Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘legami’

Le forme dell’acqua

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2020

Legami idrogenoUn nuovo studio numerico, risultato di una collaborazione tra la Sapienza Università di Roma e la Princeton University, ha dimostrato per la prima volta l’esistenza di due diverse forme di acqua, ovvero di due distinte fasi liquide che a bassissime temperature si separano, galleggiando l’una sull’altra. Il lavoro, pubblicato sulla rivista Science, apre nuove strade alla comprensione dei misteri legati al liquido della vita. Ogni liquido assume la forma del contenitore che lo accoglie. Sappiamo che è così perché riusciamo a osservarlo direttamente con i nostri occhi. Eppure questa affermazione vale solo a livello macroscopico. A livello molecolare infatti ogni liquido ha una forma propria determinata dalla posizione spaziale in cui si dispongono le molecole che lo compongono. L’acqua, il liquido della vita, potrebbe invece essere differente e avere, non una, ma bensì due forme molecolari diverse: una forma in cui localmente ogni molecola è circondata da quattro altre molecole disposte con una geometria tetraedrica (ordinata) e con le quali forma dei legami particolarmente intensi (i legami idrogeno), e una in cui la struttura tetraedrica invece è significativamente distorta, ovvero una configurazione più disordinata, in cui alcune molecole formano solo tre o cinque legami idrogeno.La competizione tra queste due strutture spiegherebbe le anomalie dell’elemento più prezioso e abbondante della Terra: l’acqua infatti ha un comportamento che differisce da quello di tutti gli altri liquidi esistenti in natura. Per esempio come solido ha una densità inferiore che come liquido (si spiega così il galleggiamento del ghiaccio), ha un calore specifico molto alto (è in assoluto il liquido che impiega più tempo per riscaldarsi), ha una tensione superficiale elevata (le gocce d’acqua rimangono integre su molte superfici, come sulle foglie delle piante, e non si espandono come gli altri liquidi).Nonostante i molteplici lavori, teorici e sperimentali condotti negli ultimi venti anni, non sono state prodotte prove definitive del ruolo giocato da queste due strutture all’interno dell’acqua. Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Science fornisce una prova inequivocabile, basata sui più accurati modelli oggi disponibili, che l’unicità dell’acqua dipenda proprio dalla non univocità della sua forma. Il lavoro, frutto della collaborazione scientifica fra Francesco Sciortino del Dipartimento di Fisica della Sapienza di Roma e il team di Pablo Debenedetti della Princeton University (USA), ha dimostrato per la prima volta che a temperature bassissime la “competizione” tra le due strutture genera due fasi liquide ben distinte, con diversa densità e che il passaggio tra le due “acque” costituisce una vera e propria transizione di fase, esattamente come avviene, ad esempio, da una fase solida a una gassosa. In particolare, i ricercatori hanno visto che al di sotto della temperatura di circa -180 gradi Kelvin, l’equivalente di -90 gradi Celsius, dove l’acqua è metastabile rispetto al ghiaccio, la densità del liquido comincia a oscillare fra due valori: liquido a bassa densità e liquido ad alta densità. “Come il ghiaccio che galleggia sull’acqua – spiega Francesco Sciortino – sotto i 180 gradi Kelvin, l’acqua di bassa densità galleggia sopra l’acqua di alta densità. Abbiamo dimostrato, con modelli alquanto accurati, un punto critico per la transizione liquido-liquido: la prova teorica che serviva per convincere la comunità scientifica che è possibile avere un sistema puro (una sola componente) con più di una fase liquida”.
Per raggiungere questi risultati sono state necessarie simulazioni estremamente lunghe di sistemi particolarmente grandi, un vero tour-de-force numerico che ha richiesto una enorme quantità di risorse di calcolo, sia a Roma che a Princeton. Gli autori infatti hanno risolto le equazioni del moto che descrivono l’evoluzione del liquido per ben 100 miliardi di volte di seguito coprendo così un intervallo temporale di circa 100 microsecondi, per osservare la transizione tra i due liquidi che avviene sulla scala di decine di microsecondi, prima che l’acqua cristallizzi. “Grazie a questo lavoro – conclude Sciortino – disponiamo di un modello e di dati numerici accurati che ci consentiranno in futuro di osservare la struttura molecolare su scala subnanometrica, per dimostrare sperimentalmente questa transizione di fase e per scartare scenari termodinamici rivelatisi inadeguati a coglierne l’esistenza”. (foto: Legami idrogeno copyright uniroma)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Mostra Fotografica: “Legami che aiutano a crescere”

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 novembre 2018

Milano Giovedì 29 novembre 2018, dalle ore 18:30 presso Castelli Gourmet in via Cerano 15 a Milano sarà possibile percorrere un itinerario di luoghi ed emozioni con la mostra-evento dal titolo “Legami che aiutano a crescere”: un’esposizione di suggestive immagini che 14 fotografi, fra cui Nicola Allegri, Silvia Badalotti, Uliano Lucas, Sergio Ramazzotti, Fabio Zoratti, hanno donato alla cinquantenaria associazione.Nell’occasione sarà possibile gustare un delizioso aperitivo e scoprire tutte le nuove proposte di CIAI per un Natale solidale, dai prodotti dolciari come il panettone e i biscotti a forma di cuore, ai taccuini e poi le agende e i calendari del 2019. Tanti modi per aiutare CIAI a rendere serena la vita dei più piccoli, garantendo loro attenzione, sostegno, cura, accoglienza, per aiutarli a camminare verso il futuro. Aperitivo e mostra fotografica organizzata da CIAI.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Università Insubria: il trust nel diritto italiano e svizzero

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

chiostroComo venerdì 30 ottobre alle 14.30 presso il chiostro di Sant’Abbondio a Como il convegno “Il trust nel diritto italiano e svizzero: orientamenti, applicazioni pratiche e valutazioni comparatistiche” organizzato dal Centro di diritto svizzero del Dipartimento di Diritto, Economia e Culture dell’Università degli Studi dell’Insubria di Como. Scopo dell’incontro è offrire, a studiosi e professionisti, una prospettiva ad ampio raggio sui possibili impieghi del trust nell’ordinamento italiano e in quello svizzero.
Il trust è uno strumento giuridico di origine anglosassone che, nell’interesse di uno o più beneficiari o per uno specifico scopo, permette di strutturare in vario modo “posizioni giuridiche” basate su legami fiduciari.
Con la legge 364 del 1989, l’Italia è stato il primo paese di civil law a ratificare la Convenzione dell’Aia sui Trusts (1 luglio 1985) e da allora questo strumento è stato ampiamente utilizzato: dalla trasmissione intergenerazionale dei patrimoni familiari, alla tutela dei soggetti deboli, al pagamento dei creditori, fino a finalità meno lodevoli come, ad esempio, la frode ai creditori stessi.
In Svizzera, invece, la ratifica della Convenzione è avvenuta solo nel 2007 ma già molti decenni prima gli istituti di credito elvetici si erano trovati a dover gestire patrimoni mobiliari intestati a trustees (fiduciari) di matrice anglosassone nell’interesse di beneficiari terzi.Partendo da questi presupposti, durante il convegno si cercherà di analizzare lo stato dell’evoluzione della prassi in materia, sia nell’ordinamento italiano sia in quello svizzero, tenendo conto delle diverse criticità che può creare uno strumento di common law all’interno dei sistemi giuridici di civil law. Inoltre, si discuterà dei problemi operativi più rilevanti legati all’uso quotidiano del Trust, in particolare della trasmissione – inter vivos e mortis causa – dei patrimoni familiari (costituiti da beni immobili, valori mobiliari o partecipazioni societarie) nazionali e internazionali, del pagamento dei creditori prima della (e durante la) procedura fallimentare e, infine, della frode ai creditori.
Partendo da un confronto tra l’ordinamento italiano e quello svizzero, quindi, verranno forniti gli elementi idonei a distinguere gli usi leciti (e meritevoli di tutela) dagli usi illeciti del trust e si approfondiranno, nel primo caso, le tecniche di strutturazione del patrimonio destinato de quo e, nel secondo caso, la disamina dei rimedi di volta in volta esperibili contro i trusts fraudolenti.
Durante l’incontro interverranno Barbara Pozzo, ordinario di Diritto Privato Comparato all’Università degli Studi dell’Insubria, Antonio Gambaro, ordinario di Diritto Civile all’Università degli Studi di Milano, Michele Graziadei, ordinario di Diritto Privato Comparato all’università di Torino, Filippo Noseda, avvocato presso lo studio legale Withers, Enrico Mazzoletti, notaio a Crema e Cremona, Alessio Reali, avvocato e professore di Istituzioni di Diritto Privato all’Università Carlo Cattaneo – Liuc, e Marco Antonio Angotti, direttore generale Aeon Trust Società Italiana Trust S.r.l. Gruppo BSI SA. (foto: chiostro)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dai primi legami affettivi la chiave del nostro futuro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

Dal 30 Agosto al 1 Settembre 2013 si tiene all’Università di Pavia il congresso internazionale di psicologia dell’attaccamento 6th International Attachment Conference. 500 studiosi provenienti da 34 Paesi del mondo discutono dell’influenza dei legami affettivi della prima infanzia sulla vita emotiva, sulle trasformazioni del cervello, sui rischi di trauma, per tutto l’arco della vita.I principali legami affettivi e le relazioni che contano (rapporto con i genitori, anche adottivi, e con gli insegnanti) influiscono sulla vita emotiva e affettiva, sulle trasformazioni del cervello, sulle opportunità di recupero da situazioni di trauma, aiutano a prevenire futuri disagi. Di questi temi si occupa la psicologia dell’attaccamento, il cui congresso mondiale 6th International Attachment Conference si tiene all’Università di Pavia dal 30 Agosto al 1 Settembre 2013.Un incontro scientifico di grande rilevanza, che vedrà la presenza a Pavia di oltre 500 studiosi provenienti da 34 Paesi del mondo, per discutere di ricerca, interventi a favore della famiglia e buone prassi nelle politiche sociali. Lo studio delle delle relazioni di attaccamento, si ricollega alle originarie formulazioni di John Bowlby (1907-1990), brillante psichiatra e psicoanalista britannico, consulente per l’OMS negli anni tra le due guerre sui temi della salute psico-fisica dei bambini ospedalizzati, dell’infanzia trascurata, abbandonata o traumatizzata, contribuì in maniera fondamentale alla comprensione di come gli originari legami con le figure di accudimento principali e, in particolare, gli effetti della separazione della madre, orientino alcuni aspetti delle relazioni di cura per tutto l’arco di vita in diversi contesti sociali; famiglia, istituzioni sanitarie, istituzioni educative etc.La teoria dell’attaccamento è oggi un ambito di ricerca e interesse in crescente affermazione che, grazie alle numerose ricerche svolte, unisce figure professionali diverse – ricercatori accademici, psichiatri, psicologi, neuroscienziati, educatori, operatori che lavorano nell’ambito della salute mentale e del benessere familiare – nel comune intento di trovare alcuni riferimenti concettuali e linee guida per capire le relazioni umane significative e progettare interventi mirati a promuoverle. La 6th International Attachment Conference, nella sua edizione italiana, affronta i temi principali al centro del dibattito scientifico; il rapporto tra attaccamento e neurobiologia, ossia come i legami affettivamente significativi “trasformano” la biochimica cerebrale e incidono sulla plasticità del cervello, il rapporto tra attaccamento e trauma relazionale complesso, ossia come i legami affettivamente significativi costituiscano un fattore di protezione o di rischio per lo sviluppo di una traumaticità cumulativa e “insidiosa” del benessere individuale e familiare, il rapporto tra attaccamento e genitorialità, intesa sia come funzionamento delle diverse tipologie di genitorialità, siacome modelli di intervento a sostegno della genitorialità “positiva” e, infine, attaccamento e sistema educativo scolastico.Ai contributi dei più importanti teorici dell’attaccamento a livello nazionale e internazionale, organizzati in plenaria nella prima parte della giornata (12 keynotes), si affiancheranno nel pomeriggio circa 30 simposi paralleli e 80presentazioni poster per promuovere il confronto e la discussione. Sono inoltre previsti 3 training su interventi evidence-based (interventi con prove di efficacia testate scientificamente), pranzi/discussione con personalità delsettore e piacevoli eventi sociali.
Tra le personalità italiane che partecipano Massimo Ammaniti, Giovanni Liotti e Lavinia Barone chair della Conferenza e Laboratorio di Psicologia dell’Attaccamento e Sostegno alla Genitorialità dell’Università di Pavia), insieme agli altri membri del comitato scientifico. Tra i relatori stranieri accanto a personalità “storiche” come Robert Marvin (USA) e i coniugi Grossmann (DE), ricercatori europei tra i più promettenti come Marinus van IJzendoorn (NL), Pasco Fearon (UK) e Marian Bakermans-Kranenburg (NL) e editor di riviste internazionali di riferimento come Howard Steele (USA).
La Conferenza sarà sede del primo premio internazionale per il miglior giovane ricercatore nel campo dell’attaccamento da parte della nuova società internazionale Society for Emotion and Attachment Studies-SEAS, con sede legale a Pavia, presso l’Ateneo (c/o Prof. Barone)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Buenos Aires, concerto all’aria aperta

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2011

Buenos Aires Anfiteatro de Costanera Sur – Av. Calabria y Rosario Vera Peñaloza 29 di Maggio de 2011 14.00 a 17.30 cogliendo l’occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, proclamata il 17 Marzo del 1861, le Nuove generazioni di Origine Italiana (NGI), con la collaborazione del Governo della Città di Buenos Aires, invitano la cittadinanza a partecipare ad un festival di musica all’aria aperta nell’Anfiteatro della Costanera Sur. L’entrata sarà libera e gratuita. Il gruppo delle NGI, che propone e organizza permanentemente attività per mantenere vivi i legami tra Italia e Argentina, ha organizzato uno spettacolo in cui si vedrà la presenza del cantautore italiano Marco Nodari, in tour nel nostro Paese per promuovere il suo primo album da solista titolato “Buonasera Signorina”, prodotto da “Canzoni buone come il pane”. Si tratta di canzoni classiche della musica italiana che, con una fusione di suoni, si incontrano con canzoni spagnole e altre inedite, tutte interpretate con l’elegante voce dell’artista. Inoltre si presenteranno:
• “I Cugini”, orchestra tradizionale, che utilizza ritmi e stili italiani e spagnoli, composta da giovani musicisti e cantanti.
• “Amaro Lucano”, banda che interpreta canzoni originali e di gruppi conosciuti in Italia, come i Negrita, Piero Pelú e Timoria.
• “Fiorella Acri” giovane cantante nata a Capri (Italia) che, in ogni show, coniuga radici mediterranee, latine e contemporanee.
L’evento sará condotto dalla Dottoressa Bárbara Bonacín. E’ così che le NGI continuano a sostenere e a proporre manifestazioni culturali attraverso la musica, come quelle organizzate lo scorso anno in cui hanno partecipato il musicista italiano Andrea Zuin e la cantautora cilena Paz Quintana.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rischio chiusura istituto storico medioevo

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 febbraio 2011

Roma 3 febbraio si terrà una conferenza stampa in Senato (Sala Caduti di Nassiriya, ore 14). Saranno presenti il presidente dell’Istituto Professor Massimo Miglio, i componenti del Consiglio Direttivo, rappresentanti di analoghe istituzioni pubbliche di altri Paesi europei che intrattengono con l’Istituto solidi e costanti legami. E’ prevista la partecipazione bipartisan di vari senatori, tra i quali i democratici Roberto Della Seta, Vincenzo Vita, Massimo Livi Bacci, Antonio Rusconi. L’Istituto Storico per il Medio Evo rischia di chiudere a causa della decurtazione del contributo pubblico, che nel 2011 scenderà da 190 mila a 157 mila euro. L’importo decurtato, infatti, non consentirà all’Istituto nemmeno di coprire le spese fisse di funzionamento (personale, canone di affitto della sede, utenze).

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Midnight’s Children

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 settembre 2010

Verona fino al 16/11/2010 via Lungadige Galtarossa 21, Studio la Città Riyas Komu, Jagannath Panda e Hema Upadhyay Sotto il titolo di “Midnight’s Children” Studio la Città presenta l’opera di tre artisti indiani tra i piu’ importanti della loro generazione di trenta/quarantenni: Riyas Komu, Jagannath Panda e Hema Upadhyay.  Nel corso degli ultimi anni Studio la Città ha indagato sul campo la produzione artistica indiana (attraverso numerosi viaggi di studio della gallerista e del curatore, e gli stretti legami con le migliori gallerie indiane) producendo una mostra collettiva “India Crossing” , nel 2008 – e numerose personali. Oggi, ritenendo che la globalizzazione in atto debba costituire un sfida positiva e non semplicemente un’etichetta di comodo che sostituisce “l’internazionalità”, tipica dell’era Moderna, Studio la Città ha deciso di insistere su alcune generazioni dell’arte indiana, per sgomberare il campo da ogni facile esotismo da ogni etnicità e da ogni categorizzazione come l’essere semplicemente indiani… – troppo vasta per non essere banale. (1285)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Credito Bergamasco: nuovi membri comitato

Posted by fidest press agency su martedì, 30 marzo 2010

Il Credito Bergamasco (Gruppo Banco Popolare), al fine di perseguire il continuo rafforzamento dei già saldi legami intessuti con il territorio di riferimento – ancor più importante nelle fasi di delicata congiuntura economica – ed alla luce della positiva esperienza maturata dal Comitato del Credito per la provincia di Brescia (costituito nel 2009), ha deciso di nominare quali componenti del Comitato periferico del credito i signori: dott. Edoardo Bulgheroni, Titolare di Select Trade S.T. S.p.A. con la carica di Presidente e Amministratore Delegato (azienda leader in Italia nella produzione di cioccolato di alta qualità e prodotti da esso derivati); dott. Alessandro Bernardini, Amministratore Delegato di Tecniplast S.p.A., Amministratore Delegato di Iwt S.r.l., Consigliere di Testori S.p.A., Consigliere di Tecniplast Deutschland GmbH e di Tecniplast UK Ltd; dott. Giovanni Brugnoli, Presidente di Tiba Tricot S.r.l. (settore tessile), Consigliere di Malpensafiere S.p.A., Vice Presidente dell’Unione Industriali della Provincia di Varese, Componente della Giunta di Confindustria Lombardia, Componente del Consiglio e della Giunta della C.C.I.A.A. di Varese; cav. Riccardo Comerio, Amministratore Delegato di Comerio Ercole S.p.A., Presidente di Assocomaplast, Consigliere della C.C.I.A.A. di Varese per il “Settore Industria”, Vice Presidente dell’Unione Industriali della Provincia di Varese; ing. Dario Galli, Presidente della Provincia di Varese, Consigliere di Amministrazione di Finmeccanica S.p.A., Presidente di Ticino Holding S.r.l., Consigliere Delegato di Ticino Plast S.r.l., Consigliere di Amministrazione di Ticino Gomma S.r.l.; sig.ra Lucia Lualdi, Dirigente di Petrolvalves S.p.A. (settore valvole petrolifere), Consigliere di Amministrazione di Faces S.p.A., Amministratore unico di Genets S.r.l., Presidente di Residenza Castiglia S.r.l.;dott. Paolo Orrigoni, Direttore Generale di Orrigoni Cedis S.r.l. (settore della grande distribuzione), Componente della Giunta dell’Unione Industriali della Provincia di Varese. con decorrenza dal 1° aprile 2010 e sino al 31 maggio 2011. La Presidenza del Comitato è stata attribuita al dott. Edoardo Bulgheroni

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per ricordare Gianfranco Contini

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 gennaio 2010

Pavia 4 febbraio al Ghislieri una giornata dedicata a Gianfranco Contini presso l’aula goldoniana del Collegio Ghislieri – di cui Contini fu alunno.  Il convegno è organizzato dal dipartimento di Scienza della Letteratura dell’Università di Pavia; molti sono stati, infatti, i legami di Contini con l’ateneo pavese, dove si laureò in Lettere nel 1933 e dove strinse e coltivò duraturi legami di amicizia con colleghi e allievi.   La sessione del mattino del convegno, presieduta da Carla Riccardi, sarà aperta dalla presentazione del volume dedicato al carteggio tra Contini e Gadda e proporrà un video di Enrico Lombardi, Ritratto di Gianfranco Contini, prodotto dalla Radiotelevisione Svizzera Italiana per la puntata di “Nautilus” dell’11 febbraio 1990. Il legame di Gianfranco Contini con la Svizzera iniziò nel 1938, quando fu chiamato quale ordinario di filologia romanza a Friburgo e dove alternò la critica militante all’insegnamento e all’attività scientifica: a Friburgo educò molti allievi anche italiani, rifugiati in Svizzera durante la guerra. Si legò in particolare alla cultura svizzera ticinese, collaborando anche a giornali locali.  Rientrato in Italia, Contini insegnò all’Università di Firenze, per passare poi alla Scuola Normale Superiore di Pisa, dove continuò senza sosta la produzione scientifica, gli studi e le pubblicazioni, con preferenza per  la letteratura italiana delle origini, fra Due e Trecento, e l’Otto-Novecento, da Leopardi a Montale. Ancora ai legami di Contini con intellettuali, scrittori, storici della lingua è  dedicata la sessione del pomeriggio, presieduta da Clelia Martignoni, che metterà in luce il ruolo di Gianfranco Contini nella cultura contemporanea e in particolare il suo magistero,  fondato soprattutto sullo studio della lingua e delle fasi costitutive del testo, e il suo impegno nella scoperta di scrittori caratterizzati da espressionismo linguistico.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quando la cultura non assimila il passato

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2009

Esiste un problema di ordine culturale e psicologico non meno grave dei problemi posti dallo sviluppo della scienza contemporanea e della critica storica. Il dramma del nostro presente sta tutto qui con giovani che non riescono più a volgere lo sguardo al passato ma che si crogiolano con il loro presente e persino negando un ruolo chiave al loro futuro. Vivere e godere i frutti del presente sembra essere una parola d’ordine che ha un suo innegabile fascino. Con ciò si vogliono spezzare i legami con un passato e disconoscerne il suo primato nella continuità, prima ancora che nella tradizione, per affermare quei valori deformanti del capitalismo e del consumismo che rendono, in pratica, più aspri e conflittuali i rapporti non solo generazionali ma di vita in comune. Ci riferiamo, nello specifico, a quei giovani dell’abbandono scolastico, che si stordiscono con le droghe leggere o pesanti che siano, che si abbandonano a gesti teppistici, a violenze di genere. Cosa essi possono sapere della cultura moderna, delle libertà civili, degli ordinamenti democratici? E’ un ritorno all’analfabetismo di nuova formulazione che non si identifica con il non saper scrivere e leggere ma nel non conoscere o riconoscere i sentimenti che sono generati da un vivere comune fondato su determinati valori che trovano la loro continuità dal passato proprio perché non sanno di vecchio ma semmai di eterno. Sono deformazioni che i giovani se le portano nel loro Dna non sapendo più distinguere un evento sportivo sano ad uno deformato dalla violenza e dal teppismo, dall’istruzione come base per una ricerca sistematica del sapere a vantaggio di una devianza aberrante degli stessi insegnamenti. E’ una strada che si trasforma in un vicolo cieco al di là del quale non vi sono sbocchi possibili. (dal libro di Riccardo Alfonso “L’evoluzione del pensiero” edizioni fidest)

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Essere genitori oggi”

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 settembre 2009

Brescia, 25 settembre presso l’Istituto S. Maria di Nazareth, alle ore 20.30). L’incontro  si avvarrà dei contributi di Daniela Quaresmini, psicologa e socia di Ariele psicoterapia; Paola Scalari, psicologa e autrice del libro “ConTatto, La consulenza educativa ai genitori” (2008) e di Davide Guarneri, presidente nazionale A.Ge.  Scuola, sportelli, esperti psicologi e pedagogisti non sono mai “sostitutivi” del ruolo genitoriale, ma sempre complementari, di supporto e stimolo. Vi sono fra i genitori nuove fragilità, ma è fondamentale fare leva sul loro essere risorsa. E la risorsa è ancor più valorizzata quando fra i genitori possono svilupparsi legami, solidarietà, collegamenti: da qui la necessaria valorizzazione ed estensione di tutte le esperienze di associazionismo genitoriale, nella scuola e nel territorio.  “Vorrei sottolineare – afferma Guarneri – che, proprio all’inizio dell’anno scolastico, l’A.Ge. rilancia l’impegno nella formazione dei genitori, realizzato da molti anni nelle “scuole genitori” diffuse in tutto il Paese, e partecipando a significativi appuntamenti nazionali, porta un contributo di valore al dibattito pubblico, nel quale la voce dei genitori deve sempre più affermarsi. Grazie all’associazionismo è possibile sviluppare non politiche “per” le famiglie, quindi di stampo assistenzialistico, ma politiche “con” le famiglie, cioè volte allo sviluppo del capitale sociale già presente in ogni famiglia”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tre ghinee per il nostro futuro

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 settembre 2009

Roma 25 Settembre ore 21.00 Via della Lungara., 19 (entrata via S.Francesco di Sales, Trastevere), Casa internazionale delle Donne Gilda Buttà & Luca Pincini:   Piano e Violoncello, una coppia sul palcoscenico e nella vita. Gilda Buttà, la pianista preferita del maestro Ennio Morricone, prende parte a tutte le colonne sonore da “Sostiene Pereira”di A.Tabucchi, “Nuovo Cinema Paradiso” G.Tornatore, “La Leggenda del pianista sull’oceano”, “Caos calmo”, di Nanni Moretti“, Lègami” di Pedro Almoodovar, nel ’92 sposa Michel Petrucciani. Vive oggi a Roma con il marito Luca Pincini, il grande e primo violoncellista, e suonano stabilmente in Duo, il loro primo cd “Two Skies”. Iaia Forte: attrice di cinema e di teatro.  Per il teatro ha esordito con Toni Servillo, poi con M.Martone, C.Cecchi, F.Tiezzi, E.Dante. Sul grande schermo ha esordito con “Libera” di Pappi Corsicato e poi con Martone, Renato De Maria, Marco Risi ottenendo due Nastri d’Argento e un premio Sacher come miglior attrice protagonista. Filippo La Porta: Saggista e critico letterario.  Ha scritto diversi libri di saggistica e di critica, tra cui “La nuova narrativa italiana” edito da Bollati Boringhieri nel ’94, un “Dizionario della critica militante” ed “Manuale di scrittura creativa” per la Minimum Fax. E’ consulente editoriale e collabora con numerose testate giornalistiche tra cui il Corriere della Sera, il Messaggero. Carlotta Natoli:  attrice di numerosi lavori sul grande e piccolo schermo.  Ha lavorato con M.Placido, P.Natoli, F.Nuti, F.Apolloni, A.Grimaldi.  Per la televisione “Distretto di polizia”, “Tutti pazzi per amore” di Riccardo Milani. Nicky Nicolai: è una cantante jazz italiana.  Si fa conoscere al grande pubblico nel 2005 grazie alla partecipazione al Festival di Sanremo assieme al marito Stefano Di Battista, sassofonista tra i più apprezzati. Tra i suoi cd “Più sole” Universal Classic, “L’altalena” RCA italiana

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Traveling through time

Posted by fidest press agency su martedì, 30 giugno 2009

Rocca dei Tempesta (Noale) 1 luglio Ore 21.15 Giovanni Hidalgo (percussioni), Horacio Hernandez (percussioni) Gli appassionati delle percussioni hanno di che gioire per questo progetto che vede insieme (in duo) i due “giganti” latini, Giovanni Hidalgo e Horacio “El Negro” Hernandez. Il primo, nato a San Juan de Puerto Rico da una famiglia di percussionisti di lunga data, a partire dai primi anni Ottanta diede vita in compagnia di José Luis Quintana «Changuito» ad uno stile unico iniziando una nuova era musicale latinoamericana. Il secondo, dopo essersi formato nella sua terra natale, Cuba, ha solcato i palcoscenici di tutto il mondo in compagnia di prestigiosi jazzisti come Dizzie Gillespie, Gonzalo Rubalcaba e Michel Camilo e con icone del rock come Carlos Santana. La peculiarità più grande di questo artista sta inoltre nell’aver osato tessere dei legami tra il jazz, il rock e la musica cubana. Uno spettacolo che ci offre una panoramica puntuale della capacità d’improvvisare e della forma di concepire la musica di questi straordinari artisti. Un’opera maestra dove Giovanni e “El Negro” presentano un mondo musicale in forma casuale, amichevole e al contempo formativa regalandoci un importate capitale artistico per quanti amano o si cimentano all’arte delle percussioni.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »