Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Posts Tagged ‘lorenzo lotto’

Mostra Lorenzo Lotto: Il richiamo delle Marche

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 novembre 2018

Macerata 26 novembre Palazzo Buonaccorsi si riapre il caso della tela scomparsa. Una provocazione, voluta dal curatore Enrico Maria Dal Pozzolo, per scuotere le nebbie intorno alla vicenda e gli animi di quanti potrebbero aiutare. L’ultima opera in esposizione, infatti, è la cornice vuota di legno intagliato e dorato a guazzo della famosa Madonna col Bambino e tre angeli, realizzata da Lotto intorno agli anni trenta del Cinquecento e rubata dalla Chiesa dei minori osservanti di Osimo nella notte tra il 7 e l’8 novembre 1911, lo stesso anno del celeberrimo furto della Gioconda. A differenza del capolavoro leonardesco, il dipinto del pittore veneto non fu mai recuperato, e le ricerche rimangono ancora aperte. La mostra, promossa dalla Regione Marche con il Comune di Macerata, sottolinea il percorso di ricerca, per certi versi sperimentale, che è stato realizzato, abbinando forza espositiva, supporti multimediali di approfondimento, grandi capolavori, riflessioni e discussione critica. Oltre al “thriller artistico”, Lorenzo Lotto. Il richiamo delle Marche propone due casi studio. Il primo è relativo alla tela con San Girolamo nello Studio, in passato ben presente nella letteratura scientifica e quindi acquistata, alla fine degli anni Settanta, per i Musei Civici di Bassano del Grappa: un’opera che in seguito fu però al centro di polemiche e di animate discussioni circa la paternità di Lorenzo Lotto e quindi relegata nei depositi museali e per lunghi anni completamente dimenticata. Ora, dopo che nel 2018 il dipinto è stato recuperato dai magazzini del museo e sottoposto ad analisi scientifiche (che hanno dimostrato la compatibilità con le tecniche esecutive lottesche, nonché la presenza di alcuni pentimenti), Dal Pozzolo riapre la discussione, riconoscendo l’alta qualità del dipinto, nonostante le condizioni conservative, e la sua congruità con la fase lauretana del pittore e, infine, valutando il suo essere una “copia libera” da un’incisione di Dürer – artista amato da Lotto fin dalla giovinezza – elemento tutt’altro che contrario alla paternità lottesca. Il secondo caso è un faccia a faccia tra la bellissima Madonna con il bambino di Crivelli, di proprietà del Museo di Macerata, e la “Madonna” di Lotto, prestata dal Museo Correr di Venezia, di probabile origine marchigiana e incerta datazione (ipotizzata intorno al 1532-1534): un dialogo dunque tra due veneziani che lasciarono la loro terra d’origine per radicarsi entrambi nella regione adriatica, quasi “un’oasi di libertà creativa”.
La mostra è aperta fino al 10 febbraio 2019, orari: martedì – domenica: 10:00 – 18:00; chiuso il lunedì. Il biglietto comprende: l’ingresso alla mostra; la visita di Palazzo Buonaccorsi e dello Sferisterio; CityTour a orari fissi. Prezzo intero 10 euro, previste varie riduzioni, anche per visite guidate per gruppi e scuole.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentata la mostra di Lorenzo Lotto a Londra

Posted by fidest press agency su domenica, 4 novembre 2018

Londra dal 5 novembre al 10 febbraio 2019 National Gallery mostra Lorenzo Lotto. Il richiamo delle Marche. Alla conferenza inaugurale erano presenti personalità di assoluto rilievo, a partire dal Primo ministro del Regno Unito Theresa May; quindi l’ambasciatore italiano a Londra Raffaele Trombetta, il direttore della National Gallery Gabriele Maria Finaldi, il direttore del Museo Nacional del Prado di Madrid, Miguel Falomir, il curatore della sezione italiana di dipinti del XVI secolo nella National Gallery Matthias Wivel e il curatore della mostra, Enrico Maria Dal Pozzolo, che si è occupato anche di quella marchigiana. La presentazione è stata anche l’occasione per mostrare il catalogo della mostra maceratese che ritrae tutte le opere di Lotto esposte a Palazzo Buonaccorsi e i vari itinerari negli otto Comuni che conservano i capolavori del pittore: Urbino, Ancona, Loreto, Jesi, Recanati, Mogliano, Cingoli e Monte San Giusto.
Per la National Gallery si tratta della prima mostra con le opere di Lorenzo Lotto, con i ritratti che arrivano da collezioni di tutto il mondo. C’è di più, perché oltre ai capolavori si potrà ammirare anche il video che ripercorre l’arte e i luoghi dell’artista, svelando il cuore delle Marche al pubblico internazionale. “È la formalizzazione di una collaborazione – afferma il curatore Dal Pozzolo – di due grandi musei internazionali come quello di Madrid e Londra che vede un trait d’union con Macerata”. Il 2018 a livello internazionale punta così i riflettori sul grande artista veneziano che ha scelto la nostra regione come sua terra d’elezione. Al Buonaccorsi, fino al 10 febbraio 2019, si ritrovano insieme per la prima volta le opere di Lotto create per il territorio e poi disperse nel mondo o quelle che, per storia e realizzazione, hanno avuto forti legami con le Marche. L’esposizione, promossa dalla Regione Marche con il Comune di Macerata, propone oltre 20 dipinti autografi di Lotto e 5 disegni di sua mano e alcune straordinarie opere grafiche di grandi autori, quali Dürer e Mantegna, da cui Lorenzo trasse ispirazione; così come preziosi manoscritti e volumi, globi e antiche mappe, per contestualizzare la sua attività in queste terre. Per questa occasione sono state riunite opere dell’artista veneziano provenienti da collezioni internazionali – come la Gemäldegalerie della Staatliche Museen di Berlino, il British Museum di Londra, Il Musèe du Louvre di Parigi, il Museo Nazionale Brukental di Sibiu, il Museo del Prado di Madrid o il Musée des Beaux Arts di Strasburgo, ma anche dal Museo Poldi Pezzoli di Milano, dal Museo Correr di Venezia e dalle Collezioni del Quirinale.Una mostra che si completa necessariamente nel territorio marchigiano, ponendosi in stretto dialogo con i lavori lotteschi (25 opere) disseminati nei diversi centri e volutamente lasciati nei siti di appartenenza.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Art News dedicata a Lorenzo Lotto

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2011

Nell’ultima puntata di sabato 28 maggio del magazine di Rai Educational dedicato all’arte e alla cultura (Rai Tre, ore 10:00), visita alle Scuderie del Quirinale alla scoperta di un grande del ‘500
Lorenzo Lotto è considerato tra i maggiori esponenti del Rinascimento veneziano: nel corso della sua vita ha prodotto una gran quantità di dipinti, la maggior parte dei quali si trova nel nord della Penisola, conciliando in modo autonomo e originale gli elementi tradizionali della grande pittura rinascimentale con altri già anticipatori dell’età barocca. Al celebre artista nato nel 1480 è dedicata una mostra a Roma, presso le Scuderie del Quirinale (fino al 12 giugno), che Art News nella sua ultima puntata della stagione ha seguito con un inviato speciale: il direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci. Fra i lavori più celebri in mostra quella “Annunciazione della Madonna” che rappresenta ununicum nella produzione artistica di ogni epoca: «In quest’opera, per la prima volta nella storia dell’arte, – conferma Antonio Paolucci – è ritratta una Vergine impaurita, come se fosse già consapevole della responsabilità che le è caduta addosso. Un’opera che si muove tra realismo e ironia: basti pensare anche al gatto che fugge spaventato dall’arrivo dell’angelo».
Nato nel 2006, Art News è il magazine settimanale di Rai Educational che si occupa di arte e cultura in onda il sabato su Rai Tre. Maria Paola Orlandini, autrice del programma con Luigi Ceccarelli e Vincenzo Sferra, conduce la trasmissione coadiuvata da esperti quali Claudio Strinati, Antonio Paolucci, Cristiana Perrella, Demetrio Paparoni.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lorenzo Lotto: La Natività per la prima volta a Milano

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 novembre 2009

Milano fino al 17/1/2010 Corso di Porta Ticinese, 95 Museo Diocesano  Orari: dal martedi’ alla domenica, 10 – 18. Lunedi’ chiuso  Biglietti: – 8 intero; – 6 gruppi; – 5 ridotto; – 2 scolaresche Martedi’: ingresso – 4 Sarà la Natività di Lorenzo Lotto l’opera scelta per la settima edizione dell’iniziativa culturale -Un Capolavoro per Milano-, promossa dal Museo Diocesano di Milano e da Bipiemme Gestioni (gruppo Banca Popolare di Milano). Lo spazio ipogeo del Museo Diocesano di Milano, dal 24 novembre 2009 al 17 gennaio 2010, ospiterà questa tela del -genio inquieto del Rinascimento-, proveniente dalla Civica Pinacoteca Tosio Martinengo di Brescia, il cui restauro del 2004 ha portato alla luce, oltre alla firma dell’artista, anche la data di realizzazione, 1530. Un filmato introdurrà la visita, proponendo una lettura stilistica e storico-critica dello straordinario dipinto di Lorenzo Lotto (Venezia 1480 circa – Loreto 1556/57).  Il soggetto raffigura l’interno della capanna di Betlemme. La Vergine, San Giuseppe, due pastori e due angeli circondano adoranti Gesu’ Bambino, adagiato in una culla e intento a giocare con il muso di un agnello portato in dono dai pastori e simbolo del Sacrificio pasquale. La scena e’ di grande intensità emotiva: tutti gli sguardi appaiono puntati su Gesu’, ad eccezione di quello di un angelo che, invece, si rivolge agli spettatori, esortandoli alla devozione. Dal fondo buio della capanna, attraverso le aperture della porta e di una finestrella, si scorge una luce crepuscolare, che avvolge tutta la scena, evidenziando dettagli architettonici e sottolineando morbidi passaggi chiaroscurali e raffinatissimi effetti di ombre.  L’opera venne eseguita durante il secondo soggiorno veneziano del pittore (1525-1533), analogamente ad altre opere come la Madonna col Bambino e i Santi Caterina e Tommaso del Kunsthistorisches Museum di Vienna o l’Annunciazione di Recanati, rispetto alla quali si notano evidenti analogie per quanto riguarda il dinamismo compositivo e l’uso espressivo e poetico della luce. Il formato e le dimensioni (145,5×164 cm) suggeriscono che la tela fosse destinata alla parete di un palazzo privato.  Accompagna la mostra un catalogo Silvana Editoriale.  Nelle prime sei edizioni di Un Capolavoro per Milano, i visitatori sono stati oltre 230.000. http://www.adartem.it (madonna con bambino)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »