Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘locali’

L’On. Nissoli (FI) in Texas

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 dicembre 2018

L’on. Fucsia Nissoli Fitzgerald (FI) in visita in Texas (USA) con la delegazione guidata dal Vice Governatore della Lombardia, dott. Fabrizio Sala, per parlare con le Istituzioni locali americane di internazionalizzazione, cooperazione universitaria e start up, nell’ottica di rafforzare i rapporti commerciali, economici e culturali tra la Lombardia ed il Texas.Positivo l’incontro con il Segretario di Stato del Texas, Rolando Pablos, di origini bresciane. Ha partecipato all’incontro anche il Console Generale d’Italia a Houston, Federico Ciattaglia.La visita della delegazione lombarda con la partecipazione della parlamentare eletta in USA di origine lombarda, on. Nissoli, si inserisce in un contesto di rapporti economici molto positivo con un interscambio Lombardia Usa che ha superato i 12 miliardi di euro, con una crescita netta nel 2017 del + 12,1%. L’on. Nissoli, a tal proposito, intende lavorare per “contribuire a intensificare le collaborazioni tra queste due aree tecnologicamente molto avanzate degli USA e dell’Italia” ed a tal proposito si è detta disponibile “a impegnarsi per favorire tutte le sinergie possibili con la realtà americana al fine di valorizzare i talenti dei tanti giovani lombardi che, oggi, sono tornati ad emigrare in maniera considerevole tanto che, secondo il “Rapporto Italiani nel mondo”, dalla Lombardia, nell’ultimo anno, si registrano ben 21980 partenze”.“Non possiamo lasciare da soli i tanti giovani che cercano una realizzazione professionale all’estero, di cui molti in Nord America – ha detto l’on. Nissoli – pertanto dobbiamo costruire le premesse per una nuova mobilità circolare e non diretta solo verso l’estero. Dobbiamo lavorare per creare le condizioni di un ritorno in patria chesappia valorizzare le competenze acquisite anche all’estero”.“Infine – ha concluso l’on. Nissoli – un grazie particolare al Segretario Generale della “Italy-America Chamber of Commerce of Texas”, Alessia Paolicchi, per aver organizzato con alta professionalità il programma della visita”.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

«Le testate digitali locali sono vitali per l’informazione»

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 novembre 2018

È un mondo variegato e con caratteristiche diverse. Quello che le accomuna è l’essere native digitali. La galassia delle testate locali inizia a prendere forma grazie al lavoro di AgCom che da un paio di anni lavora all’Osservatorio permanente delle testate digitali.
Nell’ambito di Glocal – Festival del giornalismo digitale, Adriana Lotti, dirigente del Servizio Economico-Statistico di AgCom ha presentato a Varese i risultati della prima edizione dell’Osservatorio. Con lei erano presenti il presidente di ANSO – Associazione Nazionale della Stampa Online, Marco Giovannelli, Riccardo Terzi, strategic partner manager News Iniziative di Google e Nicola Amelio, ceo di Presscomtech.«Il lavoro che abbiamo svolto in tanti mesi – ha spiegato Adriana Lotti – ci ha restituito un risultato interessante in cui emergono diverse tipologie di realtà editoriali. Abbiamo tantissimi soggetti molto piccoli, ma anche realtà strutturate con fatturati importanti. AgCom ha a cuore questo lavoro perché l’informazione è un elemento essenziale nella vita dei cittadini. Per questa ragione a breve partirà una nuova edizione dell’osservatorio».Avere un quadro sempre aggiornato e anche più partecipato è fondamentale per conoscere lo stato dell’editoria locale e iperlocale. Da quindici anni ANSO è a fianco di queste realtà attraverso un lavoro di servizio e valorizzazione delle esperienze. «Grazie a una azione costante con le istituzioni – racconta il presidente dell’Associazione Nazionale della Stampa Online, Marco Giovannelli – si è arrivati all’inserimento della definizione del quotidiano online come prodotto editoriale nella riforma della stampa, con AgCom ha preso il via l’Osservatorio e da ultimo tutti i giornalisti possono finalmente avere un contratto specifico che non gravi troppo sull’attività delle imprese editoriali. Il lavoro con AgCom è importantissimo e siamo orgogliosi di aver coinvolto anche Google in un lavoro strategico per il mondo dell’informazione».
ANSO ha partecipato attivamente alla settima edizione del festival Glocal con diversi appuntamenti tra cui quello del confronto con alcune realtà associative a livello europeo. Nel corso degli ultimi due anni infatti si è intensificata l’attività dell’associazione anche su base continentale seguendo da vicino i lavori della Commissione e del Parlamento Europeo in materia di editoria.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Allagamento dei locali del garage

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 settembre 2017

cassazioneLa Cassazione conferma: “La responsabilità è del Comune”. In seguito alle forti piogge dei giorni scorsi che hanno messo in ginocchio la Capitale, sono state raccolte dall’Associazione Codici una serie di segnalazioni da parte di condomini che hanno subito ingenti danni ai loro garage.Impianti fognari completamente da ripensare, lavoro di pulitura dei tombini e delle caditoie oltre che delle alberature da effettuare costantemente, anno dopo anno, in vista di episodi straordinari come l’ultima pioggia che ha colpito Roma, ma anche di semplici rovesci che comunque causano disagi ai cittadini. Al di là di tale situazione a cui bisogna necessariamente porre rimedio, arriva una sentenza della Corte di Cassazione che tutela i cittadini. La Cassazione, infatti, ha nuovamente confermato che «gli impianti fognari, da chiunque realizzati, una volta inseriti nel sistema delle fognature comunali, rientrano nella sfera di controllo dell’ente pubblico che, come custode, risponde, ai sensi dell’art. 2051 cod. civ., dei danni causalmente collegati alla cosa, salva la prova del fortuito».Salvo l’ipotesi del caso fortuito, si conferma nuovamente il diritto a richiedere il risarcimento dei danni subiti a seguito di allagamento delle strade o dei locali adibiti a garage nei confronti del Comune proprietario delle condotte fognarie, in qualità di custode. Principio quest’ultimo confermato già nel 2009 dal Tribunale di Roma, con conseguente condanna del Comune di Roma, stante che «va affermata la responsabilità del Comune di Roma dovendosi escludere che rientri nel caso fortuito il provato scoppio del tombino per intasamento della fogna come attestato dalla relazione dei Vigili del Fuoco intervenuti nell’immediatezza sul luogo e confermato dal teste V. M. il quale, sul punto, ha affermato di avere visto che dopo la disostruzione dei tombini da parte degli addetti l’acqua defluiva regolarmente».

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diritti fondamentali, partecipazione delle comunità locali e grandi opere

Posted by fidest press agency su sabato, 31 ottobre 2015

torinoTorino dal 5 all’8 novembre 2015, la sessione conclusiva del processo di indagine dedicato ai Diritti fondamentali, partecipazione delle comunità locali e grandi opere (dal Tav alla realtà globale) inaugurato a Torino il 14 marzo 2015 avrà luogo presso la “Fabbrica delle E” del Gruppo Abele, e si concluderà presso il Teatro Magnetto di Almese il giorno 8 novembre con la lettura del dispositivo della Sentenza. Il Tribunale Permanente dei Popoli è un tribunale di opinione indipendente che nasce nel 1979 come diretta prosecuzione del Tribunale Russell II, promosso da Lelio Basso negli anni ’70, sulle dittature in America Latina. Ne fa parte una rete internazionale di esperti appartenenti alle diverse discipline della ricerca giuridica, economica e socio-politica. Il Tribunale rappresenta un efficace strumento di denuncia, affermazione e visibilità dei diritti umani e dei popoli e produce analisi critiche sulle ragioni dell’ineffettività del diritto, soprattutto in relazione alle dinamiche globali dell’economia e della finanza. Il TPP è stato chiamato ad ascoltare le ragioni del ricorso presentato l’8 aprile 2014 da numerosi sindaci dei Comuni della Val di Susa e dal Controsservatorio Val Susa, che hanno contattato il TPP per accertare le violazioni dei diritti fondamentali delle comunità della Val Susa con riferimento alla progettata costruzione della linea ferroviaria Torino-Lione. Il ricorso è stato ritenuto ammissibile dalla presidenza del TPP con provvedimento del 20 settembre 2014, ed è stata avviata una attività istruttoria che ha visto il Segretario generale del TPP Gianni Tognoni incontrare i movimenti di opposizione alla costruzione dell’aeroporto di Notre Dame des Landes in Francia e alla realizzazione del progetto Mose a Venezia. Il Tribunale a Torino analizzerà per la prima volta e in maniera più diretta le denunce su scenari europei di violazione di diritti umani fondamentali. «Il ricorso, secondo Franco Ippolito, Presidente del TPP, «pone tematiche simili a quelle già attualmente sottoposte all’esame del TPP: specificamente il caso Messico, quello dell’industria mineraria del Canada e la richiesta di una sessione sul fracking». Per Gianni Tognoni, «il caso TAV, insieme alle altre vicende segnalate al TPP, è rappresentativo di processi e meccanismi più generali, specificamente importanti nella attuale fase della evoluzione economica-politica europea e mondiale». Nel corso della sessione pubblica, il TPP esaminerà il caso TAV insieme ad altri casi europei ed extraeuropei che secondo i richiedenti sono significativi delle diverse modalità secondo cui si esperimenta la realtà di un diritto solo procedurale e l’assenza di effettivi strumenti giuridici di azione.La giuria del Tribunale sarà presieduta dal magistrato onorario della Corte suprema di cassazione francese, Philippe Texier, e composta dall’esperto di diritto pubblico, Umberto Allegretti, dal magistrato della Corte suprema di cassazione spagnola, Perfecto Andrés Ibáñez, dalla giurista francese Mireille Fanon, dall’ecologista cilena, Sara Larrain, dall’avvocata colombiana, Dora Lucy Arias, dal sociologo portoghese, Luis Moita, dall’esperto di diritto internazionale pubblico e ambientale, Antoni Pigrau Solé, e dall’economista italiano Roberto Schiattarella. Sarà presente il Segretario generale del TPP, Gianni Tognoni.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Serve revisione profonda sistema imposte locali

Posted by fidest press agency su martedì, 4 agosto 2015

tasse“Il sistema delle imposte locali, con gli interventi disarmonici succedutisi negli ultimi anni che hanno generato caos e frammentazione, ha raggiunto livelli di tassazione inaccettabili. Come ha rilevato la Corte dei Conti, siamo di fronte ad una pressione fiscale al limite, che soffoca cittadini e famiglie tra imposte, tributi speciali e altre entrate proprie, senza avere in cambio servizi efficienti’ lo dichiara, in una nota, Maurizio Bernardo, presidente della Commissione Finanze della Camera.”E’ chiaro, dunque, che l’intero sistema va rivisto ed e’ in questa direzione che devono muoversi Governo e Parlamento. La delega fiscale è un pilastro importante ma bisogna andare avanti e velocemente verso una profonda modifica dell’intero sistema fiscale. L’obiettivo e’ arrivare ad una Local Tax, che non sia il frutto di una mera operazione di facciata, ma di una profonda revisione del sistema, basata su principi di armonizzazione delle imposte, corrispondenza tra costi e servizi e responsabilita’ per gli amministratori inefficienti, garantendo sempre i livelli essenziali delle prestazioni per tutti i cittadini” spiega. “Una riduzione tangibile della pressione fiscale su cittadini e imprese e’ possibile ed e’ uno degli obiettivi di questa seconda parte di legislatura. Cuore delle riforme economiche e’ un nuovo patto tra cittadini e fisco, dove le parole d’ordine siano adeguatezza, sostenibilita’ ed efficienza” conclude.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tassa sui rifiuti non è dovuta nei locali accessori alle abitazioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 febbraio 2012

La Commissione tributaria regionale della Sicilia, con alcune sentenze ha stabilito che la tassa sui rifiuti non è dovuta locali accessori alle abitazioni. I giudici tributari si sono riportati al contenuto di una circolare ministeriale secondo la quale “devono considerarsi esclusi dal calcolo della superficie rilevante per l’applicazione della tassa sui rifiuti urbani quei locali il cui uso è del tutto saltuario ed occasionale e nei quali comunque la presenza dell’uomo è limitata temporalmente a sporadiche occasioni ed a utilizzi marginali “il garage di uso privato è luogo adibito al ricovero di uno o più veicoli e quand’anche la persona vi si trattenga per tempi non brevi, non è plausibile ipotizzare che ne derivino rifiuti”.Inoltre il contribuente stesso non ha l’onere della prova di dimostrare che il garage non produce rifiuti, ma il fatto stesso che il Comune classifichi quel determinato immobile come garage, lo esonera da qualsiasi richiesta di fornire la dimostrazione che non si tratta di un locale idoneo a produrre rifiuti”.
I giudici tributari di appello con le sentenze, hanno chiarito che i locali adibiti a garage non sono assoggettabili alla tassa sui rifiuti solidi urbani, restando in questi locali del tutto sporadica e di mero passaggio la presenza dell’uomo quale fattore di produzione di rifiuti urbani. In particolare, è stato affermato che “essendo ipotizzabile una presenza umana sporadica durante la giornata e che si protrae per pochissimo tempo (quello materiale di scendere dall’automezzo ricoverato, di chiudere la portiera e di serrare la porta di accesso, operazione quest’ultima che si effettua da fuori il locale), anche a volerlo, l’uomo non avrebbe neppure il tempo o l’opportunità di produrre rifiuti”.
Viene confermato quindi dalla Commissione tributaria regionale che i locali accessori alle abitazioni come i “garage”, cantine e solai, utilizzati solo saltuariamente, non sono ricompresi tra le superfici assoggettate alla tassa sui rifiuti solidi urbani.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontri sul welfare

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 Mag 2011

Forlì 7 maggio dalle ore 10 alle 13, al Circolo Arci del Ronco (viale Roma, 344) si tiene il ciclo di incontri sul welfare organizzato dall’Unione territoriale del Pd forlivese in collaborazione con il dipartimento Welfare Pd Emilia-Romagna e il Gruppo Assembleare Pd Emilia-Romagna. La tavola rotonda finale su “Federalismo, servizi sociali e ruolo delle istituzioni locali”, in collaborazione con Circoli Pd Ronco, Bussecchio e Cervese rappresenta il clou dell’iniziativa. Intervengono Roberto Balzani, sindaco di Forlì, Alessandro Martelli, docente di Politiche sociali, presso l’Università di Bologna, sede di Forlì, Teresa Marzocchi, assessore regionale alle Politiche Sociali, Roberto Piva, consigliere regionale, Guglielmo Russo, vicepresidente Provincia Forlì-Cesena. Introduce, Marco Di Maio, segretario Unione territoriale Pd forlivese e conclude Marco Monari, consigliere regionale, presidente Gruppo Pd Assemblea legislativa regionale.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consenso amministratori locali

Posted by fidest press agency su martedì, 11 gennaio 2011

“Passare in dodici mesi dal 14° al 7° posto della classifica nazionale del consenso fa certamente piacere e mi conferma in una convinzione che ha sempre guidato la mia azone politica e amministrativa: sobrietà, serietà e rigore alla lunga pagano. Più che le operazioni di immagine, i cittadini apprezzano la concretezza nell’affrontare i problemi”: con queste parole il Presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, commenta la diffusione dei dati dall’annuale sondaggio “Governance Poll”, effettuato dal’istituto IPR Marketing per conto del quotidiano “Il Sole 24Ore”. “Ringrazio i cittadini per la fiducia accordatami, visto che il 60% degli intervistati in provincia di Torino ha espresso un giudizio sostanzialmente positivo nei confronti dell’amministrazione che guido dal 2004. Ma, come non mi ero abbattuto quando, alcuni anni orsono, il ‘Governace Poll’ mi relegava agli ultimi posti della classifica nazionale, così oggi non mi esalto” aggiunge Saitta.  “La crescita del consenso, – sottolinea il Presidente della Provincia di Torino – deriva da un lavoro quotidiano e concreto, affrontato senza schiamazzi e senza trionfalismi. Abbiamo compiuto e compiremo nei prossimi anni scelte importanti su temi che vanno dalla TAV alla Tangenziale Est, dall’inceneritore per i rifiuti alla tutela dei suoli agricoli di pregio. Abbiamo agito e agiremo negli anni di mandato che ci restano cercando il consenso delle comunità locali, ma ribadendo che, ad un certo punto, occorre che tutti compiano scelte concrete e si assumano le responsabilità che competono loro. Questo è il nostro metodo e ci fa piacere che i sondaggi ne confermino l’apprezzamento da parte dei cittadini”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trasporti locali e risorse

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 settembre 2010

“I rappresentanti dei pendolari dei comitati regionali si sono riuniti ieri mattina a Roma  per valutare la difficile situazione che si prefigura sui trasporti pubblici di tutti i tipi (ferroviario, autobus, tranviario e metropolitana) a seguito della manovra economica che ha predisposto dei tagli considerevoli  ai finanziamenti regionali, che incidono anche sul trasporto pubblico”. Così l’On. Scilipoti (IdV), con riferimento ai gravi problemi patiti da chi utilizza regolarmente i trasporti pubblici. “Si è deciso di fare la stipula di un patto nazionale tra i pendolari italiani per contrastare le sgradevoli soluzioni gravanti su utenti e  abbonati, alla luce delle previsioni fatte da alcune regioni che consistono in tagli fino al 30% delle corse e aumenti tariffari oltre il 50%”. “All’unanimità – continua il deputato di Italia dei Valori –  abbiamo deciso di proporre che: 1) venga data alle Regioni maggiore autonomia finanziaria, come ad esempio la revisione del sistema di ridistribuzione delle accise presenti sui carburanti; 2) si migliori l’efficienza delle aziende di trasporto pubblico mediante chiari principi di trasparenza, responsabilità e concorrenza, come da principi previsti dall’U.E; 3) si revisionino le normative che regolano il sistema del TPL (Trasporto Pubblico Locale), e la gestione della circolazione ferroviaria e stradale, per
alleggerire i costi di gestione; si disponga – conclude l’On. Scilipoti (IdV) – una corretta gestione degli investimenti secondo principi di  equità e rapidità nel ritorno dei benefici”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riforma servizi pubblici locali

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 luglio 2010

“Per affrontare seriamente le carenze dei servizi pubblici locali, occorrono più buongoverno e meno clientele, oltre ad una Autorità che detti le regole e dia spazio ai controlli, anche civici”. Nelle parole del vicesegretario generale Antonio Gaudioso, il commento di Cittadinanzattiva in merito all’approvazione da parte del Consiglio dei ministri del regolamento sui servizi pubblici locali. “Nessuna preclusione nei confronti del privato” commenta Gaudioso “ma neanche nessuna illusione che l’attribuzione di servizi pubblici locali tramite gara e la riduzione della partecipazione pubblica nelle società sia di per sé sufficiente a garantire la soluzione dei problemi del settore: sprechi, inaccettabili disparità nelle tariffe pagate dai cittadini, investimenti annunciati e sempre più spesso rinviati, assoluta mancanza di meccanismi premianti per quelle realtà capaci di coniugare alti standard di qualità del servizio a costi contenuti, regole di trasparenza assenti o facilmente eluse, controlli fittizi. In troppe situazioni le società, pubbliche e private, che gestiscono servizi pubblici locali sono state i luoghi privilegiati dello scambio politico e del collocamento in Presidenze e Consiglio di amministrazione di politici in declino. Difficile che un regolamento possa riuscire ad arrestare un simile andazzo in assenza di una classe politica più attenta alla cosa pubblica e all’interesse dei cittadini. Dal nostro punto di vista, valuteremo la riforma dei servizi pubblici locali anche sulla base del reale coinvolgimento degli utenti, applicando in questo settore strategico quanto già previsto nel comma 461 dell’articolo 2 della Legge finanziaria di due anni fa: partecipazione alla stesura dei contratti di servizio, verifica del rispetto degli standard, forme di tutela e di conciliazione delle controversie”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le tasse locali sono cresciute

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 aprile 2010

Le tasse locali, nel 2010, sono cresciute del 6,8% passando da 106,2 a 118,9 miliardi mentre quelle statali sono aumentate dell’ 1,6%. La studio, condotto da Krls Network of Business Ethics per conto dell’Associazione Contribuenti Italiani sarà pubblicato nel prossimo numero di maggio del mensile Contribuenti.it. Napoli prima, Campobasso ultima, ma stavolta i contribuenti del capoluogo campano avrebbero fatto a meno di questo primato. È infatti Napoli, tra tutti i comuni capoluogo d’Italia, dove la pressione la pressione tributaria locale è cresciuta di più nel 2010. Ogni abitante del comune partenopeo verserà nel corso del 2010 ai propri enti locali, imposte, tasse, tributi e addizionali varie per 2.572,89 euro contro una media nazionale di 1.710,15 euro anche se il capoluogo partenopeo è da ritenere fuori classifica, visto che tra le entrate tributarie provinciali a nnovera la tassa rifiuti, che «falsa» la classifica: da sola incide per 507,45 euro contro la media nazionale di 230,20 euro. Al secondo posto c’è Milano con 2458,00. Al terzo posto si trova Aosta con 2296,80 euro e al quarto posto Bologna con 2289,44 euro. All’ultimo posto, a livello nazionale, si trova Campobasso con soli 702,30 euro pro capite.  Nello studio, Krls Network of Business Ethics ha analizzato tutti i “balzelli” applicati dagli enti locali, intesi come sommatoria delle imposte versate dai contribuenti ai Comuni, Provincie e Regioni. Imposte che ciascun ente locale applica, per legge, ai propri residenti, sia persone fisiche che giuridiche. Per i Comuni sono state esaminate le principali fonte di gettito tributario quali l’Ici, l’addizionale comunale Irpef, Iciap, l’imposta sulla pubblicità e la tassa cimiteriale. Per la Provincia, invece, l’imposta sulla Rc auto, l’addizionale sulla bolletta dell’Enel, l’imposta di trascrizione e la tariffa rifiuti urbani. Per la Regione, infine, l’Irap, la compartecipazione all’Iva, all’addizionale regionale sull’Irpef e la compartecipazione sulle accise della benzina. Tra le entrate extratributarie, invece, sono state prese in considerazione le multe automobilistiche e la tariffa oraria per la sosta auto. Nello studio di Contribuenti.it è emerso anche come avviene la ripartizione delle imposte tra gli enti locali: il 54,3% va alle Regioni, il 40,6% dei Comuni ed il rimanente 5,1% alle Province.  “Dall’analisi dei dati emerge un quadro allarmante – afferma Vittorio Carlomagno, presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani – Si pagano più tasse dove si ricevono meno servizi. Serve un Garante per la sorveglianza dei tributi da istituire presso le Prefetture. L’attività di Mister Fisco dovrà essere indirizzata verso tre filoni d’azione: la sorveglianza della tassazione degli enti locali, sia attraverso le segnalazioni dei cittadini sia attraverso una più stretta collaborazione con l a Guardia di Finanza; il coordinamento ed il confronto con le altre istituzioni locali e nazionali nel contrasto all’evasione fiscale e l’attuazione della tax compliance”. (Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“100 Scatti in musica”

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 febbraio 2010

Sanremo sino a domenica 28 febbraio si svolgerà “100 Scatti in musica”,  una mostra fotografica che interesserà vari locali di Sanremo (l’evento si inserisce in SanremOff, direzione artistica Pepi Morgia) Ecco l’itinerario: Palafiori (corso Garibaldi), fotografie di Raffaella Sottile, Masier Pasquali e Laura Pietra. Agorà  Cafè (piazza San Siro, 40), fotografie di Ermanno D’Andrea. Wine-Bar Perbacco (via Corradi, 89), fotografie di Roberto Coggiola. Ristorante Le Quattro Stagioni (via Corradi, 83), fotografie di Roberto Coggiola. La Casbah (via Romolo Moreno, 12), fotografie di Mauro Vigorosi. Aighesè  Music Pub (via Rivolte San Sebastiano), fotografie di Fulvio De Faveri Pravda Cafè (piazza S.Siro, 16), fotografie di Massimo Barberio. Ubicia Divas (piazza dei Dolori, Pigna), fotografie di Raffaella Sottile e di Michele Giordana. Partecipa anche il ristorante La Casbah che, dal 16 al 20 febbraio, propone anche l’APERITIVO ETNICO accompagnato da stucchini berberi e arabi). A “100 scatti in musica” sono presenti anche “HF Distribuzione” la più importante libreria di fotografia (sino al 21 febbraio, a partire dalle ore 17) e “Visual Art Danilo Bestagno. Immagini in movimento” che, durante la settimana del Festival, propone il seguente programma: sabato 20, dalle ore 18, visual art live & lounge music, al Bar Astra, in Via Carli. tutte le notti del Festival, visual art negli eventi del Victory, dalle ore 24 in poi

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Somalia: 26 mila in fuga

Posted by fidest press agency su domenica, 28 giugno 2009

Secondo i rapporti degli ospedali somali locali, oltre 250 civili uccisi e almeno 900 sono stati feriti solo nell’ultimo mese. Si stima che dall’inizio dei combattimenti a maggio oltre 160.000 persone siano state costrette ad abbandonare le proprie case e a cercare rifugio in altri luoghi della Somalia o nei Paesi vicini. E’ stato stimato che solo tra il 19 e il 22 giugno 26.000 persone  siano fuggite da Mogadiscio a causa dei violenti scontri. La maggior parte degli sfollati, circa 49.000, si sono  trasferiti nei quartieri più sicuri della città o in insediamenti provvisori per sfollati alla periferia di Mogadiscio, mentre altri 45.000 sono fuggiti nel corridoio di Afgooye, unendosi agli  oltre 400.000 già sfollati dal 2007. Altri si sono recati in località più distanti, come il Lower e Middle Shebelle,  il Lower Juba, Galgaduud e Gedo. Secondo i partner locali dell’UNHCR, alcuni degli sfollati sono diretti verso i Paesi confinanti. Alcuni dei nuovi sfollati sono  famiglie che erano recentemente tornate a Mogadiscio in seguito a un periodo di relativa pace nei primi 4 mesi di quest’anno. Le pessime condizioni di sicurezza hanno fortemente ridotto la distribuzione di aiuti umanitari di cui c’è un disperato bisogno a Mogadiscio e nei dintorni. I partner locali dell’UNHCR, che sono  finora stati un’ancora di salvezza per gli sfollati, devono affrontare sempre maggiori problemi di sicurezza per  aiutare i bisognosi. Intanto, nel vicino Kenya, il numero di rifugiati in arrivo continua a crescere. Dall’inizio  dell’anno, circa 38.000 nuovi rifugiati sono arrivati in Kenya, praticamente tutti somali. Nel mese di giugno il campo di Dadaab ha accolto 4.104 rifugiati. Attualmente ospita oltre 280.000 persone ed è il complesso per rifugiati più grande del mondo.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »