Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 255

Posts Tagged ‘leader’

L’UE è fuori dal gioco?

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2020

È netta l’impressione di quanti nutrono il ragionevole dubbio che le contese a livello geopolitico, che di volta in volta coinvolgono i cosiddetti big mondiali pro tempore: Trump, Xi Jinping, Ram Nath Kovind, Vladimir Putin altro non sono che una prova generale della lotta intestina che si sta sviluppando tra le nazioni del mondo. Dove vogliono andare a parare? Credo che la spiegazione si possa trovare nell’ansia di accaparrarsi le fonti energetiche del pianeta a vantaggio dei rispettivi paesi consapevoli che l’abnorme crescita della popolazione mondiale, il loro impoverimento e la saturazione della produzione industriale, e i danni provocati all’ecosistema ci porteranno ad una lotta disperata per la sopravvivenza.
A questo punto è vitale prepararsi anzitempo, ammesso che ve ne sia. E sarà anche una lotta tra continenti dove l’Europa appare sempre più in posizione subalterna al gioco dei “grandi del mondo” non riuscendo ad offrire di sé un’immagine coesa, determinata e lungimirante. Lo abbiamo constatato con la recente manfrina del Consiglio europeo che dopo quattro giorni di estenuanti trattative è riuscito a partorire un’idea unitaria che già è posta in discussione nel tentativo di volersi rimangiare il tutto. È che l’Ue ancora ragiona a livello di nazione dove prevalgono gli interessi dei singoli stati a danno degli altri. Non hanno una politica estera comune. Non hanno una giustizia comune. Non hanno una politica industriale comune. Un sistema fiscale comune e giocano a rimpiattino per propiziarsi i favori delle grandi multinazionali a colpi di sconti fiscali che alla fine penalizzano gli altri paesi. Dire che in questo senso l’Ue è sotto attacco è un semplice eufemismo. Quando capiremo che i piccoli stati che si chiudono a riccio per tenersi le loro ricchezze saranno prima o poi spazzati via con un sol colpo di ramazza, sarà troppo tardi. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Insight Partners to Acquire Swiss Cloud Data Management Leader Veeam

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 gennaio 2020

NEW YORK Leading software investor Insight Partners announced today that it has entered into a definitive agreement to acquire Veeam Software, the leader in Backup solutions that deliver Cloud Data Management™. Under the ownership of Insight Partners, Veeam will become a U.S. company, with a U.S.-based leadership team, while continuing its global expansion from offices in 30 countries and with customers in over 160 countries. The acquisition, which is expected to close during the first quarter of 2020, will enable Veeam to accelerate its Act II (Veeam’s evolution into Hybrid Cloud), expand into new markets and continue its growth trajectory. As part of the acquisition, William H. Largent has been promoted to Chief Executive Officer (CEO) – he previously held the role of Executive Vice President (EVP), Operations – and Danny Allan has been promoted to Chief Technology Officer (CTO).
Following an investment from Insight Partners at the beginning of 2019, Veeam, the clear market leader with over $1 billion in annual sales and more than 365,000 customers worldwide, worked alongside Insight Partners’ business strategy and ScaleUp division, Insight Onsite, to expand its software-defined Veeam Cloud Data Management Platform. The company launched a number of new innovations over the last year, including Veeam Backup for Amazon Web Services (AWS), Veeam Backup for Microsoft Office 365 v4, Veeam Universal License (VUL) and announcing Veeam Backup for Microsoft Azure – growing its share of the U.S. market, as well as cementing its position in the global market. The acquisition and bolstering of U.S. leadership will accelerate Veeam’s already impressive growth trajectory and expansion into adjacent markets.
At the core of Veeam’s strategy is delivering simplicity, flexibility and reliability to its global customer base (which includes 81% of the Fortune 500). During the last decade, Veeam’s approach has seen it collect more than 170 industry awards, named as a leader in three consecutive backup and data recovery Magic Quadrants by Gartner, boast a consistent leadership position in the Forrester Wave and also named as one of Forbes’ Cloud 100 companies for four straight years. According to the latest IDC Software Tracker, Veeam is the #1 market-share leader in EMEA and the #4 worldwide, after DellEMC, Veritas and IBM. Today, Veeam is the clear market leader, delivering Backup solutions that enable Cloud Data Management, and has recently launched exciting new cloud-native solutions that will enable customers to manage, migrate, orchestrate and protect data across AWS and Microsoft Azure environments – core elements of its Act II. In the coming weeks, NEW Veeam Availability Suite v10 will be generally available, providing users with the most powerful software-defined data management solution in the industry.
The Board of Directors will be immediately supplemented with seasoned software, government and business leadership as co-investor Nick Ayers, of Ayers Neugebauer & Company, a member of the World Economic Forum’s Young Global Leaders and former Chief of Staff to the Vice President of the United States, joins Insight Partners Managing Director Mike Triplett and Veeam CEO, William H. Largent on the Board. Following the acquisition, Co-Founders Andrei Baronov and Ratmir Timashev will step down from the Board. Additionally, Insight Partners Managing Directors Ryan Hinkle and Ross Devor will each serve on the Board once the acquisition has been completed.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Zuora Recognized as a Leader in “SaaS Billing Solutions”

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 novembre 2019

Zuora, Inc., (NYSE:ZUO) the leading cloud-based subscription management platform provider, announced today that it was cited as a leader by Forrester in “The Forrester Wave™: SaaS Billing Solutions, Q4 2019” report (Forrester Research, Inc., November 20, 2019, Lily Varon). Among the nine vendors evaluated, Zuora® was ranked highest in both Current Offering and Market Presence categories. Forrester writes, “Zuora stands out for its thought leadership and varied customer base… Zuora has long dominated the mindshare in this category.” Over the past seven and a half years, the Subscription Economy® has continued to thrive, growing more than 350 percent, as consumers increasingly demand access to convenient, digital services over the ownership of physical products. And according to the authors of the Forrester report, “the more digital products or services you offer — and the more partners you have that become part of your value delivery ecosystem to customers — the more likely it is that your firm’s billing scenarios will be complicated. Your ability to keep up with market changes and the quality of your customer experiences will depend on agile billing technology.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Jeffrey Sklar of Sklar Kirsh Named as a Los Angeles Business Journal Leader in Law Nominee

Posted by fidest press agency su domenica, 13 ottobre 2019

Recognized for his exceptional legal skills and accomplishments within the Los Angeles deal community, Sklar Kirsh LLP Co-Chairman Jeffrey A. Sklar has been selected as a nominee for the Los Angeles Business Journal’s Leaders in Law Awards.Sklar said, “I am proud to be nominated as a Los Angeles Business Journal Leader in Law. It is an honor to be recognized among so many great attorneys and I share this nomination with all of the outstanding professionals at Sklar Kirsh.” In 2013, Sklar co-founded Sklar Kirsh, which has grown into one of Los Angeles’ top boutique law firms with 35 attorneys. As Chair of the firm’s Corporate Practice, Sklar represents clients ranging from individuals and early stage companies to major businesses in a variety of industries including advertising, alternative energy, apparel, consumer products, entertainment and media, manufacturing, medical devices, restaurants/hospitality, social media and technology. His principal areas of practice are corporate law, mergers and acquisitions and partner dispute resolution. Sklar spends much of his time acting as the outside general counsel to numerous entities and recently was deal counsel for Datassential, the leading provider of data, intelligence and market research to the foodservice industry, in its significant growth investment from Spectrum Equity, a leading growth equity firm investing in the information economy. Committed to the Los Angeles philanthropic community, Sklar serves on the Board of Directors and as the Treasurer of Friends of the Israel Defense Forces Western Region, on the Board of Directors and as Chairman of the Legal Committee of Stephen Wise Temple and on the Board of Directors of de Toledo High School. The Los Angeles Business Journal’s Leaders in Law Awards finalists will be announced at an awards dinner on Tuesday, October 22nd at the LA Grand Hotel Downtown.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Air France-KLM riconfermato leader mondiale del trasporto aereo

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 settembre 2019

Il gruppo Air France-KLM, per il quindicesimo anno consecutivo, è stato riconfermato leader mondiale nel settore del trasporto aereo posizionandosi ancora una volta al primo posto nella classifica del prestigioso Dow Jones Sustainability Index (DJSI).”Grazie al riconoscimento del DJSI è stato premiato il duro lavoro e le azioni concrete intraprese negli ultimi anni da tutto il personale di Air France, KLM e Transavia, in tutte le aree di attività, riconoscendo il gruppo come leader del settore. Il gruppo persegue sa sempre e incessantemente l’obiettivo comune di aumentare e migliorare sempre di più il livello di sostenibilità nel settore del trasporto aereo. “- ha affermato Benjamin Smith, CEO di Air France-KLM.
A giugno 2019, KLM ha lanciato l’iniziativa “Fly Responsibly”, impegnandosi così a creare un futuro più sostenibile per il trasporto aereo. Il programma include tutti gli sforzi attuali e futuri di KLM per migliorare la sostenibilità delle attività, invitando i consumatori a compensare la loro quota di emissioni di CO2 prodotte dal volo.KLM investe nel carburante per l’aviazione sostenibile dal 2009: l’impegno ad acquistare 75.000 tonnellate di carburante per l’aviazione sostenibile la rende la prima compagnia aerea al mondo ad acquistare biocarburanti su una scala così importante.Inoltre, KLM sta anche lavorando con la Delft University of Technology per sviluppare un aereo che vola in modo più sostenibile grazie alla sua forma a V, in cui la cabina per i passeggeri e l’equipaggio, così come la stiva di carico e i serbatoi di carburante sono tutti ampiamente integrati nelle ali dell’aereo.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dietro la fuga di Kappler i litigi tra leader della Democrazia Cristiana

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 agosto 2019

By David Spagnoletto. Una storia in salsa italiana, tipica della strategia della tensione che ha coinvolto il Paese dalla strage di Piazza Fontana agli attentati dei primi Anni 80: la verità mescolata a tante bugie col risultato che ognuno sposava una tesi diversa, creando una voluta Babele di opinioni e di presunte verità.Non esce da questo schema, la fuga di Herbert Kappler, nazista condannato all’ergastolo per l’eccidio delle Fosse Ardeatine e a 15 anni per la “requisizione arbitraria” di 59 chilogrammi d’oro della Comunità Ebraica di Roma. Se ne sono scritte tante sull’evasione del SS dal reparto di chirurgia del Celio, ospedale militare di Roma. Come quella che lo voleva nella valigia della moglie che lasciava il nosocomio indisturbata. Una suggestione fatta balenare dal dc Vito Lattanzio, ministro della Difesa, rivelatasi ovviamente infondata viste le misure della borsa lunga 80 centimetri, larga 65 e con uno spessore di 15: per intenderci non ci sarebbe entrato dentro neanche un bambino. Prima, le due versioni di suor Barbara, la prima che si accorse della sparizione. In un primo momento la religiosa sostenne di aver trovato un fantoccio nel letto al posto dell’ufficiale delle Ss, salvo poi ritrattare dicendo di aver pensato che l’uomo fosse in giardino per una passeggiata. Comun denominatore: allarme tardivo e altro vantaggio decisivo per Kappler.Poi è la volta della signora Kappler, che inizialmente disse di essersi caricato addosso il marito e di averlo calato dalla finestra con fune e carrucola, dall’altezza di dodici metri, fatto arrivare in strada grazie al montacarichi. Nel 2007 ammise la messinscena: Parlai della corda e della carrucola perché non volevo che qualcuno fosse incolpato. In realtà, avvolsi il colonnello in una coperta e lentamente ci avviammo per le scale, scendendo un gradino alla volta senza fare il minimo rumore. Giunti in macchina, distesi mio marito sul sedile posteriore. Era quasi l’una di notte e sapevo di poter contare su almeno sette ore di vantaggio, fino al controllo mattutino del prigioniero.I complici della fuga furono talmente tanti che si fa fatica a contarli. La verità è che Italia e Germania erano in trattativa da mesi in quel caldo 1977, anno passato alla storia per il “governo della non sfiducia” per l’astensione del Pci di Enrico Berlinguer al governo di solidarietà nazionale presieduto da Giulio Andreotti. Un anno dopo durante la prigionia nel carcere del popolo della Brigate Rosse, il presidente dc Aldo Moro scrisse una lettera dissociandosi da una trattativa di cui il capro espiatorio fu il ministro Lattanzio.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Cinque fucili per formare Leader di Pace”

Posted by fidest press agency su domenica, 19 maggio 2019

«Confermo l’adesione alla campagna Leaders for Peace e vi porto un gesto piccolo, simbolico, ma concreto: cinque fucili. La nostra Difesa rinuncia all’acquisto di cinque fucili per sostenere la vostra campagna». Con queste parole il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, durante la visita a Rondine Cittadella della Pace, ha confermato l’impegno preso a febbraio, quando firmò l’appello di “Leaders for Peace” dichiarando che avrebbe spostato il costo di un’arma dal bilancio della Difesa in borse di studio per formare leader di pace.«Chi ha responsabilità politiche di vertice come me deve dare segnali concreti – afferma il presidente, e rilancia: – Non solo aderisco con questo gesto simbolico ma concreto, ma mi farò latore con gli altri leader di governo che incontrerò, cercando di diffondere la vostra iniziativa. Ne condivido i valori di fondo, quindi sarò vostro testimonial, con i leader di governo e i capi di stato».Dalla Cittadella della Pace il Premier annuncia un impegno del Governo nella mediazione in tutti gli scenari globali di conflitto, dalla Libia al Venezuela, ribadendo la convinzione che «la violenza non può che generare violenza. Non è possibile pensare di stabilizzare un paese con l’intervento militare.»Il raggiungimento della pace necessita di una «feroce determinazione».La stessa che hanno manifestato le studentesse della World House, lo Studentato internazionale di Rondine che accoglie giovani provenienti da luoghi di conflitto o post conflitto di tutto il pianeta, che hanno scelto la Cittadella della Pace per incontrare il proprio “nemico” e formarsi come leader di pace. Tra loro Stephanie, proveniente dalla Colombia, il paese che ha subito il conflitto più lungo dell’America Latina: «In Colombia essere un leader con un pensiero diverso dall’oligarchia significa morte certa. Io ho preso la decisione di affrontare le mie paure e diventare una leader di pace, perché voglio prendermi la responsabilità di essere un’agente di cambiamento nella mia società: le decisioni che prendiamo oggi saranno la realtà di domani e noi giovani vogliamo avere il diritto di decidere». Al suo fianco Sara, dalla Bosnia-Erzegovina: «Non si può risolvere un conflitto con politiche che disumanizzano l’altro, neanche con discorsi retorici che alimentano le divisioni tra un noi e loro, tra giusti e sbagliati, tra amici e nemici. Purtroppo spesso queste azioni possono diventare il preambolo delle guerre.»«Non chiediamo il disarmo, altrimenti si confonderebbe l’obiettivo finale con il primo passo», afferma il presidente di Rondine Franco Vaccari. «Rondine ha scelto di investire sul primo passo e sul valore del simbolo e siamo felici che questo sia arrivato proprio dal governo italiano».
Alla visita presenti anche il cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Cei, l’imprenditore umanista Brunello Cucinelli e il Segretario Generale del Ministero degli Esteri Elisabetta Belloni, dalla quale è arrivato l’invito alle Nazioni Unite, luogo simbolo dove lo scorso dicembre è stata lanciata la campagna globale “Leaders for Peace” per la riduzione dei conflitti armati nel mondo, che oggi trova il suo primo sostegno concreto. Ancora 192 quindi i Paesi Membri a cui Rondine continuerà a chiedere sostegno. Intanto il primo mattone della nuova Global Leaders School è stato posato simbolicamente dal Presidente Conte, che ha concluso: «Se si riesce a condividerlo con altri leader, e io sono nella posizione per farlo, significherebbe diffondere a macchia d’olio in tutto il mondo una nuova sensibilità».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Avetta Receives Environmental Leader Award and Gold Stevie Award

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 maggio 2019

Avetta (www.Avetta.com), the leading provider of supply chain risk management, connecting organizations with qualified and vetted suppliers, contractors and vendors, received the Environmental Leader 2019 Award from Business Sector Media and a Gold Stevie® Award in the Supply Chain Management Solution category in The 17th Annual American Business Awards®.
“Receiving these awards validates the hard work we’ve done at Avetta to make the most innovative supply chain risk management solution available for our clients and suppliers,” said John Herr, CEO of Avetta. “It’s gratifying to see our clients achieve their sustainability and safety objectives. These awards showcase their success in making safer workplaces while creating sustainable business practices in their supply chain.”
Avetta leads the world in connecting leading global organizations across several industries including oil/gas, telecom, construction materials, facilities management and many others, with qualified and vetted suppliers, contractors and vendors. The company brings unmatched access and visibility to its client’s supply chain risk management process through its innovative and configurable technology, coupled with highly experienced human knowledge and insight. We contribute to the advancement of our clients’ sustainable growth by protecting supply chains from a wide range of potential risks through trusted contractor prequalification, safety training and monitoring, regulatory compliance, insurance/financial stability and other areas of risk. Avetta currently serves more than 450 enterprise companies and 85K suppliers across 100+ countries. Visit http://www.avetta.com for more information.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

U.S. Based Online Learning Leader Udemy Enters India

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 marzo 2019

Udemy, the global marketplace for learning and teaching online with over 30 million students and 42,000 instructors worldwide, announced today expanded operations in India with an employee hub in Gurgaon. India is one of the company’s fastest growing markets, with revenue and students doubling year-over-year. A local presence will enable Udemy to continue enhancing and localizing the student and instructor experience.
Founded in 2010, Udemy is an online learning destination that helps individuals, companies, and governments gain the skills they need to compete in today’s global economy. Built on the premise that not all teachers are found in traditional classrooms, the platform allows experts everywhere to develop courses on thousands of topics and share their knowledge with the world. Students learn the most current and in-demand skills from public speaking to mindfulness to the newest programming languages and marketing strategies.
“Udemy’s rapid growth in India shows us the level of demand from students, instructors, and companies for affordable skills training,” explained Gregg Coccari, Udemy CEO. “We are dedicated to our mission of improving lives through learning and expanding in India enables us to deliver on that promise.” While the Udemy marketplace serves the needs of individuals looking to upskill, Udemy for Business is specifically designed for organizations, including business leaders such as Booking.com, Publicis Sapient, Pinterest, and Adidas, looking to continually invest in their workforces. This subscription-based product offers 3,000+ of the highest-rated technical and business courses, as well as learning analytics and an easy-to-use platform to create and distribute content to their own teams.Udemy courses are in over 50 languages that can be viewed on the web, on a mobile device, Apple TV, and through Chromecast. In addition, Udemy students are able to download and view the courses offline, as well as change video quality for low-bandwidth environments.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

3M si conferma nuovamente azienda leader in tema di sostenibilità

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 dicembre 2018

Per il diciannovesimo anno consecutivo il Dow Jones Sustainability Index ha riconosciuto all’azienda di St. Paul l’eccellente livello del suo impegno, inserendola nel ristrettissimo numero di società costantemente presenti nell’Index (DJSI). 3M, società che traduce la scienza in soluzioni che migliorano la vita, vanta un impegno di lunga data nella sostenibilità. Tutto è iniziato negli anni ‘70 con il Programma 3P (Pollution Prevention Pays), una serie di impegni che si sono tradotti sia in azioni concrete nel rispetto dell’ambiente sia in centinaia di miglioramenti di prodotto e processo, formando così le basi di una la cultura permeata nell’organizzazione. Oggi l’azienda traguarda agli Obiettivi di Sostenibilità 2025 in un percorso che si concentra su acqua, clima ed energia, per continuare a dimostrare concretamente che le buone pratiche, oltre ad essere positive per il pianeta, sono anche positive per il business.La sostenibilità è oggi un approccio integrato nelle pratiche di business di 3M: nello sviluppo di nuove soluzioni per i clienti l’azienda mantiene il proprio impegno a ridurre l’impatto in termini ambientali attraverso prodotti e soluzioni, ma anche aiutando i clienti ad essere sostenibili a loro volta con vantaggi economici.Questo impegno ha permesso a 3M di raggiungere numerosi importanti obiettivi nel 2018:
· riduzione del 68,1% delle emissioni di gas serra rispetto al 2002
· energia elettrica ricavata per il 30% da fonti rinnovabili
· investimenti per la tutela dell’ambiente, programmi di formazione e programmi per le comunità di entità superiore a 70 milioni di dollari
· nuovo processo di valutazione dei fornitori che ne misura il livello di sostenibilità sociale e ambientale
· lancio di un prodotto innovativo – i granuli riducismog 3M™- che, applicato sulle tegole, sfrutta la luce del sole per ripulire l’aria dallo smog.
Il DJSI – creato da analisti e ricercatori che studiano in modo approfondito le strategie ambientali, sociali ed i risultati economici delle imprese – non è però l’unica classifica a premiare 3M.Per il 2018 l’azienda è stata infatti inserita da EcoVadis nella categoria «Gold», tra le primissime aziende al mondo (1% della classifica) in termini di responsabilità sociale (ambiente, sociale, etica e catena logistica) per tutte le categorie industriali. EcoVadis gestisce la prima piattaforma collaborativa che permette alle aziende di verificare la performance di sostenibilità dei fornitori, in 150 settori e 110 paesi, con l’obiettivo di migliorare le pratiche ambientali e sociali sfruttando l’influenza delle catene logistiche globali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SolomonEdwards Appoints Michael Landers as Houston Practice Leader

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 maggio 2018

SolomonEdwards, a national professional services firm focused on strategy execution by providing exceptional people for complex situations, has appointed Michael Landers, CPA as the Houston Practice Leader for Transaction & Regulatory Advisory Services (TRAS). Michael will lead client service, strategic planning, recruiting and business development for TRAS in Houston.
Michael is a CPA with 21 years of experience, consisting of four in the c-suite and 17 with professional services firms serving publicly traded and privately held multinational clients. His technical advisory background positions him as an asset to companies at any stage. Michael has served as a Board Member and Treasurer for the Association for Corporate Growth (ACG) Houston since 2014; thereby joining fellow SolomonEdwards colleagues in their respective board roles: Brad McGowan of ACG NY and Robert Jaffe of ACG Philadelphia. ACG is the global community for middle market M&A dealmakers and business leaders focused on driving growth. Michael is a member of AICPA, TSCPA and AMAA, and also serves as the Board Member and Vice President for Literacy Advance of Houston. He received his BS degree in Accounting from the University of Houston.According to Houston Managing Partner Candace Caley, “We are so pleased to have Michael lead our Houston TRAS team. His stellar knowledge and experience will benefit our clients’ leadership’s ability to navigate complex transactions confidently.” According to TRAS Managing Partner Brian Markley, “With the expansion of our national TRAS practice, we are thrilled to welcome Michael Landers to the team in Houston. Michael’s knack for making complex concepts easy to understand will greatly enhance our capability to help clients navigate strategic transactions and regulatory compliance issues.”“I am honored to join the exceptional SolomonEdwards team in Houston, and I look forward to continuing to help organizations successfully enter into and execute complex transactions,” said Michael.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Presidente Juncker alla riunione dei leader e al vertice UE-Balcani occidentali a Sofia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 maggio 2018

Oggi a Sofia il Presidente Juncker parteciperà a un pranzo informale con i leader dell’UE28 in vista del vertice dei Balcani occidentali. Alla luce dei recenti avvenimenti, i leader dovrebbero discutere delle relazioni commerciali UE-USA, del futuro dell’accordo sul nucleare iraniano, della risposta dell’UE agli annunci degli USA in merito all’imposizione di sanzioni e di come proteggere al meglio gli interessi economici delle imprese europee.
Nel contesto dell’agenda dei leader, adottata nell’ottobre 2017, il dibattito si concentrerà anche sulla ricerca e l’innovazione e sulle azioni da intraprendere per completare il mercato unico digitale. Ieri la Commissione europea ha presentato i suoi contributi in una nuova agenda europea per la ricerca e l’innovazioneCerca le traduzioni disponibili del link precedenteEN••• e una serie di azioni concrete per tutelare la privacy dei cittadini e realizzare il mercato unico digitale entro la fine del 2018.Il 17 maggio si terrà il vertice UE-Balcani occidentali, cui parteciperanno i capi di Stato o di governo degli Stati membri dell’UE e i loro omologhi dei Balcani occidentali. Oltre al Presidente Juncker, saranno presenti l’Alto rappresentante/Vicepresidente Mogherini e i Commissari Hahn e Gabriel. Si tratta del primo vertice con i leader dei Balcani occidentali degli ultimi 15 anni.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Analog Devices Named Top 100 Global Technology Leader by Thomson Reuters

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 aprile 2018

Analog Devices, Inc. (NASDAQ: ADI) has received a placement on Thomson Reuters’ Top 100 Global Technology Leaders list, a program that identifies the technology industry’s most operationally sound and financially successful companies. This award is the latest among the company’s recent recognition by the Boston Globe, YWCA of Silicon Valley, Corporate Knights, Massachusetts Lawyer Weekly, Global Semiconductor Alliance and Just Capital.Thomson Reuters’ selection process utilized a 28-data-point algorithm to objectively measure performance across eight pillars: Financial, Management and Investor Confidence, Risk and Resilience, Legal Compliance, Innovation, People and Social Responsibility, Environmental Impact, and Reputation. Analog Devices accompanied other top companies with the fortitude for the future in today’s complex business environment.“The history of Analog is the story of nimbly adapting to changes in a business environment that sees continual and significant disruption,” said Vincent Roche, President and CEO, Analog Devices. “At Analog, we learn from our experience and the world around us to deliver even more sophisticated and differentiated solutions to our customers’ greatest analog and mixed signal challenges. We are committed to truly pioneer what’s possible, and are deeply honored that other organizations are recognizing this work.”This award was received in addition to Analog Devices ranking #42 on the Corporate Knights’ 2018 Global 100, an index of the 100 most sustainable corporations in the world. Companies were assessed and selected from almost 6,000 publicly listed corporations around the world on key performance indicators directly related to sustainability in environmental, social, governance, and sustainability values of products.The recognition from Thomson Reuters comes on the heels of Analog Devices being named on the Boston Globe’s “top largest employers for 2017 in Greater Boston” list, winning the “Most Respected Public Semiconductor Company Achieving $1 Billion to $5 Billion in Annual Sales” award from Global Semiconductor Alliance, and Margaret Seif, Chief Legal Officer, Secretary and SVP of Communications and Brand, was selected as a “Leader in Law” by Massachusetts Lawyer Weekly.
Just Capital included Analog Devices on its “2017 Just 100” list that ranks the largest publicly-traded U.S. corporations; in this in-depth process, companies are evaluated on public attitude toward corporate behaviors. Most recently, the company’s VP of Consumer and Healthcare Systems, Jennifer Lloyd and Area Sales Director, NA West and Latin American regions Kay Rhind, were recognized by the YWCA, Silicon Valley, as “2018 Tribute to Women Award” honorees for their respective efforts to promote women’s leadership and advancement opportunities in the Silicon Valley region.To learn more about the company’s recognition as a top employee and corporation, please visit: http://www.analog.com/en/about-adi/news-room/external-recognition.html.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teacher Leaders Present an Innovative Blueprint for Relevant Learning in the Age of AI

Posted by fidest press agency su domenica, 18 marzo 2018

What does the fourth industrial revolution and the extraordinary period of societal change mean for teachers and learning? How can classrooms equip learners with the competencies, mindset and agency to shape their own lives and contribute to the lives of their communities?
A ground-breaking new book by Armand Doucet, Elisa Guerra, Michael Soskil, Jelmer Evers, Koen Timmers and Nadia Lopez, Teaching in the Fourth Industrial Revolution: Standing at the Precipice, shares predictions and strategies for an education system that matches the needs of the AI future.“If we are to realize the peaceful and prosperous vision of the future we desire, a focus on equity through and within our educational systems must be one of our main driving forces,” says Michael Soskil. “We need to embrace a new paradigm: the networked teacher. We need to build our classrooms, schools and educational systems based on the principles of collaboration and trust. We need to be aware as teachers how global forces influence our classrooms. Students need to be invested in what they learn,” notes Jelmer Evers. “Teachers need to evolve from simply delivering traditional knowledge towards designing lessons that develop literacies, competencies and character,” adds Armand Doucet.
Armand Doucet is an award-winning educator, social entrepreneur and business professional. He received the Canadian Prime Minister’s Award for Teaching Excellence in 2015. He is a Global Teacher Prize finalist. Elisa Guerra was named “Best Educator in Latin America” in 2015. She is the Founder of Colegio Valle de Filadelfia which has 9 campuses in 3 countries. Michael Soskil was Pennsylvania Teacher of the Year 2017-2018 and was a Global Teacher Prize finalist. Jelmer Evers is the author of “Flip the System” and “Het Alternatief” (The Alternative). He was nominated for the Global Teacher Prize in 2015 and 2016. Nadia Lopez is the Founding Principal of Mott Hall Bridges Academy. She is the author of “Bridge to Brilliance” and a Global Teacher Prize finalist. Koen Timmers is the founder of Project Kakuma and an online school, zelfstudie.com. He is a 2018 Global Teacher Prize finalist.
CMRubinWorld’s award-winning series, The Global Search for Education, brings together distinguished thought leaders in education and innovation from around the world to explore the key learning issues faced by most nations. The series has become a highly visible platform for global discourse on 21st century education, offering a diverse range of innovative ideas which are presented by the series founder, C. M. Rubin, together with the world’s leading thinkers in education. The Top Global Teacher Bloggers is a monthly series and an important platform through which CMRubinWorld has propagated the voices of the most indispensable people in our learning institutions—teachers.

Posted in Estero/world news, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Brunetta e i leader del centro-destra

Posted by fidest press agency su domenica, 18 marzo 2018

“Siamo tutti con Matteo Salvini – partendo da un rapporto di pari dignità, fondato sulla collegialità, senza dissensi o tensioni – nel suo tentativo di formare il prossimo governo di centrodestra. All’interno della nostra coalizione ci eravamo dati una regola: il partito che avrebbe preso più voti alle elezioni politiche avrebbe avuto l’onore e l’onere di indicare il presidente del Consiglio.Quel partito è stato la Lega e il candidato premier è legittimamente Salvini, al quale va il nostro appoggio e la nostra incondizionata lealtà.Chiarito questo aspetto non irrilevante, ricordo a me stesso che il centrodestra, vivaddio, non ha un solo leader, ma almeno tre: Silvio Berlusconi, lo stesso Salvini e Giorgia Meloni. Salvini rappresenta il centrodestra unito, in questa delicata fase, per tentare di dare un governo al Paese, ma è e resta il leader della sola Lega”. Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un paese senza leader o il problema è un altro?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 marzo 2018

Il direttore del Corsera Luciano Fontana ci parla del suo libro ad una settimana dopo le elezioni presentandolo con le storie dei suoi protagonisti e i retroscena di una classe politica in crisi.
Il suo saggio è impietoso. Lo scenario che ci presenta è formato da partiti che si sgretolano, gruppi politici allo sbando e con leader un giorno osannati e in quello successivo gettati nel fango. Dobbiamo ritenere, dopo una lettura così sconfortante, che ci troviamo al cospetto di un paese che sta andando alla deriva? Non vi è dubbio, a mio avviso, che la classe politica italiana, nel suo insieme, ha una grossa responsabilità e soprattutto è stata incapace di cogliere i segnali di un cambiamento lasciando che le cose andassero per il loro verso senza trarne un giudizio di merito e porvi, per tempo, i necessari correttivi. Il tutto è cominciato nel giorno in cui Amintore Fanfani, in un’assise congressuale del suo partito, pose la questione morale e indicò i pericoli di un progressivo inquinamento della politica nel mondo del malaffare e dei facili arricchimenti. Qualche anno dopo furono Moro e Berlinguer a coglierne gli aspetti derimenti pensando di ovviarli con il compromesso storico. Finì male prima con il rapimento e l’uccisione dello statista democristiano e poi per la morte di Berlinguer. Un altro segnale non colto fu la stagione di “mani pulite” e, ciliegina sulla torta, abbiamo continuato a impazzare con una scelta sbagliata mandando alla guida del paese un personaggio dalle molte ombre e dagli scarni chiarori. Entrando nel nuovo secolo e arrivando ai giorni nostri si continuò impropriamente, ad esaltare la figura carismatica di un personaggio e si pose scarsa attenzione a tutto il resto. L’errore fatale è stato, e continua ad esserlo, nel voler scegliere soprattutto chi sa rappresentare meglio la figura dell’imbonitore e non chi possa dare spessore a quella di uno statista.
Ora che fare? Occorre, necessariamente, un periodo di decantazione e come succede per certi tipi di avvelenamento è necessario porre mano a una seria cura disintossicante ma con l’accortezza di scegliere il medicamento più appropriato per non far assumere al malandato paziente quello che i medici definiscono danno collaterale. D’altra parte se stiamo ai dati che ci pervengono dalle urne in quest’ultima tornata elettorale dobbiamo convincerci che vi è più saggezza nell’elettore che non in quella dei politici. Forse è mancato il coraggio di andare sino in fondo per realizzare una vera e propria mutazione genetica. E a restare in mezzo al guado si finisce con il produrre più danni che vantaggi. (Riccardo Alfonso direttore dei Centri studi politici e sociali della Fidest)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Elezioni politiche: i leader più insultati

Posted by fidest press agency su sabato, 24 febbraio 2018

La campagna elettorale è nel vivo, programmi e candidati sono stati pubblicati, ma come stanno rispondendo gli italiani?
D-Link, azienda leader nel settore della tecnologia wireless e del networking, prosegue la campagna #ConnettitiResponsabilmente, con la quale vuole promuovere un utilizzo responsabile della connettività e incentivare un comportamento positivo online. Dall’inizio dell’anno ad oggi sono stati analizzati quasi 2 milioni di contenuti (tweet e commenti) legati alle elezioni 2018. Si tratta di messaggi verso i candidati, i partiti o verso altri elettori e ciò che emerge è che il 38% di questi (circa 750.000) è connotato da negatività e ben 135.000 contengono volgarità o insulti espliciti. I messaggi che augurano la morte (o minacciano di uccidere) sono più di 15.000, quelli che contengono riferimenti alla violenza quasi 19.000. Solo l’11% dei contenuti è etichettabile come positivo. Prendendo come base solo i commenti con insulti e volgarità, scopriamo che l’elettore più “arrabbiato” è uomo (68% contro il 32% delle donne) e vive nel Lazio (che nonostante produca meno contenuti in termini assoluti, precede la Lombardia di ben 6 punti).
Facendo, invece, un rapporto su tutti i contenuti su base regionale, deduciamo che sono più scontenti gli abitanti del centro nord: l’Emilia Romagna conta il 29% di contenuti negativi rispetto a quelli prodotti, Toscana 28%, Lazio 26%, Lombardia 25% e Piemonte 25%.
Ma verso chi è indirizzato l’odio online? Il leader di partito più preso di mira è Silvio Berlusconi, che è destinatario del 23% degli insulti personali online, seguito da Salvini e Renzi entrambi al 21%. Ci si accanisce meno sulle persone di Di Maio e di Grasso (rispettivamente a quota 11% e 8% delle ingiurie).
La classifica cambia se analizziamo l’astio verso i partiti politici: da questa prospettiva l’accanimento è indirizzato al PD (39%) e al M5S (34%). A seguire Lega (12%), Casapound (5%) e, per ultima, Forza Italia 4%. I momenti più critici di questa campagna sono stati:
4 gennaio (sacchetti bio), 10 gennaio (Berlusconi supporta la candidatura di Fontana), 18 gennaio (cambio del simbolo M5S), 29 gennaio (presentazione delle liste), 3 febbraio (fatti di Macerata), 12 febbraio (Museo Egizio).“Questi dati sono drammatici perché evidenziano come si stia diffondendo una dialettica della violenza che viaggia soprattutto online. Ormai non è più possibile fare a meno di internet ma proprio per questo bisogna capire che non ci può più essere distinzione tra un comportamento online e offline, le conseguenze sono sempre reali” ha dichiarato Stefano Nordio, VP D-Link Europe. La campagna #ConnettitiResponsabilmente proseguirà nel 2018, affrontando anche altre tematiche legate alla responsabilità online, per promuovere una maggiore educazione digitale.
L’analisi è stata realizzata con il tool Crimson Exagon. Sono stati presi in esame tutti i contenuti pubblicati online (in Italia e in italiano) dal 1 gennaio 2018 al 12 febbraio 2018 su social media, blog, forum e piattaforme di condivisione contenuti.
Gli argomenti in esame sono quelli legati al tema delle elezioni politiche 2018, ai partiti politici e ai rispettivi leader. Grazie al tool è possibile analizzare, scremare e raggruppare contenuti a seconda di specifiche parole chiave, argomenti e sentiment delle conversazioni.
A seguire è stato fatto un processo di verifica qualitativa manuale. Per maggior informazioni: http://www.connettitiresponsabilmente.it

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Padova si conferma leader nel campo delle malattie rare

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 gennaio 2017

diapositiva1diapositivaPadova.  E’ stato un lavoro che si è protratto per più di tre anni che ha coinvolto esperti della maggior parte dei centri Europei dove viene curata la patologia e che ha definito i criteri diagnostici, il follow-up clinico e le terapie appropriate in base alla severità della malattia. Per l’Italia ha partecipato come pediatra metabolico il Dott. Alberto Burlina, direttore dell’Unità Complessa Malattie Metaboliche Ereditarie e Centro Regionale dello screening esteso dell’Azienda Ospedaliera di Padova.
La malattia La fenilchetonuria, conosciuta anche come PKU, è la più frequente malattia metabolica ereditaria rara per cui l’organismo ha difficoltà a metabolizzare un particolare elemento costitutivo delle proteine (aminoacido) chiamato fenilalanina. Pertanto la fenilalanina si trova in tutti gli alimenti che contengono proteine e può accumularsi nel sangue causando danni al cervello. Per questa malattia esiste un esame che si effettua in tutti i paesi Europei alla nascita che permette di riconoscere in una goccia di sangue se i soggetti sono affetti da malattia ed iniziare una terapia ad apporto basso e controllato di fenilalanina.
Tale esame viene eseguito in Italia da più di 20 anni. Ad oggi si contano migliaia di pazienti con questa patologia. Pur essendo frequente non vi erano ad ora mai state redatte delle linee guida in tutta la Comunità Europea che permettessero di unificare diagnosi e terapia. La ricaduta di questa pubblicazione per il paziente è molto importante perché permetterà finalmente di unificare diagnosi e terapia a indipendentemente dalla Nazione di appartenenza del soggetto. Attualmente in Azienda Ospedaliera di Padova vengono seguite più di 200 persone di ogni età con queste patologie tutte diagnosticate alla nascita e che usufruiscono del supporto non solo metabolico ma anche dietetico e psicologico. Inoltre per questi pazienti è in atto un monitoraggio dei valori della fenilalanina direttamente a domicilio per mezzo di una goccia di sangue che viene inviata al laboratorio e che permette un costante monitoraggio della malattia senza richiedere lo spostamento del paziente.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

IBM investe per diventare leader mondiale dell’Internet delle cose

Posted by fidest press agency su sabato, 15 ottobre 2016

ibmIBM ha annunciato un investimento da 200 milioni di dollari destinato alla nuova sede globale di Monaco per il Watson Internet of Things (IoT). Sono state create nuove funzionalità IoT incentrate su Blockchain e sulla sicurezza. Inoltre, una serie di aziende sta ottenendo risultati concreti grazie all’uso delle tecnologie Watson IoT per estrarre insight dai miliardi di sensori incorporati in macchinari, auto, droni, apparecchiature e perfino ospedali.Nell’ambito di un investimento globale da 3 miliardi di dollari per integrare il cognitive computing nel Watson IoT, IBM ha destinato più di 200 milioni di dollari al proprio quartiere generale Watson IoT globale di Monaco. L’investimento, uno dei più grandi mai effettuati dall’azienda in Europa, è la risposta alla crescente domanda dei clienti che vogliono trasformare le loro attività utilizzando una combinazione di IoT e tecnologie di intelligenza artificiale. Attualmente, IBM conta 6.000 clienti a livello mondiale che utilizzano le soluzioni e i servizi Watson IoT, rispetto ai 4.000 di appena 8 mesi fa.Il quartier generale Watson IoT ospiterà i primi centri di collaborazione IoT cognitivi – laboratori pratici in cui clienti e partner potranno lavorare insieme ai 1.000 ricercatori, ingegneri, sviluppatori ed esperti di business, impegnati a Monaco per generare innovazione collaborativa nei settori automotive, elettronica, manufacturing, assistenza sanitaria e assicurazioni. Insieme potranno affrontare le sfide più impegnative dei rispettivi settori di industria: applicare nuove idee e tecnologie per realizzare soluzioni IoT, sviluppare e sperimentare nuovi modelli di business, soluzioni e servizi ed ampliare i confini delle possibilità offerte dall’IoT. “IBM sta compiendo enormi progressi per assicurare alle imprese di tutto il mondo la possibilità di sfruttare questo periodo di trasformazione tecnologica e sviluppare nuovi prodotti e servizi in grado di cambiare davvero la vita delle persone”, spiega Harriet Green, Global Head del ramo Watson IoT di IBM. “La Germania è all’avanguardia per l’iniziativa Industry 4.0: invitando i nostri clienti e partner a unirsi a noi a Monaco mettiamo a disposizione le nostre competenze e le nostre tecnologie per contribuire a realizzare la promessa dell’IoT e costituire una fucina internazionale per l’innovazione collaborativa”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Melchioni: tre acquisizioni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 maggio 2016

melchioni“Tre anni fa la Melchioni rischiava di restare immobile di fronte alle crisi globali e alla forte richiesta di innovazione – racconta Armando Melchioni, presidente della società commerciale fondata dal padre Mario – Il pericolo era restare quel brand prestigioso e storico sul mercato, ma senza prospettive per il futuro. Anziché rinchiuderci in noi stessi, difendendo l’esistente, abbiamo scelto la via dello sviluppo. In pochi mesi abbiamo acquisito tre aziende: Comprel, BMV e Acsel (componentistica elettronica). Ci siamo rinforzati anche grazie alle sinergie con i nuovi partner e oggi abbiamo i numeri per affrontare la distribuzione da leader e non da inseguitori”.
Il 2015 si è chiuso con un fatturato complessivo di gruppo di 120 milioni, un balzo in avanti rispetto ai 100 milioni del 2014. Gli obiettivi sono ambiziosi: 135 milioni di euro per il 2016 e almeno 150 nel 2017. “Siamo ancor oggi un’azienda famigliare, fondata da mio padre Mario. Mio figlio, che porta lo stesso nome, mi affianca come amministratore delegato. – prosegue il presidente – ed è questa la miglior garanzia di un forte impegno di sviluppo”. Dal punto di vista organizzativo Melchioni ha puntato su una divisionalizzazione spinta. I direttori di divisione sono veri e propri capi azienda, profondi conoscitori di una materia indubbiamente difficile. Il team che ogni giorno si batte in Italia e da adesso in Francia e in Cina è formato da “ingegneri della consulenza”, persone che si dedicano, giorno dopo giorno, ai clienti piccoli e medi. Basti pensare che vengono distribuiti 30 mila prodotti a 6.000 clienti.
Nel pieno della crisi economica, Melchioni ha avviato un processo di acquisizione di aziende nel settore della componentistica industriale che diventa sempre di più il core business dell’azienda. “Abbiamo iniziato da BMV,distributore di componenti passivi che permette a Melchioni di crescere come distributore nazionale per i prodotti TDK – continua Mario Melchioni – Successivamente l’azienda acquisisce da Esprinet Comprel, storica azienda del settore che, grazie ai suoi quasi 40 milioni di fatturato, ci permette di diventare il primo distributore indipendente in Italia nella componentistica industriale. E’ stata poi la volta di Acsel, specializzata nel lighting. L’acquisizione permette un grande sviluppo nel mercato dei LED industriali, già di per sè in forte crescita”.
Nel 2016 nuove sfide: Melchioni Asia e Melchioni Cina sono ormai pronte per fornire i prodotti ai clienti europei che hanno deciso di investire nel Far East. Melchioni Francia è in fase di start up. L’operazione consentirà di uscire dagli abituali confini territoriali permettendo di acquisire una dimensione europea con ulteriori prospettive di crescita. “Nel frattempo stiamo investendo nel mercato della videosorveglianza e della sicurezza – dice ancora l’ad – dove puntiamo a diventare, nel giro di pochi anni, uno dei principali player. Stessi obiettivi nel mercato dell’illuminazione che, grazie ai nuovi prodotti LED, cresce in maniera esponenziale. Abbiamo un nuovo B2B che ci consente maggiore capillarità nella distribuzione attraverso la nostra rete di clienti italiani e stranieri. Ne beneficerà soprattutto la vendita di ricambi auto e dei prodotti elettronici di consumo. Stiamo muovendoci anche nel campo del risparmio energetico. Grazie alle nostre lampade industriali a LED abbiamo conquistato clienti nelle grandi reti di logistica, nella grande distribuzione, nei siti industriali. Un esempio: il Gruppo Finmeccanica ha scelto i prodotti e i progetti Melchioni per illuminare i suoi stabilimenti produttivi.
Mario Melchioni, fondatore dell’azienda, distribuì dal 1947 un prodotto innovativo e destinato a cambiare le abitudini degli italiani: il rasoio elettrico Philishave. Nel 1955 fu la volta dei televisori, sempre della Philips. Le intuizioni sull’elettronica portano Melchioni a sviluppare rapporti con marchi di straordinaria notorietà nelle rispettive epoche: gli Hi-fi DenonToshiba; i videogiochi Atari; i computer Commodore; i monitor al plasma di Fujitsu. E poi componenti elettronici di Nec, Philips, Hitaci, Matsushita ed Elna; i mitici orologi Timex; i sistemi audio-video Irradio. Negli anni si sviluppano progetti sulle innovazioni tecnologiche e sul risparmio energetico. Oggi lo sguardo è puntato sulle auto elettriche. Un mondo illuminato a basso costo, più pulito e più sicuro. (foto: melchioni)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »