Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘luterano’

Sinodo luterano 2018

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 aprile 2018

Roma dal 28 aprile al 1° maggio La Chiesa Evangelica Luterana in Italia (CELI), che riunisce le comunità luterane dell’intera penisola, annuncia che da sabato 28 aprile a martedì 1° maggio si svolgerà a Roma, presso l’Hotel Villa Aurelia in Via Leone XIII 459, l’assemblea annuale del Sinodo, l’organo sovrano che dibatte e delibera su tutte le materie della vita ecclesiale.
L’edizione 2018 sarà fortemente caratterizzata dall’elezione dei nuovi Decani della CELI che si svolgerà la sera del 30 aprile: il Decano – affiancato dal Vicedecano – è il capo spirituale della Chiesa e, quale Presidente del Concistoro, ne guida anche il suo governo con un mandato di 4 anni. Diversamente da quanto avviene in altre confessioni cristiane, infatti, i vertici della Chiesa sono cariche a carattere temporaneo, eventualmente rinnovabili per una volta sola.
Ma l’Assemblea di Roma sarà importante anche perché rifletterà sul futuro della CELI all’indomani dell’intenso anno di celebrazioni in occasione del quinto centenario della Riforma di Lutero: un compito sintetizzato dal titolo dell’edizione 2018 e cioè “Quo vadis, CELI? – 501°, e adesso?”.
In particolare, su proposta dalla Commissione Strategia del Sinodo, i delegati – attraverso quattro gruppi di lavoro – s’impegneranno per formulare un consenso conciso su: 1) I punti forti che contraddistinguono la CELI; 2) Le priorità su cui puntare; 3) Fundraising: come riuscirci al meglio; 4) Internet: come presentarsi al meglio.
“Ogni edizione del Sinodo costituisce un significativo e gioioso momento d’incontro e confronto per noi luterani. E quest’anno sarà ancora più rilevante ed emozionante perché, in un certo senso, rappresenterà un nuovo punto di partenza per la CELI. Ci sarà l’elezione dei Decani, fondamentale per il percorso della nostra Chiesa nel prossimo quadriennio. Ma non solo. Dai Sinodali è emersa infatti la volontà di interrogarsi costruttivamente nel corso di quest’assemblea, agendo per il futuro senza adagiarsi sulla visibilità e la considerazione che il luteranesimo ha indubbiamente guadagnato nella società italiana nell’anno delle celebrazioni della Riforma”, dichiara Georg Schedereit, Presidente del Sinodo che guiderà l’Assemblea insieme al Vicepresidente Wolfgang Prader.Anche quest’anno ampio spazio sarà destinato alle relazioni sulle numerose iniziative che i luterani promuovono in Italia o a cui partecipano concretamente, soprattutto in ambito etico e sociale: in particolare, ai tanti progetti di solidarietà – ad esempio, per bambini, donne vittime di abusi, malati, migranti e rifugiati, terremotati, poveri e carcerati – coordinati da Daniela Barbuscia, Responsabile della Diaconia della CELI, o realizzati direttamente dalle singole comunità sul territorio. L’Assemblea sinodale si concluderà con un Culto – celebrato la mattina di martedì 1° maggio presso la Christuskirche di via Sicilia 70 – nel corso del quale s’insedieranno i nuovi Decani e durante il quale si omaggerà il pastore Paolo Poggioli che dopo 25 anni di guida della comunità luterana di Torre Annunziata si congederà dalla CELI avendo raggiunto l’età pensionabile.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In differita TV un culto ecumenico di Natale

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 dicembre 2017

Chiesa luterana di VeneziaRoma/Venezia. La Chiesa Evangelica Luterana in Italia (CELI), che riunisce le comunità luterane dell’intera penisola, rende noto che il 25 dicembre alle ore 10, dalla comunità luterana di Venezia, sarà trasmesso in diretta TV un culto ecumenico di Natale.La diretta andrà in onda su RAI 2 e contemporaneamente, in Eurovisione, sui canali televisivi di Belgio, Francia e Svizzera
A presiedere il culto, presso la chiesa di Campo Ss. Apostoli nel sestiere di Cannaregio, sarà il pastore Bernd Prigge, guida spirituale dei luterani della laguna, mentre ad annunciare la Parola saranno padre Evangelos Yfantidis, vicario della Sacra Arcidiocesi ortodossa d’Italia e Malta del Patriarcato ecumenico di Costantinopoli, monsignor Francesco Moraglia, patriarca cattolico di Venezia, e il pastore Davide Mozzato della chiesa Avventista del settimo giorno.In chiesa – dove si uniranno anche le due tradizioni natalizie del presepe, cattolica, e dell’albero di Natale, protestante – i luterani parteciperanno al culto insieme ad anglicani, avventisti, battisti, cattolici, ortodossi, valdesi e metodisti, tutti facenti parte del Consiglio delle Chiese cristiane di Venezia: una realtà che, dal 1993, opera per la conoscenza reciproca, la creazione di una coscienza ecumenica, la prevenzione di forme di discriminazione e, infine, la promozione di buone relazioni con la comunità ebraica e con le altre religioni presenti sul territorio.Durante il culto, i presenti potranno ascoltare i canti intonati dal Coro Gospel Skyline di Venezia, con la partecipazione del coro dei seminaristi e del coro dei giovani chiesa-evangelica-luteranaortodossi di Venezia. Le musiche saranno eseguite dall’organista Vincenzo Piani e dai solisti Martino Piani al cembalo e Nicolò Dal Fabbro al flauto.Infine, il racconto di Natale sarà letto da Marco Bragaglia dalla Chiesa metodista di Venezia.
“E’ davvero significativo che questo culto ecumenico di Natale venga celebrato proprio a Venezia. Questa è la città in cui iniziò a diffondersi il messaggio di Lutero nella Penisola. Ed è la città sede della più antica tra le nostre comunità luterane in Italia e, soprattutto, di una delle più antiche al di fuori della Germania. La stessa città che, anche per tali ragioni, nel 500° anniversario della Riforma, è stata la prima in Italia a meritarsi il titolo di Città europea della Riforma nonché la sede del Sinodo 2017 della Chiesa Evangelica Luterana in Italia. Ma, soprattutto, è la città che – per la sua storia d’apertura culturale e il suo presente di dialogo e comprensione reciproca – rappresenta il luogo ideale in cui condividere e da cui diffondere, grazie all’aiuto di Dio, un messaggio di unione e di pace per un mondo migliore” commenta Bernd Prigge, pastore della Comunità luterana di Venezia.(foto: Chiesa luterana di Venezia)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sinodo luterano a Venezia

Posted by fidest press agency su sabato, 1 aprile 2017

luteroVenezia dal 22 al 25 aprile presso il Centro Congressi nell’Isola di San Servolo si terrà l’assemblea annuale del Sinodo, l’organo sovrano che dibatte e delibera su tutte le materie della vita ecclesiale.
L’edizione 2017 sarà fortemente ispirata dalla ricorrenza del 500° anniversario della Riforma protestante: i principali momenti di riflessione e discussione saranno dedicati al significato storico della Riforma in Italia e nel mondo nonché all’attualità del messaggio di Lutero e all’influenza che continua ad esercitare sulla società.
La giornata clou sarà lunedì 24 aprile (vedere allegato). Presso Ca’ Sagredo, in tarda mattinata, ci sarà la presentazione ufficiale del francobollo celebrativo della CELI nel 500° anniversario della Riforma emesso dal Ministero dello Sviluppo economico. Questa sarà preceduta, presso la chiesa della comunità luterana in Campo SS. Apostoli, dalla relazione Perché prima a Venezia? a cura del professore Stephan Oswald, già docente di lingua e letteratura tedesca presso vari Atenei italiani (tra cui l’Istituto Universitario Orientale di Napoli, Ca’ Foscari di Venezia e l’Università di Parma) nonché già vice-direttore dell’Istituto di Cultura Germanica a Bologna. Nel pomeriggio, sempre presso la chiesa luterana di Campo Ss. Apostoli a Cannaregio, ci sarà l’intervento (intitolato Crescere con saggezza) della nota scrittrice Susanna Tamaro, autrice di libri venduti in milioni di copie in Italia e nel mondo (tra i più letti, Va’ dove ti porta il cuore).
Nel corso della riunione assembleare, avverrà anche la distribuzione ufficiale ai Sinodali del “Vademecum per il fine vita da una prospettiva cristiana” – un opuscolo sul tema delle dichiarazioni anticipate di trattamento, altrimenti note come testamento biologico, recentemente pubblicato in una sezione apposita del sito web della CELI – per sottolineare il rilievo che la chiesa evangelica luteranaChiesa luterana attribuisce al lavoro svolto per lungo tempo da un’apposita Commissione sinodale con cui offrire un orientamento su una materia molto complessa e testimoniare l’attenzione dei luterani alle istanze più sentite nella società italiana. Al Sinodo, saranno inoltre presentate le tradizionali relazioni sui numerosi progetti che i luterani promuovono in Italia o a cui partecipano concretamente, soprattutto in ambito etico e sociale: ad esempio, con le azioni della Rete delle donne, le attività della Scuola materna ed elementare a Santa Maria La Bruna, l’opera degli Ospedali evangelici di Genova e Napoli e, soprattutto, i tanti progetti di solidarietà coordinati da Daniela Barbuscia, Responsabile della Diaconia della CELI, o realizzati direttamente dalle singole comunità sul territorio (quali la raccolta fondi per i terremotati del centro Italia, Granello di Senape a Catania e Binario1 a Bolzano per l’aiuto a migranti e rifugiati e per la loro integrazione, il Progetto Orsacchiotto e la Colazione dei Poveri a Roma, e così via in tutto il Paese).Al termine di ogni giornata di lavori, i Sinodali potranno assistere a proiezioni, presentazioni di iniziative e, infine, addirittura alla video-installazione 500 dell’artista berlinese Philipp Geist, apprezzato in tutto il mondo per le sue opere in cui fonde immagini in movimento, fotografia, luci e pittura.L’Assemblea sinodale si concluderà con un Culto celebrato la mattina di martedì 25 aprile presso la chiesetta sull’isola di San Servolo.
La Chiesa Evangelica Luterana in Italia, CELI, statutariamente bilingue, italiana e tedesca, è un ente ecclesiastico che attualmente raggruppa 7.000 luterani distribuiti in 15 comunità, dalla Sicilia all’Alto Adige. I suoi rapporti con la Repubblica Italiana sono regolati dalla legge n° 520 del 1995 (Intesa secondo l’art. 8 della Costituzione).
La più antica comunità luterana in Italia è quella di Venezia, risalente alla Riforma attuata dal monaco agostiniano Martin Lutero nel 1517.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »