Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Posts Tagged ‘letteratura’

“L’insonnia della civetta. Dialoghi sulle mafie nella letteratura”

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 luglio 2020

A cura di Giovanna Torre, introduzione di Enzo Ciconte Edizioni Santa Caterina, Pavia 2020, pp. 144, euro 12. “L’insonnia della civetta. Dialoghi sulle mafie nella letteratura” (Edizioni Santa Caterina) a cura di Giovanna Torre, è un libro che nasce dagli incontri pubblici organizzati lo scorso autunno dal Collegio Universitario S. Caterina da Siena di Pavia, a corollario del corso in “Storia delle Mafie italiane” riconosciuto dall’Università di Pavia e tenuto dal professor Enzo Ciconte, già parlamentare e consulente della Commissione antimafia e uno dei massimi esperti di organizzazioni criminali.Gli scrittori contemporanei che raccontano nei loro romanzi i diversi territori della nostra penisola, sono qui in dialogo con giornalisti, storici, professori e magistrati, per illuminare meglio quella civetta che vola ancora di giorno senza trovare riposo in un’attualità sempre investita di mafia e corruzione.L’ex Procuratore di Roma, oggi Presidente del Tribunale della Città del Vaticano, Giuseppe Pignatone, con Alberto Vannucci dell’Università di Pisa e il giornalista Gianluca Di Feo, discute di un breve e profetico testo di Italo Calvino “L’apologo sull’onestà nel paese dei corrotti” pubblicato dal quotidiano “La Repubblica” nel 1980. Il Procuratore capo di Roma Michele Prestipino e il giornalista siciliano Gaetano Savatteri riflettono sui legami tra società e mafia come li aveva presentati Sciascia nel suo romanzo, pubblicato da Einaudi nel 1961.Diego De Silva, autore nel 2001 di un romanzo divenuto film “Certi Bambini”, riflette con una nota firma della RAI, Fabrizio Feo, sui cambiamenti della narrazione della camorra e su certi stereotipi sulla Campania ai tempi delle serie televisive.Danilo Chirico giornalista, scrittore e autore del fortunato romanzo “Chiaroscuro”, si confronta con Giuseppe Creazzo, procuratore capo della Repubblica di Firenze già nella DDA di Reggio Calabria, su come la ‘ndrangheta rappresenti nel mondo della letteratura ancora un ambito poco esplorato.Spazio infine a Guido Guerrieri eroe del dramma processuale creato dallo scrittore ex-magistrato Gianrico Carofiglio che si confronta con il giornalista d’inchiesta Giovanni Tizian. L’avvocato protagonista de “La misura del Tempo” è lo spunto per parlare di letteratura, ma anche di attualità e politica: “ I romanzi e la letteratura, anche quando si parla di criminalità organizzata, non sono un forma di evasione, ma, come scrive Enzo Ciconte nell’introduzione al volume: “un modo per dire che i mafiosi sono un fenomeno complesso per la cui comprensione è utile leggere altri libri, studiare più documenti perché quelli della magistratura non sono sufficienti a farci comprendere la complessità e la forza di penetrazione territoriale”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival della letteratura per ragazzi sul mare

Posted by fidest press agency su sabato, 8 febbraio 2020

Doppio appuntamento sulla rotta Civitavecchia-Barcellona-Civitavecchia con partenze il 29 febbraio e il 21 marzo e ritorno rispettivamente il 3 marzo e il 24 marzo. Il viaggio letterario propone, sia all’andata sia al ritorno, un ricco programma all’insegna di incontri con gli scrittori, laboratori di scrittura, fotografia, giornalismo, proiezioni di film, spettacoli teatrali, giochi.La quota di partecipazione è di 220 euro per studente (in cabina interna tripla/quadrupla, pasti a bordo inclusi) con l’ospitalità per un accompagnatore ogni 15 studenti per la prima partenza (29 febbraio-3 marzo 2020) e di 235 euro per la seconda (21-24 marzo 2020). È anche possibile, con un lieve supplemento di prezzo, effettuare visite guidate e altre attività a Barcellona.L’ottava edizione di aMare Leggere è organizzata da “Leggere:tutti” in collaborazione con la compagnia di navigazione Grimaldi Lines, la ANP (Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola), la Bimed (Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo) e l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona.
Il programma è in via di definizione e, come nelle sette precedenti edizioni, coinvolgerà scrittori, poeti, attori di cinema e teatro, giornalisti, fotografi. Nel 2020 saranno a bordo della nave di aMare Leggere lo scrittore Eraldo Affinati, finalista al Premio Strega; il giornalista di “Repubblica” Massimo Lugli, con una decina di successi all’attivo, che presenterà il suo nuovo libro “Il giallo Pasolini”; lo scrittore Valerio Varesi, autore di gialli e polizieschi; Francesca Caldiani, scrittrice di libri di successo per i più giovani, che presenterà il suo libro “Basta chiudere gli occhi”; Viola Ardone, che quasi sicuramente tornerà ad aMare Leggere, per presentare il suo libro “Il treno dei bambini”, in testa alle classifiche; la scrittrice albanese Irma Kurti; la giovane scrittrice di origine libanese Leyla Khalil, impegnata nel sociale; Gaia Mencaroni con “Malarte” e una lezione sulle nozioni elementari del mestiere e della tecnica che permettono di scrivere giocando con le parole; Marco Innocenti con “Il giro del mondo in 18 amori”; Paolo Fiorucci con “21 poesie invece di chiederti come stai”; Isabella Pedicini con il suo nuovo libro. Spazio anche ai laboratori con Nunzia Morosini con un incontro dedicato al Boccaccio e un altro “Alla scoperta del libro”: si partirà dalla storia del libro per arrivare al libro come lo conosciamo oggi, fino all’eBook. L’iniziativa sarà confermata al raggiungimento di un minimo di 300 partecipanti.

Posted in scuola/school, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Letteratura in lingua inglese, tornano gli incontri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 febbraio 2020

Parma Tutti i seminari si svolgeranno nell’Aula Miazzi del Plesso di Viale San Michele 9, sede dell’Unità di Lingue del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali.Al completamento del seminario, chi lo richiederà potrà ricevere un attestato di frequenza.Nel caso in cui docenti delle scuole superiori fossero interessati ad accompagnare intere classi, si prega di avvisare il Servizio per la Didattica dell’Unità di Lingue telefonando al numero 0521 034711 | 905110.
Parma Giovedì 6 febbraio, alle 15.30 – Diego Saglia: Endgames: Environmental Catastrophes in Twentieth-Century English-Language Literature.
Giovedì 27 febbraio, alle 16 – Chiara Rolli: ‘The Fragrance of Sweet Wind’: Sino-British Cultural Exchange from Eighteenth-Century England to Maoist China.
Giovedì 12 marzo, alle 16 – Gioia Angeletti: Contact and Conflict with the Other: Examples in Colonial and Post-colonial English Literaturenel Plesso di Viale San Michele.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Yehoshua e Ravasi dialogano su letteratura e Bibbia

Posted by fidest press agency su sabato, 7 dicembre 2019

Roma Mercoledì 11 dicembre 2019, ore 18:00 Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 Il Cardinal Card. Bea per gli Studi Giudaici della Pontificia Università Gregoriana continua la sua serie di conferenze 2019-2020 “Arte come / in Dialogo” con un secondo appuntamento, intitolato «Letteratura ebraica e cristiana». Il Centro è lieto di presentare questo programma insieme al Pontificio Consiglio per la Cultura e al Centro per lo Studio del Cristianesimo all’Università Ebraica di Gerusalemme, con la collaborazione del Dipartimento di Cultura Ebraica della Comunità Ebraica di Roma. L’evento è gratuito e aperto al pubblico.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Nero/Giallo”: rassegna dedicata alla letteratura noir in lingua spagnola e italiana

Posted by fidest press agency su martedì, 19 novembre 2019

Da mercoledì 20 fino a venerdì 22 novembre a Roma, Napoli e Palermo si terrà la terza edizione di “Nero/Giallo”, rassegna dedicata alla letteratura noir in lingua spagnola e italiana, organizzata dall’Instituto Cervantes, in collaborazione con l’Istituto Bulgaro di Cultura, Rai Radio3, Vueling e il patrocinio dell’Ambasciata del Messico in Italia. L’edizione 2019 quest’anno allarga i suoi confini e oltre alla città di Roma raggiungerà per la prima volta anche Napoli (il 20 novembre) e Palermo (20 e 21 novembre) dove avrà una connotazione particolare con l’omaggio ad Andrea Camilleri, scrittore profondamente siciliano che ha saputo apportare al genere un contenuto universale.Tre giorni dedicati al romanzo giallo, alla novela negra, in tre città italiane con alcuni tra i più autorevoli giallisti europei e sudamericani per raccontare e analizzare il costante successo del genere letterario nato nella seconda metà del XIX secolo, che ancora oggi riscuote notevoli consensi grazie all’ausilio della fiction e del fumetto. Protagonisti della terza edizione di Nero/Giallo saranno Clara Sánchez, Élmer Mendoza, Marilù Oliva, Guillermo Roz, Alek Popov, Maurizio De Giovanni, Alfredo Conde, Giorgia Lepore, Patrick Fogli, Víctor del Árbol, Empar Fernández e Piergiorgio Di Cara.
Il programma della rassegna verrà inaugurato mercoledì 20 novembre alle 18.30 alla Sala Dalí dell’Instituto Cervantes di Roma (piazza Navona, 91) con la scrittrice spagnola Clara Sánchez – una delle autrici più apprezzate del momento – intervistata da Alessandra De Tommasi. Clara Sánchez è l’unica scrittrice ad aver vinto con i suoi romanzi i tre più importanti premi letterari spagnoli: il premio Alfaguara con “La meraviglia degli anni imperfetti”, il premio Nadal con “Il profumo delle foglie di limone”, bestseller che ha venduto oltre un milione di copie, in cima alle classifiche di vendita per anni e il premio Planeta con “Le cose che sai di me”.In contemporanea a Napoli, alle ore 17.30 all’auditorium Instituto Cervantes (via Nazario Sauro 23) ci sarà il dialogo moderato dall’hispanista Marco Ottaiano tra Élmer Mendoza – primo narratore a cogliere con successo l’effetto della cultura del narcotraffico in Messico e autore della saga poliziesca più emblematica della letteratura messicana, tradotta in dieci lingue – e Maurizio De Giovanni, autore di tre fortunate serie noir: quella con protagonista il commissario Ricciardi ambientata nei primi anni Trenta, i Bastardi di Pizzofalcone, composta da nove romanzi (da cui è tratta la serie televisiva omonima) e di recente quella dedicata a Sara Morozzi.
Mentre a Palermo alle 18.30 (Chiesa di Santa Eulalia dei Catalani, via Argenteria Nuova 33) toccherà allo scrittore e sceneggiatore galiziano Alfredo Conde, autore tra gli altri dei romanzi “Il mistero del santo sul cammino di Santiago” e “Gli altri giorni”.
Giovedì 21 novembre gli eventi di Nero/Giallo proseguiranno a Roma con un doppio appuntamento alla Sala Dalí: si inizia alle ore 18 con tre autori contemporanei, Marilù Oliva (Italia), Guillermo Roz (Argentina), Alek Popov (Bulgaria) protagonisti dell’incontro dal titolo “Tra il piacere e la denuncia”, moderato da Leopoldo Santovincenzo. A seguire dalle ore 19.30 spazio alla conversazione tra il messicano Élmer Mendoza e Walter Catalano.
A Palermo, invece, alle 18:30 lo scrittore e critico letterario catalano Víctor del Árbol (vincitore del Premio Nadal nel 2016 con “La víspera de casi todo”) dialogherà con lo scrittore, sceneggiatore e poliziotto siciliano Piergiorgio Di Cara.
Venerdì 22 novembre a Roma, sempre alle 18.30, l’evento conclusivo della terza edizione del ciclo letterario dal titolo “Il suicidio del romanzo noir?”, moderato da Giorgio Gosetti, che vedrà protagonisti quattro scrittori, gli italiani Giorgia Lepore e Patrick Fogli e gli spagnoli Empar Fernández e Víctor del Árbol.
Tra suggestioni del racconto e analisi degli aspetti cruciali, lettura dei testi, curiosità e aneddoti legati alla fase creativa, passeranno in rassegna storie attuali, temi scottanti, situazioni avvincenti e surreali raccontate attraverso la novela negra, il romanzo giallo, il thriller, il noir, il poliziesco. Molteplici sfumature dello stesso colore e del medesimo genere narrativo che costituiscono il cuore pulsante dell’evento annuale promosso dall’Instituto Cervantes con scrittori, sceneggiatori, giornalisti, illustratori, poeti, investigatori e autori internazionali. Un prezioso documento sociale tra suspense e divertimento, ritratto d’epoca e sguardo sul contemporaneo.Tutti gli appuntamenti di Nero/Giallo in programma a Roma, Palermo e Napoli sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

“Letteratura e nuovi media. Come la scrittura cambia dimensione” di Paolo Massari

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 novembre 2019

Roma Venerdì 22 Novembre 2019 | h. 21:00-22.30 San Giovanni Battista dei Fiorentini Piazza dell’Oro 4 Prosegue il ciclo di appuntamenti dell’associazione culturale cattolica romana MEIC (Movimento ecclesiale di impegno culturale). Il prossimo si terrà venerdì 22 novembre 2019 alle 21:00, presso la suggestiva Basilica di San Luigi Battista dei Fiorentini, sede del Battesimo di Gesù, capolavoro di Ercole Antonio Raggi, e porrà al centro della scena l’autore e saggista Paolo Massari, Dottore di Ricerca in Letteratura italiana presso La Sapienza, che presenterà il libro “Letteratura e nuovi media. Come la scrittura cambia dimensione”. Si tratta dello sviluppo degli studi dottorali dell’autore il quale afferma: «La letteratura occupa uno spazio minimo nella dimensione infinita e inesauribile dei social media. Ho avuto interesse a conoscerlo e capirlo sia perché sono rimasto sorpreso dalla sua stessa esistenza, sia perché si trattava di un campo di indagine totalmente inesplorato, instabile e con una riserva possibile di risposte ma soprattutto di domande» (cito dall’intervista apparsa su twletteratura.org): «I social media rappresentano una fonte preziosa per la divulgazione della letteratura, ma anche per le interazioni con essa, e quindi anche per le riscritture, le parodie, le imitazioni. Infatti, ciò che ha affascinato soprattutto l’autore sono state le interazioni con la scrittura: «L’obiettivo era proprio tracciare una prima panoramica di particolari fenomeni di linguaggio e forme di scrittura che esistono solo in quanto conseguenze della letteratura e che riguardano in prima persona autori e lettori». Questo cambiamento delle interazioni tra autori e lettori è in fondo il cuore della ricerca che trova due grandi colonne in Facebook e Twitter: entrambi i social mostrano grande potenzialità, forse non ancora del tutto sfruttata e sarà l’autore a indicarci alcune potenziali prospettive. È interessante che autori di primissima fascia – come Christian Raimo e Michela Murgia, le cui interviste sono nel libro – stanno sempre più sfruttando al comunicazione diretta con i loro lettori attraverso i social quasi al punto da creare una costante cornice a quanto loro vivono e scrivono. Ad accompagnare Paolo Massari nel racconto del suo lavoro ci sarà Vincenzo Lisciani Petrini, docente di italiano e latino e anche lui Dottore di Ricerca in Letteratura Italiana alla Sapienza (i due hanno conseguito il titolo nello stesso ciclo).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 settembre 2019

Va alla giovane scrittrice lodigiana, Ilaria Rossetti, il Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza, sostenuto da Confindustria Vicenza e Grafica Veneta. Già vincitrice del Premio Campiello Giovani nel 2007 e autrice di due romanzi, Ilaria Rossetti si è aggiudicata la vittoria in entrambe le sezioni del Premio durante la cerimonia appena conclusasi presso il Teatro Olimpico di Vicenza. La sua opera ha ottenuto un largo consenso nel Comitato di Lettura composto dall’agente letterario Marco Vigevani, dallo scrittore e giornalista Stefano Malatesta, dallo scrittore e critico letterario Silvio Perrella, dalle scrittrici Wanda Marasco, Sandra Petrignani e Romana Petri, dalla direttrice del Circolo dei Lettori di Milano, Laura Lepri e dal direttore editoriale della Neri Pozza, Giuseppe Russo. Il romanzo narra del crollo di un ponte nell’Italia del 2020, con un evidente richiamo alla tragica vicenda genovese del 2018. Nel testo di Ilaria Rossetti, tuttavia, il crollo diventa la potente metafora di una disgregazione che investe l’insieme della società e le singole esistenze umane. Un’opera che usa il registro della cronaca per mostrare le ferite dell’anima e che, con la sua lingua intensa e a tratti poetica, ha permesso all’autrice di ottenere anche la vittoria per la Sezione Giovani, indetta all’interno del Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza in collaborazione con il Circolo dei Lettori di Milano diretto da Laura Lepri e riservata ai partecipanti al Premio di età inferiore ai 35 anni. Al termine della cerimonia, l’autrice ha ricevuto due targhe con un’incisione di Neri Pozza e le congratulazioni dello scrittore David Nicholls. Il libro sarà pubblicato da Neri Pozza Editore.La classifica finale (ogni giurato ha espresso una valutazione anonima per ciascun libro, assegnando un voto da 1 a 10):
Ilaria Rossetti – Le cose da salvare = 66
Stefano Redaelli – Beati gli inquieti = 61
Benedetta Galli – Schikaneder e il labirinto = 50
Piera Rampino – L’ora di Pace = 50
Licia Pizzi – Carbone = 47

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Moda, cinema e letteratura

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 giugno 2019

Roma il 19 luglio alle ore 21:30 Libreria in Itinere presso Lungo il Tevere… Questi i tre grandi argomenti trattati nel libro dell’ormai famoso regista Luca Pizzurro.
Una raccolta di tre testi teatrali: Dante Restart, Gabrielle, che parla della vita di Coco Chanel e A man story che narra della vita di Charlie Chaplin.Nello scenario della città eterna Franco Oppini e Patrizia Pellegrino leggeranno dei passi del libro di Luca Pizzurro: un viaggio lungo un sogno, quello che il Sommo Poeta percorre nella sua Divina Commedia per arrivare a parlare di Coco Chanel, la donna di ferro amata dalle donne, che ha rivoluzionato definitivamente il mondo della moda, stravolto i canoni estetici del ‘900; nel guardarla da vicino è molto diversa dalla donna consacrata, dal mito che tutti conoscono. In questo libro, infatti, svanisce l’immagine autoritaria e dispotica racchiusa nella sua magrezza nervosa ed appare quella Chanel che forse nessuno ha mai visto e conosciuto: fragile e pura.“Infine si parlerà dell’uomo che ha rivoluzionato la storia del cinema: Charlie Chaplin.
Luca Pizzurro decide di indagare nella vita dell’uomo, in questo caso Charlie Chaplin, dapprima bambino povero ed estremamente sofferente per i colpi che la vita gli aveva assestato, fino al raggiungimento del suo successo. Ed è solo a questo punto che l’autore decide di creare una sospensione della narrazione, abbandonando quindi la carriera, nota oramai a molti, per entrare all’interno della sua bellissima casa in Svizzera dieci giorni prima della morte dell’attore.È quì che la lente d’ingrandimento della storia indaga con sorprendente lucidità il Charlie Chaplin padre, un uomo, che al mondo appariva in modo assolutamente diverso da quello che i figli e, in particolar modo Jane Chaplin, la figlia, riscontrava dentro una casa dove regnava il silenzio e l’anaffettività, al punto da spingerla a definirsi figlia di un’icona e orfana di padre.Si parlerà di tre grandi artisti dal punto di vista umano e non da celebrità per cui si parlerà delle fragilità, dei tormenti, ma anche dei momenti di felicità di questi personaggi che tutti quanti considerano dei miti, ma in fondo, togliendo quella patina mitologica, sono delle persone “comuni” come tutti noi!La presentazione sarà accompagnata da un flash mob organizzato dagli attori del teatro del Torrino decisamente tutti vestiti e truccati, creando un effetto in bianco e nero per catapultare il pubblico presente in una cornice storica non tanto lontana dai nostri giorni ma sicuramente unica ed irripetibile!Vi aspettiamo in tanti a Porto di Ripa Grande, con ingresso a Lungo il Tevere… Roma da Ponte Sublicio!

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontri di letteratura in lingua inglese

Posted by fidest press agency su martedì, 12 marzo 2019

Parma Mercoledì 13 marzo alle 15.30, in Aula Miazzi, Michela Canepari, docente di Lingua e traduzione – Lingua inglese, interverrà sul tema From J.R.R. Tolkien and Anthony Burgess to Star Wars: Translating Artificial Languages, riflettendo in particolare sui linguaggi artificiali e sul loro rapporto con la realtà attraverso alcune opere di Tolkien, Arancia meccanica di Burgess e la saga cinematografica di Star Wars.Giovedì 4 aprile, sempre alle 15.30 in Aula Miazzi, Chiara Rolli, assegnista di ricerca del Dipartimento DUSIC, parlerà di Frankenstein di Mary Shelley: Mary Shelley’s “Frankenstein”: Between Nineteenth-Century Scientific Discoveries and the Classical World il titolo dell’incontro, che intende esplorare l’influsso dei trattati e delle scoperte scientifiche del diciannovesimo secolo, così come di alcune fonti letterarie classiche, su The Modern Prometheus. Al termine, chi lo richiederà potrà ricevere un attestato di frequenza.I docenti delle scuole superiori interessati ad accompagnare intere classi sono invitati ad avvisare la Segreteria Didattica del Dipartimento DUSIC al numero 0521-034711/905110

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Letteratura per Ragazzi di Cento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 dicembre 2018

La Giuria Tecnica della 40° edizione del Premio Letteratura Ragazzi ha scelto i titoli che entrano nelle due terne finaliste del Premio Letteratura per Ragazzi di Cento. Nella sezione Scuola Primaria è in finale anche Madelief. Lanciare le bambole, il primo libro del grande autore per ragazzi Guus Kuijer, pubblicato lo scorso anno da Camelozampa.
A questa edizione del Premio hanno concorso 141 libri e partecipano 530 classi e 10.500 ragazzi che formano la Giuria Popolare, e che avranno il compito di decretare la graduatoria finale. Il testo di Guus Kuije traduzione di Valentina Freschi presenta illustrazioni di Marta Baroni Collana I peli di gatto età consigliata: dai 7 anni 192 pp., cm 14 x 21, brossura cucita euro 13,90
Madelief. Lanciare le bambole, primo libro per bambini di Kuijer, fin dalla sua uscita in Olanda è stato un successo immediato, premiato con il prestigioso Gouden Griffel. Dai cinque romanzi di Madelief, tradotti in tutto il mondo, sono stati tratti anche film e una popolare serie televisiva per bambini. Per Camelozampa è uscito nel 2018 anche il secondo volume della serie, Madelief. I grandi, buoni giusto per farci il minestrone.
Guus Kuijer, nato ad Amsterdam nel 1942, debutta come autore per ragazzi negli anni Settanta, quando i libri per bambini erano considerati lo strumento per costruire un mondo migliore. La sua scrittura limpida e intelligente e la sua abilità nel parlare di temi forti mantenendo un tono lieve sono insuperate.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Etna Photo Meeting 2018, la 24esima edizione nel segno della letteratura

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Aci Bonaccorsi (Catania) Dal 1° al 10 giugno la prestigiosa cornice di Palazzo Recupero Cutore, nel cuore di Aci Bonaccorsi ospiterà l’Etna Photo Meeting, festival di fotografia organizzato dal Gruppo Fotografico Le Gru di Valverde e giunto alla sua 24esima edizione. Il tema scelto quest’anno è il motto latino “Libri Faciunt Labra” (I libri fanno le parole). Al centro della manifestazione, infatti, vi sarà il legame profondo che intercorre tra la fotografia e i libri, la letteratura, il racconto: di luoghi, di memorie, di sensazioni. In calendario dieci giorni di eventi, mostre, presentazioni di libri, workshop, letture portfolio ed estemporanee fotografiche. Ospite d’onore, il fotografo Ferdinando Scianna che sarà insignito del Premio Le Gru 2018.
Siciliano di Bagheria, è stato il primo fotografo italiano a entrare nella prestigiosa agenzia internazionale Magnum Photos (1982) su invito di Henri Cartier-Bresson. La sua lunga carriera è stata costellata da amicizie e collaborazioni con scrittori di successo, da Leonardo Sciascia a Manuel Vázquez Montalbán a Jorge Luis Borges. Scianna ha realizzato, tra le altre cose, reportage sulle feste religiose siciliane, ma anche ritratti e foto di moda.Il premio, istituito nel 2006 per rendere omaggio a fotografi che si sono distinti nel panorama internazionale, è stato assegnato a personaggi quali Giuseppe Leone (2006), Piergiorgio Branzi (2007), Nino Migliori (2008), Maurizio Galimberti (2009) Francesco Cito (2010), Pepi Merisio (2011), Giuliana Traverso (2012), Francesco Radino (2013), Cesare Colombo (2014), Domenico Ruiu (2015) e Olivo Barbieri (2017).La cerimonia di consegna del premio, prevista venerdì 1° giugno alle ore 19,30, inaugurerà dieci giorni di eventi dedicati al mondo della fotografia, con mostre di autori siciliani – Angelo Pitrone, Martino Zummo, Roberto Strano e Valeria Laudani – dedicate alla Sicilia; e workshop sulla stampa professionale delle foto con Antonio Manta e sull’arte del ritratto con Antonella Cunsolo. E ancora, si parlerà di libri e fotografia con Ferdinando Scianna che presenterà “Il dolore vissuto” (Le Farfalle), “Di bestie e di animali” (Contrasto) e “Cose”, appena uscito nelle librerie sempre per la casa editrice Contrasto. Tra gli appuntamenti più attesi anche la lettura portfolio (Portfolio Insieme 2018, 17esima edizione), che si avvarrà della presenza di due lettori d’eccezione quali il triestino Fulvio Merlak, presidente d’onore FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) e il calabrese Attilio Lauria, vice presidente FIAF.Completano il programma l’Estemporanea fotografica Le Gru (seconda edizione), concorso a tema che darà a tutti la possibilità di mettere alla prova il proprio talento; e due conferenze, una dell’avvocato Pippo Pappalardo, l’altra di Fulvio Merlak su temi inerenti l’arte della fotografia. La kermesse si concluderà domenica 10 giugno con la tradizionale serata dedicata agli audiovisivi fotografici a cura del Dipartimento Audiovisivi della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Porta chiusa, porta aperta – Fabrica. Musica e letteratura in costruzione

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 aprile 2018

Roma domenica 15 aprile alle ore 17.00 sarà, Musei di Villa Torlonia Casina delle Civette Via Nomentana, 70 organizzato da Fabrica Associazione Culturale, una interessante iniziativa: Porta chiusa, porta aperta – Fabrica. Musica e letteratura in costruzione. Il mistero oltre lo spazio: viaggio iniziatico tra il cielo e la terra, tra realtà e spirito, tra limiti e infinito attraverso brani di autori antichi e moderni sul mistero, sull’apertura ad altre dimensioni e sul tema del confine, del limite.
“Soglie di Luce. Opere di Pietro Gentili dal 1970 al 2000” è la prima mostra personale nella Capitale dopo la scomparsa del Maestro e ha l’intento di farne conoscere l’universo artistico attraverso 50 opere tra quadri, sculture, gioielli, moduli tridimensionali realizzate utilizzando tempera, foglia d’oro e d’argento, sabbia, polvere di specchio, plexiglass, legno. La mostra, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, dall’Archivio Gentili e da Fabrica Associazione Culturale, è a cura di Claudio Cerritelli e Maria Grazia Massafra. Servizi museali di Zètema Progetto Cultura.
Tra scudi di angeli, cieli stellati, porte aperte su di uno spazio “altro”, giochi di superfici riflettenti, filo conduttore dell’esposizione è la luce come soglia verso un’altra dimensione. Come scrive Claudio Cerritelli l’immagine della “porta” si pone come luogo del mistero conoscitivo dell’arte, soglia dove si avverte il desiderio e la ricerca della luce spirituale, percepita nella vastità senza fine del tempo.
La musica avrà un impianto di diffusione nel porticato esterno limitrofo alla mostra dove chi non è potuto entrare nella sala potrà ascoltare in piedi il concerto/reading.L’iniziativa è gratuita previo acquisto del biglietto del museo secondo tariffazione vigente.
Biglietteria presso il Casino Nobile
Biglietto d’ingresso Casina delle Civette: € 6,00 intero; € 5,00 ridotto. La mostra è parte integrante della visita.Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza) ingresso gratuito. Orario mostra: martedì – domenica 9.00 – 19.00 La biglietteria chiude 45 minuti prima sito: http://www.pietrogentili.com

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il vincitore della IV edizione del “Franco Cuomo International Award” per la sezione letteratura

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 novembre 2017

luca pietromarchiRoma 1° dicembre alle 16:30 a Palazzo Giustiniani (Via della Dogana Vecchia 29 cerimonia di premiazione del “Franco Cuomo International Award” per la sezione letteratura conferito al rettore Luca Pietromarchi, dell’Università degli Studi Roma Tre.
Il “Franco Cuomo International Award” è il riconoscimento dell’associazione Ancislink intitolato allo scrittore, giornalista e drammaturgo scomparso nel 2007, che si propone di valorizzare nuove forme di espressione culturale, sociale e umana del nostro tempo. Un’iniziativa, realizzata con il Patrocinio dell’ECPD, il Centro Europeo per la Pace e lo Sviluppo delle Nazioni Unite, che intende premiare chi si è distinto in quattro diversi ambiti culturali: letteratura, saggistica e giornalismo, teatro e arte. A queste sezioni si aggiungono alcuni “Premi speciali” consegnati a chi, con il proprio talento, rappresenta l’eccellenza. La giuria del Premio, nel motivare la scelta, si è così espressa: “Autorevole studioso della francesistica italiana, Luca Pietromarchi si è affermato nella più alta considerazione del mondo culturale e accademico, italiano e internazionale, per una importante bibliografia e un significativo complesso di attività istituzionali, formative, didattiche e scientifiche, articolato su una vasta gamma di esperienze, in Italia e all’estero, in diverse posizioni accademiche di professore di Letteratura e di Linguistica francesi. Si sottolinea, in particolare, l’insegnamento, come professore invitato, presso le Università Paris III – Sorbonne Nouvelle e l’università Sorbonne – Paris IV, e poi, dal 2007, presso l’Università Roma Tre, dove da un mese è stato eletto Rettore. I suoi interessi di studioso si sono focalizzati su versanti di ricerca di carattere storico, letterario e linguistico (analisi delle problematiche linguistiche, lingua e linguaggi) e traduttologico (prassi traduttiva e concettualizzazione storico – culturale), in riferimento a specifici ambiti tematici: le avanguardie storiche, l’esotismo romantico, l’opera poetica di Patrice de la Tour du Pin e Baudelaire e la poesia romantica. In ciascuno di questi ambiti, ha prodotto contributi rilevanti, stimati e apprezzati nel mondo accademico e culturale, per rigore metodologico, originale elaborazione teorica, sottile acribia critica e riflessione ermeneutica. Gli viene conferito il Franco Cuomo International Award, in particolare, oltre che per il complesso della sua attività di studioso, per il suo ultimo lavoro: l’edizione italiana in versi con testo a fronte (traduzione, introduzione e note) delle Favole (Libri I-VI) di La Fontaine (1688). Il volume è pubblicato da Marsilio Editore, 2017. Si tratta di una edizione di grande qualità, che si pone come un punto di riferimento essenziale sull’opera seicentesca dello scrittore francese. L’impegno profuso da Pietromarchi è rigoroso, lungo qualche anno di lavoro e ricco di sagacia storico – critica e interpretativa, che attiva nei lettori echi e memorie dei celebri rècit di animali parlanti, che appartengono alla tradizione millenaria della cultura occidentale, antica e moderna. Il lavoro di Pietromarchi si apprezza per un’attenzione particolare alla lingua d’arrivo, l’italiano. Lo studioso è riuscito a trovare il giusto ritmo evocativo e narrativo, con scelte felici di lessico, di costruzioni sintattiche, di moduli stilistici. Consapevole che ogni lingua esprime una propria visione del mondo, un proprio punto di vista sui confini degli oggetti e sugli effetti di realtà, ha saputo ricreare (con coerenza, con gusto e, soprattutto, con sapienza tecnica e profondità storico – culturale e linguistica), il mondo del testo di partenza, di cui fa trasparire, rendendole intelligibili, le modalità espressive proprie dell’autore. Come accade nelle migliori traduzioni, lo studioso è riuscito a saturare l’immaginario narrativo e favolistico, continuando e rinnovando l’affabulazione fantastica e magica del testo originale, di cui lascia trasparire il carattere distante e, insieme, fa emergere una nota di attualità, come sapere sapienziale degli uomini di ogni tempo”.Insieme al rettore Pietromarchi, si è aggiudicato il Premio per la sezione Letteratura anche Giancarlo De Cataldo.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tra una guerra e l’altra. Incroci fra Italia e Ungheria: storia, letteratura, cultura, mondo delle idee (1921-1945)

Posted by fidest press agency su martedì, 13 giugno 2017

Roma Giovedì 15 Giugno 2017, ore 9:30 / 16 Giugno 2017 Dipartimento di Scienze Politiche, Sala del Consiglio – Accademia d’Ungheria in Roma, Sala Liszt Via Gabriello Chiabrera 199 – Via Giulia 1. Il convegno è organizzato dal Centro Interuniversitario di Studi Ungheresi e sull’Europa Centro – Orientale (CISUECO) in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre (Ateneo presso cui ha sede amministrativa il CISUECO) e con l’Accademia d’Ungheria in Roma, nell’ambito dell’Accordo stipulato nel 2014 tra il CISUECO e l’ MTA BTK FI (Istituto di Filosofia del Centro ricerche di scienze umanistiche dell’Accademia ungherese delle scienze di Budapest). L’inaugurazione è prevista giovedì 15 giugno 2017, alle ore 9.30 presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre, in presenza del Prof. Vincenzo Mannino, Pro Rettore alle Relazioni internazionali dell’Università Roma Tre, S. E. Krisztina Lakos, Incaricata d’Affari dell’Ambasciata d’Ungheria, dal Prof. István Puskás, Direttore dell’Accademia d’Ungheria in Roma, dal Prof. Roberto Ruspanti, Direttore del Centro Interuniversitario di Studi Ungheresi e sull’Europa Centro-Orientale, dal Prof. Ferenc Hörcher, Direttore dell’Istituto di Filosofia dell’Accademia Ungherese delle Scienze di Budapest e dal Prof. Francesco Guida, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche. Il Convegno, che fa seguito a quello svoltosi a Budapest nel giugno 2015 avente per oggetto di studio la prima guerra mondiale, si propone di esaminare i rapporti italo-ungheresi dal 1921 al termine della seconda guerra mondiale (1945) analizzati in modo pluridisciplinare e interdisciplinare Il convegno, che si svolgerà in due giorni e in due sedi diverse (le sedute di giovedì 15 giugno 2017 si terranno presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi Roma Tre, mentre quelle di venerdì 16 giugno 2017 presso l’Accademia d’Ungheria in Roma), vedrà la partecipazione di numerosi studiosi provenienti sia dalle più prestigiose università italiane (Bologna, Firenze, Milano, Padova, Pontificia Università S. Tommaso d’Aquino in Urbe-Angelicum di Roma, Roma Tre, Udine, Venezia e Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini di Trieste), che da atenei e ambiti accademici ungheresi parimenti prestigiosi (Istituto di Filosofia del Centro ricerche di scienze umanistiche dell’Accademia ungherese delle scienze, Università Cattolica Pázmány Péter di Budapest, Università ELTE di Budapest, Università di Debrecen, Museo Nazionale Ungherese di Budapest). http://host.uniroma3.it/associazioni/cisueco

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival della letteratura e vino

Posted by fidest press agency su sabato, 10 giugno 2017

CusimanoMarsala dal 15 al 18 giugno avrà luogo in quattro cantine marsalesi: Cantina Barraco, Cantine Florio, Cantina Sociale Birgi e Cantina Caruso&Minini la rassegna letteraria ed enologica made in Sicily che racconta le memorie del territorio, tramite testimonianze, immagini e sapori. Nasce così “38° parallelo _ tra libri e cantine”.
Approfondimento di questo esordio è ‘Memorie e Approdi’, ricordi e testimonianze di scrittori, giornalisti e fotografi, grazie ai quali poter riflettere sul passato e sul presente del territorio siciliano e non solo. “Tutto nasce dalla lettura di un saggio di recente pubblicazione e da una visita a un contadino nella sua cantina; lì è scattata la scintilla, il cortocircuito – racconta Giuseppe Prode, ideatore della rassegna -. 38° parallelo ha contagiato istituzioni, amici, imprenditori illuminati, le Cantine per prime, che di slancio hanno accettato l’idea di questi incontri da ospitare dentro casa. Un numero e un sostantivo e dietro un gruppo di persone che lavorano da mesi per far sì che la rassegna prenda il largo”. Obiettivo del festival è quello di valorizzare il territorio, provando a fare marketing culturale e sistema attraverso il libro, oggetto semplice ma rivoluzionario che rappresenta una memoria del futuro, così come le cantine, luoghi strategici di “38° parallelo”. La rassegna eno-letteraria si articola in quattro appuntamenti che si svolgono in quattro cantine del marsalese. Si parte giovedì 15 giugno con l’incontro presso la Cantina Barraco, con il giornalista e scrittore Gaetano Savatteri che ha raccontato la sua terra nel libro “Non c’è più la Sicilia di una volta” (edizioni Laterza). L’incontro è moderato dalla giornalista Daniela Tornatore e ha inizio alle 18.30. Alle Cantine Florio, a partire dalle 18.30 del venerdì 16 giugno, è la volta del confronto a tre intitolato “1992-2017 venticinque anni e adesso?” con il giornalista Rai Salvatore Cusimano, Tony Gentile, fotografo siciliano, e il giornalista Gaetano Savatteri. Durante l’incontro sarà presentato il reportage di Gentile dal titolo “La guerra, una storia siciliana” (Postcart edizioni), all’interno del quale ha ricostruito tramite i suoi scatti un piccolo frammento di storia del Paese. Segue la proiezione del documentario Rai “Nella terra degli infedeli” GentileMelatidel giornalista Salvatore Cusimano, trasmesso da Rai 3 e Rai Scuola. Il reportage raccoglie le testimonianze dei collaboratori più stretti della squadra che cambiò radicalmente il modo di indagare sulla mafia con risultati storici.Il terzo giorno della rassegna, sabato 17 giugno, è dedicato all’incontro intitolato “Giacomo Di Girolamo, scrittore e giornalista? Un autore. Letteratura necessaria”. Modera l’incontro Lillo Garlisi, editore di Melampo. Noto per la sua trasmissione radio dal titolo “Dove sei, Matteo?”, nella quale si occupa del capomafia Matteo Messina Denaro, Giacomo Di Girolamo ha pubblicato quattro libri per il Saggiatore. Ha scritto “L’Invisibile”, “Cosa Grigia” (finalista del premio Piersanti Mattarella), “Dormono sulla Collina” e “Contro l’antimafia”. Appuntamento presso Cantina Sociale Birgi alle 18.30. Ancora storia, letteratura e vino saranno i protagonisti principali della quarta e ultima serata di ‘38° parallelo’, con un incontro in programma domenica 18 giugno alle 18.30 presso la Cantina Caruso&Minini. Alla conversazione parteciperanno Piero Melati, giornalista e autore della recente pubblicazione “Giorni di mafia. Dal 1950 a oggi: quando, chi, come” (Editori Laterza), e Giuseppe Prode. La prima edizione di “38° parallelo”, patrocinata dal Comune di Marsala, vede la collaborazione di Legambiente e Slowfood, Sponsor dell’evento sono Sicily by Car, Tecnicomar, Scent of Sicily e Villa Kalon mentre mediapartner è Radio Marsala Centrale/Tp24.it. Altre realtà del territorio saranno coinvolte per fare rete e contribuire alla concretizzazione di questo esordio. La rassegna è prodotta dall’associazione Elementi, responsabile della comunicazione è la giornalista Amelia Bucalo Triglia. (foto: cusimano, Gentile, Melati)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro “Patti Smith tra poesia americana e letteratura mondiale”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

parma universitàParma venerdì 9 giugno alle ore 18 all’Auditorium di Palazzo del Governatore si terrà la conferenza “Patti Smith tra poesia americana e letteratura mondiale”, con Diego Saglia, Docente di Letteratura Inglese all’Università di Parma, e Franco Nasi, Docente di Letteratura Anglo-Americana all’Università di Modena e Reggio Emilia. L’incontro, a due voci, metterà a fuoco la scrittura letteraria e, in particolare, poetica di Patti Smith in relazione ad alcune delle sue opere più recenti (Just Kids, M Train e Auguries of Innocence); contemporaneamente, offrirà alcuni affondi nel panorama poetico dell’America degli anni Sessanta e Settanta con particolare attenzione, fra le altre, a figure cruciali per la Smith come Gregory Corso, Lawrence Ferlinghetti e Allen Ginsberg.
Diego Saglia insegna Letteratura Inglese all’Università di Parma, dove si occupa di letteratura e cultura dalla prima modernità alla contemporaneità. I suoi interessi di ricerca riguardano principalmente l’epoca romantica. È autore di numerosi studi in lingua inglese e italiana, tra cui Lord Byron e le maschere della scrittura (2009) e Leggere Austen (2016).
Franco Nasi, traduttore e saggista, insegna Teorie della traduzione e Letteratura Anglo-Americana all’Università di Modena e Reggio Emilia. Si è occupato in particolare di estetica del romanticismo, di teoria della traduzione e di poesia contemporanea. Fra le sue pubblicazioni più recenti Traduzioni estreme (2015), Translator’s Blues (2015) e, con Angela Albanese, L’artefice aggiunto. Riflessioni sulla traduzione in Italia 1900-1975 (2015).Per l’occasione si ricorda al pubblico che, venerdì 9 giugno, le mostre di Palazzo del Governatore saranno aperte fino alle ore 21 (Info e Biglietteria 0521/218035).
Il ciclo di incontri si concluderà giovedì 15 giugno (ore 18) con l’appuntamento “Because the night – Racconti rock” con Claudia Bonadonna, autrice di volumi dedicati al mondo della musica, e Luca de Gennaro, disc jockey, conduttore radiofonico, manager televisivo e giornalista musicale. Gli incontri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival Internazionale di Poesia, Letteratura ed Arte Visiva “Appendere… ad Arte”

Posted by fidest press agency su domenica, 23 aprile 2017

Roma 28 aprile 9,30 – 18,30 Casa delle letterature Piazza dell’orologio 3 ingresso gratuito si terrà la giornata conclusiva del Festival Internazionale di Poesia, Letteratura ed Arte Visiva “Appendere… ad Arte”, organizzato da APAI, l’Associazione per la Promozione delle Arti in Italia, con il patrocinio di: Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale, Biblioteche di Roma e Casa delle Letterature nell’ambito del loro programma “Doppio Passo. Incontri di Arte e Letteratura”. A chiusura del Festival, dopo la presentazione del volume da parte della Presidente di APAI Laura Lucibello, insieme alla moderatrice Maria Ida Gaeta, curatrice e direttrice del ciclo “Doppio passo. Incontri di Arte e Letteratura”, con lettura di alcune poesie e la partecipazione straordinaria dell’attrice Federica De Benedittis, seguirà l’intervento della scrittrice Angela Braghin con “Om Shanti”. Contemporaneamente, saranno esposte le opere realizzate da vari artisti che hanno aderito al progetto, e raccolte nel volume dedicato, insieme alle poesie inedite ad esse ispirate.Tema portante della presente edizione “Nonostante il buio”: nella condivisione del viaggio, la vita dimostra, con la sua dolce pazienza, che può avvenire tutto e il contrario di tutto contro ogni scettico pensare, entrando nella stasi, nel silenzio o iniziando il suo cammino l’essere umano esprime i valori del proprio interiore, lontano dal rumore delle menti e della loro vacuità.
Come in un Mandala, granello di sabbia dopo granello, azione dopo azione, pensiero dopo pensiero, intenzione dopo intenzione, abbiamo creato la nostra immagine attraverso la quale interpretiamo la realtà.E’ sufficiente avere il desiderio di conoscersi e rafforzarsi, quando la mente comincia il suo monologo assolo, per apprendere qualcosa di nuovo e pensare che basta poco per creare benessere e sperimentare la via della consapevolezza del sé, saper fare tacere la mente e il suo estenuante flusso di pensieri, ricordi, rancori, speranze, desideri, per accedere alla verità del cuore.
Un invito, quello rivolto a poeti ed artisti con “Nonostante il buio”, a favorire la comprensione della possibilità di distruggere il modello interpretativo e sostituirlo con un altro, o semplicemente lasciare che l’esistenza fluisca tra uno e l’altro, esattamente rappresentato nella cerimonia di distruzione del Mandala stesso.
Un percorso forse difficile, spesso accidentato, buio e pieno di ombre, ma la bellezza sta proprio nel disvelamento del cadere delle tenebre e nell’apparizione della luce che ne scaturisce.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Diffusione della letteratura ispanoamericana

Posted by fidest press agency su martedì, 11 aprile 2017

università roma treRoma Mercoledì 12 Aprile 2017, ore 17:00 Biblioteca di Area Umanistica, Sala Joris Coppetti Via Ostiense 236 si svolge il sesto incontro della rassegna Lib(e)ri Appuntamenti promossa dalle Biblioteche di area umanistica e di Studi politici, in collaborazione con gli insegnamenti dedicati all’America Latina. Alle ore 17 Antonio Lorente Medina (Universidad Nacional de Educación a Distancia), Annalisa Rubino (Gran vía edizioni) e Germano Panettieri (Nova Delphi Libri) conversano con Camilla Cattarulla sui progetti nati in Spagna e in Italia per diffondere la letteratura ispanoamericana. In Spagna, la Unión Nacional de Editores Universitarios ha promosso un progetto editoriale, diretto dal prof. Lorente, che prevede la pubblicazione di una collana economica di Testi classici ispanoamericani. Sul fronte italiano, la casa editrice Gran vía, fin dai suoi esordi, ha manifestato un esclusivo interesse nei confronti delle letterature ispanoamericane contemporanee che rompono con i tradizionali schemi dell’editoria dedicata all’America Latina, mentre la casa editrice Nova Delphi – nelle collane Contemporanea e Le Sfingi – dedica ampio spazio alla narrativa ispanoamericana (secoli. XIX-XXI), con particolare attenzione a testi inediti in lingua italiana. L’incontro intende mettere a confronto i diversi approcci editoriali nei confronti delle letterature ispanoamericane, entrambi tesi all’approfondimento e alla diffusione di una migliore conoscenza di tale produzione artistica. Per l’occasione è stata allestita la mostra Ispanoamerica in Spagna: letture che sarà visitabile fino al 30 aprile (9.30-19.30).http://www.sba.uniroma3.it/it/biblioteche/uma-biblioteca-di-area-umanistica.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Fantasia”: tre grandi capolavori di Beethoven, Schubert e Schumann

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 febbraio 2017

giuseppe-albanesegiuseppe-albanese1Roma “Tor Vergata” mercoledì 22 febbraio alle 18.00 Auditorium “Ennio Morricone” della Macroarea di Lettere e Filosofia in via Columbia 1 concerto di Giuseppe Albanese, uno dei pianisti della giovane generazione più richiesti dalle grandi istituzioni musicali di tutto il mondo. La stagione concertistica è stata organizzata da Roma Sinfonietta presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata. Sono in programma tre dei capolavori più famosi non solo dei primi anni dell’Ottocento ma di tutta la letteratura pianistica: la Fantasia in do maggiore op. 17 di Robert Schumann, la Sonata quasi una fantasia op. 27 n. 2 “Al chiaro di luna” di Ludwig van Beethoven e la Fantasia “Wanderer” di Franz Schubert.Per questo suo concerto Giuseppe Albanese ha scelto il titolo “Fantasia”, come il disco dallo stesso titolo e con lo stesso programma che nel 2014 ha segnato l’inzio della sua collaborazione con Deutsche Grammophon, l’etichetta più prestigiosa nel campo della musica classica. A questo primo cd è seguito nel 2015 l’album “Après une lecture de Liszt”, interamente dedicato al compositore ungherese. Nel marzo 2016 Decca Classics ha inserito nel box con l’opera omnia di Bartók la sua registrazione in prima mondiale del brano “Valtozatok”. Giuseppe Albanese, che ha ora trentasei anni, è nato a Reggio Calabria, ha studiato pianoforte al Conservatorio di Pesaro e all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola e si è laureato anche in filosofia. Ha vinto nel 1997 il Premio Venezia e nel 2003 il primo premio al Concorso Internazionale “Vendome Prize”, definito da Le Figaro “il concorso più prestigioso del mondo attuale”. È invitato a dare recital e concerti con orchestra sulle più prestigiose ribalte internazionali e ha suonato in tutta l’Europa, nelle due Americhe ed in estremo oriente. (foto. giuseppe albanese)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scaffale aperto a Oriente

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2017

Roma Martedì 14 Febbraio 2017, ore 16:30 Biblioteca di Area Umanistica, Sala Joris Coppetti Via Ostiense 236 si svolge il terzo incontro della rassegna Scaffale aperto a Oriente, promossa dalla Biblioteca di area umanistica, in collaborazione con la cattedra di Lingue e letterature della Cina e dell’Asia sud-orientale.
Alle ore 16.30 Rosa Lombardi e Miriam Castorina presentano il volume di Melinda Pirazzoli, Intenti Poetici. Poesia, poeti e generi poetici della Cina classica dalle origini alla dinastia Tang, Ananke, 2016. L’autrice terrà una conferenza su: Il corpo nella letteratura cinese.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »