Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Posts Tagged ‘maeci’

Coronavirus: Il MAECI accoglie le proposte dell’Anief

Posted by fidest press agency su domenica, 22 marzo 2020

Dopo la lettera inviata da Anief ai Ministri degli Affari Esteri, della Pubblica Istruzione e della Salute, oggi l’ufficio V ha diramato alle sedi ulteriori disposizioni relative all’emergenza Covid 19, a firma del Direttore della DGSP Min Roberto Vellano
“Grazie alla tenacia e alla competenza di Anief, afferma il Presidente Marcello Pacifico, il personale scolastico in servizio all’estero, che abbia necessità di rientrare in Italia, oggi può farlo. Può fare domanda di ferie per rientrare e poi chiedere di essere collocato in regime di articolo 186 del DPR 18/67, attivando la didattica a distanza”.“Questo è un nostro successo – dichiara il delegato al settore estero dell’Anief, prof Salvatore Fina – fin dal primo incontro al MAECI abbiamo chiesto con forza di tutelare il diritto alla salute e i diritti previsti dal CCNL”.Oggi siamo particolarmente soddisfatti di questo risultato che premia il nostro modo di fare sindacato: aperto, competente e trasparente. Ci sono anche cose che vanno seguite e chiarite, Anief come sempre sarà al fianco dei docenti e di tutto il personale che si rivolgerà a noi.Si trasmette il seguente messaggio a firma del Direttore Centrale Min. Roberto Vellano:Negli ultimi giorni un numero sempre maggiore di paesi sta adottando misure di contenimento del contagio da coronavirus, ivi inclusa la sospensione delle attività a livello sia scolastico che universitario. Questa Direzione Generale ha promosso modalità organizzative di didattica a distanza a cura dei dirigenti scolastici all’estero. Da più parti sono state rappresentate richieste di rientro in Italia di personale scolastico, per necessità di carattere personale o timori in relazione al sistema sanitario locale.
Alla luce di quanto precede, sentite per le vie brevi le principali Ambasciate nelle cui Circoscrizioni presta servizio personale della scuola all’estero e su indicazione della Segreteria Generale, tenuto anche conto che nella stragrande maggioranza dei paesi la didattica a distanza può essere svolta anche dall’Italia, alla luce dell’eccezionalità della crisi pandemica in corso, questa Direzione Generale segnala che è possibile, per il personale scolastico che ne faccia richiesta, l’assunzione al MAECI ex art. 186 del D.P.R. n. 18/1967 senza necessità di presenza fisica al Ministero, in ragione anche delle misure di restrizione dei movimenti sul territorio italiano. Si attira l’attenzione sui seguenti aspetti:
a) in caso di richiesta di rientro in Italia da parte di personale scolastico, le sedi di riferimento dovranno esprimere un motivato parere, sulla base della situazione locale e delle specifiche esigenze di servizio e del lavoratore;
b) in base al decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministro della Salute 120/2020, che ad ogni buon fine si allega, chiunque rientri in Italia è sottoposto per un periodo di 14 giorni ad isolamento precauzionale obbligatorio. In tale periodo non potrà essere richiesta prestazione lavorativa;
c) l’art. 186 del D.P.R. prevede una decurtazione progressiva dell’assegno di sede, che è ridotto della metà dopo i 20 giorni e per un periodo che non può superare in ogni caso 50 giorni, cessando dopo tale termine: il personale che intenda avvalersene dovrà esserne esplicitamente informato;
d) la didattica a distanza potrà essere successivamente organizzata dal dirigente scolastico, ove presente, o sotto la supervisione dell’Ufficio Diplomatico-Consolare di riferimento.
Come già indicato per le vie brevi a molte Sedi, per quei Paesi che non avessero ancora sospeso le attività didattiche in presenza a livello scolastico e/o universitario, si vorrà verificare in uno spirito di collaborazione e di tutela dei lavoratori italiani: a) possibilità di avvio della didattica a distanza, sottolineandone l’opportunità in questo frangente; b) le misure di contenimento da contagio adottate, su cui eventualmente sensibilizzare gli interlocutori.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuole Italiane all’Estero: incontro al MAECI con i sindacati rappresentativi

Posted by fidest press agency su sabato, 15 febbraio 2020

La delegazione Anief ha presentato un’articolata memoria per rilanciare un settore fondamentale per il Paese e tutelare i diritti del personale, dalla formazione degli organici al reclutamento, passando per la retribuzione. Prossima tappa a Londra, dove il 24 si svolgerà un’assemblea sindacale per informare i lavoratori. Si è concluso, presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’incontro con le organizzazioni sindacali rappresentative sul funzionamento del servizio scolastico nelle scuole statali italiane all’estero. L’Anief era presente con una sua delegazione e ha presentato un documento in cui evidenzia il periodo di grave difficoltà che vive questo settore. Marcello Pacifico (Anief): Nelle scuole italiane all’estero, per effetto soprattutto delle novità apportate dal D.Lgs. n. 64/2017, abbiamo evidenziato come sia palese l’abbassamento della qualità dell’offerta formativa e una generale e intollerabile compressione dei diritti di tutti i lavoratori destinati all’esteroL’Anief, infatti, ricevuta al MAECI in delegazione con il dott. Fina e la dott.sa Cozzetto, ha tenuto a rilevare l’urgenza di provvedimenti operativi quali l’immediata emanazione dei decreti di destinazione all’estero per l’a.s. 2019/2020 degli aventi diritto che sono già in forte ritardo rispetto all’inizio delle regolari attività didattiche e il ripristino delle graduatorie d’istituto per le supplenze dalle quali attingere per l’attribuzione dei contratti annuali sugli spezzoni orari non costituenti cattedra e per le sostituzioni del personale temporaneamente assente, abolendo i contratti “locali”. “La presunta innovazione apportata dal D.Lgs. n. 64/2017 – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – ha creato invece solo criticità sia a discapito del personale precario, che non viene praticamente più interessato dalle nomine per la sostituzione di personale assente e per l’attribuzione degli spezzoni orari, sia a discapito del personale di ruolo o già in servizio presso la sede estera che si è praticamente visto obbligato ad accettare sostituzioni e ore eccedenti il normale orario settimanale previsto dal contratto, generando un’inaccettabile compressione di prerogative e diritti che sono contrattuali e che non possono essere imposte dalla norma”. Il sindacato Anief, con i suoi delegati Chiara Cozzetto e Salvatore Fina, ha anche evidenziato la necessità di un adeguamento dell’organico di sostegno alle reali esigenze anche per il personale da destinare all’estero, nel rispetto dei principi costituzionali e del diritto all’istruzione di tutti gli alunni. Altri punti nevralgici presentati, per nulla secondari per il settore, sono stati la richiesta di specificare con precisione gli incarichi aggiuntivi per i lettori in servizio presso i lettorati con IEA e la costituzione anche nelle scuole italiane all’estero dei Consigli d’Istituto.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Progetto Pilota MAECI – L’esperienza in Germania”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 luglio 2016

innovazioneStoccarda. Il Senatore Di Biagio e’ intervenuto a Stoccarda all’incontro dal tema “Progetto Pilota MAECI – L’esperienza in Germania” organizzato dal Responsabile IAL CISL Germania Tony Mazzaro. “Faccio i complimenti miei e del Comitato per le Questioni degli Italiani all’Estero che oggi rappresento a Tony Mazzaro e a tutti i coloro i quali hanno contribuito con la loro professionalità ed esperienza alla perfetta riuscita di questo progetto.” ha dichiarato il Senatore Di Biagio. “L’italiano ha una sua ricchezza intrinseca che lo rende di fatto un linguaggio portatore di tutto il nostro patrimonio storico, culturale e sociale – ha spiegato Di Biagio – e i corsi, ideati e realizzati come da questo progetto pilota, contribuiscono a caratterizzare l’italiano non più come lingua di emigrazione, ma come lingua di cultura europea.” “Caro Tony credo che siate riusciti con grande successo a trasformare una ambiziosa visione in una splendida realtà” ha concluso il senatore Di Biagio. (foto: innovazione)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »