Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘laboratorio teatrale’

Marinella e la signorina Patrizia

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 aprile 2011

Roma Sabato 16 (ore 21) e domenica 17 aprile (ore 17) al Teatro Biblioteca Quarticciolo debutta “Marinella e la signorina Patrizia”, da Lotta di Classe di Ascanio Celestini per la regia di Veronica Cruciani. Lo spettacolo è una lettura scenica a conclusione del laboratorio teatrale “Le città invisibili”, che la stessa Cruciani ha realizzato al Teatro Biblioteca Quarticciolo a partire dal libro Lotta di Classe di Ascanio Celestini. L’obiettivo è dare voce agli abitanti della città di Roma di cui non conosciamo l’esistenza, per scoprire luoghi e storie di vita spesso dimenticate. Per parlare di questi luoghi invisibili con lo scopo di rendere visibile alla collettività differenze, emarginazione, conflitti. Un’indagine e una riflessione sul territorio che, attraverso lo strumento dei laboratori teatrali, Veronica Cruciani continua a condurre ormai da tre anni presso il Teatro Quarticciolo con un’idea solida di progettualità, che negli anni precedenti ha raccontato e immortalato le vite, i ricordi, le storie e l’umanità complessa e contraddittoria del nostro Paese: dalle origini agli anni ‘70 (con “Nozze di Borgata” del 2009) fino alla contemporaneità (con “Città di parole” del 2010). Quest’anno sulla scena saranno i personaggi scritti e narrati dal grande affabulatore e teatrante italiano, Ascanio Celestini, a raccontare Roma e le sue periferie.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Franco Scaldati in “Rosolino 25 figli”

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 novembre 2009

rosolino (28)Villafrati Fino al 7 novembre 2009 Teatro del Baglio di Villafrati corso Sammarco. Torna in scena lo spettacolo “Rosolino 25 figli”, scritto, diretto e interpretato da Franco Scaldati e dagli attori della sua compagnia. Questa volta, per≥, lo spettacolo rientra nel progetto “Primo Teatro 2009” e coinvolge anche sei ragazzi che per tutta l’estate hanno seguito il laboratorio teatrale diretto da Franco Scaldati al centro sociale San Saverio all’Albergheria.  Protagonista è un contastorie squattrinato e ubriacone, Per’ i Cjocca, che giornalmente raduna la gente in strada per raccontare la famosa storia di Rosolino e dei suoi venticinque figli. L’ebbrezza del vino si mescola alla vita surreale di Rosolino, restituendo uno spaccato della Palermo del dopoguerra, immerso in un clima da favola. Rosolino, un venditore di numeri del lotto – con figli, moglie e quattro vecchi a carico – scomparirα nel nulla senza lasciare traccia di sè nella storia e nei suoi cari. “Una sorta di scorcio fantastico di una realtα antica e un po’ malinconica – dice Franco Scaldati – Tutto l’impianto e anche la natura dei personaggi si rifα alla Commedia dell’Arte”.  Gli attori:  Massimiliano Carollo, Domenico Di Stefano, Dario Enea, Sebastiana Eriu, Ada Giallongo, Melino Imparato, Giuseppe La Licata, Valeria Lo Bue, Salvatore Pizzillo, Rosario Sammarco.  Suonatori e cantanti di strada: Carmelo Farina ed Egle Mazzamuto. (rosolino)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bergamo città luogo d’incontro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 giugno 2009

percorsiBergamo 5 Giugno 2009 ore 17.00 Sala conferenze del Teatro Donizetti e Auditorium di piazza della Libertà ore 21.00 Presentazione del Quaderno dello Spettacolo a cura di Maria Grazia Panigada durante l’incontro si ascolteranno i racconti di alcuni dei protagonisti, intervallati dalle immagini realizzate dal 2006 al 2009. Anteprima del video del Carnevale 2009,  a cui hanno partecipato diversi gruppi di Altri Percorsi Forse domani mi sposo Gruppo Teatrale No-made regia di Albino Bignamini I giovani attori di No-made sono i corsisti che nel 2006 hanno iniziato a frequentare il laboratorio teatrale realizzato dal Teatro Donizetti presso il centro EDA di Redona, con la conduzione di Albino Bignamini (Pandemonium Teatro). In questi anni hanno realizzato diversi spettacoli: Appunti di viaggio (Teatro Donizetti, 2006), Il filo. Là dove finisce il mare c’è come una montagna (Chiostro minore della Chiesa di San Francesco, 2007), Non c’è Andriy? (Auditorium di piazza della Libertà, 2008). Inoltre hanno partecipato al Carnevale 2008. Bergamo Piazza delle meraviglie, regia di Antonio Catalano, e al Carnevale 2009 (Le mosche volanti, teatro di strada con oggetti scenici di Marcello Chiarenza). Nel 2009 hanno preso parte al Corteo dei Gentili (Trezzo d’Adda per la regia di Antonio Catalano).  Si ringrazia l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Bergamo che durante quest’anno ha ospitato la compagnia nel proprio spazio prove presso il Polaresco. (immagine percorsi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il serpente bianco in scena

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 Maggio 2009

Copertina Cenerentola OK28 maggio 2009, ore 21.30al Teatro Politeama di Prato Il Serpente bianco, laboratorio teatrale interculturale, presentato dall’Istituto Datini in collaborazione con la scuola cinese dell’Associazione di Amicizia dei Cinesi di Prato e con il contributo finanziario e organizzativo dell’Amministrazione provinciale di Prato.  Lo spettacolo è tratto dal libro omonimo di Yang Xiaping (edito da Idest nel 2008); la regia è curata da Silvia Mercantelli.  La storia si ambienta in un lontano passato, nel quale intrecciano i loro destini dèi ed eroi cinesi, fate, animali magici e comuni mortali, e dove si compie la metamorfosi di un serpente in una bellissima donna che farà innamorare di sé il giovane Xu Xian. L’idea del laboratorio teatrale interculturale nasce dalla volontà di integrare, di creare un ponte con i tanti ragazzi cinesi che studiano all’Istituto Datini.  Il Serpente bianco è stato realizzato grazie a una serie di collaborazioni. L’associazione di Amicizia dei Cinesi di Prato (che interpreta i balletti grazie alla propria scuola di danza e realizza i costumi dei ballerini), quella Buddista della Comunità Cinese di Prato (tamburo da corteo con suonatore e bandiere cinesi da corteo), l’Istituto d’Arte di Montemurlo (costumi di scena), la Idest Editrice (immagini per la scenografia), il laboratorio teatrale Versus (studenti del corso di recitazione), la Scuola Cinese di Firenze (costumi tradizionali cinesi), Gori Tessuti di Calenzano (attrezzi di scena e stoffe), Istituto di Wushu di Firenze (dragone cinese e uno studente di arti marziali). Collaborano anche Beauty World Group Educational (trucchi e acconciature), lo stesso Politeama, che mette a disposizione il teatro per le prove e per lo spettacolo, e il Metastasio con attrezzature tecniche. La rappresentazione teatrale del Serpente bianco è l’ultima tappa di un percorso di integrazione e diffusione della cultura cinese seguito dalla Provincia a partire dalla pubblicazione nel 2008, distribuita nelle scuole e presentata a Prato insieme al Console cinese Gu Honglin e a Wenzhou presso la Scuola Huaqiao gemellata con l’Istituto Datini di Prato, alla presenza delle autorità locali. (foto serpente bianco)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

TeatroLoSpazio.it Andata/Ritorno/Andata

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 aprile 2009

andata-ritornoRoma dal 5 al 17 maggio  Via Locri 42/44, (traversa di via Sannio  Teatro Scientifico – Teatro/Laboratorio presentano  Andata/Ritorno/Andata  progetto di Jana Balkan scrittura drammaturgica di Marco Ongaro  in scena Isabella Caserta  Marco Ongaro  regia di Walter Manfrè  musiche e canzoni di Marco Ongaro arrangiamento musicale di Enrico Terragnoli sequenze video di Luca Caserta foto di scena di Andrea Darra scene e costumi Laboratorio Teatrale Repliche tutti i giorni ore 21.00, domenica ore 17.30, lunedì riposo.  Il viaggio della speranza, l’inseguimento di un sogno, il desiderio di cambiare la propria vita. E’ il motivo che spinge milioni di persone ogni giorno a lasciare il proprio paese di origine alla ricerca di una vita migliore. Con un testo di raffinata poesia, al di là dei luoghi comuni, questo e molto altro viene raccontato dal 5 maggio al TeatroLoSpazio.it con  “Andata/Ritorno/Andata”, progetto di Jana Balkan, scrittura drammaturgica di Marco Ongaro, regia Walter Manfrè. Intensa protagonista è Isabella Caserta in scena con Marco Ongaro che canta dal vivo. Musiche e canzoni sono di Marco Ongaro, arrangiamento musicale di Enrico Terragnoli, sequenze video di Luca Caserta, foto di scena di Andrea Darra, scene e costumi Laboratorio Teatrale, produzione Teatro Scientifico – Teatro/Laboratorio.   La storia si sviluppa con una successione di quadri, che servono a giustificare la decisione del lungo viaggio fatto da Olga da uno sconosciuto villaggio della Moldavia per arrivare nel nuovo Eldorado dell’Italia. Sistemarsi e tornare, costruire una casa nel proprio villaggio, far studiare i figli, assicurare loro un futuro migliore… E tutto questo con il desiderio del ritorno, che si fa sempre più forte accanto alla nostalgia, quasi a cancellare il tempo, a cancellare le esperienze fatte fuori della propria comunità o a sentirle come non totali. Umorismo e amarezza s’inseguono in una regia che accompagna e sottolinea la forza e la poesia del testo. In scena, Isabella Caserta racconta e interpreta in un crescendo talora drammatico, talora spensierato, storie di disperazione di una vita precaria, della mancanza d’identità, dei dubbi sull’esistenza. Le canzoni di Marco Ongaro, che canta dal vivo, accompagnano e scandiscono i passaggi della narrazione. (foto andata ritorno)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »