Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘malagrotta’

Roma: gestione dei rifiuti

Posted by fidest press agency su martedì, 18 gennaio 2011

“È inutile rispondere agli spot, è inutile fare proclami. L’inefficienza delle risoluzioni attuate dalla giunta Alemanno al problema dei rifiuti è sotto gli occhi di tutti i cittadini”. Roberto Soldà, segretario romano dell’Italia dei Valori, risponde in questo modo alle dichiarazioni rilasciate questa mattina a Mattino Cinque, su Canale 5, dal sindaco di Roma Gianni Alemanno.  “Il sindaco dimentica la situazione indecorosa delle strade – evidenzia Soldà – , i rifiuti che traboccano dai cassonetti e auspica una possibile soluzione a Malagrotta, parlando da mesi di un’alternativa alla discarica. Tutto ciò non è accettabile. Malagrotta è stracolma e continua a creare enormi disagi ai cittadini romani. Il sindaco non deve auspicare soluzioni, ma deve trovare una strada immediata che porti a risolvere un problema enorme. Alemanno deve pulire la città. Hanno cambiato la classe dirigente dell’Ama, ma il contratto che regola i rapporti tra l’amministrazione comunale e l’azienda che gestisce l’igiene urbana nel territorio capitolino non funziona e le difficoltà sono evidenti”. L’esponente romano del partito guidato da Antonio Di Pietro conclude il suo intervento rincarando la dose: “È inutile parlare di Roma come capitale del mondo, se non si riescono a risolvere questioni fondamentali come la gestione dei rifiuti. Il degrado visto in certe zone di Roma è la vera risposta alla politica della raccolta differenziata attuata nel territorio cittadino, sebbene il sindaco continui a sostenere il contrario”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Rifiuti a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 dicembre 2010

“E’ la prima volta nella storia che un sindaco di Roma si pone con tanta fermezza e decisione a salvaguardia della salute dei cittadini e a tutela dell’ambiente”. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori (PdL), consigliere di Roma Capitale, a margine delle affermazioni rilasciate oggi dal sindaco Gianni Alemanno a proposito del sito alternativo a Malagrotta.  “Prendiamo atto con soddisfazione che il sito ove sorgerà la discarica alternativa a quella di Malagrotta non potrà essere costruito all’interno del territorio capitolino, scongiurando in primis la costruzione di un sito a Monti dell’Ortaccio o l’allargamento di Testa di Cane, soluzioni da sempre caldeggiate dalla sinistra ma entrambe assurde e ridicole, in quanto si tratta di zone a poche decine di metri dall’attuale discarica. Le possibilità di accoglienza di Malagrotta sono esaurite da anni e dunque non può continuare a ricevere 4.500 tonnellate di rifiuti al giorno, che in parte provengono anche da altri comuni limitrofi, continuando a provocare un danno che da  decenni pesa ogni giorno sull’intera città di Roma. Dovranno necessariamente essere presi in considerazione spazi adatti ad ospitare il ciclo dello smaltimento dei rifiuti nell’ambito dell’intera provincia”, continua Santori.
“Adesso i gufi della sinistra sono stati smentiti: eravamo certi infatti della possibile intesa tra le amministrazioni e oggi abbiamo la conferma che l’asse Alemanno- Polverini entrerà nella storia per la capacità di collaborazione e di mediazione, per il raggiungimento di obiettivi concreti come la chiusura della discarica e una corretta applicazione del nuovo e innovativo piano rifiuti”, conclude Santori.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Discarica Malagrotta: falde inquinate

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 novembre 2010

Roma. “È allarmante il quadro che emerge dalla relazione di Arpa Lazio con i risultati del monitoraggio delle acque sotterranee della discarica di Malagrotta svolto nel periodo febbraio-maggio 2010: i nuovi campionamenti, infatti, evidenziano un peggioramento del già preoccupante stato di contaminazione del sito, sia per quel che riguarda i composti inorganici che per alcuni composti organici -afferma Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio, commentando i dati pubblicati nella cronaca di Roma del Corriere della Sera online-. Siamo in piena emergenza inquinamento, va verificato se sia compatibile continuare a gettare rifiuti in quell’area e vanno attuate immediatamente le necessarie misure di messa in sicurezza che la stessa Arpa sollecita, per interrompere subito la diffusione della contaminazione delle falde idriche e procedere alla bonifica per disinnescare quella che viene descritta come una bomba ambientale alle porte di Roma”. I risultati dei livelli di contaminazione delle acque sotterranee rilevati in 22 dei 39 piezometri installati sia all’interno che al di fuori del bacino di drenaggio sono inquietanti. Spiccano, in particolare, gli “sforamenti” dei valori-limite previsti dalla legge per: ferro (con un record di 15.290 microgrammi/litro e altri quattro valori risultati sopra i 10.000 contro un limite di 200), manganese (con valori sino a 4.650 microgrammi/litro contro i 50 consentiti) e nichel (fino a 820 microgrammi/litro contro il limite di 20).  Forte anche la presenza di arsenico e benzene: in alcuni prelievi l’arsenico ha fatto registrare valori quasi 200 volte superiori al limite (2.050 microgrammi/litro contro i 10 consentiti) e il benzene un picco di 12 volte superiore al valore di legge che è fissato a 1 microgrammo/litro. Arpa Lazio segnala anche che “nella maggior parte dei piezometri” è stato rilevata la presenza anche della sostanza N-butylbenzensolfonamide, non inserita nella tabella dei composti da tenere sotto controllo ma che risulta comunque tossica.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Accelerare applicazione piano nomadi

Posted by fidest press agency su sabato, 6 novembre 2010

Roma.“E’ necessario che il piano nomadi venga applicato nella sua interezza il prima possibile, nell’interesse della cittadinanza frustrata da anni di immobilismo di quella che è stata la giunta di centro-sinistra al comune di Roma e che ora si riverbera nelle giunte di centro-sinistra dei municipi. I cittadini di molti municipi della capitale sono in attesa di risposte concrete sulla attuale gestione dei campi nomadi. In XVI Municipio la costruzione di un nuovo campo attrezzato è già stata smentita. Gli abitanti di questo settore della città hanno già dovuto pagare il loro scotto. Nei confini del municipio insiste, infatti, la discarica di Malagrotta e altri siti industriali altamente inquinanti, vi sono quartieri dove ancora non sono attivi posti di polizia o caserme dei carabinieri e per anni i residenti hanno dovuto sopportare l’insediamento abusivo di Rom in via di Villa Troili, voluto dalla giunta Bellini, mentre sono ancora in attesa dello sgombero di La Monachina, altro sito abusivo in zona Massimina, uno dei sei campi nomadi non autorizzati che il Campidoglio ha annunciato di voler sgomberare entro la metà del 2011.All’interno del campo, malvisto dai residenti, vivono un centinaio di rom. Spesso arrivano furgoni che scaricano abusivamente materiali edili, vecchi mobili, vasche da bagno ed altro ancora. Nessuno può escludere anche l’abbandono di rifiuti tossici. Oltre alla Monachina, nel territorio del XVIII municipio sono presenti  insediamenti più piccoli un po’ ovunque, i cosiddetti campi-fantasma. Siamo certi che il sindaco Alemanno chiederà al Prefetto di evitare di appesantire ulteriormente la già delicata condizione di queste zone e darà maggiori garanzie, così come ha già fatto in IV Municipio, per cancellare lo scontento e l’apprensione tra i residenti e rafforzare il vincolo di alleanza e fiducia che stringe la giunta di centrodestra ai romani sul fronte della sicurezza e del decoro.” Lo dichiarano in una nota Alessandro Vannini, Presidente della Commissione Turismo e Moda di Roma Capitale e  Fabrizio Santori Presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alemanno e la discarica di Malagrotta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 novembre 2010

Roma. “Se Alemanno chiuderà entro la consigliatura Malagrotta, lascerà un segno evidente del suo operato, restando nella storia come il Sindaco che ha chiuso la più grande discarica d’Europa, realtà che ha danneggiato il grande patrimonio ambientale della Valle Galeria e che resta una delle vergogne della nostra Nazione”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV. “Migliaia di residenti del Municipio XV, XVI e XVIII – insiste Santori – hanno riposto le loro aspettative su questa Giunta per un atto di coraggio e di giustizia che la sinistra non ha mai voluto concretizzare, con l’imbarazzo dei più agguerriti ambientalisti. Ora che la Presidente Polverini è al governo della Regione non rimane altro che provvedere a quanto promesso, senza se e senza ma, lasciando alla storia di Di Carlo e del centrosinistra la politica delle proroghe”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Roma Rifiuti: Iervolino e il caso Malagrotta

Posted by fidest press agency su domenica, 24 ottobre 2010

Dichiarazione di Massimiliano Iervolino membro di giunta di Radicali Italiani Dalle dichiarazioni della Polverini si evince che la discarica di Malagrotta non entrerà nel piano rifiuti, non perché questa verrà chiusa, ma semplicemente perché non rispetta nessun parametro europeo ed italiano. Bella scoperta! Se le parole del Presidente della Regione Lazio venissero confermate con atti legislativi, ci troveremo di fronte ad una situazione paradossale e pericolosa per due motivi. Il primo: non è pensabile fare un piano rifiuti senza inserirci la discarica più grande d’Europa, questo vorrebbe dire nascondere il problema sotto il tappeto con l’aggravante che Bruxelles non lo permetterà e continuerà con la procedura di infrazione. Il secondo: in questi anni sono stati fatti piccoli, piccolissimi, passi in avanti, nel documento regionale di programmazione per l’anno 2010 c’è un limite quantitativo al conferimento di tal quale in discarica, con l’estromissione di Malagrotta dal piano rifiuti si rischia di annullare anche questa soglia per tornare all’anarchia più totale ed illegale! Per questo si spera che alle parole della Polverini non seguano i fatti.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Rifiuti, Iervolino: Il rischio Napoli anche a Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 23 ottobre 2010

Dichiarazione di Massimiliano Iervolino membro della giunta di Radicali Italiani La Regione Lazio ha problemi strutturali nell’ambito dei rifiuti ma Alemanno continua a collegare la chiusura di Malagrotta con l’apertura di un nuovo impianto di termovalorizzazione. Purtroppo non è così “semplice” come la racconta il Primo cittadino della Capitale. La Regione Lazio ha bisogno di un piano dei rifiuti che preveda:  il superamento della racconta multi materiale, il passaggio dalla tariffa parametrica a quella puntuale o semi puntuale, la costruzione di impianti di compostaggio e di trattamento meccanico biologico,  la valorizzazione delle materie prime seconde e la creazione di un marchio di alta qualità del materiale di compostaggio.  Tutto questo deve essere concepito in stretta collaborazione con i cittadini. La gestione dei rifiuti non può essere considerata come una questione esclusivamente organizzativa, ma è un sistema che mette al centro il comportamento e la partecipazione della popolazione.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »