Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Posts Tagged ‘legno’

L’Accademia del Legno di CheBanca! compie un anno

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 novembre 2019

Como. Cinque nuove risorse inserite all’interno della cooperativa sociale Contrada degli Artigiani, 20 nuove commesse, 15 nuovi prodotti realizzati, 1.134 ore di formazione in assetto lavorativo effettuate dagli studenti del settore legno della scuola Oliver Twist di Cometa Formazione e 15 tirocini curriculari ed extracurricolari attivati. Sono questi, a distanza di un anno, i principali risultati del progetto triennale L’Accademia del Legno di CheBanca! nato dalla collaborazione tra CheBanca! e la cooperativa sociale Contrada degli Artigiani. Anello di congiunzione tra il mondo degli studi e quello del lavoro, il progetto è stato pensato per offrire opportunità lavorative a giovani che vivono condizioni sociali, economiche e personali difficili, fornendo loro le capacità necessarie per intraprendere una percorso professionale nella lavorazione del legno, e in particolare dell’arte della falegnameria, del restauro, della decorazione e dell’arredo.Come? Puntando innanzitutto sull’impresa sociale nata con l’obiettivo di diventare, nel triennio, una realtà imprenditoriale sempre più sostenibile e indipendente che realizza servizi e prodotti di eccellenza nel campo dell’arredo e della decorazione d’interni destinati al mercato nazionale e internazionale.Dopo un anno dall’inizio del progetto sono già state inserite 5 nuove risorse, di cui 2 giovani in falegnameria che si trovano in una condizione di disoccupazione e/o di svantaggio personale. Con il loro supporto, e l’aiuto di persone esperte come i Maestri artigiani, l’impresa ha potuto avviare più di 20 nuove commesse, di cui tre relative alla produzione di arredo e all’interior design, e realizzato 15 nuovi prodotti curandone tutti gli aspetti che vanno dal concept al progetto completo.Tra i progetti più importanti si evidenziano: l’arredamento della parete della suite dell’esclusivo resort Mandarin Oriental sul Lago di Como, l’esposizione di una collezione di arredi di alta gamma (tavoli/tavolini, cornici, paraventi, lampade) in occasione del Fuorisalone 2019, la progettazione e realizzazione degli arredamenti per uno studio legale di Como all’interno di Palazzo Crusca e di una casa sull’albero sempre nella città.L’Accademia del Legno coinvolge direttamente anche gli studenti del settore legno della Scuola Oliver Twist di Cometa. In un anno sono state erogate 1.134 ore di formazione in assetto lavorativo con Job Rotation, sono stati attivati 13 tirocini curriculari e 2 extra-curriculari per ragazzi che vivono in situazioni di svantaggio . Risultati molto positivi che consolidano il track record di questo indirizzo. Secondo l’ultima mappatura occupazionale dei 44 studenti che hanno concluso il percorso di studi nell’a.s. 2017/2018, l’80% è attualmente attivo: di questo, il 41% lavora con un contratto per la maggior parte di apprendistato, mentre il 39% ha proseguito gli studi per conseguire il diploma o un titolo post diploma.Quali sono gli obiettivi per il prossimo anno? La Contrada degli Artigiani inserirà nel proprio organico 2 ragazzi che si trovano in condizioni di disagio e 2 tutor che li seguiranno nei diversi laboratori di falegnameria, restauro e decorazione. L’obiettivo sarà sviluppare mercati esteri e raggiungere la sostenibilità economica.Inoltre, con l’inaugurazione dell’anno scolastico 2019- 2020 il progetto Accademia del Legno prevede più di 1000 ore di formazione in assetto lavorativo con Job Rotation per gli studenti del settore legno, 7 tirocini curriculari e 2 extracurriculari per ragazzi che vivono condizioni sociali, economiche e personali difficili.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gara ecologica con carrozze di legno su cuscinetti a sfera

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 giugno 2017

Gara ecologica1Gara ecologicaCenturipe Domenica 16 luglio, nelle stradine della suggestiva cittadina dell’ennese avrà luogo l’ottava edizione della CRONOCALATA SICILIANTICA DI CENTURIPE. L’iniziativa, organizzata dall’associazione Siciliantica di Centuripe, è giunta all’ottava edizione riscuotendo uno straordinario successo non solo tra gli abitanti del paese ma anche a livello regionale. L’evento è nato dalla volontà di far riscoprire e valorizzare uno dei giochi storici regionali: la corsa con le carrozze costruite con legni di scarto e ruote in cuscinetti a sfera, al quale partecipano, ogni anno, tre generazioni – dai bambini ai sessantenni – che amano sfrecciare, sulle carrozze, nelle stradine del paese. Il programma della giornata prevede il raduno alle ore 10.30, in piazza Sciacca, per l’iscrizione, le verifiche tecniche delle carrozze, l’assegnazione dei numeri di gara e la consegna delle magliette ufficiali ai partecipanti. La gara vera e propria avrà inizio, da piazza Lanuvio, alle ore 16.30. I partecipanti saranno suddivisi in differenti categorie: pulcini, esordienti, juniores, senior e prototipi.La Cronocalata è organizzata dalla sezione di Centuripe di Siciliantica, ha il patrocinio del Comune di Centuripe ed è sponsorizzata dalla Martino Interiors di Los Gatos – California. (foto: Gara ecologica)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le aziende di Trieste e Gorizia alla Fiera Internazionale del Legno Holzmesse di Klagenfurt

Posted by fidest press agency su sabato, 30 luglio 2016

foresta

Great Bear Rainforest in Canada. Creek in the woods. Great Bear Regenwald in Kanada. 

Aries, in qualità di partner della rete Enterprise Europe Network, insieme alla Camera di Commercio di Gorizia, e in collaborazione con la Camera dell’Economia della Carinzia, e delle Camere del Network Nuova Alpe Adria, organizza la partecipazione gratuita di aziende di Trieste e Gorizia agli incontri b2b (con lingua di lavoro inglese) in occasione della fiera Internazionale del Legno Holzmesse, che si terrà a Klagenfurt il primo settembre 2016.La Holzmesse, vede la partecipazione di oltre 500 espositori da 22 Paesi diversi, pertanto gli incontri bilaterali preagendati sono un’occasione unica per le aziende provenienti dall’Europa Centrale e dall’area alpino-adriatica, operanti nei settori del legno, silvicoltura e correlati, quali trasporti e logistica, di incontrare potenziali partner commerciali in un unico contesto.Gli incontri bilaterali si svolgeranno al mattino di giovedì primo settembre, all’interno del Centro fieristico di Klagenfurt, con possibilità di visita agli spazi espositivi al pomeriggio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Traffico illegale di legno in Europa

Posted by fidest press agency su domenica, 17 luglio 2016

BoscoSenza un serio intervento di lotta alla corruzione, sarà impossibile contrastare il fenomeno del traffico illegale di legno in Europa. Tra i due fenomeni c’è infatti una sottile linea rossa: a farla emergere, le ricerche portate avanti dal progetto TREES (Timber regulation enforcement to protect European wood Sector from criminal infiltration), finanziato dalla DG Affari interni della commissione europea. Venti mesi di indagini e sondaggi in Europa e nell’area Balcanica, presentate durante un incontro pubblico a Roma.“Quello della corruzione – spiega Antonio Brunori, segretario generale del PEFC Italia, organizzatore dell’evento e tra i partner del progetto – è un problema fortemente connesso con il commercio illegale del legname ma apparentemente è un ‘reato senza vittime’. Per questo è difficile da stanare perché si basa su un accordo tra diverse parti, tutte coinvolte con reciproci vantaggi. E in più, la corruzione, almeno formalmente, produce documenti che mascherano gli illeciti: quando tutti i documenti appaiono in regola è complesso evidenziare la presenza di un reato. Eppure intervenire è essenziale se si vogliono minimizzare le attività criminali nel settore forestale e del legno, che danneggiano l’ambiente, le imprese sane e lo Stato”.Il fenomeno del traffico illegale di legno e derivati è tutt’altro che marginale. I dati Interpol indicano che esso assicura al crimine organizzato un fatturato tra i 30 e i 100 miliardi di euro ogni anno, giro d’affari secondo solo al commercio di droga e superiore anche al traffico di rifiuti e di fauna selvatica. E l’Italia è pienamente coinvolta nelle attività di importazione illegale di legno. “Basta fare l’esempio della legna da ardere” spiega Angelo Mariano, ufficiale del Corpo Forestale dello Stato e membro dell’advisory board del progetto TREES. “Il consumo nazionale annuo è di 20 milioni di tonnellate ma la produzione e importazione ufficiale si ferma a 5 milioni. Da dove arrivano le altre 15 milioni di tonnellate?”. Non un caso che il CFS nel solo 2015 abbia dovuto effettuare 36400 controlli accertando più di 800 reati penali, 4300 illeciti amministrativi, che hanno portato alla denuncia di 382 persone, 101 sequestri, 23 arresti e a sanzioni per oltre 2,5 milioni di euro.Più in generale, a livello europeo, il Parlamento europeo stima che il legno importato illegalmente si attesti attorno al 20%. E tale traffico è probabilmente favorito anche da tangenti ai funzionari che dovrebbero controllare il rispetto delle norme. Ma anche nel Vecchio continente esistono canali ormai rodati per le importazioni illegali. E il progetto TREES ha evidenziato come, ad esempio, l’area balcanica rappresenti il “ventre molle” di questo tipo di traffici. “Nell’area dei Balcani – spiega Lorenzo Segato, direttore esecutivo del Centro Ricerche e Studi su Sicurezza e Criminalità RISCC – la corruzione è un qualcosa di pervasivo e diffuso, anche a livello culturale. È quindi difficile denunciarla. Quei territori sono stati storicamente coinvolti da traffici illegali, non solo per il settore legno. Esistono organizzazioni ben oliate e ramificate che conoscono percorsi sicuri, da usare per far passare senza intoppi i prodotti illegali”.Per tentare di minimizzare il fenomeno, occorre intervenire sulle norme europee che già oggi cercano di garantire trasparenza nel settore foresta-legno. Dal 2013 nell’Unione europea è operativo il regolamento Legno, noto anche come EUTR (European Union Timber Regulation). Uno strumento utile a contrastare il fenomeno dell’illegalità ma probabilmente non sufficiente. “È ancora presto per valutarne in profondità gli effetti – prosegue Segato – ma di certo, dai sondaggi che abbiamo effettuato durante il progetto TREES tra addetti ai lavori e forze dell’Ordine, è emerso come esso sia tutt’oggi scarsamente conosciuto. Tuttavia, accanto a una sua più rigorosa applicazione, sono senza dubbio utili tre correttivi: dobbiamo coinvolgere tutti gli attori impegnati nell’importazione del legno, sfruttare gli strumenti tecnologici che rendono più difficile falsificare i documenti di trasporto e bisogna introdurre incentivi che aiutino gli operatori che vogliono lavorare in modo legale”.Il progetto TREES è stato finanziato dalla DG Affari Interni della Commissione europea nell’ambito del Programma ISEC (Prevenzione e lotta al crimine) e realizzato da cinque partner principali: Conlegno, PEFC Italia, RiSSC, CNVP Foundation e RiskMonitor, supportati dai partner associati (INTERPOL, PEFC Slovenia, PEFC United Kingdom, PEFC Council, PEFC Germany, PEFC Slovakia, PEFC Norway, Bulgarian Investigators’ Chamber).

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il legno oggi si coltiva e si raccoglie come un cereale”

Posted by fidest press agency su martedì, 31 maggio 2016

alimontiFinita l’era del disboscamento selvaggio oggi il legno è una materia prima che si coltiva e raccoglie come il mais o il grano destinati all’industria alimentare: il legno destinato al commercio è prodotto principalmente da foreste piantate o proviene anche dalla manutenzione dei parchi, necessaria per mantenere i boschi sani e vitali.Lo testimonia il caso di Krostar, azienda svizzera leader a livello globale nella logistica e nel trading del legno, che commercializza 800 mila tonnellate l’anno di woodchips e tronchi, la cui provenienza è garantita da certificazioni che ne assicurano l’origine da foreste gestite in maniera responsabile.
Krostar sfrutta un vantaggio geografico e tattico: si muove su rotte internazionali con carichi eccezionali. La rotta atlantica in particolare è caratterizza da grandi numeri: navi cargo di oltre 200 metri di lunghezza e 40 di altezza realizzano carichi da 50.000 tonnellate di legno per volta. Per ogni viaggio, che dura in media 17 giorni, più 5 giorni per il carico e 7 per lo scarico, sono impiegate oltre 50 persone ed utilizzate circa 1.200 tonnellate di carburante. Durante l’anno Krostar realizza la tratta 16 volte.
Come sottolinea anche la FAO nel suo ultimo rapporto, le foreste piantate, stabilite per la produzione, contribuiscono a ridurre la pressione sulle foreste naturali: negli ultimi 25 anni il tasso di

Krostar bassa

deforestazione globale netto si è ridotto di oltre il 50% e molti Paesi stanno migliorando la gestione delle risorse forestali.Spiega Angelo Alimonti, managing director di Krostar: “Per ottenere il legno non vengono più disboscate le foreste naturali, ma tutta la materia prima è certificata e proviene da due fonti principali: dalle foreste piantate oppure dalla manutenzione dei boschi. Continua Alimonti: “Le woodchips e i tronchi che commercializziamo sono per tale ragione accompagnati da certificati di origine e fitosanitari. Valore aggiunto di Krostar è una logistica efficiente che rende possibili trasporti unitari di grandi dimensioni: ci avvaliamo di navi dedicate per il trasporto grazie a contratti pluriennali di timecharters con primari armatori mondiali.”
Il legno di Krostar è destinato all’industria pulp and paper, a quella dell’MDF (pannello di fibra a media densità derivato dal legno) e al settore della biomassa legnosa per le centrali elettriche, la cui materia prima proviene da foreste altamente produttive, a seguito di un programma di gestione molto controllato.
Nel 2015 Krostar ha raggiunto un fatturato aggregato tra logistica e trading di woodchips e tronchi, di 60 milioni di USD con una dimensione globale: significativi volumi di materia prima provengono da foreste dell’America settentrionale, ma anche dall’Ucraina e sono destinati in primo luogo ai mercati europei e turchi. L’obiettivo del 2016 di Krostar è raggiungere un fatturato di 80 milioni di USD e 1 milione di tonnellate di legno commercializzato. (foto: alimonti, Krostar bassa)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mobili e formaldeide

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 aprile 2016

milanodavedereSi e’ aperto a Milano il “Salone del Mobile”. E’ anche il momento per fare il punto sulla sicurezza dei mobili. Tornare a casa e sentire un odore aspro che prende alla gola e fa lacrimare gli occhi non e’ proprio salutare. Si puo’ pensare ad una fuga di gas dalla cucina ma non e’ cosi’. E’ invece la formaldeide, una sostanza usata nella produzione delle resine che trovano impiego nelle schiume isolanti, negli adesivi, nelle colle e nelle vernici. In pratica la formaldeide e’ presente nei materiali di costruzione e nell’arredamento domestico. Insomma la maggior parte degli agglomerati o compensati di legno contiene formaldeide, che viene rilasciata nel corso degli anni. Il Centro internazionale di ricerca sul cancro (Francia) ha definitivamente classificato la formaldeide come cancerogeno certo per l’uomo. L’attivita’ cancerogena riguarda in particolare le prime vie aeree (rino-faringe, fosse nasali, seni paranasali). Cosa fare? Per coloro che gia’ hanno
acquistato mobili il consiglio e’ quello di aerare il piu’ possibile, tenendo aperte le ante o i cassetti dei mobili. Per i cittadini che non vogliono correre rischi consigliamo l’acquisto di mobili senza formaldeide. Esistono e sono certificati, ed e’ bene che i consumatori, che vogliono tutelare la propria salute, inizino a indirizzare il mercato. Ai costruttori, preoccupati per la concorrenza dei mobili dei Paesi asiatici, non possiamo che consigliare di puntare sulla qualita’, anche dal punto di vista della sicurezza dei mobili. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Luci e ombre del legno

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 marzo 2012

Perugia Dal 31 marzo al 10 aprile, la Sala Pro Ponte Etrusca di Ponte San Giovanni ospiterà venti sculture di quattro artisti italiani. Un modo per riscoprire le meraviglie dell’arte lignea e per lanciare un messaggio di sostenibilità: tutte le opere sono infatti realizzate con legno dei boschi trentini gestiti in modo sostenibile.
Quattro artisti che trasformano le loro opere in un messaggio di sostenibilità ambientale e raccontano di un’arte mai perduta, vecchia almeno quanto le vallate alpine dalle quali proviene, che si nutre del materiale per eccellenza delle nostre montagne: il legno.
I quattro artisti sono Fulvio Borgogno, Isabella Corni, Paolo Moro e Simone Turra. Diverse le regioni di provenienza ma identico il legno utilizzato per le loro sculture: proviene tutto dai boschi dell’altopiano di Tesino (TN), sul quale sorgono vaste distese di boschi del Trentino e dove ogni anno, a metà estate, 27 artisti internazionali vengono invitati a scolpire le loro opere tra le vie e le piazze di quattro paesi.
La mostra prevede anche una sezione “umbra”, con lavori in legno a “filiera corta”, realizzati utilizzando piante tipiche del territorio come tiglio, noce e olivo. Le venti opere dei quattro artisti, riunite nella mostra “Luci ed ombre del legno”, dal 31 marzo fino al 10 aprile arriveranno a Ponte San Giovanni, e saranno visitabili dal pubblico nella Sala Pro Ponte Etrusca (Via Tramontani, traversa Via dei Loggi) tutti i giorni dalle 16 alle 19. L’inaugurazione avverrà invece sabato alle ore 17.
Un modo per portare la cultura delle opere d’arte lignee fuori del tradizionale scenario alpino. Ma le opere dei quattro artisti saranno anche qualcosa in più: un veicolo di sostenibilità ambientale. Il legno utilizzato ha infatti una peculiarità: proviene esclusivamente da foreste gestite secondo lo schema internazionale Pefc, che garantisce la gestione sostenibile delle nostre risorse boschive.
Il Trentino, in tal senso, è apripista in Italia: il 74% dei boschi locali sono certificati Pefc. Circa 260mila ettari, ai quali si aggiungono 90 realtà artigianali e industriali della filiera bosco-legno, in possesso della certificazione di tracciabilità Pefc. Un modo lungimirante per garantire un futuro – economico, produttivo, sociale e, perché no, anche artistico – alle comunità locali e per tutelare al tempo stesso il territorio dal rischio di erosione e di cementificazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vietnam nuova meta d’internazionalizzazione per il legno-arredo

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 marzo 2012

Roma 7 marzo alle 10 un seminario in Cciaa, cui parteciperà il consigliere commerciale dell’ambasciata del Vietnam in Italia Il Vietnam sta crescendo ad altissima velocità e si sta affermando come importante partner commerciale anche del Friuli Venezia Giulia. Le esportazioni sono cresciute del 94% tra 2009 e 2010 e hanno proseguito con un buon 17% anche tra 2010 e 2011, dopo il forte calo subito nel 2008 e nel 2009. La provincia di Udine, in particolare, esprime il 64% dell’export della regione verso il Vietnam. Dal Fvg si esportano soprattutto macchine per impieghi speciali (il 36,7% dell’export) e legno (15,2%), mentre s’importano per oltre il 40% prodotti agricoli di colture permanenti. Ma anche mobili, beni di cui il Vietnam è secondo esportatore asiatico, anche se sta puntando a crescere dove è ancora carente, dunque in strategia commerciale, innovazione, know how tecnologico e design. Su queste basi, mercoledì 7 marzo, alle 10, in Sala Valduga, la Camera di Commercio di Udine sarà tappa di un ciclo nazionale di seminari sul Paese asiatico, che vedrà la presenza del Consigliere Commerciale dell’Ambasciata del Vietnam in Italia Bui Vuong Anh, accolto dal vicepresidente Cciaa Marco Bruseschi. Il seminario rappresenta anche un’occasione di confronto con gli imprenditori vietnamiti che attualmente stanno frequentando il Master di specializzazione “Production Engineering and Management of Woodworking Industry” a Pordenone. La Cciaa, all’interno del progetto del sistema camerale regionale “Verso nuove vie del business globale” co-finanziato dalla l.r. 1 del 2005, promuove la partecipazione alle Pmi del territorio all’incontro, anche in vista della missione economica nazionale (24-26 Maggio 2012) organizzata da Unido in collaborazione con Confindustria e Federlegno, per promuovere accordi e partnership tra imprese e organizzazioni vietnamite e italiane della filiera legno-arredo, basate sullo scambio di tecnologia e know-how e su uno sforzo congiunto di sviluppo dei mercati. L’appuntamento del 7 marzo rientra in un grande progetto per lo sviluppo dei distretti di Pmi del legno-arredo in Vietnam, gestito proprio dall’Unido, finanziato dal Ministero degli Esteri e realizzato in Vietnam da Unido con il locale Ministero per la programmazione e gli investimenti.
Tra i nuovi Paesi emergenti e in fortissima crescita – come l’intera area Asean in cui è inserito –, il Vietnam ambisce allo status di economia industrializzata entro il 2020, grazie alle nuove linee di sviluppo strategico. Nel 2010 , secondo dati della Farnesina, sono affluiti più di 3 miliardi di investimenti esteri e si sta ora puntando dare maggior spazio alla concorrenza, accelerando riforme amministrative e un nuovo sviluppo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Re del legno, dell’acqua e del sole

Posted by fidest press agency su martedì, 28 giugno 2011

A Lutago in Valle Aurina (BZ) si svolgerà dal 4 al 10 luglio 2011 il secondo “Simposio della scultura in legno”: il tema cui dovranno ispirarsi gli artisti è legato ai corsi d’acqua e allo sfavillare del sole tra le vette della zona alpina L’incontro del 2010, il primo in assoluto, si svolse a Cadipietra ed ebbe un enorme successo. Grazie al grande interesse suscitato, più di 60 artisti e scultori da tutto il mondo hanno chiesto di partecipare all’edizione di quest’anno. Per ragioni organizzative il numero dei partecipanti è stato purtroppo limitato a 12. La tradizione e la storia, e non ultima la natura della Valle Aurina si esprimeranno nelle forme dell’arte moderna e contemporanea. Il tema del Simposio non potrebbe essere più adatto. L’ispirazione verrà infatti fornita dai piccoli corsi d’acqua, dalle cascate e anche dall’Ahr (Aurino), il fiume che dà il nome alla nostra valle. L’intero paese di Lutago si trasformerà per qualche giorno in un laboratorio a cielo aperto.Gli artisti saranno dislocati in giro per Lutago e, nelle diverse postazioni, saranno liberi di esprimersi, creare e lasciar correre la fantasia. Gli spettatori avranno così la possibilità di ammirare in presa diretta la nascita delle opere, abbandonandosi alla meraviglia al cospetto di abilità che si tramandano da secoli. Le sculture intagliate nel corso della manifestazione verranno esposte lungo il cammino del sole e fino alla cascata del Rio Nero. Una giuria valuterà infine i migliori lavori e proclamerà il vincitore: il più abile artista e artigiano del legno, fino al prossimo Simposio. (scultura)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il dono di Dio in una bella cornice

Posted by fidest press agency su domenica, 22 maggio 2011

Lettera al direttore. Mettiamo il caso che una carissima amica mi regali un prezioso dipinto in una bella cornice. Ovviamente, anche per gratitudine verso di lei, avrei gran cura di simile dono. Passa il tempo, e un giorno mi rendo conto che i tarli hanno fatto scempio completo della bella cornice: il legno si sfarina e cade a pezzi. Mettiamo anche il caso che io non abbia la possibilità di cambiarla, e che faccia invano tutto il possibile per ripararla. Che dite, vi sembrerebbe mancanza di riguardo verso l’amorevole donatrice, liberare il dipinto dall’ormai inutile telaio destinato a diventare polvere? Il dono più importante sarebbe salvo: pazienza per la povera cornice diventata orribile, che lo teneva prigioniero. Sono certa che la cara amica non si offenderebbe. L’offenderei invece, se io deliberatamente sciupassi la cornice, o me ne disfacessi pur non essendo essa irrimediabilmente rovinata. Ora, s’immagini che il dipinto sia la vita eterna, e la cornice la vita terrena; e ci si renderà conto che considerare la vita un dono di Dio, non significa necessariamente che in determinate particolari circostanze non possiamo disporre della parte terrena di essa. Sono certa che il buon Dio, come la cara amica, non se l’avrebbe a male. (Miriam Della Croce)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“Il senso del legno”

Posted by fidest press agency su martedì, 23 novembre 2010

Torino 25 novembre alle 17, lingotto Fiere nella giornata inaugurale della manifestazione fieristica “Restructura”, nella Sala Verde del Lingotto si terrà un incontro per l’illustrazione del progetto “Il senso del Legno”, vincitore del workshop interdisciplinare per progettisti e aziende del legno, promosso dalla Provincia di Torino, insieme alla Fondazione Ordine Architetti Torino, al Politecnico e all’Università di Torino, nell’ambito del progetto di cooperazione transfrontaliera “Bois-Lab”. Il workshop dedicato all’utilizzo del legno nelle costruzioni, ha visto impegnati nei mesi scorsi oltre 60 tra professionisti e aziende del settore. L’iniziativa è organizzata dall’Unione CNA Produzione, dal Politecnico di Torino (Dipartimento DIPRADI), dall’Università di Torino (Dipartimento AGROSELVITER), dall’Assessorato all’Agricoltura e Montagna della Provincia di Torino e dalla Fondazione Ordine degli Architetti di Torino. Saranno presenti tutti i protagonisti del workshop Bois-Lab, che illustreranno gli esiti dell’esperienza progettuale e tracceranno le possibili prospettive dell’attività di valorizzazione della filiera-legno in corso in provincia di Torino. Nell’ambito di Restructura, all’interno di uno spazio espositivo offerto dall’Environment Park di Torino, sarà possibile scoprire il percorso espositivo del “Il senso del legno”, un modulo in legno piemontese, già esposto nel mese di settembre a Beaulard di Oulx nel corso della manifestazione “Bosco e Territorio”. Il modulo accompagnerà nei prossimi mesi l’azione di promozione di filiera promossa dalla Provincia di Torino. http://www.restructura.com
Il gruppo che ha presentato il progetto vincitore era composto da: Fabrizio Carosso (azienda Nord Legnami Abitare), Domenico Cucchiara (ingegnere), Francesco Zannier (architetto), Valerio Sibona (architetto), Valentina Guglia (laureata di II livello), Stefania Arvizzigno (architetto), Igor Cicconetti (Forestale), Fulvio Cotto (azienda Cotto snc). Il progetto realizza un percorso sensoriale ed espositivo su tre moduli. Il tema della salvaguardia dei boschi e l’utilizzo della risorsa legno è stato sviluppato con il chiaro intento di attrarre i visitatori con elementi rappresentativi della natura e dei boschi e di spiegare loro che utilizzare il legno per migliorare le proprie case e abitare meglio è possibile ed economico. Il visitatore si lascia portare ad osservare i materiali, intraprendendo un percorso attraverso le specie legnose dei nostri territori, dove le caratteristiche estetiche, organolettiche e le proprietà strutturali per un impiego in campo architettonico come struttura portante o elemento di arredo sono ben spiegate. http://www.bois-lab.org  http://www.archiworld.it  http://www.workshopboislab.it

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rifiuti di legno avviati al recupero

Posted by fidest press agency su martedì, 10 agosto 2010

La fotografia del sistema Rilegno mostra una continua crescita della raccolta dei rifiuti legnosi (sia imballaggi che rifiuti domestici). Il totale di legno recuperato in gestione diretta dal Consorzio è pari a 1.814.940 tonnellate, con una variazione di un più 12,4% rispetto all’anno precedente. Di questi, il 52,9% sono rifiuti di imballaggio (pallet, cassette ortofrutticole, imballaggi industriali), per un totale di 960.205 tonnellate (+15,7% rispetto al 2008).  Imballaggi: recupero ben oltre gli obiettivi fissati dalla legge Nel 2009 in Italia sono state recuperate complessivamente (sia dalla gestione Rilegno sia da soggetti terzi) 1.739.205 tonnellate di rifiuti da imballaggio in legno, pari al 60,82% sul totale di imballaggi in legno circolanti sul territorio nazionale nel 2007 (2.859.574 ton.), superando abbondantemente gli obiettivi fissati dal Testo Unico Ambientale (fissati al 35%). Nel dettaglio, il valore complessivo di rifiuti da imballaggio recuperati è dato da: 1.225.205 tonnellate avviate al riciclo meccanico a materia prima (di cui 960.205 ton. raccolte direttamente da Rilegno e 265000 ton. da altri soggetti operanti nell’industria del riciclo); 300.000 tonnellate dalla rigenerazione di pallet riparati, 14.000 tonnellate avviate al compostaggio e 200.000 avviate al recupero energetico.
Rilegno è il Consorzio Nazionale che coordina e promuove la raccolta, il recupero e il riciclo dei rifiuti di imballaggio di legno (pallet, cassette per l’ortofrutta, imballaggi industriali). Rilegno è un consorzio composto da oltre 2.300 consorziati, tra produttori di imballaggi di legno, importatori di materiale legnoso, imprese che riciclano il legno. E’•Aderente a CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Semplicemente legno”

Posted by fidest press agency su domenica, 8 agosto 2010

Sutrio, in Carnia, dal 1 al 5 settembre E’ questo il titolo del 2° Simposio di architettura e design del legno, che si svolgerà, nell’ambito della tradizionale manifestazione Magia del Legno. Sutrio, a pieno titolo, è considerato il “paese del legno”, dato che la lavorazione di questo materiale ha origini antiche e ben radicate e i suoi abitanti, da tempo, sono noti come abili mobilieri. La sua tradizione artigianale ha sempre dato alla comunità prestigio e solidità economica e tuttora nel suo territorio sono presenti aziende del settore a caratura internazionale. Estremamente articolato il programma di “Semplicemente legno”, che si sviluppa fra corsi di aggiornamento e attività formative; seminari tecnici e storici; visite guidate  a stabilimenti locali di produzione del legno, strutture e case in legno, nonché ad ambiti di particolare interesse architettonico, ambientale e storico; mostre e rassegne.
Inoltre sarà allestita la mostra “New norvegian architects”, sarà presentata l’Associazione Europea Scultori Lignei e Tornitori d’arte Olympus, con relativo seminario d’arte e scultura e l’esposizione correlata “Le donne e la scultura”, e sarà inaugurato il nuovo consorzio Premiate Falegnamerie Sutrio. Il Simposio è organizzato da Agaf-  Associazione Giovani Architetti di Ferrara, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Sutrio, il Cesfam di Paluzza e lo Studio 4AD e la partecipazione delle aziende Rothoblass

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Legno e aggregazione di filiera

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 giugno 2010

Il futuro del settore legno passa attraverso le aggregazioni di filiera: le imprese artigiane venete sono pronte a mettersi in rete per sconfiggere la crisi grazie al progetto “Fenestra veneta” creato dalla Federazione Regionale del Legno-Arredo e che indica nuove strategie di marketing e di investimento nei mercati per le aziende del settore.  L’iniziativa, in fase di presentazione nelle varie province del Veneto, verrà illustrata alle Pmi associate in provincia di Venezia – dove al 31 dicembre 2009 si registrano 21.210 aziende attive nel settore legno (-2,80% sul 2008) – venerdì 11 giugno 2010 alle ore 19.00 nella sede di Consortil Legno SpA a Mirano (via Taglio Sinistro 65). L’appuntamento, organizzato da Confartigianato provinciale di Venezia in collaborazione con l’Associazione Artigiani e Piccole Imprese Mandamento di Mirano, riveste particolare interesse per le imprese del settore serramenti e consentirà di approfondire le fasi di sviluppo del progetto “Fenestra veneta”, con focus sul disciplinare di produzione, sulle strategie di intervento e sul piano di marketing promozionale. Relazioneranno Enrico Cancino, direttore del centro cooperazione CRACA e coordinatore del progetto, Franco Grossi dell’Università di Trieste, Riccardo Rigo dell’ATI serramentisti del Veneto, Giacomo Feltrin presidente categoria Legno della Confartigianato Provinciale di Venezia.  Le aziende che aderiranno al progetto potranno godere del marchio “Fenestra veneta”, che sarà il contrassegno dei prodotti ed elemento distintivo delle imprese associate.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scavi di Pompei: operazione decoro

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 giugno 2010

E’ partito il primo piano di riqualificazione e di arredo urbano nella città antica, un investimento di oltre 400.000 euro voluto dal Commissario Delegato per l’emergenza all’area archeologica che sta cambiando il volto del sito e che è già sotto gli occhi dei visitatori (in netta crescita con un più 11 per cento rispetto al 2009):  rimosse le reti di plastica arancione che facevano scempio del paesaggio delle rovine, cordoni e paletti usurati da tempo immemorabile,  centinaia di metri di recinzioni di legno ammalorato e cancelli fatiscenti, si sta provvedendo gradualmente all’installazione di nuovi elementi rispondenti ad una moderna logica di identità visiva e alle esigenze dei visitatori con l’inserimento di paline informative e servizi.  Un intervento significativo, che dovrebbe concludersi entro l’estate, riguarda un servizio essenziale come la segnaletica: una carenza storica di Pompei, basti pensare che l’ultimo limitato intervento fu effettuato più di dieci anni fa e che in molte importanti domus erano presenti istallazioni  che non rispondevano  a nessun criterio informativo ne’ tantomeno di protezione. In alcuni casi come quello del Termpolio, che dopo il recente restauro è divenuta  una delle mete più amata dai turisti, si è provveduto ad una vera e propria  musealizzazione del sito, con l’apposizione di pannelli trasparenti e assolutamente non invasivi. Segnaletica ad hoc è stata creata anche per i percorsi Bike, itinerario ciclo pedonale lungo le mura, e Friendly, il percorso facilitato per visitatori con ridotte capacità motorie. ”Si è trattato di interventi fondamentali per il decoro e la vivibilità del sito. Oltretutto ci siamo chiesti perché la visita nell’area archeologica dovesse essere scomoda e disagevole. La nuova identità visiva, riassunta nel claim PompeiViva, ha lo scopo di facilitare l’orientamento e la qualità dei percorsi eliminando ogni tipo di inquinamento  paesaggistico” – spiega il commissario Fiori sottolineando che – “per la prima volta all’interno dei fondi utilizzati per la tutela e la valorizzazione sono stati destinati due milioni di euro alla manutenzione ordinaria del sito”. In attesa della riapertura del Teatro Grande con il concerto straordinario del maestro Riccardo Muti (10 e 11 giugno) e dalla prima stagione estiva  che proporrà due mesi di lirica, concerti, danza ed eventi, segnali positivi per il definitivo rilancio di Pompei arrivano anche dagli afflussi turistici  dei  primi cinque mesi dell’anno: rispetto allo stesso periodo del 2009 i visitatori sono stati 806.272 (lo  scorso anno furono, 725.071), una crescita che riguarda anche il totale delle presenze dei cinque siti vesuviani che hanno già superato il milione di biglietti staccati (più 8,36 rispetto al 2009)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno su imballaggi di legno

Posted by fidest press agency su domenica, 2 maggio 2010

Milano 7  maggio 2010, dalle 14 alle 17,30 Xylexpo, Fiera Milano – Rho Sala Sagittarius, Centro Congressi Stella Polare Ambiente, sicurezza, mercato: tre parole chiave al centro del quarto Convegno Nazionale del settore degli imballaggi in legno promosso da Rilegno, il consorzio nazionale che coordina e promuove raccolta, recupero e riciclaggio degli imballaggi in legno (pallet, cassette per la frutta, imballaggi industriali) e dal Consorzio Servizi Legno-Sughero. L‘incontro rappresenta un importante momento di riflessione sull’andamento del settore, e già nelle scorse edizioni (a Verona, Milano e Roma) è risultato particolarmente apprezzato dai numerosi partecipanti, produttori di imballaggi in legno e operatori del settore logistica provenienti da tutta Italia. Gli interventi in programma toccano diversi aspetti del comparso riconducibili alle tre parole chiave scelte, ambiente, mercato, sicurezza: si parlerà del trend del riciclo dei rifiuti di legno, dello studio del ciclo di vita (LCA) del sistema Epal svolto dal Politecnico di Milano, dei risultati di una ricerca sul trattamento termico ISPM 15 condotta da CNR e Università di Torino, del mercato nazionale e internazionale del legno per imballaggi, del marchio di qualità per gli imballaggi ortofrutticoli, della filiera degli imballaggi nelle regioni del Sud, dell’utilizzo di imballaggi industriali nei porti, di certificazione della portata con il modello PalOk.  Non mancherà infine la presentazione della rivista Imballaggi & Riciclo, nuovo organo di informazione per l’intero settore degli imballaggi in legno, e il primo Dossier dell’Imballaggio realizzato da Rilegno e Conlegno. La partecipazione al convegno è gratuita, ma la prenotazione è obbligatoria (Rilegno, tel. 0547 672946)Il convegno è organizzato in collaborazione con: Assoimballaggi, Federlegno-Arredo, Confartigianato Legno Arredo, CNA Unione Produzione Legno Arredo, UNITAL Unione Industrie Italiane Arredi Legno.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Progettisti e aziende del legno

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 aprile 2010

Torino 19 aprile alle 17 al Castello del Valentino (sede della Facoltà di Architettura, in viale Mattioli 39) sarà presentato il Workshop interdisciplinare per progettisti e aziende del legno, organizzato dalla Provincia di Torino nell’ambito del progetto di cooperazione transfrontaliera “Bois-Lab” e finalizzato alla progettazione e realizzazione di una “mobil home” in legno locale. Al progetto Bois-Lab collaborano la Provincia di Torino e il Dipartimento francese della Savoia, che si sono impegnate per attivare strategie di sostegno alla domanda e all’offerta di legno di qualità e legno energia di provenienza locale. Il workshop è invece realizzato in collaborazione con il Politecnico di Torino (DIPRADI), l’Università degli Studi di Torino (Dipartimento Agroselviter), la Fondazione Ordine degli Architetti di Torino, la CNA (Confederazione Nazionale dell’Artigianato), Società Ingegneri e Architetti di Torino. Il programma del workshop si articola in quattro appuntamenti nel mese di maggio ed è, appunto, finalizzato alla progettazione e realizzazione di una “mobil home” in legno, che dovrà rispondere ad esigenze di flessibilità d’uso e facilità di trasporto. Il modulo espositivo ospiterà inizialmente i contenuti informativi sulla filiera del legno locale nell’ambito della manifestazione “Bosco e territorio”, in programma dal 17 al 19 settembre a Beaulard di Oulx, in Alta Valsusa. La partecipazione al workshop è gratuita, in quanto sostenuta interamente dalla Provincia di Torino attraverso il progetto Bois-Lab. Gli interessati dovranno far pervenire il proprio curriculum vitae alla segreteria del workshop presso la Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Torino entro e non oltre le 24 di giovedì 24 aprile. La candidatura può avvenire soltanto a mezzo di posta elettronica inviando un messaggio di richiesta all’indirizzo s.pastorino@awn.it. Il messaggio dovrà recare in oggetto la dicitura “Workshop Bois Lab” e avere come allegato il curriculum vitae in formato .pdf.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Commercio illegale di legno

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 dicembre 2009

Mentre a Copenhagen sono in corso le negoziazioni per limitare l’impatto globale della deforestazione sul clima, i Governi europei bloccano la possibilità di avere una legge severa ed efficace (FLEGT) che impedisca l’ingresso del legno illegale sui mercati europei. I ministri dell’Agricoltura europei, infatti, hanno votato contro una serie di importantissimi emendamenti proposti dal Parlamento europeo ad aprile per rendere legalmente vincolante la legge sul commercio del legno illegale in Europa.  “A Copenhagen si discutono le misure per tagliere le emissioni proteggendo le ultime foreste del pianeta e con grande nonchalanche i Governi europei cosa fanno? Si oppongono alle misure proposte dallo stesso Parlamento per ridurre fenomeni barbari come il taglio illegale e la distruzione degli ultimi polmoni del nostro pianeta – commenta stupita Chiara Campione, responsabile della campagna Foreste di Greenpeace Italia – Questo cieco sostegno dei Ministri, compreso l’italiano Luca Zaia, all’industria del legno renderà impossibile per tutti i consumatori europei sapere se il legno che acquistano non provenga da gravi fenomeni di illegalità come la deforestazione e l’ingiustizia sociale.” Il Consiglio dei Ministri dell’Agricoltura, infatti, si è rifiutato di stabilire un livello minimo di multe e sanzioni standardizzate a livello europeo per coloro che non rispettano la legge. I Ministri non hanno neanche risposto alla preoccupazione del Parlamento che chiedeva esplicitamente di definire con urgenza cosa può considerarsi legale e cosa no nella vendita del legno in Europa, di implementare una vera catena di custodia per i prodotti come il legno e la carta e fornire strumenti efficaci alle agenzie preposte ai controlli.  Paesi come Inghilterra, Belgio, Olanda, Danimarca e Spagna hanno fortemente espresso il loro dissenso sulla decisone del Consiglio e hanno richiesto l’immediato bando del legno illegale dai mercati europei. La Francia e il Lussemburgo nonostante avessero, nella discussione parlamentare, sostenuto la necessità di un regime di sanzioni dissuasive hanno votato a favore dell’accordo del Consiglio. “Il nostro Paese è, ancora oggi, uno dei porti più importanti per l’ingresso del legno illegale in Europa. Eppure l’Italia, insieme a paesi come la Finlandia e il Portogallo ha fortemente sostenuto l’indebolimento della legge favorendo platealmente l’industria e andando contro la tutela e la volontà dei consumatori. Questo dimostra la distanza tra le posizioni formali sulla deforestazione  – espresse di recente anche dal Ministro Frattini – e la realtà, quando si tratta di votare leggi e regolamenti” conclude Campione. La seconda votazione della proposta di legge a parte del Parlamento Europeo dovrebbe avere luogo nella prima metà del 2010 sotto la presidenza Europea della Spagna.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Impiego del legno locale in edilizia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 novembre 2009

Torino 27 novembre alle 12 nella Sala Arancio del Lingotto Fiere Nel biennio 2009-2011 la Provincia di Torino ed il Conséil General de la Savoie sono impegnati a realizzare il progetto di cooperazione transfrontaliera “Bois-Lab”, cofinanziato dal programma europeo ALCOTRA 2007-2013 (Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera). I due Enti hanno unito le energie umane e le risorse finanziarie (proprie e provenienti da fondi dell’Unione Europea) per attivare strategie di scala provinciale e dipartimentale, tese a sostenere domanda e offerta di legno di qualità e legno energia di provenienza locale, con  azioni di sensibilizzazione, formazione e comunicazione tese a garantire un adeguato sbocco di mercato alle produzioni legnose (spesso di eccellenza) che i rispettivi territori sono in grado di esprimere. Il progetto “Bois-Lab” si basa sulla condivisione degli obiettivi e sulla partecipazione attiva di tutte le categorie interessate allo sviluppo della filiera foresta-legno. Il progetto assegna una notevole importanza all’aggiornamento professionale e alla formazione dei professionisti e delle imprese artigiane edili e del legno sul tema, appunto, dell’utilizzo del legno di provenienza locale. Per questi motivi, con il concorso degli Ordini professionali, del Politecnico e dell’Università è stato progettato un innovativo laboratorio formativo, il primo del genere applicato alle costruzioni in legno. Il laboratorio consentirà a neolaureati, professionisti, addetti e titolari di imprese edili e artigiane e a dirigenti, funzionari e tecnici delle pubbliche amministrazioni di esplorare con un approccio specialistico il tema della costruzione contemporanea in legno. Attraverso successive fasi di progettazione si giungerà alla costruzione, durante un “cantiere evento”, di un modulo espositivo in legno di provenienza locale, che dimostrerà sul campo le potenzialità del sistema foresta-legno della provincia di Torino. Saranno presenti Marco Balagna (Assessore alla Montagna della Provincia di Torino), Luigi Chiodo (rappresentante di CNA Produzione), Carlo Novarino (Presidente della Fondazione Ordine degli Architetti, paesaggisti, pianificatori e conservatori della provincia di Torino), Guido Callegari (Docente di tecnologia dell’architettura presso il Dipartimento di progettazione architettonica e disegno industriale del Politecnico di Torino), Roberto Zanuttini (Docente di tecnologia del legno e utilizzazioni forestali presso il Dipartimento di agronomia, selvicoltura e territorio dell’Università di Torino).

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La montagna torinese

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 settembre 2009

Il 46% del territorio della provincia di Torino è classificato come montano, essendo ad un’altitudine superiore ai 900 metri. Le “Terre Alte” torinesi danno un rilevante apporto all’economia dell’intera comunità provinciale. Quando si parla di economia di montagna, spesso ci si riferisce al settore turistico e al relativo indotto, ma la prospettiva da cui si valuta l’economia montana torinese deve essere più ampia e comprendere tutti quei comparti in cui operano numerose aziende eccellenti: dal mondo artigiano all’enogastronomia, dalle imprese legate ai temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile a quelle che producono attrezzature, abbigliamento, sistemi di comunicazione di altissima tecnologia. E’ a vantaggio di tutte queste aziende che la Provincia e la Camera di commercio di Torino propongono iniziative di promozione in occasione della seconda edizione della manifestazione “Alpi 365”, presentata ufficialmente stamani presso la sede della Giunta Regionale del Piemonte.  L’obiettivo è favorire uno sviluppo integrato del territorio, rispettoso di tutte le caratteristiche ambientali, culturali e sociali che contraddistinguono il contesto di montagna. La Provincia e la Camera di commercio sostengono “Alpi 365” sin dalla prima edizione e si presentano all’edizione 2009 con uno stand istituzionale congiunto, all’interno del quale saranno presenti anche l’Azienda turistica locale “Turismo Torino e provincia” ed il Parco Nazionale del Gran Paradiso e delle Valli Orco e Soana. La filiera foresta-legno provinciale, dai produttori forestali alla seconda lavorazione, sarà presente con due iniziative di punta della Provincia su questo tema: il progetto europeo transfrontaliero “Bois-Lab” e l’ormai consolidata rassegna biennale “Bosco e Territorio”, dedicata alla meccanizzazione forestale in ambiente alpino. Uno spazio sarà riservato anche al C.R.A.B.-Centro di Riferimento per l’Agricoltura Biologica, che ha sede presso la Scuola “Malva Arnaldi” di Bibiana e di cui la Camera di commercio  e la Provincia sono socie, insieme ai tre G.A.L. (Gruppi di Azione Locale) della provincia di Torino: lo spazio sarà dedicato alle eccellenze lattiero-casearie del territorio. Inoltre, presso lo stand sono previsti uno spazio-incontri ed una zona per l’intrattenimento dei bambini sul tema del bosco e del legno, con attività gestite da educatori ambientali e artigiani della filiera legno.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »