Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 299

Posts Tagged ‘manifestazione’

Manifestazione a Roma di Pisapia: Dichiarazione Leoluca Orlando

Posted by fidest press agency su sabato, 1 luglio 2017

leoluca orlandoRoma 1/7/2017 Piazza SS. Apostoli. “Ho deciso di partecipare all’incontro di oggi perché credo che la sinistra e il centrosinistra in Italia abbiamo necessità di costruire percorsi di unità e dialogo. Percorsi che richiedono un lungo ed incessante lavoro di confronto che valorizzi e riconosca che tutti e ciascuno sono portatori di valori e istanze.
Ho deciso di partecipare per portare l’esperienza di Palermo, che ha unito storie politiche e idee diverse attorno ad alcuni punti programmatici fermi quali il rispetto della persona umana, il rispetto dei diritti di tutti e di ciascuno, la difesa dei beni pubblici e dei beni comuni, l’alternativa al sistema di potere mafioso ed affaristico.
Sono questi i valori che a Palermo hanno permesso di vincere mostrando che il popolo del centrosinistra sa essere alternativo ed esprimere una alternativa seria al moviventismo sterile e inconcluendente del M5S che sempre più guarda a destra.
Sono questi i valori attorno ai quali a Palermo i partiti, tutti i partiti hanno saputo fare un passo indietro rispetto ai propri apparati e ai propri litigi, riconoscendo nel bene della collettività il bene comune.
Sono queste le parole, i valori e i metodi su cui abbiamo costruito un percorso condiviso, rispettoso di tutti.
Spero che l’esperienza che comincia oggi a Roma a quelle stesse parole e a quegli stessi valori e metodi voglia e sappia ispirarsi, altrimenti rischiamo di compiere altri passi che invece di costruire programmi chiari e percorsi comuni, saranno fautori di nuove divisioni, personalismi e autoreferenzialità di cui tante volte in Italia la destra, il malgoverno e la mafia hanno tratto gran giovamento”.Lo ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. (By Pietro Galluccio)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arena di Sabaudia: storica manifestazione estiva

Posted by fidest press agency su martedì, 27 giugno 2017

sabaudia_arenaAll’Arena di Sabaudia, sotto lo sguardo seducente della maga Circe, dal 20 luglio al 10 settembre,(Inizio spettacoli ore 21:00) torna l’appuntamento con la storica manifestazione estiva, tra le più importanti del Lazio, che ospiterà i grandi nomi del cinema, della musica e della comicità italiana.Una programmazione ricca e coinvolgente, curata e realizzata dalla AUGUSTUS DREAM della famiglia Fontana, con la direzione artistica di AB Management e la direzione di produzione di Erasmo Berti.La rassegna prevede ospiti d’eccezione, tra cantanti, musicisti, comici, attori e registi e una selezione tra i film, i concerti e gli spettacoli più esclusivi ed originali della stagione.
Saranno l’energia e la solarità di Marco Ligabue sabato 22 luglio a inaugurare i grandi appuntamenti live, che proseguiranno con la magia della musica d’autore di Stefano Bollani giovedì 3 agosto, le suggestioni del Premio Oscar Nicola Piovani domenica 6 agosto e lo speciale ritorno di Camillo Savone martedì 22 agosto.
Domenica 23 luglio prima serata degli spettacoli dedicati alla comicità con Giobbe Covatta, indiscusso protagonista del teatro italiano. A seguire mercoledì 2 agosto Pio e Amedeo, il duo pugliese record di ascolti; sabato 5 agosto un attesissimo one man show di Maurizio Battista; domenica 13 agosto l’eclettico Max Giusti, reduce dal successo di ascolti del game show televisivo su Canale 9, rivelazione dell’anno; giovedì 17 agosto la goliardia di uno dei comici più amati di sempre, Antonio Giuliani ed infine sabato 19 agosto la grande imperdibile chiusura con il nuovo spettacolo di Enrico Brignano.Nelle altre serate l’Arena farà da cornice a questo cinema all’aperto, con una programmazione dedicata ai migliori film italiani e internazionali, che vedrà la straordinaria partecipazione di celebri registi e attori.Sarà presente anche un’area ristoro di alta qualità.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manifestazione “Eurolys”

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 giugno 2017

Colle LyscommemorazioneTorino. Da venerdì 30 giugno a domenica 2 luglio giovani provenienti da numerosi paesi del Vecchio Continente si incontreranno a cavallo tra le Valli di Lanzo e di Susa, in occasione della manifestazione “Eurolys” organizzata dal Comitato Colle del Lys, con il patrocinio della Comunità Europea, della Regione Piemonte, della Città Metropolitana di Torino e con la collaborazione di alcuni Comuni del territorio metropolitano e delle province di Cuneo e Foggia. Sarà un’esperienza di incontro, conoscenza e confronto tra 80 giovani europei dai 16 ai 25 anni, in concomitanza con la commemorazione delle vicende della guerra di Liberazione che ebbero come teatro il Colle del Lys. Sarà l’occasione per un dibattito aperto e originale sulle cause dell’ultimo conflitto mondiale, sulla liberazione del continente dalle dittature, sull’importanza e il ruolo dell’Unione Europea, sulle nuove identità, i valori costituzionali e il senso della cittadinanza europea.
Eurolys intende consolidare la conoscenza e la convivenza tra giovani, attraverso le opportunità offerte dalle relazioni di gemellaggio tra città, favorire lo scambio interculturale, linguistico, relazionale, sostenere le politiche di gemellaggio come occasione privilegiata di costruzione dell’Europa dei popoli, promuovere il protagonismo giovanile e l’impegno civile.Eurolys ha anche una versione “taglia piccola“ per 20 bambini dai 6 ai 12 anni, con animazioni e giochi sulla Costituzione e sulla cittadinanza. Dal 30 giugno al 2 luglio i giovani e i bambini parteciperanno a un campo al Colle del Lys, ma già nei giorni precedenti visiteranno le comunità ospitanti, in modo da intrattenere relazioni e conoscere i “gemelli” italiani attraverso la scoperta delle città, l’incontro con le istituzioni locali e un primo periodo di convivenza con i loro coetanei italiani.
Durante il campeggio i ragazzi parteciperanno a dibattiti, attività, workshop e passeggiate sui sentieri partigiani. Si ritroveranno intorno alla torre circolare del Colle, monumento che ricorda sia il feroce rastrellamento nazifascista del 2 luglio 1944 (nel corso del quale morirono ventisei giovani partigiani giovani_Eurolysdella 17ª Brigata Garibaldi “Felice Cima”), sia i 2024 caduti delle brigate partigiane dislocate nelle valli Susa, Lanzo, Sangone e Chisone durante la guerra di Liberazione.
Domenica 2 luglio i ragazzi europei parteciperanno alle celebrazioni per ricordare l’eccidio del 2 luglio 1944. Il primo monumento posto al Colle del Lys a ricordo dei partigiani uccisi era soltanto un piccolo cippo in legno, collocato in un luogo vicino all’attuale monumento dopo il 25 aprile 1945. Subito dopo si costituì un Comitato per le onoranze ai caduti, che promosse la costruzione del monumento vero e proprio, dedicato non solo ai ragazzi trucidati durante il rastrellamento del 1944, ma a tutti i 148 caduti della 17ª Brigata.
Il programma delle celebrazioni del 2 luglio inizierà in realtà venerdì 30 giugno alle 21, con la proiezione del film “Siamo scesi tutti laureati”. Sabato 1° luglio sarà la giornata dedicata allo sport e alle attività all’aria aperta, con l’escursione al Colle della Portia organizzata dalla Federazione Italiana Escursionismo, con la gara ciclistica Rubiana Colle del Lys organizzata dall’associazione sportiva Borgonuovo Collegno e dalla UISP Valsusa. Alle 17 all’Ecomuseo della Resistenza verrà presentato il libro “Progettare la memoria”, scritto da Fernanda Dalmasso e Franca Mariano in occasione dei 25 anni dell’associazione Comitato Resistenza Colle del Lys. Alle 21,30 nell’ambito dell’evento “Una notte al Colle”, si svolgerà una fiaccolata sui sentieri della Resistenza, seguita dal concerto dei vincitori del concorso “Resistenza Elettrica”.
Domenica 2 luglio le celebrazioni ufficiali inizieranno alle 9,30 con l’assemblea dei rappresentanti delle istituzioni, che sottoscriveranno un documento d’intenti. Alle 11 saranno resi gli onori militari e civili e sarà posta una corona d’alloro a piedi del monumento ai caduti. Dal Sacrario del Martinetto di Torino arriverà la Fiaccola della Libertà. L’orazione ufficiale sarà tenuta dall’europarlamentare Mercedes Bresso. A seguire si terrà la commemorazione dei partigiani Ivo Balboni, Cesare Mondon e Ivano Piazzi. Nel pomeriggio all’Ecomuseo si potrà visitare la mostra “La conquista della Libertà” oppure partecipare alla passeggiata rievocativa sui sentieri della memoria, organizzata dalla UISP Valsusa. (foto: Colle Lys, commemorazione, giovani_Eurolys)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manifestazione dedicata al Lavoro e alla Formazione

Posted by fidest press agency su domenica, 7 maggio 2017

job zoneRoma. Dall’11 al 14 maggio, presso il Centro Commerciale Romaest, Via Collatina 858, si terrà, per la prima volta nella Capitale, Job Zone, la manifestazione dedicata al lavoro, alla formazione dedicata all’orientamento scolastico e post-scolastico.
L’iniziativa, che ha ottenuto il patrocinio dal Comune di Roma, Assessorato allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro, rappresenta uno spazio libero in cui domanda e offerta avranno la possibilità di incontrarsi e comunicare, scambiandosi informazioni dirette e strumenti concreti, al fine di favorire l’ingresso nel mercato del lavoro, attraverso l’acquisizione di abilità e competenze da utilizzare nella ricerca di un nuovo impiego.
Durante la manifestazione, le aziende e gli enti partecipanti raccoglieranno i curriculum vitae presso gli appositi stand al piano terra, inoltre, sarà possibile sostenere dei colloqui di preselezione, usufruire dei servizi gratuiti di consulenza e di servizio revisione CV, oltre a poter consultare una bacheca annunci.
Nelle giornate di giovedì 11 e venerdì 12 maggio, dalle ore 11.00 alle ore 12.00, presso l’area della food court al 2° piano, si terranno due conferenze sul tema “Giovani e Lavoro” dedicate alle Scuole Secondarie di Secondo Grado di Roma, in particolare del territorio limitrofo a Romaest. Il 12 maggio, tra gli altri, interverrà anche il Prof. F. Avallone, Magnifico Rettore dell’Università Unitelma Sapienza – Università degli Studi di Roma. Inoltre, il 12 e 13 maggio, (area food court, 2° piano) sono previsti due corsi di formazione gratuiti. Il tema sarà scelto dai ragazzi attraverso una votazione su Facebook, tra gli argomenti proposti in un sondaggio a questo link: http://bit.ly/jobzone-votailcorso. I seminari gratuiti, saranno tenuti da SoWhat Factory, agenzia specializzata nel web marketing. (foto: job zone)

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manifestazione: “Tra passati”

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 maggio 2017

Roma 9 maggio p.v. presso l’Accademia d’Ungheria in Roma (Palazzo Falconieri – Via Giulia, 1) ”TRA PASSATI”, è il nome della serie di manifestazioni con cui l’Accademia d’Ungheria in Roma intende discutere l’impossibità della rappresentazione del passato. L’iniziativa prende spunti dal film ”Il figlio di Saul” di László Nemes Jeles, nel quale il suddetto tema viene affrontato sotto un’ottica radicalmente nuova. Il programma prevede:
ore 18.00 presso la Galleria dell’Accademia d’Ungheria in Roma,si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica ”Face About” /Ritratti degli attori del film ”Il figlio di Saul”, proveniente dalla collezione della Mai Manó Ház (La Casa dei Fotografi Ungheresi) di Budapest. La mostra ideata da László Nemes Jeles e Mátyás Erdély presenta n.31 ritratti a colore realizzati dalla fotografa Ildikó Hermann, scattati sul set del film; tre fotografie provenienti dal Museo statale di Auschwitz – Birkenau ed una ricostruzione dei testi scritti a mano sul muro dai prigionieri e membri del Sonderkommando di Auschwitz. L’esposizione resterà aperta fino al 14 maggio p.v.
ore 19.30 presso la Sala Liszt verrà proiettato il film ”Il figlio di Saul” di László Nemes Jeles che ha vinto tutti i premi più importanti dell’arte cinematografica, tra cui il Premio Oscar 2016 come miglior film straniero. La proiezione, in presenza del direttore della fotografia e dei produttori del film, si svolgerà in lingua italiana.
Prima della proiezione, alle ore 19.00 presso la Sala Liszt, gli interessati potranno partecipare ad un incontro con gli autori del film, tra cui il direttore della fotografia, Mátyás Erdély ed i produttori, Gábor Rajna e Gábor Sípos.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I talami di Orsogna

Posted by fidest press agency su domenica, 9 aprile 2017

talamotalamo1Orsogna. Martedì dopo Pasqua, 18 aprile, dalle ore 10 si ripeterà uno dei riti religiosi più singolari e fascinosi della tradizione abruzzese, i Talami, quadri biblici viventi interpretati da attori immobili davanti a un fondale affrescato, che mettono in scena episodi del Vecchio e Nuovo Testamento. Ogni quadro è posto su carri agricoli trainati da trattori, tranne il VII, portato a spalla dagli Alpini.
Per dare forza alla manifestazione, da New York a Boston, da Everett a Roccascalegna alla stessa Orsogna, ciascuno ha fatto una cospicua donazione per aiutare i Talami a vivere, trasformando in un gesto concreto l’amore per Orsogna, per l’Abruzzo, e per una delle sue tipicità più significative, che il Ministero del Turismo nel 2011 ha riconosciuto “Patrimonio d’Italia per la tradizione”.
Sono sei i Talami adottati: il primo (che partirà dal Quartiere Li ‘mburze) è stato scelto dalla Mutual Aid Society di New York, una delle più antiche e importanti associazioni di orsognesi negli Stati Uniti d’America; il II Talamo (dal quartiere Quarte de la ville – corso Umberto I) è finanziato dalla Ditta Domenico Travaglini di Roccascalegna; il III (dal Quarte de la ville – via Adriatico) è offerto dagli “Amici di Boston” Rocco e Bina Scenna, P. Gioioso e Sons Inc., Rocco e Serafina D’Angelo, Carmen e Ida D’Angelo, Carmine e Angela Di Flumeri, Worldwide Wine of New England, Frank Pasciuto/Vittorio Tenaglia, Maria (Moda) D’Alleva/Angelo Tummino; il IV Talamo (dal Quarte a balle – piazza Martiri Civili) è finanziato dalla Ditta Giuseppe Gallucci di Orsogna; il V Talamo (Quarte a monte – viale Raffaele Paolucci) è adottato dall’Associazione Sons of Orsogna di Everett in Massachusetts, altra storica associazione con cui sono rimasti sempre forti i legami; il VI Talamo (dal Quarte a balle – via Trento e Trieste) dagli “Amici di Boston” Giovanni e Luisa Saraceni, Cumar – Ivo Cubi, Francesco e Rosalba Paolini, Pasquale e Gianna D’Angelo, Nicola e Gabriella Cipollone, Cassano Family, Circle Laundry – Alex Della Pace, Court House Food. (talamo)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Villa Ada incontra il mondo”?

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

villa ada maneggioRoma. Apprendere che sono già in vendita online i biglietti per alcuni concerti (ad esempio per il gruppo dei “Primal Scream” per il 16 luglio 2017 a 25 euro più diritti di prevendita) della manifestazione “Villa Ada incontra il Mondo”, desta non solo meraviglia ma profonda indignazione, considerando che ad oggi non risulta assegnato alcun bando da parte dell’Amministrazione comunale (o se è stato fatto è passato con tutta evidenza inosservato alla cittadinanza ma non a chi aveva l’interesse di vederlo!). Sarebbe un vero peccato per Villa Ada e un’ulteriore occasione persa per gli attuali amministratori di segnare un cambio di passo nel gestire con la trasparenza necessaria e le sensibilità giuste il verde pubblico.Negli anni abbiamo visto di tutto: autoarticolati rimasti incastrati nei viali della Villa con danneggiamento delle siepi, auto dell’organizzazione che scorrazzavano sui prati, la recinzione e “privatizzazione” per mesi, oltre che della penisola del lago grande sede della manifestazione, anche di altre ampie porzioni del parco così chiuse alla frequentazione dei cittadini.La manifestazione negli anni si è ingrandita talmente a dismisura che il suo impatto e la sua pressione ambientale sono divenuti insostenibili per Villa Ada (basti pensare ai prati che non ricrescono, alle siepi divelte e non ripristinate, all’impatto acustico fortissimo sino a tarda ora con buona pace della fauna protetta, alle polveri e alle emissioni provocate dalle auto e dai mezzi dell’organizzazione), senza parlare della viabilità e della sosta selvaggia su via di Ponte Salario, che renderebbero impossibile il passaggio di un’autoambulanza in caso di necessità di soccorsi.Gli scorsi anni le nostre associazioni, temendo il solito scempio, hanno più volte richiesto invano ai vertici dell’Amministrazione Capitolina – Sindaco, Assessore all’Ambiente e Presidente del Municipio II – di valutare una necessaria e non più rinviabile delocalizzazione di tale evento al di fuori di Villa Ada, in modo da non impoverire l’offerta culturale dedicata al pubblico giovanile ma allo stesso tempo garantendo la salvaguardia di un importante polmone verde di Roma. Purtroppo non ci è mai giunta alcuna risposta concreta. Forse gli “impegni” erano stati già sottoscritti, con il reiterarsi di incredibili “deroghe ambientali” che da anni consentono manifestazioni così impattanti in una villa storica già allo stremo per la carente manutenzione da parte del Servizio Giardini.Anche con questa nuova Amministrazione abbiamo sollevato il tema e richiesto incontri. Aspettavamo fiduciosi, non pensavamo certo che già si vendessero on line i biglietti. Delle due l’una: o l’Amministrazione attuale è riuscita a superare per assenza di trasparenza le precedenti (e non era facile!) pubblicando un bando e individuando già gli organizzatori della manifestazione, oppure questi ultimi si sentono così forti e arroganti da pensare di essere certi che il bando lo possono vincere solo loro.Se il buongiorno si vede dal mattino, temiamo che anche quest’anno per Villa Ada sia iniziata un’altra brutta pagina: per l’ambiente e per i cittadini che la frequentano. (A.S.D. Leprotti di Villa Ada Osservatorio ambientale Sherwood)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migliaia manifesteranno per l’unità europea

Posted by fidest press agency su sabato, 25 febbraio 2017

march-for-europeRoma Il 25 marzo 2017 migliaia di cittadini europei da tutto il continente sono attesi a Roma per manifestare il proprio sostegno all’unità politica europea contro chi vuole dividere e distruggere l’Europa. La “Marcia per l’Europa“ chiede ai Capi di Stato e di Governo di rilanciare e completare l’unità politica europea, verso un’Europa più forte, più unita e più democratica. Nello stesso giorno, i Presidenti e i Primi Ministri dei Paesi UE si incontreranno nella capitale italiana per celebrare il 60° anniversario della firma del Trattato di Roma. Dopo 60 anni, è giunto il momento di portare fino in fondo il progetto di unità politica dell’Europa.La retorica populista e nazionalista e i pericoli che l’Europa sta affrontando stanno risvegliando gli europei da una lungo letargo sull’Europa. Cittadini di tutta Europa hanno accolto l’appello della Marcia per l’Europa e si stanno organizzando per incontrarsi a Roma. Gli organizzatori contano, ad oggi, più di 30 gruppi che raggiungeranno la manifestazione da Atene, Barcellona, Berlino, Bruxelles, Lisbona, Madrid, Parigi, Sofia, Varsavia e molte altre città europee. In Italia, enti locali, partiti ed organizzazioni della società civile stanno coordinando gruppi da più di 90 città. Un gruppo di parlamentari europei sarà alla testa del corteo. I partecipanti sfileranno lungo le vie del centro storico di Roma, partendo da Piazza della Bocca della Verità fino al Colosseo, dove si terranno i discorsi finali seguiti da un concerto per l’Europa.L’iniziativa sta riscuotendo molto entusiasmo nella società civile europea. Ad oggi, più di 30 organizzazioni stanno cooperando per sostenere la Marcia per l’Europa e più di 300 professori ed intellettuali hanno firmato un appello aperto esortando gli europei a unirsi a loro a Roma (il testo dell’appello in italiano è disponibile a questo link).
La Marcia sarà preceduta da una convention al chiuso intitolata “L’Europa reagisce: ricostruire la visione, riconquistare la fiducia, rilanciare l’unità”, che si terrà al Centro Congressi Piazza di Spagna dalle ore 8.30 alle ore 12.30. Personalità della politica europea e intellettuali di rilievo parteciperanno all’evento. Tra i relatori confermati, Sandro GOZI (Sottosegretario di Stato agli Affari Europei), Romano PRODI (ex Presidente della Commissione europea ed ex Primo Ministro italiano), Emma BONINO (ex Commissario Europeo ed ex Ministro degli Esteri italiano), Emily O’REILLY (Mediatore europeo), Danuta HÜBNER (Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento europeo), Guy VERHOFSTADT (Capo negoziatore della Brexit per il Parlamento Europeo e Capogruppo del gruppo parlamentare europeo ALDE), il filosofo spagnolo Daniel INNERARITY, la politologa tedesca Ulrike GUÉROT, il professore greco Loukas TSOUKALIS e il regista spagnolo e vincitore del premio Goya Albert SOLÉ.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XVII edizione di “Coniolo fiori”

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2017

coniolo-fioriconiolo-fiori1Coniolo sabato 20 e domenica 21 maggio 2017 ad iniziativa dell’’Associazione culturale “Coniolo è…”con il patrocinio e il contributo del Comune di Coniolo (AL) e con la collaborazione di Sponsor sostenitori. La manifestazione è a orario continuato dalle ore 9,00 alle ore 20,00. Le premiazioni avverrano nella giornata di sabato pomeriggio alle ore 15,00. La manifestazione è trainante all’interno della rassegna “Riso & Rose in Monferrato” e si avvale, ogni anno, della presenza di tantissimi Visitatori ed Estimatori italiani e stranieri.
I nostri concorsi riguarderanno le piante più belle di Rose di ogni categoria che verranno esposti con estro da competenti ed estrosi Espositori. Premiate anche la più bella pianta sempreverde, la caducifoglia, la mediterranea, la strana, il miglior allestimento e lo stand più bello. Tutti noi Coniolesi parteciperemo al concorso “Il giardino più bello”.
La nuova rosa Eos ibridata dall’ azienda Barni, di Pistoia, per le vittime dell’amianto sarà presentata e pronta ad essere acquistata in questo evento. Sempre grazie a Pistoia sarà presentato l’evento internazionale “Vestire il Paesaggio”.
Il pubblico potrà dedicare queste due giornate partecipando a corsi verdi e ad interessanti colloqui con esperti del giardinaggio e del verde. Il Parco Fluviale del Po e dell’Orba sempre attento alle iniziative riguardanti il territorio collaborerà con “Coniolo fiori” affinchè i corsi didattici per i bambini siano divertenti ed educativi.
Un’area esclusiva verrà riservata agli stand Monferrini, Pistoiesi e di tutto il territorio con prodotti con marchi di qualità.
Diversi punti di ristoro con agnolotti, riso e specialità del territorio potranno essere degustate ammirando il bellissimo panorama che si vede dal punto panoramico del Paese, con Alpi che svettano e il nostro mare a quadretti della Pianura Padana. (foto. coniolo fiori)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manifestazioni della Repubblica di San Marino Gennaio 2017

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 dicembre 2016

san-marinoSan Marino. 15/10-15/1 FARE LUCE Progetto espositivo che interroga la fotografia su molteplici fronti, dal suo significato originario di scrittura di luce, alla fotografia come luogo di esercizi performativi e di esibizionismo, per giungere alla vocazione investigativa. Museo di Stato – Palazzo Pergami Belluzzi – San Marino Orario: tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00 Ingresso: gratuito.
26/11-8/1 mostra “Semi Erranti” realizzata dall’Associazione Vite in transito in collaborazione con la Segreteria di Stato Istruzione e Cultura. L’idea dell’iniziativa nasce dall’incontro di sette socie di Vite in transito e una giovane artista, Maria Giulia Terenzi. La condivisione delle narrazioni autobiografiche delle donne migranti genera empatia, emozioni, calore e l’artista traduce l’emozione in opera. I semi che vengono dall’Ungheria, Tunisia, Armenia, Ucraina, Messico, Argentina, Sicilia hanno bisogno di un terreno in cui radicarsi. Semi Erranti parla di sradicamento e di radicamento, di rapporto con la terra e le radici, di memoria e nostalgia, di impegno e fatica a costruire una nuova vita nel nostro territorio.Palazzo Graziani, Città di San Marino Orario: tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 18.00.
27/11-8/1 Luci della Città Nidaa Badwan ritorna a San Marino con un’opera inedita, un dipinto. Commissionato dalla Segreteria Istruzione e Cultura della Repubblica di San Marino, assieme al patrocinio dell’Unesco, l’artista palestinese Nidaa Badwan ritorna in mostra a San Marino con un nuovo progetto dedicato alla “Terra della Libertà”. La “Libertà” infatti è il fil rouge che lega l’artista a questa terra ed è il tema di questo progetto.Palazzo Graziani, Città di San Marino Orario: tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 Ingresso: libero. http://www.istruzioneecultura
8/12-6/1 Mostra Libera. Artisti Sammarinesi espongono i loro lavori: disegni, acquerelli, pittura ad olio ed un pezzo in ceramica di Giuffrida. In mostra anche opere dei pittori che hanno partecipato al workshop “A nudo” di giugno del 2015. Galleria San Marino – Contrada Santa Croce, 22 – Centro Storico San Marino Orario: dalle 15.30 alle 18.00 (foto: sanmarino)

Posted in Cronaca/News, recensione, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

20 dicembre: manifestazione studenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 dicembre 2016

morgaRoma 20 dicembre 2016 ore h9.30 Piazza Barberini. L’ormai ex presidente del consiglio aveva promesso di fare propaganda nelle scuole. Purtroppo però la sua propaganda è stata fatta di sgomberi e violenze da parte delle istituzioni.
Nell’ultimo mese a Roma si sono susseguiti episodi di repressione in tutte le scuole che si sono mobilitate. Eppure la mobilitazione è giusta se pensiamo a quello che la Buona Scuola ci propone (andare a lavorare gratis in grandi aziende, far prendere decisioni solo al preside) e qual è nello specifico la situazione tragica dell’istruzione pubblica. Due esempi romani: all’istituto Cattaneo a Testaccio è crollato il soffitto del bagno, mentre il liceo artistico Caravillani è stato chiuso una mattina perchè considerato inagibile, ora gli studenti fanno lezione al Mamiani nel pomeriggio, mentre si cerca un’altra sistemazione. Insomma la scuola pubblica cade a pezzi e quando si prova a farlo sentire si viene sgomberati e denunciati. Al Morgagni le forze dell’ordine sono entrate di notte, filmando gli studenti, urinando sui muri del cortile, facendo uscire i ragazzi.
Federica, studentessa del Liceo Machiavelli con sede a San Lorenzo racconta << Le forze dell’ordinde sono intervenute con la violenza, pima calciando il portone d’ingresso, poi scavalcando e rompendo la porta a vetri, siamo stati sgomberati e si è deciso di fare una nuova assemblea straordinaria per parlare dell’accaduto>>. Altre volte invece la repressione è arrivata dagli organi interni delle scuole: al Montessori c’è stata un’occupazione di una settimana a dirci quali sono state le conseguenze è Michelangelo, studente di 17 anni <>. Francesca, studentessa del Vittoria Colonna, ci racconta invece come la sera del 18 novembre, in una protesta degli studenti, <>.
La mattina del 20 dicembre saremo in piazza, e arriveremo fin sotto la prefettura, e ci dovrà ricevere, perchè vogliamo risposte sulla gestione delle proteste studentesche, vogliamo capire se questo è il modo in cui viene trattato il futuro del nostro paese. In solidarietà si sono espressi anche diversi artisti tra cui Alessio Spataro e Michele Zerocalcare. (foto: L’ormai ex presidente del consiglio aveva promesso di fare propaganda nelle scuole. Purtroppo però la sua propaganda è stata fatta di sgomberi e violenze da parte delle istituzioni. (foto: morga)

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manifestazione nazionale delle donne contro la violenza maschile

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 novembre 2016

piazza-san-giovanniRoma 26 novembre con corteo da piazza della Repubblica a piazza San Giovanni manifestazione nazionale delle donne contro la violenza maschile. La manifestazione è promossa da Rete Io Decido, D.i.Re e UDI, l’USB ha aderito con lo slogan “NON SONO UNA DONNA ADDOMESTICABILE!”. Dalle lavoratrici della grande distribuzione alle educatrici precarie dei nidi; dalle impiegate della pubblica amministrazione alle insegnanti; dalle donne impegnate nel territorio nella difesa dei beni comuni alle operatrici dei servizi sociali; dalle licenziate del trasporto aereo alle rappresentanti delle associazioni antiviolenza: negli interventi di tutte si è levata la denuncia di condizioni di lavoro e di vita che rappresentano una vera violenza di genere. È stata anche riaffermata la rivendicazione di politiche di protezione sociale, che garantiscano l’autodeterminazione e l’affrancamento dalla violenza domestica, il diritto a servizi pubblici accessibili, al reddito sociale, alla casa, al lavoro e alla parità salariale, all’educazione scolastica, alle strutture sanitarie, a consultori liberi da obiettori; il riconoscimento e il finanziamento dei centri antiviolenza ed il sostegno economico per le donne che denunciano violenze.Un dato economico e sociale pesa infatti sulla violenza e i femminicidi: la mancanza di lavoro e di reddito, che si traduce in mancanza di autonomia ed indipendenza, esasperata dalla crisi che ha ridisegnato un mercato del lavoro femminile sempre più precario e discriminante con l’obiettivo di ricacciare le donne nei ruoli domestici, per sopperire al progetto di smantellamento del welfare.“NON UNA DI MENO” esprime la determinazione collettiva a non accettare più la mancanza di nessuna e che nessuna resti indietro. La manifestazione del 26 novembre sarà pertanto un momento fondamentale di aggregazione e di unificazione delle lotte, per restituire, attraverso le diversità di ciascuna, visibilità alla rabbia di tutte. Ma sarà anche l’inizio di un percorso che, con la nuova assemblea nazionale articolata per tavoli tematici, organizzati sempre a Roma il 27 novembre, cercherà di dare l’avvio alla costruzione concreta di una proposta comune per la realizzazione dal basso di un vero piano antiviolenza.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manifestazione Renzi a Piazza del Popolo

Posted by fidest press agency su domenica, 30 ottobre 2016

piazza-del-popolo-2“Se dovesse vincere il Si al referendum confermativo della Riforma Renzi-Boschi, l’Italia non solo non sarebbe più forte, ma si ritroverebbe in una posizione di completa servitù rispetto all’Unione Europea – esordiscono così Raimondo Fabbri, Presidente del comitato Roma Vota No e il consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia, Fabrizio Santori che aggiungono, commentando la manifestazione renziana di Piazza del Popolo-Altro che innovazione e magnifiche sorti, per il nostro Paese. L’Italia non cresce e non trarrà i benefici, furbescamente promessi, con la vittoria del Si. Anzi l’Italia, lungi dal recuperare un ruolo da protagonista sarà condannata ad una maggiore cessione di sovranità a vantaggio della Merkel e di quei burocrati che da Bruxelles vorrebbero govrrnare senza essere eletti dal popolo. Siamo convinti che gli italiani non si lascino abbindolare da mancette elettorali e da storielle come la fine del bicameralismo perfetto o la presunta eliminazione delle Province e il 4 dicembre, votando NO manderanno un chiaro segnale a Renzi, quello di andare a casa” hanno concluso Raimondo Fabbri e Fabrizio Santori.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quinta edizione della manifestazione nazionale interamente dedicata al giornalismo digitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 ottobre 2016

GiornalistiPrato 21 e 22 ottobre negli spazi della Camera di Commercio di Prato quinta edizione della manifestazione nazionale interamente dedicata al giornalismo digitale. Le conversazioni sono notizie”, affermazione che, partendo da una semplice constatazione (partecipare ai flussi collettivi di scambi di informazioni è la realtà) vuole riflettere su come farlo in modo intelligente ed eticamente corretto.«Viviamo a stretto contatto col digitale e non ce ne accorgiamo -spiega Marco Renzi, presidente di Lsdi promotore della intera kermesse-. Anche quest’anno ci saranno gli studenti a toccare con mano questo mondo, ci saranno i relatori a guidarci, e ci sarete voi a far domande e tutti insieme a far notizia con 20 workshop, 18 tavoli tematici, un evento panel/barcamp e 100 ore di formazione qualificata».L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti, con Forum PA, Fnsi, Inpgi, Glocalnews e Ona. È una due giorni importante, che precede l’appuntamento di Varese, Glocalnews, appunto, in programma dal 17 al 20 novembre, anch’esso dedicato al giornalismo e al mondo della comunicazione locale e globale.«La nostra associazione partecipa con interesse e avrà un ruolo attivo gestendo alcuni tavoli di lavoro -nota Marco Giovannelli, presidente di Anso-. Digit è un appuntamento storico per alcuni di noi e da quest’anno porteremo la nostra esperienza in diversi ambiti e in particolare nel Macro tema che si svilupperà nella giornata del 22 ottobre, ossia l’editoria digitale iperlocale. Nel pomeriggio sarà presentato il rapporto dell’Odg sul giornalismo digitale. Quella sarà un’occasione per avere uno spaccato del mondo editoriale meno conosciuto e spesso lontano dai riflettori, ma non per questo meno attivo e strategico per i tanti territori che costituiscono la trama del nostro Paese».Digit arriva anche a due settimane da uno storico riconoscimento per l’informazione digitale da parte del Parlamento. Con l’approvazione della nuova legge sull’editoria il quotidiano online diventa, infatti, uno dei prodotti editoriali al pari dei tradizionali media. ANSO si batteva da anni per questo risultato che è un punto di arrivo e di partenza per i tanti piccoli editori locali.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Studenti a Roma: manifestazione

Posted by fidest press agency su domenica, 9 ottobre 2016

ministero pubblica istruzioneGli studenti e le studentesse di tutta Roma sono scesi in piazza con un obbiettivo chiaro, raggiungere i palazzi del potere, portare la nostra sfiducia al governo Renzi. Una generazione intera sta gridando il proprio rifiuto alle politiche di impoverimento del governo e al futuro precario che le spetta. Una generazione ingovernabile che dice No alla riforma costituzionale, dice no alla Buona Scuola, al Jobs Act e allo Sblocca Italia, punta ad arrivare al 4 Dicembre come tappa di un percorso che rifiuti l’esistente, che ci faccia riprendere ciò che ci spetta. La piazza di oggi dava un messaggio forte e chiaro, noi non ci stiamo, non accettiamo che ci si metta ancora i piedi in testa. Noi siamo coloro che vengono educati allo sfruttamento, il cui lavoro potrà essere solo in voucher o in tirocini, malpagato e precario. La pioggia della prima mattinata non ci ha fermato, migliaia di studenti oggi erano nelle strade per urlare tutta la loro rabbia, per praticare un obbiettivo: raggiungere il Parlamento.In partenza il corteo ha provato ha deviare su Viale Aventino per attraversare il centro di Roma fino a Montecitorio ma le forze dell’ordine si sono frapposte. Sono stati fermati 2 ragazzi, rilasciati solo nel tardo pomeriggio. Le forze dell’ordine hanno respinto gli studenti con violenza, negandogli il passaggio.
Allora è questa la risposta del governo ai propri studenti? La negazione del diritto di poter scendere liberamente nelle piazze? Le strategie dell’esecutivo sono esplicite in tutta Italia: pacificare le lotte e i territori, cancellare ciò che gli si oppone, come sta facendo con i mezzi di comunicazione. A seguire il corteo ha continuato fin sotto al Ministero dell’Istruzione, parlando di trasporti, diritto allo studio, ricordando Stefano Cucchi, per poi sciogliersi in assemblea a Piazza San Cosimato.
Continueranno a dipingerci come soggetti violenti, infiltrati da chissà dove o provenienti da centri sociali, ma siamo solo gli studenti e le studentesse che non sopportano che anche il momento di piazza sia diventata una ritualità, non sopportano che viga una delibera che impedisca di scendere in piazza, non sopportano di non avere una prospettiva che non sia di precarietà o che sia all’estero (per chi ne ha i mezzi). Continueremo a costruire le nostre lotte dal basso, partendo dai collettivi e dagli interventi nei territori, per praticare il nostro obbiettivo. Non ci identifichiamo nelle organizzazioni opportuniste che sembrano avere come unico fine l’uscire sui giornali per mettere la firma sulle mobilitazioni, che non concepiscono la spontaneità della rabbia generazionale e spesso sono estranee alla composizione di piazza.
Il 7 Ottobre è stata una giornata di mobilitazione importante, a Roma come in tutta Italia, che ci ha dato grandi risultati in termini di contenuti e partecipazione, la nostra lotta però non finirà qui! Dalle scuole torneremo nelle piazze e nelle strade, oggi è solo l’inizio!
Verso le prossime mobilitazioni ci vediamo Giovedì 13 h14.30 a Piazza dell’Immacolata (S.Lorenzo). (Studenti Autorganizzati Romani)

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Studenti per il No

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 ottobre 2016

scoprire roma1“Saremo in piazza per una mobilitazione studentesca il 7 ottobre, ma non possiamo fermarci. Come Studentesse e studenti per il NO – dichiara Martina Carpani, coodinatrice nazionale della Rete della Conoscenza – “rilanciamo a tutte le realtà sociali impegnate nella campagna referendaria un appello per una grande giornata di attivazione popolare per l’inizio della campagna elettorale del NO nella data del 29 ottobre, data indicata dai comitati per il NO nella scorsa assemblea nazionale.” Continuano i giovani di Studenti per il NO: “A Renzi lasciamo i palchi a Piazza del Popolo, mentre noi saremo nei quartieri e nelle strade a costruire informazione reale sul referendum costituzionale. Siamo i giovani che Renzi dice di rappresentare, non siamo conservatori, ma riteniamo che non sia questo referendum a rappresentare un cambiamento reale per il Paese. Mobilitiamoci tutte e tutti per costruire una mobilitazione diffusa che oltre la propaganda dia spazio a chi ha davvero subito la crisi e subirà ancora di più con la modifica della carta costituzionale.”

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manifestazione USB dopo l’omicidio di Abd Elsalam: Oltre 7.000 in corteo a Piacenza

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

piacenzaPiacenza. In una città blindata da un’assurda ordinanza che ha imposto la chiusura di negozi ed uffici, sono sfilati in corteo oltre 7000 lavoratori chiamati da USB a manifestare contro l’omicidio di Abd Elsalam.Una manifestazione rabbiosa e decisa che ha ripetuto per ore lo slogan “siamo tutti Abd Salam” e “assassini assassini” e che si è snodata pacificamente per le vie di Piacenza.
Una manifestazione che denuncia lo sfruttamento intensivo in un settore come quello della logistica dove la precarietà e l’illegalità sono sistema.L’appuntamento é per martedì 20 quando si porterà la protesta in tutti gli stabilimenti della GLS. La manifestazione si è conclusa anche con la proposta di dedicare Piazza San Giovanni a Roma a Abd Elsalam in occasione dello sciopero generale del 21 ottobre prossimo.La lotta di classe sta tornando anche in questo paese è non ci fermeranno.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorso Amici agli Antipodi e il Contest Cosplay

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 luglio 2016

Bracciano CosplayBracciano Cosplay1Bracciano. La pizza e il sushi, il tricolore e la bandiera del Sol Levante, il tutto condito da strette di mano e simboli di pace. Questi alcuni elementi a confronto che hanno caratterizzato le opere vincitrici del concorso “Amici agli Antipodi: un disegno per il Giappone”, organizzato nell’ambito del Progetto Bracciano.Co per il coordinamento del Consorzio Lago di Bracciano per celebrare i 150 anni delle relazioni di amicizia Italia-Giappone. Premiati da una giuria selezionata in tutto sei concorrenti, tre per la scuola media tre per le scuole elementari del territorio. Visibilmente commossi gli interessati ed i genitori alle premiazioni che si sono tenute domenica 10 luglio all’anfiteatro ai “Soldati” di Anguillara in riva al lago in occasione del Cosplay Contest che nella stessa giornata, sempre nell’ambito Bracciano.Co, ha portato sul lago per un giro in battello e variopinte comparsate nei tre Comuni rivieraschi decine di appassionati del genere che trae ispirazione dai manga giapponesi.
Bracciano Cosplay2Per le elementari il primo premio è andato a Flavia Laera che “ha centrato – spiegano le motivazioni – con chiarezza il disegno, il tema del rapporto tra i due mondi esaltando il concetto della vicinanza nelle differenze”. Al secondo posto, sempre per le elementari, Francesco Patricelli che “ha trattato il tema con creatività dando una rappresentazione originale e personale al di fuori dell’iconografia corrente”. Terza classificata Ilenia Capasso che “In modo semplice ma chiaro, ha affrontato il tema dell’amicizia tra i due popoli dando una caratterizzazione dell’iconografia giapponese nella maniera, nello stile delle moj”.
Per le scuole medie i premi sono andati a Emily Federica Musciacchio, prima classificata, che “Ha espresso in modo chiaro la vicinanza tra i due popoli, tra le due culture. Le linee – si legge nelle motivazioni – sono chiare così come l’impaginazione”, a Elena Georgescu, seconda classificata, che “Grazie al forte impatto cromatico e alla capacità tecnica, è riuscita a risolvere il tema dei due mondi, a Elisa Bonanni che “ha sintetizzato, a mo’ di logo, l’unione tra le due culture in maniera chiara ed evidente ancorché essenziale e minimalista”. Tutti i premiati hanno ricevuto un diploma ed un cappellino della manifestazione.
Nella stessa giornata nell’ambito del progetto Bracciano.Co il territorio del lago di Bracciano ha vissuto per la prima volta il suo cosplay ufficiale anche grazie alla collaborazione con la associazione di settore Epicos. I cosplayer, salpati dal molo degli Inglesi di Bracciano, sede del Consorzio Lago Bracciano, hanno navigato sul lago a bordo del battello, sono approdati nei comuni di Trevignano e Anguillara per poi partecipare ad un contest. A miglior personaggio maschile “Raffaello”, il personaggio delle tartarughe ninja interpretato da Andrea Mallus. Miglior personaggio femminile è stata Giulia Berardi nei panni di Janna di League of Legends. Migliore coppia Iris Afasia e Samuel Quinci interpreti di Joker e Harley Quinn.
Prossimo appuntamento con Bracciano.Co il 5 agosto alle 21 con il concerto della cantante Hiromi Maekawa a bordo della motonave Sabazia II in navigazione notturna sul lago.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’industria europea manifesta oggi a Bruxelles per fermare il dumping cinese e rifiutare il MES

Posted by fidest press agency su martedì, 16 febbraio 2016

BruxellesBruxelles. 5.000 lavoratori di 17 nazioni europee manfestano oggi a Brussels per esortare i leader europei a cessare il dumping e negare alla Cina lo Statuto di Economia di Mercato (MES).Milan Nitzschke, portavoce di AEGIS Europe, ha dichiarato: “Stiamo manifestando oggi a Bruxelles a migliaia per dare un chiaro messaggio ai diregenti europei: “SÌ all’occupazione e al commercio corretto; NO al MES per la Cina!”.AEGIS Europe è un’alleanza di circa 30 settori industriali europei che insieme genera oltre 500 milliardi € di fatturato annuo e milioni di posti di lavoro.
La manifestazione di oggi a Bruxelles è iniziata alle 11.30 presso la rotonda Schuman, di fronte alla Commissione europea. I lavoratori e le aziende leader nel settore, provenienti da 17 nazioni europe (Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Francia, Finlandia, Germania, Paesi Bassi, Ungheria, Italia, Lussemburgo, Polonia, Romania, Spagna, Slovacchia, Svezia e Regno Unito) sono uniti dal Manifesto Industriale Europeo per un Commercio Libero e Corretto.“Il 75% di tutte le misure antidumping dell’UE coinvolge la Cina. Nelle ultime settimane, il Commissario europeo per il Commercio Malmström é stato sommerso di nuovi reclami relativi a pratiche sleali da parte della Cina. Mentre giornalemente le fabbriche chiudono in tutta Europa, come può la Commissaria europea parlare pubblicamente di concedere il MES alla Cina? “, ha commentato Nitzschke.“Gli obiettivi UE per il 2020 comprendono la riduzione di CO2 del 20%, l’innalzamento del tasso di occupazione e l’incremento del contributo dell’industria al PIL portandolo al 20%. Se l’UE dovesse concedere il MES alla Cina, questi obiettivi diventerebbero obsoleti. Il MES lascerebbe l’Europa senza diffese contro una marea di importazioni cinesi che ridurrebbero i posti di lavoro europei e dannegerebbero l’ambiente” ha commentato Nitzschke.La Commissione europea ha ammesso, lo scorso 9 febbraio in occasione dell’inizio della valutazione d’impatto, che la Cina non è riuscita a dimostrare di essere un’economia di mercato e che il MES rappresenta un rischio reale per l’occupazione e gli investimenti nell’UE. L’Economic Policy Institute ha stimato che fino a 3,5 milioni di posti di lavoro nell’UE e 228 miliardi € di PIL annuo sono minacciati dalla concessione prematura e unilaterale del MES.“Concedere il MES alla Cina sarebbe come dare una licenza illimitata al dumping cinese. Oggi il dibattito europeo é concentrato sull’effetto distruttivo del dumping sull’acciaio, i pannelli solari, la ceramica e la fibbra ottica. Se l’UE concede la qualifica di MES alla Cina, ci ritrovermeo presto davanti a un commercio sleale nel settore automobilistico, ma anche nell’ingegneria meccanica, materiali avanzati, telecommunicazioni e tanti altri settori strategici europei “, ha concluso Nitzschke.
(Natalia Kurop)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’industria europea manifesta oggi a Bruxelles per fermare il dumping cinese e rifiutare il MES

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 febbraio 2016

produzione-industrialeBruxelles. 5.000 lavoratori di 17 nazioni europee manifestano oggi a Brussels per esortare i leader europei a cessare il dumping e negare alla Cina lo Statuto di Economia di Mercato (MES).Milan Nitzschke, portavoce di AEGIS Europe, ha dichiarato: “Stiamo manifestando oggi a Bruxelles a migliaia per dare un chiaro messaggio ai diregenti europei: “SÌ all’occupazione e al commercio corretto; NO al MES per la Cina!”.AEGIS Europe è un’alleanza di circa 30 settori industriali europei che insieme genera oltre 500 milliardi € di fatturato annuo e milioni di posti di lavoro.
La manifestazione di oggi a Bruxelles è iniziata alle 11.30 presso la rotonda Schuman, di fronte alla Commissione europea. I lavoratori e le aziende leader nel settore, provenienti da 17 nazioni europe (Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Francia, Finlandia, Germania, Paesi Bassi, Ungheria, Italia, Lussemburgo, Polonia, Romania, Spagna, Slovacchia, Svezia e Regno Unito) sono uniti dal Manifesto Industriale Europeo per un Commercio Libero e Corretto.“Il 75% di tutte le misure antidumping dell’UE coinvolge la Cina. Nelle ultime settimane, il Commissario europeo per il Commercio Malmström é stato sommerso di nuovi reclami relativi a pratiche sleali da parte della Cina. Mentre giornalemente le fabbriche chiudono in tutta Europa, come può la Commissaria europea parlare pubblicamente di concedere il MES alla Cina? “, ha commentato Nitzschke.“Gli obiettivi UE per il 2020 comprendono la riduzione di CO2 del 20%, l’innalzamento del tasso di occupazione e l’incremento del contributo dell’industria al PIL portandolo al 20%. Se l’UE dovesse concedere il MES alla Cina, questi obiettivi diventerebbero obsoleti. Il MES lascerebbe l’Europa senza diffese contro una marea di importazioni cinesi che ridurrebbero i posti di lavoro europei e dannegerebbero l’ambiente” ha commentato Nitzschke.La Commissione europea ha ammesso, lo scorso 9 febbraio in occasione dell’inizio della valutazione d’impatto, che la Cina non è riuscita a dimostrare di essere un’economia di mercato e che il MES rappresenta un rischio reale per l’occupazione e gli investimenti nell’UE. L’Economic Policy Institute ha stimato che fino a 3,5 milioni di posti di lavoro nell’UE e 228 miliardi € di PIL annuo sono minacciati dalla concessione prematura e unilaterale del MES.“Concedere il MES alla Cina sarebbe come dare una licenza illimitata al dumping cinese. Oggi il dibattito europeo é concentrato sull’effetto distruttivo del dumping sull’acciaio, i pannelli solari, la ceramica e la fibbra ottica. Se l’UE concede la qualifica di MES alla Cina, ci ritrovermeo presto davanti a un commercio sleale nel settore automobilistico, ma anche nell’ingegneria meccanica, materiali avanzati, telecommunicazioni e tanti altri settori strategici europei “, ha concluso Nitzschke.
(Natalia Kurop)

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »