Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘luisa bossa’

“Il PD è sempre più estraneo al mio percorso politico”

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 agosto 2016

Lo dichiara ai microfoni di Radio 24 Luisa Bossa (PD), che continua: “Che vinca il SI o il NO al Referendum costituzionale, il risultato non può durare nel tempo perché non è frutto di intesa, anzi alimenta la discordia. Ho aspettato e sto ancora aspettando, ma l’idea di uscire da questo PD mi solletica”. Infine, alla domanda se la deputata si unirà politicamente agli ex PD D’Attorre e Civati, l’On. Bossa risponde ai microfoni di Radio 24: “Non è detto, vediamo cosa succede. Certo se dovesse vincere il sì, a quel punto ci sarebbe pochissimo spazio per noi. In caso contrario, si riaprono gli scenari”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Possibili epidemie a Napoli?

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2011

Dichiarazione degli onorevoli Sarubbi e Bossa del (Pd): “Le parole del ministro Fazio sulla situazione di Napoli ci convincono molto a livello lessicale, ma purtroppo ci rassicurano assai meno sotto l’aspetto sanitario”. E’ quanto dichiarano Andrea Sarubbi e Luisa Bossa, deputati del Pd, in merito alla risposta data dal ministro della Salute ad una interrogazione parlamentare, presentata insieme alla collega Margherita Miotto, nella quale il Partito democratico chiedeva lumi circa le possibili epidemie dovute al protrarsi della presenza di immondizia nelle strade del capoluogo campano. “Ci è stato detto da Fazio”, spiega Sarubbi, “che il caso di tifo murino diagnosticato nei giorni scorsi al Policlicnico dell’Università Federico II non potrà dar seguito ad epidemie, perché nella monnezza sono assenti feci e deiezioni. Eppure – visto l’aumento della presenza di blatte, scarafaggi, topi e zecche – lo stesso ministro non ha potuto negare il rischio di endemie, ovvero di trasmissioni di malattie da animale a essere umano. Il fatto che non siano contagiose è certamente una buona notizia, ma questo non significa che i napoletani possano girare tranquilli”. Il ministro ha poi confermato i dati sull’aumento dell’asma nei bambini napoletani, in conseguenza della diossina sprigionata dai roghi: l’aumento dei minori affetti è del 2% e non va sottovalutato. “Al di là dei toni rassicuranti del ministro – conclude Luisa Bossa – questi dati ci dimostrano che un problema sanitario esiste davvero e che la salute dei napoletani continua dunque ad essere a rischio: chiediamo dunque, da parte della Regione Campania e del governo, che il livello di guardia resti massimo e che non si ceda alla tentazione di minimizzare, rispettando il sacrosanto diritto dei cittadini ad essere informati”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »