Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 203

Posts Tagged ‘lavoro’

Lavoro: Mura (Pd), in Parlamento portiamo blocco selettivo licenziamenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 giugno 2021

“Ritengo ci siano le condizioni perché nel dibattito parlamentare si possa giungere a una mediazione, che potrebbe essere il blocco selettivo dei licenziamenti, proposto dal gruppo del Pd. Ci sono territori e settori produttivi che presentano alti rischi, in particolare quelli ad alto contenuto di manodopera e poco propensi all’innovazione”. Lo ha detto oggi la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura, nel corso del digital debate “Il futuro del mercato del lavoro tra innovazione, tutela e welfare” organizzato dal fondo interprofessionale Fonarcom e da Consenso Europa.Parlando degli ammortizzatori sociali, Mura ha spiegato che “l’accesso dev’essere universale per abbattere in maniera definitiva la barriera tra lavoratori garantiti e non garantiti, come autonomi e partite Iva”. “Sulle politiche attive – ha aggiunto la parlamentare dem – si tratta di inserire nel nostro ordinamento il principio della formazione a vita. Dobbiamo mettere i lavoratori in condizione di acquisire competenze e reggere la transizione passando in altri settori produttivi”. Mura ha definito “ingiusti e ipocriti gli attacchi di chi dice che i ragazzi preferiscono stare sul divano e percepire il reddito di cittadinanza piuttosto che fare gli stagionali: spesso è un lavoro sottopagato e non rispetta i minimi diritti”.

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fincantieri: Serracchiani, con MSC e navi militari certezza lavoro futuro

Posted by fidest press agency su martedì, 15 giugno 2021

“La collaborazione tra MSC e Fincantieri è una garanzia di qualità e di crescita, e assieme alle importantissime commesse militari dall’Estremo Oriente dà certezza di lavoro per il futuro. Dopo aver pensato alla salute, adesso abbiamo bisogno di riprendere la corsa, ripartire e salvaguardare la nostra economia e l’occupazione”. Lo ha detto oggi a Trieste, a bordo della nave “Splendida”, la presidente del gruppo Pd alla Camera Debora Serracchiani, intervenendo alla cerimonia in occasione della ripartenza di MSC Cruises da Trieste. “Quella di oggi con MSC Crociere è una ripartenza importante – ha aggiunto Serracchiani – per Trieste e per il Paese. Il Friuli Venezia Giulia con lo Stato ha fatto importanti investimenti in infrastrutture, l’aeroporto è l’unico a nord est ad essere collegato con una stazione ad alta velocità ma l’obiettivo è percorrere la Venezia-Trieste in 55 minuti e collegare agevolmente due centri strategici dell’Adriatico”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lavoro: Nardi, confronto con Google e Amazon

Posted by fidest press agency su domenica, 13 giugno 2021

“Ho avuto due incontri in tema di piattaforme digitali: uno con i rappresentanti di Google e l’altro con i rappresentanti di Amazon. Sono state ottime occasioni per confrontarci su alcune questioni estremamente attuali, a partire dai cambiamenti delle abitudini dei consumatori causati della crisi prodotta dalla pandemia, con uno spostamento della domanda sulle piattaforme digitali”. Lo dichiara Martina Nardi, presidente commissione Attività produttive, commercio e turismo alla Camera.“E’ evidente che si tratta di un’evoluzione che non conoscerà rallentamenti, anche quando la nostra vita tornerà alla ‘normalità’, perché i consumatori hanno verificato come vi siano delle efficienze che in altre reti di distribuzione ‘classica’ non trovano – aggiunge – Questo ovviamente pone interrogativi alla politica, ad esempio sulla tenuta del tessuto delle piccole botteghe, che in alcuni casi sono essenziali alla vita stessa delle comunità, penso ai centri storici delle città d’arte, ai negozi di vicinato nei quartieri, agli esercizi commerciali nelle piccole realtà, in quelle montane o periferiche”.“Sia con Google sia con Amazon – conclude – abbiamo affrontato anche la questione della tassazione e delle direttive europee. Istituzioni e politica sono di fronte alla necessità di garantire una maggiore equità nel prelievo fiscale, affinché non si verifichino casi di concorrenza sleale fra piattaforme digitali e negozi tradizionali. I confronti sono stati aperti. Ho notato in entrambi gli interlocutori una disponibilità vera e concreta a sedersi a un tavolo per trovare le soluzioni più utili per tutti. Occorre sempre tener presente che anche queste piattaforme elettroniche sono fonte di occupazione e reddito per moltissimi italiani”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: rimuovere gli ostacoli nella ricerca del lavoro

Posted by fidest press agency su domenica, 6 giugno 2021

Udir ha suggerito degli emendamenti inviando proposte alla V Commissione Bilancio della Camera del deputati all’AC 3132 “Conversione in legge del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, recante misure urgenti connesse all’emergenza da Covid-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali”. Tante le proposte: misure urgenti in materia di responsabilità sulla sicurezza dei dirigenti delle Istituzioni scolastiche; dimensionamento scolastico: conferma a regime della norma in Legge di Bilancio sulle iscrizioni con 300/500 alunni; misure urgenti in materia di mobilità dei dirigenti scolastici; perequazione interna ed esterna dello stipendio tabellare; reclutamento degli idonei del concorso a dirigente scolastico di Trento e Bolzano. Per visionare tutte le proposte emendative suggerite dal giovane sindacato Udir, cliccare qui. Come indicato, tra le tematiche le “Misure urgenti in materia di mobilità dei dirigenti scolastici”, il sindacato che tutela i dirigenti scolastici, con emendamenti all’articolo 58, vuole favorire la mobilità dei dirigenti scolastici alla luce delle nuove norme sul dimensionamento scolastico introdotte dalla legge 178/2020 e a ristoro delle norme sul divieto di spostamento tra le regioni prorogate per contenere l’emergenza epidemiologica che hanno reso illogici i divieti esistenti previsti dagli artt. 19 e 25 del d.lgs. 165/2001 e dalle norme contrattuali su conferme, mutamenti, mobilità interregionale con decorrenza 01/09/2020, alla luce anche dei 900 posti che sono vacanti. Inoltre Udir si pone l’obiettivo di sboccare la grave situazione di disagio a cui sono soggetti numerosi dirigenti scolastici collocati fuori regione e di evitare l’ulteriore stallo della mobilità interregionale a cui sarebbero soggetti molti dei presidi vincitori del concorso 2017 e collocati fuori regione, nonché i dirigenti scolastici in ruolo da anni e assegnati fuori della propria regione, a seguito dei divieti di spostamento dettati dalla pandemia.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Morti di Pavia, USB: basta vite umane sacrificate al profitto, introdurre il reato di omicidio sul lavoro

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 maggio 2021

I vigili del fuoco sono dovuti intervenire con il nucleo NBCR (Nucleare, batteriologico, chimico e radiometrico) per entrare nel capannone della Di.Gi.Ma. di Villanterio (Pavia), dove due lavoratori hanno perso la vita intorno a mezzogiorno, ultimi di una lunga lista che solo quest’anno tocca le 300 vittime.Andrea Lusini, 51 anni, e Alessandro Brigo, 50 anni compiuti proprio oggi, sono stati uccisi dalla rottura di una valvola che ha saturato l’ambiente di idrogeno solforato, gas estremamente tossico, capace di uccidere un uomo in pochi minuti. Sarà compito degli inquirenti stabilire le circostanze esatte dell’accaduto. Soprattutto se gli impianti usati nell’azienda, che si occupa di trasformazione dei sottoprodotti della macellazione, fossero a norma e se i lavoratori operassero nel rispetto delle regole sulla sicurezza.L’episodio avviene nello stesso mese della morte di Luana D’Orazio, l’operaia 22enne che ha pagato con la vita il mancato rispetto delle misure di sicurezza e del suo contratto di apprendista, lasciata sola con un macchinario di cui non aveva padronanza e che l’ha uccisa. E accade a pochi giorni dalla tragedia della funivia del Mottarone, anche quella avvenuta per sete di profitto, a conferma di una tendenza precisa in atto in questo Paese.In Italia il tributo di sangue pagato al sistema economico è mediamente di tre vite umane al giorno, lavoratori che perdono la vita guadagnandosi da vivere. Le lavoratrici e i lavoratori muoiono come mosche, uccisi dal mancato rispetto delle norme di sicurezza, dalla loro interpretazione lassa, dalla mancata formazione, dalla scarsa manutenzione, dalla sete di profitto come sola guida degli imprenditori. Questa tendenza, lungi dall’essere frenata dalla pandemia, continua la sua strada di sangue, ancora di più oggi che la situazione economica è più precaria che mai. USB denuncia da sempre e continuerà a denunciare che queste non sono semplici morti, ma omicidi, voluti da un sistema economico che mette gli esseri umani, i lavoratori all’ultimo posto. È tempo di introdurre nel codice penale il reato di “omicidio sul lavoro”.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una via d’uscita dall’ossessione per il lavoro

Posted by fidest press agency su sabato, 29 maggio 2021

Tutti sarebbero probabilmente d’accordo con Aristotele sul fatto che “lo scopo del lavoro è quello di guadagnarsi il tempo libero”. Eppure questa causa-effetto viene spesso ribaltata in modo tale da adattare le nostre vite al nostro lavoro. Ma cosa succederebbe se considerassimo il tempo libero non come una cosa futile ma come un tempo necessario per riflettere e coltivare la creatività? E quali sarebbero le conseguenze di un minor bisogno di lavoro per produrre i beni e i servizi che ci servono, a seguito della meccanizzazione? È questo l’argomento affrontato nel focus di Flavio Natale che vi proponiamo in questa newsletter. L’esperienza della didattica a distanza durante l’emergenza Covid-19 ha rappresentato una sfida per il mondo delle università. Gli atenei si stanno rapidamente spostando verso programmi online ma non è chiaro se questa sia la risposta al problema. La presidente della Rus – Rete delle università per lo sviluppo sostenibile, Patrizia Lombardi, discute di Dad, relazioni sociali, disuguaglianze, nuove professioni in questa intervista concessa a William Valentini. E del ruolo degli atenei nello sforzo di digitalizzazione del Paese. Su Generazione Futuro, il blog della Rete Giovani 2021, si parla di riforma delle abilitazioni professionali, un tema tornato al centro del dibattito dopo la presentazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Pubblichiamo inoltre, una riflessione sul ruolo delle nonne e dei nonni in una società che cambia (lo spunto è l’ultimo libro dell’esperto di educazione ambientale Mattia Mascher) e un contributo sull’affermazione dell’Africa come laboratorio di innovazione digitale. Per la rubrica Il futuro visto da ieri, un articolo del 1979 a firma di Lucia Martini indaga il tema delle soluzioni energetiche alternative. A proposito di modello di sviluppo, non mancate l’appuntamento organizzato dall’ASviS per domani pomeriggio, nel quale l’Alleanza presenterà l’analisi aggiornata del Piano nazionale di ripresa e resilienza alla presenza di esponenti chiave del governo. Nel corso dell’evento, un dibattito promosso da FUTURAnetwork stimolerà il confronto sull’evoluzione del capitalismo, con la partecipazione di Romano Prodi, Giovanni Battista Costa e Laura Pennacchi. a cura di Andrea De Tommasi fonte: FUTURAnetwork

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Lavoro: Mura (Pd), attenzione a innescare crisi sociale

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 maggio 2021

“Attenzione a innescare una crisi sociale dalle conseguenze imprevedibili: in questa fase di passaggio i lavoratori devono essere supportati e non lasciati alle esclusive dinamiche della ripresa. Inopportune anche iniziative come quella di Salvini, che escono dagli argini istituzionali, fanno dilagare le logiche partitiche”. Lo afferma la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd), intervenendo nel dibattito sulla modulazione del blocco dei licenziamenti.Per la parlamentare “nell’allentamento dei blocchi serve gradualità, se vogliamo evitare pesanti traumi sociali e per avviare quelle politiche attive del lavoro e i nuovi ammortizzatori sociali di cui parla Confindustria. Auspico che le categorie datoriali decidano di evitare forzature che non aiutano nemmeno il sistema delle imprese, e che il dialogo con le parti sociali prosegua e si approfondisca nei luoghi propri”.“Abbiamo all’ordine del giorno le risposte da dare alle povertà vecchie e nuove, la revisione del reddito di cittadinanza e delle politiche attive, da rafforzare e per alcuni aspetti elaborare ex novo – aggiunge Mura – un percorso di tutela del lavoro autonomo”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il lavoro a tutela dei pescatori e armatori siciliani nel Mediterraneo prosegue

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 maggio 2021

Se per il negoziato bilaterale con la Libia si dovranno necessariamente attendere i lunghi tempi della diplomazia internazionale, la Farnesina è già all’opera su un accordo provvisorio di delimitazione che possa favorire intese tra operatori privati italiani e libici. L’obiettivo è quello di facilitare l’eventuale concessione da parte delle competenti autorità libiche di licenze di pesca all’interno della Zona di Pesca Protetta del Paese maghrebino, con la creazione di cooperative a doppia bandiera proprio come da noi suggerito alla Camera con una risoluzione depositata nelle scorse settimane”. Lo dichiara il deputato siciliano Dedalo Pignatone, componente M5S in commissione Agricoltura e Pesca, riguardo le vicende che hanno coinvolto i pescatori di Mazara del Vallo (TP) a largo della Libia.“L’accordo tra privati – prosegue -, che potrebbe essere inserito nel quadro delle iniziative europee di sviluppo sostenibile dell’economia blu a livello regionale fornirebbe l’ulteriore valore aggiunto dello sviluppo congiunto dei due Paesi. Si è proposto, inoltre, al ministro Stefano Patuanelli sull’istituzione di un apposito tavolo interministeriale che possa coinvolgere tutte le Amministrazioni interessate per meglio affrontare gli specifici problemi economici che sta vivendo la categoria”. “Siamo in attesa, infine, che venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo con cui vengono stanziati 500mila euro per dare sostegno al personale imbarcato, ai familiari e alle imprese di pesca mazaresi vittime di sequestro per 108 giorni in Libia nel 2020, previsto dal Decreto Ristori” conclude.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Qual è il momento giusto per cercare lavoro? Ce lo dice l’head hunter

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 maggio 2021

La crisi sanitaria ha inferto dei colpi micidiali al mercato del lavoro italiano: come è noto, in un anno, il tasso di occupazione si è ridotto di ben 2,2 punti percentuali. A destare maggior preoccupazione però non sono tanto i disoccupati in generale, quanto invece gli inattivi, ovvero quelle migliaia di persone che non lavorano e non cercano alcun impiego: nell’arco di 12 mesi questo gruppo è cresciuto a dismisura, con ben 14 milioni di inattivi totali.A rendere sempre più numeroso il numero degli inattivi sono i tanti scoraggiati che, dopo mesi e mesi di ricerca di un nuovo lavoro, finiscono talvolta per rinunciare. Ma quanto tempo è effettivamente necessario per trovare un nuovo lavoro, in media? Lo abbiamo chiesto a Carola Adami, co-fondatrice della società italiana di head hunting Adami & Associati.In altri casi si ha invece a che fare con delle professioni ricercatissime, a tutti i livelli: pensiamo agli infermieri, ai Java software engineer, agli analisti software, ma anche agli specialisti del credito, ai consulenti di vendita, nonché ai metalmeccanici e agli autisti, tutte figure con alti o altissimi tassi di ricerca in questi mesi. Queste figure hanno ottime probabilità di trovare una nuova occupazione in poche settimane».Indubbiamente l’emergenza sanitaria ha inciso in modo notevole sui meccanismi del mercato del lavoro. Le persone lo sanno, e per questo motivo molti stanno aspettando la fine dell’emergenza sanitaria per mettersi seriamente alla ricerca di un nuovo lavoro: questa è una situazione molto comune tra chi possiede già un’occupazione ma che aspira a una posizione migliore.Al di là dell’eccezionalità di questo momento storico, esistono dei periodi migliori o peggiori per cercare lavoro?«Di certo non c’è mai un momento sbagliato per inviare la propria candidature o per rispondere a un annuncio di lavoro» spiega Adami «ma è certo che ci sono momenti in cui l’attenzione delle aziende in tal senso è maggiore. Si pensi al periodo che intercorre tra luglio e agosto: in quelle settimane molte figure aziendali sono in vacanza o sono prossime alle ferie, ed è quindi più difficile che vengano prese in considerazione delle nuove assunzioni.Un discorso simile si può fare anche per le ultime settimane di dicembre e i primi giorni di gennaio, laddove invece nelle giornate immediatamente seguenti, e quindi intorno alla metà di gennaio, le aziende iniziano a impostare le attività per l’anno nuovo: quello è un momento perfetto per candidarsi, in vista di nuovi eventuali inserimenti, partendo peraltro dal presupposto che molto spesso le dimissioni vengono consegnate a fine anno.Un altro periodo particolarmente favorevole alle assunzioni è quello che intercorre tra il periodo pasquale e l’inizio dell’estate, e quindi le settimane che stiamo vivendo: in questi giorni le aziende stanno infatti perfezionando l’organico per affrontare al meglio il periodo estivo».

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lavoro: precariato diffuso

Posted by fidest press agency su martedì, 11 maggio 2021

“I dati sulla disoccupazione giovanile e femminile pubblicati oggi non devono indurre a domandarci solo se siano stati stanziati fondi adeguati per incrementare l’offerta di lavoro nel PNRR, ma a porre contestualmente il tema della qualità dell’occupazione attuale e futura.Soprattutto per giovani e donne c’è in campo da anni solo la prospettiva del lavoro precario, in cooperativa, con Amazon, nei call center, cin un trattamento discriminatorio, minori diritti sociali e uno sfruttamento spesso selvaggio da far rabbrividire il più spietato capitalismo industriale del seco scorso. Per dare un futuro ai giovani, consentire loro di costruire una famiglia, contrastare il crollo demografico incoraggiando a dare figli, servono nuove e più qualificate opportunità, insieme a un nuovo stato sociale. Serve misurare la graduale digitalizzazione del sistema garantendo il saldo occupazionale zero, cioè modernizzare sì, ma non sulle spalle dei lavoratori.Così come occorre ridurre le tasse per favorire la nascita di nuove imprese giovanili e femminili”. E’ quanto ha dichiarato Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi intervenendo alla trasmissione ‘Omnibus’ su La7.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le proposte dei Consulenti del Lavoro per la ripartenza

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 maggio 2021

Il documento che raccoglie le indicazioni della Categoria sulle questioni dibattute durante il Festival del Lavoro 2021. Competenze al centro di un mercato del lavoro semplificato, capace di accogliere nuovi modelli organizzativi sull’onda dell’esperienza dell’ultimo anno e di intervenire per ridurre i divari tra lavoratori autonomi e dipendenti anche grazie alle risorse del Recovery Plan. Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro ha raccolto le numerose proposte di cui si è discusso durante il Festival del Lavoro nel documento “Competenze e strategie per la ripartenza. Il lavoro al centro della ripresa”: un excursus tra nodi e criticità che trasversalmente tocca i numerosi fronti aperti in materia d’occupazione.A partire dall’evidenza di un mercato profondamente modificato dalle conseguenze dell’emergenza pandemica, nel documento la Categoria propone di intervenire, per esempio, sul contratto a termine, il lavoro stagionale, lo smart working, tanto sul piano pratico che su quello normativo, cercando il giusto compromesso tra regolamentazione e flessibilità. Tra le proposte, quella di ripensare i servizi al lavoro e i sistemi di accreditamento dei soggetti erogatori delle misure di politica attiva, in parallelo a una revisione interna del sistema esistente che renda sostenibile economicamente le iniziative per gli operatori, superi la logica degli “avvisi” e dei “bandi” e realizzi uno sportello per i lavoratori autonomi. In particolare, poi, le politiche attive, che potrebbero essere finanziate con il Recovery Plan, e il rifinanziamento dell’Assegno di Ricollocazione, insieme alla revisione del funzionamento previsto per il Reddito di Cittadinanza. Sul fronte della tutela del reddito, se da una parte si ribadisce la necessità di un “ammortizzatore unico” per i dipendenti, dall’altra si torna sulle misure di sostegno al reddito e di protezione accordata in caso di malattia e infortunio per gli autonomi.Un capitolo è poi dedicato alla PA, con la proposta di inserire i professionisti tra i destinatari degli incentivi delle linee di intervento della missione “Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura” in qualità di “veicolo” delle azioni dell’amministrazione pubblica verso il sistema produttivo, anche nelle realtà “minori” del Paese. Parola chiave è “semplificazione” sui molti fronti d’intervento, anche per quanto riguarda il turn over per cui si propone di far ricorso ai professionisti iscritti in Albi.Sostegno alla famiglia e riduzione del carico fiscale sui fattori produttivi i due obiettivi da perseguire nelle proposte di riforma fiscale a cui si accompagna la questione previdenziale, rispetto alla quale il Consiglio Nazionale propone di mantenere una forma unica di prepensionamento, rilanciando la previdenza complementare.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ricerca di lavoro: la parola chiave è aggiornarsi

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 maggio 2021

Gli ultimi dati Istat, relativi a marzo 2021, mostrano una flebile crescita dell’occupazione, pari allo 0,2%, con un tasso di occupazione che arriva così al 56,6%. Lo scenario è pero ancora allarmante: dall’inizio della crisi sanitaria il Paese ha vissuto ripetute flessioni congiunturali nell’occupazione, rendendo ancora più difficile la situazione di chi è alla ricerca di un nuovo lavoro. Tanto più pensando al fatto che le persone in cerca di occupazione sono tantissime, con un +35,4% rispetto allo scorso marzo.Le imprese pronte ad assumere nuovi dipendenti non mancano, e sono anzi tante le ricerche di personale che ancora oggi faticano a individuare il profilo giusto» spiega Carola Adami, co-fondatrice di Adami & Associati.«Molte persone» spiega l’head hunter «affrontano la ricerca di un nuovo lavoro nel modo sbagliato, inviando anche decine e decine di candidature al giorno in risposta agli annunci online. Risulta invece molto più efficace un approccio differente, che punta alla qualità, e non alla quantità: molto meglio quindi concentrarsi su pochi annunci di lavoro, effettivamente coerenti con le proprie skills, e in base a questi personalizzare e migliorare il proprio curriculum vitae e la propria lettera di presentazione, partendo dall’analisi dell’annuncio stesso».«Il candidato alla ricerca di un nuovo lavoro deve migliorare la propria presentazione nonché la propria immagine online, impegnandosi su curriculum vitae, su profilo LinkedIn e via dicendo» spiega Adami «lavorando inoltre per migliorare e aumentare le proprie skills: al momento della ripartenza, infatti, saranno favoriti i professionisti più aggiornati e più competenti. Laddove possibile vale quindi sicuramente la pena effettuare un investimento, in termini economici, ma anche di tempo e di energie, in corsi di formazione e di aggiornamento».Da un lato, quindi, il consiglio di chi si occupa quotidianamente di ricerca e di selezione del personale è quello di lavorare sulla propria immagine, per rendersi maggiormente interessanti agli occhi dei selezionatori; dall’altro, è bene investire sulla formazione, nella consapevolezza che i lunghi mesi di pandemia hanno rallentato e spesso bloccato anche i processi di aggiornamento: un sondaggio della Federazione svizzera per la formazione continua FSEA racconta per esempio che tra metà marzo a inizio giugno 2020 il 56% dei corsi di formazione ha dovuto essere cancellato.Chi sceglie di investire nella propria formazione anche in tempo di crisi, dunque, potrà vantare un vantaggio sugli altri candidati.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lavoro: Mura (Pd), morti bianche flagello da fermare a ogni costo

Posted by fidest press agency su sabato, 1 maggio 2021

“Dobbiamo fermare a ogni costo questo flagello delle morti bianche che continua a colpire i lavoratori in ogni parte del Paese. Esprimiamo ancora una volta solidarietà per le vite spezzate ingiustamente, ma al contempo prendiamo tutti un vero e forte impegno a rimettere mano al più presto a norme e proposte di legge che diano impulso a un nuovo approccio alla sicurezza sul lavoro. La pandemia ha stravolto le agende parlamentari ma non possiamo dimenticare che se il Covid è un’emergenza le morti e gli incidenti sul lavoro sono un’emergenza permanente, cui dobbiamo dare finalmente risposta”. Così la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd), esprimendo il suo cordoglio per la morte di un lavoratore in un cantiere ad Alessandria, nel cui crollo sono stati coinvolti altri lavoratori, e per la morte di un gruista nel porto di Taranto.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Il Covid ha stravolto il lavoro

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 aprile 2021

Anche sul piano dei diritti. Il problema della disconnessione dall’attività lavorativa è solo uno dei punti. Vanno definite contrattualmente moltissime questioni che da un anno si trascinano o che hanno avuto risposte parziali, come l’accesso alle tecnologie, le spese per le connessioni, l’ostracismo delle amministrazioni a concedere lo smart working anche laddove le condizioni sono inequivocabili, il riconoscimento del lavoro extra, i rischi per la salute derivante dall’eccesso di esposizione alle attività realizzate in via telematica. E tante altre. Per rispondere a tutto questo, il compito del sindacato diventa ancora più centrale e rilevante. Partendo da questo assunto, l’organizzazione sindacale Anief e l’Unione dei Sindacati Liberi dell’Insegnamento Pre-universitario di IAŞI (USLIP), Romania, hanno stipulato una collaborazione “per attuare in modo efficace politiche in materia di istruzione che permettano di raggiungere la qualità e l’uguaglianza nei sistemi d’istruzione pubblica di tutto il mondo”. “Con questo accordo – dice Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – si intende contribuire allo studio e alla difesa degli interessi economici, materiali, morali, individuali e collettivi dei lavoratori. Ma anche puntare dritto, in questo modo, all’innalzamento del livello intellettuale, civico e morale di chi svolge una professione che con il Covid è cambiata profondamente”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Recovery: Rotta “Il futuro è nel green, nel digitale e nel lavoro per giovani e donne”

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 aprile 2021

“I pilastri della ripresa saranno la transizione green dei processi produttivi e la digitalizzazione, come previsto dalla seconda missione del Piano del governo, insieme all’investimento e alla valorizzazione del capitale umano, a partire da giovani e donne, come proposto dal Partito Democratico”. Lo dichiara Alessia Rotta, presidente della commissione Ambiente della Camera.”E’ molto importante che il Presidente del Consiglio abbia accolto la nostra proposta per introdurre una clausola di condizionalità trasversale a tutti i progetti con l’obiettivo di promuovere il lavoro giovanile e femminile: l’Italia per crescere ha bisogno di includere chi finora non è stato pienamente coinvolto nella vita economica del Paese”, spiega la presidente Rotta.”La seconda missione del Pnrr – ricorda -, denominata Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica, permetterà al Paese di migliorare la sostenibilità del sistema economico e promuovere una transizione equa inclusiva verso una società a impatto ambientale pari a zero. La Missione prevede misure per migliorare la gestione dei rifiuti e per l’economia circolare, rafforza le infrastrutture per la raccolta differenziata, e ammoderna o sviluppa nuovi impianti di trattamento rifiuti. Per raggiungere la progressiva decarbonizzazione sono previsti interventi per incrementare significativamente l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, per il rafforzamento delle reti e per una mobilità più sostenibile. Vi è un significativo sforzo per promuovere l’efficientamento energetico di edifici pubblici e privati”.”Molto bene l’impegno a prorogare il superbonus – conclude – una misura importante perché rientra a pieno titolo nel progetto per l’Italia green, coniugando sostenibilità economica, sociale con il lavoro e il sostegno alle imprese” .

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Recovery: Mura (Pd), lavoro di qualità è obiettivo primario del Pd

Posted by fidest press agency su martedì, 27 aprile 2021

“La creazione di posti di lavoro di qualità è uno degli obiettivi primari del Pd che ci attendiamo di raggiungere dagli investimenti del Recovery, fermando la caduta occupazionale che ha colpito in particolare donne e giovani, soprattutto nel Mezzogiorno. La priorità assegnata dal segretario Letta al lavoro a tempo indeterminato non può che rientrare tra gli effetti indicati dal presidente del Consiglio Draghi. Occorre dunque puntare con decisione alla quinta missione del Recovery sulle politiche attive del lavoro e all’inclusione sociale, e accompagnarla con azioni che privilegino la stabilità contro la precarietà, come ad esempio l’istituzione di un bonus”. Lo ha affermato la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd), raccogliendo la proposta del segretario nazionale Enrico Letta in merito all’istituzione di un “bonus sul lavoro a tempo indeterminato”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

L’Italia in prima linea a tutela del lavoro creativo

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2021

“Dopo il voto del Senato, si definisce la strada che porta all’approvazione del decreto di recepimento della direttiva copyright in Italia: un passo di fondamentale importanza per la tutela dell’industria creativa nel nostro Paese” dichiara il presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Ricardo Franco Levi. Il Senato ha infatti approvato in via definitiva la legge di delegazione europea 2019-2020 che, all’articolo 9, prevede l’attuazione della direttiva Ue 2019/790 a tutela del diritto d’autore. “Il governo italiano – spiega Levi – sarà così in prima linea in Europa per dare al nostro Paese regole capaci di dare nuove tutele al lavoro creativo, agli autori e a tutti gli attori del mondo del libro promuovendo allo stesso tempo la diffusione della conoscenza”. “L’impegno nostro e del Governo non finisce qui; – conclude Levi – la direttiva e il suo recepimento vanno considerati come un punto di partenza e non di arrivo. Perché possano dispiegare i suoi effetti benefici, infatti, devono essere accompagnati da nuovi strumenti che consentano la gestione del diritto d’autore online in maniera semplice ed efficiente. Come AIE siamo impegnati da dieci anni per la costruzione di una infrastruttura tecnologica aperta che assolva questo compito. Il lancio da parte della presidenza di turno dell’Unione europea dell’iniziativa “Copyright infrastructure” e la scelta della Commissione europea di definire prioritario gli investimenti per realizzarla nel suo “Piano d’azione sulla proprietà intellettuale per rafforzare la resilienza e la ripresa economica dell’UE” vanno nella direzione da noi auspicata e sulla quale abbiamo richiamato l’attenzione nelle interlocuzioni con il Governo”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il lavoro dello spettacolo, a bassa retribuzione e ad altissima intermittenza

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 aprile 2021

“I lavoratori dello spettacolo – dai ballerini, agli attori, ai musicisti, agli artigiani, agli scenografi, alle maestranze – sono un’eccellenza nazionale, che aumenta il prestigio italiano nel Mondo. Dall’indagine conoscitiva è emerso un quadro, quello del lavoro dello spettacolo, a bassa retribuzione e ad altissima intermittenza. La specificità del lavoro nel settore dello spettacolo dal vivo in funzione della sua natura flessibile e mobile, tra imprese oltre che nel territorio, chiede strumenti normativi necessari a colmare le lacune in termini di diritti e sostenibilità, dovute soprattutto alla natura del processo produttivo – così il capogruppo di FDI in commissione Cultura, deputato Federico Mollicone, a commento della votazione unanime del documento conclusivo dell’Indagine conoscitiva in materia di lavoro e previdenza nel settore dello spettacolo – FDI ha sostenuto, da opposizione responsabile, la proposta di un’indagine conoscitiva sul lavoro nello spettacolo ma non possiamo fermarci qui: nel percorso di riforma è necessario garantire una riduzione delle giornate ai fini contributivi a 60 l’anno e rimodulare i criteri quantitativi e qualitativi del Fondo Unico per lo Spettacolo, oltre che iniziare una revisione dello strumento del DURC che, spesso, ha causato distorsioni nel settore. Non possiamo certo pensare anche all’offerta, e a quei lavoratori spesso esclusi e senza regolamentazione come le maestranze, o alla regolamentazione degli agenti di spettacolo. Ci sono molte criticità nei ristori e nei contributi, come denunciato da ATIP, dal Movimento Spettacolo dal Vivo, dall’UTR, da Assomusica, da AFI e dalle altre associazioni di categoria che hanno attivamente partecipato all’indagine.”

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ricerca lavoro: come superare il gap tra domanda e offerta

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 aprile 2021

Milano. Della mancanza di figure professionali rispetto a quelle richieste dal mercato del lavoro si parla da tempo. Da una parte le aziende sono alla continua ricerca di figure IT, di ingegneri, di chimici e di altri profili che il mercato non riesce a offrire. Dall’altra non si contano le persone alla ricerca di lavoro che non riescono a superare il processo di selezione del personale.«Il gap tra domanda e offerta nel mondo del lavoro esiste da tempo» spiega Carola Adami, CEO di Adami & Associati «e tale dannosa asimmetria è certamente aumentata nell’ultimo decennio, anche in seguito alla crisi economica internazionale». E l’impressione è che il gap si stia allargando ulteriormente anche in questi mesi, come conseguenza dell’attuale emergenza sanitaria.Ma quali sono i fattori che determinano questo gap? «Da una parte ci sono le aziende che faticano a trovare i profili di cui necessitano» spiega l’head hunter. «I motivi che possono rendere difficile l’individuazione del talento ricercato sono vari, ma in generale le aziende lamentano la presenza di bassi livelli di specializzazione, di conoscenza insufficiente delle principali metodologie di lavoro, nonché di competenze scolastiche troppo generiche, scarsamente applicabili sul mondo del lavoro».Non di rado, poi, le aziende puntano il dito anche su quelle che non sono delle hard skills, come per esempio la scarsa capacità di ascolto, il ridotto senso di responsabilità e l’insufficiente attitudine al problem solving. Ad ampliare ulteriormente il gap sono poi anche le esigenze e le aspettative delle persone alla ricerca di lavoro. «L’asimmetria è formata dal mancato incontro tra le esigenze di entrambi gli attori in gioco» sottolinea la cacciatrice di teste.«Spesso le persone qualificate lamentano la scarsità di opportunità lavorative stimolanti in linea con il proprio curriculum vitae, oppure l’assenza di reali prospettive di carriera. In un contesto in cui i tassi di disoccupazione e di inoccupazione risultano alti, poi, scoraggia il fatto di trovarsi spesso di fronte a un numero importante di partecipanti per ogni singolo processo di selezione. Per non parlare infine della frustrazione che può generare il fatto di confrontarsi quotidianamente con portali di annunci di lavoro gestiti in modo non del tutto efficiente o trasparente».Di certo, in un panorama simile, non sta al singolo trovare la soluzione per colmare il gap tra domanda e offerta di lavoro. L’asimmetria ormai fisiologica presente in Italia deve essere ridotta attraverso cambiamenti forti nelle politiche del lavoro e nel mondo della formazione.«Ciononostante» spiega Adami «chi è alla ricerca di lavoro può muoversi in modo da ridurre al minimo gli effetti di questo fenomeno. È necessario mantenere aggiornato il proprio curriculum vitae e ottimizzarlo al meglio, pensando anche alle esigenze degli algoritmi usati dalle agenzie di selezione del personale.È bene, quando possibile, preparare in anticipo una strategia per la ricerca di una nuova professione, monitorando in modo continuativo i canali più importanti per le offerte di lavoro, attivando dei job alert personalizzati.Non bisogna poi dimenticare l’importanza di lavorare sul networking, mantenendo delle relazioni costruttive con intermediari, selezionatori e cacciatori di teste. Non è sbagliato, anche se in pochi ci pensano, ricordarsi di partecipare di tanto in tanto, almeno una volta all’anno, a dei colloqui di lavoro, per non perdere l’allenamento. Infine, nel caso di un cambiamento profondo di carriera, è sempre bene affidarsi alla consulenza di un career coach, per impostare nel modo più efficace il proprio nuovo percorso professionale».

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

AssembraMenti: Clima, lavoro, inclusione

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 aprile 2021

Il 10 e 11 aprile, tramite ZOOM, si apre il sipario su “AssembraMenti – Clima, lavoro, inclusione”, organizzata da Rinascimento Green in Emilia Romagna, coordinata da Mattia Santori con il patrocinio della Regione e il supporto della European Climate Foundation. L’iniziativa di democrazia dal basso permetterà a cittadine e cittadini emiliano-romagnoli di parlare di clima, transizione ecologica e dei bisogni della loro terra, individuati a seguito del questionario che ha coinvolto diverse centinaia di persone. Un’assemblea che si svolgerà nell’arco di due giornate, con momenti di formazione, alla presenza di esperti e facilitatori che parleranno dei temi emersi dalla cittadinanza, e altri momenti di discussione con “focus” sulle tematiche più specifiche. L’obiettivo è quello di elaborare proposte concrete, interloquendo con esperti e con rappresentanti politici bipartisan, e, in seguito, trasformarle in proposte di legge o in provvedimenti dedicati. Erano previsti 150 posti ma in brevissimo tempo le richieste di adesione sono state più del doppio, infatti gli organizzatori stanno ripianificando l’evento in modo da poter accogliere più persone possibile. Ai partecipanti, che lavoreranno divisi in gruppi di 10/15 persone, è richiesto di formulare delle proposte in merito ad argomenti specifici e tenendo conto di quelli che sono i principi dell’organizzazione. Alla fine verranno votate le proposte più interessanti che, nei giorni seguenti verranno simbolicamente consegnate alla Presidete dell’Assemblea Legislativa Emma Petittie alla Vice Presidente Elly Schlein. La stessa Schlein farà un intervento anche nel primo giorno dell’evento durante l’incontro formativo guidato dal giornalista Marco Merola, autore del documentario Adaptation il quale, nella sezione che riguarda l’italia si concentra proprio sull’Emilia Romagna. http://www.rinascimentogreen.it/

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »