Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘lidl’

Lidl è alla ricerca di 20 Area Manager per rafforzare il proprio organico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 ottobre 2019

Lidl, catena di supermercati premiata per il quinto anno consecutivo come Best Workplace dal Great Place to Work Institute, è alla ricerca di 20 Area Manager per rafforzare il proprio organico. Quello dell’Area Manager o Capo Area è un ruolo chiave all’interno della struttura vendite dell’Insegna. Il ruolo prevede, infatti, la gestione commerciale ed economica di più punti vendita e del relativo organico che può arrivare fino a 80 persone. Le candidature sono aperte sul sito lavoro.lidl.it. Nel ruolo di Area Manager – Capo Area, il candidato sarà responsabile della gestione di 5-6 Punti Vendita e del rispettivo organico, farà da raccordo tra la sede regionale Lidl e il punto vendita garantendo il rispetto di standard qualitativi e l’applicazione delle norme e delle procedure aziendali negli store di propria competenza.Il candidato ideale è dotato di carisma e doti di leadership, ha un background di studi in ambito economico e vanta alcuni anni di esperienza lavorativa con gestione di risorse. Si tratta di un lavoro vario, dinamico e di elevata responsabilità per il quale Lidl offre un inquadramento pari al livello quadro del commercio e auto aziendale. Flessibilità territoriale e passione per il mondo del retail completano il profilo. Questa ricerca si inserisce in un grande piano di recruiting annunciato da Lidl per il 2019 che prevede l’inserimento di oltre 2.000 persone in tutta Italia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ricorso al Consiglio di stato per la sentenza del TAR sul caso LIDL

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 aprile 2018

Dopo la discutibile sentenza del TAR sul caso LIDL, che aveva venduto per extravergine un olio che, tanto nel test del Salvagente del giugno 2015 che nelle analisi ripetute dal Nas, era risultato semplice vergine, l’Authority ha finalmente presentato appello al Consiglio di Stato. La volontà è evidentemente quella di ribaltare la decisione dei giudici amministrativi che hanno annullato la multa di 550 mila euro comminata dalla stessa Antitrust. Le associazioni CODICI e KONSUMER oltre ad Aeci, Primo Consumo, Casa del consumatori ed utenti radiotelevisivi, costituitesi ad adiuvandum nel procedimento, esultano ed elogiano l’operato dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.“Fortunatamente l’AGCM ha accolto l’appello delle associazioni di consumatori che hanno alzato le barricate contro quell’assurda sentenza del TAR, – chiosa Fabrizio Premuti, presidente Konsumer Italia-, lanciando così un messaggio chiarissimo, ovvero che sulla difesa della qualità e della sicurezza alimentare la partita è aperta e nessuno è disposto a cedere neanche un centimetro, per quanto ci riguarda sull’olio EVO siamo disposti a qualsiasi sacrificio, non ci fermano neanche le querele con rinvio a giudizio di taluni imbottigliatori”.Nel ricorso presentato dall’ AGCM, si legge che “il T.A.R. Lazio non solo ha disatteso apertamente la consolidata giurisprudenza […] ma sembra aver altresì confuso “l’elemento psicologico dell’illecito” con la “contrarietà alla diligenza professionale” della pratica commerciale oggetto di accertamento” in cui, tra l’altro, gli stessi giudici avevano dichiarato l’ingannevolezza per aver venduto un olio vergine per extra vergine.
“La diligenza burocratica non può prevalere come principio sulla qualità e sulla sicurezza alimentare, – aggiunge Ivano Giacomelli, segretario nazionale di CODICI-, per questo plaudiamo alla decisione dell’Antitrust di presentare appello al Consiglio di Stato, così da tenere alto il livello di attenzione e salvaguardare il diritto dei consumatori ad avere una corretta informazione”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lidl Italia assume 400 nuovi collaboratori in tutta Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 aprile 2015

lidlLidl Italia, azienda multinazionale leader nella grande distribuzione organizzata, assumerà nei prossimi mesi circa 400 persone all’interno dei suoi oltre 570 punti vendita delle sue 10 Direzioni Regionali, nonché all’interno degli uffici della Direzione Generale ad Arcole, in provincia di Verona. L’azienda ha annunciato un piano quinquennale di investimenti su tutto il territorio nazionale, che ammonta a circa un miliardo di euro e che comprende oltre 2.000 assunzioni in due anni.
In questo piano rientrano le oltre 300 ricerche di personale che si apriranno nei prossimi mesi e saranno destinate ai punti vendita e ai centri logistici regionali, dove si assumono addetti alle vendite, commessi specializzati, responsabili di filiale, facility manager e responsabili sviluppo. Le posizioni aperte sono rivolte principalmente a laureati in materie tecniche o economiche, ma anche a diplomati con esperienza pregressa nel settore della GDO. La maggior parte delle assunzioni sarà a tempo indeterminato.
Nell’arco dell’anno si apriranno anche le selezioni per circa 40 profili manageriali nel reparto vendite su base regionale. Lidl Italia, infatti, è alla ricerca di Capi Area, da inserire in tutte le regioni italiane con contratto a tempo indeterminato, livello quadro del commercio con auto aziendale.
Il Capo Area – figura chiave in Lidl Italia – ha la responsabilità della gestione commerciale ed economica di circa 5 punti vendita, all’interno dei quali deve garantire la soddisfazione degli standard qualitativi e delle aspettative del cliente, e coordinare un organico di circa 50 persone. Per l’inserimento di questa figura l’azienda prevede un percorso formativo con alternanza tra formazione in aula e training on the job nei punti vendita Lidl.
La ricerca è indirizzata a profili con laurea ad indirizzo economico, con spiccato senso di leadership, problem solving e capacità organizzative. Costituisce, inoltre, requisito preferenziale un’esperienza pregressa nella gestione delle risorse umane, preferibilmente con una provenienza dalla GDO.
Lidl Italia, che di recente ha vinto il premio di Best Workplace, classificandosi come prima azienda del settore della GDO, offre ai neoassunti opportunità di carriera e un ambiente di lavoro stimolante e dinamico. Per candidarsi alle future ricerche di personale basta andare sul sito web http://www.lavoro.lidl.it e compilare il form online per la posizione prescelta.
Lidl, azienda multinazionale operante nel settore della grande distribuzione organizzata, fa parte del Gruppo Schwarz, fondato nel 1973. Dopo l’apertura dei primi punti vendita in Germania negli anni ’70, e la forte crescita del decennio successivo, a partire dai primi anni ’90 Lidl ha iniziato la sua espansione in Europa. Lidl Italia Srl, fondata nel 1991, ha sede direttiva ad Arcole (VR). Ad oggi conta oltre 570 punti vendita, più di 11.000 dipendenti e 10 centri distributivi dislocati su tutto il territorio italiano.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »