Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘managedr’

Regione Campania e colpi di coda

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 dicembre 2009

Napoli. A seguito dello stratagemma emerso e cioè che la Giunta potrebbe disporre il rinnovo dei contratti (fino a 5 anni) dei dirigenti esterni, il Capogruppo dell’UDC in Consiglio regionale, Carmine Mocerino, ha espresso un netto disappunto: “mentre Bassolino si reca in Palestina per consegnare l’orologio della pace, la sua Giunta ha iniziato il conto alla rovescia con una operazione clientelare pre-elettorale”.In particolare il provvedimento in questione rappresenterebbe l’ultimo colpo di coda di una Giunta ormai alla fine del suo mandato e consisterebbe nel tentativo di far passare una delibera preconfezionata di fine anno al fine di riconfermare manager e dirigenti esterni che hanno, quale unico merito, solo quello di essere stati i favoreggiatori di un conclamato mal governo.“Siamo alle prese con il solito escamotage di fine legislatura per bypassare il voto di controllo istituzionale del Consiglio dal quale, le misure del provvedimento, non ne uscirebbero approvate. Questa scelta – aggiunge Mocerino – è  deflagrante se attuata, sia per la qualità della gestione delle ASL che per la qualità del servizio sanitario regionale, già fortemente provato a causa di una dissennata spesa sanitaria. Il provvedimento – conclude Mocerino – è anche delegittimante per la prossima legislatura poiché la Giunta che subentrerà, si troverà nell’impossibilità di incidere su qualsiasi cambiamento.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La vacanza dei manager

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 luglio 2009

La crisi condiziona l’estate di tutti gli italiani, anche quella dei manager, molti dei quali hanno diminuito i consumi (56%), hanno perso il posto di lavoro e, in parte, sono ancora disoccupati. Ma nonostante questo, come capita alla maggioranza degli italiani, i manager alle vacanze non rinunciano. Da un’indagine di Manageritalia, infatti, risulta che il 93% degli associati andrà in vacanza per un periodo di tempo simile a quello dell’estate scorsa (59,4%), in alcuni casi anche qualche giorno in più (8,8%), ma per il 25% degli intervistati le vacanze saranno meno lunghe (24,6%) del 2008. In aumento seppure lieve quelli che in vacanza non ci vanno, che quest’estate sono il 5,1% del totale: due terzi non andrà in vacanza come già accaduto l’anno scorso (3,3%), ma per un terzo la rinuncia è una novità di quest’anno (1,8%). Tra le mete scelte l’Italia la fa da padrona (67%) ed è in forte aumento visto che il dato 2008 era del 57,5%. A seguire l’Europa (27%), l’America del nord (4,1%), l’Africa (3,9%), l’America centrale o del sud (1,4%) e l’Oceania (0,6%). Saranno in ogni caso vacanze al mare, con il 71,7% di preferenze, non sfigura però la montagna (25,4%) e si conferma l’interesse per vacanze “multitasking” nelle quali unire al meritato riposo (al mare o in montagna) anche un viaggio culturale e la visita a città d’arte (17,4%), la visita a luoghi naturali (12,9%) o lo sport e il salutismo (4,7%). Che comunque i tempi siano duri e si tenda a spendere meno lo confermano le tipologie ricettive scelte. L’hotel (36,7%) prevale su tutte le altre, ma è in forte calo rispetto al 2008, quando lo aveva scelto il 53,9% dei manager, a seguire la casa di proprietà/parenti (31,5%, 11% nel 2008) o quella in affitto (22,7%, 8,6% nel 2008) e il villaggio (11,1% era il 18,8% nel 2008) che si dimostra invece in forte calo. A seguire con frequenze di scelta minori la barca (4,1%), il campeggio (3,9%), il viaggio organizzato (3,3%) e la crociera (2%). E che i manager stiano tirando la cinghia e subendo anche a livello professionale duri contraccolpi dalla pesante crisi in corso ce lo confermano i dati su consumi e occupazione. A livello di consumi più della metà dichiara di aver diminuito i consumi in generale (55,6%), un terzo di aver diminuito i pasti fuori casa (33%), uno su sei di aver rinunciato/rimandato l’acquisto dell’auto di famiglia (16,7%), uno su dieci di aver rinunciato/rimandato l’acquisto della casa (10,6%) e uno su 16 di aver diminuito i consumi alimentari (6,3%).Per quanto riguarda l’occupazione il 6% è attualmente disoccupato e il 34% degli intervistati dice di conoscere colleghi dirigenti che hanno perso il posto e sono ancora disoccupati. L’8,7% dice di aver perso il posto, ma di averne ritrovato uno nuovo e questa situazione riguarda il 21,7% dei colleghi. Mentre c’è un 5% dei dirigenti intervistati che dice di aver colto nella crisi anche opportunità cambiando volontariamente il posto di lavoro, come successo a un buon numero di colleghi (19,3%).
Manageritalia (Federazione nazionale dirigenti, quadri e professional del commercio, trasporti, turismo, servizi, terziario avanzato) rappresenta dal 1945 a livello contrattuale i dirigenti del terziario privato e dal 2003 associa anche a quadri e professional. Offre ai manager: rappresentanza istituzionale e contrattuale, valorizzazione e tutela verso la politica, le istituzioni e la società, servizi per la professione e la famiglia, network professionale e culturale. Oggi MANAGERITALIA significa oltre 34.500 manager in Italia: 23.000 dirigenti in attività che lavorano in 9.000 aziende, oltre a 9.000 dirigenti pensionati, e 2.000 quadri e 3.000 professional. La Federazione è presente sul territorio nazionale con 15 Associazioni che offrono una vasta gamma di servizi, di derivazione contrattuale e non, validi ed evoluti: formazione, consulenze professionali, sistemi assicurativi e di previdenza integrativa, assistenza sanitaria ai manager e alla famiglia, iniziative per la cultura e il tempo libero.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »