Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Posts Tagged ‘italcementi’

No alla vendita dell’ex-Italcementi

Posted by fidest press agency su sabato, 3 novembre 2018

Fuorni (Salerno). La Presidenza Provinciale di Fratelli d’Italia rende noto che Domenica 4 novembre 2018, nella ricorrenza del Centenario della vittoria italiana nella Grande Guerra, ha organizzato un presidio alle ore 11 davanti la fabbrica ex ItalCementi (via Cupa Siglia di Fuorni – Salerno): tale fabbrica, infatti, è a rischio chiusura dopo il passaggio dell’azienda in mani tedesche che ridimensionerà la capacità produttiva. Un’eccellenza del nostro territorio che ha sempre dato risposte positive in termini di performance ed occupazione che viene svenduta a stranieri che cercano il profitto a danno del lavoro, italiano e salernitano.Nel quadro di una giornata di mobilitazione del Partito di Giorgia Meloni per il 4 Novembre è stato scelto questo simbolo di Salerno.Alla manifestazione parteciperanno Dirigenti di Fratelli d’Italia e Gioventù Nazionale oltre al Senatore Antonio Iannone che già da tempo sta sollecitando il Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, affinché il Governo dia positive risposte ai cassaintegrati e nuovo slancio produttivo al cementificio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Caso Italcementi

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

italcementi“L’Italia è ormai una colonia della Germania, della Francia e della Cina. Vengono qui a fare shopping di aziende e di know how. In questi ultimi anni abbiamo perso la Pirelli, Ansaldo Breda e Sts, la Indesit, Alitalia, nel settore agroalimentare i gelati Algida, le marmellate Santa Rosa, il riso Flora, l’olio Bertolli, Carapelli e Sasso, la Parmalat, Galbani, Invernizzi, Cademartori, Locatelli e Président; Buitoni e Sanpellegrino, Perugina, Motta, l’Antica Gelateria del Corso e Valle degli Orti; Peroni, Ganci. Tra le griffe, Poltrona Frau, Valentino, Krizia, Loro Piana, Bulgari, Fendi, Acqua di Parma e Pucci. E questo solo per citarne alcune. Lo scippo di Italcementi da parte della Germania non attiene alle normali regole del mercato ma è una questione che riguarda la tutela degli interessi strategici nazionali. Il governo Renzi dimostra una totale assenza di strategia economica industriale. E questo è soltanto l’ultimo degli episodi che rappresenta drammaticamente il saccheggio delle nostre eccellenze e del nostro Made in Italy. Noi siamo stati leader della produzione del cemento. Oggi ci ritroviamo asfaltati su una strada che porta dritta in Germania ”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Polemica Italcementi

Posted by fidest press agency su martedì, 22 giugno 2010

Dopo settimane di dichiarazioni più o meno strumentali e articoli di giornale, che per quello che noi conosciamo sono poco rispondenti alla realtà, abbiamo deciso ora, per non entrare in polemiche politiche che poco interessano i lavoratori e i cittadini, di rendere nota la nostra posizione nella vicenda Italcementi, che ormai dopo le giuste deliberazioni del Consiglio Comunale e la opportuna visita della delegazione dei consiglieri comunali in fabbrica, appare definitivamente conclusa. Le OOSS, le RSU ed i lavoratori sono preoccupati per il fatto che le polemiche politiche, gli articoli dei giornali e gli eventuali, ma sempre possibili, tentativi speculativi (in specie date le prossime elezioni amministrative) mettano in pericolo i circa 200 posti di lavoro e le centinaia di posti di lavoro dell’indotto, in una situazione che potrebbe aggravare, sia dal punto di vista economico che sociale, le già serie condizioni del territorio di Colleferro. In un area già duramente colpita da una crisi industriale senza precedenti, che vede molte famiglie sopravvivere con i pochi soldi della cassa integrazione, la salvaguardia del lavoro e della salute di lavoratori e cittadini sono, per noi, al primo posto.  Per questo motivo, attraverso i molti accordi firmati negli anni, rispettivamente da noi e dall’Amministrazione Comunale con l’Italcementi, si è ottenuto un monitoraggio continuo delle condizioni ambientali, attraverso i controlli che gli enti preposti fanno costantemente in fabbrica. Riconosciamo il diritto-dovere di cittadini ed istituzioni di controllare e pretendere che l’intero ciclo produttivo dello stabilimento Italcementi venga fatto, utilizzando tutti gli accorgimenti e gli strumenti tecnologici affinché la possibilità di danni alle persone e all’ambiente si riducano a zero, ma questo non significa creare falsi allarmi. Siamo certi che con il contributo di tutti i cittadini, dell’Amministrazione Comunale, delle associazioni, delle realtà produttive e delle parti sociali, il territorio di Colleferro possa tornare ad essere una delle realtà produttive più importanti della nostra regione. Ribadiamo che  il sindacato non sarà spettatore, come non lo è stato in queste settimane, ed è pronto a mobilitarsi se qualcuno, per motivazioni più o meno lecite, decidesse di riprendere questa polemica sterile che ha dimostrato di non portare vantaggio a nessuno. (Gianni Lombardo, Segretario Fillea Cgil Pomezia-Castelli-Colleferro Fabrizio Franceschilli, Feneal Uil Augusto Pallante, Filca Cisl)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »