Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘istruttoria’

Contratto militari

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 ottobre 2010

Dichiarazione di Luca Marco Comellini, Segretario del Partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia: “Per il generale Domenico Rossi, presidente del Cocer Interforze e vicecapo di Stato Maggiore, si è trattato di un semplice disguido: “Non ci sono copie firmate in bianco: il documento firmato, che conteneva la tabella non compilata aveva anche in allegato il prospetto con tutte le cifre – dice a CNRmedia – Però è stata pubblicata solo la versione in bianco”. Secondo indiscrezioni però sarebbe in corso anche una istruttoria presso la Corte dei Conti per verificare la copertura finanziaria di questo nuovo contratto che innalzerebbe del 180% le indennità dei gradi intermedi. Circostanza che comporterebbe per lo Stato un ulteriore esborso di circa 7 milioni di euro.” (fonte CNR media) “Le dichiarazioni rilasciate dal generale Domenico Rossi a CNRmedia in relazione all’art. 4 del nuovo contatto che riguarda gli stipendi e le indennità per i militari, siglato dai Cocer in bianco confermano la nostra convinzione circa l’inutilità di un carrozzone che, oltre ad essere totalmente inutile per la tutela dei lavoratori con le stellette, costa ai contribuenti circa 40 MLN di euro all’anno. Se per il presidente del cocer si è trattato solo di un disguido nella pubblicazione dei documenti, la sua ammissione dell’esistenza di due copie del medesimo contratto, di cui una in bianco, richiede degli immediati accertamenti da parte della magistratura e un immediato chiarimento da parte del Ministro della difesa che, come al solito, alle numerose interrogazioni che gli abbiamo rivolto proprio sulle “stranezze” del cocer continua a non dare risposte”.
“In attesa dei dovuti accertamenti circa eventuali responsabilità che potrebbero emergere su questa vicenda, che non può e non deve essere sottovalutata per la sua eccezionale gravità, mi sembra doveroso – osserva Comelini – ed urgente che il presidente del Cocer e tutti i delegati del medesimo organismo rassegnino immediatamente le dimissioni e che nell’ambito della discussione parlamentare in merito alla riforma della rappresentanza militare questo fatto sia opportunamente considerato per giungere al più presto a una completa estensione dei diritti sindacali anche ai militari.”

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sosta e circolazione degli autocaravan

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 agosto 2010

On. Antonio Razzi (IdV): Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti risponde alla interrogazione n° 4- 06837 in tema di sosta e circolazione degli autocaravan.   Nella seduta n° 309, l’on. Antonio Razzi presentava una interrogazione a risposta scritta sottolineando «la persistente convinzione da parte degli enti proprietari delle strade di regolamentare la circolazione stradale con disposizioni non conformi al codice della strada nonché la continua attività omissiva e i ritardi da parte degli enti proprietari delle strade nel trasmettere la documentazione richiesta per l’espletamento della procedura istruttoria volta all’emanazione delle direttive in materia interpretando in maniera distorta l’art. 185 del cod. strada».  Il Ministro dei trasporti risponde dicendosi assai sensibile ed attento alla problematica relativa alla corretta applicazione delle norme inerenti la circolazione e la sosta delle autocaravan rendendosi disponibile ad accogliere ogni iniziativa volta a predisporre un tavolo di lavoro, con la partecipazione di tutti i rappresentanti dei soggetti interessati, al fine di pervenire ad una eventuale modifica normativa che disciplini in modo inequivocabile la circolazione stradale delle autocaravan e che, contestualmente, tenga conto delle reali esigenze degli enti locali.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Istruttoria contro Bayer per fitosanitari

Posted by fidest press agency su domenica, 28 febbraio 2010

L’Antitrust avvia un’istruttoria per verificare se le società del gruppo Bayer, Bayer Cropscience Ag e Bayer Cropscience Srl, operative nel mercato dei prodotti fitosanitari, abbiano abusato della loro posizione dominante nel mercato dei fungicidi sistemici utilizzati per combattere la peronospora della vite. Secondo la denuncia presentata dalla European Union Fosetyl-Aluminium Task Force, che riunisce un gruppo di società attive nel settore dei fitosanitari, Bayer, si legge nella nota dell’Antitrust, ”avrebbe ostacolato le aziende concorrenti nel processo di predisposizione della documentazione necessaria per ottenere il rinnovo all’autorizzazione all’immissione in commercio di prodotti fitosanitari a base di fosetil”. In base alla normativa europea che riduce la possibilità di test su animali vertebrati, si legge inoltre nella nota dell’Authority, l’unica via per ottenere il riconoscimento era infatti accedere ad alcuni studi effettuati da Bayer. La stessa normativa peraltro prevede l’obbligo, per i titolari degli studi, di concederne l’accesso a condizioni eque, trasparenti e non discriminatorie, alle società che ne facciano legittima richiesta. D’altra parte, Bayer ha consentito l’accesso agli studi a Helm. In base alla ricostruzione del denunciante, Bayer avrebbe volutamente dilazionato le trattative con i concorrenti per l’accesso agli studi. Le condotte ostruzionistiche di Bayer avrebbero impedito lo svolgimento della procedura di conciliazione prevista dal decreto ministeriale del 2007 sino a quando il ministero della Salute ha dovuto revocare l’autorizzazione dei prodotti a base di fosetyl commercializzati in Italia dalle imprese riunite nella task force. Per queste ultime l’avvio di un nuovo iter d’autorizzazione, in luogo della richiesta di rinnovo, richiederebbe la produzione di nuova documentazione scientifica e, pertanto, ritarderebbe il loro re-ingresso sul mercato di ulteriori 3 anni. Il provvedimento di avvio dell’istruttoria è stato notificato alle parti interessate, nel corso di alcune ispezioni effettuate in Italia in collaborazione con le Unità speciali della Guardia di Finanza.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

E’ necessario avere un decoder unico

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 settembre 2009

“Dopo le ripetute segnalazioni e i ripetuti appelli all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ad intervenire nel “guazzabuglio”  della tv italiana, abbiamo appreso con favore le decisioni assunte dall’Agcom, in particolare quelle relative all’apertura dell’istruttoria nei confronti della Rai e del decoder unico. La situazione della tv in Italia dopo lo spegnimento in alcune Regioni del Paese del segnale analogico e dopo l’entrata dal 31 luglio di Tivùsat è, per usare un eufemismo, incerta”.Lo afferma Adiconsum. Per questo Adiconsum nei propri comunicati aveva più volte chiesto alla Rai di non escludere la visione dei propri canali dal decoder di Sky per non far venir meno il suo ruolo di servizio pubblico. “Bene quindi  – per Adiconsum -la decisione presa all’unanimità dall’Agcom per l’apertura dell’istruttoria nei confronti della Rai. Adiconsum aveva già chiesto all’Agcom di intervenire in merito alle difficoltà degli utenti di vedere i canali televisivi indicando anche la soluzione: il rispetto della Delibera 216/00 sul decoder unico, delibera emessa dalla stessa Autorità. Agcom ha accolto questa richiesta ed ha aperto un’istruttoria. Il decoder unico rappresenta l’unico strumento garante della visione di tutti canali televisivi trasmessi da qualsiasi piattaforma satellitare e non. Adiconsum chiede, ad Agcom però di agire con una certa rapidità ed urgenza, convocando tutte le parti interessate per trovare la soluzione tecnica che garantisca la visione delle trasmissioni delle emittenti nazionali sul satellite con un solo decoder”.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »