazioni per investire nella loro educazione, formazione e crescita poiché la fiducia nei giovani è fiducia nel Paese. Per accedere al finanziamento la famiglia non ha bisogno di garanzie particolari ma solo dell’impegno dei propri figli nello studio”. Stefano Achermann, amministratore delegato del Gruppo Be: “Abbiamo cercato di
avvicinare il mondo della finanza a quello educational. In particolare l’interazione virtuosa tra mondo bancario e sistema formativo, che favorisce e premia le migliori potenzialità e risorse, è uno dei punti qualificanti per portare l’Italia a essere davvero competitiva sui mercati internazionali ed è una garanzia per il futuro del nostro stesso Paese.”Fondazione Gesuiti Educazione è un ente senza fine di lucro ispirato al carisma della Compagnia di Gesù. La sua mission è il sostegno a iniziative di singoli o di reti nel campo dell’educazione e della formazione per le politiche educative, le professioni della scuola, la ricerca dell’innovazione pedagogico-didattica e l’accesso universale agli studi.
Le scuole e le università dei Gesuiti nel mondo sono più di 2.000 ed accolgono ogni anno circa 2 milioni di studenti di ogni età ed estrazione sociale. Di essi, circa 180.000 studiano in Europa in 168 Istituti. In tutti i paesi dove sono presenti, le Scuole dei Gesuiti si caratterizzano per l’eccellenza e l’avanguardia del servizio educativo sia che si tratti di prestigiosi college che di scuole di educazione popolare.
Intesa Sanpaolo, primo Gruppo bancario in Italia e terzo nell’Eurozona, è leader in Italia in tutti i settori di attività bancaria. Il Gruppo offre i propri servizi a 11,1 milioni di clienti avvalendosi di una rete di circa 4.300 sportelli presenti su tutto il territorio nazionale con quote di mercato non inferiori al 13% nella maggior parte delle regioni. Presente anche in Europa centro-orientale, in Medio Oriente e Nord Africa, il Gruppo Intesa Sanpaolo si avvale di una rete internazionale in 28 Paesi. L’impegno della Banca per la crescita del Paese vede Intesa Sanpaolo promuovere e collaborare per la realizzazione di numerose iniziative al servizio di famiglie e imprese.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Report “10 Semantic Technology Trends for 2014”

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 dicembre 2013

Telecom Italia Media

Telecom Italia Media (Photo credit: Wikipedia)

Negli ultimi anni, l’interesse verso la tecnologia semantica è cresciuto tantissimo, di pari passo con l’aumento esponenziale delle informazioni interne alle organizzazioni e disponibili sul web. La gestione efficace di tutte queste informazioni a supporto dei processi strategici rappresenta infatti una necessità fondamentale per le aziende: grazie alla capacità di comprendere correttamente il significato dei testi la semantica offre una risposta concreta a questa esigenza.Ecco una sintesi dei principali trend previsti per il 2014:
1. Dal cercare al trovare. Il 2014 sarà l’anno della semantic search, soprattutto via mobile, dove ricerca e navigazione dei contenuti diventano un tutt’uno per lasciare all’utente maggiore libertà e pieno controllo sugli aspetti descrittivi dell’entità cercata. Dunque ben oltre metadata standard e logica a keyword.
2. Interazione in linguaggio naturale. Finalmente “macchine intelligenti”. Sull’onda delle applicazioni consumer, crescerà l’esigenza di servizi di assistenza più intelligenti, per chiedere con modalità più intuitive e colloquiali ciò di cui si ha bisogno, in qualsiasi momento e da qualunque luogo.
3. A cosa stai pensando? Il valore del social. Spiccherà l’interesse per soluzioni in grado di filtrare informazioni da inarrestabili flussi di dati, con l’obiettivo di catturare non solo il sentiment generale, ma tutti gli indizi utili per orientare decisioni più consapevoli.
4. Trainati dalla linguistica. A una maggiore distribuzione dell’informazione corrisponderà finalmente una maggiore capacità di interpretazione dei testi e di riconoscimento delle sfumature di significato. La programmazione linguistica sarà quindi fondamentale non solo nel 2014 ma in tutto il prossimo futuro.
5. Connettori. Aumentare le performance delle applicazioni tradizionali. In ambito aziendale, incrementare le potenzialità di applicazioni tradizionali come Microsoft SharePoint è un bisogno-chiave. Con la semantica si colmerà il gap fra tipiche interfacce a keyword e basi di conoscenza non strutturata.
6. Pubblicità nel Web. La svolta è la comprensione del contesto. L’abbinamento sbagliato fra pubblicità e contenuto si traduce in fastidio per il consumatore e in criticità per l’immagine del brand. La pubblicità su base semantica sarà fondamentale per mostrare messaggi promozionali inerenti ai contenuti online.
7. Infrastrutture più efficienti. Non solo dati strutturati ma conoscenza. I tool per la business intelligence, molto funzionali per gestire dati strutturati in numeri e tabelle, saranno affiancati da software più evoluti, in grado di analizzare e organizzare i contenuti testuali, vero patrimonio conoscitivo dell’azienda.
8. Valorizzare il capitale intellettuale. Anche l’esperienza va gestita. La semantica ottimizzerà la fruizione e la condivisione del capitale intellettuale, grazie alla capacità di mappare anche tutte quelle conoscenze che tipicamente rimangono legate ad esperienze individuali, archiviate chissà dove, sepolte nelle email.
9. Più intelligence. L’importanza dell’ascolto dei segnali deboli. Grazie alla capacità di intercettare con tempestività le informazioni significative, la tecnologia semantica aumenterà la capacità di ascolto delle aziende verso i segnali deboli per cogliere le opportunità, anticipare i cambiamenti e ridurre i rischi.
10. Compliance. Visione unificata sulle informazioni. La prevenzione di situazioni di non conformità sarà uno dei temi caldi del 2014, soprattutto nel caso di aziende che devono rispettare rigide normative e procedure. La tecnologia semantica potrà offrire un valido supporto nell’organizzare le informazioni riducendo al minimo l’onere aziendale.
Expert System è leader nello sviluppo di software semantici utilizzati dalle aziende per gestire in modo più efficace le informazioni e ricavarne conoscenza strategica. Tutti i suoi prodotti sono basati sulla tecnologia proprietaria Cogito® e offrono avanzate soluzioni per cercare, ordinare, correlare e analizzare grandi quantità di documenti. Grazie alla comprensione automatica di qualsiasi tipo di testo, Cogito consente alle aziende di creare valore da tutti i dati e le informazioni a disposizione, aumentando il vantaggio competitivo e supportando al meglio i processi decisionali. Fra i principali clienti: gruppo Eni, ANSA, Telecom Italia, Intesa Sanpaolo, Il Sole 24 ORE e Microsoft.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Banks Now Able to Enrich their Consumer Banking Offerings with New Online and Mobile Banking Range of Products from Misys

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 marzo 2013

Dubai, UAE,PRNewswire Misys BankFusion Digital Channels enables banks to stay ahead of competitors by improving products and services across all channels At the ‘Misys MENA Market Forum 2013’ today Misys is announcing its new innovative range of online and mobile banking products, Misys BankFusion Digital Channels, which significantly enhances the way banks provide products and services via the Internet or mobile devices. Misys BankFusion Digital Channels comprises a range of proven and mature modules covering online banking, mobile banking, personal financial management and Internet brokerage, which enable banks to extend their services and add more value to their customers. The innovative solution enables banks to keep up to date with the changing needs of consumers. It allows banks to provide a better digital service all the time and allows them to optimise their costs, as customers migrate from transacting in branches to banking via digital channels. The new digital channels offering from Misys helps banks change and manage their channel strategies more effectively and more rapidly. Banks will now be able to ward off the threat of competitors and cope with the increasing pressures from more sophisticated consumers wanting to use the latest technology. Customers are more likely to have mobile devices and access to the Internet and Wifi and mobile web is more available than ever, making it vital to put digital at the heart of a multi-channel strategy.
BankFusion Digital Channels will be available pre-integrated within Misys BankFusion Universal Banking, Equation, and Midas applications and as a standalone offering to legacy banking systems on the market.
Misys BankFusion Digital Channels is powered by the multi-award winning IND Group (http://www.indgroup.eu/en/who-we-are/awards), which has delivered value through its solutions to banks throughout the world including Raiffeisen, Unicredit, Riyadh Bank and Intesa Sanpaolo. IND’s proven technology has made it possible for banks to improve their customer experience through mobile and online channels. The company has had great success in enabling these banks to very quickly increase the number of customers accessing services and performing transactions. IND’s customers have been able to more than double the number of people accessing its services through digital channels within only a few months of implementing the technology because of the enhanced user experience and value it brings to the consumer.
Misys is at the forefront of the financial software industry, providing the broadest portfolio of banking, treasury, trading and risk solutions available on the market. With 1,800 customers in 120 countries our team of domain experts and partners have an unparalleled ability to address industry requirements at both a global and local level.Misys is able to address all customer requirements across both the banking and trading book businesses. Misys is the trusted partner that financial services organisations turn to for help solving their most complex problems.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 4 Comments »

Italian Innovation Day

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 febbraio 2012

Berkeley, 23 Febbraio 2012 Banatao Auditorium, The Sutardja Dai Hall Berkeley, University of CaliforniaE’ la naturale evoluzione dello “showcase” della innovazione italiana che Mind the Bridge Foundation organizza da cinque anni portando negli Stati Uniti le migliori idee che escono dalla sua annuale competizione per business plan. È un’occasione per presentare al mondo ciò che l’Italia ha da offrire in quanto a innovazione e a creatività, sia in termini di startup che di PMI e per aprire proprio a queste ultime un mondo di opportunitEducare all’innovazione in Italia e valorizzare nel mondo le proprie eccellenze sono infatti due dei pilastri fondamentali attorno ai quali è costruito il concept dell’Italian Innovation Day. Si tratta di un progetto ambizioso che richiede il coinvolgimento di molti attori. In quanto tale, l’IID nasce dall’unione degli sforzi da Fondazione Mind the Bridge, Intesa Sanpaolo, promotore della Startup Initiative, Berkeley University of California, WIMW-Why Italy Matters to the World, BAIA-Business Association Italy America. li obiettivi che l’iniziativa si propone sono:
mostrare il meglio delle startup tecnologiche e PMI italiane pronte a scalare
stimolare sinergie e opportunità di partnership
rafforzare i legami nell’ecosistema globale dell’innovazione
richiamare l’attenzione di imprenditori, investitori e mentor da Italia e Stati Uniti
Dopo 4 settimane di incubazione al GYM di Mind the Bridge, 11 startup avranno l’opportunità di sostenere il proprio elevator pitch alla presenza dei migliori investitori in startup al mondo. Al termine delle sessioni verrà proclamato il vincitore della Mind the Bridge Competition 2011/2012.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Uniti per l’arte

Posted by fidest press agency su sabato, 5 novembre 2011

Odalisque (1867) Pinacoteca di Brera, Milan

Image via Wikipedia

(NewsMedia, 3 novembre 2011, Silvana Stazzone) – A Milano, per Intesa Sanpaolo e Fondazione Cariplo, uniti nel segno dell’arte, si inaugureranno oggi le “Gallerie d’Italia” a Piazza Scala. Da Canova a Boccioni, le collezioni dell’Ottocento della Fondazione Cariplo e di Intesa Sanpaolo saranno aperte al pubblico in due Palazzi storici nel cuore di Milano.Il progetto milanese vede le due Istituzioni affiancate nella realizzazione di uno spazio espositivo, ricavato da Michele De Lucchi, per la creazione di un polo museale frutto della partnership Intesa Sanpaolo e Fondazione Cariplo nel segno dell’arte nel complesso architettonico di straordinario pregio tra via Morone, via Manzoni e piazza della Scala.
Suggestivo e persino sorprendente è il percorso alla scoperta degli edifici e dei luoghi – di grande valore storico, architettonico e decorativo – in cui gli spazi espositivi sono stati realizzati: Palazzo Anguissola, punto di svolta nell’architettura a cavallo fra Sette e Ottocento, e l’adiacente Palazzo Brentani, dove si respira l’atmosfera delle dimore nobiliari del XIX secolo. I due palazzi storici affiancati di proprietà di Intesa Sanpaolo ospitano 197 opere dell’Ottocento italiano, in particolare lombardo; di queste 135 appartengono alla collezione d’arte della Fondazione Cariplo e 62 a quella di Intesa Sanpaolo. Entrambe mettono a disposizione le opere più significative delle rispettive collezioni con capolavori di maestri quali Canova, Induno, Hayez,Zandomeneghi, Signorini, Segantini, Morbelli, Previati, Sartorio, Boccioni, insieme ad opere di artisti meno conosciuti che rappresentano con grande efficacia le atmosfere e lo spirito dell’epoca. Al settecentesco Palazzo Anguissola e all’adiacente Palazzo Brentani si affiancherà nella primavera del 2012 la storica sede della Banca Commerciale Italiana in piazza della Scala, che ospiterà la nuova sezione delle “Gallerie” e vedrà esposta una selezione di opere del Novecento, provenienti da prestigiose raccolte. Il percorso espositivo di 2.900 mq, curato da Fernando Mazzocca, propone un itinerario originale alla scoperta di una Milano ottocentesca, indiscussa capitale culturale, protagonista del Romanticismo e dell’industrializzazione a confronto con movimenti artistici di altre regioni di Italia. Molte le scoperte che riserva la visita delle Gallerie, che saranno aperte al pubblico gratuitamente fino al completamento del museo nel 2012. Le 23 sale accompagnano i visitatori in un viaggio dalle forti suggestioni alla scoperta della Milano di un tempo, con vedute originali del Duomo e dei Navigli scomparsi, momenti salienti del Risorgimento, fra battaglie e atmosfere private, l’ultima delle Cinque Giornate di Milano con lo scontro decisivo a Porta Tosa, la commozione all’annuncio della morte del Re in una piazza della Scala innevata.Il percorso è scandito in 13 nuclei tematici che spaziano dal Romanticismo, dominato dalla personalità di Hayez, al Naturalismo di pittori di paesaggio quali Calvi, Poma, Gignous, Gola; dalla pittura di genere di Carcano, Chierici, Induno, Sottocornola, al Simbolismo, rappresentato da capolavori di Bazzaro, Morbelli, Sartorio e Previati, fino alle opere di Boccioni che creano un ponte con il nuovo secolo e con la seconda parte dell’itinerario museale che sarà dedicata al ‘900.Tra i capolavori in mostra: tredici bassorilievi in gesso di Antonio Canova appartenuti al principe Abbondio Rezzonico; I due Foscari di Francesco Hayez; La confessione di Giuseppe Molteni; La battaglia della Cernaja di Gerolamo Induno; Interno del Duomo di Milano di Angelo Inganni; Veduta del Naviglio sul Ponte di San Marco di Giuseppe Canella; La raccolta dei bozzoli di Giovanni Segantini; Ritratto di Fattori nel suo studio di Giovanni Boldini; Non potendo aspettare di Telemaco Signorini; La leçon de chant di Federico Zandomeneghi; Sogno e realtà di Angelo Morbelli; La danza delle Ore di Gaetano Previati; quattro capolavori di Umberto Boccioni.L’inaugurazione delle Gallerie di Piazza Scala, nell’anno delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità di Italia, rappresenta un segno tangibile dell’orientamento culturale che ispira Intesa Sanpaolo e Fondazione Cariplo: valorizzare e condividere i propri patrimoni artistici, architettonici e archivistici, nella consapevolezza dell’importanza della crescita culturale come motore di sviluppo del territorio e del Paese.
Il Gruppo Intesa Sanpaolo prosegue e amplia con questo nuovo spazio il progetto “Gallerie d’Italia” che lo vede proporre – caso unico nel Paese – un nucleo coerente di sedi espositive in palazzi storici a Vicenza e Napoli, con la previsione di aperture in altre città. Le “Gallerie d’Italia” costituiscono un tassello fondamentale del “Progetto Cultura”, programma di iniziative culturali che proporrà una serie di iniziative a chiusura dell’anno dedicato all’Unità d’Italia ed impegna la banca di triennio in triennio per la valorizzazione del patrimonio artistico e dell’archivio storico dell’Istituto.
Inoltre il programma “Restituzioni” per interventi di restauri e di studi vede Intesa Sanpaolo da oltre vent’anni al fianco di Sovrintendenze dell’intero Paese.
L’apertura del museo completa il percorso della collezione di Fondazione Cariplo. Nella prestigiosa sede di Gallerie d’Italia di Piazza Scala si può ammirare il nucleo ottocentesco e i tredici bassorilievi del Canova della Collezione Cariplo, una selezione del più ampio patrimonio artistico, costituito da 767 dipinti, da 116 sculture, 51 oggetti e arredi, di un’epoca compresa tra il primo secolo e la seconda metà del Novecento, capolavori finora visibili virtualmente sul portale http://www.artgate-cariplo.it o in mostre.
Con l’originale soluzione adottata nel cortile ottagonale – grandi vetrate lasciano intravedere una imponente scultura di Arnaldo Pomodoro – si centra l’accogliente bookshop con caffetteria. Le Gallerie proporranno attività di percorsi didattici e visite guidate e saranno visitabili dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 19.30, il giovedì fino alle 22.30. Per l’inaugurazione, il 3 novembre saranno aperte al pubblico dalle 20.30 all’una di notte (informazioni al numero verde 800.167.619). (Silvana Stazzone)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agriventure nuova società di consulenza

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 giugno 2010

E’ del Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata al settore agroalimentare, agroindustriale ed agroenergetico. La Società integra competenze finanziarie e di settore è stata costituita per offrire consulenza specialistica alle imprese operanti nell’agribusiness. La Società nasce dalla tradizionale esperienza del Gruppo Bancario nel settore agricolo ed agroindustriale e si propone come interlocutore principale e qualificato per accompagnare gli operatori dell’agribusiness in tutte le fasi dello sviluppo nonché sostenere investimenti finalizzati a promuovere progetti imprenditoriali innovativi. Agriventure opera tramite una struttura centrale con sede a Firenze ed una rete di Specialisti sull’intero territorio nazionale con l’obiettivo di sviluppare le opportunità strategiche e produttive, favorendo un’agricoltura multifunzionale e sostenibile tramite il sostegno che la Banca può offrire alle imprese, La lettura dei fabbisogni delle singole filiere e delle imprese che vi operano è la base per trovare concrete soluzioni operative e per attuare progetti imprenditoriali sani, capaci di produrre nel tempo reale valore aggiunto, Tra le attività promosse nel corso del 2009/2010 per il Gruppo Intesa Sanpaolo, Agriventure ha analizzato la filiera vitivinicola che rappresenta uno dei settori produttivi italiani più significativi, in quanto coltivazione più diffusa insieme alle altre coltivazioni legnose, e come portabandiera nel mondo della qualità del Made in Italy. In considerazione delle variazioni del mercato, che vedono un recente incremento degli stock e delle giacenze di magazzino, si è resa necessaria particolare focalizzazione da parte del Gruppo Intesa Sanpaolo ai nuovi bisogni dei vitivinicoltori e dei produttori di vino, Agriventure tramite lo studio e l’analisi socio economica e finanziaria della filiera vitivinicola e delle necessità degli operatori sul territorio, ha elaborato per le Filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo soluzioni su misura da offrire alle imprese operanti nelle Regioni maggiormente vocate. La Società ha analizzato la filiera vitivinicola in Toscana, Piemonte, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Marche, Sardegna e Lombardia, rilasciando sulla rete documenti di sintesi sulle tipicità territoriali e socio economico della filiera stessa, per supportare la Banca nella relazione con gli operatori. Sono state rilasciate inoltre azioni operative di marketing territoriale al fine di aumentare la qualità del presidio della Banca nei territori, valorizzandoli e per essere più vicini agli imprenditori. (Emanuele Caprara) (fonte buon giorno impresa)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »