Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 126

Posts Tagged ‘itas’

Premio ITAS del Libro di Montagna

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 maggio 2019

E’ il concorso letterario internazionale dedicato alle opere in cui si celebra la montagna, è giunto alla sua tappa conclusiva proclamando i vincitori della 45ᵃ edizione nell’ambito del 67. Trento Film Festival. La giuria, presieduta da Enrico Brizzi e di cui per la prima volta ha fatto parte anche Paolo Cognetti (vincitore del Premio nel 2017), ha decretato i vincitori dopo avere valutato le 88 opere pervenute da oltre 50 case editrici. A ritirare il Trofeo Aquila ITAS per ciascuna delle tre categorie in gara sono:
Migliore opera narrativa: Simon McCartney con Il Legame (Alpine Studio)
Migliore opera non narrativa: Manolo con Eravamo immortali (Fabbri Editore)
Migliore opera narrativa per ragazzi: Alessandro Boscarino con K2. Storia della montagna impossibile (Rizzoli)
Menzione speciale all’opera Abschnitt. Adamello 1915-1918, di Tommaso Mariotti e Rudy Cozzini (Parco Naturale Adamello Brenta).
“La giuria del Premio Itas del Libro di Montagna, che da quest’anno conta fra i suoi membri il vincitore uscente ed ex Premio Strega Paolo Cognetti, si è trovata di fronte a un ventaglio ricchissimo di proposte – commenta Enrico Brizzi, Presidente della giuria – Gli autori, premiati nel corso della cerimonia organizzata congiuntamente con il Trento Film Festival, hanno riscosso la piena approvazione dei giurati, ma mai come quest’anno sarebbe stato d’uopo assegnare riconoscimenti e segnalazioni a diversi volumi, segno che l’editoria di montagna è più viva che mai”. http://www.premioitas.it

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ITAS chiude il più bel bilancio di sempre

Posted by fidest press agency su domenica, 22 marzo 2015

grassi di benedetto“ITAS chiude il più bel bilancio di due secoli di storia – dichiara Giovanni Di Benedetto, presidente ITAS, alla fine della seduta del Consiglio di amministrazione della Mutua Capogruppo che conclude, da tradizione, la tornata dei consigli di amministrazione delle compagnie del Gruppo. – Il 2014 ci ha visto protagonisti di scelte importanti che disegnano il futuro di ITAS come quello di una Compagnia solida, sostenuta da oltre 700mila soci assicurati e da più di 1,2 milioni di polizze, diffusa ormai sul territorio nazionale, all’avanguardia da un punto di vista tecnologico, nonché prossima ad entrare nella Top 10 del mercato danni”.In un contesto di mercato in sofferenza, ITAS esprime un brillante dinamismo commerciale. Il debole progresso espresso dal mercato dell’1,1% nel Ramo danni non RC auto, viene subissato con il valore di assoluto primato di ITAS pari a +11,6%. Ciò, nonostante la tensione del Ramo auto, che in ITAS si attesta a -0,4%.Eccellente il risultato raggiunto da ITAS Vita nella raccolta premi 2014. La compagnia dedicata al Ramo Vita e a cui fa capo il fondo pensione aperto PensPlan Plurifonds registra un incremento del 95% (mercato 29,2%) rispetto all’esercizio precedente, grazie anche all’operato delle Casse Rurali Trentine.
ITAS Vita investirà nel Fondo Strategico della Regione Trentino-Alto Adige ben 10 milioni di euro attraverso il fondo pensione PensPlan Plurifonds, utili alle imprese che operano sul territorio per varare e realizzare piani innovativi per il rilancio e il superamento dell’attuale contesto.“L’importante lavoro svolto da tutte le componenti di ITAS, dipendenti, agenti e collaboratori con la guida qualificata della governance – continua Di Benedetto – ci ha permesso di chiudere l’esercizio con un saldo finale che ci rende orgogliosi: oltre 34 milioni di euro di utile ante imposte di Gruppo, di cui oltre 17 milioni realizzati dalla Mutua Capogruppo.
ITAS rappresenta una eccellenza a cui guardare con fiducia e orgoglio. Il nostro patrimonio netto di Gruppo è di oltre 346 milioni di euro, il 27% superiore rispetto all’esercizio precedente, con un impatto tributario di oltre 14 milioni di euro che vanno a favore del territorio in cui operiamo. Una prospettiva interessante alla luce della recente acquisizione dei rami italiani dello storico gruppo assicurativo londinese RSA – Royal Sun Alliance, che ci aprirà nuove opportunità in termini di servizio e ci consentirà di seguire anche i nostri assicurati che hanno stabilimenti anche oltre i confini nazionali. Una garanzia per i nostri soci e assicurati che confermano la loro fiducia alle nostre solide radici mutualistiche”.“La spinta continua verso la ricerca dell’efficienza organizzativa – aggiunge Ermanno Grassi, direttore generale ITAS – gli importanti investimenti in campo tecnologico e informatico, la selezione e la qualificazione dei nostri agenti ci hanno permesso di raggiungere obiettivi ambiziosi, senza mai perdere di vista la nostra missione.
Per ottenere la miglior qualità del servizio e dei prodotti abbiamo investito molto, più di 7 milioni di euro in IT, di cui oltre 1 milione in innovazione d’avanguardia, per garantire la massima efficienza nella risposta ai soci assicurati”.“Ancora una volta – continua Grassi – vicinanza, relazione e presenza capillare sul territorio si rivelano i nostri punti di forza. Oggi possiamo contare su 480 uffici agenziali e su una “forza” di quasi 2.500 persone, tra agenti e collaboratori di agenzia; i dipendenti della Compagnia, a fine 2014, erano 451, una trentina in più dell’esercizio precedente. Crediamo che qualità sia sinonimo di efficienza: i costi amministrativi, nel 2014, sono scesi. I piani formativi dedicati alla rete e ai dipendenti della Compagnia parlano da soli: quasi 40mila ore per un impegno della compagnia di oltre 307mila euro per la rete, oltre 12.600 ore di formazione ai dipendenti erogate per oltre 780mila euro di investimento. Vantiamo una rete liquidativa efficiente: lo scorso anno il numero dei sinistri pagati è stato di oltre 139mila per un totale di oltre 229milioni di euro”.Tra gli eventi significativi che hanno segnato l’anno 2014, spicca la costituzione di ITAS Patrimonio, società nata lo scorso luglio con l’intento di dare maggiore specializzazione e dinamismo alla gestione dell’importante patrimonio immobiliare della Compagnia Capogruppo. Per valorizzare e dare maggiore risalto alle opportunità immobiliari a favore della comunità, a breve verrà lanciato un sito internet dedicato, moderno e di facile accessibilità, che garantirà condizioni sostenibili.Ma l’impegno di ITAS non si ferma qui: rimane forte l’attenzione della Compagnia nei confronti della comunità anche attraverso iniziative rivolte ai giovani e al mondo accademico. ITAS apre infatti le porte ai laureati e specializzandi nelle discipline informatiche, tecnologiche, statistiche, matematiche e attuariali, offrendo stage e collaborazioni con la Compagnia. I giovani avranno così la possibilità di conoscere da vicino una realtà che negli ultimi anni si è distinta non solo per i risultati in netta controtendenza rispetto al mercato, ma per la forte sensibilità nei confronti della sostenibilità e sempre impegnata nello sviluppo di procedure interne volte a migliorare l’efficienza secondo logiche rispettose dell’ambiente.Alla fine del prossimo aprile, in occasione dell’assemblea dei delegati dei soci assicurati, chiamata ad approvare il bilancio e ad eleggere il nuovo consiglio di amministrazione della Mutua, verrà inaugurata ufficialmente la nuova Sede nel quartiere Le Albere a Trento. (foto: grassi di benedetto)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ITAS Mutua e Confartigianato Vicenza siglano accordo quinquennale

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 marzo 2015

itasSottoscritto il protocollo d’intesa tra la Compagnia assicurativa trentina ITAS Mutua e Confartigianato Vicenza per la fornitura di soluzioni assicurative ad hoc alle persone e alle aziende iscritte all’associazione. In Italia le piccole e medie imprese sono la spina dorsale dell’economia. Confartigianato è la rete italiana delle associazioni territoriali che nasce per essere al fianco delle persone che muovono le Pmi e per rappresentare i loro interessi, e in tale quadro Confartigianato Vicenza è la maggiore associazione provinciale del Veneto, un successo dovuto alla sua visione strategica declinata sia in progetti concreti che nell’assistenza quotidiana alle aziende di un’area dall’elevato tasso di imprenditorialità. Ed è proprio sulla base di uno dei capisaldi dell’associazione, ossia la vicinanza alle aziende e alle persone, che nasce l’accordo siglato con ITAS Mutua: “Nel corso degli ultimi anni – afferma Agostino Bonomo, presidente di Confartigianato Vicenza – ci siamo resi conto della necessità di offrire alle aziende iscritte e alle persone – artigiani, loro famigliari e dipendenti – prodotti assicurativi cuciti su misura in base alle loro esigenze. Per questo ci siamo rivolti ad ITAS Mutua, una compagnia con una lunga storia alle spalle, come noi da sempre considerata vicina ai bisogni della comunità e capace di offrire una vasta gamma di soluzioni che possono adattarsi alle specifiche necessità dei nostri associati”.ITAS da quasi due secoli opera con lo scopo di soddisfare le esigenze assicurative, previdenziali e di risparmio delle persone, attraverso un servizio accurato e trasparente. “Insieme a Confartigianato Vicenza – dichiara Giovanni Di Benedetto, presidente di ITAS – nei prossimi anni metteremo in atto attività sinergiche dedicate ad aumentare la consapevolezza dei rischi da parte dei soci. In particolare, ITAS Mutua offrirà servizi e pacchetti ‘dedicati’, con coperture legate all’attività delle aziende, ai rischi della professione, ai beni di proprietà o in uso, coperture nell’ambito dei rischi personali e della famiglia, nonché soluzioni ad hoc per la previdenza integrativa”. L’accordo sarà valido fino a fine 2019. Per rispondere in modo immediato e garantire prodotti coerenti con i bisogni degli associati, Confartigianato Vicenza e ITAS Mutua hanno attivato una società dedicata, la Savitas srl, che fornirà servizi di consulenza personalizzata sui prodotti ITAS per l’analisi del fabbisogno assicurativo e previdenziale di ciascuna persona o impresa artigiana iscritta.ITAS è la più antica Mutua assicuratrice Italiana. È a capo di un gruppo assicurativo, costituito da sei società. È nata nel 1821 e da allora è cresciuta e si è diffusa su tutto il territorio nazionale. Conta oggi oltre 440 agenzie e subagenzie.
La forza di ITAS è data dai suoi 450 dipendenti e oltre 250 agenti, i quali insieme ai collaboratori e al personale di agenzia, danno vita ad un esercito di oltre 3.000 persone che operano secondo i principi mutualistici della Compagnia a favore dei 700mila soci e assicurati. Vanta bilanci solidi e un margine di solvibilità (Solvency 1) pari al 360%. Nel primo semestre 2014 ha registrato e un utile ante imposte di 20.6 milioni di euro. Confartigianato Vicenza è stata fondata da un gruppo di imprenditori nel 1945. L’organizzazione opera per dare voce sindacale alle piccole imprese, fornire loro servizi e per promuoverle sul mercato, favorendo la realizzazione del loro potenziale in un’economia sempre più globale e competitiva. Oggi Confartigianato Vicenza rappresenta oltre 22.000 soci che impiegano circa 80.000 persone, pari al 10% della popolazione e 25% della forza lavoro locale. Nella provincia di Vicenza è presente un numero cospicuo di aziende molto apprezzate anche da committenti internazionali: le esportazioni si attestano sui 13 miliardi di euro, ossia il 28,7% del totale della regione Veneto. (foto: itas)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gran Premio Itas

Posted by fidest press agency su domenica, 4 luglio 2010

Predazzo, Val di Fiemme (Trentino), Una manche perfetta, veloce e precisa, consente al padovano Gino Bettella in sella a Rajon di San Patrignano di far suo il Gran Premio Itas Assicurazioni, la gara più importante della seconda giornata della 10 Giorni Equestre di Predazzo in corso di svolgimento nella trentina Val di Fiemme. Il cavaliere di Abano Terme, campione italiano criterium di secondo grado, ha messo in campo tutta la sua esperienza e la sua determinazione nonostante la sua giovane età, interpretando nel migliore dei modi la frazione conclusiva del percorso di gara, dopo che nella prima manche aveva avuto qualche difficoltà, qualificandosi con il quinto tempo. La finale è stata particolarmente dura anche a causa di un acquazzone che ha accompagnato tutti i sette binomi ammessi alla manche di finale. Il giovane padovano a fine gara ha ricevuto i complimenti dagli avversari, primo fra tutti l’esperto poliziotto Vincenzo Chimirri, pure lui su un cavallo di San Patrignano, Sabaudo, di dieci anni, che si è dovuto accontentare della piazza d’onore, staccato di 3 secondi, mentre in terza posizione ha concluso Maurizio Marchetti su Acorus, addirittura a 13 secondi. Amareggiato invece il modenese Lorenzo De Luca su Lovestar, il più veloce di tutti sia nella prima manche sia in quella di finale. Purtroppo però un errore alla gabbia e relativi 4 punti di penalità gli hanno precluso la vittoria. E’ andata peggio alla nipote d’arte Virginia Argenton su Snowy Land, visto che nella prima manche aveva chiuso al secondo posto e nella finale è stata eliminata per disobbedienza alla gabbia della sua esperta cavalla.
Negli altri premi in programma durante la seconda giornata sono da segnalare la riconferma del vicentino di Altavilla Stefano Nogara in sella a Colandra nel Premio Pastificio Felicetti della categoria C135, quindi di Edoardo Bonomi su Finny nel Premio Athenas nella categoria C115 e Francesca Maggiore su Betely nel Premio ACSM categoria C125, mentre fra i cavalli giovani si è registrata la seconda affermazione in due giorni di Virginia Argenton su Isetto nella categoria 7 anni. In apertura di giornata si sono disputate tre gare di categoria con altrettante vittorie ex aequo.
Oggi è il giorno dell’atteso 15° Derby Premio Comune di Predazzo (il via alle ore 16), la gara simbolo della 10 Giorni Equestre. Favoriti per la vittoria il vicentino Stefano Nogara, il vincitore dello scorso anno Paolo Zani, il poliziotto Vincenzo Chimirri, con l’amazzone Virginia Argenton pronta a giocarsi il ruolo di outsider, visto che dodici mesi fa a Predazzo salì sul podio. Cinque in totale le gare di categoria nella giornata di domenica con il premio B-Com categoria C115, il Premio Cassa Rurale di Fimme categoria C135, il Premio B110 e il Premio Consorzio dei Comuni Bim dell’Adige categoria C120 che ha come momento clou il miniderby a tempo.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »