Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘linux’

Linux Project to Help Car Manufacturers Drive Shorter Development Cycles, Accelerate Software Quality

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 Mag 2019

CloudBees, the enterprise DevOps leader powering the continuous economy, today announced it has joined Automotive Grade Linux (AGL), a collaborative cross-industry effort changing the way automotive manufacturers build software. AGL is an open source project at the Linux Foundation, a nonprofit organization enabling mass innovation through open source technology.With more smart cars and other devices being developed, automotive and hardware manufacturers are competing more diligently at the software level. CloudBees helps these organizations create more time for experimentation and innovation by accelerating build times and shortening functional, performance and security testing cycles. For example, just 25 CloudBees customers using its build and test acceleration platform, CloudBees Accelerator, saved more than three million developer hours from 459,331 build jobs worldwide in March alone – totaling more than 20 million developer hours saved in the last 10 months. Those 20 million hours represent 500,000 40-hour weeks that developers in these organizations were able to devote to new innovation.
Today, more than 130 AGL members are working together to develop a common open source platform that can serve as the de facto industry standard for infotainment, telematics and instrument cluster applications. Adopting an open platform across the industry enables automakers and suppliers to share and reuse the same code base, which reduces development costs, decreases time-to-market for new products and reduces fragmentation across the industry.“For car technology organizations, getting new software off the assembly line and onto the road faster matters, but a more rapid innovation cycle is not possible with lengthy builds and testing cycles,” said Anders Wallgren, vice president of technology strategy, CloudBees. “CloudBees is an engine to help these development and engineering teams create safer car technology, faster, by accelerating builds and optimizing tests, thus creating more time to iterate and experiment.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I nuovi server IBM Linux, con tecnologie della OpenPOWER Foundation, per gestire i carichi di lavoro

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 ottobre 2015

ibmIBM presenta nuovi server Linux in grado di eseguire carichi di lavoro legati agli analytics in modo più veloce ed economico di analoghi server basati su x86.I nuovi server Power Systems LC sono stati progettati sulla base delle tecnologie e delle competenze di sviluppo dei partner della OpenPOWER Foundation, tra cui Canonical, Mellanox, NVIDIA, Tyan e Wistron. Per chi non lo ricordasse, la OpenPOWER Foundation è un’organizzazione che oggi conta più di 150 membri in tutto il mondo ed è impegnata a creare soluzioni basate sull’architettura open source del processore POWER8 di IBM. Questo modello aperto e collaborativo che consente di avere velocemente risultati importanti, non raggiungibili con le metodologie di innovazione alternativi chiusi.I server LC portano le prestazioni più elevate delle CPU POWER alla vasta community di Linux, in particolare per carichi di lavoro legati agli analytics, al cloud e all’High Performance Computing (HPC). In base ai test interni eseguiti da IBM, il nuovo server Power Systems LC, ad esempio, può completare una media di stessi carichi di lavoro Apache Spark selezionati – inclusi l’analisi dei feed di Twitter, lo streaming delle visualizzazioni di pagine web e altre attività di analytics ad alta intensità di dati – a meno della metà del costo di un server basato su processore Intel E5-2699-V3, fornendo prestazioni 2,3 volte migliori per dollaro speso. Inoltre, la concezione efficiente di un server Power Systems LC Server permette di svolgere il 94% di carichi di lavoro di social media Spark in più, a parità di spazio su rack, rispetto a un server basato su Intel paragonabile. “Le imprese vogliono poter contare su sistemi cognitivi affidabili, efficaci in termini di costi e in grado di acquisire e interpretare un’incredibile quantità di dati strutturati e non”, commenta Doug Balog, General Manager di IBM Power Systems. “Adottare un modello di innovazione aperto ci ha permesso di creare sistemi che possono elaborare montagne di dati trasformandole immediatamente in informazioni di business utilizzabili. Grazie alla collaborazione con i partner della OpenPOWER Foundation, la nostra nuova linea di server fornisce alle imprese le prestazioni necessarie per analizzare e gestire i dati in tempo reale”.Allegiant Air, un’importante compagnia aerea low-cost americana, è uno dei clienti che utilizzano Linux su Power Systems per l’analisi dei dati. La linea aerea è in grado di analizzare immediatamente il comportamento dei clienti sul proprio sito web, per adeguarsi rapidamente, fornire immediatamente offerte promozionali e riuscire a convertire la navigazione online di un potenziale cliente in un acquisto.”Tutte le imprese si confrontano con una mole di dati in costante aumento”, commenta Brian O’Neil, Director of Data Architecture di Allegiant Travel. “È il modo in cui si analizzano – e in cui vengono utilizzati – i risultati che consente di acquisire una posizione di leadership. Sfruttando Linux su IBM Power Systems, siamo riusciti a ottenere immediatamente informazioni preziose da svariate fonti di dati e siamo stati in grado di intervenire con una rapidità e un’efficienza senza precedenti”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IBM presenta il nuovo sistema PowerLinux

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 agosto 2013

IBM arricchisce la sua offerta Power Systems open source con un nuovo sistema ad alte prestazioni basato su Linux, il PowerLinux 7R4, ideale per ambienti di cloud computing e Business Analytics. Basato sulla stessa piattaforma utilizzata per il progetto di cognitive computing Watson di IBM, il 7R4 supporta il software di database open source di EnterpriseDB per aiutare le aziende nella gestione dei Big Data soprattutto nella migrazione dai costosi database Oracle. Le soluzioni Cognos Business Intelligence di IBM, WebSphere e Java di IBM, disponibili su Power Systems con Linux, completano le nuove offerte.Ogni organizzazione può utilizzare il PowerLinux 7R4 per eseguire analisi su grandi quantità di dati raccolti da una molteplicità di fonti, come quelli sull’esplorazione di gas e petrolio ottenuti da sensori, dati e commenti dei social media, registrazioni relative alla gestione di transazioni finanziarie e relativi database. Funzioni integrate di virtualizzazione permettono ai clienti di allestire facilmente private cloud per condividere in modalità “seamless” dati, risultati e preziose conoscenze con collaboratori chiave.”Poiché il sistema operativo Linux e le applicazioni open source sono in continua evoluzione, registriamo una domanda crescente per sistemi hardware di più elevato valore, ideati per gestire carichi di big data e cloud complessi e mission-critical in ambiente open,” ha dichiarato Doug Balog, General Manager per IBM Power Systems. “Per rispondere a questa esigenza, stiamo proseguendo in modo aggressivo gli investimenti sul nostro ecosistema Power Systems open – nuove tecnologie, applicazioni e partnership – per supportare i carichi di lavoro Linux emergenti.”Il PowerLinux 7R4 è la soluzione high-end della gamma IBM di server Power Systems PowerLinux che utilizzano esclusivamente Linux “industry-standard” ed è l’unica versione Linux del server Power 750, il sistema hardware utilizzato da Watson.Affiancandosi ai modelli PowerLinux 7R1 e 7R2, il PowerLinux 7R4 è un server con 4 socket e 32 core ideale per le aziende che ricercano una piattaforma open source che supporti esclusivamente Linux, in grado di gestire carichi di lavoro più compute-intensive tra i quali i carichi infrastrutturali come web e database, cognitive computing e analytics. Il 7R4 supporta gli stessi strumenti, middleware e software di virtualizzazione Power che oggi girano sugli altri sistemi PowerLinux. Per i clienti che vogliono utilizzare sia Linux che software di sistema operativo AIX e/o IBM i, IBM offre le versioni SUSE e Red Hat di Linux per l’intera famiglia di server Power Systems. Usando strumenti di virtualizzazione PowerVM di IBM, i clienti possono effettuare il partizionamento di qualsiasi server Power System in server virtuali separati, alcuni con applicazioni basate su Linux e altri con applicazioni AIX o IBM i.”Forniamo una piattaforma che offre un’incredibile varietà di scelta,” ha affermato Robert Swann, IBM Vice President Business Line Executive per Power Systems. “Per i nostri clienti che utilizzano esclusivamente un ambiente Linux ora offriamo tre server PowerLinux, mentre per i nostri clienti che desiderano far girare applicazioni Linux assieme ai loro dati e workload AIX e IBM i esistenti, mettiamo a disposizione gli strumenti di virtualizzazione che rendono possibile questa combinazione. Insomma, siamo pronti a fornire la soluzione che soddisfa al meglio le esigenze del cliente.”In una nuova partnership con EnterpriseDB, IBM ha annunciato che la soluzione di database con tecnologia PostgreSQL di fascia enterprise di EnterpriseDB adesso è disponibile su qualsiasi server Power Systems con Linux. Postgres Plus Advanced Server di EnterpriseDB fornisce agli utenti di Power Systems l’accesso a un database alternativo a basso costo che supporta applicazioni business esistenti e nuove. EnterpriseDB ritiene che la nuova soluzione consente una migrazione “seamless” da database Oracle e che il suo processo di migrazione può far risparmiare notevolmente sul costo di migrazione.”Per tradizione, la migrazione tra database è sempre stata un’operazione costosa e rischiosa per la limitata compatibilità delle applicazioni e la mancanza di risorse e strumenti di migrazione completi. Postgres Plus Advanced Server di EnterpriseDB e Power Systems di IBM risolvono questo problema fornendo ampia funzionalità e compatibilità con Oracle, strumenti di migrazione e competenza che offrono significativi risparmi sui costi consentendo a molte applicazioni basate su Oracle di girare praticamente immutate,” ha dichiarato Tom Kincaid, Vice President Products and Engineering di EnterpriseDB.
IBM offre anche una versione di Linux della sua soluzione per database DB2 a clienti di Power Systems. Entrambe le soluzioni DB2 di EnterpriseDB e IBM forniscono ai clienti Power Systems interessati all’open source la flessibilità e l’innovazione di Linux abbinata all’affidabilità della piattaforma per realizzare e utilizzare nuove applicazioni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migrazioni da Unix a Linux

Posted by fidest press agency su domenica, 20 dicembre 2009

Realtech Italia – leader nella progettazione, nella realizzazione e nel governo di soluzioni IT SAP innovative per la gestione dei processi di business aziendali e della piattaforma tecnologica abilitante – nonché leader europeo nel software di System Management, con un’offerta dedicata anche alle soluzioni di Application Management – e Novell svelano i segreti delle migrazioni da UNIX a Linux tramite la pubblicazione congiunta della ricerca studio 2009 “La tendenza di migrazione da UNIX a Linux nei data center SAP”, aggiornamento dell’edizione 2008. Ciò che ne emerge è che le motivazioni principali alla base del trend di migrazione sono da attribuirsi in primo luogo al fattore costo, seguito dall’elevata affinità tra Linux e i sistemi operativi attualmente a disposizione, oltre all’affidabilità, alla sicurezza e al forte incremento delle prestazioni. L’analisi dedica inoltre particolare attenzione al ruolo rivestito dalle prestazioni e alle ragioni per le quali oggi le CPU x64 sono pronte a sostenere quasi qualsiasi carico di lavoro SAP concepibile al mondo. La piattaforma x64 è, infatti, quella che fa registrare la più rapida regressione nel rapporto prezzo-prestazioni e risulta chiaro che nel mondo dei sistemi UNIX classici non vi è alcuna tecnologia in grado di produrre effetti simili. Lo studio chiarisce quindi che non esiste ancora un’architettura di CPU che possa soppiantare la famiglia x64 nella corsa alla riduzione dei costi in rapporto alle prestazioni e dimostra inoltre che Linux ha un vantaggio intrinseco su UNIX per il semplice fatto di rappresentare la piattaforma di sviluppo di riferimento per SAP. Infine, la ricerca esamina anche il ruolo del “Green IT” e della “Virtualizzazione” nella decisione di migrazione a Linux. Il green IT e gli aspetti ambientali hanno, infatti, un peso sempre maggiore nella pianificazione e implementazione dei data center. La ricerca dimostra l’esistenza di uno stretto legame fra architettura delle CPU ed ecocompatibilità.  Lo studio termina con conclusioni sul percorso evolutivo, sulla velocità di innovazione e sui progressi delle architetture CPU e tenta di fare alcune previsioni sulle future quote di mercato di diversi sistemi operativi e architetture.
Realtech Italia S.p.A,  fondata nel 1996 è la filiale della multinazionale tedesca REALTECH AG (quotata alla Borsa di Francoforte); con sedi nel nostro Paese a Milano e a Roma e presenze anche a Torino, Padova, Bari e Avellino, conta ad oggi 2.000 aziende clienti a livello mondiale. L’eccellenza delle soluzioni e la qualità dei servizi di consulenza fanno di REALTECH un partner in grado di sviluppare le migliori risposte applicative e tecnologiche per le esigenze di business, garantendo il massimo rendimento dagli investimenti effettuati e generazione di valore anche nella costante manutenzione e ottimizzazione dei sistemi. REALTECH Italia è SAP Alliance Service Partner e Microsoft Certified Partner ed è certificata UNI EN ISO 9001:2000.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »