Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘malfattori’

Zitti e muti per la gioia di evasori e malfattori

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Maggio 2012

Italiano: L'On. Antonio Di Pietro, Presidente ...

Italiano: L'On. Antonio Di Pietro, Presidente dell'Italia dei Valori (Photo credit: Wikipedia)

Dicono che, per cercare di evitare il prossimo aumento dell’Iva dal 21 al 23%, il ministro Giarda stia preparando una serie di tagli alla spesa pubblica. Verrebbe da dire: “Alla buon’ora! Finalmente la smettono di massacrare i cittadini e iniziano a sforbiciare gli sprechi”. E’ quello che l’Italia dei Valori chiede dal giorno stesso in cui questo governo si è insediato. Benissimo, ma solo a patto che a essere colpiti siano davvero gli sprechi e non servizi essenziali come la giustizia, la sicurezza, l’istruzione e quant’altro.
Una cosa è eliminare la marea di auto blu che ci costano un occhio della testa, un’altra dare il colpo di grazia a un’amministrazione della giustizia che è già in ginocchio. Una cosa è eliminare le spese militari immense e inutili come lo sciagurato acquisto dei caccia F-35, che dovrebbero essere adesso “solo” 90 per una spesa di circa 10 miliardi di euro, tutt’altra cosa intervenire sugli effettivi delle forze dell’ordine o sulle loro dotazioni tecniche. Una cosa è ridurre davvero e non solo per gettare polvere negli occhi i costi della politica, un’altra cosa, diametralmente opposta, è tagliare i fondi per la pubblica istruzione.
Insomma io, quando sento parlare di “razionalizzazione” delle spese per le forze dell’ordine o di intervento contro gli sprechi non della politica ma delle scuole pubbliche, sento un brivido corrermi lungo la schiena. La fiducia nasce dall’esperienza e dopo le esperienze fatte sinora quelle voci non promettono niente di buono.
Anche perché continuo a non capire e quindi continuo a chiedere: ci spiegate perché prima di tagliare i fondi ai tribunali e alle scuole non andate a prendere quei 40 miliardi di euro che entrerebbero nelle casse dello Stato se firmassimo anche noi come Germania, Inghilterra e Austria l’accordo con la Svizzera per recuperare i contributi sui capitali esportati illegalmente? L’Italia dei Valori chiede da mesi che si faccia così ma i signori del governo da quell’orecchio proprio non ci sentono e un sistema dell’informazione ancora più allineato e coperto che ai tempi del fascismo gli tiene bordone facendo finta che quei soldi in attesa al di là delle Alpi non ci siano. Tutti zitti e muti, per la gioia di evasori, malfattori e scudati vari.(Antonio Di Pietro)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Milleproroghe: quote latte

Posted by fidest press agency su sabato, 29 gennaio 2011

“Detesto assumere l’atteggiamento tipico di chi aveva prefigurato tutto questo. Ma tant’è.  Non si spiegherebbe, altrimenti, come mai abbia presentato, di nuovo, un emendamento al ‘Milleproroghe’ per prorogare al 30 giugno il pagamento delle multe sulle quote latte. Siamo di fronte all’ennesimo furto ai danni di cittadini onesti per tutelare pochi beneficiari che stanno a cuore alla Lega. Già la proroga precedente, fissata a luglio scorso, ha comportato per lo Stato una multa di 5 milioni di euro. Siamo al paradosso: per non far pagare gli imbroglioni la Lega si inventa – violando i regolamenti comunitari –  il giochino della proroga, che a sua volta fa scattare una multa ai danni dello Stato. Ancora una volta l’Italia tutta paga per gli affari personali di chi è al governo”. Così Ernesto Carbone, coordinatore del Forum Agricoltura del PD, dal sito di TrecentoSessanta, l’Associazione di Enrico Letta.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il mistero delle fiabe rubate

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 ottobre 2009

melevisione_1Roma Sabato 24 ore 16  e domenica 25 ottobre 2009 teatro Colosseo Con Milo Cotogno (Lorenzo Branchetti), Lupo Lucio (Guido Ruffa), Strega Varana (Zahira Berrezouga), Vermio Malgozzo (Riccardo Forte), Fata Lina (Paola D’Arienzo) Musiche Aldo Valente, Paolo Serazzi Regia Paolo Severini Una nuova magica avventura per i magici abitanti della Melevisione. Dal Fantabosco sono misteriosamente scomparsi gli stivali delle sette leghe dell’orco, la bacchetta magica della fata, lo specchio della strega, il fuso della Bella Addormentata, la mela di Biancaneve e altri importanti oggetti magici: un vero tesoro fiabesco! Chi saranno i ladri misteriosi che hanno messo in subbuglio le fiabe dei bambini? Milo e Fata Lina seguono le tracce e scoprono che i malfattori sono nientemeno che Vermio e Lupo Lucio che, dopo aver rubato la preziosa mercanzia per conto di Strega Varana, hanno deciso di fuggire dal mondo incantato per “mettersi in proprio” e diventare ricchi e potenti a Città Laggiù. I due usano a proposito e a sproposito gli oggetti fiabeschi scatenando una esilarante girandola di guai. Nel frattempo, Strega Varana insegue i ladri per riprendersi il prezioso tesoro: con quegli oggetti diventerà la padrona di tutte fiabe e del Fantabosco. Ci vorranno l’astuzia del folletto e la magia di Fata Lina, aiutati dai bambini, per recuperare il prezioso tesoro e riportare Vermio, Lupo Lucio e Strega Varana al Fantabosco.  “La Melevisione ha dieci anni, ma non li dimostra”, spiega Mussi Bollini, capostruttura Rai responsabile dei programmi per bambini e ragazzi di RaiTre e ‘mamma’ della Melevisione assieme agli autori. “Da tre generazioni i bambini crescono con la Melevisione e da dieci anni la Melevisione sa parlare loro di cose importanti per la costruzione della loro identità, senza dimenticare la forza dell’incanto e il valore del divertimento, grazie alla formula della fiction in forma di fiaba”. Poltrona € 22 Poltronissima € 25 Galleria € 19 (melevisione)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »