Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘ipasvi’

Infermieri e programmazione sanitaria

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 aprile 2011

«Gli operatori sanitari si trovano ogni giorno più in difficoltà a rispondere agli emergenti bisogni della popolazione, una popolazione sempre più povera che non riesce a far fronte ai problemi quotidiani», dice Sabrina Spangaro, presidente del Collegio degli infermieri (Ipasvi) della provincia di Udine. «Nei documenti programmatici delle istituzioni preposte, troviamo molte norme a sostegno dei cittadini più deboli, alle quali tuttavia non si accompagnano stanziamenti di risorse economiche e umane che possano realmente sostenere e far applicare quanto legiferato – prosegue -. Le corsie degli ospedali sono sempre più piene di “fuori reparto” poiché mancano posti letti nelle medicine o un’assistenza socio-sanitaria territoriale adeguata a contrastare il ricorso all’ospedalizzazione. Gli infermieri, quotidianamente, si sobbarcano turni aggiuntivi, straordinari e dilazioni delle ferie per far fronte alle emergenze di professionisti in corsia. Ciononostante, il blocco della parte economica contrattuale ha stabilito che, nei prossimi anni, il potere di acquisto dei nostri stipendi sarà ridotto e l’unica risposta che ci si sente dare è che però il posto di lavoro è assicurato.

Da decenni siamo abituati a fornire servizi di qualità – incalza Spangaro -; la sanità regionale per anni è stata un fiore all’occhiello dell’intero panorama nazionale e, spesso, europeo. Il confronto e la condivisione sono elementi essenziali per migliorare quotidianamente e far sentire partecipi tutti i professionisti per la costruzione di una buona sanità. Ma anche questo elemento vacilla – sottolinea la presidente Ipasvi -: tra professionisti e organi politici istituzionali si accentua la difficoltà di dialogo e confronto. Nonostante numerosissime richieste, ai rappresentanti di Ipasvi gli incontri sono sistematicamente negati, e questa incomprensibile chiusura esaspera la crisi che stiamo vivendo. Vogliamo scongiurare che una politica miope, sia essa di destra o di sinistra, distrugga la qualità di vita e di tutela della salute pubblica, costruita insieme con fatica in questi anni. Non siamo numericamente sufficienti a garantire nel quotidiano un’elevata qualità assistenziale. Ma siamo tanti, oltre 10mila in regione: ed è nostro diritto esprimere attraverso il voto amministrativo un’importante forma di apprezzamento o dissenso su quanto accade intorno a noi. Ancora una volta – conclude Spangaro -, l’obiettivo condiviso da tutti e quattro i Collegi Ipasvi provinciali, è quello di tendere una mano al confronto costruttivo con le istituzioni di riferimento, per il bene della sanità pubblica. Ci auguriamo di trovare riposta».

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mancanza infermieri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 marzo 2011

Cresce il numero di infermieri aderenti al Collegio Ipasvi di Udine (+12), mentre diminuiscono quelli impegnati nelle strutture sanitarie regionali e, quelli operativi, sono sempre più anziani. Su questi numeri si è incentrato il dibattito svoltosi alla recente affollata assemblea degli iscritti all’Ipasvi (3.961 infermieri, assistenti sanitari e infermieri pediatrici) della provincia di Udine, svoltosi all’hotel “Là di Moret” di Udine. «In regione – sottolinea Sabrina Spangaro, presidente dell’Ipasvi provinciale – per garantire un minimo di assistenza infermieristica degna di questo nome, mancano almeno 600 infermieri. Inoltre, a causa del numero chiuso universitario, per i prossimi 5 anni, in regione, non sarà possibile formare più di 1.000 infermieri; quelli che lasceranno il lavoro saranno 3.000». Gli interventi della giornata hanno messo in evidenza il fatto che, in Italia, l’attuale età media degli infermieri si attesta attorno ai 42 anni mentre, nel 2002, era di 38 anni. Il 27% degli infermieri supera l’età di 45 anni; nel 2003 erano il 12%; saranno il 50% tra 10 anni, quando il 39% degli stessi andrà in pensione. Inoltre si sono fatte considerazioni rispetto alle motivazioni per cui il personale infermieristico femminile, decisamente in percentuale maggiore nella popolazione infermieristica complessiva, ricorre al part time. Sono stati presentati alcuni dati rilevati da un’indagine sulla percezione della crisi economica da parte degli infermieri e sulle ricadute che questa crisi comporta. Crisi che, sempre più spesso, sta influendo su scelte che guardano solo all’efficientismo, tralasciando l’aspetto qualitativo del processo assistenziale. «La carenza ormai cronica di infermieri in servizio (in Friuli Vg sono 5,8 ogni 1.000 abitanti, contro i 9,6 della media Ocse) e la crisi dei bilanci sanitari, influiscono sensibilmente sulla qualità dei servizi forniti ai pazienti», conclude la Spangaro. «Nonostante i nostri continui e costanti tentativi di mantenere alta l’attenzione pubblica su tali tematiche, come categoria ci sentiamo abbandonati dalla Regione, il nostro primo ente di riferimento». (sabrina)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assemblea Ipasvi

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 aprile 2010

Udine 23 aprile alle 15, sala Margherita dell’hotel “La di moret” in viale Tricesimo 276, Il Collegio Ipasvi di Udine che riunisce infermieri professionali, assistenti sanitari e vigilatrici d’infanzia della Provincia, si riunisce in assemblea L’incontro sarà l’occasione per fare il punto sull’attività svolta dal consiglio direttivo a un anno dall’elezione. A delineare il bilancio, sarà la presidente del Collegio Ipasvi di Udine, Sabrina Spangaro che, durante l’assemblea, ricorderà obiettivi raggiunti, collaborazioni avviate e presenterà il programma per la Giornata internazionale degli infermieri che ricorre il 12 maggio nonché i prossimi appuntamenti formativi.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova sede Ipasvi di Brescia

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2009

Brescia 3 ottobre alle ore 11, alla presenza delle autorità provinciali e cittadine e della Presidente Nazionale della Federazione dei Collegi Infermieri sarà ufficialmente inaugurata la nuova sede del Collegio Ipasvi in via Metastasio, 26. «Nella  nuova struttura, spiega la vicepresidente del Collegio Ermellina Zanetti – attrezzata e dotata di ampi  spazi per il Direttivo e la segreteria, sale per incontri e colloqui, biblioteca  e di una sala formazione da 70 posti sarà possibile non solo esercitare le finalità istituzionali, ma essere luogo di incontro e di studio per tutti gli infermieri bresciani». L’Ipasvi di Brescia, con questo investimento, punta sempre più sulla formazione e la ricerca, fondamentali per migliorare la qualità dell’assistenza. «Per crescere professionalmente  -aggiunge Stefano Bazzana, presidente Ipasvi – nel confronto con le altre professioni, i rappresentanti dei cittadini e  le diverse realtà bresciane che promuovono e tutelano la salute della persona a tutte le età. Recentemente, dopo lo scambio epistolare sulle pagine di questo giornale, abbiamo incontrato l’Ordine dei Medici per avviare insieme iniziative congiunte rivolte agli iscritti con l’obiettivo di realizzare una fattiva e necessaria collaborazione». Ma quali sono i compiti e le attività  svolte dal Collegio? E’ la stessa legge  a definire per tutti gli ordini e i collegi (anche medici, avvocati, geometri) le finalità che si possono riassumere in  esterna e interna. «La prima – illustra Zanetti – è la tutela del cittadino/utente che ha il diritto, sancito dalla Costituzione, di ricevere prestazioni sanitarie da personale qualificato, in possesso di uno specifico titolo che abilita alla professione». Rappresentanti del Collegio sono presenti in commissione di laurea del Corso per Infermieri per verificare la preparazione dei laureandi e conferire l’abilitazione all’esercizio professionale. «La seconda finalità – conclude Bazzana – è rivolta agli  iscritti all’Albo, che il Collegio è tenuto a tutelare nella loro professionalità, esercitando il potere di disciplina, contrastando l’abusivismo, vigilando sul rispetto del Codice deontologico e del tariffario, favorendo la crescita culturale degli iscritti, garantendo l’informazione, offrendo servizi di supporto per un corretto esercizio sia libero-professionale che dipendente». Il Collegio ha inoltre compiti di rappresentanza della professione presso le istituzioni provinciali.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »