Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 328

Posts Tagged ‘Malta’

Malta: Italy Blockchain Summit

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 ottobre 2018

Malta 24 Novembre 2018, la Camera di Commercio Italo Maltese organizza Italy Blockchain Summit.L’evento rientra all’interno del primo Malta Italy Business Forum che si terrà dal 21 al 24, organizzato dalla Camera di Commercio Italo Maltese. 4 giornate dedicate ai professionisti e imprenditori italiani e maltesi che operano nel settore dell’internazionalizzazione, fiscalità internazionale, fintech, blockchain e quotazioni in borsa.”Malta è stata definita la Blochchain Island – dice Victor Camilleri, presidente della Camera di Commercio Italiana a Malta – in quanto dal 1 di Novembre entrerà in vigore la nuova legislazione che regolamenta la Blockchain e le Crypto valute, trasformando Malta nel primo hub regolamentato in Europa e tra i primi a livello mondiale”.Durante il primo Blockchain Summit Italiano a Malta, gli imprenditori e i professionisti italiani del settore si confronteranno con i più importanti avvocati e consulenti nel settore della Blockchain dell’isola. Il programma è molto vasto e saranno trattate tutte le peculiarità della legislazione maltese del settore quali la procedura di avvio di una ICO, la differenza tra utility o security Token, la tassazione dei token e delle monete virtuale.”Cercheremo di fornire una panoramica chiara sulla Blockchain a Malta – ha dichiarato Oliver La Rosa, membro del Consiglio della MICC e esperto di Blockchain – i nostri relatori, tra i più affermati professionisti di Malta, affronteranno nel dettaglio la peculiarità della nuova legislazione. Attraverso casi concreti, i partecipanti avranno la possibilità di capire al meglio la regolamentazione delle ICO del futuro e di come gestire una già realizzata prima del 1 novembre”.I posti sono limitati ed è posssibile prenotare sul sito del Malta Italy Business Forum http://www.italiamalta.net

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Blue Invest in the Mediterranean 2019

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 ottobre 2018

Malta 24 January 2019. Following a similar approach to that of the May 2018 Blue Invest event, promoting investment in an innovative blue economy, we aim to mobilise private sector investment capital and lending. The blue economy has significant potential for sustainable growth and job creation, particularly around the Mediterranean Sea basin. Investment capital, both public and private, can play a significant role in developing this economic potential. Through this event, we want to increase the engagement of the financial community with the blue economy, and to stimulate investment interest in marine and maritime sectors. In addition, the event will indirectly support the implementation of cooperation initiatives amongst Mediterranean countries in the context of the UfM Blue Economy Forum, the WestMED Initiative , and the EUSAIR. The European Commission (DG Maritime Affairs and Fisheries) is developing a strategy to promote innovation and mobilize investment in the blue economy. Among the initiatives undertaken, the European Commission has created a pipeline of projects, which have the potential to be bankable and viable. In this regard, the European Commission, with the support of an external consultant, is analyzing, enhancing and improving this pipeline.By filling in the questionnaire for pitching at Blue Invest in the Mediterranean 2019, applicants agree that the information they provide will be used to complement the ongoing work of the European Commission on the project pipeline and that the information provided will be included in the pipeline database.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rule of law in Malta: speed up murder investigation and halt corruption, MEPs ask

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 settembre 2018

Sophia in ‘t Veld (ALDE, NL) , Head of the committee’s delegation to Malta, said: “Given the confidentiality, we have not been able to verify what progress was made in the investigation and if the authorities are still looking into all the different hypothesis about who ordered the killing of Daphne Caruana Galizia. Resolving the crime is crucial, not only for the family of the victim, but for democracy as a whole.We would like to see the libel cases against Ms Caruana Galizia, which are now being faced by her family, withdrawn. We have also asked the minister of justice Owen Bonnici to find a solution for the makeshift memorial for Daphne, allowing people to mourn or make a statement, and to unambiguously condemn the hate campaigns against her and her family”.Ms In ‘t Veld noted the unavailability of minister for tourism Konrad Mizzi to meet with the delegation.“We have several concerns about numerous scandals, such as the alleged sale of humanitarian visas to Libyan nationals, money laundering through Maltese banks or the alleged involvement of people in government circles in corruption cases. The mechanism of “citizenship for investment” though not illegal in itself, could provide a back door to the EU to undesired elements, putting pressure on passport free travel within the Schengen area. The Member States are closely connected, so in order to preserve credibility and trust, it is crucial to uphold the same standards across the EU.We find particularly worrying the passiveness of the institutions in triggering investigations even in the face of incriminating evidence. Everybody is pointing at someone else, so it is unclear who will initiate an investigation into suspicious activities: the police, the magistrates, or just a citizens complaint. We therefore propose to invite the Venice Commission to Malta to assess the systems in place as well as the application in practice. And more broadly, we propose to put a rule of law mechanism in place to analyse the situation of the rule of law in all Member States on an ongoing basis, as per the legislative proposal of the European Parliament.Finally, we call on the government and on the political opposition to act as a unifying and reconciling force to help the Maltese society overcome its divisions and animosity”, she concluded.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il “Premio Margutta – La Via delle Arti” a Malta, Capitale della Cultura Europea 2018

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 luglio 2018

Jean Claude Micaleff - Louise Tedesco - Grazia Marino - Antonio Falanga.JPGIl 10 Settembre alla presenza del Presidente della Repubblica di Malta: Marie Louise Coleiro, il conferimento dei premi a personalità Italiane e Maltesi.Si è svolta a La Valletta “Capitale della Cultura Europea 2018”, presso il St James Cavalier Centre for Creativity, la Conferenza Stampa di presentazione della XIII^ Edizione del “Premio Margutta – La Via delle Arti”. Presenti Stephanie Falzon Presidente della BPW (Business & Professional Women) Valletta Malta, Antonio Falanga ideatore e produttore dell’evento, Grazia Marino General Manager di Spazio Margutta polo interculturale per la promozione del Made in Italy, i conduttori televisivi maltesi Jean Claude Micaleff e Louise Tedesco.
La XIII° del “Premio Margutta – La Via delle Arti”. si terrà nell’Isola di Malta il 10 settembre 2018. La manifestazione. otre all’onore di essere ospitata a Palazzo Verdala, avrà il privilegio di ricevere il Patrocinio della Repubblica di Malta e il grande onore della presenza al Gran Galà, del Presidente Marie Louise Coleiro, la seconda donna maltese ad assumere la prestigiosa carica. “La scelta di promuovere e organizzare il “Premio Margutta – La Via delle Arti” nella Capitale Europea della Cultura 2018, dichiara Antonio Falanga, nasce dall’intento di istituire un ponte creativo, culturale, turistico, nonché istituzionale, fra Roma e La Valletta”. Fra i principali obiettivi di questa Edizione, quello di individuare per il conferimento dei “Premi”, illustri personalità sia italiane che maltesi, che mediante il proprio impegno professionale sono diventati ambasciatori di cultura e arte nel mondo.
“L’iniziativa, dichiara Grazia Marino, si è potuta concretizzare grazie al sostegno di stimate organizzazioni no profit dei due paesi come la BPW Valletta Malta (Business & Professional Women), nelle persone del Presidente Stephanie Falzon e del Vice Presidente Mariella Camilleri, ed in Bettina 2 Victor Camilleri - Tania Marciega - Mariella Camilleri - Andrea Marino - Stephanie Falzon - Antonio Falanga - Grazia Marino.JPGGiordani Presidente della FIDAPA BPW Italy Sezione Roma, (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari), che per l’occasione hanno concesso il loro patrocinio.”
La scultura del “Premio Margutta – La Via delle Arti” 2018 sarà realizzato dall’artista Joel Saliba, noto a Malta per essere l’autore delle tredici installazioni di arte pubblica collocate nel cuore de La Valletta ispirate ad altrettanti proverbi maltesi. Fonte di ispirazione per l’ideazione della scultura del “Premio” la Fontana degli Artisti, posizionata al centro della mitica via capitolina, realizzata nel 1927 dall’architetto Pietro Lombardi. Un elemento architettonico unico nel quale sono rappresentati “due mascheroni”, uno triste l’altro allegro, due figure di ispirazione barocca intente a sottolineare in modo enfatico le alterne fortune della categoria degli artisti.
Molte le personalità del mondo della cultura e delle istituzioni presenti alla Conferenza Stampa, fra queste: Andrea Marino Primo Segretario Ambasciata d’Italia a La Valletta, Victor Camilleri Presidente Camera di Commercio Italo Maltese, i Vice Presidenti di BPW Valletta Malta Mariella Camilleri e Tania Marciega. (foto copyright premio margutta)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rule of law in Malta: MEPs demand police investigate all corruption allegations

Posted by fidest press agency su sabato, 27 gennaio 2018

maltaMalta’s police must investigate all corruption allegations, particularly at the highest political level, to end the perceived impunity in the country, MEPs say.Members of the Civil Liberties Committee and the former Committee of Inquiry into Money Laundering, Tax Evasion and Tax Avoidance (PANA) on Thursday discussed the conclusions of a fact-finding mission to Valletta last month to assess the situation of the rule of law and several allegations of corruption and money laundering.Maltese Minister of Justice Dr Owen Bonnici attended the meeting, as did two of the sons of the journalist and blogger Daphne Caruana Galizia, who was killed in a bomb attack in October 2017.Most of the MEPs criticised the lack of police action, despite the very serious evidence of maladministration involving even members of the Maltese government, and considered the situation in Malta a source of concern for the whole of the EU. Many pointed to the lack of transparency of the Citizenship by Investment programme. Some speakers also asked for more time to get a full and clear picture of what is going on in the country.Mr Bonnici regretted that MEPs are not taking account of the significant reforms adopted by the Maltese government to address corruption and assured them that all serious allegations are being investigated. “It is completely false that this government has put the rule of law in the dustbin”, he stated.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Monitorare attentamente lo Stato di diritto a Malta

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 novembre 2017

maltaLa Valletta. · La Commissione deve avviare con Malta un “dialogo sul funzionamento dello Stato di diritto”
· Azioni insufficienti contro il riciclaggio di denaro, la corruzione e la concessione della cittadinanza UE
· L’Europol dovrebbe essere pienamente coinvolta nelle indagini sull’assassinio di Daphne Caruana Galizia
Secondo i deputati, la Commissione deve monitorare la situazione a Malta e dialogare col paese per garantire un’applicazione imparziale della legge Nel testo della risoluzione adottata a grande maggioranza, si chiede alla Commissione di “instaurare un dialogo con il governo maltese per quanto riguarda il funzionamento dello Stato di diritto a Malta”. La Commissione dovrà anche verificare se Malta sia in conformità con le norme UE antiriciclaggio e bancarie.I deputati sottolineano che l’indipendenza delle forze dell’ordine e della magistratura maltesi potrebbe essere compromessa dal fatto che il governo ha la facoltà di nominare il comandante della polizia, il capo dell’Unità di informazione e analisi finanziaria (FIAU) e il procuratore generale. I deputati chiedono anche di rendere noti i programmi di “Cittadinanza tramite investimento” rivolti ai cittadini di Paesi terzi. E di avviare un’indagine internazionale indipendente, con il pieno coinvolgimento di Europol, sull’omicidio di Daphne Caruana Galizia.Secondo numerose relazioni di Europol, Reporter senza frontiere e della commissione speciale del Parlamento europeo sui Panama Papers (commissione PANA), gli sviluppi degli ultimi anni a Malta suscitano gravi preoccupazioni circa lo Stato di diritto, la democrazia e i diritti fondamentali, agevolati dalla debolezza dei sistemi esistenti. Uno dei principali problemi sottolineati nella risoluzione è la scarsa capacità di Malta di affrontare una serie di gravi accuse di corruzione e di violazione degli obblighi in materia di vigilanza bancaria e antiriciclaggio, visto che la polizia non ha iniziato le indagini.Nel testo si rileva poi che i soggetti citati nelle relazioni FIAU e nei Panama Papers continuano a far parte del governo e si invita il comandante della polizia di Malta ad avviare delle indagini. Si chiede inoltre alle autorità maltesi di vigilanza e giudiziarie di esaminare il processo di concessione delle licenze alla Pilatus Bank, banca che negli ultimi mesi ha dovuto affrontare aspre critiche. Anche il lavoro di Nexia BT, società di consulenza coinvolta nel programma per la cittadinanza e nominata nei Panama Papers, dovrebbe essere esaminato.La risoluzione solleva infine dubbi sulla prassi di concedere la cittadinanza di un paese dell’Unione europea dietro pagamento, e chiede alla Commissione di monitorare questi programmi. Nel caso di Malta, le informazioni trapelate segnalano possibili casi di corruzione nell’amministrazione. Si chiede quindi al governo di precisare chi ha acquistato un passaporto maltese (e tutti i diritti che ne derivano) e quali garanzie sono applicate onde assicurare che tutti questi nuovi cittadini abbiano effettivamente trascorso un anno a Malta prima dell’acquisto.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

European Union generates global action for our ocean

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 ottobre 2017

maltaMalta. More than six billion euros committed by public and private actors to better manage the 70% of the planet – our oceans – at conference hosted by the European Union in Malta. Oceans cover more than 70% of the planet. They produce most of the oxygen we breathe and absorb 30% of the carbon we emit. Three billion people world-wide depend on the ocean for their livelihoods. One billion people rely on seafood as their main source of animal protein. But the oceans face a multitude of threats, such as pollution, climate change, overfishing and criminal activities at sea.
The Our Ocean conferences are a response to these mounting challenges. In preparation of this year’s conference, the EU has successfully been working with governments, private companies and non-profit organisations from a wide range of sectors to mobilise ambitious and measurable commitments to action, ranging from smaller, but high-potential, innovative approaches to industry-scale global undertakings.
Starting in 2014, high-level participants from more than 100 countries have attended the Our Ocean conferences (hosted by the Governments of the United States in 2014 and 2016 and Chile in 2015 and by the European Union in Malta this year), including Heads of State or Government and ministers, companies ranging from large industry and the traditional fisheries sector to Silicon Valley tech, NGOs and philanthropic organisations. They have made over 700 concrete, measurable and tracked commitments. Next year’s conference will be hosted by Indonesia, followed by Norway in 2019.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

È veneta la prima società in Europa quotata alla Borsa di Malta

Posted by fidest press agency su sabato, 15 aprile 2017

maltaMalta. È la veneta SFA S.p.A. la prima società in Europa ammessa al mercato Prospects, lanciato lo scorso anno dal Malta Stock Exchange e creato appositamente per facilitare il reperimento di capitale di rischio e di capitale di debito per le piccole e medie imprese europee. Si tratta di un’importante opportunità di finanziamento per le imprese a vocazione internazionale, che consente un canale alternativo al sistema bancario nel reperimento di risorse finanziarie finalizzate al sostegno dello sviluppo del business.
Con sede a Pianiga, nel Veneziano, l’azienda è attiva nel settore dello smaltimento di amianto friabile e delle bonifiche ambientali, settore in forte sviluppo ma particolarmente difficile per l’expertise professionale richiesto agli operatori del settore. A condurre l’operazione di quotazione al mercato Prospects è stata Demetra Corporate Advisors Ltd, in qualità di advisor accreditato da Malta Stock Exchange, con il supporto di Cortellazzo&Soatto, studio integrato ACB Group. Un percorso durato tre mesi di attività volte alla predisposizione del piano strategico, industriale ed economico-finanziario, agli adeguamenti statutari, all’analisi dei rischi, l’attività di due diligence e di verifica sulla corporate governance e, infine, la procedura di ammissione.
Grazie all’iniezione di liquidità che seguirà alla quotazione, SFA spa potrà dare attuazione al proprio piano di sviluppo strategico, portando il valore della produzione 2016 di circa 3 milioni di euro ai circa 5 milioni previsti per l’esercizio 2019. Ciò significherà, di pari passo, un incremento della base occupazionale e della redditività aziendale, consentendo in seguito anche di procedere a future acquisizioni. L’operazione garantirà inoltre un deciso rafforzamento della reputazione aziendale nei confronti di tutti i principali stakeholder.La quotazione di SFA è stata presentata come case history nel corso di due recenti seminari promossi da Demetra Corporate Avisors Ltd con il patrocinio di Confindustria Padova (23 marzo) e Confindustria Romagna (24 marzo) ai quali ha partecipato anche Malta Stock Exchange.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

GoodBuyAuto.it mette al centro del suo business la sicurezza stradale

Posted by fidest press agency su sabato, 1 aprile 2017

maltaÈ stata siglata a Malta la dichiarazione dei Ministri UE sulla sicurezza stradale. “Il governo italiano ha lavorato per raggiungere gli obiettivi europei di dimezzare il numero delle vittime entro il 2020 – ha dichiarato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio – Per perseguire meglio gli obiettivi europei, presenteremo al Consiglio dei Ministri un nuovo Piano Nazionale sulla Sicurezza Stradale, che recepisca la dichiarazione della Valletta, con un nuovo quadro di azioni in particolare per quanto riguarda l’innovazione tecnologica delle infrastrutture stradali, gli utenti vulnerabili e le opere necessarie per la riduzione degli incidenti.” Anche per GoodBuyAuto.it, il primo e-commerce italiano dedicato alle auto usate e a km 0, dove è possibile comprare o vendere l’auto completamente online, la sicurezza è un tema fondamentale, sia alla guida, sia in fase di acquisto. Per questo motivo l’azienda ammette nel proprio marketplace solo le auto migliori, con un massimo di 100 mila km e 5 anni di vita. Inoltre, per rendere le strade sempre più sicure, sul suo catalogo online è particolarmente facile trovare auto connesse e dotate di tecnologie intelligenti, che facilitano la guida e la rendono più sicura. “GoodBuyAuto.it ha portato le modalità e le potenzialità dell’e-commerce nel mercato automobilistico: ampia scelta di prodotti, risparmio sull’acquisto, consegna a domicilio e reso gratuito – ha affermato Carlo Salizzoni, CEO dell’azienda – Offriamo un’esperienza d’acquisto nel segno della massima affidabilità, sicurezza e trasparenza, con la formula 14 giorni soddisfatti o rimborsati e la garanzia di 12 mesi (estendibile a 24) su ogni vettura. Anche il nostro parco auto è costruito secondo questi criteri: i veicoli che offriamo sono selezionati attraverso un’attenta analisi, effettuata dai nostri ispettori. L’ispezione GoodBuyAuto prende in considerazione oltre 200 punti di verifica di qualità del veicolo. I controlli riguardano in primo luogo pneumatici, ammortizzatori e freni, cioè i primi 3 elementi che determinano la sicurezza del mezzo. Tra gli altri aspetti presi in esame vi sono inoltre motore, condizioni degli interni, sottoscocca e verniciatura della carrozzeria, solo per citarne alcuni”.La novità di GoodBuyAuto.it consiste proprio nel proporre a chi intende comprare (ma anche vendere) un’auto usata o a km 0, un’alternativa più efficiente rispetto alle modalità tradizionali, offrendo tutte le garanzie e i servizi dei concessionari, potenziati però dall’efficienza della digital economy. Oltre alla sicurezza e alla qualità dell’acquisto, l’utente ha così l’opportunità di risparmiare tempo e denaro.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riflettori puntati su Malta

Posted by fidest press agency su domenica, 15 gennaio 2017

maltaIl primo gennaio 2017 si è inaugurato il semestre di presidenza Maltese al Consiglio dell’Unione Europea. Per celebrare questa occasione, l’On. Dr. Ian Borg, SottoSegretario per i Fondi Europee e la Presidenza 2017, presiederà l’evento di lancio della mostra Mediterraneo in chiaroscuro. Ribera, Stomer e Mattia Preti da Malta a Roma ospite a Palazzo Barberini il prossimo 14 gennaio. All’inaugurazione della mostra sarà presente S.E L’Ambasciatore della Repubblica di Malta in Italia, Vanessa Frazier che introduce così l’inaugurazione: ‘L’apertura di questa mostra è frutto di un’importante azione di diplomazia volta a creare una partnership internazionale tra enti maltesi ed italiani che si occupano di promozione d’arte. L’obiettivo principale è quello di creare uno scambio alla pari di risorse culturali che permetta la conoscenza reciproca tra i due paesi e la divulgazione di contenuti presenti in due patrimoni ricchissimi di risorse e tradizioni, uniti da indissolubili legami storici’. Per l’occasione, il Direttore Marketing per l’Italia di Malta Tourism Authority, Claude Zammit-Trevisan dichiara: ‘Con questo importante evento in Italia, MTA vuole richiamare l’attenzione sul ricco calendario di eventi che Malta ha in programma per tutto il 2017. A seguito di un 2016 dai risultati molto positivi che hanno visto l’anno chiudersi con percentuali di crescita a doppia cifra (+10,4% a novembre 2016) nel numero dei turisti Italiani ed il superamento degli obiettivi che ambivano a toccare le 300 mila presenza dall’Italia, l’intenzione è quella di consolidare l’attenzione verso l’Arcipelago maltese, continuando a creare occasioni di interesse per il pubblico italiano.’ La mostra, a cura di Sandro Debono e Alessandro Cosma, e presentata alle Gallerie Nazionali di Arte Antica dirette da Flaminia Gennari Santori, sarà aperta fino al 21 maggio 2017 nella sede di Palazzo Barberini. La mostra raccoglie alcuni capolavori della collezione del MUZA – Muzew Nazzjonali tal-Arti (Heritage Malta) di Valletta a Malta messi a confronto per la prima volta con celebri opere della collezione romana. La mostra coglie l’occasione dell’attuale periodo di chiusura del museo maltese, per la realizzazione del nuovo ed innovativo progetto MUZA, che ha permesso di avviare un fruttuoso scambio che ha portato a Roma le opere in mostra, mentre approderanno sull’isola altrettanti dipinti provenient i dalle Gallerie Nazionali in occasione di una grande esposizione nell’ambito delle iniziative relative a Valletta, capitale europea della cultura nel 2018.
In mostra diciotto dipinti che riprendono l’intensa relazione storica e artistica intercorsa tra l’Italia e Malta a partire dal Seicento, quando prima Caravaggio e poi Mattia Preti si trasferirono sull’isola come cavalieri dell’ordine di San Giovanni (Caravaggio dal 1606 al 1608, Preti per lunghissimi periodi dal 1661 e vi morì nel 1699), favorendo la progressiva apertura di Malta allo stile e alle novità del Barocco romano. (foto: malta)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Malta capitale delle immersioni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 agosto 2016

maltaNon vi stupite se Malta è tra le mete preferite dei diver di tutto il mondo. L’agenzia Europea per l’Ambiente ogni anno classifica le acque balneabili di Malta come eccellenti e l’arcipelago puntualmente rientra tra le Best Diving Destination nella top chart stilata dai lettori di Diver Magazine UK. Sappiate che il mare di Malta è di una limpidezza incredibile, ma anche che, grazie agli altissimi standard dei servizi offerti, è una destinazione pronta ad accontentare le esigenze di tutti gli amanti del mondo sottomarino.
L’arcipelago maltese ospita ben 50 centri diving certificati in grado di fare proposte a diver con ogni livello di preparazione: dai corsi per principianti, all’accompagnamento nelle immersioni più impegnative. Oltre ai brevetti più diffusi e all’organizzazione di un grandissimo numero di escursioni attorno le isole, alcuni centri maltesi sono anche in grado di offrire servizi ed attrezzature utili all’immersione di clienti con disabilità.La costa frastagliata, le grotte ed i tunnel, sono regali che la natura ha creato per il divertimento dei sub e ne è un esempio quella che forse potremmo considerare l’immersione emblematica di Malta. A poca distanza dalla Azure Window, il famosissimo monumento naturale di roccia a Gozo, ci si immerge nel Blue Hole, una formazione rocciosa scolpita nei secoli dal vento, larga non più di 5 metri, e nuotando sott’acqua tra le grotte ricoperte di stelle marine e protule tubolarie, attraverso un grande passaggio a forma di arco, si può raggiungere il mare aperto.Molti diver però amano Malta per un’attrattiva locale peculiare: la presenza di numerosi relitti sommersi attorno ai quali molte forme di vita marina hanno trovato nuovo habitat, dando origine ad ecosistemi composti da coloratissime flora e fauna.Alcuni relitti sono storici come la nave da guerra Maori che fu affondata da una bomba nel 1941 nel porto di Valletta e che ora si trova ad una profondità di appena 12m, vantando una delle colonie di pesci più ricche dell’arcipelago. Ma ci sono anche relitti nuovi che sono stati immersi appositamente per creare nuovi scenari per gli amanti del genere, come il relitto del Karwela, affondato nel 2006 in località Xatt l-Ahmar, al largo di Gozo. Una curiosità: sul ponte del Karwela, è possibile osservare anche la carrozzeria di un Maggiolino Wolkswagen, naturalmente prima bonificato e poi appositamente immerso per entrare a far parte dell’habitat della colonia ittica locale.
Immergersi a Malta è quanto mai facile perché la maggior parte dei siti è a breve distan za dalla costa e raggiungibile a nuoto e non è quindi necessaria un’imbarcazione.Ulteriore conferma, infine, che Malta sia un polo centrale nel mondo diving internazionale è data dalla presenza della sede legale del DAN Europe (Divers Alert Network Europe) che, con oltre 100.000 iscritti in Europa, è la principale organizzazione internazionale che si occupa di medicina e ricerca scientifica con lo scopo di promuovere la sicurezza dei subacquei. DAN Europe ha recentemente creato a Malta anche l’InternationalInstituteof Diving Medicine and Safety, polo di eccellenza per lo studio scientifico relativo alle problematiche mediche dei diver.È possibile consultare l’elenco completo dei diving centre maltesi al sito della Professional Diving Schools Association http://www.pdsa.org.mt (foto: malta)

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Civil Liberties MEPs visit EASO in Malta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 luglio 2016

maltaA Civil Liberties Committee delegation visits La Valetta (Malta) on Monday and Tuesday 18-19 July to see how the European Asylum Support Office (EASO) supports EU member states’ refugee crisis management work. EASO’s future tasks will also be debated in the light of the recent EU Commission proposal to enhance the agency’s mandate.Other topics to be debated include unaccompanied minors and vulnerable groups and Malta’s upcoming Presidency of the Council (first half of 2017). Members will also meet Home Affairs and National Security Minister Carmelo Abela and hear from the Maltese Agency for the Welfare of Asylum Seekers.The delegation is headed by MEP Cécile Kashetu Kyenge (S&D, IT). Other participants include Helga Stevens (ECR, BE) and Carlos Coelho (EPP, PT).

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ean declaration of Malta on bullying and school violence

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 luglio 2016

maltaMalta. Preceded by the annual meeting of the EAN Board of Directors on June 23rd 2016, and followed the next day by the 3rd International EAN Conference on Bullying, held in Malta and honored by the participation of HE the President of Malta, Ms. Marie Louise Coleiro Preca, and other Maltese dignitaries, the General Assembly of the European Anti-Bullying Network (EAN) adopts the following points:
1. EAN members stress the urgency of addressing the problem of bullying, a phenomenon growing at a concerning pace in our societies, both in Europe and globally.
2. Exchanging experiences, analyses and good practices, and guided by academic advice, EAN members warn that a variety of societal developments, such as an increasing lack of empathy, competitive pressure, intolerance, stereotypes and power struggles lead to the phenomenon of bullying, which primarily affects children, but also all kinds of minority groups in society. The fast rise of cyber-bullying, far more invasive into private life than the traditional forms of bullying, is a matter of particular and growing concern.
3. Considering the above-mentioned, EAN members in Malta decide on specific joint or common actions, namely:
– to pursue a framework of certification based on quality policies in schools and other institutional environments where bullying needs to be combated;
– to support educational initiatives and policies enhancing social attitudes and skills, while promoting the use of EAN as a switchboard platform to this effect;
– to report in September 2016 in the context of the UNGASS anti-bullying resolutions.
4. EAN members furthermore agree on a joint strategy:
– to expand the network so as to include members from at least all EU Member States;
– to enhance common working methods in order to ensure continuity in the exchange and implementation of joint or converging actions among members of EAN;
– to demand from their respective competent national authorities that National Anti-Bullying Action Plans be enhanced or, in their absence, developed on the basis of the set of recommendations established by the European Anti-bullying Network;
– to promote and actively put at the disposal of young people and vulnerable groups concrete instruments of communication which open ways for them to participate in the discernment of, and the combat against bullying;
– to set up joint mechanisms among EAN members to collect and monitor data on bullying, in order to map the phenomenon and its development at the European level;
– to initiate a European Road Map on the combat against bullying and the promotion of relevant social citizenship skills;
– to mobilize the EU institutions in order to generate their structural support for efforts – to combat bullying and raise awareness among children, young people, parents, educators, practitioners, and the general public;
– to encourage and support, beyond the EU context, pertinent initiatives in the framework of multilateral organizations, including UNESCO and other components of the UN System, addressing the various forms and aspects, causes and consequences of bullying.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EAN (European Antibullying Network) launches the MALTA Declaration Process against Bullying

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 giugno 2016

eanThe conference was held in Valletta and was honored by the participation of the President of Malta, HE Ms. Marie Louise Coleiro Preca, the Minister of Family and Social Solidarity, Dr. Michael Farrugia, and other Maltese dignitaries. Members of the network from different EU Member States, public officials, institutional actors from Malta, the academia, professionals active in the field of child protection, as well as children took part in this high-level conference, hosted by EAN member from Malta, Families for Lifelong Learning.The conference emphasized the absolute urgency to address the widespread and still growing problem of bullying in our society and highlighted a number of recommendations to the Member States and European Institutions for specific actions to combat bullying. An EAN Declaration of Malta is to be the platform for the process of pursuing this objective from within the European Anti-Bullying Network.
“Bullying and its various forms are a major concern in schools and among children, teachers, parents and practitioners”, said in her welcoming address Her Excellency the President of Malta, Ms. Marie Louise Coleiro Preca, pointing to the growing extent of the problem. The President of Malta commended the role of the network in highlighting the need for an anti-bullying European strategy through a multi-national approach and encouraged EAN to pursue its efforts for the establishment of a European Anti-bullying Day.
In his welcoming words, the Minister of Family and Social Solidarity, Dr. Michael Farrugia, said that “bullying needs to be addressed not only among children, but in a wider context, while support has to be provided to both bullies and bullied children”, whereas he presented relevant national policies.“The 3rd International Conference taking place in Malta marks the next step in the development of the network and the fulfillment of its goals”, said the President of EAN and President of “The Smile of the Child. Mr. Costas Yannopoulos referred to the work and institutional consolidation of EAN at the EU-level: After the establishment of the network following the 1st international conference in 2014 in Athens, the 2nd conference at the premises of the European Parliament in Brussels placed the network at the heart of the European Institutions. The 3rd annual conference in Malta puts the emphasis on the continuity of the network.Apart from this strategic approach, the conference offered participants ample opportunity to exchange useful experiences and practices such as awareness campaigns, tools and programs dealing with specific forms of bullying, such as homophobic bullying, practical approaches within school communities, working and prevention methods, as well as the use of arts and in particular of cinema storytelling in the schools.
The keynote speaker of the conference, Peter Smith, Emeritus Professor of Psychology at the University of London, presented major studies on cross-national differences in bullying and demonstrated how differences in the research results reflect the overall difficulty in collecting and interpreting data, whereas Maltese Commissioner for Children, Pauline Miceli, referred to the growing extent of bullying as a daily phenomenon.
During the event a team of students from local Maltese schools presented their direct experience and views on the problem, the way they are dealing with bullying incidents in their school environment either as bullies, bullied or bystanders. Children developed a TV spot on how to stand up against bullying. The day preceding the conference, the General Assembly and the Board of Directors of the network were also held in Valletta. The members elected their new Board of Directors with the President of EAN and “The Smile of the Child” being re-elected for a period of two years. The members also elected, Emeritus Professor of Psychology at the University of London, Peter Smith as a Honorary Board Member.(photo: ean)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dancing in the Moonlight

Posted by fidest press agency su sabato, 11 giugno 2016

maltaMalta è sempre ai primi posti nella lista delle destinazioni più gradite da chi ama far festa. Sarà il clima soleggiato tutto l’anno, sarà il mare, ma i Maltesi sono certamente un popolo la cui cultura è permeata da un’innegabile gioia di vivere. Insomma, a tutti i Maltesi piace uscire e divertirsi ed è per questo che i tra bar, ristoranti, discoteche, i locali qui sono tanti e ce n’è per tutti i gusti! Partendo da Paceville, il famoso quartiere del divertimento a St. Julian’s, frequentato da folle di maltesi e di turisti, dove i locali si succedono uno accanto all’altro tutti ad ingresso libero, passando per le tante terrazze vista mare dove degustare buon vino e arrivando ai locali più eleganti a base di musica raffinata, vi accompagniamo alla scoperta dei luoghi must per il divertimento a Malta. Avete un’età che si aggira poco al di sotto o poco al di sopra dei vent’anni e siete dotati di un bagaglio di energia a pile atomiche? Benvenuti a Malta: le isole dove troverete corsi di lingua, sport, spiagge, ragazzi da tutto il mondo con cui praticare l’Inglese e locali che vi faranno ballare tutta la notte. C’è talmente tanta varietà di proposte che la scelta è davvero imbarazzante. Se rientrate in questa categoria probabilmente avrete trovato alloggio in zona St. Julian’s, quindi comincerete a fare festa da Paceville. Qui vi consigliamo lo Sky Club, un locale aperto tutto l’anno che può ospitare fino a 3400 nottambuli agguerriti: è qui che trovate la migliore musica dance ed un bar ad alta tecnologia in grado di servire 800 drink al minuto http://www.facebook.com/SkyClub/.
Come più che valida alternativa a Paceville, altro luogo obbligatorio per far festa nelle notti estive maltesi è il Gianpula Village a Rabat, nell’entroterra, di gran lunga la più grande discoteca a cielo aperto di tutta Malta con i suoi 4000 mq di estensione e il cui ingresso è a partire da 6€ (SOLO SEI EURO!). Raggiungibile con i bus navetta messi a disposizione dal locale, il Gianpula è un vero e proprio villaggio del divertimento che comprende aeree dotate di giardini e piscine in e outdoor dedicate a diversi generi musicali, un ristorante ed anche uno speciale store che vende abiti e merchandising a marchio Gianpula http://www.gianpula.com.
Riposatevi qualche ora e poi prenotate un posto sulla goletta turca Fernandes 2, per una fes ta a marchio Lazy Pirate: in classifica su HostelWorld.com come uno dei migliori party d’Europa. Parliamo di un pittoresco veliero il cui accesso da diritto alla formula open bar a circa 200 ospiti internazionali. La barca salpa dal porto di Sliema ed ospita a bordo DJ per una live selection musicale ed offre ai suoi ospiti giochi e snack notturni. Portate il costume perché il vascello si ferma alla Blue Lagoon di Comino dove tuffarsi in mare sotto la luna e non dimenticate anche un vestito asciutto perché se ce la fate, la festa continua con gli after party a Paceville. Costo € 39 per il boarding pass semplice e € 60 per il VIP. Si organizzano anche interi weekend di festa in mare: verificate le date su http://www.lazypiratemalta.com (foto: malta)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Travel blogger d’Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 marzo 2016

raccontaci di maltaMalta dal 23 al 26 Maggio travel blogger d’Italia lanciata da Malta Tourism Authority rivolto ai blogger italiani che vogliano mettersi alla prova raccontando Malta. La modalità è quanto mai semplice: una volta sottoscritto il form, lasciate un messaggio di non più di 140 caratteri in cui promuovete voi stessi e la vostra candidatura. Una commissione interna all’ente insieme alla redazione di The Trip, valuterà tutti i testi arrivati e sceglierà 3 vincitori che si uniranno al viaggio a Malta.
Ma non è finita: i 3 partecipanti al viaggio saranno incaricati di assumere lo speciale ruolo di inviati speciali e, coordinati dalla redazione di The Trip Magazine, parteciperanno alla produzione di contenuti originali che verranno pubblicati nella speciale edizione della rivista tutta dedicata all’arcipelago maltese, la cui uscita è prevista a fine Settembre 2016. Naturalmente i blogger saranno liberi di sbizzarrirsi nel raccontare Malta dal loro punto di vista sulle proprie pagine personali e sui propri profili social: si prevede un programma ricco di sorprese ed un viaggio che seguirà un itinerario davvero non convenzionale!Quindi parola d’ordine TheTripMalta e pronti a partire per il cuore del Mediterraneo! (foto: raccontaci di Malta)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Settimana Santa di Malta

Posted by fidest press agency su martedì, 1 marzo 2016

settimana santa a maltaLa popolazione maltese è fortemente legata al credo cattolico e lo dimostra con una sentita partecipazione collettiva a tutte le celebrazioni religiose. Ne sono testimonianza le tante feste a cui si può assistere durante tutto l’arco dell’anno, ma ne è una quanto mai emblematica affermazione la Pasqua. Le celebrazioni pasquali a Malta hanno principalmente un carattere religioso e anche se spesso hanno luogo nelle chiese, trovano spazio nelle vie cittadine dove i fedeli si riuniscono numerosi per commemorare la passione, la morte e la resurrezione di Cristo.
I festeggiamenti pasquali iniziano il venerdì precedente al Venerdì Santo, quando a Valletta e in molti altri centri si compie il rituale che vede portare in processione la statua della Madonna Addolorata.
I riti continuano durante le giornate successive, fino ad arrivare alle celebrazioni collettive del Giovedì Santo, quando si può assistere al raduno di Si??iewi, un paese a sud-Ovest di Malta, dove migliaia di fedeli si ritrovano per cantare inni e pregare durante la processione notturna che raggiunge la croce di Laferla, posizionata su una collina a 219 m sul livello del mare. Tra il Giovedì ed il Venerdì Santi hanno, invece, luogo le ‘Sette Visite’. Per questa occasione il fedele si reca a visitare sette differenti chiese per offrire i propri omaggi agli Altari della Reposizione. Per chi non vuole percorrere itinerari troppo lunghi, Valletta è una destinazione molto popolare per questo scopo, perché le chiese sono numerose e molto vicine tra loro, ma alcuni pellegrini invece preferiscono spaziare di più, andando in pellegrinaggio fino a Gozo, dove si trova la famosa Basilica di Ta’Pinu, luogo in cui, si narra, nel 1883 si sia sentita la voce della Vergine Maria. Di fronte la Basilica è inoltre possibile seguire una suggestiva Via Crucis attraverso le stazioni dislocate lungo un sentiero sulla collina di Ghammar.Durante il venerdì Santo, gli altari nelle chiese vengono privati di ogni ornamento ed assumono un aspetto austero e sobrio: nel pomeriggio di questa giornata si susseguono le processioni delle statue che raffigurano tutti gli episodi della Passione diCristo. Lungo la processione, tra una statua e l’altra, i credenti che si uniscono al corteo, sono spesso abbigliati come i personaggi che originariamente fecero parte della Processione Biblica. Come anche in Italia, in molte processioni, è prevista la partecipazione di un attore scalzo, barbuto ed in catene, rappresentante Cristo che porta la croce. Le processioni del Venerdì Santo sono naturalmente diffuse in tutto l’Arcipelago, e sono l’ultima celebrazione che precede i preparativi per le feste in famiglia del giorno di Pasqua, quando vengono servite alcune tipiche delizie tradizionali. Tra queste vale la pena ricordare la Figolla, dolce in pasta di mandorle sormontato da un uovo di cioccolato, che viene normalmente lavorato per avere la silhoutte di un agnello, ma a cui spesso vengono date anche altre forme. A Vittoriosa, cosi come nel villaggio di Qormi, la Domenica di Pasqua si celebra l’antica tradizione della corsa con la statua di Gesù risorto. A Vittoriosa in particolare, una delle Tre Città nota anche col nome di Birgu, il rito è davvero spettacolare: i portantini della statua, in alcuni tratti della processione, percorrono il tragitto prendendo la rincorsa tra la folla la quale si apre lasciando libera la strada per permettere il passaggio dell’imponente statua in legno. Il corteo è estremamente festoso ed ha una partecipazione numerosa e sentita che termina sempre verso l’ora di pranzo, quando le famiglie si riuniscono pe r il ricco pranzo tradizionale. (settimana santa a malta)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Russia e lo spazio vitale

Posted by fidest press agency su domenica, 5 luglio 2015

Putin Views Russian Arms On Display At ExpoLi KeqiangQuanto peso possa avere la Russia di Putin e la Cina sulla crisi greca e più in generale con l’attuale leadershp tedesca dell’Unione europea non è facile da quantificare. Credo che, senza voler fare necessariamente della fantapolitica come scelta prioritaria ma lasciandola ai margini del ragionamento, ci troviamo al centro di interessi che ondeggiano tra il premier cinese Li Keqiang e il russo Putin per il controllo globale delle fonti energetiche. “Non a caso a Pechino – scrive Maurizio Compagnone su La Gazzetta italo brasiliana – sta per nascere la seconda banca mondiale, la prima per capitali, la AIIB, di cui sono azionisti anche Russia e Regno Unito, quindi chi non ci dice che sarà proprio la AIIB a coprire i debiti della Grecia? Se nasce l’Asse Belgrado-Atene è sottinteso che soci occulti sono (Cina – Russia – Gran Bretagna), in 3 hanno il controllo dell’Oro mondiale e tutto porta ad una logica, ad uno sfaldamento dell’Europa per una Europa del Nord dall’Economia ricca e rigogliosa, ma povera di risorse energetiche per le sue industrie, e una Europa Euro Mediterranea, in partenza economicamente deficitaria, di cui faranno parte tutti i paesi che si affacciano nel mediterraneo, e Londra si colloca nel Mediterraneo con 3 avamposti: Malta, Gibilterra e Cipro, in quest’ultima si situa anche la Russia che sta realizzando una grande base militare. Con queste prospettive quanto il nord dell’Europa potrà continuare ad essere motore del vecchio Continente?”
E’ questa è a mio avviso la vera materia del contendere anche perché la Gazprom – ricorda ancora Compagnone – ha impiantato il primo di una serie di aree di servizio in Serbia, pensate alla Gazprom è stato proibito il South Stream, mentre potrà partecipare al nuovo oleodotto che non dovrà attraversare la Serbia, un chiaro messaggio di prepotenza dell’Europa verso la Serbia che non vuole cedere la sua regione sud, il Kosovo dal sottosuolo ricco di ogni elemento per le prossime armi del futuro. Non dimentichiamo che i giacimenti di petrolio e gas del nord Europa sono entrati in riserva e i costi per l’esplorazione per nuovi pozzi sono elevatissimi, anche per la morfologia delle crosta marina, di contro nell’Egeo non sussistono le problematiche anzi dette. Ritengo che le società incaricate all’esplorazione saranno la compagnia del Regno Unito BP e la Compagnia russa Rosneft, tra l’altro la Russia ha il controllo anche dei grandi giacimenti dell’Artico. E le esplorazioni marine lungo le coste italiane dell’adriatico e dello Ionio completano il quadro sulla possibilità che su tutti i territori che si affacciano sul Mediterraneo diventino i naturali eredi di una comunità afro-asiatica e dell’Europa del Sud che farà da contro altare all’attuale Europa comunitaria gestita dalla Germania e dai suoi soci nordisti ad esclusione della Gran Bretagna che già pensa ad un referendum che possa staccarla definitivamente dall’UE.
E allora a questo punto la Grecia potrà diventare la classica buccia di banana sulla quale far fare un grosso scivolone ai satrapi che pensano di reggere le fila dei burrattini di turno e il capitombolo potrebbe arrecare guai seri proprio alle logiche del pangermanesimo che sta rivelandosi tanto invadente in Europa. (Riccardo Alfonso fidest@gmail.com)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Malta rifiuta immigrati

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 agosto 2013

English: Marina at Portomaso, Malta.

English: Marina at Portomaso, Malta. (Photo credit: Wikipedia)

Il Consiglio Italiano per i Rifugiati considera il rifiuto maltese di dare accoglienza e assistenza umanitaria ai 102 naufraghi provenienti dalla Libia una grave violazione dei suoi obblighi internazionali. “Malta aveva la responsabilità di dare assistenza a queste persone tra cui c’erano 4 donne incinte e 1 bimbo di soli 5 mesi. Persone che sono state lasciate 2 giorni su una nave che le aveva soccorse dal naufragio, mettendo a rischio le loro condizioni fisiche e la loro sicurezza. Se Malta ha mandato un segnale, è quello di non rispettare gli obblighi internazionali e i diritti dei migranti” dichiara Christopher Hein Direttore del Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR).La normativa internazionale prevede che chiunque sia soccorso in alto mare deve essere portato verso il primo porto sicuro e lì essere assistito. E la valutazione del porto sicuro non può essere fatta sulla base della sola collocazione geografica, ma implica anche una valutazione della tutela dei diritti fondamentali dei migranti. E’ evidente che in questo caso la responsabilità ricadeva su Malta, perché nonostante la nave fosse vicina alle coste libiche in quel paese non sussistono le minime garanzie che i diritti basilari dei migranti potessero essere rispettati.Il Governo Italiano ha fatto un grande gesto di solidarietà, accogliendo questi migranti e garantendo i loro diritti essenziali. “L’Italia ancora una volta ha onorato un obbligo di salvataggio e accoglienza di naufraghi soccorsi nel Mediterraneo. Il Governo italiano ha offerto quell’assistenza umanitaria dovuta e necessaria, supplendo alle mancanze di Malta” continua Hein “Se è vero che Malta ha l’obbligo di dare accoglienza e assistenza è però evidente che l’Europa deve dimostrare una diversa solidarietà e promuovere piani di redistribuzione dei richiedenti asilo e rifugiati che arrivano in Paesi interessati a flussi massivi. Nel mese di luglio a Malta sono arrivati centinaia di migranti su un’isola poco più grande di Lampedusa. Tutti gli Stati Membri si devono impegnare per supportare e ricollocare i migranti che arrivano, Malta può dare assistenza se non lasciata da sola. Il Sistema Comune di Asilo non può essere solo sulla carta, ma deve concretizzarsi in una condivisione di responsabilità tra tutti gli Stati Membri” conclude Christopher Hein, Direttore del CIR.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Malta: assistenza migranti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

Dopo essere stati soccorsi dalla nave commerciale Salamis, 102 migranti, in prossimità delle coste maltesi, aspettano da ieri l’autorizzazione per lo sbarco. Tra di loro 4 donne in stato di gravidanza e un bambino di 5 mesi. Ma Malta sta negando il loro diritto ad essere accolti nel primo porto sicuro per ottenere la necessaria assistenza medica e umanitaria.
“E’ molto grave quello che sta accadendo: Malta, ancora una volta, non concede la possibilità di sbarcare a persone che sono in stato di necessità. Questa storia ne ricorda, purtroppo, molte altre verificatesi nel passato. La normativa internazionale non lascia adito a dubbi: chiunque sia soccorso in alto mare deve essere portato verso il primo porto sicuro e lì essere assistito. E’ evidente che in questo caso la responsabilità ricade su Malta, come primo porto di attracco. Poi delle considerazioni differenti debbono essere fatte a livello europeo circa una necessaria redistribuzione della responsabilità tra i diversi paesi membri. Malta non può essere lasciata da sola, come d’altronde prevede il trattato di Lisbona, ma deve essere supportata dall’Europa” dichiara Christopher Hein Direttore del Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR).
I migranti non possono infatti in nessun modo essere rimandati in Libia, questo violerebbe gli obblighi internazionali e i diritti di queste persone. Come sancisce la Convenzione su ricerca e soccorso in mare il primo porto sicuro non può essere considerato solo in base alla sua collocazione geografica, in nessun caso le persone possono essere rinviate in territori dove la loro vita e libertà possa essere messe a rischio.“In Libia non ci sono assicurazioni di nessun tipo rispetto alla salvaguardia dei diritti di queste persone. Le condizioni per rifugiati sono ancora estremamente gravi e non può, in nessun modo, considerarsi ancora un luogo “sicuro” in cui migranti forzati possano essere assistiti e soccorsi” conclude Christopher Hein Direttore del CIR.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »