Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘iscritti’

Attivare la vaccinazione anche per gli iscritti Aire

Posted by fidest press agency su domenica, 18 aprile 2021

“Continua il mio impegno per ottenere una risposta concreta ed operativa in favore degli italiani all’estero, iscritti all’Aire, che si trovano temporaneamente sul territorio nazionale, circa le modalità di accesso alla vaccinazione. In particolare, sottolineando il loro diritto di essere informati sul tema (come, dove e quando), nei giorni scorsi ho chiesto al generale Figliuolo se ci sarà effettivamente la possibilità di accedere alla campagna di vaccinazione e con quali modalità, considerato che gli iscritti AIRE non possiedono la tessera sanitaria, e quando e dove sarà possibile fare la vaccinazione.Nel frattempo, ho ricevuto un aggiornamento relativo alle mie precedenti richieste, da parte del Sottosegretario Sileri, che mi ha fatto sapere che: “per quanto riguarda l’accesso alla vaccinazione degli iscritti Aire, temporaneamente presenti sul territorio nazionale, il Ministero della Salute sta parimenti operando in raccordo con la Struttura del Commissario Straordinario per l’emergenza COVID-19 e il MEF, in quanto titolare della gestione del Sistema Tessera Sanitaria, per definire le modalità operative più rapide.L’Ufficio del Sottosegretario di Stato Sen. Prof. Pierpaolo Sileri sta lavorando per facilitare la definizione delle soluzioni più utili a garantire un rapido accesso dei cittadini italiani iscritti AIRE alla campagna di vaccinazione”.Inoltre, oggi, ho sollecitato anche il Ministro per gli Affari regionali, on. Mariastella Gelmini, molto sensibile a queste istanze che ha preso a cuore la questione e potrà certamente contribuire a raggiungere il risultato.Sono anche intervenuta, con una telefonata, presso la struttura del generale Figliuolo ed un suo stretto collaboratore, il maggiore Martella, mi ha assicurato l’impegno del Commissariato per l’emergenza Covid-19 a trovare il prima possibile una soluzione per permettere anche agli iscritti Aire presenti sul territorio nazionale di accedere alla campagna di vaccinazione.Auspico che le strutture competenti si coordinino al meglio per arrivare presto ad una soluzione che permetta anche a questi nostri connazionali di vaccinarsi. Leggo, al contempo e con piacere, che quasi tutti gli eletti all’estero si stanno prodigando per raggiungere lo stesso risultato. Che bella cosa! In questo momento così difficile serve spirito unitario e coesione sugli obiettivi!”. Lo ha dichiarato l’on. Fucsia Nissoli Fitzgerald, deputata di Forza Italia eletta in Nord e Centro America. fucsiausa1@gmail.com, americoggi@aol.com, svaccara@gmail.com,

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accesso allo Spid per gli iscritti Aire

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 febbraio 2021

“Sono intervenuta nell’Aula di Montecitorio per illustrare l’Ordine del Giorno, a mia prima firma, sull’accesso allo Spid per gli iscritti Aire. Infatti, poiché molti italiani all’estero mi hanno rappresentato le difficoltà che incontrano per ottenere lo Spid con i provider accreditati presso Agid, ho chiesto al Governo di impegnarsi a “semplificare ed agevolare l’accesso degli italiani all’estero all’identità digitale”. In particolare, ho chiesto di istituire “un servizio ad hoc per gli iscritti Aire in collaborazione con i consolati e i patronati all’estero”.Si tratta di una questione che interessa ben 6 milioni di cittadini e le Istituzioni ne devono tenere debitamente conto!” Lo ha dichiarato l’On. Fucsia Fitzgerald Nissoli, deputata di Forza Italia eletta in Nord e Centro America.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Allarme iscritti scuola dell’infanzia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 febbraio 2021

Sulle iscrizioni alla scuola dell’infanzia, l’Italia fa registrare una preoccupante inversione di tendenza. Lo denuncia oggi Tuttoscuola, analizzando come si sia passati “in pochi anni dalla vetta alla crisi di iscritti”. Una tendenza aggravata dal Covid, ma che ha origini precedenti da collegare alla crisi economica degli ultimi anni e non ha nulla a che vedere con il calo demografico trattandosi di dati in relazione sempre ai potenziali utenti. “Una decina di anni fa – scrive la rivista specializzata – il servizio sembrava essere arrivato al top, almeno sotto l’aspetto quantitativo: scolarizzazione quasi al 100% dei nati in età, incremento della frequenza per l’intera giornata, record di bambini iscritti. Education and training nel riportare gli obiettivi di Lisbona per i Paesi dell’Unione Europea indicava nel 2009 un tasso di scolarizzazione dei bambini italiani di età 4-5 anni del 99,8%. La percentuale di scolarizzazione però è andata diminuendo di anno in anno per toccare nel 2019 il 94,9%, sotto l’obiettivo del 95% fissato dall’Unione”. Quelli della frequenza della scuola dell’infanzia sono numeri scoraggianti: la stampa specialistica oggi riporta che “nel 2009-10 la percentuale di bambini che partecipavano alle attività educative e didattiche della scuola per l’intera giornata era del 90,4%, poi era andato invece crescendo il numero di bambini che si avvalevano soltanto di mezzo servizio senza nemmeno fruire della refezione e, conseguentemente, la percentuale di frequenza per l’intera giornata nel 2019-20 è scesa all’89,5%”. I motivi si riconducono, indubbiamente, alla “crisi economica che ha colpito soprattutto le famiglie meno abbienti (e spesso con situazione economico-sociale critica) in difficoltà per pagare le rette di frequenza e di mensa. Una difficoltà spesso rilevata soprattutto tra le famiglie straniere. Il problema è che “prima nessuno rinunciava a questo importante servizio, ora un 5% delle famiglie non riesce o non vuole avvalersene. Si alza lo spettro della povertà educativa sulle fasce più deboli della popolazione. Scomponendo i dati, si può stimare che il crollo di -155 mila alunni rispetto a otto anni fa sia ascrivibile per circa -110 mila al calo demografico e per circa -45 mila ad altri fattori. Evidentemente incidono: fattori economici, sociali e di insufficiente elasticità dell’offerta statale e comunale rispetto al declino delle scuole non statali (che ancora oggi accolgono circa il 36% degli alunni).

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Cisal amplia i servizi di tutela a disposizione dei propri iscritti

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 agosto 2020

Sottoscritta con lo studio Studio Legale “Di Monda & Partners” una convenzione per la consulenza e l’assistenza legale in materia di infezioni nosocomiali. Consulenza, assistenza e tutela dei propri iscritti che lamentano una lesione all’integrità della propria salute, dovuta alle cosiddette infezioni nosocomiali. Con questo obiettivo la Cisal amplia il ventaglio dei servizi a disposizione dei propri associati sottoscrivendo la Convenzione-Quadro per l’attività professionale e divulgativa in materia di infezioni correlate all’assistenza (I.C.A.) con lo Studio Legale “Di Monda & Partners”. «Mettiamo nelle mani dei nostri associati un ulteriore strumento di informazione e tutela – spiega il Segretario Generale della Cisal Francesco Cavallaro – avvalendoci della professionalità di un team di avvocati e consulenti, guidato dai legali Raffaele Di Monda e Francesco Giliberti, che da anni studia l’incidenza di questo fenomeno, divenuto, purtroppo, con l’emergenza COVID-19, ancor più di strettissima attualità». La Convenzione-Quadro, riserva a tutti gli iscritti/associati/ referenti Cisal un incontro preliminare gratuito con lo Studio Legale “Di Monda & Partners” volto a verificare le concrete esigenze di assistenza legale in relazione al tema della I.C.A. e relativi profili medico-legali e/o giuridici.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Istruzione: Sempre meno figli, sempre meno iscritti

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 settembre 2019

Secondo l’Anief, il calo di iscrizioni non deve incidere assolutamente negli organici: questi vanno non solo mantenuti, ma in alcune circostanze maggiorati. Prima di tutto assorbendo nei ruoli tutto il precariato storico, fatto di personale già selezionato e con comprovate capacità d’insegnamento. Poi puntando su un’Istruzione di qualità, anche valorizzando docenti e Ata con stipendi finalmente adeguati al prestigioso ruolo che ricoprono.Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief: “Sulla scuola, per i nostri nuovi governanti c’è solo da scegliere tra la tentazione di fare ancora una volta cassa, come del resto giù previsto dall’ultimo Documento di economia a finanza, che ha fissato riduzioni progressive di spesa pubblica fino al 2040, approfittando proprio del calo delle nascite: in questo modo, si procederebbe a tagliare classi, scuole, organici e risorse da riversare agli istituti scolastici, introducendo un progressivo dimensionamento, come quello avviato dall’ultimo governo Berlusconi, in quel caso creando classi pollaio, riducendo tempo scuola e compresenze con la denatalità che era ancora agli inizi. L’altra strada da percorrere è quella che indichiamo noi: approfittare di questa situazione per puntare dritto a una scuola di qualità, fatta di non più di 20 alunni per classe, di organici potenziati nelle aree a rischio, introducendo una didattica per livelli con più docenti impegnati in contemporanea, il riammodernamento delle strutture, stipendi adeguati e la cancellazione di tutte le diversità di trattamento del personale precario”

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Air France lancia in anteprima mondiale un crowdfunding a sostegno delle startup

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2015

air franceA partire da marzo 2016, in partnership con la startup Interactive Mobility, uscita dall’incubatore dedicato al turismo Welcome City Lab, Air France proporrà una nuova offerta di intrattenimento a bordo, da introdurre progressivamente sulle linee a medio raggio. Si tratta di un servizio innovativo che, prima del viaggio, consentirà di scaricare film, serie e documentari direttamente sul proprio tablet o smartphone. Una vera e propria “success story” tra la Compagnia e la startup! In anteprima mondiale, Air France lancia anche un’iniziativa di crowdfunding a favore delle startup, un ulteriore sostegno oltre ai test condotti insieme. La Compagnia propone ai clienti iscritti al programma fedeltà Flying Blue di donare le loro Miglia ad alcune promettenti startup per promuoverne lo sviluppo a livello internazionale. Infine, grazie alla startup Theatre In Paris, i passeggeri Air France possono godersi un’opera teatrale in pieno cielo. Dal 1° agosto 2015, a bordo dei voli a lungo raggio Air France viene infatti trasmessa l’opera Le nozze di Figaro, girata presso il Théâtre du Ranelagh (Parigi) e sottotitolata in inglese. Air France sostiene inoltre l’iniziativa di Theatre In Paris nell’ambito del programma French-American Digital Lab a New York, dove la startup propone l’utilizzo di occhiali connessi alla rete per il sottotitolaggio multilingue in simultanea.
Con il progetto Lab’line for the future, Air France intende collaborare con 14 partner industriali e clienti che condividono gli stessi valori, per immaginare e costruire insieme il viaggio del futuro. Invitate da Air France a effettuare dei test, le startup riunite sulla linea Tolosa – Parigi-Orly rappresentano una vera e propria vetrina di innovazioni al servizio dello sviluppo sostenibile. A 7 di queste startup, Air France dà l’opportunità di presentare, nel corso di diversi mesi, le loro innovazioni a una comunità di clienti della linea, i quali possono esprimere un parere sui prodotti e i servizi proposti, quali:
– il compagno di mobilità di Instant System;
– la carta d’imbarco in realtà aumentata di Ubleam;
– le soluzioni di intrattenimento scaricabili su tablet o smartphone proposte da Interactive Mobility, in associazione con Smarts Apps, Parisianist e Theatre In Paris;
– gli spazi di coworking a Tolosa e Parigi di LBMG WorkLabs.
Air France intende contribuire allo sviluppo dell’ecosistema delle startup e delle PMI innovative, in Francia e nei Paesi serviti. Quale Compagnia aerea ufficiale del programma di scambio di startup tra Paris&Co e New York City Economic Development Corporation, Air France unisce Parigi e New York, sulle due sponde dell’Atlantico. In Africa, in partnership con Myafricanstartup e in collaborazione con la Banque de Développement de l’Afrique, Air France promuove la creazione di un vero e proprio hub di incubatori ad Abidjan.Grazie al proprio marchio e forte di una solida rete di 179 destinazioni in tutto il mondo, Air France offre a queste giovani aziende l’opportunità di far conoscere le loro iniziative, facilitandone lo sviluppo in Francia e a livello internazionale.”Air France, i cui prodotti e servizi la rendono pioniera nel proprio campo, pone da sempre l’innovazione al centro della propria strategia. Coinvolgere le startup francesi significa promuovere lo sviluppo e il futuro di Air France” ha dichiarato Frédéric Gagey, CEO di Air France.Air France è socio fondatore di Welcome City Lab, incubatore francese dedicato al turismo d’affari e ricreativo. Air France si impegna a diventare lo sponsor delle startup di Welcome City Lab nella prospettiva di uno sviluppo per sé e per i propri partner e nell’intento di presentare nuovi prodotti e servizi associati al settore del turismo.Inoltre, in qualità di partner ufficiale di Paris&Co e NYCEDC, Air France sostiene il programma di scambio di startup tra Parigi e New York e contribuisce alla creazione di aziende innovative.

Posted in Recensioni/Reviews, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assemblea Costituente della Giovane Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 2 luglio 2011

Si è tenuta Venerdí 1 Luglio, presso la sede del PDL di Sommatino, la prima Assemblea Costituente della Giovane Italia – Circolo di Sommatino, movimento giovanile del PDL. Si é dato il via cosí all’azione di rilancio del movimento giovanile nella provincia nissena. Alla presenza di numerosi iscritti e di tantissimi simpatizzanti è stato eletto per acclamazione il giovane Giuseppe Galante, studente di psicologia. A lui il compito di organizzare e guidare il movimento sul territorio da qui in avanti. Compito reso ancora più delicato, considerato il fatto che il prossimo anno il comune di Sommatino sarà impegnato nelle elezioni amministrative e sicuramente il movimento giovanile sarà chiamato a fare la sua parte, così come si è già verificato a Caltanissetta, Gela, Villalba, Santa Caterina e tanti altri comuni del nisseno. “La nascita del circolo della Giovane Italia – dichiara il neo coordinatore cittadino Giuseppe Galante – rappresenta una svolta per la città di Sommatino. Il confronto costante con le altre realtà provinciali che la Giovane Italia ci offre rappresenta il momento più alto della crescita personale, che ci spingerà a diventare il modello politico da seguire e a candidarci quale classe dirigente del nostro territorio. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i partecipanti della provincia che hanno deciso di condividere questa emozione con il sottoscritto”. “La scelta della data del congresso – dichiara il Coordinatore provinciale Giovane Italia, Oscar Aiello – non è stata casuale. Abbiamo scelto lo stesso giorno in cui il PDL decideva di rilanciare l’azione politica tramite la nomina del segretario Alfano. Ovviamente tutto contestualizzato e con le dovute proporzioni, anche noi ci stiamo organizzando per strutturare il movimento giovanile in tutta la provincia. Faccio a Giuseppe Galante i miei più sinceri auguri e gli auguro un buon lavoro. Sono sicuro che porterà la Giovane Italia di Sommatino a livelli altissimi”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Espulsione stranieri non iscritti all’anagrafe

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2010

Parma. In un recente comunicato il sindaco di Parma Pietro Vignali ha dichiarato che gli stranieri che soggiornano in città per più di tre mesi che risultano non  iscritti all’anagrafe comunale devono essere allontanati. Questa proposta avrebbe lo scopo di ridurre la prostituzione e i vari reati registratisi nel capoluogo.  “L’allontanamento forzato dal territorio non risulta essere compito dell’Amministrazione Comunale ma della Questura – così a tal riguardo dichiara Paolo Leporati, viceresponsabile per la provincia di Parma dell’Italia dei Diritti – Dobbiamo, per forza di cose, registrare questa proposta come un mero spot elettorale, in attesa delle elezioni dell’anno prossimo”. L’esponente del movimento fondato da Antonello De Pierro, sostiene inoltre che: “Chi viene eletto in una lista civica, deve mantenere fede al patto programmatico che lo ha espresso. Tali provvedimenti appaiono circondati da un fumo ideologico leghista e questo non va bene”. L’analisi di Leporati non dimentica di lanciare un appello a istituzioni e cittadinanza: “Bisogna superare i pregiudizi nei confronti di coloro i quali vengono nel nostro paese per sfuggire ad una vita di miseria e povertà. Quella italiana sta diventando sempre più una realtà multietnica per cui dobbiamo prendere spunto da nazioni quali la Francia e l’Inghilterra, dove il processo di integrazione si trova ad un livello più avanzato. In Italia le leggi, efficaci per intraprendere un percorso virtuoso esistono, basta metterle in pratica”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Militari: puniti se iscritti ad un partito non gradito

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 ottobre 2010

Giuseppe Paradiso – Segretario politico PSD rende noto: “Tredici segreterie regionali, otto dipartimenti, migliaia di iscritti, questi sono i “numeri” di una ambiziosa formazione politica nata circa un anno fa, il “Partito Sicurezza e Difesa – PSD”, che ha riscosso immediatamente un largo consenso non solo nel mondo delle stellette, ma anche tra i comuni cittadini. Ma tutto ciò per le gerarchie militari è come fumo negli occhi.
La reazione inconsulta delle gerarchie militari è cominciata quando alcuni dirigenti regionali del PSD  si sono visti recapitare da parte dei rispettivi organi gerarchici un invito a recedere dalla loro carica. Per la verità, inizialmente, qualche generale che ha provato ad obbiettare ai vertici militari la liceità e la legalità dell’operato dei propri sottoposti (download delle lettere dei generali dei carabinieri Vincenzo Giuliani e Carlo Gualdi ), ma l’ordine impartito dal Gabinetto del ministro è stato perentorio: il PSD va fermato. Ed i generali hanno obbedito. E’ questo sostanzialmente il senso di una oscura circolare del Gabinetto della Difesa (download ) nella quale, con un fumoso giro di parole viene disposto che «l’iscrizione in argomento, ancorché – in sé – non vietata, è da intendersi assorbita dal divieto di esercizio di attività politica» ripresa recentemente da un alto ufficiale dei carabinieri in servizio presso l’Ufficio Legislazione del Comando Generale di Roma il quale ordina sostanzialmente, inserendo alcune infondate quanto fantasiose argomentazioni giuridiche, di dare inizio alla “persecuzione” disciplinare (download ). Ovviamente, non esiste nessun divieto all’esercizio di attività politica per i militari ai quali, liberi dal servizio ed in abiti civili, la Costituzione e leggi consentono chiaramente di partecipare alla vita politica del Paese. E’ scattata, quindi, la reazione dei vertici politici del PSD che hanno presentato una dettagliata denuncia alla magistratura ordinaria e militare, allegando una quantità di prove documentali davvero poderosa per il reato di «Attentato contro i diritti politici del cittadino», previsto dall’art. 294 del codice penale che prevede pene da uno a cinque anni per «chiunque con violenza, minaccia o inganno impedisce in tutto o in parte l’esercizio di un diritto politico, ovvero determina taluno a esercitarlo in senso difforme dalla sua volontà». (download )
La vicenda in questione è finita in Parlamento dove l’onorevole Di Stanislao (IDV) ha chiesto al ministro La Russa di adottare dei provvedimenti disciplinari e la rimozione dall’incarico nei confronti del primo generale che ha tradotto in ordine concreto la disposizione illegittima del Gabinetto della Difesa, a causa delle “gravissime affermazioni contenute nella sua missiva che, a parere dell’interrogante, mal si conciliano con il giuramento prestato che prevede di osservare «la Costituzione e le leggi»”. Il ministro, nonostante siano passati quasi tre mesi dalla data dell’interrogazione, non ha mai risposto.
Stranamente però l’organo ufficiale di stampa dello Stato maggiore della Difesa, “Informazioni della Difesa”, nell’ultimo numero (4/2010) andando di opposto avviso con quanto illegittimamente disposto dal Gabinetto della Difesa, spiega in un elaborato articolo a firma del Colonnello Antonino Lo Torto (Capo Ufficio affari giuridici) che l’iscrizione ai partiti politici e lo svolgimento di attività politica da parte de militari è del tutto legittima quando esercitata in abiti civili e fuori dalle strutture militari, così come previsto dalla Costituzione e dalle leggi. (download, pag 4 ) fonte: http://www.posd.it

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Roma una elementare di soli stranieri

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 settembre 2010

Che il tetto del 30% di alunni stranieri nelle prime classi, introdotto dal ministro Mariastella Gelmini, sarebbe stato difficile da rispettare in alcuni casi era prevedibile, ma che si arrivasse a una classe senza alcun bimbo italiano era difficile da immaginare. E’ successo a Roma, presso l’istituto comprensivo Luparelli, che oggi ha ripreso le lezioni con una prima elementare formata da soli bambini stranieri. I 19 alunni che compongono la prima B, infatti, sono in prevalenza cinesi e bengalesi. L’unico ragazzino italiano iscritto ha chiesto il nulla osta per il trasferimento, facendo scendere da 3 a 2 il numero di studenti italiani sui 39 che compongono la totalità delle prime classi della scuola elementare Luparelli. “Tutto ciò mi appare una discriminazione al contrario”, ha commentato Antonino Lo Verde, viceresponsabile per l’Immigrazione dell’Italia dei Diritti. “Quanto accaduto in quella classe di Roma è il frutto di tutte le campagne contro gli stranieri che poi si riflettono anche nel mondo della scuola. Gli immigrati, regolarmente soggiornanti e non, che frequentano le scuole hanno diritto all’intergrazione tramite la scuola stessa. Essendo tutti stranieri c’è di fatto una discriminazione comunamente chiamata razziale, che in questo caso è dovuta a una componente oggettiva dettata dal fatto che sono tutti extracomunitari. Ciò non favorisce nessuno – conclude il rappresentante del movimento presieduto da Antonello De Pierro –; né gli stranieri, né tantomeno gli italiani, visto che il confronto con altre culture permetterebbe loro di arricchirsi dal punto di vista umano e culturale”

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Infermieri di Udine: crescono gli iscritti

Posted by fidest press agency su martedì, 27 aprile 2010

Numero di iscritti in crescita, rafforzato impegno nella formazione e nella comunicazione, un bilancio in ordine. Questi i punti salienti presentati all’assemblea provinciale degli iscritti all’Ipasvi (Collegio degli infermieri professionali, assistenti sanitari e vigilatrici d’infanzia) di Udine. Alla fine del 2009, gli iscritti erano 3.949 (42 in più rispetto all’anno precedente), di cui 152 liberi professionisti e 196 comunitari-extracomunitari. «Il 2009 è stato dedicato con impegno – sottolinea la presidente, Sabrina Spangaro – alla riorganizzazione amministrativa e al rafforzamento del rapporto con gli infermieri iscritti. Si pensi solo che, a esempio, la gestione del protocollo ha visto praticamente raddoppiare i propri numeri in entrata e in uscita». Oltre all’avvio di una importante collaborazione con l’Università di Udine, nel 2009 l’Ipasvi ha rinnovato il proprio sito internet e il periodico informativo che ha assunto una cadenza d’uscita bimestrale con una tiratura pari a 4.000 copie. «Nei prossimi giorni dedicheremo particolare attenzione nell’organizzazione di un rilevante evento che avrà luogo a San Vito al Tagliamento con la partecipazione degli assessori Kosic e Rosolen – aggiunge Spangaro –. Il 12 maggio, infatti, si celebra la giornata mondiale dell’infermiere. I Collegi di Udine e Pordenone, per l’occasione, organizzeranno un seminario sul tema: “L’infermiere e le risorse, un approccio etico e deontologico”. Entro l’anno, inoltre, abbiamo in programma l’organizzazione di altri tre corsi di formazione presso la nostra sede di Udine». Un’ulteriore novità per il 2010 è legata all’istituzione del premio “Mariella Peciccia” (con una dotazione di 5 mila euro), aperto a tutti gli iscritti dei collegi infermieristici del Friuli Vg, per progetti di ricerca applicata alla professione infermieristica.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce il Partito “Fai da te”

Posted by fidest press agency su sabato, 10 aprile 2010

Con l’avvento di internet e delle nuove tecnologie, il 9 marzo è nato sulla rete un portale denominato http://www.partitofaidate.it che si propone sia di superare l’ostacolo dell’accesso burocratico alla presentazione delle liste elettorali attraverso l’aggregazione spontanea degli elettori attivi, sia di favorire la nascita di un sistema automatico, democratico,  di selezione naturale politica che consentirà a chi vuole candidarsi, o a chi più semplicemente vorrà scegliere i candidati, di confrontarsi con altri internauti sulla base delle proprie idee e dei programmi prodotti, attraverso lo strumento delle “primarie on line”. Tutti i partiti politici, di cui oggi vediamo la corruzione o la decomposizione, sono nati come organizzazioni di massa, con centinaia di migliaia o milioni di iscritti, ed un piccolo gruppo dirigente, una oligarchia, che, dopo aver fatto fuori il sistema uninominale all’anglosassone ed introdotto la legge “porcata”, prende tutte le decisioni. Il cittadino è invitato a mettere una croce sul simbolo del partito, ad aderire a quella ideologia, a combattere per essa, ma è poi il gruppo dirigente del partito che sceglie i candidati, che manipola le preferenze, che decide chi dove essere eletto. L’individuo, la persona non conta, né come elettore né come eletto. Conta solo il partito, il leader, l’ideologia del fare ad ogni costo. Il singolo e’ chiamato a sostenere e applaudire i suoi, qualunque cosa dicano o facciano, e ad insultare gli altri senza ascoltare o riflettere. Non è un individuo autonomo, pensante, è un uomo massa. Non gli verrà mai in mente di esaminare i candidati dei diversi partiti, di conoscerli personalmente, di valutarli moralmente ed intellettualmente e poi decidere lui, lui solo, chi sia il migliore. Ubbidisce come un sicario, come un automa, come un soldato. Tutto questo potrebbe ben presto finire grazie alla rete.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Apertura Congresso Nazionale CSEN per lo sport

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2009

Fiuggi “Lo sport è il motore che potrebbe spingere la nostra società verso un cambiamento positivo, verso una maggiore attenzione a quelli che sono gli aspetti più rilevanti della vita: la solidarietà, il rispetto, l’attenzione per le minoranze e la valorizzazione della vita.  Bisogna fare in modo che associazioni come la nostra, attive in tutte le regioni, uniscano le loro forze, collaborino insieme per favorire questo cambiamento. Certamente è necessario un sostegno economico. L’unica soluzione è quella di contrastare insieme il potere esclusivo del calcio. Il 90% dei fondi sono destinati a questa disciplina e il restante alle altre, nonostante siano caratterizzate da un maggior numero di iscritti”.  Queste sono le parole con cui il Presidente Nazionale Csen, Francesco Proietti, ha aperto sabato l’VIII Congresso Nazionale Csen a Fiuggi.  La manifestazione ha visto la presenza di oltre 400 persone riunite per discutere il bilancio degli ultimi anni di attività dell’Ente, attivo sul territorio italiano da oltre 35 anni. Molti gli interventi dei delegati regionali del Centro Sportivo Educativo Nazionale che hanno messo in risalto le difficoltà e le carenze di ciascuna regione nel promuovere lo sport come mezzo di socializzazione e di educazione a causa della mancanza di risorse economiche. Da qui la necessità di promuovere una collaborazione interregionale per contrastare questa carenza d’ attenzione verso le discipline minori.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concorso Global Junior Challenge

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2009

5ª edizione del concorso internazionale che premia l’uso innovativo delle moderne tecnologie per la formazione, l’educazione, la solidarietà e la cooperazione internazionale. Tra 456 progetti iscritti, sono stati selezionati 109 finalisti, provenienti da 32 Paesi. Dal 7 al 9 ottobre l’evento finale con la prima conferenza internazionale sull’innovazione sociale, lo spazio espositivo e la premiazione dei vincitori. La Giuria internazionale è presieduta da Alfonso Molina, docente di Strategie delle tecnologie all’Università di Edimburgo (Regno Unito) e direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale, l’organizzazione non profit che ogni due anni promuove il concorso Global Junior Challenge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. I progetti sono suddivisi in quattro categorie secondo l’età dei destinatari (fino a 10 anni, 15, 18, 29) e in due categorie speciali (“Inserimento nel lavoro” e “Creatività e innovazione sociale”). Altri due riconoscimenti completano la rosa dei 12 premi da assegnare il prossimo 9 ottobre in Campidoglio: il Premio speciale del Presidente della Repubblica per i progetti più innovativi realizzati dalle scuole italiane e lo Small Fund Award, un piccolo finanziamento per i progetti provenienti dalle aree povere del mondo. Tra i 109 finalisti, infatti, sono rappresentati 32 Paesi diversi, senza contare le numerose partnership. Ci sono paesi ricchi e aree poverissime del mondo, dove i ragazzi vivono in slum e non riescono a frequentare la scuola. Ma anche in Burkina Faso, Uganda e Zambia, Paesi che gli indicatori dello sviluppo umano pongono in fondo alla classifica, i giovani hanno preso in mano il destino delle comunità e sfruttano la risorsa strategica della tecnologia per combattere povertà e disuguaglianza. Le scuole, di diverso ordine e grado, firmano oltre l’80 per cento dei progetti, spesso realizzati in cooperazione con studenti e docenti di altre parti del mondo. Ben 40 le scuole italiane in finale. All’indirizzo http://www.gic.it l’elenco dei finalisti e l’archivio di tutti i progetti iscritti.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Di Lisio: onorare la morte senza strumentalizzazioni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 luglio 2009

Roma – L’associazione “Forche Caudine”, circolo dei molisani a Roma, esprime profondo dolore per la tragica scomparsa in Afganistan del proprio corregionale, il giovane caporalmaggiore Alessandro Di Lisio di Campobasso, partecipando le più sentite condoglianze alla famiglia. Esecrando sia le rituali frasi retoriche o gli slogan di circostanza sia i bassi tentativi di strumentalizzare politicamente un dramma umano (persino andando a pescare le opinioni personali condivise dal giovane con i propri amici su facebook), invita viceversa i propri iscritti a rivolgere – ognuno con la propria sensibilità e nelle proprie convinzioni morali, politiche e religiose – un pensiero, una lettura o una preghiera nel proprio intimo all’ennesima innocente vittima dell’inumano strumento della violenza. Una delegazione dell’associazione sarà presente ai funerali.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »