Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘Jean-Claude Juncker’

Jean-Claude Juncker ha rilanciato le trattative per il TTIP

Posted by fidest press agency su martedì, 31 luglio 2018

Nella più totale assenza di trasparenza e forzando il bilanciamento di poteri tra le istituzioni europee, il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker ha rilanciato le trattative per il TTIP con Donald Trump. L’intenzione di Bruxelles è nominare un ristretto gruppo di tecnici che avvii il negoziato con la controparte statunitense. L’obiettivo è discutere dell’abbattimento di dazi e regole su una vasta gamma di settori: dall’agricoltura all’energia, dai farmaci alla chimica. La Campagna Stop TTIP Italia condanna fermamente questo gesto antidemocratico, che non tiene conto della contrarietà espressa da più di 3,5 milioni di cittadini europei, dei numerosi richiami alla trasparenza che negli ultimi anni il Mediatore europeo (Ombudsman) ha mosso alla Commissione e alle proteste fiorite in tutti gli Stati membri.
Le forze politiche che siedono nel Parlamento Europeo devono immediatamente prendere la parola e fermare questa corsa verso una pericolosa apertura dei mercati, ricercata senza alcun mandato da parte dei governi nazionali. Per questo la Campagna Stop TTIP invita tutte e tutti i cittadini italiani e le organizzazioni della società civile a sollecitare gli europarlamentari italiani a difendere l’interesse pubblico e a far valere la loro posizione di rappresentanti dell’Italia in Europa.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: Anteprima della sessione plenaria, 4-7 luglio 2016

Posted by fidest press agency su domenica, 3 luglio 2016

Jean-Claude JunckerStrasburgo 4-7 luglio 2016. “Brexit”: dibattito sulle conclusioni del vertice UE del 28-29 giugnoI deputati discuteranno le conclusioni del vertice UE del 28-29 giugno, dove i leader europei hanno discusso il risultato del referendum britannico per lasciare l’UE e hanno insistito sul fatto che “non ci saranno trattative di alcun tipo fino a quando il Regno Unito non avrà formalmente notificato la sua intenzione di ritirarsi”. Il Presidente del Consiglio, Donald Tusk, e il Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker inizieranno la discussione martedì.Il Primo ministro britannico, David Cameron, ha confermato al Vertice che la decisione formale di attivare l’articolo 50 del trattato UE sarebbe stata presa da una nuova leadership in Gran Bretagna. In seguito, Tusk ha detto che i leader erano “assolutamente determinati a restare uniti e lavorare a stretto contatto in 27”.Altri punti all’ordine del giorno del vertice includevano le proposte per il mercato unico digitale e per l’unione dei mercati dei capitali, le raccomandazioni del “semestre europeo” per le politiche economiche e la strategia globale comunitaria per la politica estera e di sicurezza.
Dibattito: martedì 5 luglioProcedura: dichiarazioni di Consiglio europeo e Commissione Hashtag.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Papa Francesco riceverà il premio internazionale Carlo Magno

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 maggio 2016

vaticanoCittà del Vaticano. Venerdì 6 maggio 2016 alle 12. Sarà introdotta dalle laudatio pronunciate dal presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, dal presidente della Commissione Jean-Claude Juncker, e dal presidente del Consiglio Donald Tusk. Il giorno precedente, i tre presidenti delle istituzioni europee parteciperanno a una tavola rotonda sullo stato dell’Unione europea, la cui apertura sarà affidata al presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi.Il premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana è conferito ogni anno per il lavoro svolto in favore dell’integrazione e dell’unione in Europa. Il premio prende il nome da Carlo Magno, il re dei Franchi, considerato dai suoi contemporanei il “Padre dell’Europa”. Nel 2015, il vincitore è stato il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz.L’annuncio del vincitore per il 2016 è stato fatto il 23 dicembre scorso ad Aquisgrana, in Germania, dal comitato esecutivo del premio. Citando il suo discorso al Parlamento europeo del 2014, la giuria ha lodato il messaggio di “pace e comprensione” lanciato dal Papa, così come “la compassione, la tolleranza, la solidarietà e l’integrità che hanno caratterizzato tutto il suo pontificato”. “In questi tempi, in cui molti cittadini europei cercano un orientamento, il Santo Padre invia un messaggio di amore e incoraggiamento”, si legge in una nota della giuria.
La cerimonia prevede due momenti. Il primo si svolge presso i Musei Capitolini, Sala degli Orazi e Curiazi, Roma alle ore 18:30
· tavola rotonda su “Lo stato dell’Unione Europea” organizzata dalla Fondazione Carlo Magno e dall’Istituto universitario europeo di Firenze, in collaborazione con il Parlamento europeo
· Discorso di apertura del Primo ministro Matteo Renzi
· Intervengono: il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, e il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk
Modera Joseph Weiler, direttore dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze.
Il secondo Venerdì 6 maggio
Città del Vaticano ore 10:30, Città del Vaticano
· Udienza privata dei tre presidenti delle istituzioni europee con Papa Francesco
ore 12:00, Sala Regia, Città del Vaticano
· Cerimonia di premiazione del premio Carlo Magno
· Discorso di benvenuto di Marcel Philipp, sindaco di Aquisgrana
· Lettura della decisione del premio Carlo Magno da parte di Jürgen Linden, Fondazione Carlo Magno
· Consegna del premio a Papa Francesco da parte di Marcel Philipp, sindaco di Aquisgrana, e di Jürgen Linden, della fondazione Carlo Magno
Oratori: Presidente Schulz, Presidente Juncker e Presidente Tusk
· Discorso di Papa Francesco
ore 14:00, Hotel Residenza Paolo VI, terrazzo, Roma
· Conferenza stampa con la partecipazione dei presidenti Martin Schulz e Jean-Claude Juncker, Jürgen Linden (Fondazione Carlo Magno) e Marcel Philipp, sindaco di Aquisgrana.
Terrazza del Hotel residenza Paolo VI, Piazza San Pietro

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Key debate on Paris attacks and anti-terror measures with Jean-Claude Juncker

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 novembre 2015

BruxellesBruxelles At 8.30: Key debate on Paris attacks and anti-terror measures with Jean-Claude Juncker
MEPs will discuss the 13 November terrorist attacks in Paris, the subsequent responses and give their feedback on the 20 November Justice and Home Affairs Council meeting in a key debate with Commission President Jean-Claude Juncker and Nicolas Schmit, representing the Council Presidency, from 8.30 to 12.00.
These include the Passenger Name Record data (EU PNR) proposal (currently being negotiated in three-way “trialogue” talks between Parliament, Council and Commission), strengthening controls at Schengen’s external borders – including systematic controls of EU nationals at those borders – preventing access to firearms, stepping up information-sharing among EU member states and between them and Europol, tackling terrorist financing, and enhancing the criminal justice response to radicalisation leading to terrorism and violent extremism.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Parlamento europeo sugli organismi geneticamente modificati

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 gennaio 2015

Jean-Claude JunckerBruxelles L’Aula ha approvato martedì la nuova legislazione per permettere agli Stati membri di limitare o vietare la coltivazione di colture contenenti organismi geneticamente modificati (OGM) sul loro territorio, anche se consentito a livello europeo. La legislazione, informalmente concordata dal Parlamento e dal Consiglio nel mese di dicembre, era stata originariamente presentata nel 2010, ma era rimasta in sospeso per quattro anni a causa di un disaccordo tra Stati membri a favore e contrari.
“Questo accordo garantirà una maggiore flessibilità per gli Stati membri che desiderano limitare la coltivazione di OGM sul loro territorio. Servirà, inoltre, da indicatore per un dibattito che è tutt’altro che terminato tra posizioni pro e anti-OGM”, ha dichiarato la relatrice Frédérique Ries (ALDE, BE).”Per quanto riguarda i passi successivi, ripongo la mia fiducia nell’impegno formale del Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker per rafforzare il processo democratico sugli OGM in Europa e garantire che la ricerca sia realmente indipendente”, ha aggiunto. L’accordo negoziato con i ministri europei è stato approvato con 480 voti favorevoli, 159 voti contrari e 58 astensioni.
Le nuove norme dovrebbero consentire agli Stati membri di vietare o limitare la coltivazione di OGM per ragioni di politica ambientale, diverse da quelle espresse nella valutazione dei rischi legati alla salute e all’ambiente effettuata dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA).Gli Stati membri potranno inoltre vietare le colture OGM per altri motivi, quali gli obiettivi di pianificazione urbana e rurale, l’impatto socio-economico, per evitare la presenza involontaria di OGM in altri prodotti, e gli obiettivi della politica agricola. I divieti potrebbero inoltre includere anche i gruppi di OGM designati in base alla varietà o alla caratteristica.Prima che uno Stato membro possa adottare tali misure, la normativa prevede una procedura che permette all’azienda che coltiva l’OGM oggetto del processo di autorizzazione di esprimere il suo accordo alle restrizioni prevista all’immissione in commercio. Tuttavia, nel caso la società non sia d’accordo, lo Stato membro può imporre il divieto in maniera unilaterale.Il mais MON810 è attualmente l’unica coltura GM autorizzata e coltivata nell’UE. La patata “Amflora” GM è stata vietata dal Tribunale dell’Unione europea nel 2013, dopo un iniziale via libera della Commissione europea. L’accordo siglato prevede che gli Stati membri dovrebbero inoltre garantire che le colture OGM non contaminino altri prodotti e una particolare attenzione deve essere rivolta alla prevenzione della contaminazione transfrontaliera con i paesi vicini.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »