Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘lessinia’

Venticinque anni di Film Festival della Lessinia

Posted by fidest press agency su martedì, 16 luglio 2019

Roma Giovedì 18 luglio 2019 alle ore 12.00 Casa del Cinema (Largo Marcello Mastroianni, 1) Da venticinque anni il Film Festival della Lessinia racconta la vita, la storia e le tradizioni delle terre alte del mondo. L’edizione 2019 del concorso cinematografico internazionale in programma a Bosco Chiesanuova (Verona) dal 23 agosto al 1 settembre sarà illustrata in una conferenza stampa presso la Casa del Cinema di Roma interverranno:
Alessandro Anderloni, direttore del Festival
Claudio Melotti, sindaco di Bosco Chiesanuova
Fabio Massimo Castaldo, Vicepresidente del Parlamento Europeo
Donatella Bianchi, presidente del WWF Italia e Mariagrazia Midulla, responsabile clima e ambiente del WWF
Renato Cremonesi, presidente del Premio Log To Green Movie Award
Vito Massalongo, presidente del Curatorium Cimbricum Veronense
Angelo Consoli, presidente di CETRI (Circolo Europeo per la Terza Rivoluzione Industriale)
Federico Testa, presidente di ENEA – Agenzia nazionale per l’efficienza energetica
Il Film Festival della Lessinia è la più ampia vetrina cinematografica internazionale di cortometraggi, documentari, lungometraggi e film d’animazione dedicati esclusivamente al tema della vita, la storia e le tradizioni in montagna. Nato nel 1995 su iniziativa del Curatorium Cimbricum Veronense, il Festival ha allargato l’interesse alle montagne di tutto il mondo ottenendo in occasione della XXV edizione il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo per saper «rappresentare, valorizzare e favorire la conoscenza delle realtà sociali, linguistiche, umane, economiche, ambientali, naturalistiche, storiche e artistiche della montagna».Il Festival si tiene annualmente a Bosco Chiesanuova e presenta una selezione di film da tutti i continenti con anteprime nazionali, ospiti, retrospettive, mostre, incontri, dibattiti, concerti e altre iniziative culturali sul tema. L’edizione 2019 sarà dedicata al tema della Madre terra e alle tematiche della salva- guardia ambientale e dei cambiamenti climatici.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Film Festival della Lessinia

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 luglio 2017

Università veronaBosco Chiesanuova (Verona) dal 19 al 27 agosto offre uno sguardo ampio sulla contemporaneità del vivere sulle terre alte. È la montagna come teatro in cui hanno luogo storie di sopravvivenza e morte, di fuga ed emigrazione, di guerre e persecuzioni, di attraversamento dei confini geografici e socio-politici, di scoperta ed esplorazione.
Provengono da 31 Paesi i 56 film selezionati quest’anno, con 21 anteprime italiane.
Un viaggio intorno al mondo tra Europa, Argentina, Cile e Perù; tra India, Afghanistan, Kazakistan, Nepal e per la prima volta Myanmar. Ciò a conferma della ricerca internazionale che fa arrivare in Lessinia il meglio della recente produzione internazionale nelle sezioni Concorso, Montagne italiane, Eventi speciali e nella ricca programmazione dedicata a bambini e ragazzi FFDL+.
La manifestazione è stata presentata presso la Biblioteca Vanzetti dell’Università degli Studi di Verona. Erano presenti: Alessandro Anderloni, direttore artistico del Film Festival della Lessinia; Marta Ugolini, delegata del rettore alla Comunicazione dell’Università di Verona; Claudio Melotti, sindaco di Bosco Chiesanuova.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

22° Film Festival della Lessinia

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 agosto 2016

verona-city-gateBosco Chiesanuova (Verona), dal 19 al 28 agosto 2016 Una rassegna di anno in anno più internazionale con 64 opere cinematografiche in programma provenienti da 25 Paesi, più di 20 anteprime italiane, per 10 giorni di proiezioni arricchite da un intenso programma di eventi collaterali: dialoghi con i registi, incontri editoriali, workshop ed escursioni alla scoperta dell’altopiano, mostre tematiche e concerti di musica dal vivo oltre ad una programmazione per bambini e ragazzi.
Sono soltanto alcune anticipazioni del Film Festival della Lessinia: la rassegna cinematografica che porta sul grande schermo vita, storia e tradizioni delle terre alte, la cui ventiduesima edizione è in calendario al Teatro Vittoria di Bosco Chiesanuova (Verona) dal 19 al 28 agosto.«Sarà uno sguardo aperto sul mondo» anticipa il direttore artistico Alessandro Anderloni. «Avremo ospiti registi europei, sudamericani ed asiatici a presentare i film di un programma cinematografico di assoluta qualità, frutto di un’instancabile ricerca tra le produzioni di ogni angolo del pianeta. Rafforzata la sezione dei lungometraggi, con quattro opere in Concorso che non mancheranno di far discutere. Una nuova sezione al mattino riproporrà, in lingua originale, i recenti grandi film ambientati in montagna: da Revenant a The Hateful Eight. Ma le sorprese arriveranno dai cortometraggi e dalle animazioni: vere perle in una programmazione articolatissima e tutta da scoprire». La nuova edizione viene presentata questa mattina a Palazzo Giuliari vista la collaborazione con l’Università di Verona per il ciclo di incontri Parole Alte. Presenti alla conferenza stampa il direttore artistico Alessandro Anderloni, il sindaco di Bosco Chiesanuova Claudio Melotti e Gian Paolo Romagnani, direttore del dipartimento Culture e Civiltà che, insieme al dipartimento di Scienze umane, è coinvolto nella manifestazione.
Il Festival, che gode del riconoscimento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, è sostenuto dalla Regione Veneto, dalla Comunità Montana della Lessinia e dal Parco Naturale Regionale della Lessinia, dal Comune di Bosco Chiesanuova con gli sponsor Cassa Rurale Bassa Vallagarina, Fimauto Concessionaria BMW e Cantine Bertani, assieme alla Fondazione Cariverona, al Consorzio Bim Adige e all’Università degli Studi di Verona.“Il sottosuolo: grotte, caverne, Aldilà” è l’omaggio tematico a fare quest’anno da filo conduttore della rassegna. A partire, il 19 agosto (alle 21), dal grande evento di anteprima incentrato sull’archetipo di tutti gli abissi, la montagna rovesciata per eccellenza, il luogo simbolico del sottosuolo nell’immaginario collettivo. Il Film Festival produce e presenta Inferno: pellicola girata da Francesco Bertolini nel 1911 (nella versione restaurata della Cineteca di Bologna) che rappresentò per l’epoca un’impresa produttiva senza precedenti, tanto da segnare una rivoluzione nella storia del cinema. Al trombonista, compositore ed arrangiatore Mauro Ottolini è stata affidata una inedita versione musicale della pellicola, eseguita in anteprima mondiale. Il jazzista dirigerà sul palcoscenico del Vittoria un eccezionale ensemble di polistrumentisti, già membri della sua prestigiosa Sousaphonix Band.
A condurre nel sottosuolo saranno inoltre i rari cortometraggi di due maestri dell’arte cinematografica: Vittorio De Seta e Luigi Di Gianni. E poi le parole di Francesco Sauro, lo speleologo trentunenne nato e cresciuto in Lessinia, recentemente incoronato dal settimanale inglese Time tra i dieci giovani leader di nuova generazione che incidono sul cambiamento della Terra. Sauro accompagnerà il pubblico del Festival fino alla “Casa degli dei”: le maestose montagne a cima piatta del Sud America dove un dedalo di grotte sotterranee, rimasto isolato dal mondo per milioni di anni, costituisce uno dei luoghi più misteriosi ed inaccessibili del pianeta.
Al sessantesimo anniversario della tragedia di Marcinelle, dove trovarono la morte in miniera 262 persone, sarà dedicato un altro evento musicale in anteprima mondiale con la cantante e compositrice Etta Scollo, siciliana di nascita ma stabilmente a Berlino da molti anni, a presentare il suo nuovo lavoro ispirato al libro La Catastròfa di Paolo Di Stefano, ospite a sua volta del Festival.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

XVI Film Festival della Lessinia

Posted by fidest press agency su martedì, 24 agosto 2010

Bosco Chiesanuova (Verona – Italia), martedì 24 agosto (alle 18) Omaggio a Mario Rigoni Stern al XVI Film Festival della Lessinia a due anni dalla scomparsa con una retrospettiva di documentari in cui lo scrittore di Asiago racconta il “suo” Altipiano e con il film che Rigoni Stern scrisse con Ermanno Olmi e Tullio Kezich, I recuperanti. Girata sull’Altipiano la pellicola, una delle prime opere di Olmi, narra la storia di Gianni, un reduce dalla campagna di Russia tornato sulle sue montagne nel 1945. In difficoltà per trovare lavoro, Gianni incontrerà il vecchio Du e con lui inizierà a recuperare i residuati bellici della Grande Guerra. Il film è una testimonianza della vita sull’Altipiano nel primo dopoguerra e una testimonianza paesaggistica di come poi, quella montagna, è stata stravolta dall’edilizia. Sono davvero una testimonianza unica i tre documentari che il Festival della Lessinia ha scelto per la retrospettiva. In tutti e tre Rigoni Stern si racconta e racconta la sua montagna. Del 1994 è La Grande Rogazione con Mario Rigoni Stern di Renato Morelli, prodotto dalla sede regionale della RAI di Trento. La tradizionale e spettacolare processione della vigilia dell’Ascensione, percorsa annualmente da migliaia di asiaghesi, è chiamata “il giro del mondo”. Per Rigoni Stern, come per tutti i suoi compaesani, era un appuntamento immancabile. Lo scrittore racconta i preparativi della processione quando, nelle case, si decorano le uova che all’alba i giovani ragazzi regaleranno alle ragazze, dopo la messa delle sei al Lazzaretto Al termine della proiezione, il regista Mario Morelli incontrerà il pubblico del Festival. Gli altri documentari sono in programma sabato 28 agosto, alle 21, nella serata finale della rassegna. Le proiezioni in Concorso continuano alle 21 con il film Altzaney di Nino Orjonikidze e Vano Arsenishvili (Georgia 2009) ambientato nel piccolo villaggio georgiano di Pankisi Gorge, dove l’anziana Altzaney è considerata una vera e propria autorità, mediatrice negli affari che riguardano tanto la vita quanto la morte. A seguire Himalaya, le chemin du ciel – Himalaya, il sentiero del cielo di Marianne Chaud (Francia 2009). Nel monastero di Phuktal a 4 mila metri, nello Zanskar himalayano, i monaci buddisti vivono separati dal resto del mondo. Tra loro c’è anche il piccolo Kenrap di 8 anni. Sugli schermi viene proposto infine Felicità di Salomé Aleksi (Georgia 2009).
Protagonista è Tamara, che vive e lavora clandestinamente in Italia. Quando il marito muore in un incidente stradale, non può fare ritorno in Georgia e decide di partecipare al funerale via telefono. Le proiezioni dedicate ai più piccoli continuano alle 16, sempre al Teatro Vittoria, con Koda, Bosco è raggiungibile con l’autolinea 10 dell’Atv-Azienda Trasporti di Verona. Fino al 28 agosto è http://www.filmfestivallessinia.it (andreino)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XVI Film festival della Lessinia

Posted by fidest press agency su domenica, 22 agosto 2010

Lessinia. 22 agosto giocatori di morra provenienti non soltanto dalla montagna veronese, ma anche dal Trentino e dalla Sardegna. Esperti di un gioco apparentemente semplice, ma che richiede in realtà particolare strategia e abilità, appartengono a la piazza di Bosco Chiesanuova si trasformerà in un grande palcoscenico del divertimento per accogliere le sfide dei lla Federazione Italiana Gioco Morra (Trentino), all’Associazione Morra Veronese (Veneto) e all’Associazione Sa Murra (Sardegna). La giornata dedicata alla morra, realizzata in collaborazione con l’Associazione Giochi Antichi di Verona e il Curatorium Cimbricum Veronense, si aprirà alle 10.30 presso la Sala Olimpica del Teatro Vittoria con la tavola rotonda Come giocano i montanari. Relatori gli studiosi di tradizioni popolari Pierino D’Audry, Tonino Bussu ed Ezio Bonomi moderati da Giuseppe Giacon dell’Associazione Giochi Antichi. Dalla teoria si passerà alla pratica con divertimenti in piazza dedicati ai più piccoli, alle 16, mentre alle 17 inizieranno le competizioni degli appassionati di morra trentini, sardi e veronesi che “invaderanno” la Lessinia con il loro entusiasmo.
Questo viaggio tra i passatempi della gente di montagna proseguirà anche sugli schermi del Teatro Vittoria, alle 16, con due Eventi speciali: la visione di La main et la voix – La mano e la voce (Francia 2009) di Anush Hamzehian, che propone un itinerario dalla Corsica al Friuli Venezia Giulia e dalla Provenza al Trentino per descrivere origini, storia e tradizioni (passate e presenti) del gioco della morra. In Murrasarda di Andrea Lotta (Italia 2009) i segreti di questo antico divertimento vengono spiegati dalle voci di cinque giocatori sardi: dagli allenamenti durante le feste studentesche o gli incontri con gli amici fino alle competizioni del torneo internazionale di Urzulei.
L’appuntamento con le opere in Concorso è in programma alle 18 con il primo film d’animazione presente nell’edizione 2010 To Horio – Il villaggio di Stelios Polychronakis (Grecia 2010): il racconto del lungo e difficile viaggio di un medico chiamato urgentemente in un paese sperduto tra le montagne, luogo che scoprirà essere disabitato. Il pomeriggio proseguirà con Podul de Flori – Il ponte di fiori di Thomas Ciulei (Romania 2008) nel quale è papà Costica, ad Acui in Moldavia, a crescere i tre figli mentre la moglie è partita da tre anni per l’Italia in cerca di lavoro e non è ancora tornata. Dai paesaggi moldavi ci si sposta sui monti dell’Asturia con La presa – La diga di Jorge Rivero (Spagna 2008) dove, nel 1946, è iniziato il progetto per la costruzione dell’invaso artificiale di Salime nella cui sala turbine un giovane artista ha dipinto un enorme murales.
La serata, a partire dalle 21, prevederà la proiezione di altre pellicole in Concorso. In Se milagres desejais – Se desiderate miracoli di André Costantin, Nivaldo Pereira (Brasile 2010) si scopre che i capitelli eretti dagli emigranti a Antonio Prado, sulle cime di Rio Grande do Sul, sono gli stessi che si trovano sui monti veneti, e uguale è anche la fede e la speranza nei piccoli miracoli quotidiani. Al termine delle rispettive proiezioni i registi Anush Hamzehian, Andrea Lotta, Micol Cossali ed Eszter Cseke incontreranno il pubblico del Festival. Dal Brasile arriverà in Lessinia il produttore di Se milagres desejais, accompagnato dai protagonisti del film.
Bosco Chiesanuova è raggiungibile con l’autolinea 10 dell’Atv-Azienda Trasporti di Verona. Fino al 28 agosto è attiva una linea notturna gratuita del Film Festival della Lessinia con partenza da Piazza Borgo alle 24 e rientro a Verona alle 00.50 circa.  Biglietti e abbonamenti sono in prevendita presso il Teatro Vittoria di Bosco Chiesanuova (Verona), in Piazza Marconi, dalle 9-13 e 15-21. u http://www.greenticket.it info@filmfestivallessinia.it

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »