Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘luna’

Marco Goldin: Il giardino e la luna

Posted by fidest press agency su domenica, 3 ottobre 2021

Arte dell’Ottocento dal romanticismo all’impressionismo, collana i Fari, pp. 600, 24 euro, illustrato. In libreria dal 21 ottobre. Marco Goldin continua la sua ricognizione critica e storica sull’arte internazionale del XIX secolo con un libro, riccamente illustrato, che si presenta come una vera e propria storia dell’arte dell’Ottocento tra Europa e America. Con una scrittura come sempre coinvolgente anche dal punto di vista letterario, Goldin si muove agevolmente su un terreno che studia da tantissimi anni e che conosce alla perfezione, non soltanto dando voce agli artisti più noti, ma anche riservando la sua attenzione a parti molto meno frequentate, ma ugualmente splendide, del secolo. Certamente la Francia resta il cuore dell’arte ottocentesca, ma il libro parte dalla straordinaria stagione romantica, tra Germania e Inghilterra, da Friedrich a Turner a Constable. Ci porta poi, sempre nell’ambito della natura, a Corot, Millet e la scuola di Barbizon, per introdurre il tema dei vari realismi e anche della nascita della fotografia, così vicina alla pittura. Poi si sposta in America, non solo con i grandi e affascinanti pittori della Hudson River School, da Thomas Cole a Edwin Church, ma anche con l’impressionismo a stelle e strisce e con Winslow Homer, autore che fa da cerniera verso Hopper. Quindi il magico e incantato realismo in Scandinavia, e poi nel centro e nell’est dell’Europa. Prima dei sei capitoli finali, vero e proprio libro nel libro, dedicati ai vari aspetti dell’impressionismo Un’ampia ricostruzione sia storica sia ovviamente artistica di grande interesse. Il conflittuale rapporto con il Salon, la nascita e l’affermazione dell’impressionismo prima della sua crisi, le otto mostre impressioniste dal 1874 al 1886, i grandi pittori che ne hanno decretato il successo, da Monet a Renoir, da Cézanne a Degas. Anche con un capitolo monografico su Manet, vero anticipatore. Di tutto questo Marco Goldin scrive, aprendo le porte di un mondo, rovesciando talvolta alcuni luoghi comuni. In appendice, tre capitoli dedicati ad altrettanti poeti (T.S Eliot, Attilio Bertolucci e Goffredo Parise) che sono stati fondamentali nella formazione sentimentale dello scrivere di pittura di Goldin. A loro riserva alcune decine di pagine incentrate soprattutto sul rapporto tra uomo e natura, quello stesso da cui muovono i suoi due testi poetici e che il critico pone, con il titolo Luce del principio, all’inizio del libro. Come annuncio dei temi che seguiranno, immediatamente identificati nell’affermazione, “L’Ottocento è il secolo della natura”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Giardino e la luna di Marco Goldin

Posted by fidest press agency su martedì, 27 luglio 2021

Arte dell’Ottocento dal romanticismo all’impressionismo collana i Fari, pp. 400, 24 euro, illustrato in libreria dal 23 settembre Marco Goldin continua la sua ricognizione critica e storica sull’arte internazionale del XIX secolo con un libro, riccamente illustrato, che si presenta come una vera e propria storia dell’arte dell’Ottocento tra Europa e America.Con una scrittura come sempre coinvolgente anche dal punto di vista letterario, Goldin si muove agevolmente su un terreno che conosce alla perfezione, non soltanto dando voce agli artisti più conosciuti, ma anche riservando la sua attenzione a parti meno note, ma ugualmente splendide, del secolo. Certamente la Francia resta il cuore dell’arte ottocentesca, ma il libro parte dalla straordinaria stagione romantica, tra Germania e Inghilterra, da Friedrich a Turner a Constable. Ci porta poi, sempre nell’ambito della natura, a Corot, Millet e la scuola di Barbizon, per introdurre il tema dei vari realismi e anche della nascita della fotografia, così vicina alla pittura. Poi si sposta in America, non solo con i grandi e affascinanti pittori della Hudson River School, da Thomas Cole a Edwin Church, ma anche con l’impressionismo a stelle e strisce e con Winslow Homer, autore che fa da cerniera verso Hopper. Quindi il magico e incantato realismo in Scandinavia, e poi nel centro e nell’est dell’Europa. Prima dei sei capitoli finali, vero e proprio libro nel libro, dedicati ai vari aspetti dell’impressionismo Un’ampia ricostruzione sia storica sia ovviamente artistica di grande interesse. Il conflittuale rapporto con il Salon, la nascita e l’affermazione dell’impressionismo prima della sua crisi, le otto mostre impressioniste dal 1874 al 1886, i grandi pittori che ne hanno decretato il successo, da Monet a Renoir, da Cézanne a Degas. Di tutto questo Marco Goldin scrive, aprendo le porte di un mondo, rovesciando talvolta alcuni luoghi comuni. Editore La Nave di Teseo

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: percorso Ranocchi sulla Luna

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 giugno 2021

È stato presentato nei giorni scorsi nell’aula Mezzetti del liceo scientifico “Giacomo Ulivi” di Parma il lavoro conclusivo del percorso Ranocchi sulla Luna: si tratta di 8 clip video in cui un gruppo di studenti ha proposto e rielaborato altrettanti testi della raccolta poetica di Primo Levi Ad ora incerta (Aracne, La mosca, Meleagrina, Un topo, Il dromedario, Il corvo, Pio, Schiera bruna) in cui la sua curiosità naturalistica si unisce alla inventività tematica e alla memoria autobiografica: in questi testi, come scrive Levi stesso, «singoli stimoli hanno assunto naturaliter una certa forma, che la mia metà razionale continua a considerare innaturale».Il Museo di Storia Naturale dell’Università di Parma, diretto da Cristina Menta, ha partecipato al progetto e ha fornito il luogo adatto per questo connubio tra scienza e letteratura.L’ideazione drammaturgica e scenica è stata curata da Adriano Engelbrecht e Sandra Soncini (associazione teatrale L.O.F.T); le riprese, il montaggio video e sonoro sono stati realizzati da Milo Adami, Sandro Nardi e Amedeo Cavalca (associazione 24FPS Obiettivo cinema).L’intero progetto presentato dal Liceo Ulivi è stato finanziato dal bando SIAE PerChiCrea 2018.Il video sarà visionabile nei prossimi giorni sul sito del Museo di Storia Naturale dell’Università di Parma e sul sito del liceo scientifico Giacomo Ulivi.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giorgio Scerbanenco: La luna sulla pineta

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 aprile 2021

Collana Oceani, pp. 256, 18 euro Con una introduzione di Cecilia Scerbanenco. Dopo 50 anni, per la prima volta esce con la firma di Giorgio Scerbanenco un fulminante romanzo noir pubblicato sotto pseudonimo nel 1961. Un romanzo che racconta l’Italia prima del boom come un grande gangster movie americano, alla “Giungla d’asfalto” e “La stangata”. Clemente e Anna Mareschi sono costretti a lasciare il paesino alla periferia di Treviso, dopo che il padre, uno dei migliori incisori d’Italia, resta coinvolto in una misteriosa storia di banconote false. Partono in pieno inverno, diretti a Viareggio, dove trovano ad attenderli un poliziotto, Mauro, che chiede la loro collaborazione per sgominare una banda di falsari internazionali. Clemente rifiuta perché non vuole avere più nulla a che fare con la storia disgraziata del padre, ma quando si presenteranno proprio gli affascinanti emissari della banda di falsari, sarà difficile resistere alle loro proposte per far fronte alle difficoltà economiche della nuova vita. Un romanzo avvincente come un gangster movie che getta due ragazzi (quasi) innocenti nel mondo spietato della criminalità organizzata, dove tra amori fatali, soldi, eccessi e la musica di Elvis Presley, sarà sempre più difficile distinguere i buoni dai cattivi.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

È possibile rivelare le onde gravitazionali anche sulla Luna?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 marzo 2021

Questa è la sfida proposta dal team internazionale di scienziati e ingegneri guidato da Jan Harms, professore al Gran Sasso Science Institute e ricercatore associato INFN, che coordina la collaborazione per la realizzazione di un’antenna di onde gravitazionali lunare, la Lunar Gravitational-Wave Antenna (LGWA). “Abbiamo sottomesso il nostro progetto all’attenzione dell’ESA – European Space Agency e della NASA North American Space Agency come uno degli obiettivi di una futura missione lunare che potrebbe così offrire a questa entusiasmante idea la possibilità di concretizzarsi– spiega Jan Harms. La proposta, presentata nello studio pubblicato su Astrophysical Journal, è di rendere la Luna stessa parte di un rivelatore gravitazionale sfruttando la sua intrinseca risposta alle onde gravitazionali.
Questa idea fu alla base del lavoro di Joseph Weber all’inizio degli anni ’70 e portò alla realizzazione del Lunar Surface Gravimeter, un gravimetro posto sulla superficie lunare nel 1972 con la missione Apollo 17. L’obiettivo era infatti osservare le vibrazioni lunari causate dalle onde gravitazionali, ma un errore di progettazione del misuratore ha reso impossibile eseguire l’esperimento. “Costruire qualcosa di complesso come un rilevatore di onde gravitazionali sulla Luna è un’impresa estremamente impegnativa. È necessaria la collaborazione e il coinvolgimento di diversi soggetti e competenze ”, afferma Jan Harms a capo del team composto da oltre 80 scienziati in Italia, Belgio, Olanda, Stati Uniti, Danimarca e poi Svizzera e Regno Unito. Le tecnologie impiegate per la realizzazione di un’antenna lunare per le onde gravitazionali, posta al polo sud del satellite in condizioni ambientali ottimali, potrebbero aprire nuovi scenari per l’astrofisica. “C’è un grande potenziale per future scoperte rivoluzionarie – commenta Roberto Della Ceca, direttore dell’Osservatorio Astronomico INAF di Brera – Saremmo in grado di vedere segnali da sistemi binari compatti costituiti da nane bianche galattiche fino a enormi buchi neri a distanze cosmiche”. “Oggi sappiamo che un gravimetro come quello ideato da Weber, anche se funzionante, non sarebbe stato abbastanza sensibile per vedere i segnali astrofisici. Occorre sviluppare una nuova generazione di sismometri lunari “, spiega Joris van Heijningen di UCLouvain, parte del team che in Belgio sta lavorando a un nuovo concetto di “sismometro lunare”. I sensori sismici del progetto LGWA potrebbero registrare gli eventi sismici lunari con una precisione senza precedenti. “I dati provenienti da LGWA sarebbero di grande valore per la scienza lunare facendo luce sulla struttura interna del nostro satellite, sui meccanismi dei moonquakes cioè terremoti lunari, e sulla storia della formazione della Luna”, spiega Marco Olivieri, sismologo dell’INGV Sezione di Bologna.Il progetto sta ora entrando in una fase di analisi e valutazione dettagliate delle tecnologie scientifiche impiegate e del loro sviluppo. Il team che ha pubblicato lo studio su LGWA è attualmente composto da esperti provenienti daGSSI – Gran Sasso Science Institute, INFN – Laboratori Nazionali del Gran Sasso, INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica, INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Università degli Studi di Firenze , Sapienza Università di Roma, Space Boy Station srl, CIRA – Centro Italiano Ricerche Aerospaziali, Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Università d’Annunzio di Pescara, Università di Padova, Università di Bologna in collaborazione con altri gruppi di ricerca americani ed europei. Attualmente, la ricerca delle onde gravitazionali è affidata a tre interferometri, l’osservatorio per onde gravitazionali VIRGO (in funzione in Italia presso l’European Gravitational Observatory, EGO), i LIGO (due rivelatori gemelli in Louisiana e nello stato di Washington in Usa) a cui si unirà il giapponese KAGRA (a Kamioka, nella prefettura di Gifu).Per il futuro è in discussione la scelta del sito dove costruire l’Einstein Telescope, un osservatorio pioneristico di terza generazione che l’Italia si è candidata ad ospitare. Nello spazio, la missione LISA Pathfinder dell’Agenzia spaziale europea (ESA), conclusa nel 2017, ha messo alla prova con successo il concetto di rivelazione di onde gravitazionali dallo spazio, preparando il terreno per la costruzione dell’osservatorio spaziale LISA (Laser Interferometer Space Antenna), il cui lancio in orbita è previsto introno alla metà degli anni ’30.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Ragazzo di Luna” di Alexander Korotko

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 luglio 2020

La casa editrice Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno, continua la sua azione editoriale di voler diffondere in Italia latitudini altre della scrittura, autori che provengono da altri paesi nel mondo, ma che vale la pena conoscere per il loro spessore, la loro qualità, e il messaggio narrativo che in questa selezione, viene sempre legato in maniera indissolubile alla nostra contemporaneità. In questa opera di diffusione di poesia e letteratura di rilievo internazionale, nel nostro Paese, la casa editrice salentina si avvale della collaborazione della Casa della Poesia di Como e del suo Presidente Laura Garavaglia, che da anni organizza a Como il Festival Europeo della Poesia. Eccolo che viene presentato ai lettori italiani “Ragazzo di Luna” di Alexander Korotko
Alexander Korotko è un poeta-filosofo e narratore ucraino. «Ufficialmente» Alexander Korotko entra sulla scena letteria nella seconda metà degli anni ‘80 del ‘900 con le sue prime pubblicazioni sul giornale « Litératournaïa gazeta ». La sua prima raccolta di poesie vede la luce con la casa editrice «Molod» nel 1989. Oggi è autore di una trentina di libri (opere poetiche e di prosa). I suoi testi sono inseriti in antologie, almanacchi e riviste letterarie. Le sue poesie sono state tradotte in ebraico, inglese, francese, tedesco, polacco, greco e ucraino. È membro dell’Unione degli scrittori d’Israele, dell’Accademia Europea delle scienze, delle arti e delle lettere, vincitore del premio letterario dell’Accademia Mihai Eminescu (Romania, 2017) e del premio letterario « L’amour de la liberté » (Paris, 2017). Alexander Korotko ha lavorato con successo a generi diversi di poesia e di prosa. Suoi testi sono stati messi in scena e alcune poesie sono state musicate da compositori di fama e sono entrate nel repertorio di cantanti famosi. Ha concesso lunghe interviste alla stampa, alla televisione e alla radio. Le sue opere, interpretate dall’autore stesso, sono disponibili sul suo portale You Tube.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La Luna dei Francescani”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 novembre 2019

Assisi sabato 30 novembre alle 16.30 nel Sacro Convento. In occasione dei 50 anni dallo storico allunaggio verranno presentati e illustrati, per la prima volta al pubblico, manoscritti e trattati di astronomia, custoditi nella Biblioteca della Basilica di San Francesco d’Assisi. L’evento organizzato dal direttore della Biblioteca, Fra Carlo Bottero, vedrà la partecipazione del prof. Paolo Capitanucci, docente di filosofia della scienza dell’Istituto Teologico di Assisi, e della prof.ssa Flavia Marcacci, docente di filosofia della scienza della Pontificia Università Lateranense.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Luna Innovations to Present at Singular Research Midwestern Values Conference

Posted by fidest press agency su sabato, 14 settembre 2019

Luna Innovations Incorporated (NASDAQ: LUNA), a global leader in advanced fiber optic-based technology, today announced that Scott Graeff, President and CEO, will participate in the Singular Research Midwestern Values Conference on Thursday, September 19, 2019 at the W Hotel in Chicago, Illinois. The presentation is scheduled for 11:00 a.m. ET, 10:00 a.m. CT.The presentation will also be available online via a webinar. Registration for the webinar can be completed at the Singular Research website at https://singularresearch.com. A link to registration can also be found on the Investor Relations section of the Luna website at http://www.lunainc.com prior to the event.
Luna Innovations, Incorporated (www.lunainc.com) is a leader in optical technology, providing unique capabilities in high-performance, fiber optic-based, test products for the telecommunications industry and distributed fiber optic-based sensing for the aerospace and automotive industries. Luna is organized into two business segments, which work closely together to turn ideas into products: a Technology Development segment and a Products and Licensing segment. Luna’s business model is designed to accelerate the process of bringing new and innovative technologies to market.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Personale Giovanni Romano: Dalla terra alla “Luna”

Posted by fidest press agency su domenica, 31 marzo 2019

Galleria 8,75 Artecontemporanea, Reggio Emilia 6-27 aprile 2019 Inaugurazione: sabato 6 aprile, ore 17.30 mostra personale di Giovanni Romano inserita Circuito Off di “Fotografia Europea”.In linea con il tema generale della manifestazione – “LEGAMI. Intimità, relazioni, nuovi mondi” – il fotografo siciliano propone un progetto fotografico dedicato alla sua terra, alle coste incontaminate di Portopalo di Capo Passero e Marzamemi (SR), poste nel punto più a sud d’Italia, dove si incontrano e si scontrano il Mar Mediterraneo e il Mar Ionio.Giovanni Romano fotografa la propria quotidianità, il paesaggio che lo circonda, le meraviglie di una natura silenziosa che diviene luogo dell’anima, frequentato in compagnia della cagnolina Luna. Legame con la propria terra e con il proprio vissuto, ma anche relazione profonda con l’animale, protagonista della scena e narratore inconsapevole di una bellezza da preservare e tutelare.Il percorso espositivo comprende una ventina di fotografie di medie e grandi dimensioni, caratterizzate dal punto di vista ribassato e dalla ripresa del soggetto – Luna – prevalentemente in controluce.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libro: La mia notte sulla luna

Posted by fidest press agency su sabato, 30 marzo 2019

E’ il racconto di un evento unico, che segnò le sorti dell’umanità intera: la prima missione spaziale che portò l’uomo sulla Luna, quella dell’Apollo 11. Nel racconto, c’è una sorta di telecronaca dell’avvenimento, filtrato da punti di vista multipli: a partire da Michele e Puccio, appassionati di scienza e spettatori scrupolosi e oggettivi della missione, attenti a ogni singolo dettaglio; per arrivare a nonna Pina, che spera di aiutare l’equipaggio attraverso le sue preghiere quotidiane e il suo rosario, fino a giungere alla piccola Annuccia, che, pur comprendendo l’importanza dell’evento, preferisce continuare a fantasticare sulla Luna, forse propensa a ritenerla ancora un luogo ignoto e su cui poter proiettare i suoi sogni di bambina, attraverso alcune pagine di diario in cui racconta le sue impressioni.I numerosi componenti della famiglia, tra cui la zia Lina e lo zio Bruno, l’adolescente Bice, mamma Teresa e papà Corrado, vivono in un clima armonioso e amorevole, ognuno rispettoso dell’altro, in un loro piccolo mondo costituito da abitudini e azioni semplici, come l’utilizzare i catini, in cui si versava l’acqua per farla riscaldare attraverso la luce del sole.Ma in un contesto di evoluzione, di progresso, in cui l’uomo è stato capace di ingegnarsi per recarsi sulla Luna, emerge un lato più tetro attraverso la figura del piccolo Giovanni, usato e sfruttato come mano d’opera per i lavori più umili al fine di riscattare i debiti dei suoi zii.Sembra quasi sia possibile immaginare i singoli personaggi e le loro vicende, permettendo a chi ha vissuto l’esperienza di rievocarne i ricordi e a chi non l’ha vissuta di immaginare quei giorni di tripudio collettivo, chiedendosi e immaginandosi come sarebbe stato essere uno spettatore diretto dell’episodio e in quale personaggio del racconto ci si potrebbe identificare, considerando la modernità dei caratteri, seppur collocati in un contesto storico e familiare che invece sembra molto distante dal nostro.Attraverso i qr code presenti nelle pagine del libro è possibile visualizzare i video originale del lancio dell’Apollo 11, il viaggio, l’atterraggio e i primi passi sulla luna.I link ai video e altro materiale dell’epoca sono presenti anche sulla pagina Facebook del libro Quella notte di luglio 1969. Materiale che riempì i giornali dell’epoca, visto che l’allunaggio fu considerato la più grande avventura del secolo. (La pagina FB sarà apertà venerdì 29, per visionarla in anteprima, scriveteci).
La mia notte sulla luna sarà disponibile in libreria ad aprile 2019. Ma può essere già ordinato sul sito di Matilda Editrice.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Ti porto la luna”

Posted by fidest press agency su domenica, 7 Maggio 2017

ti porto la lunaBusto Garolfo e Buguggiate 7 maggio nell’auditorium Don Besana della Bcc (in via Manzoni, 50) sarà esposto un frammento di roccia lunare. L’esposizione è aperta dalle 14.30 alle 20; alle 17 è in programma la conferenza di Luigi Pizzimenti sul progetto Apollo. L’ingresso è libero.
Promosso dal Gruppo di Ricerca Storica di Busto Garolfo in collaborazione con il CAT Circolo Astrofili di Trezzano sul Naviglio e la NASA, e con il supporto del Comune e della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, l’evento si inserisce nella prima edizione del “Weekend della Scienza”, una due giorni che vuole coinvolgere studenti, genitori ed insegnanti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, in un percorso destinato a far conoscere alcuni aspetti della ricerca scientifica rendendoli disponibili per il pubblico giovane e meno giovane. (foto. ti porto la luna)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lunata: Lo spettacolo di un’escursione in montagna sotto la luna piena

Posted by fidest press agency su martedì, 30 giugno 2015

lagadeiRifugio Lagdei Venerdì 3 luglio 2015 ore 21:00. La magia della Luna piena (o quasi): il cielo terso, limpido, e luminoso di una notte serena; o le nuvole illuminate dai riflessi argentati del satellite della Terra; in ogni caso una serata magica da trascorrere in compagnia su sentiero non troppo difficile, che con un piccolo sforzo finale ci condurrà sul crinale da dove la vista potrà spaziare sugli ampi prati del Monte Tavola, sulla pianura, e sul più vicino spicchio di Lunigiana. Lungo il sentiero, a seconda delle diverse caratteristiche di ciascuna serata, si osserverà la luna, si ascolteranno i rumori del bosco e dei suoi abitanti, si racconteranno storie e leggende della tradizione. Alle 19,30, per chi vuole, ci si trova per mangiare insieme al Rifugio: cena in tavolata, con menu libero, alla carta. Dislivello 250 m, percorrenza soste escluse 2,5 ore. Adatta a bambini sopra i 6-7 anni. Necessario giacca a vento, abbigliamento e calzature da escursione, torcia possibilmente frontale. Costo: € 13 adulti, 6 bambini.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

8 minuti dal sole, 1 minuto dalla luna

Posted by fidest press agency su domenica, 11 luglio 2010

Lucca fino al 5 settembre 2010 il Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art propone nella Sala Videoarte la kermesse “8 minuti dal sole, 1 minuto dalla luna”, a cura di Alessandro Romanini, inserita nell’ambito della rassegna “L’Immagine del suono”, prodotta dal Comune di Lucca in collaborazione con la Provincia di Lucca e la Regione Toscana, di cui il Lu.C.C.A. e’ partner.  Per la kermesse sono stati selezionati videoartisti di livello internazionale che si confronteranno sul tema del tempo. Dal 10 luglio al 7 agosto saranno proposte le opere di Francesco Attolini, Leonora Bisagno, Luca Gaddini, Massimiliano Galliani, Stefano Giannotti, Giovanni Ozzola, Robert Pettena, Eleonora Rossi e Marco Salvetti. Dall’8 agosto al 5 settembre cambierà il palinsesto e verranno proiettati i lavori di altri videoartisti.  (Immagine: Eleonora Rossi, a human heart looks like a fist wrapped in blood, 2010)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra personale di Clementine Chan

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 marzo 2010

Roma 11 marzo 2010 ore 18.30 e fino alle 21.00 Galleria Tondinelli Via Quattro Fontane, 128/a – (Durata: 11 marzo- 2 aprile 2010). La Galleria Tondinelli in occasione del 2010 anno della Cina in Italia, presenta la mostra personale dell’artista cinese Clementine Chan, dal titolo Symphony of colours a cura di Costanzo Costantini e Floriana Tondinelli.  Clementine Chan è nata a Hong Kong dove vive e lavora. Ha studiato pittura e disegno, con il rinomato Maestro Cinese Alan Lau Chung Hang. In mostra l’artista presenterà circa 20 lavori, appartenenti alla sua ultima ricerca pittorica. I dipinti di Chan offrono un angolo quieto per la meditazione, l’osservatore guardando i suoi dipinti, può ammirare la bellezza della natura, il cielo, il sole, il chiaro di luna, le nubi e le stelle, così come il passare delle stagioni. Clementine Chan trasmette nei suoi lavori la solitudine dell’esistenza umana in un modo accessibile ed efficace attraverso le piccole figure allungate che hanno come  compagno le loro ombre stagliate in panorami enormi, in equilibrio tra forza del colore e delicatezza della composizione. Le opere di Chan ricordano la storia de “Il piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry, incantevole ma solitario, che come in una fiaba ricreano un ambiente trasognato, misterioso e complicato con un senso della malinconia universale. (clementine)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A proposito di “nessuno tocchi Caino”

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 agosto 2009

Lettera al direttore. Gentile direttore, Alberto Arbasino scherza simpaticamente su La Stampa (12 agosto) a proposito del famoso «nessuno tocchi Caino», e si chiede: “Già, ma chi? Dove stava «nessuno»? In località vicine, abitate da comunità già esistenti? E create da chi?”. E sembra ignorare che da molto tempo ormai gli studiosi protestanti e cattolici sono d’accordo, riguardo ai primi versi della Genesi,  nel ritenere che l’autore bilblico non intendeva assolutamente fare una cronaca della creazione, né una descrizione delle condizioni esteriori dell’uomo delle origini. Altrimenti ne deriverebbe che l’uomo sarebbe stato creato per ultimo stando a Gen 1, 1-2, 4a e per primo stando a Gen 2,4b-7; la luce al primo giorno (1,3), e il sole e  la luna al quarto (1,14 -19); che Caino e Abele, figli dei primi uomini, attendendessero alla coltivazione dei campi e alla pastorizia, attività riscontrabili solo qualche millennio prima di Cristo; che Caino costruisse una città (4,17); che il serpente prima che il Signore lo condannasse a strisciare sul ventre (3,14), avesse zampine…E mi fermo perché l’elenco è lungo. Purtroppo con un po’ di ritardo è stato ascoltato il buon Galileo, il quale ripeteva che la Scrittura vuole insegnare come si va in cielo e non come va il cielo. (Veronica Tussi)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »