Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Posts Tagged ‘laurea’

Aperte le iscrizioni alla laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche dell’Università di Parma

Posted by fidest press agency su sabato, 12 settembre 2020

Parma. Sono aperte fino a venerdì 2 ottobre alle ore 12 le iscrizioni al test di ammissione al corso di laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche dell’Università di Parma. Il bando di ammissione con tutte le informazioni su posti, modalità di accesso e formazione delle graduatorie è pubblicato sul sito web di Ateneo. 30 i posti disponibili. Per iscriversi al test occorre presentare domanda esclusivamente online attraverso il sito web di Ateneo, cliccando dalla home page http://www.unipr.it sul banner “Iscrizioni on line”. La prova di ammissione è in programma per venerdì 30 ottobre. La prova avrà inizio alle 11. L’aula è ancora da definire: sarà resa nota con un avviso pubblicato sulla pagina web dedicata del Dipartimento di Medicina e Chirurgia.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corsi di laurea magistrale: Chiusura delle iscrizioni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 agosto 2020

Parma. Si sono chiuse le iscrizioni ai test per i corsi di laurea magistrale a ciclo unico dell’Università di Parma in Medicina e Chirurgia, Medicina Veterinaria e Odontoiatria e Protesi Dentaria. Le domande presentate per i test di Medicina e Chirurgia e di Odontoiatria e Protesi Dentaria sono 645, per Medicina Veterinaria sono 167. A differenza degli anni scorsi per questo anno accademico, in base alle disposizioni ministeriali relative all’emergenza sanitaria, gli iscritti ai test nazionali devono obbligatoriamente sostenere la prova nella sede più vicina alla loro residenza: il dato si riferisce quindi esclusivamente ai futuri studenti residenti nelle province di Parma e Piacenza. Le future matricole “fuori sede” sosterranno la prova nella sede universitaria a loro più vicina, anche se hanno indicato l’Università di Parma come loro prima scelta.Le prove per Medicina e Chirurgia e per Odontoiatria e Protesi Dentaria si terranno il 3 settembre, mentre per Medicina Veterinaria la data fissata è il 1° settembre.Per Medicina e Chirurgia sono disponibili 260 posti (di cui 20 riservati a extracomunitari), per Odontoiatria e Protesi Dentaria i posti sono 30 (di cui 2 riservati a extracomunitari e 2 a studenti cinesi aderenti al progetto “Marco Polo”) e per Medicina Veterinaria i posti disponibili sono 60 (di cui 3 riservati a extracomunitari, dei quali 1 per studenti cinesi aderenti al progetto “Marco Polo”).Tutte le informazioni relative ai corsi a numero programmato sono costantemente aggiornate sul sito dell’Università di Parma, alla pagina dei “Test di ammissione”. Le future matricole e le loro famiglie e gli studenti già iscritti all’Ateneo possono inoltre rivolgersi al Welcome Point Matricole, il punto di informazione, comunicazione e accoglienza dell’Università di Parma, realizzato in collaborazione con il Comune di Parma e ER.GO, l’Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori, aperto fino al 31 ottobre (chiuso solo nella settimana di Ferragosto) nel Sottopasso del Ponte Romano (orari di apertura: da lunedì a venerdì 10-19, sabato 10-13).

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo corso di laurea triennale “Ambiente e Gestione sostenibile delle Risorse Naturali”

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 agosto 2020

Camerino L’Università di Camerino tramite la struttura dell’erbario (Herbarium Universitatis Camerinensis) sito presso lo storico polo di Botanica, ha concluso gli studi relativi ad un progetto nazionale sulla mappatura delle specie endemiche italiane, finalizzato ad accrescere le conoscenze sulla distribuzione della flora vascolare endemica dell’Appennino, uno dei distretti più importanti per la diversità vegetale europea. Sono specie endemiche quelle entità distribuite solo su piccoli o piccolissimi territori e che pertanto acquistano un eccezionale valore ed interesse ai fini della tutela della biodiversità in quanto elementi esclusivi e vulnerabili della flora di un territorio. Il progetto, avviato nel 2017 dal Gruppo per la Floristica, Sistematica ed Evoluzione della Società Botanica Italiana, coinvolge esperti di tassonomia e fitogeografia di 20 Università italiane ed altri enti di ricerca. La realizzazione del progetto ha consentito la mappatura della distribuzione appenninica di oltre 200 entità floristiche endemiche, molte delle quali rare o minacciate di estinzione a scala locale o globale. Il data-base così realizzato oltre a consentire la conoscenza distributiva di questo importante patrimonio della biodiversità italiana, consentirà l’avvio di studi sulla caratterizzazione biogeografica e la storia naturale della penisola italiana. Studi di fondamentale importanza scientifica e culturale che vedranno la luce grazie alla collaborazione delle 20 Università coinvolte tra il 2020 ed il 2021.I dati forniti dall’Erbario di Camerino (oltre 1.700 record) rappresentano numericamente quasi il 20% di quelli nazionali basati su campioni d’erbario, costituendo quindi un fondamentale contributo al progetto nazionale e testimoniando l’importanza storica e scientifica della struttura di ricerca le cui origini possono essere fatte risalire alla fine del XIX secolo. L’Erbario dell’Università di Camerino rappresenta uno dei cuori pulsanti del nuovo corso di laurea triennale “Ambiente e Gestione sostenibile delle Risorse Naturali” che l’Università di Camerino attiverà dal prossimo anno accademico nell’ambito della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Perugia. Nuovo corso di laurea in digital humanities

Posted by fidest press agency su martedì, 14 luglio 2020

Perugia. “Certo, imparare ad usare la tecnologia e conoscerne potenzialità e portata conviene, in primo luogo per non esserne fagocitati ed evitare il disadattamento sociale”. Ha esordito così l’iperconnesso e sempre avanguardista Gianluca Nicoletti alla domanda del prof. Antonio Allegra – docente di Filosofia presso la Stranieri e studioso del transumano- sull’opportunità o meno di “essere tecnodigitali”.“La ricetta è antica – ha proseguito l’autore di Golem -: la tecnologia nasce e si sviluppa costantemente per aiutarci, ma al tempo stesso ci cambia. Più il nostro uso di essa sarà consapevole, ovvero basato sulla conoscenza degli strumenti, maggiore potrà essere la capacità critica nei riguardi di ciò che la nuova technè, oggi il digitale, produce per noi ed intorno a noi”.Nicoletti ha tenuto a sottolineare la difficoltà di adottare tale approccio, in ragione dell’accelerazione che lo sviluppo tecnologico-digitale ha avuto negli ultimi 40 anni; un processo che ha generato per la prima volta nella storia dell’uomo la compresenza sul pianeta di analfabeti digitali (nati ben prima dell’avvento del computer), protopraticanti, utenti digitali loro malgrado – sempre in affanno – , insieme a professionisti di settore, tecnocrati, nativi e naturalizzati digitali.“Io a 65 anni vivo immerso nella tecnologia – ha esemplificato a riguardo il giornalista perugino – ma posso ricordare che mia zia che aveva pudore a spogliarsi davanti al televisore spento, temendo che la spiasse, mentre mio figlio prova il piacere della scoperta “dell’antico“ nell’adoperare oggi prodotti già annoverabili nell’ambito dell’archeologia digitale, come i primi modem o dispositivi di gioco orami desueti. Quindi l’eterogeneità è grande sotto il cielo“.Ma come regolarci con la postverità dei social, a cui tutti siamo esposti – domanda allora Antonio Allegra-? “Per dare senso pieno alla nostra esperienza umana è a mio avviso fondamentale viverla con il massimo della consapevolezza e della profondità – ha risposto Nicoletti -. Ciò detto andrebbe dato costante stimolo a comprendere le dinamiche sociodigitali per ciò che sono al momento: vi trionfa non il desiderio di confronto sui contenuti, ma l’espressione del proprio pregiudizio, basata sempre più sugli effetti di input comunicativi di natura emotiva. Informarsi, analizzare, conoscere è troppo impegnativo, si prediligono oggi certezze già ruminate da altri” .Nicoletti si poi è soffermato sull’opportunità di non vivere una relazione nostalgica con il passato, in questo senso, né di tentare fughe in avanti; sottolineando tuttavia come stare al margine del presente comporti la perdita di tante buone occasioni. Il giornalista ha poi parlato della nostra “ombra digitale“, ovvero di tutti i dati che sopravviveranno alla mostra morte fisica, immessi in rete nel corso della nostra esistenza, e della necessità di normarne la gestione, nonché della forte fatica emotiva e cognitiva cui il nostro cervello è sottoposto da qualche decennio a questa parte, per la necessità di agire su più piani in regime di sincronicità, e dei ‘cambiamenti’ evidenziatisi in esso “nell’agire digitale“: i cervelli dei ragazzini che brillano nei giochi al computer sembrano avere diffusamente sviluppato qualità percettive che i loro genitori hanno scarsamente.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Proseguono gli incontri inaugurali dei nuovi corsi di laurea dell’Ateneo

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Perugia. “Molto netta la posizione dell’architetto Stefano Boeri sul dopo Covid nel sua call conference all’Università per Stranieri di Perugia. Boeri, intervenuto sui temi della sostenibilità architettonica e urbana, sui quali si fonda parte del nuovo corso di laurea triennale dell’Ateneo (“Studi internazionali per la sostenibilità e la sicurezza sociale”), si è infatti espresso in modo molto assertivo in ordine alla ragioni che hanno portato alla pandemia e all’impossibilità, al momento, di tornare ad una vivibilità urbana e sociale sostenibile senza cambiare rotta.Tra le proposte che l’urbanista ha poi espresso su sollecitazione dell’intervistatrice Chiara Bscarini in ordine ad una rifondata idea di città vi è quella di una nuova concezione e fruizione degli edifici scolastici, molto numerosi sul territorio nazionale, i quali potrebbero secondo l’architetto divenire luoghi di fruizione di servizi, epicentri di cultura e di formazione a tutto tondo, assorbendo in questo modo funzioni perdutesi altrove.
Sollecitato dalle domande degli studenti, Stefano Boeri si è soffermato infine sul problema della mobilità urbana ed extraurbana, affermando che senza la dismissione dei combustibili di origine fossile le polveri sottili aumenterano, e con esse i possibili, aggravati effetti di malattie polmonari virali, sottolineando inoltre che l’Italia non sarà mai un paese ‘compiuto’ dal punto di vista della mobilità sino a quando non avrà una rete ferroviaria completa ed efficiente. Ultimo dato, quello relativo ai trasporti pubblici intraurbani, da tempo scomparsi sotto l’incalzare delle politiche dettate delle company automobilistiche, e oggi indispenabili per evitare il soffocamento globale da CO2.”

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Perugia: Nuovo corso di laurea triennale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 luglio 2020

E’ stato presentato all’Università per Stranieri di Perugia il nuovo corso di laurea triennale dell’Ateneo in Studi internazionali per la sostenibilità e la sicurezza sociale. Alla conferenza stampa di annuncio erano presenti, insieme alla rettrice Giuliana Grego Bolli, il prof. Valerio De Cesaris, futuro presidente del corso, ed il prof. Mario Giro, ex viceministro degli Esteri e docente di Relazioni internazionali e Geopolitica presso l’ateneo. <> ha detto il prof. Valerio De Cesaris nel tratteggiarne le caratteristiche, <<Poiché – ha continuato – la sostenibilità economica, e quindi il legame con l’economia umbra ed il suo genius loci, ne costituiscono il primo fattore di collegamento sistemico, con il fine di concorrere alle sue istanze di crescita>>.Il piano di studi del SISS declina inoltre la sostenibilità in chiave sociale, avendo a diretto riferimento l’agenda 2030 delle Nazioni Unite in termini di inclusione, estinzione dei conflitti e dialogo tra le compagini multietniche che compongono oggi le Nazioni.Per primo in Italia il corso ha un approccio volutamente interdisciplinare, con la finalità di garantire una formazione ‘rotonda’ all’operatività sostenibile, in senso economico, ambientale e sociale, su scala territoriale come in ambito transazionale. Ne costituisce diretta conseguenza il suo piano di studi, comprendente un intero anno di docenza in lingua inglese e ben due esperienze di stage sia in imprese private che nell’ambito di organizzazioni internazionali direttamente impegnate nel settore di riferimento (Croce Rossa Italiana, Comunità di Sant’Egidio, FAO, ecc.).<>.Ad inaugurare questo nuovo corso di studi saranno tre incontri online, il primo con l’economista Carlo Cottarelli (1 luglio), il secondo con l’ex Presidente del Consiglio Enrico Letta (3 luglio), ed il terzo con L’architetto Tito Boeri (6 luglio).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corsi di laurea in infermieristica: solo Prof infermieri

Posted by fidest press agency su martedì, 2 giugno 2020

A stabilirlo è il decreto del ministro dell’Università 29 maggio 2020 n. 137 che interviene su sollecitazione della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI), a risolvere il problema di docenti non infermieri nei corsi di laurea per gli infermieri.Le premesse del decreto sottolineano e confermano la necessità per i prossimi due anni accademici di facilitare l’accreditamento e aumentare quindi il numero dei corsi universitari snellendone le previsioni quantitative di docenti per ogni corso per poter formare un maggior numero di infermieri da dedicare all’emergenza COVID, ma indicano anche la decisione di “soprassedere” all’inserimento di “due medici ospedalieri da indicare come personale medico di riferimento coinvolto per ogni corso di laurea in infermieristica”.Ma non solo. Il decreto, ancora una volta grazie alla nota FNOPI del 25 maggio scorso indirizzata al ministro dell’Università, esplicitamente citata nelle premesse, stabilisce anche “l’attivazione di un tavolo congiunto Ministero dell’università e della ricerca – Ministero della salute – FNOPI” per un “confronto istituzionale sulla riprogettazione dei percorsi formativi infermieristici, alla luce delle mutate esigenze del Servizio sanitario nazionale”.“Ringraziamo il ministro dell’Università Gaetano Manfredi e il suo staff – sottolinea Barbara Mangiacavalli, presidente FNOPI – per aver valutato con attenzione, dopo le numerose interlocuzioni politiche con la Federazione, il problema dell’introduzione di ’non infermieri’ nei corsi di laurea in infermieristica. E soprattutto di aver accolto la nostra richiesta sulla necessità dell’attivazione di un tavolo di confronto con la sola professione infermieristica per stabilire non solo i presupposti dell’intervento formativo urgente legato alla pandemia, ma la revisione di tutta la formazione universitaria degli infermieri. È questo – conclude Mangiacavalli – uno degli obiettivi principali della politica della Federazione, che ora apre la strada a un’ulteriore crescita oltre che formativa anche professionale e di carriera per la professione infermieristica”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lavorare dopo la laurea in scienze agrarie alimentari e forestali

Posted by fidest press agency su domenica, 12 aprile 2020

di Antonio Sortino. Nelle pagine di questo libro l’autore ha riversato consigli utili ai laureati in Scienze agrarie, alimentari e forestali che sono alla ricerca di opportunità formative e di occupazione nei contesti dell’agroalimentare di qualità, della Pubblica amministrazione, della ricerca scientifica e dell’insegnamento, senza tralasciare le indicazioni per chi voglia intraprendere la libera professione nei nuovi ambiti dell’economia verde. Oltre all’analisi delle azioni propedeutiche volte alla ricerca di un lavoro – pubblicazione della tesi, stesura del curriculum e tirocini – il libro analizza alcune fonti di informazione, sia fisiche sia virtuali, valutando di volta in volta le opportunità pubbliche e private offerte dal settore della conoscenza (formazione post laurea, ricerca scientifica, docenza). L’ampiezza delle tematiche trattate rende il libro appropriato anche per i laureati provenienti da Scienze ambientali e del territorio, Scienze biologiche o naturali, Biotecnologie e, più in generale, da tutti i corsi di studio denominati green.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

All’Università di Parma si laureano 44 nuovi infermieri

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 marzo 2020

L’Ateneo ha risposto così, anticipando a oggi la seduta di Laurea straordinaria in Infermieristica originariamente prevista per aprile, alla richiesta di personale sanitario, in questo caso infermieri, espressa nei giorni scorsi sia dalla Regione Emilia-Romagna sia dalle Aziende Sanitarie per poter fronteggiare al meglio l’emergenza coronavirus.La seduta, che si è svolta on line con prova pratica e dissertazione della tesi, ha preso il via questa mattina alle 9 ed è poi proseguita per il corso della giornata. I membri delle commissioni hanno ascoltato i candidati e hanno potuto fare domande. Al termine gli studenti sono stati proclamati Dottori con stretta di mano virtuale.Nel complesso 44 i laureandi interessati. Ai 29 che erano previsti se ne sono infatti aggiunti altri 15 nelle ultime ore: studenti che hanno sostenuto esami tra venerdì 13 e lunedì 16 marzo e che quindi, con un ulteriore sforzo, l’Università di Parma ha potuto inserire nella lista delle lauree di oggi per dare un contributo ulteriore alle esigenze del sistema sanitario messo a dura prova dall’emergenza COVID-19. I nuovi infermieri possono essere assunti fin da subito: l’esame di Laurea ha infatti valore di Esame di Stato abilitante alla professione.All’Università di Parma le sedute di Laurea programmate per l’intera sessione primaverile si svolgeranno in modalità a distanza, secondo calendari stabiliti dai singoli Dipartimenti. Per ogni seduta, sul sito del Dipartimento di afferenza è pubblicato il link relativo, così da consentire a chiunque di accedere e assistere assicurando la natura pubblica dell’evento.Terminata l’emergenza sarà organizzata una cerimonia nella quale dare il giusto rilievo a un momento così importante per tutti gli studenti e le studentesse e per le loro famiglie quale è quello della Laurea.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Università: fissate le date dei test dei corsi di laurea a numero programmato nazionale

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 marzo 2020

Il MUR (Ministero dell’Università e della Ricerca) ha reso note le date delle prove di ammissione ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico ad accesso programmato a livello nazionale per l’anno accademico 2020-21.Di seguito le date che riguardano i corsi attivati per l’a.a. 2020-21 all’Università di Parma:
Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria – martedì 1 settembre 2020
Medicina Veterinaria – mercoledì 2 settembre 2020
Architettura Rigenerazione Sostenibilità – giovedì 3 settembre 2020
Professioni sanitarie (Fisioterapia, Infermieristica, Logopedia, Ortottica e assistenza oftalmologica, Ostetricia Tecniche audioprotesiche, Tecniche di laboratorio biomedico, Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia, Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro) – mercoledì 9 settembre 2020
Scienze infermieristiche ed ostetriche (laurea magistrale delle Professioni sanitarie) – venerdì 30 ottobre 2020.
Con successivi decreti saranno definiti dal MUR il numero dei posti disponibili, le modalità e i contenuti delle prove di ammissione; queste informazioni saranno pubblicate sul sito web di Ateneo http://www.unipr.it

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Laurea e imprenditoria

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 dicembre 2019

Roma 16 dicembre 2019 ore 14 Unioncamere Piazza Sallustio, 21. L’indagine su Laurea e imprenditorialità è stata resa possibile dalla collaborazione tra il Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea, il DiSA-Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Università di Bologna e Unioncamere.Il Report che verrà presentato esplora le caratteristiche del fenomeno dell’imprenditorialità studentesca, analizzando le caratteristiche sia dei laureati imprenditori (con riferimento a genere, contesto familiare, percorso formativo, performance universitaria, esperienze maturate nel corso degli studi) sia delle imprese fondate o partecipate da laureati (con riferimento a tipo di impresa, settore economico, collocazione territoriale, carattere di start-up innovativa) ed esaminando anche la sua evoluzione temporale.La base di dati utilizzata nell’analisi, che consente di esaminare il fenomeno da una duplice prospettiva, deriva dall’integrazione dei dati statistici sui laureati di AlmaLaurea con quelli sulle imprese di Unioncamere. L’indagine riguarda circa 3 milioni di laureati presenti nella banca dati di AlmaLaurea che hanno conseguito un titolo tra il 2004 e il 2018. L’integrazione delle due banche dati ha permesso di individuare e caratterizzare i laureati che hanno una carica o una partecipazione in impresa: si tratta di oltre il 10% della popolazione esaminata, di cui oltre la metà risulta aver fondato un’impresa.Dopo i saluti istituzionali da parte di Marcella Gargano (Direttrice Generale del MIUR), Marina Timoteo (Direttore di AlmaLaurea) e Claudio Gagliardi (Vice segretario generale di Unioncamere), nella prima sessione del Convegno sarà presentato il Report sull’Imprenditorialità dei laureati.Nella stessa sessione è prevista la partecipazione di due ospiti stranieri: Jonathan Eckhardt (Professore Associato presso Wisconsin School of Business; Direttore del Weinert Center for Entrepreneurship) e Philippe Mustar (Professore ordinario presso École Nationale Supérieure des Mines di Parigi).La successiva sessione si incentrerà su una tavola rotonda che approfondirà il tema “Formazione universitaria e imprenditorialità” e che prevede la partecipazione di: Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Ministero dello Sviluppo economico, Fondazione CRUI, Ufficio Studi Unioncamere, Comitato Scientifico-Strategico AlmaLaurea.Le conclusioni saranno affidate al Presidente del Comitato Scientifico-Strategico di AlmaLaurea, prof. Gilberto Antonelli.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Decima edizione del Premio di Laurea ACAT

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 dicembre 2019

Roma lunedì 9 dicembre alle ore 9.30 presso l’Aula Magna della Facoltà Valdese di Teologia in Via Pietro Cossa 40, si terrà la decima edizione del Premio di Laurea ACAT Italia 2019. Realizzato con il contributo prezioso dell’Otto per mille della Chiesa Valdese, il premio, che si propone di divulgare l’attenzione e l’interesse nel campo dei diritti umani in ambito universitario, ha avuto una diffusione notevole negli ultimi anni e ha subito una trasformazione, sintomo dei tempi. Destinato inizialmente a tesi di laurea dedicate ai temi della tortura e della pena di morte ha ampliato il proprio campo di interesse alle questioni inerenti immigrazione e diritto d’asilo. Trentuno, quest’anno, le tesi partecipanti al premio, a testimonianza di un accresciuto interesse da parte degli studenti per la tutela e la salvaguardia dei diritti umani.
Alla cerimonia di consegna del Premio, farà seguito un incontro dal titolo “Diritti oltre le sbarre”, un’occasione per parlare ancora una volta di diritti e, in questo caso, di diritti negati o violati in contesti detentivi o in situazioni di privazione della libertà personale: dal carcere, ai centri di detenzione amministrativa per migranti, fino ai trattamenti sanitari obbligatori. Un panorama ampio e complesso all’interno del quale ci faremo guidare dalle voci autorevoli dei relatori invitati per l’occasione: Daniele Garrone, pastore valdese, professore ordinario di Antico
Testamento presso la Facoltà valdese di Teologia di Roma, Mauro Palma, Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, Don Benoni Ambarus, direttore Caritas Diocesana di Roma e Valentina Calderone, presidente dell’associazione A buon diritto.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Laurea ad honorem a Claudio Magris

Posted by fidest press agency su domenica, 13 ottobre 2019

Parma Sarà attivo da lunedì 14 ottobre (ore 9) a venerdì 18 ottobre (ore 12) il form on line di prenotazione dei posti liberi per la cerimonia di conferimento a Claudio Magris della laurea magistrale ad honorem in Giurisprudenza da parte dell’Università di Parma, in programma giovedì 24 ottobre alle 11 nell’Aula Magna dell’Ateneo (via Università, 12).
La cerimonia (cui parteciperanno autorità, docenti, personale tecnico amministrativo e studenti dell’Università) è infatti aperta alla cittadinanza.La cerimonia si aprirà con l’intervento del Rettore Paolo Andrei. Sarà poi il Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali, Giovanni Bonilini, a leggere la motivazione del conferimento, mentre la laudatio per il candidato sarà tenuta da Andrea Errera, docente di Storia del diritto medioevale e moderno. A seguire Claudio Magris terrà il suo intervento.Figura tra le più prestigiose del panorama intellettuale italiano, a lungo docente di Lingua e letteratura tedesca alle Università di Trieste e di Torino, Senatore della Repubblica per una legislatura, relatore di conferenze e lezioni in diverse Università europee e americane, socio di varie Accademie italiane e straniere, collaboratore ed editorialista del “Corriere della Sera” e di numerose altre riviste e giornali europei, autore di una cinquantina di volumi, per i quali ha ricevuto moltissimi premi, Claudio Magris riceverà tocco e pergamena dalle mani del Rettore Paolo Andrei.La laurea ad honorem in Giurisprudenza intende testimoniare come la sua attenta lettura delle dinamiche sociali (nei libri, nei saggi, negli articoli su quotidiani e riviste) abbia saputo mettere in evidenza gli effetti del diritto nell’esistenza collettiva, insistendo sempre molto sul tema delle “culture in movimento” e della cultura come somma e intreccio di culture diverse.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio di laurea “Giorgio Canuto”

Posted by fidest press agency su domenica, 13 ottobre 2019

Parma ospita giovedì 17 ottobre, alle 14.30, nell’Aula K4 del Plesso D’Azeglio, la cerimonia di consegna del Premio di laurea “Giorgio Canuto” per la miglior tesi di laurea in ‘Interlinguistica ed Esperantologia’. Il Premio, dedicato al prof. Giorgio Canuto, Rettore dell’Università di Parma dal 1950 al 1956 e Presidente Internazionale del Movimento Esperantista dal 1956 al 1960, verrà quest’anno conferito ad Alessandra Richetto, che si è laureata all’Università di Torino con la tesi YUMI NA TEIK WON SONRAUN AU. Cenni di grammatica e tipologia trigedasleng, relatore il prof. Massimo Cerruti. Dopo i saluti di Diego Saglia, Direttore del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali dell’Ateneo, e Armando Caroli, Presidente del Rotary Club ‘Parma Farnese’, e la consegna del Premio da parte di Massimo Soncini, delle Edizioni Athenaeum, Fabiana Fusco, linguista dell’Università di Udine, terrà la prolusione della giornata dal titolo Plurilinguismo, educazione plurilingue e minoranze linguistiche: il caso del Friuli Venezia Giulia. Introduce e modera Davide Astori, docente di Linguistica generale al Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali.L’incontro, pensato all’interno del programma di Linguistica generale LT dei corsi di laurea in Comunicazione e Lettere dell’Ateneo, è aperto a tutti gli interessati.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riscatto laurea ai fini pensionistici

Posted by fidest press agency su domenica, 29 settembre 2019

Tante sono le spese di cui le famiglie devono tener conto per non sforare il proprio bilancio. Negli ultimi mesi, è entrato a far parte della casistica anche il “riscatto della laurea”. Infatti, dopo l’eliminazione del vincolo dei 45 anni, molte famiglie stanno pensando di riscattare la laurea dei propri figli, in considerazione delle difficoltà che potrebbero incontrare in futuro per il conseguimento della pensione, contribuendo a creare, in tal modo, almeno uno “zoccolo” previdenziale.Ad avviso di Adiconsum, affinché il riscatto della laurea agevolato rappresenti davvero un’opportunità, è necessario che il Governo garantisca che quanto versato ora mantenga il suo valore anche nel futuro. Ad esempio, in parole povere, i 26.000 euro pagati oggi per riscattare la laurea quinquennale devono mantenere il loro valore anche al momento della pensione.Adiconsum, in qualità di gestore del Fondo di prevenzione del sovraindebitamento rivolto alle famiglie in difficoltà, su incarico del Ministero dell’Economia, conosce bene i problemi delle famiglie e sa che molte di queste sarebbero disposte ad indebitarsi, e finanche a sovraindebitarsi, pur di dare un futuro di stabilità previdenziale ai propri figli. A tal proposito, il riscatto della laurea rappresenta una forma di investimento che implica un’educazione finanziaria per valutare se investire o meno i propri soldi.Prima di mettere mano ai propri risparmi o di indebitarsi, consigliamo di verificare con grande attenzione, recandosi presso un patronato, l’effettiva convenienza o meno del riscatto della laurea ai fini pensionistici.

Posted in Università/University, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Laurea honoris causa in “Biological Sciences” a Jules Alphonse Nicolas Hoffmann

Posted by fidest press agency su sabato, 7 settembre 2019

Camerino mercoledì 11 settembre presso la sala convegni del Rettorato con inizio alle ore 11.30. L’Università di Camerino conferirà la laurea honoris causa in “Biological Sciences” a Jules Alphonse Nicolas Hoffmann, Premio Nobel per la Medicina nel 2011.
La laudatio sarà tenuta dal prof. Guido Favia, direttore della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria.Immunologo francese, di origine lussemburghese, il prof. Hoffmann è direttore di ricerca e membro del consiglio di amministrazione del CNRS, Centre National de la Recherche Scientifique. Dal 2006 al 2008 è stato Presidente dell’Académie des sciences de l’Institut de France. Nel 2011 ha vinto, insieme a Bruce Beutler e Ralph Steinman, il Premio Nobel per la Medicina per le loro scoperte sui meccanismi di attivazione dell’immunità innata.
Il prof. Hoffmann ha inoltre accettato di far parte dell’Advisory Board di Unicam, gruppo di lavoro volontario di consultazione e di supporto alla governance di Ateneo fortemente voluto dal Rettore Claudio Pettinari.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La bussola per partire alla conquista della laurea

Posted by fidest press agency su martedì, 25 giugno 2019

Il Sole 24 Ore presenta mercoledì 26 giugno la Guida “Università – Corsi, rette e borse di studio” (in abbinata al quotidiano), in cui viene offerta una panoramica completa delle facoltà: nelle 104 pagine della guida gli oltre 4.850 corsi sono raggruppati per aree e per ogni area vengono illustrate le caratteristiche fondamentali, gli aspetti innovativi, i risultati occupazionali ottenuti dai colleghi che hanno preceduto le matricole del 2019/20.Dalle tasse alle borse di studio, dalle detrazioni fiscali alla ricerca dell’alloggio, sono questi alcuni dei temi approfonditi, insieme a una serie di focus tematici:  sugli Its, percorsi di studio post diploma paralleli alle università; sulle lauree professionalizzanti, sui Massive open online courses, pensati per una formazione a distanza che coinvolga un numero elevato di studenti e sui ranking internazionali degli atenei.
Dal 26 giugno sarà a disposizione sul sito web del Sole 24 Ore, all’indirizzo http://24o.it/guida-universita, il database completo dei corsi che consentirà di selezionare l’ateneo più adatto, indicando i criteri di ricerca per area geografica, classe di laurea, livello, numero chiuso, doppi titoli e corsi in lingua. “Università – Corsi, rette e borse di studio” , in uscita mercoledì 26 giugno, in abbinamento con Il Sole 24 Ore a 0,50 € oltre il quotidiano.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le prime lauree italo-brasiliane in Ostetricia dall’Università di Parma e l’Universidade de São Paulo (Brasile)

Posted by fidest press agency su domenica, 21 aprile 2019

Nel 2016 i Rettori dell’Università di Parma e dell’Universidade de São Paulo (Brasile) hanno siglato un accordo per il conseguimento del doppio titolo in Ostetricia. Venerdì scorso nel nostro Ateneo hanno discusso la loro tesi di laurea in Ostetricia le prime quattro studentesse italiane (Melissa Aloisi, Annalisa Bernini, Barbara Lupica Cordazzaro e Jessica Simonini) e due studentesse brasiliane (Erica Carmo Rocha e Amanda Longatti Castro). Le sei studentesse sono le prime ad aver completato il percorso di doppia titolazione. Il programma prevede che gli studenti coinvolti passino un periodo di un anno presso la sede partner per acquisire le competenze integrative necessarie all’ottenimento di due lauree. Hanno presenziato alla discussione delle tesi la prof.ssa Nadia Zanon Narchi, referente del corso di laurea in Ostetricia dell’Escola de Artes, Ciências e Humanidades (EACH) dell’Università di São Paulo, e la prof.ssa Tiziana Frusca, presidente del corso di laurea in Ostetricia del nostro Ateneo.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riscatto laurea

Posted by fidest press agency su sabato, 20 aprile 2019

Con la legge 26/2019 è entrata in vigore una nuova modalità di riscatto agevolato della laurea e, secondo i risultati dell’indagine commissionata da Facile.it, sono circa 2,3 milioni gli italiani intenzionati ad approfittare di questa opportunità, pari al 60% degli aventi diritto al riscatto.L’indagine, condotta per Facile.it da mUp Research su un campione rappresentativo della popolazione titolata a beneficiare della nuova norma, ha però messo in luce che, nonostante l’elevato interesse, quasi 6 rispondenti su 10 dichiarano di avere le idee confuse su modalità e costi di riscatto.I più interessati a riscattare la laurea con il nuovo sistema sono i residenti nelle regioni del Sud e nelle Isole (70%) e i giovani con età compresa tra i 20 e i 34 anni (67%). E sebbene 8 su 10 pagheranno il riscatto con i propri risparmi, non mancano coloro che hanno dichiarato di voler ricorrere ad un prestito tramite finanziaria (11%) o all’aiuto dei familiari (5%).
Non tutti, però, sembrano essere interessati alle condizioni agevolate introdotte dalla Legge; quasi il 40% degli aventi diritto intervistati, pari a circa 1,4 milioni di italiani, ha dichiarato di non voler riscattare gli anni di studio. Le ragione? Il costo ritenuto ancora troppo elevato (57%), la convinzione che l’operazione non sia conveniente (21%) e un più generale scetticismo (11%) sul riscattare anni ai fini di una pensione che potrebbe non arrivare mai.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Concorso ordinario, al via le vecchie regole. Con la laurea si può partecipare

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

Sette anni di contenzioso da parte di Anief per convincere il Governo che un titolo non può scadere come uno yogurt e ora finalmente il riconoscimento tanto atteso. Prima il ministro Francesco Profumo, poi Stefania Giannini, entrambi rettori, quindi Marco Bussetti e, dopo anni di battaglie alterne in tribunale, il diploma universitario a luglio sarà considerato indispensabile per partecipare alle prove selettive e ottenere l’abilitazione. Marcello Pacifico (Anief): Finalmente un po’ di buon senso e rispetto del diritto. Dubbi sulla necessità dei 24 cfu Nel 2012, il ministro Francesco Profumo con atto amministrativo escluse le lauree conseguite dopo il 2001 e perse al Tar Lazio contro l’Anief. Nel 2016, il ministro Stefania Giannini grazie a una legge (la Buona scuola, legge 107/15) li esclude ancora (i ricorsi sono ancora pendenti in Consiglio di Stato, dopo una prima e solitaria ordinanza cautelare favorevole per i ricorrenti). Nel 2018, ci provò anche il ministro Valeria Fedeli con un concorso straordinario che escludeva sempre i laureati in virtù del D.lgs. 59/17 che viene rimesso alla Consulta dal Consiglio di Stato. Ora, l’ex provveditore Marco Bussetti nel 2019 riscopre il valore di un titolo – quello della laurea mai scaduto – anche se lo vorrebbe legato al mercato dei 24 cfu, forse non ancora necessario. Intanto, tutti si preparano alla selezione di luglio, se è vero che entro quella data uscirà il bando per la selezione per coprire una delle 60 mila cattedre scoperte.Sul concorso ordinario per la scuola secondaria, previsto per l’estate prossima, giungono ulteriori dettagli e conferme: basterà il possesso del titolo di studio unito ai 24 CFU, non sarà necessaria l’abilitazione e si tratterà di una “procedura concorsuale”. La specifica è giunta dal ministro dell’Istruzione Marco Bussetti: non bisogna pensare più al concorso classico, ma ad una “particolare modalità” che “permetterà ai docenti con esperienza di servizio (tre anni, di cui uno specifico per la classe di concorso richiesta) di accedere alla quota del 10% di posti riservata e di avere una supervalutazione dei titoli”. Per Anief è una soluzione che, comunque, non tiene conto dell’alto numero di precari storici che da tempo permettono il regolare svolgimento delle lezioni con supplenze annuali su posti liberi. Marcello Pacifico (Anief): pur felici della riabilitazione della laurea universitaria, dobbiamo denunciare come sia incomprensibile chiedere il possesso di crediti universitari trasversali che potevano essere incardinati in tutti i piani di studio e non affrontare il problema della gestione della fase transitoria del personale precario in servizio, anche senza abilitazione. Così facendo, saranno ancora una volta i tribunali a decidere. Si definiscono tempi e modalità del “concorsone” aperto ai docenti della scuola secondaria: secondo Orizzonte Scuola dovrebbe essere bandito entro il mese di luglio, con le prove che si svolgeranno a partire dall’autunno, in modo da poter garantire le prime assunzioni a settembre 2020. Qualche giorno prima, si era parlato della pubblicazione del bando massimo entro settembre 2019. Pochi giorni fa il ministro aveva anche confermato lo stop ai corsi abilitanti (TFA, PAS) poiché considerati troppo costosi, anche perché richiedevano ai precari tanti sacrifici che non venivano ripagati con una prospettiva professionale certa. Non viene però mai sottolineato il fatto che, ricorda la rivista specializzata, sono state eliminate dal Decreto Legislativo n. 59/2017 quelle procedure che avrebbero permesso ai docenti di ruolo di acquisire un’ulteriore abilitazione. Inoltre, l’attuale gestione ministeriale ha dato il suo veto ai concorsi riservati: l’ultimo dovrebbe essere stato quello indetto con DDG n. 1456 del 9 novembre 2018 per infanzia e primaria per rispondere alle aspettative dei docenti interessati dalla sentenza di dicembre 2017 del Consiglio di Stato. Spazio, quindi, alla procedura concorsuale, la quale prevede che “tra i titoli valutabili è particolarmente valorizzato il servizio svolto presso le istituzioni scolastiche del sistema nazionale di istruzione, al quale è attribuito un punteggio fino al 50 % del punteggio attribuibile ai titoli”: peccato che questo valga solo per una piccola parte degli aventi diritto.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »