Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘manifestazikone’

Borse vuote e trasparenti

Posted by fidest press agency su martedì, 5 luglio 2011

USO MANO / Borse di carta

Image by zabar zabar via Flickr

Roma 6 luglio 2011 Susanna Cenni, deputata toscana del Pd scrive una lettera al presidente del Consiglio e ai ministri Sacconi e Carfagna, confermando la sua adesione alla manifestazione promossa dall’associazione Pari o Dispare che domattina (mercoledì 6 luglio) porterà molte deputate e senatrici italiane a protestare contro la scomparsa delle risorse – 4 miliardi di euro circa – provenienti dall’aumento dell’età pensionabile per le donne del pubblico impiego. “Quello che il Governo ha compiuto – continua Cenni – è uno scippo grave e silenzioso, certificato anche statisticamente: l’ultimo rapporto Istat dedica infatti un intero capitolo al peggioramento della vita delle donne italiane, che risultano essere meno occupate, meno sostenute attraverso politiche per la conciliazione e per la condivisione del lavoro familiare, e licenziabili grazie alla bocciatura della norma che vietava il fenomeno delle ‘dimissioni in bianco’ di fronte a una maternità. Tutte questioni che dovevano essere affrontate con l’utilizzo di quelle risorse derivanti dall’aumento dell’età pensionabile. Una decisione presa lo scorso anno, motivata come ‘adempimento che l’Europa ci chiedeva di fare’. Non ho mai condiviso tale decisione, pur consapevole che la crescita dell’aspettativa di vita pone una riflessione. A questa scelta avrebbe dovuto corrispondere un altrettanto deciso impegno a sostegno dell’occupazione femminile, del welfare, della partecipazione maschile al lavoro di cura, cioè di tutti quegli obiettivi che Lisbona e tutte le politiche in materia ci hanno chiesto di rispettare e che sono state puntualmente disattese. Una scelta che è stata presa con l’impegno di utilizzare il risparmio ottenuto per finanziare le politiche per le donne”.
“Quelle risorse invece sono sparite, parliamo di circa 4 miliardi di euro. Uno scippo alle donne. Per questo motivo – conclude la deputata toscana – anche io invio la mia borsa, una borsa vuota, perché hanno già svuotato il contenuto, e trasparente, concetto che non è stato usato con le donne, e invito tutte le donne delle istituzioni a fare altrettanto. Non possiamo perdonare né le politiche contro di noi né questo grave scippo. Le lavoratrici, le pensionate, le ragazze sono state tutte scippate del loro futuro e anche noi in Parlamento lo siamo. Ci batteremo in Parlamento e con ogni strumento a nostra disposizione per farci restituire quello che ci spetta e per rompere questo colpevole e grave silenzio”. (borsa)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: 30 maggio sciopero metropolitano

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2011

Roma 30 maggio Corteo da piazza del Colosseo al Campidoglio – Partenza alle ore 15.00 Lunedì l’Unione Sindacale di Base ha indetto lo sciopero dell’intera giornata per il personale capitolino e delle aziende dellaholding Roma Capitale: Atac, Ama, Acea, Zetema, Farmacap. I lavoratori manifesteranno insieme ai movimenti sociali della città, con corteo in partenza alle ore 15.00 da piazza del Colosseo per raggiungere il Campidoglio. Lo sciopero metropolitano e la manifestazione assumono un orizzonte di carattere generale, a difesa del patrimonio, del reddito e dei diritti di tutti i cittadini, contro la precarietà e le dismissioni selvagge, in opposizione al progetto di Bilancio di Roma Capitale, che in nome del risanamento economico peggiorerà le condizioni materiali di ampi settori sociali. Scenderanno in piazza i dipendenti delle società che erogano i servizi pubblici essenziali a Roma – Atac, Ama, Acea, ecc. – coinvolti nel pieno del progetto di privatizzazione rappresentato da Holding Roma Capitale che, partendo dal disastro causato dalla mala gestione delle amministrazioni, intende svendere i beni di tutti ai privati. Manifesteranno i dipendenti capitolini – amministrativi,educatrici, insegnanti, oses, precari – in lotta contro le scelte di privatizzazione dell’assessore De Palo e le esternalizzazioni perseguite dalla Giunta, per ricordare le assunzioni prima promesse e poi smentite nella scuola dell’infanzia, nei nidi e nel settore amministrativo ed il corso-concorso per le insegnanti della scuola d’infanzia; per i contratti bloccati per tre anni; per rivendicare l’adeguamento di un buono pasto inchiodato da 10 anni a 5,25 Euro ed addirittura negato al personale dei nidi. Tutti in difesa dei beni comuni, a sostegno dell’appuntamento referendario del 12 e 13 giugno, contro la riduzione dei servizi, l’aumento delle tariffe e il drastico abbassamento dei livelli salariali e occupazionali. USB, unita ai movimenti cittadini nella rete collettiva Roma Bene Comune, esorta la cittadinanza, i lavoratori e le lavoratrici comunali e delle aziende collegate a partecipare compatti e indignati. (seguito qui)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La rivoluzione d’ottobre

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2009

“Quella di oggi non è una giornata normale. Per molti decenni il 7 novembre è stato celebrato in tanti Paesi del mondo come il giorno d’inizio della <Rivoluzione d’ottobre>  del 1917 (in Russia non era ancora stata applicata la riforma gregoriana del calendario). Quell’evento si festeggiava con una grande ed interminabile manifestazione nella Piazza Rossa di Mosca, dove sfilavano le Forze Armate con tanto di missili, le strutture del partito e quant’altro significasse potenza e prestigio della <patria del socialismo reale>. Sull’enorme palco stavano tutta la gerarchia dell’Urss e i vertici dei <partiti fratelli> di tutto il mondo, compresa in bell’evidenza la delegazione del Pci a cui era riservato un posto d’onore. Quella ricorrenza è finita nel dimenticatoio della storia, al pari dei simboli nefasti dei totalitarismi del XX secolo, mentre tutto il mondo libero si appresta a celebrare, lunedì 9 novembre, il ventennale della caduta del Muro di Berlino, l’evento che segnò la fine del comunismo in Europa e la liberazione di centinaia di milioni di persone  da regimi politici tiranni e da una condizione sociale di miseria e sottosviluppo”. Lo dichiara Giuliano Cazzola, deputato del PdL

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »