Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘istanbul’

Sacs Simest (Gruppo CDP) con IMM a sostegno di nuove commesse italiane a Istanbul

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 novembre 2018

Secondo incontro di business matching tra 50 imprese italiane con la Istanbul Metropolitan Municipality e altri preminenti contractors turchi. L’evento rientra nel programma “Push Strategy” di SACE SIMEST, finalizzato a sostenere l’aggiudicazione di commesse italiane in Turchia: sul tavolo investimenti per 2,75 miliardi di euro
Si è tenuto gioorni fa, presso l’Ambasciata italiana a Istanbul, il secondo incontro di business matching tra 50 imprese italiane con la Istanbul Metropolitan Municipality (IMM), la maggiore delle trenta municipalità metropolitane e centro economico-finanziario della Turchia, e importanti contractors turchi.L’evento, organizzato da SACE SIMEST, con il supporto di ICE e l’Ambasciata italiana in Turchia, fa seguito a un primo ciclo di incontri tenutosi lo scorso maggio a Milano. L’obiettivo è quello di sostenere l’aggiudicazione di nuove commesse italiane nel settore infrastrutturale e stimolare nuove occasioni di business con potenziali partner commerciali. Gli incontri di business matching rientrano nel programma Push Strategy sviluppato da SACE SIMEST che ha l’obiettivo di facilitare l’ingresso agli esportatori italiani, in particolare PMI, nelle catene di fornitura di big player internazionali, mettendo a loro disposizione linee di credito a medio-lungo termine a un tasso competitivo e creando occasioni di business matching con potenziali fornitori italiani.
Nell’ambito di questo programma, SACE ha garantito alla società turca una linea di credito da 100 milioni di euro destinata al finanziamento del suo piano investimenti da 2,75 miliardi di euro, che prevede la realizzazione di nuove opere infrastrutturali nella città di Istanbul (inclusa la costruzione della linea ferroviaria metropolitana Eminönü-Alibeyköy) e di altri progetti nel settore dello smaltimento rifiuti/waste to energy e del trattamento acque, con l’obiettivo di agevolare l’assegnazione di commesse – in questo e altri progetti che coinvolgono rilevanti contractors turchi – alle PMI italiane che, da sole, difficilmente riuscirebbero ad accreditarsi come fornitori di una realtà come IMM.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SACE (Gruppo CDP) con IMM per nuovi progetti a Istanbul

Posted by fidest press agency su domenica, 6 maggio 2018

Si è tenuto presso la sede di Milano di SACE, il primo incontro di business matching tra la Istanbul Metropolitan Municipality, la maggiore delle trenta municipalità metropolitane e principale centro economico e finanziario della Turchia, e circa 50 imprese italiane attive nel settore delle infrastrutture, interessate alle opportunità offerte dall’ampio piano strategico di IMM che prevede 2,75 miliardi di euro di investimenti.All’evento hanno partecipato rappresentanti di IMM che hanno presentato nel dettaglio il piano strategico della società, e rappresentanti di SACE SIMEST che hanno presentato gli strumenti assicurativo-finanziari del Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, utili a sviluppare in sicurezza il business in Turchia e offerto una panoramica dei rischi e delle opportunità per chi vuole operare nel Bosforo. All’evento è intervenuto anche il responsabile dell’ufficio ICE in Turchia, Aniello Musella, offrendo linee guida pratiche per muoversi su questo mercato.L’incontro di oggi è frutto di un impegno più ampio e incisivo di SACE nei confronti di IMM: un impegno riconducibile a Push Strategy, il programma avviato con il nuovo Piano Industriale attraverso cui SACE fa da apripista all’export italiano in mercati ad alto potenziale.Nell’ambito di questo programma, SACE ha garantito alla società turca una linea di credito da 100 milioni di euro destinata al finanziamento del suo piano investimenti da 2,75 miliardi di euro, che prevede la realizzazione di opere infrastrutturali nella città di Istanbul (inclusa la costruzione della linea ferroviaria metropolitana Eminönü-Alibeyköy) e di altri progetti nel settore dello smaltimento rifiuti / waste to energy e del trattamento acque, con l’obiettivo di “spingere” l’assegnazione di commesse – in questo e altri progetti – a PMI italiane che, da sole, difficilmente riuscirebbero a entrare in contatto con una realtà come IMM.Attraverso questo programma, per favorire l’acquisto di beni e servizi italiani o rafforzare rapporti commerciali esistenti, SACE mette a disposizione di importanti controparti estere linee di credito a medio-lungo termine (fino a 10 anni) a un tasso competitivo e crea occasioni di business matching tra le aziende beneficiarie del finanziamento e le potenziali fornitrici italiane (spesso PMI che, da sole, non riuscirebbero a intercettare la domanda di grandi gruppi esteri). Le risorse allocate a questa operatività dal Piano Industriale ammontano a 4,5 miliardi di euro.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EU signature of the Istanbul Convention

Posted by fidest press agency su sabato, 13 maggio 2017

istanbulThe Council of the European Union today approved the signature of the Council of Europe Convention on preventing and combating violence against women and domestic violence on behalf of the European Union. Co-rapporteurs on the Istanbul Convention, Anna Maria Corazza Bildt (EPP, SV) and Christine Revault d’Allonnes-Bonnefoy (S&D, FR) made the following statement:
“I appreciate the good cooperation with the Maltese presidency and I congratulate them for this first achievement. I regret however that the EU accession is limited to only very restrict areas of the Convention, “said co-rapporteur Anna Maria Corazza Bildt (EPP, SV).
“A broad EU accession, taking into account all aspects of the Istanbul Convention will provide a strong legal framework in all Europe to prevent violence, combat impunity and protect women and girls from violence.
I reiterate the European Parliament’s call to the Commission, together with the Council of Europe, to open a dialogue with member’s states on their concerns on the Convention, to encourage them to ratify it and to support a broader EU accession in the Council. Let’s continue to join forces at all levels to make it possible, “concluded co-rapporteur Anna Maria Corazza Bildt (EPP, SV).“Today the Council approved the EU signature of the Istanbul Convention and I very much welcome it as a step forward. Time is running out considering that one third of all women in Europe have experienced physical or sexual acts of violence. But, I deeply regret the Council decision not to support the broadest accession possible, which the European Parliament called for,” said co- rapporteur Christine Revault d’Allonnes-Bonnefoy (S&D, FR).“My top priority is still to ensure that the EU accession does make a real difference in ending violence against women, once and for all. I will now pay close attention to the negotiation of a Code of Conduct defining the cooperation between the EU and its Member States for the implementation of the Convention. I call for a swift and flexible agreement in order for all parties to act efficiently.
In this time of distrust between the EU and its citizens, the EU accession to the Istanbul Convention is a great example of how the EU has a positive impact on the daily life of its citizens. Together, we will move forward to protect the fundamental right of women to live free from violence wherever they are in Europe, “added Christine Revault d’Allonnes-Bonnefoy (S&D, FR).

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bene adesione UE a Convenzione di Istanbul

Posted by fidest press agency su sabato, 13 maggio 2017

europa«Accogliamo con estremo piacere l’adesione della UE alla Convenzione di Istanbul. Il Modavi Onlus promuove da anni le 3 P della convenzione: Prevenzione, Protezione della Vittima e Certezza della Pena. Mediante la nostra campagna nazionale “Faro – Azioni di prevenzione e contrasto della violenza sulle donne”, è stato possibile realizzare l’indagine conoscitiva “AFRODITE” sui differenti aspetti della violenza tra pari, con uno specifico focus sulla violenza di genere, con risultati interessanti, ma al contempo allarmanti, disponibili sul sito http://www.modavi.it. Grazie al coinvolgimento in queste attività di 21 Associazioni affiliate operanti sul territorio nazionale e numerose collaborazioni con Enti locali e Istituti Scolastici di 16 Regioni e 20 Province sono stati portati alla luce, in maniera sistematica, gli atteggiamenti sessisti fin dalla loro comparsa nell’età adolescenziale. Il Modavi Onlus continua la sua battaglia in questo ambito, anche attraverso la gestione dei Centri Antiviolenza attivati sul territorio come “Pharos”, offrendo sostegno e tutela alle vittime, mettendo a disposizione anche un servizio online». Lo dichiara Maria Teresa Bellucci, Presidente Nazionale del Movimento delle Associazioni di Volontariato Italiano (Modavi Onlus).

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto Paolo Recchia trio

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 aprile 2017

istanbulIstanbul (Turchia) Giovedì 20 aprile, alle ore 19.00, presso il Teatro della casa d’Italia dell’Istituto Italiano di Cultura d’Istanbul, in Meşrutiyet Caddesi no:75, si esibirà il Paolo Recchia trio, formato dallo stesso Paolo Recchia al sassofono, da Luca Fattorini e il suo contrabbasso, dal batterista Lorenzo Tucci e special guest del concerto sarà il pianista Luca Mannutza.I concerti sono promossi dal CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica) in collaborazione con l’IIC di Istanbul; il concerto fa parte del progetto “Suono Italiano 2017 – Jazz Session” realizzato con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Spettacolo e sotto la direzione artistica di Lucio Fumo.
Paolo Recchia si esibirà con Luca Fattorini al contrabbasso, Lorenzo Tucci alla batteria e ospiterà uno dei più grandi pianisti presenti sulla scena internazionale Luca Mannutza. La veste musicale del quartetto, composta da brani originali del sassofonista Paolo Recchia e del pianista Luca Mannutza, è ricca di elementi della tradizione jazzistica e allo stesso tempo caratterizzata dall’inserimento di poliritmie e metriche dispari che danno alla band un sound nuovo ed originale.”E’ motivo di grande soddisfazione per noi del CIDIM – afferma Lucio Fumo, presidente del CIDIM – riuscire a dare l’opportunità di esibirsi a quattro artisti del calibro del Paolo Recchia trio e del famoso pianista internazionale Luca Mannutza, per l’occasione special guest del concerto. Va’ sottolineato che un grazie particolare va’ all’Istituto Italiano di Cultura a Istanbul che, da diverso tempo, ci da’ la possibilità di far esibire i nostri artisti in una vetrina internazionale così importante”.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’ISIS rivendica l’attacco di Istanbul

Posted by fidest press agency su martedì, 3 gennaio 2017

istanbulL’ISIS ha firmato la rivendicazione dell’attentato compiuto nella discoteca Reina di Istanbul, e lo ha fatto precisando che l’attacco è stato portato contro uno dei nightclub “dove i Cristiani celebrano la loro festa apostatica”. Il messaggio politico è diretto alla “protettrice della croce”, cioè la Turchia. “Ortakoy è la parte più europea di Istanbul. L’ISIS conferma la propria strategia politica, dimostrando di avere le idee perversamente chiare. Dobbiamo domandarci se in Europa siamo in grado di contrapporre una strategia altrettanto chiara ed efficace.”. Il Direttore di ACS-Italia, Alessandro Monteduro, commenta così la rivendicazione del sedicente Stato Islamico. “Dobbiamo essere consapevoli che l’ideologia dell’estremismo politico-religioso di matrice islamica è viva, e si diffonde sotto diverse sigle. La nostra Fondazione non entra nel merito delle valutazioni politiche, ma di certo dobbiamo dire che il sostegno ai Cristiani e alle altre minoranze perseguitate non è un semplice atto di carità”. Ogni contributo a favore dei perseguitati in Medio Oriente, e nelle altre aree di crisi, prosegue Monteduro, “è estremamente prezioso per loro, ma garantisce anche altri effetti positivi, di cui beneficiano tutti: rafforza il loro tessuto sociale, generando anticorpi contro il virus dell’estremismo, e permette a singoli e gruppi la permanenza in patria, scongiurando il fenomeno dei flussi migratori non volontari. Favorisce anche il depotenziamento del terrorismo diffuso in Occidente, e la riduzione della pressione migratoria, che genera conflitti sociali.”. La minaccia terroristica purtroppo non è distante da noi, perché, “come spiega il comunicato dell’ISIS, per loro noi siamo parte del grande nemico occidentale. Dobbiamo essere consapevoli che la solidarietà nei confronti dei nostri fratelli perseguitati, ovunque essi siano, ci consolida come comunità e ci rende capaci di respingere gli attacchi, attacchi che possono provenire dall’esterno, ma anche dall’interno, da giovani che trovano un senso esistenziale solo all’ombra delle bandiere nere. Sono persone che si formano e si informano in Europa, ma la cui matrice culturale resta l’estremismo islamico.”. Per tutti questi motivi, conclude il Direttore di ACS-Italia “quando un italiano sostiene i progetti a favore dei Cristiani perseguitati aiuta concretamente i suoi fratelli, ma indirettamente aiuta anche i propri figli a vivere in una società libera dal terrore.”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istanbul: Attentanto allarmante

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 gennaio 2017

istanbul“Il nuovo anno inizia nel segno del terrore con la notizia del drammatico attentato di Istanbul. Del resto un 2016 insanguinato a immani tragedie, su tutte quella di Aleppo, si era chiuso ieri con l’ennesimo attentato a Baghdad, che è costato la vita a decine di persone. Questi fatti, all’alba della giornata che Paolo VI volle dedicare alla pace nel mondo, ci richiamano alla necessità di lottare contro ogni forma di odio, di intolleranza e di intransigenza, che sono le cause dalle quali discendono violenza e terrorismo”. A dirlo è Paolo Alli, Capogruppo Area Popolare in Commissione Affari Esteri alla Camera e Presidente dell’Assemblea Parlamentare Nato.”Anche il Presidente Mattarella – aggiunge – ieri nel suo discorso di fine anno, alto e nobile, profondamente realista e fortemente ancorato ai nostri ideali, ci ha messi in guardia contro l’odio come strumento di lotta politica. L’odio e la violenza verbale, ci ha detto, intossicano la società, facendo perdere il senso di comune appartenenza. E ci ha esortato a combattere questa deriva. C’è un compito per tutti e per ciascuno nel costruire la pace, ogni giorno. E questo compito è la più grande responsabilità per chi è chiamato a servire la società nella politica e nelle istituzioni. Solo questa responsabilità potrà far si che il terrore e la violenza, in tutte le loro forme, possano essere sconfitti”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Follie di fine anno

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 gennaio 2017

fuochiQuest’anno sembra -dai primi dati ufficiali- che i feriti da botti di fine anno siano in calo: “solo” 184 rispetto ai 190 dell’anno scorso. A Firenze, pero’ -che sempre di botti si tratta, pur con le dovute differenze- hanno messo una bomba davanti ad un libreria di area estrema-destra sociale (casa Pound), bilancio un poliziotto ferito. Ma ad Istanbul fanno sul sul serio, una bomba in una discoteca ha provocato quasi 40 morti e quasi 70 feriti.
Certo sono feriti -e morti, dove ci sono stati- diversi. Ma tutti vittima del loro rapporto con ordigni esplosivi, piu’ o meno legali quelli dei botti tipici di fine anno, artigianale ordigno sembra quello della libreria fiorentina, striscia terroristica medio-orientale sembra quella di Istanbul.
La bomba fiorentina, probabilmente, non sapremo mai chi l’ha messa, ma non possiamo escludere che siano stati quelli cosiddetti di estrema sinistra o i sempre cosiddetti di estrema destra: l’importante, per gli autori, e’ che si parli di loro, come artefici o come vittime, qualcosa -secondo questa filosofia- dovrebbe restare nelle menti delle persone, qualcosa di terrore o approvazione, del baluardo antifascista o di quello fascista. Crimini dell’ideologia usata per la politica. Lo stesso crimine che, portato li’ dove la vita sembra che conti meno, porta dei disperati ad uccidere delle persone in discoteca per convincersi e convincere che loro hanno ragione.
E i crimini delle ideologie convivono benissimo con l’apparente ingenua voglia di divertitisi di chi, per i botti di fine anno, non gli bastavano le stelle filanti e i sorrisi dei propri cari, ma aveva bisogno di incrementare i guadagni di qualche malavitoso locale “esperto” di petardi illegali a cui aggiungeva un po’ di ghiaia per farli sembrare emulazioni dei loro fratelli maggiori che li usano per ammazzare.
Questi sono gli esseri umani, anche per il 2017. Se qualche retorica ci ha voluto far credere il contrario (ce ne scusi papa Francesco), i fatti hanno detto il contrario. Siamo sempre i soliti, in qualunque parte del mondo: fascisti, antifascisti, terroristi, complici (perche’ consumatori di petardi illegali) di delinquentelli, e chi piu’ ne ha piu’ ne metta. Facciamone tesoro. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Call on the Polish government to reconsider its intention to withdraw from the Istanbul Convention

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 dicembre 2016

polandTwo Co-Rapporteurs on the Istanbul Convention, Anna Maria Corazza Bildt (EPP, SV) and Christine Revault d’Allonnes-Bonnefoy (S&D, FR), expressed their concern on the public statement made on 7 December 2016 by the Polish Minister of Social Affairs, Labour and Family about the forthcoming renouncement of Poland’s commitment to the Istanbul Convention on preventing and combatting violence against women. They made the following statement:
“I am seriously concerned on a possible set back in our common goal to eradicate violence against women, said co-rapporteur Anna Maria Corazza Bildt (EPP, SV). “I want therefore to engage in an open and transparent dialogue with Poland and other member States on their reservations based on facts, rather than on ideology. I call on the Commission to immediately initiate this process in coordination with the Council of Europe. The definition of gender based violence in the Convention is clear: it is violence done to women just because they are women or that affects women more than men. We are talking about horrible crimes, domestic violence, sexual abuse, rape, honour killing, female genital mutilation, child marriage”.
“To consider that the Istanbul Convention is against our traditional religious values and culture is a false interpretation, even according to the experts of the Council of Europe. How could punish criminals and protect victims be against our Christian values? On the contrary, the Convention is a tool that Poland can

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Call on the Polish government to reconsider its intention to withdraw from the Istanbul Convention

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

varsaviaTwo Co-Rapporteurs on the Istanbul Convention, Anna Maria Corazza Bildt (EPP, SV) and Christine Revault d’Allonnes-Bonnefoy (S&D, FR), expressed their concern on the public statement made on 7 December 2016 by the Polish Minister of Social Affairs, Labour and Family about the forthcoming renouncement of Poland’s commitment to the Istanbul Convention on preventing and combatting violence against women. They made the following statement:“I am seriously concerned on a possible set back in our common goal to eradicate violence against women, said co-rapporteur Anna Maria Corazza Bildt (EPP, SV). “I want therefore to engage in an open and transparent dialogue with Poland and other member States on their reservations based on facts, rather than on ideology. I call on the Commission to immediately initiate this process in coordination with the Council of Europe. The definition of gender based violence in the Convention is clear: it is violence done to women just because they are women or that affects women more than men. We are talking about horrible crimes, domestic violence, sexual abuse, rape, honour killing, female genital mutilation, child marriage”.”To consider that the Istanbul Convention is against our traditional religious values and culture is a false interpretation, even according to the experts of the Council of Europe. How could punish criminals and protect victims be against our Christian values? On the contrary, the Convention is a tool that Poland can benefit from to prevent and combat violence against women and girls. I call therefore on the Polish government to reconsider its intention to withdraw from the Istanbul Convention and to instead support the EU accession to the Convention”, Corazza Bildt concluded.
“I am outraged by the Polish public statement to denounce the Istanbul Convention on preventing and combatting Violence Against Women. After having tried to restrict the right of abortion, we are witnessing a new intolerable attack against women’s rights and the rule of law in Poland”, said co- rapporteur Christine Revault d’Allonnes-Bonnefoy (S&D, FR).“Women’s rights, and by extension human rights, cannot be negotiated as it is today in Poland. The European Union is built on fundamental values and I am deeply concerned to see one of our member states trying to question these core values. Now, The EU must act. Besides being assertive with Poland to respect the rule of law, I call on the EU to quickly sign and ratify the Istanbul Convention so that all members’ states will be, de facto, full members. It is not only the right move to do but the only one to ensure that women are still protected in Poland. Once again, I remind that fundamental rights are still a priority”, added Christine Revault d’Allonnes-Bonnefoy.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

World Jewish Congress President Lauder: Terror attacks in Istanbul and Cairo are ‘an attack on all of us’

Posted by fidest press agency su martedì, 13 dicembre 2016

NEW YORK – Ronald S. Lauder, president of the World Jewish Congress (WJC), on Sunday strongly condemned the deadly terrorist attacks in Istanbul and Cairo, calling them “crimes against humanity”. At least 25 pnew yorkeople were killed when a bomb exploded at St. Mark’s Cathedral in Cairo during Sunday mass. On Saturday, 38 people were killed and many more wounded in a twin bomb attack in Istanbul, which was claimed by a radical Kurdish group.In response to the attack in Egypt, Lauder declared: “An attack on Christian worshippers at a church in Cairo is not only an attack on Christians; it is an attack on all of us. We could all be victims. Tonight, Jews around the world are shocked by this barbaric act, and we stand in solidarity with the embattled Coptic community in Egypt as it mourns so many of its members.”We call on the authorities in Egypt to do everything they can to stop further bloodshed, to ensure that sites of worship are being protected, and to do everything to bring those who perpetrated this attack to justice.”The WJC president also expressed his sorrow at the twin bomb attack in Istanbul. “The people of Turkey have been the target of so many terrorist attacks in recent months, and in this moment of despair and anguish, we send them a message of solidarity on behalf of the Jewish people,” said Lauder.The World Jewish Congress (WJC) is the international organization representing Jewish communities in 100 countries to governments, parliaments and international organizations.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto “Toni Fidanza & Gianluca Caporale Duo”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 novembre 2016

istanbulIstanbul (Turchia) Mercoledì 9 novembre 2016, alle ore 19, presso il teatro della casa d’Italia dell’Istituto Italiano di Cultura, Meşrutiyet Caddesi no:75, a Istanbul, si esibiranno in concerto “Toni Fidanza & Gianluca Caporale Duo”, uno dei sodalizzi jazz più apprezzati in Italia e all’estero.L’iniziativa è promossa dal CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica), in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Istanbul e fa parte del progetto “Suono Italiano 2016 – Jazz Session” realizzato con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo-Direzione generale per lo spettacolo dal vivo e sotto la direzione artistica di Lucio Fumo.Toni Fidanza è un pianista, compositore e arrangiatore, diplomato in pianoforte e specializzato in musica jazz grazie ad un corso biennale tenuto da Franco D’Andrea presso il Centro Professione Musica di Milano. Attualmente è anche docente di pianoforte presso diverse realtà di formazione musicale in Italia. Gianluca Caporale invece è un sassofonista jazz, esperto anche di clarinetto, che si è diplomato al Conservatorio di musica “A. Casella” dell’Aquila sotto la guida di Piero Iacobelli.L’unione artistica di questi due artisti ha dato vita, due anni fa, al progetto “La musica ispira la musica” che è orientato verso sonorità “aperte” del jazz sperimentale completamente improvvisato alla musica classica, con spunti, rimangi musicale e incursioni nel repertorio jazz “standard” con l’obiettivo di ricercare e creare nuove sonorità.”Il CIDIM – dichiara Lucio Fumo, Presidente del CIDIM – grazie al grande interesse nazionale e internazionale che stanno suscitando i nostri artisti jazz, per la prima volta, sta promuovendo un’articolata serie di concerti che vedono impegnati alcuni tra i migliori musicisti italiani del settore affiancati da giovanissimi interpreti. Tutto questo ci sta incoraggiando a proseguire nella promozione di questo straordinario repertorio e delle giovani promesse musicali del nostro paese”.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

CEC grieves loss of life in Istanbul, sends condolences to Ecumenical Patriarch

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 luglio 2016

istanbulThe Conference of European Churches mourns the gun and bomb attacks that took the lives of a reported 41 people at Istanbul’s Ataturk international airport. Upwards of 140 more are reported wounded in the deadly acts of violence. So far no group has claimed responsibility for the attacks, which are the latest to take place throughout Turkey in the last year, including in the capital Ankara and near the Syrian border.The Conference of European Churches mourns the tremendous loss of life in Istanbul. We lament the promising futures lost and difficult days and years ahead for those who were injured at Ataturk.“The attack on Istanbul hurts all of us because it targets one of the cradles of European civilisation,” remarked CEC General Secretary Fr Heikki Huttunen. “Istanbul is a city at the crossroads of east and west, Christianity, Judaism, and Islam. It is the biggest city in Europe and it is one of the centres of global Christianity, although the Christians there live as a minority among a Muslim majority in a secular state. To target this bustling centre of historic and contemporary importance is an attack against the development of Turkey as a democratic and open European nation.”As those affected by yesterday’s violence, begin recovery from this latest attack, CEC asks that our Member Churches and all people of goodwill pray for Istanbul and Turkey.In light of these events, the Conference of European Churches has written a message of condolence and solidarity to the Ecumenical Patriarchate Bartholomew I of Constantinople.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dichiarazione del Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 giugno 2016

Il Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia vuole esprimere gratitudine per coloro che sono vicini al popolo turco e che manifestano il loro sostegno dopo il terribile attacco terroristico che è accaduto ieri, 28 giugno 2016, all’Ataturk Airport di Istanbul. Tutte le misure di sicurezza sono state prese dalle forze dell’ordine immediatamente dopo il cruento attacco. Il Ministero rende noto al pubblico che l’aeroporto è aperto al trasporto aereo e che garantisce i suoi servizi già da oggi.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IFC Becomes a Shareholder in Turkey’s Akfen Energy to Boost Renewable Energy, Combat Climate Change

Posted by fidest press agency su sabato, 25 giugno 2016

istanbulIstanbul, Turkey, a member of the World Bank Group, is becoming a shareholder of renewable energy company Akfen Yenilenebilir Enerji (Afken Energy), part of an effort to ramp up the production of clean power in Turkey.IFC is investing $100 million in Akfen Energy, a subsidiary of Akfen Holding, to acquire a 16.67 percent stake in the company. The investment will help Akfen Energy to almost triple its renewable energy production. The company operates solar- and hydro-power plants and is expanding into wind farms. IFC’s investment is designed to support Turkey’s emerging clean energy industry, help the country reduce its reliance on climate-changing fossil fuels, and bolster domestic power supplies.“We aim to become a leading player in the renewables market in Turkey and IFC’s equity investment in our company provides strong support to realize this goal,” said Akfen Holding Chairman Hamdi Akın: “We are in the process of creating a new platform for all investors in renewable energy, which will utilize Turkey’s local renewable energy resources with sustainable generation in all segments of the energy sector.”IFC has a long-standing partnership with Akfen Holding, a multinational corporation. IFC has supported several projects spearheaded by the company, including the Mersin International Port Eurobond issue and the construction of TAV Tiblisi Airport. After the closing procedures, as shareholder in Akfen Energy, IFC will nominate a board member to the company, further improving the company’s corporate governance. “Renewable energy is a key and sustainable solution to meet ever growing energy demand and Turkey benefits from a wealth of renewable energy resources.” said Dimitris Tsitsiragos, IFC Vice President, Global Client Services. “The private sector has a significant role to play in supporting Turkey’s targets in utilizing these resources. We are happy to extend our strong relationship with Akfen into the energy sector and to continue to contribute to the company’s efforts to bolster renewable energy production.” This is IFC’s third equity investment in Turkey’s power sector. It is designed to help the country reach its goal of generating 30 percent of its energy from renewable sources by 2023.
Turkey’s energy sector has achieved a transformational shift over the last 10 years, going from a reliance on public investments and state guarantees towards private sector investments. The World Bank Group has been a long-time partner in this reform process. In Turkey, IFC’s second largest country of operations globally, IFC has significantly increased its investments in the power sector by investing and mobilizing a total of $695 million over the last three years.Globally, IFC invested more than $4 billion in power, transport and energy projects in FY15, including funds mobilized from third parties.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

IFC Event Supports Financial Technology (FinTech) Startups in Turkey

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 giugno 2016

istanbulIstanbul, Turkey. IFC, a member of the World Bank Group, hosted today a roundtable for senior finance industry executives, as part of an effort to expand financing for startups and boost innovation in Turkey.The gathering brought together representatives from IFC, the Istanbul Borsa, Turkey’s leading banks, and Girisim Fabrikasi, an accelerator program at Ozyegin University. Participants discussed the impact of fintech on traditional banking models and also explored ways they could channel more financing to fintech startups, which often struggle to get the loans that are so vital to their growth. The roundtable was followed by the Innovation Marketplace, where 12 promising financial technology startups pitched their ideas to potential corporate partners.“Start-ups not only develop the national economy but they also play a vital role for corporates which are seeking continuous innovation,” says Ihsan Elgin, the founding director of Ozyegin University Girisim Fabrikasi and co-founder of FinTech Istanbul. “We are hoping that the Innovation Marketplace becomes the first step of collaboration between the startups and corporates that attended the event.” The Innovation Marketplace focused on technology that would make banking more accessible to small and medium enterprises (SMEs), the backbone of Turkey’s economy.“With rising wages, low-value added manufacturing in Turkey is losing competitiveness, leaving technology upgrading and innovation as critical avenues for growth.” said Aisha Williams, IFC Country Manager for Turkey. “Events like this support Turkey’s natural entrepreneurial spirt and promote private sector development by providing the resources, know-how, and training to encourage new business development opportunities for Turkish companies.” The roundtable and marketplace are part of an effort by IFC to promote innovation, encourage the development of SMEs and spur job creation. IFC has focused especially on financial technology. A potentially revolutionary field, which includes services like mobile banking, financial technology helps extend services to SMEs, which may not have access to conventional banking systems and loans. Globally, access to finance remains number one challenge for SMEs and IFC has invested over $160 million in equity and debt in early and growth stage financial technology companies in Asia, Africa, and Latin America since 2010.This was IFC’s second annual Innovation Marketplace in Turkey, an effort to match entreprenuers with established coporates. Last year’s IFC Innovation Marketplace focused on healthcare, smart energy, and industrial data management, resulting in two new partnerships between the start-ups and corporates that attended the event.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo progetto autobiografico “The Hammer”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

istanbulIstanbul. Mercoledì, prossimo, 8 giugno 2016 alle ore 19 presso il Teatro della Casa Italia dell’IIC di Istanbul, Mesrutiyet Caddesi n.75, andrà in scena il Gianluca Esposito Quartet con il suo nuovo progetto autobiografico “The Hammer”.L’evento è realizzato con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività culturali e del Turismo- Direzione Generale per lo Spettacolo dal vivo e fa parte del progetto “Suono Italiano 2016″ del CIDIM (Comitato italiano Nazionale Italiano Musica).Con il sassofonista pescarese Gianluca Esposito suoneranno: John B. Arnold, uno dei più grandi batteristi del panorama jazzistico internazionale; Luca Bulgarelli, al basso e contrabasso; Mauro Grossi al pianoforte e organo hammond.”The Hammer” fonde il virtuosismo melodico con ritmi swing, funky, latin e even eight in una session di grande intensità emotiva che capterà l’attenzione del pubblico di Istanbul. “Gianluca Esposito – dichiara Lucio Fumo, presidente del CIDIM e direttore artistico della sezione Jazz di “Suono Italiano” – si sta sempre più affermando per le sue innate ed eclettiche doti di sassofonista sopranista. Sono orgoglioso di questo artista abruzzese che da Pescara sta raggiungendo i palcoscenici più prestigiosi del panorama internazionale jazz, dimostrando la grandezza dei musicisti italiani”

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Istanbul e il Museo dell’Innocenza di Pamuk

Posted by fidest press agency su martedì, 31 maggio 2016

istanbulMilano. Il 7 e l’8 giugno negli UCI Cinemas nell’ambito del progetto della Grande Arte al Cinema di Nexo Digital sarà proiettato Istanbul e il Museo dell’Innocenza di Pamuk. Quando l’Immaginazione Diventa Realtà, il viaggio nel museo nato dalla penna dello scrittore turco, che fa ormai parte del patrimonio della città. Nobel per la letteratura 2006 e tradotto in 60 lingue, con più di 12 milioni di copie vendute in tutto il pianeta, Pamuk è uno degli scrittori contemporanei più amati al mondo e con il suo Museo dell’Innocenza conduce il lettore attraverso i sentieri dell’ossessione amorosa tra Kemal e la giovane Füsun. Consumato dal desiderio verso una donna che non può avere, l’uomo raccoglie ogni oggetto che gliela ricorda, a cominciare dall’orecchino perso la prima volta che i due fecero l’amore insieme, “il momento più felice della mia vita”. Giunto al termine della sua vita, Kemal chiede all’amico scrittore Pamuk di costruire un museo che raccolga la sua collezione: il Museo dell’Innocenza. Il Museo non è però rimasto tra le pagine di un libro, diventando realtà nella vecchio palazzo dove “abitava” Füsun. Nato dalla forza dell’immaginazione e ormai visitatissimo dai viaggiatori che arrivano nell’unica città al mondo che si divide tra due continenti, il Museo dell’Innocenza arriva ora sul grande schermo con il lungometraggio diretto da Grant Gee e prodotto da Hot Property Films in coproduzione con Illuminations Films, Venom, In Between Art Film e Vivo film e in associazione con Finite Films e con ARTE France-La Lucarne. Il film è stato presentato alle Giornate degli Autori nell’ambito della 72/a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.
Istanbul e il Museo dell’Innocenza di Pamuk sarà proiettato il 7 e 8 giugno 18.00 e alle 20.00 nelle seguenti multisale del Circuito UCI: UCI Ancona, UCI MilanoFiori, UCI Bicocca (MI), UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Campi Bisenzio (FI), UCI Casoria (NA), UCI Montano Lucino (CO), UCI Curno (BG), UCI Ferrara, UCI Firenze, UCI Fiume Veneto (PN), UCI Fiumara (GE), UCI Lissone (MB), UCI Cinepolis Marcianise (CE), UCI Venezia Marcon, UCI Messina, UCI Mestre, UCI Molfetta (BA), UCI Moncalieri (TO), UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Piacenza, UCI Pioltello (MI), UCI Porta di Roma, UCI Porto Sant’Elpidio (FM), UCI Reggio Emilia, UCI Roma Est, UCI Romagna Savignano sul Rubicone (FC), UCI Sinalunga, UCI Torino Lingotto, UCI Verona.
Le multisale che lo proietteranno solo il 7 giugno agli stessi orari sono invece: UCI Alessandria, UCI Arezzo, UCI Bolzano, UCI Cagliari, UCI Catania, UCI Certosa (MI), UCI Cinemas Showville Bari, UCI Palermo, UCI Senigallia (AN), UCI Villesse (GO), UCI Jesi (AN), UCI Pesaro, UCI Fano (PU), UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto). Il Multisala Gloria by UCI Cinemas proietterà l’evento il 7 giugno alle 18.00 e l’8 giugno alle 18.00 e alle 20.30.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Opportunities are there, Now transform words into action says ACT Alliance

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 maggio 2016

istanbulIstanbul. The World Humanitarian Summit has identified key opportunities that exist for more effective collaboration among diverse stakeholders but clear implementation strategies are now needed if we are to better deliver to affected populations in crises, ACT Alliance has said.The alliance, an international faith-based humanitarian and development network of 140 members working in over 100 countries, had a strong delegation of attendees at the Summit which took place on 23-24 May in Istanbul.ACT Alliance General Secretary John Nduna, welcomed the many statements from member states, fellow NGOs and other stakeholders and at the Summit echoing the commitments the alliance has made towards improved humanitarian response, particularly those relating to increasing the involvement of local and national responders in crises.“We are pleased that the WHS has seen such support and leadership particularly around the Grand Bargain which saw commitment to increasing funding to local and national responders as directly as possible, and a real understanding of the importance of cash based systems in meeting people’s needs,” said Nduna. “Local and national responders are the parties that have the closest access to communities, and as ACT Alliance we have also committed to significantly increasing the proportion of our members’ humanitarian funding that goes directly to local and national members and their partners, for both humanitarian response and emergency preparedness.” “The Summit has highlighted the opportunities for collaboration among actors for a more effective humanitarian response, and now we as an international community must transform the discussions at this event beyond words into action, in the form of clear implementation and monitoring strategies,” he said.
ACT Alliance, which through its global membership responds to around 25 emergency situations around the world each year from natural disasters to conflict-related crises, also welcomed views across stakeholders at the Summit supporting the preservation of humanitarian principles and International Humanitarian Law, with Nduna saying: “The WHS has highlighted the importance of maintaining humanitarian action and recognising the uniqueness of humanitarian action in and of itself.”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istanbul: la Comunità di Sant’Egidio è presente con il suo presidente al primo vertice mondiale umanitario promosso dall’ONU

Posted by fidest press agency su martedì, 24 maggio 2016

istanbulIstanbul. Alla presenza di capi di Stato e di governo, di rappresentanti del mondo religioso e della società civile, a Istanbul si discute delle grandi questioni umanitarie tra cui le conseguenze delle guerre, le migrazioni, l’accesso universale alle cure e i cambiamenti climatici. La Comunità di Sant’Egidio ha presentato la sua esperienza dei corridoi umanitari per i rifugiati e il dialogo politico e religioso per la soluzione dei conflitti. “È un incontro molto importante – ha sottolineato Marco Impagliazzo – che rivela una più forte volontà a livello internazionale di non lasciare nessuna persona da parte, specialmente chi soffre per le crisi umanitarie. Emerge come essenziale il ruolo della società civile in tanti campi per assicurare assistenza e aiuto a chi è nel bisogno. Sant’Egidio auspica altresì che nell’aiuto umanitario si tenga in conto il tema dell’integrazione, via maestra per vincere ogni tipo di esclusione e emarginazione”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »