Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘lavori pubblici’

Lavori pubblici a Roma in estate

Posted by fidest press agency su domenica, 10 luglio 2011

La Giunta capitolina, presieduta dal sindaco Gianni Alemanno, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici e Periferie, Fabrizio Ghera, ha approvato una Memoria di giunta che riguarda l’accelerazione dei tempi di esecuzione dei lavori negli appalti pubblici. Per le opere di manutenzione straordinaria, i cui tempi di esecuzione dei lavori superano il termine contrattuale di 30 giorni, le imprese appaltatrici dovranno predisporre l’attuazione dei lavori sette giorni su sette; nonché l’obbligo di disporre l’organizzazione propria di mezzi e di personale idonea all’esecuzione delle opere ed osservare tutte le disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro. «La Memoria approvata dalla Giunta capitolina oltre a consentire di accelerare i tempi di esecuzione dei lavori negli appalti pubblici per i futuri bandi di gara, relativi a strade, scuole e più in generale all’intero patrimonio edilizio comunale, rappresenta un importante strumento innovativo per l’Amministrazione centrale e porta Roma a raggiungere un più altro livello di efficientamento al pari delle altre capitali europee». È quanto afferma l’assessore ai Lavori pubblici e Periferie di Roma Capitale, Fabrizio Ghera. «In particolare – prosegue la nota – nel pieno rispetto della tutela delle maestranze e della sicurezza sul lavoro, è previsto che i lavori potranno essere eseguiti anche nei fine settimana, ciò permetterà non solo di snellire i tempi di realizzazione dei cantieri ma anche di evitare ulteriori disagi alla cittadinanza e al traffico veicolare». «La nuova regola che introduce a Roma un’assoluta novità nel settore della gestione dei lavori pubblici – conclude l’assessore Ghera – attiva un meccanismo virtuoso coniugando l’attenzione alle esigenze del territorio e dei romani con le necessità operative e il rispetto per le normative tecnico-amministrative».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lavori pubblici: tra sicurezza e prezzo

Posted by fidest press agency su domenica, 4 aprile 2010

Dal 2008 ad oggi, la Provincia di Torino ha affidato attraverso 139 gare pubbliche lavori per oltre 68 milioni di euro: per il 64% di questi, cioè per 89 appalti, i lavori per oltre 15 milioni sono stati affidati con gare il cui importo era fino a mezzo milione di euro. Qualche esempio: quasi tutti gli interventi di manutenzione straordinaria nelle scuole superiori oppure lavori stradali di ripristino un po’ su tutta la rete dei 3.300 km di strade provinciali. D’ora in avanti, i lavori per opere pubbliche con importo a base di gara fino al mezzo milione non saranno più affidati dalla Provincia a ditte scelte con il metodo del massimo ribasso: “A febbraio – spiega il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta – avevamo firmato in Prefettura un protocollo d’intesa per la sicurezza e la regolarità nei cantieri edili che impegnava gli Enti pubblici ad eliminare dalle gare le ditte che applicano il massimo ribasso. La Provincia di Torino ha già approvato una delibera che modifica le nostre regole: escludendo le ditte che operano il massimo ribasso, avremo modo di escludere chi risparmia sulla sicurezza dei lavoratori nel settore dei lavori pubblici, ma anche di contrastare la grande crisi che continua a colpire soprattutto l’attività delle piccole e medie imprese edili del nostro territorio”. La contrazione degli investimenti in opere pubbliche e l’allarme costante sul fronte della sicurezza dei lavoratori sono dunque gli elementi che stanno alla base della scelta della Provincia di Torino: “ripensare le procedure delle nostre gare pubbliche – aggiunge Saitta – significa semplificazione, snellimento ed accelerazione dei tempi, ma anche riduzione della eccessiva competitività fra aziende spinte ad eccessivi ribassi a tutto discapito della sicurezza e della qualità delle opere pubbliche realizzate. Abbiamo anche tenuto conto di ripetute richieste formulate non solo dagli imprenditori edili, richieste di cui si è fatto interprete autorevole il Collegio dei Costruttori, ma anche dalle restanti forze economiche e sindacali”. Nelle gare fino a 500mila euro, dunque, la Provincia torna al criterio dell’esclusione automatica delle offerte anomale  “E’ una sperimentazione – aggiunge Saitta – e tra qualche mese, se i risultati saranno positivi, estenderemo le nuove regole a tutte le gare del nostro Ente, arrivando quindi all’80% dei nostri appalti”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »