Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘legittima difesa’

Quando il silenzio è d’oro!

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 giugno 2019

Ivrea giugno 2019: un tabaccaio, già vessato da numerosi furti, sventa l’ennesimo colpo ai suoi danni, spara e uccide uno dei ladri.
In tempi celerissimi le agenzie di stampa battono la notizia, trattandosi di uno dei primi casi in cui dovrebbe essere applicata la nuova legge sulla legittimità della difesa,, proposta e voluta dall’attuale ministro degli interni, vice-presidente del consiglio, capo indiscusso della Lega, Matteo Salvini.In concomitanza alla notizia diffusa dalle agenzie arriva l’autorevole messaggio di solidarietà che lo stesso Salvini esprime nei confronti del tabaccaio sparatore.
Salvini non ha imparato a tacere, specialmente quando parla in nome e per conto del popolo italiano, che subisce le stravaganze del ministro degli interni.Subito interrogato dalle forze dell’ordine, il tabaccaio ha dichiarato di avere sparato durante una colluttazione, temendo per la sua vita, e, quindi, legittimato dalla legge Salvini ad abbattare il ladro.Si perfeziona, così, un reato contro il patrimonio e non contro la persona, in quanto il ladro stava cercando di scappare, offrendo le spalle al tiro a bersaglio dello sparatore.
Gli esami predisposti dal magistrato di turno, però, smentiscono le dichiarazioni dello sparatore; secondo gli esami dei tecnici il colpo fatale sarebbe stato sparato , secondo la traiettoria esaminata dagli inquirenti, dall’alto verso il basso e non ad altezza d’uomo nel corso di una colluttazione. Inoltre lo sparo avrebbe colpito alle spalle, entrando all’altezza della scapola sinistra e fuoriuscendo dopo avere perforato, in maniera devastante, l’apparato cardiaco.Interrogato dal magistrato di turno, il tabaccaio si è avvalso per due volte della facoltà di non rispondere. Non entriamo nel merito della interpretazione della nuova legge proposta e voluta da Salvini circa la legittimità della difesa, in quanto una legge costituzionale già prevede la difesa legittima, che non deve potersi assimilare alla “giustizia fai da te”. La nuova legge di Salvini differisce da quella costituzionale per un “sempre” che identifica l’azione difensiva. Quel “sempre” si presterà, inoltre, alle interessate interpretazioni di azzeccagarbugli delle aule dei tribunali penali.C’è da augurarsi che la magistratura si rivolga alla Corte Costituzionale per correggere tale legge e per evitare gli eccessi che trasformerebbero le strade d’Italia in un “far west ” texano. (by Rosario Amico Roxas)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Legge sulla legittima difesa troppo debole”

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 aprile 2019

“La legge sulla legittima difesa, seppur rappresenti un primo passo, è fin troppo debole, non essendo l’optimum che abbiamo richiesto e che le nostre proposte di legge volevano interpretare. Rischia di avere gli stessi limiti di quella precedente, perché ripropone i due principali problemi: ti puoi difendere ma la tua difesa deve essere commisurata all’offesa, lasciando ampio margine al giudice.
Fratelli d’Italia è da sempre al fianco delle vittime della giustizia “ingiusta”, soprattutto per chi si è difeso in situazione di pericolo. Fra un ladro che entra in casa e il cittadino che si difende, saremo sempre con il cittadino che voleva solo proteggere la propria famiglia.” È quanto dichiarano in una nota Federico Mollicone, deputato di Fratelli d’Italia per il collegio Roma Centro, e Paola Radaelli, presidente dell’Unione Nazionale Vittime (Unavi) e candidata per Fratelli d’Italia alle elezioni europee nel collegio Nord-Ovest.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Salutiamo con favore la nuova legge in tema di legittima difesa”

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 marzo 2019

“E’ stata approvata definitivamente in Senato. Una legge che, nel suo complesso, arriva in Italia a sottolineare un aspetto che riteniamo fondamentale, e cioè che le vittime devono essere tutelate e difese, anche da ogni peggiore conseguenza ingiusta che possa seguire a un’esperienza pesantissima come il dover subire un crimine che ne mette a rischio l’incolumità. Una legge che risponde alla grave recrudescenza criminale che ha visto, negli ultimi anni in particolare, una vera e propria degenerazione della violenza connessa ai reati predatori. Mettere le vittime al primo posto è un dovere, specialmente per sottrarle all’ulteriore calvario che, fino ad oggi, hanno dovuto troppo spesso sopportare quando hanno reagito difendendo i loro sacrosanti diritti. Non si tratta, come alcuni affermano in maniera strumentale, di abdicare alla funzione dello Stato di difendere i cittadini. Gli appartenenti alle Forze dell’ordine fanno tutto quanto possibile, a fronte e al di là di carenze e problematiche che li affliggono, e faranno sempre di più. Non si tratta di assegnare al cittadino il compito di assumersi il ruolo di chi rappresenta la legge, come gli operatori in divisa; bensì di tenerlo al riparo da insostenibili e crudeli ulteriori conseguenze nel caso in cui subisca una violenza che lo faccia temere per la propria incolumità o per quella dei suoi familiari, e metta in atto una difesa che, proprio per l’ingiustizia dell’abuso subito, è legittima. Non temiamo alcun rischio del cosiddetto ‘effetto far west’, perché l’italiano medio non ha alcuna ambizione da pistolero, né sarà consentito, come alcuni falsamente dicono, comportarsi da ‘giustizieri’. Questa nuova legge non consente di agire al di sopra delle norme che tutelano la vita anzi, tutt’altro, è concepita proprio per dare loro maggiore concretezza, garantendo maggiori rispetto per le vittime”. E’ quanto afferma Valter Mazzetti, Segretario Generale dell’Fsp Polizia di Stato, nel giorno in cui il Senato ha dato il via libera definitivo al Ddl sulla legittima difesa.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Per Fratelli d’Italia la difesa è sempre legittima

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 febbraio 2019

“Il testo sulla legittima difesa approvato in Senato è un primo importante passo avanti ma rimane ancora troppo debole per quelle che sono le aspettative di Fratelli d’Italia su una sua battaglia storica. Ci auguriamo, pertanto, che la Camera accolga i nostri emendamenti che puntano a facilitare l’attività interpretativa dei giudici sull’eccesso colposo di legittima difesa: se un ladro entra nel domicilio, non si deve indagare lo stato psicologico e la reazione della vittima che si difende, ma le modalità oggettive dell’aggressione. Senza nulla togliere allo Stato nel monopolio dell’uso legittimo della forza, va affermato con chiarezza il diritto naturale a difendersi in casa propria quando lo Stato non può intervenire. Se un delinquente entra in una casa si presume il rischio maggiore, cioè alla vita e all’incolumità e si deve perseguire il delinquente e non la vittima che si difende. Per Fratelli d’Italia insomma, la difesa è sempre legittima”.
Lo dichiara Ciro Maschio, deputato di Fratelli d’Italia e componente della commissione Giustizia.

Posted in Diritti/Human rights, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Legittima difesa e garanzia sicurezza

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 ottobre 2018

“Non nutriamo alcuna preoccupazione che il progetto di riforma della legittima difesa possa creare i presupposti per tragedie peggiori di quelle che già si verificano troppo spesso a carico delle vittime di reati predatori sempre più caratterizzati da ferocia e inutile crudeltà. Lanciano è solo l’ultimo esempio di quanto la violazione della proprietà privata a scopo di rapina possa degenerare in un vortice di atrocità che non lascia spazio a molti dubbi. Garantire la sicurezza resta una prerogativa delle Forze dell’ordine, e come poliziotti sappiamo che la prevenzione e la dissuasione sono fondamentali e ci auguriamo di essere messi in condizione di poter assolvere sempre meglio a questo nostro compito, assicurando ai cittadini il miglior grado di sicurezza reale e percepita che sia possibile. Ma proprio perché conosciamo la violenza che anima i delinquenti, troviamo assolutamente doveroso che la riforma metta con maggiore decisione in cima alle priorità le vittime di certi reati. A partire dal fatto che la legittimità della difesa possa essere sempre presunta, fino alla fondamentale attribuzione a carico dello Stato delle eventuali spese legali di chi deve dimostrare la propria innocenza per essersi solamente difeso. Un cittadino che subisce violenza in casa propria non deve temere lo Stato forse ancor di più di quanto teme i criminali che minacciano lui e la sua famiglia. Pari importanza ha certamente la previsione dell’inasprimento delle pene per reati sempre più allarmanti, e lo stop ad assurde e vergognose richieste di risarcimento da parte dei delinquenti. Fermo restando, ovviamente, che la certezza della pena è purtroppo ancora un miraggio, altrimenti non ci troveremmo ad arrestare ancora e ancora pregiudicati con fedine penali di svariate pagine. E lavorare in questo senso è altrettanto indispensabile”.
Così Valter Mazzetti, Segretario Generale Fsp Polizia, Federazione Sindacale di Polizia, dopo il deposito in Commissione Giustizia del Senato del testo unificato per la riforma della Legittima difesa.

Posted in Diritti/Human rights, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La legittima difesa e il carcere non fanno paura ai chi vuole delinquere

Posted by fidest press agency su sabato, 22 settembre 2018

Sì, è vero: una società ha diritto di difendersi dai suoi membri che non rispettano la legge ma, a mio parere, non lo dovrebbe fare dimostrando di essere peggiore di loro o, ancora peggio, creando un clima da far west. La proposta di legge per riformare la legittima difesa, come deterrente a furti e rapine, mi fa paura e mi fa temere non certo per i rapinatori o per i ladri, ma per le brave persone, nel caso venissero derubate o rapinate, perché se un bandito sa che può essere ucciso, a sua volta tenterà di sparare per primo.
Chi è mentalmente malato (pedofili e simili), chi è in astinenza da droga, chi si sente in guerra contro il mondo per motivi religiosi o politici, non ha sostanzialmente paura di andare in carcere o di essere ucciso. Infatti, alcuni non hanno neppure paura di farsi saltare in aria nel nome del Dio di turno. La possibilità di essere ucciso non fa paura neppure ad uno che ha fame e molti ladri provengono da situazioni di degrado, emarginazione, povertà e altro.
Molti delinquenti si sentono in guerra verso la povertà, coltivano un sogno di vita diversa, un destino migliore e, sapendo che potrà loro capitare di ricevere una fucilata alle spalle, accetteranno di ammazzare per non essere ammazzati. Leggete qui sotto questo articolo di Daniel Monni e capirete che questa non è una buona legge per la nostra società. (Carmelo Musumeci)

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legittima difesa: Lupi, finalmente inversione onere prova

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 maggio 2017

armi“Che ci fosse l’esigenza e la necessita’ di modificare la legge sulla legittima difesa approvata nel 2006 dal governo di centrodestra con l’allora ministro leghista Castelli e’ frutto della realta’, perche’ spesso erano le vittime a dover dimostrare che non c’era stato eccesso di legittima difesa. Esisteva persino il paradosso che la vittima dovesse risarcire l’aggressore. Noi di Alternativa popolare abbiamo proposto modifiche proprio per porre termine a tutte queste storture. E sono contento che anche Renzi ora venga sulle nostre posizioni nonostante la contrarieta’ del ministro Orlando” .
Così il capogruppo di Alternativa popolare Maurizio Lupi, ospite all’Arena di Giletti.
“Con la nostra proposta – spiega Lupi – si inverte infatti l’onere della prova in tre casi: quando uno entra in casa tua, di giorno o di notte e usa violenza su persone e cose, quando uno entra in casa di giorno e di notte con minaccia e inganno, quando pur senza l’uso di violenza qualcuno entra in casa tua di notte, magari mentre stai dormendo e quindi non si hanno elementi per valutare cosa quella persona voglia fare. Quindi anche in quel caso si presume la legittima difesa”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Legittima difesa: provvedimento raffazzonato

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

volanti-polizia-di-stato“Un provvedimento raffazzonato, incoerente, ingarbugliato che, di fatto, contiene un chiaro invito: di giorno più liberi di delinquere! Ecco come appare il testo sulla legittima difesa che ha superato l’esame alla Camera, e che dimostra ancora una volta che oggi, ormai, non è più lecito attendersi risposte serie e ponderate ai problemi ed alle aspettative della gente, ma solo interventi di matrice puramente pubblicitaria dettati da esigenze di accattonaggio politico. Il grave problema della percezione della sicurezza da parte dei cittadini ormai in caduta libera, delle carenze di uomini e di mezzi per le Forze dell’Ordine non può certamente essere affrontato in questo modo, con queste frettolose, improvvide e contorte iniziative che appaiono più come una presa in giro che altro”. Molto critico Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, a proposito del Ddl sulla legittima difesa che oggi ha ottenuto l’ok della Camera, con 225 Sì, e dovrà adesso passare al Senato. Gli emendamenti approvati hanno ampliato la possibilità di ricorrere all’uso delle armi da parte della vittima. Il primo emendamento, infatti, prevede che per la vittima di un’aggressione la reazione è considerata legittima difesa, con la possibilità anche di usare le armi, quando l’aggressione si verifichi “di notte”, con “violenza sulle persone o sulle cose”. Il secondo, invece, precisa l’esclusione della colpa di chi reagisce “in situazioni di pericolo attuale per la vita, per l’integrità fisica, per la libertà personale o sessuale”. Infine, nel caso in cui chi ha esercitato la legittima difesa sia stato indagato ma venga assolto, tutte le spese processuali ed i compensi degli avvocati saranno a carico dello Stato. Un onere per l’erario stimato in 295.200 euro a decorrere dal 2017.
“Ci sono passaggi inspiegabili e contorti che in pratica rendono le nuove previsioni inutili – insiste Maccari -, ma di tutte la cosa certamente più ridicola è aver inquadrato i comportamenti che legittimano la reazione della vittima ad uno spicchio della giornata! Come se qui si trattasse di legiferare a vantaggio di un branco di sciocchi che hanno paura del buio. Come se di giorno la paura, il terrore, il panico, l’assoluto sconcerto di chi si trova in una situazione di abuso, di pericolo e di violenza non fossero le medesime. Ci sarebbe da ridere se non fosse tragico! Qui si parla della sicurezza, della vita, dei sacrosanti diritti della gente, che dovrebbero essere presi un pochino più sul serio. Proprio come le reali e fondate e continue richieste di intervento che provengono da noi Operatori del Comparto quando denunciamo di non essere nelle migliori condizioni possibili per fare il nostro lavoro. La sicurezza non è materia di scontro politico, di raccolta di voti, o di manovre pubblicitarie. La sicurezza è una cosa seria”. (n.r. Niente da aggiungere a quanto già detto molto bene dal Coisp se non che il problema è un altro e lo sanno molto bene gli addetti ai lavori: ciò che non funzione è la filiera giustizia. Occorre restituire dignità alle forze di polizia e alla stessa giustizia con processi rapidi e condanne certe. Oggi la delinquenza sa di poterla far franca e di riuscire a beffeggiare i tutori dell’ordine).

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legge legittima difesa: verso un accordo?

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 maggio 2017

armi“Sulla legittima difesa la ragionevolezza e il buon senso della nostra proposta hanno fatto breccia all’interno della maggioranza. Gli emendamenti del relatore rispecchiano fedelmente quello di Ap, a firma Marotta-Lupi, sull’art. 52. Questo era infatti l’unico canale che ci consentiva di bilanciare la sicurezza del cittadino che si trova vittima della violazione di domicilio, con la previsione per il magistrato di applicare e non interpretare la norma, tutelando al massimo la posizione della parte offesa. Il nostro emendamento infatti prevedeva che si considera legittima difesa ‘la reazione ad una azione, anche diretta alla sottrazione di beni, commessa in tempo di notte o introducendosi nei luoghi ivi indicati con violenza alle persone o alle cose ovvero con inganno’. È vero che il ritorno in commissione ha ritardato la discussione della legge in Aula, ma l’approfondimento è stato funzionale al raggiungimento di un ottimo risultato tanto atteso dall’opinione pubblica”. Lo dichiara Nino Marotta, capogruppo di Ap in commissione Giustizia alla Camera.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legittima difesa: intesa possibile in commissione

Posted by fidest press agency su sabato, 29 aprile 2017

camera deputati“Alternativa popolare continua la sua battaglia per migliorare il testo sulla legittima difesa, in Aula alla Camera la prossima settimana. In merito accogliamo con favore le dichiarazioni del vicepresidente della commissione Franco Vazio che, in buona sostanza, condivide la nostra impostazione sulle modifiche da apportare al ddl. Allo stesso tempo riteniamo positiva la posizione del responsabile Giustizia del Pd Davide Ermini, espressa tramite un proprio emendamento, il quale interpreta in una chiave nuova e più stringente i riferimenti agli interventi sull’art. 59 del codice penale. Si tratta di un significativo passo in avanti. Bisogna infatti tenere in considerazione come ‘l’errore’, che porta all’esclusione della colpa dell’agente, possa essere conseguenza del grave turbamento psichico, causato proprio da un’azione violenta che investe e mette in pericolo la vita o l’integrità fisica di chi è oggetto di tale violenza. Siamo quindi sulla buona strada per raggiungere un risultato che tranquillizzi l’opinione pubblica. Manca un ultimo sforzo per un’intesa che certamente è possibile. Il nostro obiettivo finale, contenuto nei nostri emendamenti, rimane ovviamente quello di privilegiare la sicurezza di chi non può assistere inerme alla violazione del proprio domicilio, con la conseguente messa in pericolo della vita propria, dei propri familiari e delle proprie cose”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Ap in commissione Giustizia alla Camera, Nino Marotta.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legittima difesa: Una legge non più rinviabile

Posted by fidest press agency su sabato, 8 aprile 2017

armi“La distanza del Pd sulla questione sicurezza dalle esigenze dei cittadini è talmente siderale che i suoi parlamentari preferiscono tacere. Troppo affaccendati nelle beghe interne delle poltrone perse, dei numeri congressuali, legge elettorale, sui quali viceversa dichiarano molto, i democrat mettono a rischio la tenuta della coesione sociale. Il centro-Italia al collasso per il terremoto sul quale s’intravede il quarto dl; il nord Italia abbandonato alle razzie di criminali che dovevano restare in carcere ma che hanno usufruito di sconti di pena e di indulti generalizzati; il sud d’Italia alla deriva con disoccupazione alle stelle, infrastrutture insufficienti e tratte aeroportuali in dismissione. Li richiamiamo a un senso di responsabilità politica e istituzionale: ogni tanto pensino agli italiani e approvino una nuova norma sulla legittima difesa che consenta a chi si difende di evitare un processo e trovarsi davanti alla magistratura con ingenti impegni di risorse economiche”. È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli. (n.r. siamo convinti che questa legge è solo un aspetto di un problema di più vasta visione e che riguarda tutta la filiera giustizia dove è importante favorire i processi rapidi e senza prescrizioni per taluni reati gravi)

Posted in Diritti/Human rights, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Successo di firme per la proposta di legge sulla legittima difesa

Posted by fidest press agency su sabato, 28 maggio 2016

legittima difesa“Ad oggi abbiamo protocollato piú di 700mila firme in sostegno alla proposta di legge popolare dell’Italia dei Valori che vuole rafforzare la legittima difesa e continuano ad arrivarne nella sede romana dell’idv. Un successo straordinario in soli due mesi. Ringraziamo tutti i cittadini: che sono usciti di casa e sono andati a firmare preso i comuni. Noi di idv intendiamo garantire ai cittadini piu’ liberta’ di difesa in caso si subisca un’aggressione all’interno della propria casa o del proprio negozio, e che i ladri vadano in galera”. Lo sostiene il segretario nazionale dell’Italia dei Valori, Ignazio Messina. “La nostra proposta di legge popolare, gia’ depositata in Cassazione, vuole anche eliminare la circostanza, attualmente prevista dalla legge, che permette al ladro-aggressore di chiedere il risarcimento del danno all’aggredito. Una beffa – ha osservato Messina – che va eliminata. La raccolta firme ha complessivamente superato le quattrocentomila firme in tutto il Paese, un numero enorme che certifica la grande domanda di sicurezza che i cittadini rivolgono alle istituzioni e al legislatore. E noi ci facciamo interpreti di questa fortissima richiesta: vogliamo difendere i cittadini onesti e mandare in carcere i delinquenti”. (foto: legittima difesa)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legittima difesa: Idv, 500mila firme, 1 giugno sit-in alla Camera

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 maggio 2016

italia dei valori logoL’Italia dei Valori il 1 giugno consegnerà in Senato i plichi con le cinquecentomila firme raccolte in sostegno alla propria proposta di legge per rinforzare la legittima difesa. Alle ore 11, è previsto un sit-in in piazza Montecitorio per chiedere “più sicurezza nelle nostre case”.Oltre al potenziamento dell’inviolabilità del domicilio la proposta di Italia dei Valori, già depositata in Cassazione, intende cancellare la circostanza, prevista attualmente dalla legge, che consente all’aggressore, in determinate circostanze, di poter chiedere il risarcimento del danno all’aggredito.“I cittadini all’interno delle proprie case devono potersi difendere con piú libertá e non rischiare di essere accusati di una reazione sproporzionata: bisogna poter respingere chiunque violi la nostra casa e la nostra serenitá familiare. Non vogliamo pistoleri ma occorre anche notare che i possessori di armi sono proprio coloro che hanno piú premura nell’uso delle armi stesse. Noi chiediamo semplicemente che i cittadini siano messi in condizione di difendersi da chiunque attenti all’incolumitá propria, o dei propri familiari, all’interno della propria abitazione. Difendiamo i cittadini onesti, sempre piú assediati da una criminalitá invasiva ed aggressiva, e vogliamo i delinquenti in galera”.“Rivolgiamo un appello ai cittadini, e a tutte le associazioni che chiedono piú sicurezza, a venire alle 11 al sit-in a Montecitorio, insieme a noi, per sollecitare a gran voce piú tutele e provvedimenti concreti in grado di migliorare la nostra vita e difendere i nostri diritti”. (Ignazio Messina Segretario Nazionale Idv) (logo italia dei valori)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legittima difesa: basta tentennamenti del governo

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

gelmini

“Quella sulla legittima difesa e’ una legge fondamentale perche’ riguarda la sicurezza e soprattutto il diritto alla vita dei cittadini e delle loro famiglie contro i malintenzionati pronti a tutto, pur di compiere rapine. Adesso dopo l’ennesimo fallimento di un governo e di una maggioranza in stato confusionale occorre una legge chiarissima che non possa dare adito a interpretazioni ambigue. La sicurezza e’ un diritto inviolabile. Si lavori perche’ si trovi un’intesa”. Cosi’ Mariastella Gelmini, vicecapogruppo vicario di Forza Italia alla Camera e candidata capolista di Fi alle prossime amministrative di Milano.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Proposta legge sulla revisione della legittima difesa

Posted by fidest press agency su sabato, 21 novembre 2015

corte europea giustiziaRoma. “Con l’avvio della discussione in Commissione Giustizia alla Camera delle proposte di legge sulla revisione della legittima difesa, il Parlamento affronta un argomento importante e molto atteso dall’opinione pubblica. L’auspicio è che venga fuori un testo base che, così come è previsto nella proposta di legge di Area Popolare di cui sono il primo firmatario, si cerca di limitare il ricorso all’interpretazione in modo che il giudice potrà applicare con più certezza la legge”. A dirlo è Antonio Marotta, Capogruppo Area Popolare (Ncd-Udc) in Commissione Giustizia.“Infatti – conclude – la nostra proposta è ragionevole perché introduce la proporzionalità tra difesa e offesa con il concetto di imprevedibilità e minorata difesa. Ad esempio, se durante la notte un malintenzionato si introduce in appartamento, diventa difficile valutare la pericolosità della situazione. In questo modo i cittadini potranno sentirsi più tutelati dalla legge e finalmente i delinquenti ci penseranno due volte prima di compiere atti contra legem perché sapranno che dall’altro lato potranno trovare una reazione proporzionata al livello di rischio”.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Piccola lezione di morale

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2010

Lettera al direttore. Credo che il Presidente della Repubblica abbia bisogno, come del resto moltissime persone in Italia, di una piccola lezione di morale. Esiste una norma etica condivisa da tutte le persone oneste, e da tutti conosciuta, al punto che menzionarla sembra una banalità: il fine non giustifica i mezzi. Tuttavia questa norma non ha valore assoluto. Ad esempio, può non essere osservata nel caso della legittima difesa. E perché in questo caso è lecito trasgredirla? Per il semplice motivo che per raggiungere un fine buono e necessario (la salvezza della persona aggredita), si è costretti a ricorrere ad un mezzo cattivo. Sarebbe, però, un abuso se si uccidesse l’ingiusto aggressore, avendo a disposizione altro mezzo per fermarlo. Così, anche il mezzo (cattivo) deve avere carattere d’assoluta necessità. Ora, il Presidente della Repubblica deve dimostrare che il fine da raggiungere (riammissione della liste escluse) era buono, necessario ed inevitabile, e che anche  il mezzo (cattivo) cui si è fatto ricorso, era assolutamente necessario ed inevitabile. (Renato Pierri)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »