Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘la cena’

La Cena Di e con Giovanni Greco

Posted by fidest press agency su martedì, 22 gennaio 2019

Roma Dal 24 al 27 gennaio 2019 Dal giovedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00 SPAZIO 18 B Via Rosa Raimondi Garibaldi 18B (zona Garbatella) in occasione dell’ottantesimo anniversario della morte di Osip Mandel’štam Giovanni Greco porta in scena La Cena, spettacolo di cui è anche autore, diretto da Massimo Roberto Beato.Una cena che si svolge in solitudine ogni sera. Tanti ospiti invisibili. La padrona di casa è Nadežda Mandel’štam, moglie del più grande poeta russo del secolo scorso, Osip Mandel’štam, morto in un gulag a seguito delle persecuzioni staliniane. Su di lui e sulla sua meravigliosa poesia sarebbe sceso l’oblio, se la moglie non avesse nel tempo imparato a memoria migliaia di quei versi, ripetendoli per mesi e per anni, mentre sfuggiva agli artigli di Stalin, il quale aveva messo all’indice quei versi che lo facevano bersaglio polemico. Nadežda è un libro vivente che scappa per l’Unione Sovietica dopo la morte del marito avvenuta nel 1938 e che ne salva la memoria fino alla morte di Stalin, avvenuta nel 1953. Rincorsa dai molti fantasmi della sua vita (poeti, scrittori, amanti del marito, politici) oltre che dai sicari del dittatore, si ritrova ogni sera e fino all’alba a rivivere quel ‘banchetto in tempo di peste’ che celebravano con il marito, Osja, quando era ancora in vita. Ma la cena di questa sera non sarà come le altre, la veglia di questa sera avrà un esito inatteso, l’insonnia e la resistenza decennale della donna troverà un senso che neppure lei poteva sospettare.
ntero € 15,00 | Ridotto € 12,00 | Giovedì promo € 10,00 tessera associativa semestrale € 3,00 Abbonamento unico libero nominale a 5 spettacoli € 45,00

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La cena al teatro Duse

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 marzo 2011

Bologna da venerdì 25 a domenica 27 marzo, feriali ore 21, domeniche ore 16 e 21, Teatro Duse – Via Cartoleria, 42  Prezzi:  Platea   €  15,00 1° Galleria    € 10,00 2° Galleria   €  7,00 Al Teatro Duse, la Compagnia Teatroaperto/Teatro Dehon – Teatro Stabile dell’Emilia-Romagna presenta lo spettacolo più esilarante e divertente della stagione. ALESSANDRO FORNARI in “La cena” di Renato Foresti, liberamente tratto da “La cena dei cretini” di Francis Veber. Regia di Guido Ferrarini, scene di Fabio Sottili, costumi di Renata Fiorentini, luci di Tonino Sbarro, fotografo di scena Gino Rosa, organizzazione di Tiziano Tommesani. Con: Alessandro fornari, Marco Manfredi, Aldo Sassi, Federica Tabori, Marcella De Marinis, Andrea Zacheo, Lorenzo Spiri. La commedia narra di un gruppo di amici che organizza una cena dove ognuno deve portare il più cretino che trova. Il loro imperativo è superare la monotonia e il tedio quotidiano. Per qualche ora di puro divertimento farebbero qualsiasi cosa. E in parte già la fanno. Si sono inventati un rituale tutto loro: la cena dei cretini. Pierre Brochant e i suoi fidati amici hanno escogitato un principio molto semplice, in grado di assicurargli, almeno una volta alla settimana, grasse risate liberatorie. Si tratta sostanzialmente di questo: invitare a cena un perfetto cretino, una di quelle persone idiote da beffeggiare per la strada. E c’è pure un premio in palio: lo vince chi riesce a portare l’idiota totale. Il mercoledì diventa così un appuntamento irrinunciabile. E questa volta Pierre è fuori di sé dalla gioia. Ha stanato una persona che potrebbe assicuragli il premio. Il cretino in questione si chiama Francois Pignon ed è un oscuro contabile del Ministero delle Finanze. Uno il cui unico svago è la costruzione di oggetti di ogni sorta composti esclusivamente da fiammiferi. Il campione mondiale dell’idiozia! Ma Pierre non può sapere cos’altro nasconde il cretino della serata: non può neanche immaginare che Pignon ha l’inquietante potere di attirare su di sé e su chi lo circonda le peggiori sventure… La storia in sé stessa è semplice e si rifa a un tipo di intrattenimento cui erano soliti, e probabilmente lo sono ancora, i ricchi annoiati che per sentirsi sempre superiori organizzavano delle feste o delle cene, come in questo caso, in cui ogni membro del gruppo doveva portare un qualche emarginato o soggetto particolare. In questo caso l’oggetto della cena è il “cretino”, o colui che sia diverso dalla gente cosiddetta comune, sia negli atteggiamenti che nel vivere sociale http://www.teatroduse.it (Alessandro Fornari, Marco Manfredi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »