Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Posts Tagged ‘josh smith’

Basket americano sbarca in Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 29 maggio 2011

Milano, Piazza del Cannone il 4-5 giugno, Roma, Stadio Flaminio 25-26 giugno Sarà presente a Milano il giocatore NBA degli Atlanta Hawks Josh Smith.
Milano e Roma ospiteranno l’NBA 5 United tour 2011, questa è la notizia che la lega di basket più famosa al Mondo, l’NBA, ha annunciato oggi. La 5° edizione del NBA 5 United tour partirà da Milano, in Piazza del Cannone, sabato 4 e domenica 5 giugno e approderà a Roma, allo Stadio Flaminio, il 25-26 giugno. Tutti gli appassionati di basket potranno sfidarsi in un torneo 5 vs 5 o cimentarsi nelle varie attività che questo imperdibile evento propone. “Siamo molto contenti del ritorno dell’NBA 5 United a Milano e Roma” ha commentato la Country Manager NBA Italia Katia Bassi, sottolineando “Questo è un evento molto importante capace di portare della sana competizione sportiva e del puro divertimento per gli appassionati di tutte l’età, ma soprattutto vuole evidenziare come NBA e i suoi partner lavorino per far crescere sempre più il basket in Italia”.NBA 5 United è aperto a maschi e femmine dai 14 anni in su. Le registrazioni sono riservate a “team” composti da un minimo di 5 a un massimo di 7 atleti, ai quali saranno garantite 3 partite. Le squadre possono iscriversi a Milano presso l’adidas Performance Store in Corso Buenos Aires 88

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Personali di Elad Lassry e Josh Smith

Posted by fidest press agency su martedì, 18 maggio 2010

Milano 19 maggio 2010, ore 19.00 inaugurazione (Dal 20 maggio al 26 giugno 2010) Galleria Massimo De Carlo – Via Ventura, 5 inaugura due personali di Elad Lassry e Josh Smith. I due giovani artisti, nati rispettivamente nel 1977 a Tel Aviv e nel 1976 nel Tennessee (USA), arrivano per la prima volta in Italia. Elad Lassry espone un nuovo gruppo di lavori fotografici e il film Untitled (Passacaglia), mentre Josh Smith presenta una nuova serie di tele e collage.   Elad Lassry vede la fotografia come strumento asservito alle volontà dell’artista, eliminando in un sol colpo la dialettica fra mezzo e messaggio e riflettendo in questo modo sulla natura e sul significato, oggi, dell’immagine.  Partendo dai “name paintings”, in cui il nome Josh Smith, molto comune in America, diventa il soggetto ripetuto nei suoi quadri, ai “collages” dove poster, ritagli di giornali, mappe e fotografie si confondono con interventi pittorici, passando per i “palette paintings”, le sue tavolozze di colore, e gli “announcement”, poster realizzati direttamente dall’artista per le sue mostre, quello che caratterizza l’opera di Josh Smith è la serialità, la sovrabbondanza di un flusso di coscienza creativa che non si pone limiti, che coinvolge e ingloba tutto ciò che trova sul suo cammino. Ed è proprio questa libertà d’espressione che contraddistingue il suo lavoro. Se il pittore “pensa attraverso la pittura”, come sosteneva Paul Cezanne, è chiaro che ci si ritroverà davanti ad una moltitudine di lavori, un’iperproduzione che si oppone alla tendenza generale di considerare la qualità di un’opera direttamente proporzionale alla sua rarità. Josh Smith offre invece una nuova, possibile risposta a vecchie problematiche, un’alternativa che focalizza l’attenzione sul processo creativo di un’opera all’interno di una produzione artistica, piuttosto che il suo “essere unico”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Due personali: Elad Lassry e Josh Smith

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 maggio 2010

Milano 19 maggio Via Ventura, 5 Galleria Massimo De Carlo inaugura due personali di Elad Lassry e Josh Smith. I due giovani artisti, nati rispettivamente nel 1977 a Tel Aviv e nel 1976 nel Tennessee (USA), arrivano per la prima volta in Italia. Elad Lassry espone oltre dieci lavori fotografici e il video Untitled (Passacaglia), mentre Josh Smith presenta una nuova serie di tele e collage.   Elad Lassry vede la fotografia come strumento asservito alle volontà dell’artista, eliminando in un sol colpo la dialettica fra mezzo e messaggio. Nei suoi lavori riproduce in maniera dettagliata, quasi maniacale, animali, oggetti, ambienti e persone in lavori di piccole dimensioni, di cui esalta la brillantezza dei toni, le luci e le ombre, in un perfetto equilibrio tecnico, formale e compositivo.  Nel film Untitled (Passacaglia), presentato lo scorso febbraio alla Kunsthalle di Zurigo in occasione della sua prima personale europea, l’artista riprende il New York City Ballet durante l’esecuzione di una coreografia sulla Passacaglia, una forma musicale di origine spagnola. Come nei lavori fotografici, anche qui nulla è lasciato al caso: i vestiti e i passi dei ballerini, l’opera Tall Portuguese Woman del 1916 di Robert Delaunay, che fa da sfondo, il posizionamento e i movimenti della macchina da presa, l’assenza dell’audio focalizzano l’attenzione non tanto sui singoli elementi ma sulla natura della percezione visiva e sul rapporto che si instaura fra “il soggetto che vede” e “l’oggetto che è visto”.(personali)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »