Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 255

Posts Tagged ‘Madrid’

Un progetto audiovisivo lanciato dall’Istituto Italiano di Cultura a Madrid

Posted by fidest press agency su martedì, 5 maggio 2020

E’ stato lanciato sul proprio sito web e sui propri social un progetto audiovisivo in cui noti autori, artisti e intellettuali italiani riflettono sulle affinità tra la cultura italiana e spagnola prendendo come punto di partenza l’isolamento globale nel quale ci troviamo da varie settimane. Dopo il lancio delle prime registrazioni di Nicola Lagioia, Annarosa Buttarelli, Andrea Tarabbia, Giovanni Solimine, Helena Janeczek, Michela Marzano, continuiamo ad arricchire il nostro progetto e il nostro “pensiero” e apriamo il mese di maggio con le riflessioni di altri dodici intellettuali.
Lo scrittore Adrián Bravi, nato in Argentina e residente da molti anni in Italia, considera lo spagnolo e l’italiano le “lingue del cuore” e la Spagna e l’Italia due gemelle eterozigote che nel corso dei secoli hanno sempre vissuto momenti di scambio e incrocio, anche dal punto di vista linguistico. Colpite ora dalla stessa pandemia, le gemelle eterozigote hanno bisogno di rafforzare il vincolo che le ha tenute insieme fin dalla nascita per avere di nuovo voce in capitolo in Europa: anche se non conoscono la strada, supereranno questo momento unite dalla fratellanza che le ha sempre caratterizzate.Successivamente, Pietro Del Soldà, saggista, autore e conduttore del programma di Rai Radio3 Tutta la città ne parla, sottolinea la stretta relazione e le affinità tra l’Italia e la Spagna, non solo in questo momento, ma nella modalità “di stare al mondo”, di vivere, di socializzare e in tutte le manifestazioni dell’arte e della cultura. Riflette soprattutto sull’unione e sul “nuovo pensiero” comune europeo nel valutare nuove modalità di fare cultura, per incontrarci di nuovo, vivere le nostre piazze e le nostre meravigliose città. Lo scrittore Mauro Covacich, ricordando il suo viaggio a Barcellona alla fine di gennaio e la sospensione di quello a Madrid per partecipare all’ultimo incontro del nostro Ciclo E3+ – Encuentros Editores Escritores Atlante dei Sentimenti programmato il 12 marzo, in questo momento di smarrimento considera necessario aggrapparsi alle poche certezze che abbiamo. A suo parere, forse, una delle poche certezze è rappresentata dai classici. E a chi chiedere? Lui, senza dubbio, chiede a Dante, a Boccaccio, a Petrarca, a Ariosto, a Tasso o anche all’anonimo Lazarillo de Tormes o a Cervantes; e, per dimostrarlo, ricorre alla spiegazione del significato di libertà che Alonso Quijano offre a Sancio nella seconda parte del Don Chisciotte. La poetessa Alessandra Carnaroli esprime la sua riflessione sul difficile momento che stiamo attraversando, la vita nelle nostre case, la famiglia, il confinamento, con la lettura della poesia inedita Telecronica. Il patriottismo e il senso di comunità sono alla base delle considerazioni della scrittrice Claudia Durastanti. In una situazione di grande “Risiko collettivo”, inevitabilmente emergono il patriottismo involontario e una sorta di competizione tra i paesi. Quello che maggiormente la identifica in questo momento è il senso di comunità e ce lo espone ricordando la traduzione del saggio Staying with the Trouble de Donna Haraway; lancia un messaggio di speranza al mondo della cultura in cui dovrà avere un ruolo importante la sfida ad approfondire quegli aspetti non considerati fino ad oggi. Leonardo Sangiorgi, fondatore di Studio Azzurro, ricorda e recita il poema mitologico Favola di Polifemo y Galatea del poeta e drammaturgo spagnolo barocco Luis de Góngora, in cui viene menzionato Capo Lilibeo –il punto più a ovest della Sicilia-, dove Studio Azzurro ha realizzato un museo mai aperto. In questi giorni di paradossi e eccessi, Capo Lilibeo, il suo museo e la immaginaria possibilità di osservare da lì le coste spagnole, è un modo per evocare la relazione, strana e paradossale, tra l’Italia e la Spagna. Federica Manzon, scrittrice e direttrice didattica della Scuola Holden di Alessandro Baricco di Torino, riflette sul ruolo della narrativa come apertura verso mondi e luoghi sconosciuti, soprattutto in situazioni complicate come quella che stiamo vivendo. A questo proposito, sottolinea il valore che ha avuto la letteratura spagnola per gli scrittori italiani e quella italiana per gli scrittori spagnoli e ringrazia i traduttori per l’importante lavoro svolto, che ha permesso, permette e permetterà il dialogo e lo scambio tra le nostre culture. La poetessa Gisella Genna ricorda la frase finale di un breve testo che ha scritto qualche mese e che, nonostante fossero momento diversi, sembra descrivere il suo attuale stato d’animo, il modo di relazionarsi e aprirsi, in questa distanza obbligata, alle paure e ai sentimenti provocati dal confinamento. Lo scrittore Alcide Pierantozzi condivide il suo augurio, che è anche una richiesta, chiedendo agli scrittori spagnoli –per molti aspetti simili agli italiani- di cercare di non eludere le domande importanti. E Giuseppe Catozzella, scrittore, affronta il confinamento che stiamo vivendo come un “dono”: da una parte abbiamo di nuovo a che fare con l’antica domanda di Diogene: chi sono io?, dall’altra sembra essere tornati a un mondo ormai sorpassato, vale a dire a un mondo di cose semplici, piccole, elementari. È il momento di utilizzare l’arte, il cinema, la letteratura e la cultura in tutte le sue manifestazioni perché è proprio questa che ci aiuta a capire chi siamo. L’arte disegna e costruisce il mondo futuro.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esposizione di Guido Guidi “Dalle cose”Madrid

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 febbraio 2020

Madrid 27 febbraio 2020 alle ore 20.00. La mostra è realizzata in collaborazione con Viasaterna. Aperta al pubblico dal 28 febbraio all’8 maggio 2020 Ingresso gratuito. Dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00. Festivi chiusa. Dalle cose è la prima mostra personale in Spagna di uno dei principali maestri della fotografia italiana, Guido Guidi (Cesena, 1941), e ripercorre le tracce fondamentali della vasta costellazione del suo lavoro, invitando il visitatore a scoprire le sue teorie e riflessioni visive. La mostra presenta i principali passaggi della pratica di Guidi, prima fra tutte le connessioni che la dimensione temporale inscrive nel suo lavoro. Alcune opere riflettono sulla sequenza, come nella serie dedicata a Preganziol, piccolo paese vicino Venezia, o nella sua casa a Cesena, in cui indaga i cambiamenti della luce del sole filtrata attraverso la finestra; o, ancora, l’ombra degli alberi durante un’eclissi, mostrando come la successione e le possibilità siano modalità distintive della sua pratica. Poco o niente viene letto come momento decisivo, il lavoro di Guidi non si basa sulla produzione di fotografie isolate che hanno funzione di icone evocative. Anche quelle fotografie che sono esposte in mostra singolarmente o in forma di dittici, appartengono a progetti più ampi, in cui i tempi di realizzazione variano notevolmente. A volte durano qualche giorno come per Gibellina, dove Guidi è stato invitato a offrire il suo personale sguardo sul territorio siciliano in ricostruzione; mentre in altre occasioni, la ricerca può essere prolungata per anni, come per i paesaggi di Strada Romea (1975 – 1990) o la Tomba Brion di Carlo Scarpa (1997 – 2007). Con un interesse per le trasformazioni più lievi dovuti al tempo, l’osservazione per la vita quotidiana e il territorio che cambia, le fotografie di Guidi invitano a pensare l’immagine come a un processo che richiede l’attenzione del visitatore per coglierlo. (fonte: prensa)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

1ClickFashion vola a Madrid come finalista di Atelier

Posted by fidest press agency su sabato, 21 dicembre 2019

Madrid. 1ClickFashion è una delle startup finaliste di Atelier, la call per il fashiontech tutta spagnola, promossa da ISEM la Fashion Business School dell’Universidad de Navarra a Madrid e che vede come partner le più importanti aziende fashion e e-commerce spagnole, oltre ad Accenture come partner tecnico. Questo ennesimo riconoscimento internazionale, arriva dopo un periodo di incubazione di tre mesi in Silicon Valley presso Plug and Play Tech Center, dopo il soft landing program in Cina e Hong Kong con Banca Intesa San Paolo Innovation Center. A differenza di tanti programmi a cui abbiamo partecipato pur arrivando alle selezioni finali, salvo poi declinare l’offerta una volta visti i contratti proposti, sia Plug and Play che ISEM, così come Banca Intesa San Paolo, adottano un modello di corporate venture, dove alle startup non viene richiesta equity, ma sono le aziende a finanziarne la crescita. Il programma di Atelier ci consentirebbe, se vincitori, di dar vita ad un ulteriore proof of concept di 7 mesi per poter testare ancora di più sul campo il nostro prodotto. 1ClickFashion è la startup innovativa che ha sviluppato un realtime inventory management system per il fashion b2b, in grado di consentire a brand e negozi fisici di poter condividere in tempo reale informazioni e sincronizzare fisico e digitale. Al Punto Cassa – disponibile in modalità software e hardware – è possibile connettere diversi dispositivi e addons IoT tra i quali, l’avveniristico visore che abbiamo sviluppato nell’ambito del programma di accelerazione Inception di NVIDIA a Santa Clara, che opera sempre in tempo reale algoritmi di deep fashion learning e face, sizes and emotion recognition per consentire ai commessi dei negozi clienti di ottenere elaborazioni predittive e suggerimenti di vendita su misura per il cliente. Lo stesso visore può essere usato per consentire a clienti remoti di entrare in negozio ed essere assistiti da una commessa vedendo ciò che vede lei e riproducendo così la stessa user experience del mondo reale. Il nostro principale scopo è quello di aiutare i retailer fisici, siano essi indipendenti o di catena, a vincere le sfide imposte dal commercio elettronico, puntando sulla user experience e su di un nuovo modello di commercio unificato (unified commerce) che consente al cliente finale di vivere una esperienza senza frizioni tra fisico e digitale.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“I negoziati della Cop 25 di Madrid sono in stallo”

Posted by fidest press agency su martedì, 17 dicembre 2019

“Il vertice rischia di fallire: sarebbe un disastro non solo per le persone, ma anche per la natura”. A poche ore dalla chiusura del vertice mondiale di Madrid sul clima, la Lipu-BirdLife Italia si dichiara profondamente preoccupata per gli scarsi risultati raggiunti finora dopo 10 giorni di trattative tra gli Stati. Di fronte ai disastri climatici e ambientali, alle giuste sollecitazioni dei movimenti giovanili e ambientalisti, occorre raggiungere un accordo efficace che ponga le basi per il 2020, anno decisivo durante il quale importanti appuntamenti – come il varo del Green Deal europeo e la Cop 26 di Glasgow –decideranno le sorti del clima e della biodiversità pianeta nei prossimi decenni.
Le conseguenze del possibile fallimento anche di questa nuova Conferenza delle Parti sul clima saranno pesanti anche per la conservazione della biodiversità. A livello mondiale la nuova Lista rossa dell’Iucn, pubblicata due giorni fa, parla di oltre 112mila specie animali e vegetali incluse nella Lista, di cui oltre 30mila specie minacciate di estinzione come effetto anche dei cambiamenti climatici in atto. Habitat come le zone umide o gli ambienti di alta quota soffrono sempre di più a causa del riscaldamento globale, e proprio il bacino del Mediterraneo, dove alcune aree sono già oggi a rischio di desertificazione, è una delle zone più vulnerabili.
I cambiamenti climatici colpiscono anche le Alpi, dove le specie legate a questi ambienti, come il fringuello alpino o la pernice bianca, subiscono una grave variazione degli habitat e quindi una contrazione dell’areale riproduttivo, oltre che subire un forte e crescente impatto delle attività umane come lo sfruttamento delle foreste, le attività ricreative e la realizzazione di nuovi impianti da sci. O come nel caso dello spioncello, che in Appennino rischia di trovarsi sulla soglia dell’estinzione a causa di un ambiente non più idoneo alla sua sopravvivenza.“Auspichiamo che le ultime ore del vertice di Madrid possano permettere il raggiungimento di accordi concreti per limitare le emissioni di CO2 in atmosfera, l’avvio di una riconversione energetica, agricola e industriale e una forte politica di tutela degli spazi naturali, anche come forma di resilienza e contributo alla lotta ai cambiamenti climatici – afferma Claudio Celada, direttore area Conservazione della natura della Lipu-BirdLife Italia – Chiediamo inoltre al Governo italiano di aumentare gli obiettivi di contenimento delle emissioni al 2030, che attualmente prevede il taglio delle stesse di appena il 37 per cento.“Infine, ci auguriamo che l’Unione europea possa riuscire nell’intento di raggiungere l’ambizioso obiettivo della neutralità climatica entro il 2050 – conclude Claudio Celada – ma anche fare di più per la salvaguardia di biodiversità e habitat naturali. Va davvero cambiato passo. E’ l’unico modo per uscire dalla crisi ecologica e garantire al Pianeta un futuro accettabile”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

WPP Opens New La Matriz Campus in Madrid

Posted by fidest press agency su domenica, 17 novembre 2019

Mark Read, CEO of WPP (NYSE:WPP), today officially opened La Matriz, the company’s new campus in Spain, at an event attended by more than 100 business leaders, the acting Spokeswoman for the Government of Spain and Minister of Education, Isabel Celaá, and the Secretary of State for Press, Miguel Ángel Oliver. Also in attendance were representatives from the regional and local governments.As its largest European campus to date, La Matriz demonstrates WPP’s continued investment and commitment to the Spanish market – one of WPP’s top 10 markets globally – the country’s marketing and communications industry, and its creative talent. Located in Madrid, it is a unique co-creation space offering all communications disciplines under one roof and providing the innovation, strategy, technology and creativity required by modern marketers.The fully refurbished campus is located in the iconic former Telefónica headquarters on Calle de Ríos Rosas in the Chamberí neighbourhood of central Madrid. Housed over six floors and over 35,000 square metres, the campus will be home to 2,500 people across WPP’s agencies in Madrid, operating as an integrated, connected and collaborative workspace. The new co-location will act as a creative hub for the city, providing social and event space for both the wider industry and WPP’s people.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

AIM Group International festeggia 10 anni a Madrid e apre un nuovo ufficio a Barcellona

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 settembre 2018

Madrid AIM Group International, agenzia leader nell’organizzazione di congressi, meeting ed eventi, celebra il decimo anniversario della sua presenza in Spagna con l’ufficio di Madrid e annuncia l’apertura di un nuovo ufficio a Barcellona. L’annuncio è stato dato ieri durante il party tenuto a Madrid, che ha coinvolto clienti, partner, fornitori, giornalisti e rappresentanti del settore.L’ufficio AIM Group di Madrid in 10 anni ha realizzato più di 1.000 eventi per 230 clienti con quasi 100.000 partecipanti coinvolti, in 35 diverse destinazioni. Questi pochi dati descrivono il dinamismo dell’agenzia sul mercato spagnolo.“10 anni fa abbiamo aperto un piccolo ufficio a Madrid con l’obiettivo di offrire l’esperienza del nostro gruppo ai clienti anche in Spagna, – spiega Gianluca Buongiorno, presidente AIM Group International -. Da allora, abbiamo ottenuto importanti risultati tanto da posizionarci tra le aziende leader del mercato, con un solido business a livello regionale, nazionale e internazionale e clienti di piccole, medie e grandi dimensioni, sia del segmento corporate che associativo”.La crescita del business in Spagna e la determinazione a rafforzare la presenza del gruppo a livello internazionale sono tra le motivazioni dell’apertura del nuovo ufficio a Barcellona, che consentirà ad AIM Group di collaborare in modo più efficace con i clienti operando nel capoluogo catalano come organizzatore di congressi ed eventi e Destination Management Company specializzata. “Barcellona è la prima destinazione in Europa per il mercato dei congressi secondo le statistiche internazionali, perciò poter essere attivi in una città così dinamica ed entrare a far parte della meeting industry locale ci motiva fortemente – sottolinea Marco Quagliarella, Director International Operations di AIM Group International -. Siamo sicuri di poter così offrire più soluzioni ai clienti e sviluppare nuovo business”.L’ufficio di Barcellona riporta alla Country Manager di AIM Spain, Natalie Alagna, che dichiara: “Siamo davvero soddisfatti dei risultati raggiunti ed entusiasti per la prospettiva di operare a Barcellona con un nuovo ufficio, che sarà gestito da Felipe Gonzales Del Moral, figura senior del nostro team di Madrid. Il nostro obiettivo è posizionarci tra i migliori professionisti sul mercato, mantenendo il nostro approccio tailor-made, la stessa qualità di esecuzione e pensiero innovativo, e con il nostro entusiasmo tipicamente spagnolo”.L’entusiasmo è stato tangibile ieri sera al 10 Years Celebration Party, svolto nell’originale atmosfera di The Haciendas Club a Madrid, cui hanno partecipato circa cento ospiti, insieme al top management di AIM Group e tutto il team AIM Madrid.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“33, El Musical” una nueva manera de conectar el Evangelio con el mundo de hoy

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 giugno 2018

Madrid. “33, El Musical” cuenta la historia de Jesús, un joven que después de treinta años de vivir una vida sencilla y tres años predicando el ‘reino de Dios’, emprende una aventura para cumplir la misión que Su Padre le ha encomendado. La obra ha sido escrita por el sacerdote Toño Casado y se estrenará el próximo 22 de noviembre en Ifema. El musical, que ya ha sido visto por 11.000 personas con un éxito rotundo, se traslada ahora a gran formato para llegar a miles de espectadores. Don Carlos Osoro define “33, El Musical” como “el mayor montaje musical que se ha levantado en nuestro país a lo largo de su historia”. El Cardenal Arzobispo de Madrid, no quiere dejar pasar la oportunidad de ser el primero en hacer llegar a todos la noticia del próximo estreno de esta gran obra musical que tendrá lugar en una carpa abovedada de más de 2000 metros cuadrados, recreada para el espectáculo y con aforo para 1.200 personas. Don Carlos anima en su carta a todas las familias, parroquias, grupos, congregaciones y movimientos a asistir a este gran espectáculo que, “a través del lenguaje universal de la música”, presenta en el mundo cultural la vida de Jesús.Más de 100 personas componen el equipo creativo y técnico del musical y entre ellos reconocidos profesionales como: Julio Awad (Dirección Musical en ‘La Bella y la Bestia’, ‘Annie’, ‘My Fair Lady’, ‘El Fantasma de la Ópera’, etc.) Javier Isequilla (Diseñador de Sonido que ha participado en ‘Chicago’, ‘We Will Rock You’ o ‘La Familia Adams’, entre otros), Carlos Torrijos (Diseñador de Iluminación en ‘Billy Eliot’, ‘Los Miserables’, ‘Hoy No Me Puedo Levantar’…) o David Pizarro y Roberto del Campo (Diseñadores de Escenografía que cuentan con una extensa trayectoria técnica en las producciones musicales más importantes de España)“33, El Musical”, dice Don Carlos Osoro, “es una obra que responde a la necesidad de presentar a todos la novedad de Cristo de manera sencilla especialmente a las periferias de las que nos habla el Papa Francisco” y que “persigue la finalidad de enamorar a todos de Jesucristo” y “reflexionar sobre nuestra fe”.
Las entradas de “33, El Musical” ya se pueden adquirir en la web oficial http://www.33elmusical.es con un 25% de descuento antes del 15 de junio. También hay promociones para grupos, colegios y diferentes colectivos.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Madrid: Incontro con lo scrittore italiano Tiziano Scarpa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 maggio 2018

Madrid 24 maggio ore 20.00 Istituto Italiano di Cultura di Madrid Calle Mayor, 86 nell’ambito della nuova edizione del Ciclo E3 L’autore e l’editor, l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid organizza un incontro con lo scrittore italiano Tiziano Scarpa e con Paola Gallo, responsabile della narrativa italiana Einaudi. Interverrà Daniele Giglioli, critico e docente di Letterature Comparate all’Università di Bergamo.
Tiziano Scarpa (Venezia, 16 maggio 1963) è un romanziere, drammaturgo e poeta italiano. Con il suo romanzo Stabat Mater ha vinto il Premio Strega 2009 e il Premio Super Mondello 2009. Svolge un’intensa attività di lettore scenico delle opere sue e altrui, a teatro e non solo. Tra i suoi libri, L’inseguitore (Feltrinelli 2008), Le cose fondamentali (Einaudi 2010 e 2012, L’infinito (Einaudi 2011). Nel 2013 ha pubblicato per Einaudi Lo show dei tuoi sogni. Sempre per Einaudi ha pubblicato Il brevetto del geco (2015) e Il cipiglio del gufo (2018).
Paola Gallo è nata a Torino. Ha lavorato da sempre all’Einaudi, dove si è occupata di Tascabili e di Narrativa straniera per poi approdare alla narrativa italiana, che dirige da più di dieci anni. Ha tradotto diversi libri dal francese, tra cui romanzi di Carrère, Modiano e Raymond Queneau.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Canto y piano para el cuarto concierto del ciclo “Note Nuove – Suono Italiano Madrid 2018”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 maggio 2018

Madrid 2018, que tendrá lugar el próximo 17 de mayo a las 20h00 en el Istituto Italiano di Cultura di Madrid.En esta nueva edición del ciclo, organizado por el IIC Madrid con el patrocinio de UFG (Unión Fenosa Gas) y que se compone de 5 conciertos (15 de febrero: Emanuele Ferrari, 15 de marzo: Raoul Moretti, 12 de abril: Mariangela Vacatello, 17 de mayo: Akiko Kozato y Adele D’Aronzo, 7 de junio: Mario Mariani), el repertorio va desde lo clásico hasta lo contemporáneo y serán sus protagonistas algunos de los mejores intérpretes de la música italiana.El Dúo Kozato-D’Aronzo interpretará piezas de Azio Corghi, Bruno Zanolini, Carlo Boccadoro, Luciano Berio, Giuseppe Colardo, Giorgio Colombo Taccani, Paolo Longo y Fabrizio De Rossi Re, entre otros.
El Duo Kozato-D’Aronzo nace en 2013 con motivo de la reseña “Risuonanze – incontri di nuove musiche” en la que sigue participando en todas sus ediciones. El dúo está especializado, sobre todo, en la música contemporánea. Han interpretado más de 50 estrenos absolutos de compositores vivos de todo el mundo: en la Showroom Fazioli (Milán) durante la presentación de la editorial Consonarte y en el Conservatorio de Música de Milán; en Trieste, en Japón en La Forte Concert Studio de Tokyo, en la Nanko Sunset Hall de Osaka y en la Toa Hall de Kobe. Entre los compositores que han escrito para ellas recordamos a S. Bo, C. Boccadoro, G. Bosco, G. Colardo, G. Colombo-Taccani, M. Minamikawa, M. Montalbetti, A. Padova, F. De Rossi Re, A. Solbiati, S. Procaccioli, G. Taglietti, B. Zanolini, entre otros.
Akiko Kozato se ha licenciado en 1992 en la Tokyo National University of fine Arts and Music y se ha titulado en Italia, en 2002, en el Conservatorio de Música de Mantua, realizando los estudios de perfeccionamiento con Bianca Maria Casoni y el curso de perfeccionamiento para artistas del Coro lírico-sinfónico del Teatro alla Scala.
Adele D’Aronzo, pianista, ha realizado estudios de perfeccionamiento en la Accademia di Santa Cecilia bajo la guía del maestro Perticaroli, en el Mozarteum de Salzsburgo y en la Accademia Chigiana de Siena. Actualmente es maestro de sala en la fundación Teatro Lirico G. Verdi de Trieste y Arena de Verona.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Premio Campiello all’Istituto Italiano di Cultura di Madrid

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2018

Madrid 14 marzo ore 20.00 Istituto Italiano di Cultura di Madrid – Calle Mayor, 86 Ingresso libero fino a esaurimento posti in collaborazione con Confindustria Veneto ospiterà la presentazione del Premio Campiello, uno dei più importanti premi letterari italiani, istituito nel 1962 su iniziativa degli industriali del Veneto ed assegnato annualmente a opere di narrativa italiana. Alla presentazione parteciperanno Simona Vinci e Donatella Di Pietrantonio, rispettivamente Super Campiello 2016 e 2017, insieme al Presidente del Comitato di Gestione, il prof. Piero Luxardo.
Nel corso degli anni, questo importante riconoscimento ha contribuito a segnalare all’attenzione del grande pubblico numerosi autori e romanzi che hanno segnato la storia della letteratura italiana. Il successo di molte delle opere in concorso, confermato dai volumi di vendita, ne ha spesso sollecitato anche la trasposizione cinematografica. Oggi il Premio, ritenuto uno tra i più prestigiosi d’Italia e tra i più importanti nel panorama editoriale italiano, è un canale con il quale gli industriali veneti intendono offrire il loro contributo alla promozione della narrativa italiana, incentivando e diffondendo il piacere per la lettura nella consapevolezza che un premio trova la sua massima ragion d’essere nel “creare nuovi lettori”. Evento in italiano con traduzione simultanea.
Piero Luxardo, nato a Padova (1952) e residente a Venezia, è Presidente della Girolamo Luxardo S.p.A. di Torreglia (PD). È stato ricercatore confermato e successivamente professore aggregato presso l’Università di Padova, Facoltà di Lettere, Dipartimento di Italianistica. È stato componente del Comitato di Gestione del Premio Campiello dal 2008 al 2011, e successivamente anche nell’anno 2017. Ha già ricoperto la carica di Presidente del medesimo Comitato dal 2012 al 2015.
Simona Vinci è nata a Milano il 6 marzo 1970 e vive a Budrio, in provincia di Bologna. Ha studiato Lettere Moderne all’Università di Bologna. Il suo esordio letterario risale al 1997 con Dei bambini non si sa niente (Einaudi Stile Libero), vincitore del Premio Elsa Morante 2000.
Donatella Di Pietrantonio vive a Penne, in Abruzzo, dove esercita la professione di dentista pediatrico. Ha esordito con il romanzo Mia madre è un fiume (Elliot 2011, Premio Tropea).

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Esposizione di Raffaela Mariniello “La deriva del paesaggio”

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 febbraio 2018

Madrid Dal 26 febbraio al 29 giugno 2018 Istituto Italiano di Cultura, Calle Mayor, 86. L’Istituto Italiano di Cultura di Madrid presenta nell’ambito di ARCO, Fiera Internazionale d’arte contemporanea, la prima mostra personale in Spagna dell’artista Raffaela Mariniello. La mostra La deriva del paesaggio si propone come una retrospettiva dell’artista e fotografa napoletana Raffaela Mariniello, includendo un folto nucleo di lavori fotografici di formato diverso e light box. La mostra si inserisce in un dibattito di carattere internazionale sull’evoluzione del paesaggio urbano attraverso un percorso espositivo dinamico e diacronico della produzione dell’artista negli ultimi 20 anni.Un bianco e nero fortemente evocativo è protagonista nei lavori degli anni ’90 in cui l’artista indaga principalmente le periferie metropolitane e le zone industriali, in primis quelle della sua città natale indugiando in particolare sulla nota acciaieria di Bagnoli a Napoli, cogliendo similitudini e contrasti lungo le sponde del Mediterraneo (Beirut, Tunisi, Napoli) e soffermando lo sguardo su quei luoghi marginali, interstiziali, e sui loro “ruderi contemporanei”.Dal bianco e nero Mariniello passa, nei primi anni 2000, ad un uso ironico e coinvolgente del colore nelle opere del progetto Souvenirs d’Italie. L’attenzione volge ora ai centri urbani ed in particolare alle città più rappresentative del nostro paese, un tempo mete obbligate del Grand Tour ed oggi veloci tappe di un turismo onnivoro spesso incapace di andare oltre il simulacro di una cultura assimilabile alla merce. In maniera disincantata l’artista focalizza l’interesse sugli elementi stranianti e al limite del kitsch che abitano le piazze dei centri storici che con la loro apparente festosità, sottolineata dai colori sgargianti e dal dinamismo dello scatto, divengono icone del turismo di massa. Il fil rouge del viaggio, dell’attraversamento del tempo e della civiltà, trova il suo massimo sarcasmo negli scatti realizzati nel parco romagnolo dedicato all’Italia in miniatura. La riflessione sul turismo di massa e sui cambiamenti che questo fenomeno contemporaneo comporta sul paesaggio è il soggetto anche della recente serie Capri Teorema, in cui l’artista restituisce, in una narrazione visiva personalissima, una Capri diversa da quella patinata e glamour attraversando alcune zone più segrete dell’isola, le meno battute dal turismo, zone in cui, come sempre nel lavoro dell’artista, l’uomo è solo di passaggio ma se ne leggono le tracce, nel bene e male. L’isola diviene oggetto di un racconto alla luce lunare tracciato sul confine del passaggio stagionale. Tra paesaggi surreali e percorsi abbandonati spiccano delle incredibili still life “installazioni spontanee”, catturate lungo la marina e in percorsi campestri, micro incursioni nella realtà che sembrano tradire quell’aspetto di mito, di luogo del desiderio caro ai tanti frequentatori dell’isola azzurra. Raffaela Mariniello (Napoli 1962) è tra le più note fotografe italiane. Nel 1991 inizia il progetto a tutt’oggi unica testimonianza storica sull’attività dell’acciaieria Bagnoli, una fabbrica esposto a Napoli, Nantes, Calais, Parigi e Milano. La serie Souvenirs d’Italie sui centri storici delle città italiane in cui si evidenzia la trasformazione dei luoghi preda del turismo di massa è stata esposta a Villa Pignatelli |Casa della Fotografia nel 2011. Nel 2014 dedica il un progetto al tragico incendio di Città della Scienza con il poetico e silente racconto Still in Life. Sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private, tra le quali: Bibliothèque National de Paris; Maison Européenne de la Photographie, Parigi; Banca Commerciale di Milano; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino; Fond National d’Art Contemporain, Parigi; Museo Madre, Metropolitana di Napoli; Maxxi di Roma; Collezione Cotroneo.Lavora con la galleria Studio Trisorio di Napoli.
Catalogo: il catalogo è stato prodotto dall’Istituto Italiano di Cultura di Madrid, edito in italiano e spagnolo, contiene testi critici di Achille Bonito Oliva e Adriana Rispoli.La mostra è stata organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Madrid in collaborazione con la galleria Studio Trisorio.Orari di apertura al pubblico:dalle ore 10.00 alle ore 18.00 dal lunedì al venerdì. Festivi chiusa.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emanuele Ferrari inaugura el nuevo ciclo de música Note Nuove: Suono Italiano

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 febbraio 2018

emanuele ferrariMadrid. El pianista Emanuele Ferrari inaugurará el próximo 15 de febrero el nuevo ciclo de música Note Nuove – Suono Italiano Madrid 2018, organizado por el Istituto Italiano di Cultura di Madrid con el patrocinio de UFG (Unión Fenosa Gas). La pieza elegida para estrenar el ciclo será Liszt: Il sogno d’amore. Paráfrasis del “Rigoletto” de Giuseppe Verdi.En esta nueva edición del ciclo, compuesta por 5 conciertos (15 de febrero: Emanuele Ferrari, 15 de marzo: Raoul Moretti, 12 de abril: Mariangela Vacatello, 17 de mayo: Akiko Kozato y Adele D’Aronzo, 7 de junio: Mario Mariani) y con un repertorio que va desde lo clásico hasta lo contemporáneo, se exhibirán algunos entre los mejores intérpretes de la música italiana.Emanuele Ferrari brinda un acercamiento completamente nuevo a la música que une a la magia de un concierto la emoción de una visita guiada. Las piezas son interpretadas y exploradas, nota tras nota, como si fueran castillos encantados de los que desvelar su belleza y misterios. El recorrido se enriquece con poesías, lecturas e imágenes que ayudan al público a entender mejor la riqueza de la pieza, confrontándola con otras expresiones artísticas de su época. Un espectáculo para escuchar, emocionar, divertir y… pensar.Ferrari es pianista e investigador de Musicología e Historia de la música en la Universidad de Milán-Bicocca, donde enseña Música y Didáctica de la música. Ha dado conciertos, lecciones-concierto, master clases, ponencias en congresos y conferencias, habiendo publicado ensayos en Italia, Suiza, España, Alemania, Holanda Suecia, Chipre, Colombia, Brasil y Estados Unidos. Sus espectáculos pianísticos y narrativos se emiten en el canal satélite Sky Classica HD y en La Fenice Channel, radio web del teatro La Fenice de Venecia. Es autor de cuatro monografías y decenas de ensayos de estética y crítica musical. (photo: emanuele ferrari)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Madrid: Giornata della memoria

Posted by fidest press agency su domenica, 21 gennaio 2018

giorno memoriaMadrid. 25 gennaio 2018, h. 20:00 Istituto Italiano di Cultura di Madrid Calle Mayor, 86 in collaborazione con il Centro Sefarad-Israel, desidera celebrare la Giornata della Memoria, commemorativa del settantatreesimo anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau ad opera delle truppe sovietiche, il 27 gennaio 1945.
Per l’occasione si terrà presso l’Istituto Italiano di Cultura un incontro con le scrittrici Helena Janeczeck e Laura Bosio che esploreranno, attraverso il tema della Memoria e Scrittura, i fili che legano la Memoria della Guerra Civile Spagnola alla Resistenza europea e alla sorte di chi per “razza” o appartenenza politica fu cancellato dallo sterminio nazista: a partire da La ragazza con la Leica (Guanda 2017), l’ultimo romanzo di Helena Janeczek, figlia di ebrei polacchi giorno memoria1sopravvissuti alla Shoah.Nel romanzo di Helena Janeczek, attraverso personaggi in gran parte storici, prima fra tutti la protagonista Gerda Taro, si entra profondamente in quella vita quotidiana, fatta di slanci ideali e vitali e di aspettative deluse, di imprese eroiche e di esitazioni, di spinte rivoluzionarie e di contraddizioni anche aspre: in un dialogo ideale con gli interrogativi di Simone Weil.Per ribadire quanto, mai come oggi, la memoria continui a essere territorio di indagine viva, e in alcuni casi di lotta. Al di là delle pur interessanti riflessioni su romanzo storico e non fiction, secondo Laura Bosio, un punto centrale rimane non tanto la rappresentazione dei fatti e delle vicende, quanto la visione che se ne ha. In che modo, scrivendo e tutti insieme vivendo, siamo ancora in grado di essere visionari. E il libro di Helena Janeczek, e lei stessa, certamente lo sono. Ingresso libero fino a esaurimento posti. (foto: giorno memoria)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: Tamara de Lempicka

Posted by fidest press agency su domenica, 24 dicembre 2017

Tamara de LempickaMadrid ottobre 2018 – febbraio 2019  Palacio de Gaviria.Apre a Madrid la grande mostra monografica dedicata a Tamara de Lempicka, una delle artiste del Novecento più amate e seguite dal grande pubblico. La mostra racconta l’eccezionale avventura artistica di Tamara attraverso 200 opere tra olii, disegni, fotografie, acquerelli, video e abiti, tra cui capolavori come Ritratto di Madame Perrot (1931-1932), La sciarpa blu (1930), La bella Rafaëla (1927) e prestiti eccezionali proveniente dal Museo Salvatore Ferragamo di Firenze, dalla Fondazione Biagiotti Cigna e dal Museo della Moda e del Costume di Villa Mazzocchelli. (foto: Tamara de Lempicka)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Duchamp, Magritte, Dalì: I Rivoluzionari del ‘900

Posted by fidest press agency su domenica, 24 dicembre 2017

Renè MagritteMadrid 20 marzo 2018 I Rivoluzionari del ‘900 (marzo – luglio 2018) Palacio de Gaviria.Duchamp, Magritte, Dalì, Ernst, Tanguy, Man Ray, Calder, Picabia: Arthemisia presenta a Mardid la straordinaria mostra dedicata a quei nomi del mondo dell’arte che hanno rivoluzionato il Novecento, tutti insieme per raccontare un periodo di creatività geniale e straordinaria.
La determinazione a rivoluzionare l’arte, a rompere col passato e inventare un mondo nuovo: tra le 180 opere esposte – tutte provenienti dall’Israel Museum di Gerusalemme – Le Chateau de Pyrenees (1959) di Magritte, Surrealist Essay (1934) di Dalí e Main Ray (1935) di Man Ray.
La mostra, curata da Adina Kamien-Kazhdan Senior Curator of Modern Art at The Israel Museum, è prodotta e organizzata da Arthemisia con Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo e in collaborazione con l’Israel Museum di Gerusalemme. (foto: Renè Magritte)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

10ª edición del Festival de Cine Italiano de Madrid

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 novembre 2017

madridMadrid ¡Estamos de aniversario! El próximo 23 de noviembre se inauguró la 10ª edición del Festival de Cine Italiano de Madrid, la cita más esperada con el cine italiano contemporáneo. Cada año el Festival se enriquece para convertirse en un punto de encuentro para los amantes del cine. En las secciones a concurso (largometrajes, documentales y cortometrajes) se proyectarán como premieres en España las películas que han sido presentadas en los festivales internacionales del presente año como Cannes, Locarno, Venecia, Toronto, Roma y más.Entre los largometrajes que compiten para el premio del público: La Tenerezza de Gianni Amelio, Brutti & Cattivi de Cosimo Gómez, Equilibrio de Vincenzo Marra, la película de animación Gatta Cenerentola de Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri y Davide Sansone.Dos jurados españoles asignarán el premio al mejor cortometraje y al mejor documental. Entre los títulos seleccionados a concurso, se podrán ver los documentales Raffaello – il principe delle arti, Crazy for football, Funne: Le ragazze che sognavano il mare, Nessuno ci può giudicare y entre los cortometrajes A casa Mia, Piove, Granma, Mon Amour, mon ami, Moby Dick.Fuera de concurso se proyectará Finchè c’è Prosecco c’è speranza de Antonio Padovan, Spira Mirabilis de Massimo D’Anolfi y Martina Parenti y Nona de Massimo Volta, un mediometraje low –budget basado en una historia de Stephen King que cobró para los derechos solo un dólar, siempre y cuando le gustara el tráiler.En este año el Premio a Toda una Carrera irá a la documentalista Cecilia Mangini una de las figuras más significativas de la historia del cine italiano, imparable pionera de la fotografía y del cine de lo real es autora de obras maestras como Ignoti alla Città, Stendalì y La canta delle marane, realizadas en colaboración con Pier Paolo Pasolini.Además se otorgará el 2º Premio Solinas Italia – España al Mejor argumento cinematográfico inédito en el ámbito del 3º Foro de Co-Producción Italia-España que este año cuenta con la colaboración de FIPCA.
En la sede del Instituto Italiano de Cultura tendrán lugar las actividades colaterales: la 2ª SEMANA DE LA COCINA ITALIANA EN EL MUNDO y VIVERE ALL’ITALIANA – en el plan de promoción integrada del Ministerio italiano de Asuntos Exteriores y de la Cooperación Internacional – y se proyectarán en V.O. la película The Lack de los video-artistas Masbedo y Pina Bausch a Roma de Simone Bruscia y Graziano Graziani.
El 10º Festival de Cine Italiano de Madrid está organizado por el Instituto Italiano de Cultura de Madrid, bajo los auspicios de la Embajada de Italia en Madrid, con el patrocinio de ENDESA y la colaboración de ILLY.Todas las proyecciones en V.O.S.E. tendrán lugar en los Cines Renoir Princesa de Madrid (c/ Princesa 3). Las entradas son gratuitas (hasta completar aforo) y se pueden recoger cada día en la taquilla del cine a partir de las 16:00 h.Las actividades colaterales se desarrollarán en el Instituto Italiano di Cultura (calle Mayor, 86 – Madrid). Entrada libre hasta completar el aforo.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

10ª edición del Festival de Cine Italiano de Madrid

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 novembre 2017

festival cinema madridMadrid ¡Estamos de aniversario! El próximo 23 de noviembre se inaugurará la 10ª edición del Festival de Cine Italiano de Madrid, la cita más esperada con el cine italiano contemporáneo. Todas las proyecciones en V.O.S.E. tendrán lugar en los Cines Renoir Princesa de Madrid (c/ Princesa 3). Las entradas son gratuitas (hasta completar aforo) y se pueden recoger cada día en la taquilla del cine a partir de las 16:00 h. Cada año el Festival se enriquece para convertirse en un punto de encuentro para los amantes del cine. En las secciones a concurso (largometrajes, documentales y cortometrajes) se proyectarán como premieres en España las películas que han sido presentadas en los festivales internacionales del presente año como Cannes, Locarno, Venecia, Toronto, Roma y más. Entre los largometrajes que compiten para el premio del público: La Tenerezza de Gianni Amelio, Brutti & Cattivi de Cosimo Gómez, Equilibrio de Vincenzo Marra, la película de animación Gatta Cenerentola de Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri y Davide Sansone.Dos jurados españoles asignarán el premio al mejor cortometraje y al mejor documental. Entre los títulos seleccionados a concurso, se podrán ver los documentales Raffaello – il principe delle arti, Crazy for football, Funne: Le ragazze che sognavano il mare, Nessuno ci può giudicare y entre los cortometrajes A casa Mia, Piove, Granma, Mon Amour, mon ami, Moby Dick.Fuera de madridconcurso se proyectará Finchè c’è Prosecco c’è speranza de Antonio Padovan, Spira Mirabilis de Massimo D’Anolfi y Martina Parenti y Nona de Massimo Volta, un mediometraje low –budget basado en una historia de Stephen King que cobró para los derechos solo un dólar, siempre y cuando le gustara el tráiler.En este año el Premio a Toda una Carrera irá a la documentalista Cecilia Mangini una de las figuras más significativas de la historia del cine italiano, imparable pionera de la fotografía y del cine de lo real es autora de obras maestras como Ignoti alla Città, Stendalì y La canta delle marane, realizadas en colaboración con Pier Paolo Pasolini.Además se otorgará el 2º Premio Solinas Italia – España al Mejor argumento cinematográfico inédito en el ámbito del 3º Foro de Co-Producción Italia-España que este año cuenta con la colaboración de FIPCA.En la sede del Instituto Italiano de Cultura tendrán lugar las actividades colaterales: la 2ª SEMANA DE LA COCINA ITALIANA EN EL MUNDO y VIVERE ALL’ITALIANA – en el plan de promoción integrada del Ministerio italiano de Asuntos Exteriores y de la Cooperación Internacional – y se proyectarán en V.O. la película The Lack de los video-artistas Masbedo y Pina Bausch a Roma de Simone Bruscia y Graziano Graziani.El 10º Festival de Cine Italiano de Madrid está organizado por el Instituto Italiano de Cultura de Madrid, bajo los auspicios de la Embajada de Italia en Madrid, con el patrocinio de ENDESA y la colaboración de ILLY.
Las actividades colaterales se desarrollarán en el Instituto Italiano di Cultura (calle Mayor, 86 – Madrid). Entrada libre hasta completar el aforo. Más información: http://www.festivaldecineitalianodemadrid.com/it/

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Suono Italiano Madrid”

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 novembre 2017

suono italianoMadrid 15 de noviembre, a las 20:00 horas, en el Istituto Italiano di Cultura di Madrid Calle Mayor, 86que tendrá el recital del dúo compuesto por el guitarrista Luigi Attademo y el violista Simone Gramaglia pondrá el broche de oro al ciclo “Suono Italiano Madrid”. La edición del ciclo “Suono Italiano Madrid”, que el IIC Madrid puso en marcha nuevamente esta temporada junto al Cidim (Comitato Nazionale Italiano Musica) y que cuenta con el patrocinio de Unión Fenosa Gas, llega a su fin el próximo 15 de noviembre y los protagonistas del sexto y último concierto serán el guitarrista Luigi Attademo y el violista Simone Gramaglia y, nunca mejor dicho, el broche de oro lo pondrán con un concierto que contará además con la presencia del compositor de una de las piezas, Mauro Montalbetti. En programa obras de de Johann Sebastian Bach, Montalbetti, Niccolò Paganini y Franz Schubert. Entrada libre hasta completar el aforo.
Luigi Attademo inicia su itinerario artístico graduándose tercero en el “Concours international d’exécution musicale” de Ginebra en 1995. Nacido en la escuela del guitarrista-compositor Angelo Gilardino, cuenta entre sus maestros con Giovanni Guanti, Julius Kalmar, Alessandro Solbiati y Emilia Fadini. Entre sus recientes proyectos, la publicación de la antología y del CD con la música contemporánea para guitarra dedicada a Paganini (Ed. Sinfonica) y la integral de las obras de Niccolò Paganini para guitarra sola, interpretadas por primera vez integralmente con una guitarra de la época (Ed. Brilliant, 2013). En el 2014 la revista Amadeus le ha dedicado el número de mayo con la publicación de un CD monográfico sobre Fernando Sor. En 2015 ha vuelto a presentar en Italia la laboriosa obra de Hans Werner Henze, El Cimarrón. Es docente actualmente en el Istituto Superiore di Studi Musicali “Gaeta Donizetti” de Bérgamo y colabora habitualmente con HEM de Ginebra y Lausana. Simone Gramaglia es viola del Quartetto di Cremona, ensemble con el que desde hace quince años toca en todo el mundo. Como solista ha actuado con numerosas orquestas ejecutando la Sonata per la Gran Viola de N. Paganini y está considerado como uno de los violistas de referencia de su generación. Desde 2012 toca en dúo con el guitarrista Luigi Attademo. Entre las colaboraciones artísticas más bellas aquéllas con Andrea Lucchesini, Lawrence Dutton y Jamie Walton. Sus maestros han sido Mikhail Kugel, Bruno Giuranna y Yuri Bashmet. Ha sido para él de gran inspiración la confrontación con su mentor y amigo Hatto Beyerle. Docente de Cuarteto de cuerda en la Accademia Stauffer de Cremona y del curso de viola y cuarteto de Master4Strings, imparte masterclass en toda Europa. Escribe la sección “L’Angolo del Quartetto” en el Arcos Magazine y estudia Filosofía en la Universidad de Génova. (foto: suono italiano)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Canova España organizza un evento a Fruit Attraction Madrid

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 ottobre 2017

fruitMadrid 18 ottobre 2017 alle ore 12 presso il FRUIT Forum 5 di Fruit Attraction Madrid.Un appuntamento unico che approfondirà il tema della DISTRIBUZIONE DI FRUTTA E VERDURA BIOLOGICA IN SPAGNA, con la partecipazione di Carlos Soto Lisòn Direttore di Canova España che illustrerà il percorso in continua crescita nei 10 anni di attività in Spagna. Pedro Lopez Direttore di Provotec presenterà dati inediti sul mercato spagnolo dell’ortofrutta biologica mentre Juan Antonio Martinez CEO di GranBiBio parlerà del futuro della distribuzione biologica in Spagna. Andrea Raggi, commerciale estero di Canova Italia, presenterà i nuovi format di vendita per lo sviluppo del biologico. Un programma denso di contenuti per festeggiare un anniversario importante di Canova Spagna che da 10 anni ha intercettato la continua crescita di domanda di ortofrutta biologica con una produzione di altissima qualità, efficienza e tutte le garanzie offerte dai 20 anni di esperienza sul biologico del Gruppo. (foto: fruit)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

International law firm Dorsey & Whitney LLP announced today that Jay J. Madrid has joined the Firm’s Trial Group in Dallas as Of Counsel

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 settembre 2017

J. MadridMr. Madrid is a litigator with decades of experience representing banks, real estate developers, trustees and executors, majority and minority shareholders, directors and officers and small business owners in a wide variety of commercial disputes in federal and state courts throughout the United States. He has worked extensively in the pharmaceutical, financial, real estate, health care, environmental and corporate worlds and industries. Over his long career, he has had extensive experience in all stages of litigation, including both trial and appellate, as well as litigation in administrative settings and all types of alternative dispute resolution.Mr. Madrid joins Dorsey from Winstead PC where he was a shareholder in the Dallas office and served as Co-Chair of the Fiduciary Litigation practice and previously served as head of the Litigation Section, a member of that firm’s Management and Compensation Committees, as well as head of its Litigation and Dispute Department.He has a B.A. degree from Texas Western College, a J.D. degree from the University of Texas School of Law and an M.L.A. degree from Southern Methodist University. Mr. Madrid is a Civil Trial Law specialist certified by the Texas Board of Legal Specialization and has been recognized by Texas Super Lawyers and Best Lawyers in America, for several years, including as among the top 100 lawyers in Texas.“We are very pleased that Jay has joined Dorsey and its nationally recognized Trial practice,” noted Ken Cutler, Managing Partner of Dorsey & Whitney. “With his incredible litigation expertise, experience and reputation, Jay will immediately add a strong litigation presence to the great transactional practices currently in our new Dallas office, while adding even more depth and breadth to our trial practice Firm-wide, one of Dorsey’s signature strengths.”
Clients have relied on Dorsey since 1912 as a valued business partner. With locations across the United States and in Canada, Europe and the Asia-Pacific region, Dorsey provides an integrated, proactive approach to its clients’ legal and business needs. Dorsey represents a number of the world’s most successful companies from a wide range of industries, including leaders in the banking, energy, food and agribusiness, health care, mining and natural resources, and public-private project development sectors, as well as major non-profit and government entities. (photo: J. Madrid)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »