Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘litografie’

Mostra “Picasso, capolavori incisori e litografici”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 gennaio 2016

mostra picasso

x-default

Milano 12 febbraio – 30 marzo 2016 inaugurazione giovedì 11 febbraio, ore 18.30 DEODATO ARTE via Santa Marta, 6 Maestro e sperimentatore, Pablo Picasso dimostra in tutto il corso della sua carriera uno spiccato interesse per la grafica, dall’incisione all’acquaforte, dall’acquatinta alla litografia, realizzando opere esemplari sia dal punto di vista tecnico, che iconografico per esprimere una grande varietà di contenuti. Un incessante desiderio di esplorazione, appropriazione e innovazione contraddistingue questi lavori, nei quali non mancano componenti autobiografiche che si uniscono a temi letterari, classici, mitologici, erotici.In mostra sono esposte numerose opere litografiche dagli anni venti agli anni settanta, oltre a una selezione di incisioni appartenenti alle serie Suite Voillard (1930 – 1937) e La Celestine (1968 – 1971). Le 100 acqueforti raccolte nella Suite Voillard, commissionate dall’editore Ambroise Voillard, non fanno riferimento ad un unico testo, ma trattano cinque tematiche differenti: la battaglia amorosa, Rembrandt, il Minotauro e il Minotauro Cieco, lo Studio dello Scultore e Ritratti di Voillard. Rientrano in questa suddivisione 73 tavole, mentre le rimanenti 27 sono a tema libero. Caratterizzate dalla semplicità delle forme e dalla linearità del disegno, questi lavori trasmettono calma, serenità, melanconia sognante e rivelano contemporaneamente una intrinseca tensione erotica come si evince nell’opera Femmes entre elles avec voyeur sculpté. Clin d’oeil au bain turc (1934). Non mancano riferimenti autobiografici, in particolare legati alla rappresentazioni del Minotauro nella cui figura di creatura leggendaria l’artista si immedesima. La serie di sessantasei lastre incise all’acquaforte e all’acquatinta, nota come La Celestine, illustra il testo della Tragicomedia de Calisto y Melibea, capolavoro della letteratura spagnola, scritto da Fernando de Rojas nel 1499. L’artista, affascinato dalla protagonista, la mezzana Celestina, si concentra sulla sua figura, fatale e ironica, sulle sue macchinazioni diaboliche e su i suoi intrighi amorosi. Le immagini infatti riportano particolare attenzione per i nudi femminili. Nel percorso espositivo una consistente sezione è dedicata alla tecnica litografica, già sperimentata dagli anni venti e che raggiunge il suo culmine a partire dal 1944, anno in cui Picasso visita e frequenta assiduamente lo studio di Fernand Mourlot, noto laboratorio di stampa parigino. Rappresentativa di questo periodo è Centaure et bacchante avec un faune (1947) dal tratto morbido e veloce.
Un ulteriore studio e ricerca nell’ambito dell’arte incisoria emerge dai lavori realizzati su linoleum, materiale più morbido e leggero da lavorare rispetto al legno, con tempi di realizzazione molto rapidi e con tonalità cromatiche più vive come si ammira in Jeune homme couronné de fuillage (1962) e in Le vieux roi (1963). Deodato Arte è una galleria d’arte contemporanea con sedi a Milano, a Hong Kong e in Svizzera a Brusino Arsizio. Fondata nel 2010, Deodato Arte vanta una grande collezione di opere di artisti contemporanei e storicizzati. Dal 2013 la galleria, oltre a seguire mostre e progetti interni, si concentra sulla partecipazione a fiere nazionali e internazionali, soprattutto in Asia. Orari martedì – sabato 10.30-14.00 e 15.00-19.00 (foto: mostra picasso)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rassegna: “Giugno, mese della grafica”

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 giugno 2010

Roma, dal 19 giugno al 24 luglio 2010, presso la Galleria Edarcom Europa in via Macedonia n. 16 si terrà la quinta edizione della rassegna “Giugno, mese della grafica”, divenuto ormai un appuntamento fisso per gli appassionati collezionisti ed anche per i curiosi che desiderano comprendere la magia di tecniche artigianali antiche di secoli applicate all’arte contemporanea. La Edarcom Europa si occupa da sempre dell’edizione di opere grafiche in collaborazione diretta con alcuni tra i più importanti artisti contemporanei. L’intento della mostra è quello di sensibilizzare i visitatori alla conoscenza delle tecniche di incisione e di stampa d’arte attraverso l’esposizione di litografie, serigrafie, acqueforti ed acquetinte di alcune delle migliori firme dell’arte contemporanea.
Artisti: Ugo Attardi, Enrico Benaglia, Franz Borghese, Ennio Calabria, Michele Cascella, Tommaso Cascella, Giuseppe Cesetti, Angelo Colagrossi, Roberta Correnti, Marta Czok, Mario Ferrante, Salvatore Fiume, Franco Gentilini, Emilio Greco, Renato Guttuso, Franco Marzilli, Maurizio Massi, Francesco Messina, Norberto, Sigfrido Oliva, Ernesto Piccolo, Domenico Purificato, Carlo Roselli, Aligi Sassu, Cynthia Segato, Orfeo Tamburi, Renzo Vespignani.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Marino Marini

Posted by fidest press agency su martedì, 25 Maggio 2010

Milano fino all’8/8/2010 via Fabio Filzi, 22 Grattacielo Pirelli – Atrio istituzionale Vernissage Martedi’ 25 maggio ore 18.30 Segno e colore nell’opera grafica (dal 1946 al 1980) Dopo il successo della mostra “Dipinti lombardi dal Rinascimento al Barocco” e dell’Artbox – che dal 3 dicembre 2009 al 25 aprile di quest’anno sono stati visitati da 12.000 persone – il Palazzo Pirelli, sede della Regione Lombardia, ospita un nuovo evento culturale. Da mercoledi’ 26 maggio a domenica 8 agosto sarà infatti allestita la mostra “Marino Marini – Segno e colore nell’opera grafica”. L’esposizione presenta cinquantatre incisioni e litografie di Marino Marini, che testimoniano la ricca produzione dell’artista, coprendo un arco di piu’ di trent’anni (dal 1946 al 1980). Marino Marini inizia già all’Accademia di Firenze, nei primi anni Venti, a interessarsi all’acquaforte, mostrando fin da subito quella sicurezza del segno che contraddistingue la sua opera dipinta. Ma e’ in Svizzera, nei primi anni ’40, rifugiato durante la guerra, che inizia a lavorare alla litografia, una tecnica nuova, in cui si dimostra capace di ottenere risultati autonomi e sorprendenti.  La visione del mondo e dell’uomo di Marino Marini si fa negli anni sempre piu’ drammatica: le linee si spezzano, i contorni si stilizzano, il segno si deforma. I Guerrieri e i Gridi degli anni ’60 sono immagini in cui cavallo e cavaliere giacciono come ridotti a fossili, senza vita. L’uomo e’ disarcionato, a simboleggiare la sconfitta dell’umanesimo, l’impossibilità ormai di dominare la natura. Ma accanto alle immagini tragiche, continua fino alla fine a popolare il suo mondo di pomone, di teatri, di cavalli, di maschere, di colore ed esuberanza di vita. Le opere provengono dalla Collezione Guastalla, Milano. La mostra e’ organizzata in collaborazione con lo Studio Guastalla Arte moderna e contemporanea, Milano. Marino Marini – Segno e colore nell’opera grafica (dal 1946 al 1980) – Grattacielo Pirelli 26 maggio – 8 agosto 2010

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Litografie e incisioni di Eva Fischer

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 dicembre 2009

Ascoli Piceno 12 dicembre 2009  – ore 17 Sala della Ragione/Area Archeologica – Palazzo dei Capitani Piazza del Popolo. La mostra, sotto l’egida del Comune e della Provincia di Ascoli Piceno e patrocinata dal Lions Club Urbs Turrita, è curata da Antonella Ventura (Presidente di “Arte per le Marche”) ed allestita da Alan D. Baumann.Per la prima volta dal 1974, l’artista italiana conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo, esporrà esclusivamente il lavoro grafico, a corollario di oltre 60 anni di lavoro. Il titolo della mostra, Per non dimenticare, intende far capire – specialmente ai giovani – che ogni persona è legata al proprio passato, spesso vissuto attraverso fatti tristi, particolari, drammatici. Allo stesso modo Eva Fischer ricorda nelle sue opere momenti storici e personali che le hanno segnato la vita: la Shoah, prima di tutto, sebbene l’artista non abbia volutamente mai rappresentato le vicissitudini passate sotto il nazismo nelle sue acqueforti ed acquetinte; ma anche il periodo delle biciclette, i mercati romani, le architetture mediterranee, i muri, le conchiglie, le nature morte e tante altre tematiche che l’hanno accompagnata nei suoi momenti pittorici di ispirazione. Saranno una ventina le incisioni e le litografie che ne ripercorreranno il percorso artistico.  La mostra, sotto l’egida del Comune e della Provincia di Ascoli Piceno e patrocinata dal Lions Club Urbs Turrita, è curata da Antonella Ventura (Presidente di “Arte per le Marche”) ed allestita da Alan D. Baumann. Per maggiori informazioni sull’artista:

http://www.evafischer.com

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »