Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘luigi zanda’

Ministeri al Nord: Alemanno tra il dire e il fare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2011

“Non c’è che dire, Gianni Alemanno è un uomo politicamente affidabile e coerente, di incrollabili principi politici”. Lo afferma il vicepresidente dei senatori del Pd Luigi Zanda in merito alla disponibilità dichiarata dal sindaco di Roma di spostare alcuni uffici dei ministeri al Nord.
“Solo pochi giorni fa Alemanno aveva definito ‘tutte balle’ le esternazioni della Lega in merito al trasferimento dei ministeri. Il 22 maggio aveva rassicurato i romani pregandoli di non ‘fare drammi’ e, nello stesso giorno, aveva ammonito Bossi che la sua insistenza avrebbe fatto ‘saltare ogni equilibrio e ogni intesa’ di coalizione. Il 24 maggio Alemanno aveva addirittura annunciato di essere pronto a ‘scendere in piazza’ pur di difendere i ministeri a Roma. Di ieri è il cambiamento, sorprendente e plateale, probabilmente per la necessità di ricollocarsi politicamente sulla scena nazionale, lasciando così Roma in quella trascuratezza e in quell’abbandono che già hanno contraddistinto la sua giunta”. “Alemanno, dichiarando la sua disponibilità a spostare degli uffici ministeriali al Nord, ha di fatto dimostrato quanto poco abbia a cuore gli interessi della città che amministra e le sue ambizioni di crescita. Succube dell’agonizzante governo nazionale – conclude Zanda -, Gianni Alemanno ha smesso di difendere gli interessi di Roma e dei romani”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: città abbandonata?

Posted by fidest press agency su martedì, 8 marzo 2011

“Dopo molti decenni in cui abbiamo assistito al succedersi di sindaci che nulla di buono hanno fatto per Roma, con Rutelli e Veltroni, la Capitale è tornata a vivere. Sia in termini di organizzazione della città sia in termini di partecipazione democratica. Purtroppo, negli ultimi due anni, quel largo respiro che la città aveva avuto è stato strozzato dalla gestione di Gianni Alemanno. Con l’attuale giunta, Roma sembra abbandonata a se stessa, paralizzata, senza più prospettive di crescita”. Lo ha detto il vicepresidente dei senatori del Pd Luigi Zanda aprendo i lavori di “Idea di Roma”, convegno promosso da AreaDem che si sta svolgendo al Teatro Vittoria Roma. “Quello che fa, o meglio non fa, Berlusconi sul piano nazionale si riproduce, purtroppo, con Alemanno sul piano romano: entrambi occupano le loro poltrone senza governare, provocando un immobilismo inaccettabile. Il non governo – continua Zanda – determina in grandi parti di Roma l’idea che le regole non contano più nulla. La città barocca e rinascimentale è invasa dai pullman turistici, i monumenti circondati da ambulanti senza licenza, l’aeroporto di Fiumicino e la stazione assediati dai taxi abusivi. Non solo il centro storico, ma l’intera città è bloccata dalle auto in seconda e in terza fila”.  Per quel che riguarda le vicende note come parentopoli e affittopoli, il vicepresidente dei senatori del Pd sostiene la necessità “di affidarsi alla magistratura. Nel nostro Paese c’è ancora una magistratura che applica le leggi, autonoma e indipendente. Bisogna lasciarla lavorare e, se serve, collaborare per accertare la verità”.  “Con l’iniziativa di oggi, il Partito democratico e Area dem intendono avviare una riflessione sul futuro della città, sul suo sviluppo urbano, sul suo riequilibrio sociale, sulla qualità della vita dei romani, su quello di cui Roma necessita per una adeguata conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico”. Conclude Zanda: “Una riflessione, a mio avviso necessaria, sulla stessa identità culturale della città”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caso Berlusconi

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2011

Dichiarazione del Vice Presidente del Gruppo PD Luigi Zanda  “Nel suo ultimo video messaggio Berlusconi ha detto: ‘Io vorrei andare subito dai giudici’. E’ una dichiarazione di straordinaria impudenza. Da vent’anni Berlusconi non fa altro che trovare ogni stratagemma per non presentarsi mai ai giudici e per non rispondere alle numerosissime e gravi imputazioni che gli sono state sempre contestate sempre sulla base di consistenti elementi di fatto”. Così’ il Vice Presidente del Gruppo Pd al Senato Luigi Zanda commenta il video messaggio del Presidente del Consiglio. “Sentire adesso Berlusconi – ha continuato Zanda – dire di voler andare subito dai giudici, la dice lunga sulla credibilità degli argomenti che porta per difendersi dalla valanga di fatti riportati nella documentazione inviata dalla Procura di Milano al Parlamento. L’unica verità di quel video è la minaccia finale di Berlusconi di ritorsioni alla magistratura”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Temi etici e spirito giubileo

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

“Quel che dobbiamo auspicare è che, quando si affrontano i temi cosiddetti etici, si torni allo ‘spirito del Giubileo'”. Lo dice il vicepresidente dei senatori del Pd Luigi Zanda intervenendo al convegno promosso da Glocus “Eventi straordinari e ordinario governo della città. Riflessioni e proposte dieci anni dopo il Giubileo”.  “Quando si affronta un dibattito sui temi etici e le tante e diverse opinioni provocano molte incomprensioni – spiega Zanda – sarebbe necessario tornare a quello ‘spirito del Giubileo’ che tante volte ci ha aiutato a risolvere problemi anche molto complessi. Nel Giubileo del 2000 le cose hanno funzionato perché è stato adottato un buon metodo di lavoro e perché quando serviva ci si parlava e riparlava, sempre mettendosi gli uni nei panni degli altri. È così che si stemperavano le difficoltà. Temi etici e problemi emersi durante il Giubileo – spiega Zanda – sono su piani diversi, evidentemente. Ma forse, negli anni scorsi, nel trattare i temi etici quello ‘spirito’ è mancato e non ci si è parlati abbastanza. Forse, se avessimo saputo adottare il metodo usato per preparare il Giubileo, qualche problema sarebbe stato risolto meglio”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dimissioni Cosentino

Posted by fidest press agency su domenica, 18 luglio 2010

“E’ difficile dare una valutazione sulla decisione di Berlusconi di accettare le dimissioni di Cosentino senza conoscere bene i fatti specifici. Ma di certo possiamo fare considerazioni generali sul sistema di relazioni politiche costruito da Berlusconi e costatare che tutti i giorni spuntano come funghi questioni che hanno a che fare con la legge penale. Se poi Cosentino continua a fare il coordinatore del Pdl campano perché controlla molti voti o perché ha argomenti diciamo ‘più convincenti’ nei confronti di Berlusconi non siamo in grado di dirlo. Ma certo esistono motivi seri di preoccupazione”. Lo afferma il vicepresidente dei senatori del Pd Luigi Zanda in un’intervista a L’Unità. E, alla domanda sul se Berlusconi è ricattabile, risponde: “Potenzialmente ricattabile. Ma a fronte di questi fatti è necessario acquisire la certezza che il Presidente Berlusconi sia al sicuro da qualsiasi ipotesi di ricatto”.    Per Zanda: “Sarebbe necessario e urgente un dibattito parlamentare. Berlusconi non l’ha mai accettato. Non si presenta mai in parlamento. In tutta la legislatura è venuto in Senato una sola volta”. Tuttavia, insiste il vicepresidente dei senatori del Pd, “Berlusconi disprezza il Parlamento e l’ha dimostrato più volte. La mortificazione del Parlamento è un aspetto della progressiva disarticolazione dello Stato che ha avviato fin dal 2001 con interventi pesanti sulla legislazione, sulle autorità di garanzia, sulla magistratura, sulla pubblica amministrazione con una politica estera particolarmente disinvolta. Quando incontra Putin non sappiamo se lo fa perché è suo “amico” o nell’ambito di un rapporto tra Stati. E poi col consolidare il suo controllo sull’informazione televisiva accompagnato a una politica più che ostile nei confronti della stampa. È su questa mortificazione dello Stato che prosperano corruzione e illegalità”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »