Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘intralcio’

Politica: hic sunt leones

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 ottobre 2011

Prototipo chiosco voto elettronico

Continua il tiro alla fune sul tema della politica tra chi la indica il peggiore dei mali e chi la sostiene a spada tratta. Due aspetti di segno opposto che da una parte radicalizzano il concetto e dall’altra c’è anche chi si inserisce con tracce più sfumate. Come dire: la politica fa parte della nostra vita, ma entro certi limiti. A me sembra che chi teme la politica si comporti come chi, non conoscendola, la guarda prevenuto, in una sorta di diffidenza preconcetta. E ancora chi pur avendo dimestichezza la considera un intralcio per i suoi affari. Non sta certo a me, e meno che mai in questa sede, fare un discorso sulla politica. Mi limito, semmai, ad osservare, che in una società composita come la nostra un mediatore è necessario, se non indispensabile. Questo compito oggi è affidato alla politica per comporre e calmierare gli interessi contrapposti che, le varie categorie sociali, mettono in campo per far prevalere e privilegiare certe posizioni a scapito di altre. La politica, quindi, più che rappresentare attenzioni lobbistiche deve saper individuare un interesse generale ed operarvi a favore. Se, per contro, si cerca di “ciurlare nel manico” sostenendo la causa dei più deboli per catturarne il consenso per poi favorire i più dotati, una volta eletti, questa devianza non certo è punibile da chi disgustato decide di non votare. Tutt’altro. Vuol dire, semmai, che dovremmo dotarci della memoria di un elefante e ricordare al momento opportuno chi gioca correttamente rispetto al baro. Dobbiamo imparare, dai più giovani, a discernere i valori dalle taroccate, a riconoscere l’essenzialità di una società ordinata nella quale la vita ha un senso se garantiamo a chi vive un’esistenza degna di questo nome. Se in qualche parte del mondo vi sono ancora bambini che muoiono di fame e per mancanza di assistenza sanitaria, se sotto i ponti delle città opulente sverna una popolazione di diseredati, se si condiziona la nostra vita in rapporto a ciò che si ha e non per quello che si è, allora noi non dobbiamo inveire prendendocela con la politica, ma con noi stessi, per le nostre disattenzioni, per le nostre indifferenze, per le nostre tolleranze, per il nostro egoismo. La politica è sana se si partecipa, se la si vive, se si lotta per garantirci l’uomo o la donna giusti al posto giusto. Non possiamo, probabilmente, pretendere l’assoluto ma di certo potremo arrivare al relativo con uomini e donne che sappiano fare della politica ciò che la politica chiede ad essi, anche se non operano in maniera perfetta. E dobbiamo cambiare cavallo, se zoppica, e l’occasione non manca ad ogni mandato elettorale. Basta seguire e non essere distratti. Basta partecipare e non chiudersi in una campana di vetro. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: multe nel centro storico

Posted by fidest press agency su sabato, 8 gennaio 2011

Il Primo Gruppo della Polizia Municipale chiude il 2010 con quasi 205mila multe elevate: 173.104 sono quelle che per infrazioni alla sosta e 31.372 quelle relative alle norme di comportamento al volante. In particolare, sono state 26.468 le contravvenzioni per violazioni della sosta nelle isole pedonali e 23.725 quelle per intralcio alla circolazione.  Per quel che riguarda le isole pedonali, la “classifica” delle multe vede in testa via del Corso (2.856 contravvenzioni) seguita da piazza Farnese (2.773), piazza di Spagna (2.654), piazza Navona (1.375) e piazza S. Pantaleo (1.208). La lotta all’intralcio alla circolazione vede in testa via Giulia (4.026 multe), in via di Propaganda con 1724 sanzioni, piazza del Popolo (1.437) via Marsala  (541) e di nuovo via del Corso con 460 contravvenzioni. Particolarmente attivi, poi, gli uomini del Primo Gruppo nel controllo delle aree adibite al carico e scarico merci e per la repressione della sosta in doppia fila.  Per il carico e scarico delle merci, sono state registrate 10.432 contravvenzioni. Le aree vicine alla Stazione Termini le più interessate: via Giolitti (725) via Principe Amedeo (706), via dei Sabini (584), via Marsala (572) e piazza di Spagna (536). Sempre nella zona della Stazione Termini si sono registrate le violazioni più ricorrenti per la sosta in doppia fila: via Filippo Turati (838) via Principe Amedeo (600), via Merulana(458) via Giolitti (380) e via Cavour (323) guidano questa lista.  L’analisi delle sanzioni per la violazioni “dinamiche” conferma l’idoneità del sistema di “controllo a rete” della Municipale del Centro Storico: 506 le sanzioni per transiti irregolari nelle zone pedonali e 2.637 vetture sono state multate per indebito accesso in Zone Traffico Limitato. Ma anche il controllo della mobilità dei veicoli pubblici ha segnato un punto a favore dei Vigili: 3.223 veicoli multati per aver occupato indebitamente le corsie degli autobus Atac e, nell’ambito della sicurezza stradale, 3.381 automobilisti sono stati sanzionati per guida con il cellulare senza auricolare. Il passaggio con il semaforo rosso, infine, considerato il comportamento stradale più pericoloso, è stato sanzionato 4.236 volte. Anche qui, una piccola classifica: gli automobilisti più insofferenti alla luce rossa si sono registrati a Porta Maggiore/ Giolitti (1000 multe), Numa Pompilio (417), Bocca della Verità/Via della Greca (306), viale Manzoni/E. Filiberto (115) e Via Labicana/ Merulana (108).

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: movida nel centro storico

Posted by fidest press agency su domenica, 22 novembre 2009

Roma. Nell’ambito dei regolari controlli per garantire maggiore sicurezza alla Capitale, durante il fine settimana gli uomini del corpo dei vigili urbani impegnati nel centro storico hanno multato 13 parcheggiatori abusivi: 6 turchi, 3 italiani, 1 iracheno, 1 egiziano, 1 algerino e 1 tunisino. Sono stati tutti scoperti ad esercitare nella zona Testaccio, nei pressi delle  discoteche. Sono stati inoltre controllati 28 veicoli e per quattro conducenti si è proceduto all’alcoltest mediante etilometro. La stretta sorveglianza di tutti quei punti del centro storico dove normalmente le autovetture sostano creando intralcio alla circolazione ha invece prodotto 60 contravvenzioni al Codice della strada per  violazioni statiche e in movimento. Quanto all’abusivismo commerciale, sono stati 9 i sequestri amministrativi con oltre 300 pezzi sequestrati, in prevalenza accessori per abbigliamento e giocattoli, con 3 sequestri penali corrispondenti a 10 borse con marchio contraffatto. «Un plauso al corpo dei Vigili urbani – è il commento di Giorgio Ciardi, delegato del Sindaco alla sicurezza – per l’attività svolta che recepisce la domanda dei cittadini romani volta ad ottenere un maggior controllo del territorio  e una migliore garanzia del rispetto delle regole, condizione base per fruire al meglio la città anche nelle ore notturne».

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »